templari energie rinnovabili
Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  1
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 7 di 7 primaprima 1234567
Visualizzazione dei risultati da 121 a 137 su 137

Discussione: sistema Idronico Samsung EHS + ACS

  1. #121
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito



    pero in effetti una bolletta di 350 euro/2700 kwh 0,13 euro al kwh...non è credibile..penso sia una bolletta di conguaglio..su cui hanno scalato degli acconti...ocio a fare i conti bene altrimenti si pensa che certe regolazioni siano stupefacenti...in euro..quando poi si tratta solo di un gioco di anticipi e acconti
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  2. #122
    Novizio/a

    User Info Menu

    Thumbs up Regolazione climatica

    Ciao a tutti,
    che voi sappiate è possibile invertire la curva climatica?
    Ossia ritengo che la pdf potrebbe consumare meno corrente se avesse una T di mandata più alta nelle ore calde della giornata per poi calare quando la notte quando la resa non risulta più essere ottimale.

    Dal manuale pare si possa traslare la curva ma non invertirla... me ne date conferma?

    Grazie in anticipo

  3. #123
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ciao a tutti
    sto per avviare la ristrutturazione di un appartamento in fascia climatica E. Anche a me il termotecnico ha proposto questo sistema.
    Il calcolo del fabbisogno termico ha dato come risultato Wc 5300 (da quanto capisco si riferisce al fabbisogno in riscaldamento) e Wf 6300.
    Mi ha proposto la PdC da 7 KW per stare tranquilli in caso di T esterna -7 (la PdC 6 KW a -7 farebbe al massimo 5.2 KW) con relativo modulo idronico. L'acqua calda sanitaria la farò con scaldabagno a gas in quanto non ho posto per posizionare l'accumulo.
    Cosa ne pensate?
    grazie
    ciao

  4. #124
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Dove ci sta un boiler a gas ci sta un boiler scaldato dalla pdc?
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  5. #125
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    No non ci sta...parliamo di uno scaldabagno istantaneo a gas (Rinnai)...della Samsung leggo pareri discordanti...

  6. #126
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    hai provato a vedere sul sito ufficiale se presente e supportato? Mai sentiti questi prodotti..

  7. #127
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Lo scaldabagno verrebbe usato per l'acqua calda sanitaria, la PdC per riscaldamento\raffrescamento.
    Non vorrei inquinare il topic ma giusto per non fare confusione parliamo di questo : Scaldabagno a gas Infinity 14e (domestico) | Gamma Domestica | Rinnai Italia S.r.l.

  8. #128
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Si si, capito. Non conosco né loro né Samsung in merito. Mai sentiti. Ma montare una pdc che faccia tutto(mistubishi, pana, Daikin, kita?)
    Ad ogni modo non so dirti nulla in merito questa marca

  9. #129
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Non ho posto per mettere l'accumulo per l'acqua calda sanitaria...quindi non posso far fare alla PdC anche l'ACS...

  10. #130
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Se fossi forzato ad usare un caldaia a gas monterei qualche cosa di conosciuto e comune. Molti meno problemi. Se tutto integrato,(quindi costretto a montare quella) non mi sembrano molti conosciuti. Samsung mi pare che su pdc non abbia molto da dire. Magari da due anni a questa parte e' cambiata la situazione...

  11. #131
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Buonasera a tutti. Anche a me è stata proposta una soluzione Samsung EHS per far andare riscaldamento a pavimento, ACS e sistema canalizzato ad aria. Leggendo questo topic devo dire che mi sono molto spaventato in quanto si trovano poche testimonianze a riguardo e molti parlano di prestazioni pessime.
    Mi confermate che è meglio pensare a soluzioni alternative (Daikin, Mitsubishi, kita...) ??

  12. #132
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Daikin dipende quale.Per Mitsubishi, kita o Panasonic ci sono buoni riscontri. Poi dipende da tanti fattori la scelta.

  13. #133
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da AlSr Visualizza il messaggio
    Buonasera a tutti. Anche a me è stata proposta una soluzione Samsung EHS per far andare riscaldamento a pavimento, ACS e sistema canalizzato ad aria. Leggendo questo topic devo dire che mi sono molto spaventato in quanto si trovano poche testimonianze a riguardo e molti parlano di prestazioni pessime.
    Mi confermate che è meglio pensare a soluzioni alternative (Daikin, Mitsubishi, kita...) ??
    Io ce l'ho e fa acqua calda, riscaldamento pavimento e climatizzazione con 3 splitter + predisposizione per un quarto. Come impianto funziona benissimo, purtroppo siamo s****ti con l'assistenza che non mi è piaciuta. Parliamo di macchine complesse, addirittura ricevono spesso aggiornamenti e correzioni bug per dirti il livello di queste macchine.
    Unico neo e che comunque consumano, su quello devi vedere tu. Il vantaggio è che se non ti esplode qualcosa, non hai manutenzione e con un sistema fai tutto (nel bene e nel male).

  14. #134
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da mauriziogl Visualizza il messaggio
    Io ce l'ho e fa acqua calda, riscaldamento pavimento e climatizzazione con 3 splitter + predisposizione per un quarto. Come impianto funziona benissimo, purtroppo siamo s****ti con l'assistenza che non mi è piaciuta. Parliamo di macchine complesse, addirittura ricevono spesso aggiornamenti e correzioni bug per dirti il livello di queste macchine.
    Unico neo e che comunque consumano, su quello devi vedere tu. Il vantaggio è che se non ti esplode qualcosa, non hai manutenzione e con un sistema fai tutto (nel bene e nel male).
    Grazie del riscontro mauriziogl.
    Dici che consumano rispetto ad altre marche ? Oppure in generale parlando di PDC ?
    Infatti la cosa positiva è che con una macchina riuscirei a fare tutto. Gli aggiornamenti a cosa servono scusa l'ignoranza ? una volta installata e ben settata non dovrebbero esserci particolari problemi. Se ancora hanno bug sono abbastanza instabili come sistemi o sbaglio ?

  15. #135
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Buongiorno a tutti,


    riprendo questo thread nella speranza di avere qualche info di conforto. L'ingegnere che sta seguendo il progetto del mio impianto (legge 10), ci sta proponendo un sistema Samsung EHS TDM Plus.


    Stiamo ristrutturando e non abbiamo bisogno di rifare i pavimenti, ragion per cui il progettista sta lavorando il più possibile sulla coibentazione dell'involucro (esterno comunque da rifare, tanto vale farlo bene) e ci ha proposto una PDC aria-aria (per riscaldamento e raffrescamento), da usare anche per ACS (per l'appunto una AE120MXTPEH, quindi una 12kW). Non ho ancora imparato a leggere bene la relazione ex legge 10, quindi non riesco a capire se quei 12kW siano abbondanti o meno. Ho letto però che un leggero sovradimensionamento può non essere dannoso, quanto piuttosto può risultare un beneficio per la COP, che per il Samsung di cui sopra dai suoi 4.41 in condizioni ideali, scende tranquillamente a 2.97 in condizioni meno favorevoli (secondo il datasheet) e (nella realtà) credo pure più in basso.

    L'impianto dovrebbe essere coadiuvato da un piccolo solare termico (penso per l'ACS) e da pannelli fotovoltaici (nell'intenzione dovrebbero raggiungere i 6kW, ma penso che - in base alla superficie a disposizione - potremo arrivare ragionevolmente a 4.5 / 5 kW).


    Ho alcune domande, in base a quanto letto in precedenza:

    • @mauriziogl, tu sostieni che i tuoi consumi siano alti, ma questo cosa significa nella realtà dei fatti? Qual è la tua bolletta annua di elettricità? I 2.5kW fissi che consumava la tua PDC ad inizio thread, sono rimasti invariati durante l'inverno, anche quando la casa era in temperatura?
    • @mauriziogl, gli aggiornamenti software di cui parli (fattore positivo, vuol dire che il prodotto non è discontinued, comincerei a preoccuparmi quando non dovessero più arrivare), ebbene, come ti arrivano? Passa il tecnico da te o c'è qualche sistema automatico di aggiornamento?
    • qualcuno sa dirmi che differenza c'è tra il sistema Samsung EHS TDM e il Samsung EHS TDM Plus?
    • dovendo ripensare al contratto di fornitura elettrica e tenendo a mente il micro campo fotovoltaico di cui sopra, è opportuno orientarsi su un impianto (e un contratto elettrico) monofase o trifase. Perché?
    • nella relazione ex legge 10, qualcuno sa spiegarmi come faccio realmente a capire qual è la Potenza termica di progetto?
    • conviene mettere un meter separato per monitorare i consumi della PDC?
    • chi doveva montare un sistema Samsung, alla fine l'ha fatto o ha ripiegato su altra marca?
    • Rimanendo nell'ambito del setup di cui sopra, quali altre marche posso spingere il progettista a valutare? Panasonic e Mitsubishi? Non c'è qualche produttore europeo da valutare? Il terrore è che - quando la temperatura scende sotto i 0 gradi (a Torino capita), una PDC "orientale" mi faccia ciaone e mi lasci al freddo...


    Grazie a tutti per il confronto.

  16. #136
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da marcuse Visualizza il messaggio
    Buongiorno a tutti,


    riprendo questo thread nella speranza di avere qualche info di conforto. L'ingegnere che sta seguendo il progetto del mio impianto (legge 10), ci sta proponendo un sistema Samsung EHS TDM Plus.


    Stiamo ristrutturando e non abbiamo bisogno di rifare i pavimenti, ragion per cui il progettista sta lavorando il più possibile sulla coibentazione dell'involucro (esterno comunque da rifare, tanto vale farlo bene) e ci ha proposto una PDC aria-aria (per riscaldamento e raffrescamento), da usare anche per ACS (per l'appunto una AE120MXTPEH, quindi una 12kW). Non ho ancora imparato a leggere bene la relazione ex legge 10, quindi non riesco a capire se quei 12kW siano abbondanti o meno. Ho letto però che un leggero sovradimensionamento può non essere dannoso, quanto piuttosto può risultare un beneficio per la COP, che per il Samsung di cui sopra dai suoi 4.41 in condizioni ideali, scende tranquillamente a 2.97 in condizioni meno favorevoli (secondo il datasheet) e (nella realtà) credo pure più in basso.

    L'impianto dovrebbe essere coadiuvato da un piccolo solare termico (penso per l'ACS) e da pannelli fotovoltaici (nell'intenzione dovrebbero raggiungere i 6kW, ma penso che - in base alla superficie a disposizione - potremo arrivare ragionevolmente a 4.5 / 5 kW).


    Ho alcune domande, in base a quanto letto in precedenza:

    • @mauriziogl, tu sostieni che i tuoi consumi siano alti, ma questo cosa significa nella realtà dei fatti? Qual è la tua bolletta annua di elettricità? I 2.5kW fissi che consumava la tua PDC ad inizio thread, sono rimasti invariati durante l'inverno, anche quando la casa era in temperatura?
    • @mauriziogl, gli aggiornamenti software di cui parli (fattore positivo, vuol dire che il prodotto non è discontinued, comincerei a preoccuparmi quando non dovessero più arrivare), ebbene, come ti arrivano? Passa il tecnico da te o c'è qualche sistema automatico di aggiornamento?
    • qualcuno sa dirmi che differenza c'è tra il sistema Samsung EHS TDM e il Samsung EHS TDM Plus?
    • dovendo ripensare al contratto di fornitura elettrica e tenendo a mente il micro campo fotovoltaico di cui sopra, è opportuno orientarsi su un impianto (e un contratto elettrico) monofase o trifase. Perché?
    • nella relazione ex legge 10, qualcuno sa spiegarmi come faccio realmente a capire qual è la Potenza termica di progetto?
    • conviene mettere un meter separato per monitorare i consumi della PDC?
    • chi doveva montare un sistema Samsung, alla fine l'ha fatto o ha ripiegato su altra marca?
    • Rimanendo nell'ambito del setup di cui sopra, quali altre marche posso spingere il progettista a valutare? Panasonic e Mitsubishi? Non c'è qualche produttore europeo da valutare? Il terrore è che - quando la temperatura scende sotto i 0 gradi (a Torino capita), una PDC "orientale" mi faccia ciaone e mi lasci al freddo...


    Grazie a tutti per il confronto.
    Ciao Marcuse. Ti rispondo a distanza di qualche anno di utilizzo con le dovute nuove considerazioni:
    Questa è una casa nuova, una ex stalla in pietra con cappotto su 2 facce (le altre non potevamo per vincoli), non ho altre esperienze con altri tipi di riscaldamento. In inverno (dove la macchina fa più fatica), la tempratura come stamane, era di 1 grado. Quindi è normale che la pompa debba lavorare un po' di più. Io ho una macchina da 14 kw di resa (quella sopra la tua) per una casa ora di 70 quadri e tra 1 mese salirà a circa 85 m2 con riscaldamento a pavimento, accumulo ACS 200 litri, 3 splitt + 1 in futuro, 2 pannelli sonnencraft solari (2 mq totali circa) impianto fotovoltaico potenza iniziale 5 kw.
    Non sono un tecnico ed un esperto, prendi tutto quello che dico con le pinze.
    Allora, se tengo uno split acceso siamo (quando và a regime) a circa 700 watt di consumo, con il riscaldamento a pavimento siamo a circa 3,5kw in partenza per un'ora e mezza e poi a circa 1-1,7 kw di media. Il riscaldamento a pavimento funziona bene (davvero bene), uscita temperatura perfetta, senza bisogno di scambiatori. La temperatura dell'accumulo usando solo la pompa di calore (altrimenti il modulo idronico ha una resistenza da 3 kw e l'ACS una addirittura da 6 kw, ma per ovvie ragioni le ho disabilitate), ci mette circa 1 ora 1 1/2 con temperatura attorno ai 25 gradi per portarla a 42 gradi. I pannelli solari in inverno (abito a Ventimiglia entroterra), con una buona giornata di sole arrivano a 40 gradi, altrimenti siamo sui 36 gradi se c'è quel sole con poche nuvole. E' una macchina complessa, puoi impostare molte funzioni, alcune utili, la maggior parte richiede pero' di entrare in programmazione. Ad esempio se vuoi disabilitare/abilitare il riscaldamento dal termostato devi entrare in programmazione. Utile il display con cavo molto lungo (circa 10-15 mt se ricordo bene) che puo' essere portato dalla caldaia alla stanza come fatto io. Quando erano stati messi gli split non funzionavano bene perchè la macchina aveva bisogno di un aggiornamento software, che deve essere fatto dalla ditta specializzata

    La bolletta siamo a circa 20-30 euro in estate. sui 150-200 nei mesi freddi, ma non ha senso, ognuno è diverso e abita in posti diversi. Noi abbiamo tutto elettrico e usiamo asciugatrice, lavatrice, lavastoviglie, forno, piano induzione. tutta l'illuminazione in casa è a led. Impianto elettrico Vima By-me con gestione dei carichi per evitare che il contatore salti. L'impianto fotovoltaico da 5,5 è sceso di circa 1 kw 1,4 kw in 5 anni, dovrei anche pulirli.
    Danni: rotto negli ultimi 3 mesi di garanzia uno dei 2 inverter della Aurora, rotto in garanzia la scheda elettronica che gestisce l'elettrovalvola del gas per gli split (2 elettrovalvole per totale di 4 split gestibili).
    - A mio parere funziona bene, solo gli split ci mettono circa 3-4 minuti a partire, prima che si attivi tutto.
    - Modulabile: scegli tu cosa attivare, se vuoi far partire anche le resistenze o altro (previo aumento contatore)
    - Imgombri minori perchè hai 1 sola macchina
    - Non bisogna accendere camini o pulire il pellet

    Contro:
    - Macchina costosa
    - Unica macchina, se si rompe un pezzo sei fermo con tutto
    - Complessa, nessuno è capace a metterci mano a meno che nn abbia fatto corsi per quel tipo di macchina

    X acqua calda valuta anche mitshubishi è molto valida.
    ciao

  17. #137
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie mille davvero per i consigli.

    I costi bolletta che mi hai indicato non sono così lontani dalle ipotesi che mi ero fatto, considerando anche che da me (TO) la temperatura scende un po' di più che da te. Il mio vero terrore è che la macchina esterna non riesca a tenere i -8 gradi (che è la temperatura minima di progetto in Torino).
    Che consumi di più per i cicli di defrost ci può stare (ne fa molti la tua?), ma spero quantomento che non si inchiodi. Non ho idea di quanto sarà il preventivo del mio futuro sistema con PDC aria-aria, ma credo che una qualsiasi altra soluzione con PDC aria-acqua o geotermia-acqua verrebbe almeno 3-4 volte tanto, quindi non sono granché preoccupato dei costi dell'impianto.
    Ciò che ti chiedo ancora è se è ipotizzabile lo scaldare una casa intera solo con aria (noi non vorremmo toccare i pavimenti). L'ingegnere che ha progettato l'impianto sostiene di sì. Per carità, ad ognuno il proprio mestiere, però qualche domanda è bene farsela.
    Tra l'altro, ipotizzo che cambiare tecnologia (andando su geotermia o pavimenti radianti) porti con sé un incremento costi di almeno 40k€/50k€ ingiustificati per il risparmio che ne derivererebbe (neanche fruendo dell'Ecobonus), risparmio che a spanne è quantificabile in 300€/400€ l'anno in bolletta.

    Riguardo all'ACS, cosa conviene fare? Scaldarla solo quando serve o mantenere costantemente l'accumulo caldo?

    Riguardo alla complessità e all'essere dipendente da un esperto per ogni aggiornamento o taratura, mi fa pensare che Mitsubishi o Panasonic non siano da meno. Mi sembra che offrano sistemi analoghi e potranno essere leggermente più performanti, ma non da costringere l'impiantista ad un cambio marca.

    Ecco, mi preoccupa abbastanza il fatto di poter rimanere al freddo se dovesse rompersi qualcosa. O meglio, chiunque abbia una caldaia a condensazione sarebbe in una situazione analoga (fatti salvi eventuali sistemi di backup), ma ciò che è preoccupante è la lentezza di intervento e di sostituzione componentistica da parte della rete Samsung. Bisognerebbe capire su Torino qual è la marca, tra quelle citate, che risulti più efficace nel post-vendita. Qualcuno ha esperienza diretta?

    Ad ogni modo, grazie davvero per gli ottimi consigli, saluti.
    Marco

  18. RAD
Pagina 7 di 7 primaprima 1234567

Discussioni simili

  1. preventivi a confronto....sovello+sma VS samsung+powerone
    Da teusta nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 16-02-2011, 18:08
  2. moduli sovello e samsung
    Da teusta nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 31-01-2011, 14:11
  3. Pannelli Samsung mono
    Da Raptor66 nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 09-06-2010, 18:21
  4. Moduli fotovoltaici SAMSUNG?
    Da lorenzoenergy nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 01-05-2010, 23:59
  5. Pannelli fotovoltaici SAMSUNG
    Da car.boni nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 23-07-2009, 12:41

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •