Evlist veicoli elettrici
Mi Piace! Mi Piace!:  8
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  3
Pagina 1 di 12 123456789101112 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 238

Discussione: Retrofit elettrico: approvato il decreto!

  1. #1
    Amministratore

    User Info Menu

    Predefinito Retrofit elettrico: approvato il decreto!



    Buon giorno a tutti!

    Con immenso piacere vi segnalo che è stato pubblicato in gazzetta ufficiale, n°7 del 11 gennaio 2016 il decreto che permetterà la riconversione in elettrico del parco motori attualmente circolante.
    Un passaggio atteso da molti e per cui molti hanno lavorato e fatto azioni di lobbi. Energeticambiente e Energoclub incluse. Un grazie particolare va anche a Daniele Invernizzi di Ev-now e al deputato Ivan Catalano.

    Vi allego il decreto completo in allegato.

    Da ora, lentamente, si potranno omologare kit di conversione che potranno essere disponibili per autoveicoli ma, purtroppo, non per i motoveicoli.
    A dir la verità manca ancora il decreto dirigenziale dall'approvazione dei criteri di omologazione dei kit ma di fatto oramai la strada è tracciata e gli ostacoli maggiori superati.
    Quindi a breve (anche se non troppo) potremo finalmente eliminare vecchi e inquinanti motori per rinnovarli con silenziosi e più puliti veicoli elettrici!!

    Eroyka
    File Allegati File Allegati
    Ultima modifica di eroyka; 13-01-2016 a 12:40
    Comprogreen.it: soluzioni di alta ecologia che supportano il forum. Acquista in piena sicurezza!
    Essere realisti e fare l'impossibile

  2. #2
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Peccato, niente scooter, ma non si può avere tutto...
    Il presente decreto disciplina le procedure per l'approvazione
    nazionale, ai fini dell'omologazione, e le procedure di installazione
    di sistemi di riqualificazione elettrica su veicoli delle categorie
    internazionali M1, M1G, M2, M2G, M3, M3G, N1 e N1G, immatricolati
    originariamente con motore termico.
    Anche niente "ibridizzazione":
    Ai fini del presente decreto, si intende per :
    a) "sistema di riqualificazione elettrica": un sistema che
    consente di trasformare un veicolo con motore endotermico in un
    veicolo con esclusiva trazione elettrica
    Punti-chiave:

    • 1.0: veicoli delle categorie internazionali M1, M1G, M2, M2G, M3, M3G, N1 e N1G, immatricolati originariamente con motore termico.
    • 2.1: "sistema di riqualificazione elettrica": un sistema che consente di trasformare un veicolo con motore endotermico in un veicolo con esclusiva trazione elettrica
    • 3.1: La domanda di omologazione di un sistema di riqualificazione elettrica e' presentata presso un Servizio tecnico, quale definito dall'articolo 3, comma 1, lettera ll) del decreto 28 aprile 2008 del Ministro delle infrastrutture e trasporti, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 162 del 12 luglio 2008, in conformita' alle disposizioni, di cui all'articolo 4 del decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione 2 maggio 2001, n. 277, e successive modificazioni.
    • 3.2: Ogni sistema di riqualificazione elettrica e' omologato dalla Direzione generale per la motorizzazione - Divisione 3.
    • 4.2 E' richiesto il preventivo nulla osta del costruttore del veicolo nei casi in cui il sistema di riqualificazione elettrica richieda sostituzioni o modifiche di parti del veicolo al di fuori del sistema di propulsione stesso.
    • 4.3 In alternativa al nulla osta del costruttore del veicolo, il Servizio tecnico, di cui all'articolo 3, comma 1, procedera' alle verifiche e prove necessarie
    • 5.1: Il costruttore del sistema di riqualificazione elettrica e' responsabile dell'omologazione e della conformita' di produzione di tutti i componenti del sistema stesso, nonche' delle modifiche necessarie per installare il sistema su un veicolo appartenente al campo di impiego del sistema medesimo.
    • 6.1: Ogni sistema deve essere installato da impresa esercente l'attivita' di autoriparazione, di seguito indicata come "installatore", di cui alla legge 5 febbraio 1992, n. 122.
    • 6.4: L'installazione di un sistema di riqualificazione elettrica su un veicolo comporta, a seguito di visita e prova, l'aggiornamento della carta di circolazione, a norma dell'articolo 78 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e successive modificazioni.
    • 6.5: Non e' consentito il ripristino del motore endotermico
    Ultima modifica di eroyka; 14-01-2016 a 09:36
    Batterie, DoD e profondità di scarica: *** Scaricare le batterie solo fino a metà prima di ricaricarle. *** Al piombo da 60 km: usata 20 km per volta durerà 60.000 km, 60 km per volta ne durerà 12.000. *** Al litio da 60 km: usata 20 km per volta durerà 120.000 km, 60 km per volta durerà 60.000 km.
    -- Jumpjack --

  3. #3
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    io ho letto/ capito che è stato fatto in parte per retrofittare gli autobus bredamenarini e iris. (M1)

  4. #4
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ma ci sono/ci saranno dei produttori di kit interessati a chiedere omologazioni? all'estero sono già in vendita ed omologati? Se omologati nella UE sono vendibili in italia senza omologazione italiana? Quando potrebbe costare una trasformazione?
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  5. #5
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Esistono già 2 kit in attesa di omologazione, forse anche 3, ma non mi ricordo come si chiamano....
    E c'è anche la ditta che già converte in elettrici i vecchi "cinquini"... ma anche qui non ricordo il nome (non microvett, una nuova).
    Batterie, DoD e profondità di scarica: *** Scaricare le batterie solo fino a metà prima di ricaricarle. *** Al piombo da 60 km: usata 20 km per volta durerà 60.000 km, 60 km per volta ne durerà 12.000. *** Al litio da 60 km: usata 20 km per volta durerà 120.000 km, 60 km per volta durerà 60.000 km.
    -- Jumpjack --

  6. #6
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    avevo avuto contatti con ecarsnow anni fa... provo a dare qualche info ma le cose sono cambiate e Daniele potrà essere più preciso.

    Non credo sarà possibile montare kit esteri e omologarli in Italia, la normativa italiana è (o almeno era) molto stringente.

    In passato si poteva retrofitare un veicolo all'estero (es tramite TUV) e poi importarlo e circolarci.

    Con le nuove norme dovrebbe diventare possibile definire un certo kit (basato anche su componentistica estera ovviamente) e omologarlo in Italia per un certo veicolo.

    A quel punto diventerebbe come un gancio traino o un impianto a gas: dopo averlo istallato presso officina autorizzata si fa visita e prova in motorizzazione e si annota sul libretto, o probabilmente verrà fatto un libretto nuovo (forse anche targa nuova?) visto il cambio drastico di caratteristiche.


    Io sono un po' pessimista perchè è passato molto tempo (più di 5 anni) e l'iter non è neanche concluso... ma vedremo, speriamo!

    EV-now ipotizzava un'attività del genere: acquisto di vetture rottamate in buone condizioni (es smart col motore fuso, sembra alcuni motori erano ko dopo 80000 km) e vendita della vettura retrofittata e rigenerata.

    E credo che questa sarà la via: identificazione di parchi auto consistenti di un certo modello e si agisce su quelli. Vedo poco probabile che si possa arrivare a dire: mi retrofitto la mia vecchia Dedra del 1995.

    I KIT se e quando ci saranno saranno disponibili solo per mezzi molto diffusi... e il tutto costerà diverse migliaia di euro, quindi dovranno essere mezzi in buone condizioni
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  7. #7
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    a lume di naso credo che i costi saranno elevati e non so se ne varrà la pena

  8. #8
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Io vendo il motore della mia Smart fortwo e la trasformo subito!!

  9. #9
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Mi sembra che non ci sia nessuna liberalizzazione, nel nuovo decreto, anzi... se prima la situazione era incerta ed esistevano scappatoie, ora è diventato legge il fatto che è necessario il nulla osta del produttore del veicolo e che un veicolo convertito in elettrico riconosciuto idoneo alla circolazione stradale in qualunque paese della UE non lo è nel territorio italiano se non su ulteriore verifica nazionale. Alla faccia dell'unità europea...
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)
    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)
    Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione (attr. Edmund Burke)

  10. #10
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Come sempre, la legge non è sufficiente, deve essere perfezionata da un decreto attuativo e dalle circolari della motorizzazione.
    A quando una legge che non imponga pastoie e si limiti a proibire solo ciò che non rispetta le norme di sicurezza e di inquinamento?
    Vi ricordare la storia dei Quad e prima ancora il 3 ruote?
    Je suis Charlie e amo mamma e papà.

  11. #11
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da livingreen Visualizza il messaggio
    se prima la situazione era incerta ed esistevano scappatoie, ora è diventato legge il fatto che è necessario il nulla osta del produttore del veicolo
    Tutt'altro!
    Leggi bene:

    4.2 E' richiesto il preventivo nulla osta del costruttore del veicolo nei casi in cui il sistema di riqualificazione elettrica richieda sostituzioni o modifiche di parti del veicolo al di fuori del sistema di propulsione stesso.
    • 4.3 In alternativa al nulla osta del costruttore del veicolo, il Servizio tecnico, di cui all'articolo 3, comma 1, procedera' alle verifiche e prove necessarie
    Batterie, DoD e profondità di scarica: *** Scaricare le batterie solo fino a metà prima di ricaricarle. *** Al piombo da 60 km: usata 20 km per volta durerà 60.000 km, 60 km per volta ne durerà 12.000. *** Al litio da 60 km: usata 20 km per volta durerà 120.000 km, 60 km per volta durerà 60.000 km.
    -- Jumpjack --

  12. #12
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da mgc Visualizza il messaggio
    Come sempre, la legge non è sufficiente, deve essere perfezionata da un decreto attuativo e dalle circolari della motorizzazione.
    Credo (spero) si fosse innescato un circolo vizioso: "che li facciamo a fare i decreti se non c'è la legge?" "che la facciamo a fare la legge se non ci sono i decreti?"

    Ora la legge dettagliata c'è (il decreto sviluppo 2012 non era neanche lontanamente così prolisso, preciso e articolato sull'argomento!).
    Vediamo se il Ministero si sveglia...

    Ma occhio perchè presto un kit retrofit potrebbe entrare in concorrenza con un'auto nata elettrica, se davvero, come promette LG-Chem, le batterie al litio costeranno 150E/kWh entro due anni (contro i 500 attuali).
    Sarà uno stimolo alla concorrenza e a chi arriva prima, o uno spauracchio che preverrà gli investimenti nel retrofit?
    Certo da mangiare c'è parecchio, a elettrificare alcuni milioni di vecchi scassoni puzzolenti... quindi la cosa potrebbe anche decollare!
    Batterie, DoD e profondità di scarica: *** Scaricare le batterie solo fino a metà prima di ricaricarle. *** Al piombo da 60 km: usata 20 km per volta durerà 60.000 km, 60 km per volta ne durerà 12.000. *** Al litio da 60 km: usata 20 km per volta durerà 120.000 km, 60 km per volta durerà 60.000 km.
    -- Jumpjack --

  13. #13
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    a elettrificare alcuni milioni di vecchi scassoni puzzolenti... quindi la cosa potrebbe anche decollare!
    Sempre che le grandi lobby del mercato auto non azzoppino la legge e mettano i bastoni fra le ruote.
    I miei blog: Scatti e pose Luigisblog
    Il mio impianto: 3kwp con 12 pannelli SolarWorld Plus SW 250 poly, inverter Fronius Galvo 3
    PDC: 2x Panasonic Serie_Etherea CU-E12PKE (est) CS-E12PKEW (int) 12000btu EER=4.12 COP=4.32

  14. #14
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da jumpjack Visualizza il messaggio
    Tutt'altro!
    Leggi bene:

    4.2 E' richiesto il preventivo nulla osta del costruttore del veicolo nei casi in cui il sistema di riqualificazione elettrica richieda sostituzioni o modifiche di parti del veicolo al di fuori del sistema di propulsione stesso.
    • 4.3 In alternativa al nulla osta del costruttore del veicolo, il Servizio tecnico, di cui all'articolo 3, comma 1, procedera' alle verifiche e prove necessarie
    Ho letto... frenata rigenerativa, controllo di stabilità etc etc NON FANNO parte del sistema di propulsione, e ben difficilmente potranno essere verificati da un Servizio Tecnico inesistente e senza le necessarie attrezzature.

    Inoltre, ribadisco, anche nell'articolo 8 si trova:
    ""... Art. 8
    Riconoscimento dei sistemi omologati da altri Stati dell'Unione
    europea e dello Spazio economico europeo
    1. I sistemi equivalenti al sistema di riqualificazione elettrica, omologati da Stati appartenenti all'Unione europea ed allo Spazio economico europeo, sono soggetti a verifica delle condizioni di sicurezza del prodotto e di protezione degli utenti. (quindi, l'Italia rimane l'unico Stato in cui le verifiche CEE NON VENGONO accettate, ma devono essere ripetute, Ndr).
    2. La verifica di cui al comma 1 e' effettuata da un Servizio tecnico, di cui all'art. 3, comma 1, sulla base di idonea documentazione, rilasciata dallo Stato che ha provveduto all'omologazione. Quest'ultima e' riconosciuta in ambito nazionale solo se, dall'esame documentale, si evince che le condizioni di
    sicurezza del sistema e di protezione degli utenti sono equivalenti o superiori a quelle richieste dal presente decreto..." (quindi, se le Norme europee prevedono certe caratteristiche minime, noi che siamo superiori vogliamo che siano invece "equivalenti o superiori alla nostre", con buona pace della normativa comunitaria, Ndr)
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)
    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)
    Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione (attr. Edmund Burke)

  15. #15
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    beh ma non è il caso di fasciarsi la testa prima di vedere cosa succederà.

    Il dubbio vero è in parte legato a quanto ho scritto e ha ripetuto diversamente Jumpjack...

    Io ho sentito parlare di retrofit nel 2010, ma se ne parlava già da un po'. Da allora le macchine native elettriche sono aumentate e costano pure meno.

    Se avrà successo lo avrà se si comincia a lavorare (istallare) entro 1-2 anni a mio avviso. Perchè più aumentano le auto elettriche disponibili (e quindi costano meno, e si trovano usate) meno sarà redditizio e fattibile modificare una termica per elettrizzarla.

    Un kit attualmente, per elettrizzare una utilitaria da 100-150 km, costerebbe almeno 4-5000 euro tra batterie, motore e controller, poi c'è manodopera e burocrazia... e il costo dell'auto da elettrificare (che se è decente non è zero).
    La stessa auto nuova quanto può costare? 20000 euro in calo?
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  16. #16
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a tutti
    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
    ...Un kit attualmente, per elettrizzare una utilitaria da 100-150 km, costerebbe almeno 4-5000 euro tra batterie, motore e controller, poi c'è manodopera e burocrazia... e il costo dell'auto da elettrificare...
    Ciao Riccardo, 4-5000 Euro? Oggettivamente impossibile!

    Salutoni
    Furio57
    L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
    LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
    Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perchè "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

  17. #17
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Eppoi prendere una auto da rottamare ed elettrificare e portarsi dietro tutti i problermi di carrozzeria , parti usurate etc , spendendo in totale 10.000€ almeno, il retrofiti e' nato morto .....e' una cosa da smanettoni/sperimentatori per avere solo la gratifica del funzionamento.... economicamente e' un suicidio.....
    Forum che si professa ecologico , con gli sponsor che vendono fumarole a biomassa

    **** Non ho nessuna intenzione di RIsottoscrivere le regole , visto che sono stato sanzionato senza nessuna giustificazione ****

  18. #18
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    anche a me sembra non esserci un grande interesse se una piccola elettrica nuova puo costare 20 mila..ma è cosi?

    Forse ci sarebbe piu interesse per una grande e comoda e ben accessoriata sw? in tal caso il valore residuo della (propria) auto potrebbe essere superiore e quindi tutto sommato piu giustificato andarci a spendere 10 mila euro..specie se hai fuso e devi decidere se buttare via tutto o tenere.
    M in macchine dove esiste servosterzo (penso idraulico) e servofreno (penso a depressone), come si fa?
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  19. #19
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a tutti, ho dato un'occhiata al decreto e mi sembra fatto abbastanza bene, operativo e se rispettate ed invariate le condizioni di sicurezza, di peso e di velocità del veicolo da convertire non è necessario nulla osta delle case costruttrici. Inoltre il decreto indica le dichiarazioni di conformità che il costruttore del kit e l'installatore devono redigere ai fini dell'omologazione. A me sembra che il Decreto sia completo e dia tutte le indicazioni necessarie per la conversione.
    Cosa molto importante è anche la comprensibilità e semplicità di redazione del documento stesso. Voglio ringraziare personalmente i firmatari del Decreto: Il ministro Del Rio ed il guardasigilli Orlando per l'apertura di questa nuova frontiera verso la mobilità del futuro.

  20. #20
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Wf, hai letto, ma... hai letto la mia interpretazione?
    "4.2 E' richiesto il preventivo nulla osta del costruttore del veicolo nei casi in cui il sistema di riqualificazione elettrica richieda sostituzioni o modifiche di parti del veicolo al di fuori del sistema di propulsione stesso.
    • 4.3 In alternativa al nulla osta del costruttore del veicolo, il Servizio tecnico, di cui all'articolo 3, comma 1, procedera' alle verifiche e prove necessarie "

    Quindi le modifiche al telaio per alloggiare il propulsore diverso, l'eliminazione del serbatoio del carburante e magari un nuovo telaio per motore o batterie, i sistemi frenanti rigenerativi e i controlli di trazione e stabilità sono esclusi. E allora non si scappa, o il nulla osta oppure le verifica tecnica, con documentazione completa (tutto il progetto deve essere verificato? quanto costa? come un auto nuova?)

    E poi, come faresti a mantenere invariato il peso se metti le batterie?

    Questo decreto è evidentemente fatto per grossi costruttori di kit che facciano però pochi modelli di retrofit, tipicamente per gli autobus. Escluderei completamente il retrofit su decine di modelli di automobili in piccole officine: nessuno potrebbe assumersi costi simili.
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)
    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)
    Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione (attr. Edmund Burke)

  21. RAD
Pagina 1 di 12 123456789101112 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Retrofit elettrico al governo
    Da Daniele.invernizzi nel forum RETROFIT elettrico
    Risposte: 22
    Ultimo messaggio: 14-01-2016, 09:13
  2. Il Decreto Sviluppo 2012 incoraggia il retrofit elettrico!
    Da jumpjack nel forum RETROFIT elettrico
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 29-04-2014, 13:15
  3. il nuovo Ecco decreto rinnovabili approvato dalla Camera
    Da felicelucia nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 11-02-2011, 16:52
  4. Retrofit elettrico di vecchio scooter?
    Da lèon nel forum RETROFIT elettrico
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 22-05-2008, 18:14
  5. retrofit elettrico?
    Da viR4 nel forum RETROFIT elettrico
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 12-06-2007, 00:05

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •