Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 13 su 13

Discussione: La distruzione del territorio

  1. #1

    User Info Menu

    Predefinito La distruzione del territorio





    Ho voluto postare questo video perchè si parla di inceneritori a bio-massa. Il problema dei rifiuti a Ivrea è grave ma una cosa è certa, questo problema il comune di Ivrea lo sa e vuole costruire questo inceneritore, così credono che i rifiuti possano essere smaltiti, ma nn è così; l'inceneritore smaltisce i rifiuti ma rilascia nell'aria anche alcune piccole particelle che col passare del tempo si depositano nei polmoni provocando tumori...quindi sono dannosi anche per la salute...e credo che voi lo sappiate tutti.
    Beppe credo che è intervenuto non solo per questo, ma per il fatto che costruendo l'inceneritore molte fabbriche, negozi o altri impianti verrano eliminati e credo che la cosa che gli fa più rabbia sia il fatto che i soldi per costruirlo glieli diamo NOI, roviniamo la NOSTRA salute con i NOSTRI soldi!!!

  2. #2

    User Info Menu

    Predefinito

    UP!

  3. #3
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    è arrivato beppe grillo

  4. #4
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quali citta' utilizzano l'80% della spazzatura prodotta, e come viene utilizzata?
    Cerchiamo di dare delle informazioni corrette e veritiere.

  5. #5
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Albi, non ti offendere ma scrivi minestroni.Prima parli di incenritori a biomassa ed è una terminologia abbastanza inconsueta , a meno che non consideri un inceneritore anche la stufa della nonna , poi parli di particelle . Sei sicuro di avere conoscenza delle cose di cui scrivi? Sai perlomeno quali sono queste particelle ? Di quale sostanza sono composte ? Quante sono ?
    Lo sai che quando computi l'80% di riutilizzo di qualunque città tu parli , anche Utopia , almeno il 30% viene proprio " termovalorizzato" perchè altrimenti non avrebbe altro utilizzo?
    la demonizzazione per principio di qualunque sistema di riutilizzo dei rifiuti che comporti una termovalorizzazione porta a un immobilizzo totale del settore e come unico rimedio all'ampliamento delle discariche con un ulteriore consumo di territorio .
    La estensione delle discariche porta al rischio di inquinamento mafioso del territorio sia per quanto riguarda la costruzione delle stesse che per la gestione e per la raccolta . La differenziata totale è attualmente una utopia che si scontra con le scelte di imballaggi e distribuzione da parte di tutto il complesso industriale mondiale. L'alternativa alla termovalorizzazione di parte dei rifiuti è l'immobilità " campana" ti sembra una bella alternativa?
    Se invece di postare cose nuove leggi un po' sul forum troverai moltissima letteratura sui sistemi di abbattimento dei gas combusti e sulla loro efficienza, se hai dubbi al riguardo potrai avere delucidazioni . Se vieni qui a parlare di piccole particelle troverai al massimo comprensione per la tua ignoranza

  6. #6
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    tutti parlano di tutto la bellezza di internet....ma è meglio bruciare tonnellate di tonnellate di petrolio e rimanere sepolti dalla monnezza oppure ricavare energia dalla monnezza per girare senza bruciare tonnellate di tonnellate di petrolio ? beppe grillo è un tuttologo retrogrado

  7. #7
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Saluti,

    porto la mia opinione, Ok che con gli inceneritori (ops termovalorizzatori) si riduce moltissimo volume e pericolosità dei rifiuti, anche senza inquinare troppo (trattamento fumi etc...ok) ma da qui a spacciare l'incinerazione dei rifiuti come un mezzo per "guadagnare" energia è una mistificazione.
    Vada per l'eliminazione dei rifiuti ed il recupero del calore per vari usi, ma il bilancio è in perdita, a meno di psanti sussidi, ed è questo il punto a mio parere! in lombardia si spaccia la termovalorizzazione come una fonte di energia, ma non è così.
    Saluti
    Alex

  8. #8
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Alex, il bilancio energetico nudo e crudo ti da pienamente ragione . Rifiuti termovalorizzati = poca energia elettrica per unità di peso.Se il bilancio lo fai calcolando l'energia necessaria alla costruzione della discarica, alla sua gestione , alla distruzione del percolato , alla sorveglianza, al rischio di sversamenti , al fatto che in certe nostre regioni le discariche sono gestite da imprese mafiose senza professionalità che dovessero occuparsi di termovalorizzatori non sarebbero all'altezza , i conti cambiano. Come si diceva una volta che se le autostrade fossero state costruite di soli viadotti la ndrangheta non sarebbe stata competitiva , anche il gap tecnologico tra discariche e termovalorizzatori gode di questa similitudine

  9. #9
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Sulzer,

    su questo punto siamo d'accordo, ma bisognerebbe chiamare le cose con il loro nome e dire che l'inceneritore è il solo modo (dopo aver anche differenziato il riciclabile etc..) per ridurre ulteriormente volume e pericolosità dei rifiuti, E BASTA!
    IL recupero energetico, meglio se termico, Tele riscaldamento, piscine comunali etc etc benone, ma il CDR non è una "fonte" energetica!! o sbaglio?
    Ciao
    Alex

  10. #10
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Mia nonna diceva che i primi soldi guadagnati sono quelli che non hai speso, passare da un sistema energivoro e consumatore di territorio a un sistema che produce un po' di energia e non occupa ulteriore territorio non è un brutto guadagno......
    ma io penso alla torcia al plasma che in certri ambienti è vista come un blasfemo strumento del bieco capitalismo per sfruttare le masse . Tanto abito in una città che smonta i propri tetti di Eternit e li manda in discarica in Germania mentre in Francia da 10 anni hanno finito di fondere i propri tetti di Eternit e farli diventare ghiaia innocua senza che percorressero 3 km.

  11. #11
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito cancrovalorizzatori

    Quote Originariamente inviata da Sulzer1 Visualizza il messaggio
    Mia nonna diceva che i primi soldi guadagnati sono quelli che non hai speso, passare da un sistema energivoro e consumatore di territorio a un sistema che produce un po' di energia e non occupa ulteriore territorio non è un brutto guadagno......
    E' il momento delle nonne? Ok, la mia era della classe 1900, ha visto 2 guerre mondiale, 1 guerra coloniale ed è morta ad 88 anni per un tumore. Tua e mia nonna NON AVREBBERO MAI applicato quel detto per giustificare un impianto inutile come gli inceneritori. Le nostre nonne non avevano la minima idea di cosa fosse questa mostruosità perché tutto il sistema economico (basato principalmente sull'economia famigliare) si fondava sul RISPARMIO, sul RICICLO e sul RIUTILIZZO. Tre valori che sono andati persi ma che stiamo riscoprendo, complice anche la crisi.

    ps: Comunque questa discussione viene spostata nella sezione corretta (lasciando un link permanente).
    Prendete il posto dove siete nati, metteteci la centrale a gas a ciclo combinato più grande d'italia, la seconda discarica di rifiuti del Piemonte, una nuova centrale ad olio di palma, la rete di teleriscaldamento mai terminata e la vostra salute messa a rischio... Poi provate a pensate al vostro futuro...

  12. #12
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Anche la mia, stessa storia compresa l'Asmara .... Chiedo scusa ma come Roger Rabbit ho sentito la musica e non son riuscito a tenermi..... dove ci spostiamo?

  13. #13
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Sulzer1 Visualizza il messaggio
    Se il bilancio lo fai calcolando l'energia necessaria alla costruzione della discarica, alla sua gestione ,[...] alla sorveglianza
    è ovvio che i costi sono superiori per un impianto di incenerimento che richiede un impianto di preselezione e produzione di CDR a monte e di una discarica di rifiuti speciali a valle.
    Tra l'altro soltanto una parte dei rifiuti viene usata per la produzione di CDR. Gli altri dovrai metterli cmq in discarica se non attivi sistemi di riciclo.

    alla distruzione del percolato[...] al rischio di sversamenti ,
    il percolato è generato da materiale organico e gli inceneritori non trattano materiale organico ma solo CDR composto da carta, plastica e legno.

    al fatto che in certe nostre regioni le discariche sono gestite da imprese mafiose senza professionalità che dovessero occuparsi di termovalorizzatori non sarebbero all'altezza , i conti cambiano
    con i "termovalorizzatori" cresce il business sui rifiuti ed anche l'appetito per le imprese mafiose
    «Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo». Mahatma Gandhi

  14. RAD

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •