i Libri di Terranuova
Mi Piace! Mi Piace!:  9
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  1
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 32

Discussione: Smaltimento cenere caminetto

  1. #1
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Smaltimento cenere caminetto



    Ciao a Tutti,
    scusate la domanda stupida.... Eventualmente indirizzatemi su qualche guida...

    Ma la cenere del caminetto si può/si deve/è meglio buttare nell'umido o nell'indifferenziato (nero)?

    Mi sembra uno spreco non fare "compostaggio"...
    Grazie in anticipo

    ops forse ho sbagliato sezione...

  2. #2
    jail71
    Ospite

    Predefinito

    Se hai del terreno la puoi buttare tal quale,avendo solo l'accortezza di mescolarla col terreno altrimenti crea una pellicola poco permeabile all'acqua.
    Nella compostiera nelle proporzioni adeguate.

  3. #3
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Nella compostiera è meglio non metterla, rischi di bloccare l'azione dei micro organismi. Una dispersione moderata nel terreno può essere utile, ma occorre capire cosa ci devi mettere su quel terreno, perché non tutte le coltivazioni gradiscono l'alto contenuto di zolfo, carbonio e altri componenti che dipendono dal materiale originario che è stato bruciato: non tutte le ceneri sono uguali, anche quando provengono da biomateriale, come la legna.

    ••••••••••••

  4. #4
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie,
    io ho un giardino microscopico... quando ho provato a "spargere le ceneri" nel terreno mi sono tornate in casa...
    Se ci fosse il terreno il problema non si porrebbe ok. Ma nel mio caso?
    Il mio comune ha la raccolta differenziata, mi chiedevo se fosse più corretto smaltire la cenere nell'umido, anche considerando che brucio solo legna naturale qualche foglio di giornale e un cubetto di diavolina....

  5. #5
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    io non ho il camino e ne ho appena recuperato un sacco da setacciare per lavare i piatti o per farci la lisciva.
    «Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo». Mahatma Gandhi

  6. #6
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Insomma è un peccato buttare la cenere.... Ma infatti io volevo appunto "riciclarla"...
    Se a qualcuno serve qui in zona gliela tengo da parte.....
    Dubito che riuscirò a convincere mia moglie a lavarci i piatti...

  7. #7
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ho gestito per anni una centrale termoelettrica a biomasse, per esperienza ti posso dire che la cenere è considerata rifiuto "pericoloso" e và smaltita come tale(in processi industriali).
    La cenere ha un ph molto alto, e questo può alterare significamente le caratteristiche del terreno: nonostante essa sia ricca di microelementi che "farebbero bene alle piante" un ph molto alto non permetterebbe ad esse di poterli assorbire, a seconda della temperatura di utilizzo della caldaia poi, potrebbe contenere diversi sali e ossidi anch'essi dannosi per le piante:
    per spargerla tal quale, dovresti utilizzarne max 200-300 g per mtq di terreno (in questa proporzione viene usata anche da chi produce compost, terricci e fertilizzanti).
    Adesso veniamo al bello:
    Proprio a causa dell'elevata alcalinatà, la cenere ha un'ottimo potere pulente: può essere utilizzata per creare detersivi e sapori biologici

    Insomma è un peccato buttare la cenere.... Ma infatti io volevo appunto "riciclarla"...
    Se a qualcuno serve qui in zona gliela tengo da parte.....
    Dubito che riuscirò a convincere mia moglie a lavarci i piatti...
    Invece di convincerla ad usare la cenere, falle del sapone facendo scorrere dell'acqua bollente sulla cenere e filtrandola

  8. #8
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da bartx Visualizza il messaggio
    ti posso dire che la cenere è considerata rifiuto "pericoloso" e và smaltita come tale(in processi industriali).

    Proprio a causa dell'elevata alcalinatà, la cenere ha un'ottimo potere pulente: può essere utilizzata per creare detersivi e sapori biologici

    Invece di convincerla ad usare la cenere, falle del sapone facendo scorrere dell'acqua bollente sulla cenere e filtrandola
    Tutto molto interessante....
    Però.. Ora mi dite che è considerato rifiuto pericoloso.... Ora di farci un sapone o la lisciva...

    Tutti bei consigli, per i quali ringrazio, ma inizio a pensare che non ci sia una risposta univoca... Cioè si può "riciclare", ma non è chiaro come smaltire correttamente.

    Anche la carta dei giornali si può bruciare, ma è meglio metterla al macero!

    Oltre che per il portafoglio utilizziamo le fonti rinnovabili, nel nostro piccolo, per inquinare meno. Ma se con i rifiuti rischiamo di fare danni???

  9. #9
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    E' considerata pericolosa a causa della suo stato "polverulento" (fa molto male inalarla) e anche se teoricamente prodotta da biomasse "potrebbe" (e sottolineo "potrebbe") contenere residui di combustione potenzialmente dannosi per l'uomo (talvolta da analisi chimiche è stata riscontrata presenza di ossidi e di idrocarburi... il punto è questo: una centrale elettrica che produce centinaia di tonnellate di cenere al giorno, se la spargesse sul terreno creerebbe un disastro ambientale per i seguenti motivi:
    modificherebbe il ph del suolo creando problemi a flora e fauna, respirarne enormi quantità non è tanto salutare nemmeno per l'uomo, quindi va smaltita secondo le normative vigenti:
    Viene inviata a centri di recupero, che a loro volta la inviano a compostaggi (che ne usano modeste quantità -3 o 4 kg per metro cubo per correggere il ph del terreno, tra l'altro contiene fosforo e altri elementi che ammendano il terreno) o a impianti che ne fanno prodotti chimici o cosmetici.
    Ricapitolando: se ne scarichi una montagna in un terreno lo distruggi non tanto per il potere inquinante della cenere in se per se, ma perchè essa stravolge gli equilibri del terreno stesso in forti dosi, mentre apporta sicuri benefici, se utilizzata in modeste quantità. La caratterizzazione di rifiuto speciale e pericoloso è stata adoperata per evitare emergenze derivanti dall'esempio sopra riportato (la montagna di cenere su un terreno, per intenderci).
    Spero di essere stato chiaro e già che siamo in tema vorrei fare un ultimo esempio:
    Gli stessi fertilizzanti e/o ammendanti, in dosi massiccie possono essere dannosi con il terreno: si ha l'effetto opposto della cenere: in grandi quantità inacidiscono il terreno. Io per esempio mi faccio il mio compost, ricavato da fogliame, dall'umido che produco, sterco di cavallo(del mio cavallo), terra e cenere, nelle giuste quantità riesco a farmi un terriccio per fiori di elevata qualità che utilizzo per le fioriere in balcone, oppure in giardino come ammendante

  10. #10
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    L'acidità del compost è voluta per determinate piante, come per esempio i geranei, e in generale per le cosiddette "acidofile", chiaramente un buon compost è un mix ben bilanciato dedicato alla coltivazione per la quale lo si prepara.

    Nel consorzio ecoambientale presso il quale ho fatto il corso di compostaggio producono vari tipi di compost e chi va ad acquistarlo da loro può scegliere in base proprio a cosa desidera coltivare in quel terreno. Ci sono tecnici in loco che aiutano il cliente nella scelta.

    Ho scritto questo per dire che la cenere può essere smaltita con l'umido, ma la sua immissione deve essere bilanciata, quindi sarebbe opportuno conferirla a questi centri separata dal resto dell'umido.

    Difficilmente chi fa compostaggio domentico sarà in grado di smaltire nel proprio compostatore la cenere prodotta dal proprio impianto di riscaldamento e ACS.

    ••••••••••••

  11. #11
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito uso della cenera per farne sapone

    Ciao, ho letto che dalla cenere si potrebbero realizzare dei buoni saponi o prodotti detergenti.
    Qualcuno mi saprebbe spiegare il procedimento per farli e l'utilizzo dei saponi così ottenuti?

    Io produco pochissima cenere all'anno, giusto la brace per le grigliate d'estate.
    In parte la spargo nel terreno ma ultimamente ne ho una ventina di kg che non so come smaltire e non mi va di spargere nell'orto....

  12. #12
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    basta mischiarla con acqua e innaffiarci le piante e un ottimo concime naturale,lo faccio sempre

  13. #13
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Come ho scritto prima, la cenere va bene solo per alcune piante, quindi il consiglio è di non farne un uso indiscriminato, specialmente se se ne dispone di parecchia, a causa della provenienza dall'impianto di riscaldamento a biomasse.

    Meglio valutare quanto tenerne per l'uso proprio e il resto conferirlo all'impianto consortile di compostaggio.

    ••••••••••••

  14. #14
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Cercavo altro e mi sono ritrovato questo post e vi dico la mia.

    Dopo vari esperiomenti ho risolto che il modo migliore di utilizzare la cenere consiste nel tappare i buchi sul tratto di strada sterrata che porta a casa mia.

    Operazione da farsi con il terreno asciutto e con una previsione di un paio di giorni di sereno. Passandoci con le ruote la cenere si compatte a rende meglio di una badilata di terra.

    Con il tempo la strada se la mangia e torna il buco ma intanto arriva il nuovo inverno.

  15. #15
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Quello che dici tu si chiama dispersione e quella incontrollata non è certamente la soluzione più eco-compatibile.

    Che a te convenga di più non lo metto in dubbio, ma sospetto che sia un tantino illegale, specialmente se non conosci la composizione di tali ceneri.

    ••••••••••••

  16. #16
    Mr.Hyde
    Ospite

    Predefinito

    come dice nll ...occhio a dove mettete la cenere

    per le basofile ad esempio potrebbe andare( anche se va comunque calcolata la quantita' di cenere per ettaro non è che x basofila si intende pH 12 nè parliamo sempre di pH 7,4 -8,5)... ma sulle acidofile la vedo grama , a meno che non si faccia una analisi di pH del terreno e poi si calcoli l'effettivo quantitativo di cenere da miscelare al terreno per rimanere a pH acido.

    La cenere da vegetali contiene parecchia "potassa" (carbonato di potassio K2CO3) , quindi è fortemente basica .Per altro il potassio contenuto va molto bene per la fase di fioritura , quindi se la distribuzione della cenere viene fatta secondo i canoni agronomici ( analisi del ph terreno, del potere tampone , e dell'attivita' di scambio ionico e delle ceneri ) il risultato sara' sicuramente buono,

    la stessa cosa vale per i concimi , in primis viene eseguita l'analisi del terreno , poi a seconda del tipo di coltivazione ( quindi dal suo fabbisogno) vengono calcolati i quantitativi per ettaro da disperdere nel terreno ...troppo concime puo'

    intossicare la pianta , facendola crescere meno o addirittura determinandone la fine del ciclo vitale

    altro utilizzo che ritengo importante è come diceva iP , per preparare saponi (magari dagli oli vegetali di scarto o fritti)

    lui ha parlato di liscivia , ed è proprio una soluzione di potassa(o soda) ,per ebollizione prolungata la liscivia saponifica l' olio/grasso, dando sapone e glicerina)

    Francy
    Ultima modifica di Mr.Hyde; 31-07-2014 a 08:22

  17. #17
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    interessante discussione, in questo periodo che ne produco un paio di secchi a settimana mi stavo giusto chiedendo se potevo fare qualcosa di diverso che darla insieme all umido per la raccolta differenziata.

    ora poi che ho anche 1 ettaro di terra i dubbi aumentano

    inviato dal cell

  18. #18
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    A parte i ri-utilizzi casalinghi, sapone o fertilizzate (occhio in tal caso, come diceva il buon Hide, a dove e quanta), in ambito di smaltimento differenziato, è buona norma informarsi a priori come il proprio consorzio di smaltimento rifiuti la gestisce.
    Nel mio comune, ad esempio, va trattata come rifiuto indifferenziato (secco urbano o R.S.U. che dir si voglia), nel comune di mia madre, invece, per modiche quantità (?), è possibile inserirla nell'umido..... viste le multe... occhio alla penna ... anzi, alla cenere!!
    A volte l'uomo inciampa nella verità, ma nella maggior parte dei casi si rialzerà e continuerà per la sua strada (Churchill).
    Colui che chiede è uno stupido per cinque minuti. Colui che non chiede è uno stolto per sempre. (p. cinese)

  19. #19
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da mflash Visualizza il messaggio
    ora poi che ho anche 1 ettaro di terra i dubbi aumentano

    inviato dal cell
    Visto che hai un ettaro di terra leggi qui:


    Fertilizzare con la cenere - Idee Green


    Cenere dei pellet: un ottimo concime organico



    Per quanto mi riguarda quella dei pellet la uso anche per tappare i buchi sulla strada sterrata che porta a casa. Attendo che le previsioni del tempo diano qualche giorno senza pioggia e riempio i buchi; l'umidità della notte e un po di passaggi con l'auto la assestano. Risultato superiore a quello che si otiene utilizzando terra o ghiaia..

  20. #20
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Alcuni ci fanno la lisciva per pulire ma non usate recipienti di alluminio che si corrodono.

  21. RAD
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. cenere nel crogiolo
    Da giufer nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 28-01-2011, 18:57
  2. Cenere in caldaia
    Da francy4283 nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 03-12-2010, 20:35
  3. Smaltimento della cenere
    Da ale62 nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 19
    Ultimo messaggio: 16-05-2010, 23:37
  4. Cenere come fertilizzante
    Da rua49 nel forum BIOMASSE
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 29-11-2008, 18:18
  5. E per aspirare la cenere?
    Da diegodi nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 15-01-2008, 23:27

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •