i Libri di Terranuova
Mi Piace! Mi Piace!:  9
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  1
Pagina 2 di 2 primaprima 12
Visualizzazione dei risultati da 21 a 32 su 32

Discussione: Smaltimento cenere caminetto

  1. #21
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito



    Io la mischio con la lettiera vegetale dei gatti elimina di più gli odori ma da posizionare rigorosamente in terrazzo/veranda.Troppa polvere.
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  2. #22
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a tutti,

    io la cenere la metto in un fusto di ferro da 200 kg e la uso d'inverno quando nevica (dopo aver spalato la neve sulla strada) e la strada ghiaccia, buttata direttamente sulla lastra di ghiaccio non scivoli più manco a volere.

  3. #23
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Perchè,come mai??Rende il ghiaccio poroso,ruvido?
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  4. #24
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao diezedi,

    probabilmente essendo fine la cenere si lega bene con il ghiaccio e non ti fa più scivolare e in più la fa sciogliere prima.
    Io ho una strada con una certa pendenza rivolta a sud e la neve per questo si scioglie facilmente quando c'è il sole, il problema è che appena va via il sole si ghiaccia immediatamente sempre tutta, allora spargo cenere sul ghiaccio e riesco tranquillamente a portare a casa la macchina, senza non riesci quasi neppure a camminare a piedi.

    La cenere la uso anche come antiparassitario per l'orto o i fiori, molto efficace sopratutto contro lumache e lumacotti.

  5. #25
    innominato
    Ospite

    Predefinito

    ciao a tutti

    giusto Lore !

    brevemente ... la cenere è composta da una parte insolubile in acqua ed una parte molto solubile .

    in linea di massima senza addentrarci troppo sui componenti della cenere di legna ,

    la parte di cenere che è solubile è composta principalmente da carbonato di potassio(K2CO3) e un pochino di carbonato di sodio(Na2CO3). (e piccole percentuali dei loro corrispettivi ossidi). indichiamo la parte solubile come "S"

    la parte insolubile è composta da carbonati di calcio e magnesio ed i rispettivi ossidi oltre a quantità variabili di residui carboniosi,fosfati etc. indichiamo la parte insolubile o pochissimo solubile con "I"

    Avete mai visto una macchina spargisale? ,presumo di si .

    bene , generalmente in zone a cui si arriva a circa -5 / -10 °C ,il macchinario sparge una mistura solida formata da sabbia e cloruro di sodio(NaCl), la mistura può essere sparsa sia in prevenzione(prima che si formi il ghiaccio) ,sia come "cura" (ghiaccio già presente).

    sulla lastra di ghiaccio la parte insolubile I (sabbia) ,dovrebbe aumentare l'aderenza .

    La parte solubile (S) è il sale , che diminuisce la temperatura di solidificazione dell'acqua ( è una proprietà colligativa delle soluzioni ,abbassamento crioscopico),di conseguenza il ghiaccio o non si forma o tende a sciogliersi (il processo ha inizio anche in presenza di infinitesime quantità di acqua allo stato liquido). a parità di acqua/solida/liquida, + sale mettiamo + si abbassa il punto di solidificazione ,fino al limite del punto eutettico

    Nella cenere possiamo notare le stesse similitudini.

    P.S. in realtà NaCl potrebbe anche utilizzarsi a temperature inferiori ai -10 °C , nella pratica ci vorrebbe una quantità/m2 manto stradale , di molto superiore per arrivare vicino al punto eutettico ( circa -20°C)

    ovviamente i continui dilavamenti, dati dal discioglimento del ghiaccio , asportano pian piano il sale .da qui la necessità di ripetere l'operazione

    cordialmente

    Francy
    Ultima modifica di innominato; 16-02-2017 a 02:22

  6. #26
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Io con la cenere ci pulivo la piastra della cucina a legna,non serviva paglietta o che,un foglio di giornale un pò di cenere,un pò d acqua a volte.Poi un giorno non so se perchè la stufa era calda o perchè ci ho aggiunto acqua mentre pulivo la piastra calda con la carta,si è immediatamente vaiolata tutta la piastra(dove stavo pulendo)nel giro di pochi secondi,dei buchi di un mm .Che reazione può essere accaduta?
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  7. #27
    innominato
    Ospite

    Predefinito

    ciao diezedi

    penso che
    probabilmente hai una piastra in ghisa , la ghisa viene intaccata a velocità elevate dall'idrato di calcio(indice di corrosione =4) .l'idrato di calcio si forma dalla reazione tra acqua e ossido di calcio contenuto nella cenere di legna .
    a piastra calda la velocità di reazione (tra ghisa e idrato) è molto elevata ,inoltre il calore della piastra, concentra la soluzione/sospensione determinando un'ulteriore aumento della cinetica di reazione .

    cordialmente

    Francy
    Ultima modifica di innominato; 18-02-2017 a 03:04 Motivo: eliminato CaCO3

  8. #28
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Smile

    [QUOTE=innominato;

    la parte di cenere che è solubile è composta principalmente da carbonato di potassio(K2CO3) e un pochino di carbonato di sodio(Na2CO3). (e piccole percentuali dei loro corrispettivi ossidi). indichiamo la parte solubile come "S"

    la parte insolubile è composta da carbonati di calcio e magnesio ed i rispettivi ossidi oltre a quantità variabili di residui carboniosi,fosfati etc.
    cordialmente

    Francy [/QUOTE]

    la cenere si usava come detersivo, concime inorganico , concime organico(biochar) , insetticida (alcalinità) e tanto altro.
    da un kg di legna si ricavano 10 g di cenere , costituita da ossidi di potassio fosforo magnesio calcio e carbonati.
    qualcuno sa come estrarre potassio e fosforo dalla cenere?

  9. #29
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Riutilizzo della cenere derivante dalla carta

    Buongiorno a tutti , mi chiamo Antonio e sono un nuovo menbro di questo forum. In questi giorni sono alle prese nello smaltimento, o melgio bruciare , tutti gli appunti universitari di tanti anni fà, accumulati e ormai non più utilizzati.
    Ho preferito fare in questo modo perchè credo che ogni cosa può servire a nuovi utilizzi e quindi la carta, che ormai non può più essere utilizzata, invece di mandarla in qualche discarica la sto trasformando in cenere.
    Mi chiedevo se anche questo tipo di cenere può essere trasformata in lisciva o come concime / fertilizzante.
    Vi ringrazio in anticipo e vi auguro una buona giornata.
    Antonio

  10. #30
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao gentile707,

    dalle mie parti esiste la raccolta differenziata della carta e viene raccolta da sola appunto per essere poi ri-immessa di nuovo nel ciclo produttivo della carta anche se "usata".
    Bruciarla così, per me, è proprio l'ultimo dei riutilizzi e uno spreco in generale, tra l'altro non credo sia un granché neppure la cenere che rimane piuttosto grossolana

  11. #31
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a Roma le ceneri del caminetto si butta tra i rifiuti organici...Penso sia uguale un po' in tutta Italia...il criterio sarà lo stesso...
    Ciao.

  12. #32
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    ricordo ancora quando dalle mie parti c'erano i cassonetti in plastica e qualche scriteriato buttava quella che credeva essere cenere ed invece erano braci e dopo un pò fumava tutto il cassonetto!

  13. RAD
Pagina 2 di 2 primaprima 12

Discussioni simili

  1. cenere nel crogiolo
    Da giufer nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 28-01-2011, 18:57
  2. Cenere in caldaia
    Da francy4283 nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 03-12-2010, 20:35
  3. Smaltimento della cenere
    Da ale62 nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 19
    Ultimo messaggio: 16-05-2010, 23:37
  4. Cenere come fertilizzante
    Da rua49 nel forum BIOMASSE
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 29-11-2008, 18:18
  5. E per aspirare la cenere?
    Da diegodi nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 15-01-2008, 23:27

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •