templari energie rinnovabili
Mi Piace! Mi Piace!:  1
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 2 di 3 primaprima 123 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 21 a 40 su 43

Discussione: Sostituzione bollitore per acs. Kronoterm o Ariston?

  1. #21
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito



    Devi far fare i due fori da 12cm sul muro che da all'esterno? Perché l'unico lavoro è quello, per il resto va solo sostituito il boiler, sono due raccordi da avvitare e una presa da inserire.
    Già 200€ di manodopera penso dovrebbero essere adeguati, non serve nessuna competenza e in due ore si fa tutto compresi i fori a muri, se non ci sono cose particolari

  2. #22
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ahpperò.... Ora domando alla ditta come giustificano mille e passa euro di manodopera... Grazie per la dritta

  3. #23
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Mi hanno detto che nel costo è inclusa oltre alla manodopera anche tutta una serie di cavi, tubi, il carotaggio del muro, il collaudo, ecc... mi tocca fidarmi. Ora però mi sorge un dubbio: siccome l'impianto che andranno a fare non prevede una pompa di calore esterna, il boiler Kronoterm prende l'aria calda dal bagno, ci scalda l'acqua e spara l'aria fredda fuori all'esterno attraverso un tubo. Domanda sciocca: ma questo non significa comunque che il bagno sarà più freddo? Da ignorante penso che se togli calore all'aria di una stanza, quella stanza risulterà più fredda... sbaglio?

  4. #24
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Si fanno due buchi sul muro, uno serve ad aspirare l'aria esterna, l'altro ad immittere fuori l'aria "usata", in modo da essere "ermetici" rispetto all'aria e alla temperatura del bagno.
    Ma non puoi farti fare un altro preventivo es da un installatore di condizionatori Panasonic o chiunque altro? Sembra che chi installa kronoterm per cifre sotto i 3 zeri di guadagno neanche si muove.
    A quel prezzo fatti due conti di quanto ci metti per andare in pari...

  5. #25
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Da quello che mi spiegano il Kronoterm non prende l'aria dall'esterno ma da dentro il bagno e poi rilascia fuori l'aria fredda, quindi non c'è aspirazione di aria dall'esterno... E' per questo motivo che mi chiedevo se con questo sistema non mi si raffredda il bagno...

  6. #26
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Allora, il Panasonic funziona aspirando aria fino a - 7°, del kronoterm ci sono due versioni, una funziona fino a 7°, l'altra fino a - 10° (in quest'ultima la sigla finisce con NT ed evidentemente non è quella che ti hanno proposto). Ora non so in che zona climatica sei, come riscaldi il bagno e se sei allacciato al metano o no, certo che in linea di massima aspirare aria calda (indipendentemente se poi scarica all'interno o all'estero) non è una buona scelta per i 5 mesi in cui quella temperatura è data dal riscaldamento (risparmi elettricità ma usi metano per compensare), se fai i conti considerando il risparmio nei soli 7 mesi più caldi, vedrai quanto ci vuole per recuperare quei 2500€...

  7. #27
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    La sigla che la ditta mi ha riportato per lo scaldabagno Kronoterm è: WP1-100 AR/E-LF-NT-PV

  8. #28
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Io ho Kronoterm e mi trovo benissimo, ho la presa d aria in cucina e devo dire che è molto utile(ricambio aria), ho fatto montare un deviatore per l aria in uscita, d inverno verso l esterno e d estate verso l interno ( aria fresca e deumidificata gratis)... in un primo momento volevo avere la doppia opzione anche per l aria in ingresso facendo prelevare l aria dal pianerottolo in inverno e dalla cucina in estate, ma ho preferito non controsoffittare... E0CBAB76-3239-47A8-8706-AC9823364610.jpeg
    Casa no gas 180mq in zona climatica D 1742 gg, fv 3kw sud-est, 3kw sud-ovest, pdc Kronoterm 8kw on/off, pdc acs Kronoterm 300 l. Piano ad induzione Neff da 90 cm contratto Engie 6kw bioraria. Classificazione energetica B/C

  9. #29
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    oltretutto non sono accese 24 ore al giorno, quindi direi che tra inerzia della casa ed il resto il calore sottratto è quasi tracurabile, IMHO

  10. #30
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da GnuDuncan Visualizza il messaggio
    oltretutto non sono accese 24 ore al giorno, quindi direi che tra inerzia della casa ed il resto il calore sottratto è quasi tracurabile, IMHO
    Corretto. Il calore sottratto però non è proprio trascurabile, con unità da 500w abbiamo circa 1700w di Potenza da recuperare.
    In inverno sono comunque in grado di abbassare di molto la T in un vano standard di 20m3.
    F.

    Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

  11. #31
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    dipende da dove la metti, in un locale tecnico direi che è quasi trascurabile

  12. #32
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Insomma..... su un carico standard 5 o 6°c in meno su vano da 20m3 vengono tolti.
    Poi se l'aria di aspirazione viene gestita bene con una ripresa in un locale adiacente il tutto si risolve.
    F.

    Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

  13. #33
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Si, forse pensavo troppo al mio caso in cui potrei posizionarla nel locale lavanderia/tecnico in seminterrato

  14. #34
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    È lo stesso posizionamento della mia aquarea DHW.
    Ho optato per una presa d'aria nel locale adiacente e scarico nel locale tecnico dove installato il boiler. Apertura di sfogo che comunica con la taverna.
    Vantaggio di sfruttare sempre il calo di umidità a discapito di quei 5 o 6 gradi in meno in inverno durante il funzionamento.... nel locale tecnico ho previsto radiante...... di supporto.

    Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

  15. #35
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Daminagor Visualizza il messaggio
    Buongiorno a tutti,
    vorrei approfittare dell'esperienza dei forumisti per porre una domanda, sperando che qualcuno possa darmi un consiglio in merito.

    Sto per installare un impianto fotovoltaico da 10kw e voglio sostituire l'attuale bollitore elettrico per l'acs per via degli elevati consumi. Mi sono state fatte due proposte da degli addetti ai lavori ma non sono abbastanza preparato tecnicamente per capire quale sia la scelta più opportuna in termini di costi/efficienza. Premetto che siamo tre persone in casa.

    La prima proposta è stata un Kronoterm WP1 100 AR/E-LF-PV da 100 litri in pdc con riscaldatore elettrico supplementare da 1,5kw al costo di 2500 euro. Se non ho capito male (il che è probabile) questo Kronoterm utilizza circa 300 w elettrici per produrre 1kw di potenza termica lavorando in pdc e questo vorrebbe dire ridurre al 20% l'attuale consumo elettrico per acs . E fino qui mi pare una buona cosa, specialmente vista la grande affidabilità di questo marchio (così mi dicono).
    La seconda proposta è stata un Lydos ibrido da 80litri della Ariston di cui riporto le caratteristiche
    Allegato 66083Questo bollitore da quanto mi è dato di capire funziona in parte in pdc e in parte in resistenza elettrica ma non sono in grado di valutare i dati tecnici sopra riportati per fare un paragone con il Kronoterm. Ciò che so è che questo dell'Ariston costa 500 euro invece di 2500.
    Detto ciò avrei davvero bisogno di un consiglio per capire verso quale scelta orientarmi... Il kronoterm con quelle caratteristiche vale una spesa iniziale così alta in funzione del risparmio nel tempo rispetto all'Ariston che probabilmente consuma di più ma quantomeno ha un prezzo decisamente più basso? Con il Kronoterm mi ripagherei in tempi ragionevoli (un paio d'anni) 2000 euro di differenza rispetto all'altro, tenendo conto della differenza di consumi tra i due?

    Ringrazio molto chiunque potrà/vorrà darmi una mano.

  16. #36
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao io ti consiglio di vedere questo video Come funziona pompa di calore per acqua calda (Video 3 di 4) - YouTube se non l'hai già visto. Io fino a neanche un mese fa non ne sapevo niente di pompe di calore, ora mi sto facendo una cultura guardando i video dell'Ingegnere Samuele Trento.

  17. #37
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Ecco che spunta un nuovo utente e segnala l'ing. Trento che sappiamo poi cosa propone ai poveri utenti....... le famose termopompe professionali.... che tutto sono tranne che convenienti...
    Anzi no scusate sono convenienti... per chi le vende a quei prezzi!!!!!

    State lontani da certi siti e persone....
    Ada03 se sei in buona fede lascia perdere quella robaccia e invece usa il tuo tempo per leggere il forum sicuramente troverai informazioni utili e senza secondi fini come quei video....
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  18. #38
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Io ho fatto una premessa vale a dire che mi sono approcciata a questa tecnologia da neofita. Comunque a me personalmente ha convinto. Nel mio caso insieme al mio compagno abbiamo deciso di togliere la caldaia presente nell'abitazione che abbiamo acquistato e stiamo ristrutturando, abbiamo anche smontato i termosifoni. Ci è stata proposto il sistema di riscaldamento e raffrescamento canalizzato con pompa di calore più boiler per l'acqua calda sanitaria. Di qui ho iniziato ad indagare e mi sono imbattuta nei suoi video. Se fosse possibile vorrei mettere una pompa di calore e basta sia per riscaldamento e raffrescamento che per l'acqua calda, di tipo professionale e la Kronoterm mi ha colpito, abito in condominio e non so se a livello di spazio la cosa sia fattibile, oppure se non fosse possibile la soluzione unica opterei per 2 pompe di calore e non per pdc+boiler visti i consumi. Il discorso del monitoraggio in remoto e la possibilità di aggiustare eventuali guasti a distanza senza aspettare che arrivi il tecnico a casa mia mi ha entusiasmato. Penso che siccome ci devo ancora entrare nell'appartamento, magari andrò a spendere di più, ma questo personalmente mi rassicura di un lavoro fatto meglio. Poi appunto non sono del settore e non ne capisco un tubo, forse sbaglierò, ma da profana i suoi discorsi mi hanno preso. Ah per adesso la ditta che dovrebbe farmi il lavoro non è Partner dell'Ingegnere, io ho commentato qualche suo video su youtube per chiedere consiglio e mi ha risposto, ho visto anche qualche video di GMC impianti gli specialisti dell'aria siccome ho optato per il canalizzato e ho preso contatti con loro per avere un che collaborano con lui e avere il preventivo di una seconda ditta e più quotata (rispetto alla prima che ho sentito nella mia zona).

  19. #39
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Passo dopo per leggere i commenti sulla formica!
    Non deludetemi .
    F.

    Inviato dal mio SM-A920F utilizzando Tapatalk

  20. #40
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da max.c Visualizza il messaggio
    Ecco che spunta un nuovo utente e segnala l'ing. Trento che sappiamo poi cosa propone ai poveri utenti....... le famose termopompe professionali.... che tutto sono tranne che convenienti...
    Anzi no scusate sono convenienti... per chi le vende a quei prezzi!!!!!

    State lontani da certi siti e persone....
    Ada03 se sei in buona fede lascia perdere quella robaccia e invece usa il tuo tempo per leggere il forum sicuramente troverai informazioni utili e senza secondi fini come quei video....
    Ho appena sentito un secondo parere per la mia situazione N.1 Mono canalizzato Ariston DUO 085 comprensivo di unità esterna inverter pompa di calore riscaldamento / raffrescamento e unità interna a soffitto canalizzabile il tutto in classe A++
    +
    1 scaldabagno elettrico ariston da LT100 posto in cucina mod.Velis

    Una eminente ditta per il mio appartamento mi ha consigliato anziché la Ariston per il riscaldamento e raffrescamento la Daikin, Mitsubihi, oppure la General. Mentre per l'acqua calda se non voglio lo scaldabagno elettrico ariston, una pompa di calore Ariston oppure si anche della Cronoterm se voglio spendere di più. A loro avviso la Ariston è più quotata (tralasciando la Cronoterm)dal punto di vista H20, mentre le altre marche sopracitate per quanto riguarda riscaldamento e raffrescamento. Meglio sentire l'Ingegnere Samuele se si parla di questi sistemi per ville e quant'altro non per un appartamento in sintesi. In effetti mi ha colpito l'Ingegnere, ma mi chiedevo dove avrei potuto mettere quei macchinoni in casa mia. Accetto consigli. Ho tratto spunto dalla domanda di Daminagor per avere altri pareri anche io. Aiuto non voglio rimanere al freddo e al gelo e magari anche in una stalla

  21. RAD
Pagina 2 di 3 primaprima 123 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Risposte: 24
    Ultimo messaggio: 02-01-2018, 07:20
  2. Sos PDC, dimensionamenti e scelta, kita o Kronoterm ???
    Da Felix2013 nel forum Pompe di Calore AEROTERMICHE
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 18-09-2016, 20:38
  3. Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 01-02-2015, 09:56
  4. Sostituzione Boiler elettrico con Istantaneo a gpl: Ariston Fast 11?
    Da MicroKernel nel forum Caldaie a Gas (metano-GPL)
    Risposte: 25
    Ultimo messaggio: 28-11-2013, 13:49
  5. Sostituzione bollitore ( no caldaia )
    Da Pubs1999 nel forum Caldaie a Gas (metano-GPL)
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 07-06-2012, 22:22

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •