i Libri di Terranuova
Mi Piace! Mi Piace!:  2
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  1
Pagina 2 di 8 primaprima 12345678 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 21 a 40 su 146

Discussione: Vendere i rifiuti

  1. #21
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito



    Quote Originariamente inviata da sergeyb Visualizza il messaggio
    Ciao, tutti. Ho visitato l'azienda home scraps.it (si chiama Golinrecycling srl) e le notizie non sono buone. Non ho ancora chiarito tutti gli aspetti legali ma mi hanno intanto detto che la Guardia di finanza crea problemi col ritiro metalli da privati perché ci devono essere soggetti iva, formulari trasporto e altre storie... Dal 1 gennaio 2009 chiudono il ritiro per privati. Veramente le leggi di m...
    In tutti i paesi "normali" esiste la possibilità per i privati di consegnare tanti tipi di rifiuti contro un piccolo compenso mentre Italia, Congo ed alcuni altri paesi sottosviluppati non lo permettono. Dobbiamo sgobbare gratuitamente per le aziende del settore differenziando e dopo pagando la tassa rifiuti. Che schifo! Però ai campani che non hanno fatto niente finora con il recente decreto legge lo permettono!!! Vediamo cosa succede, Bertolaso ha detto che si potrebbe estendere a tutto il paese, ma non si capisce se solo le multe o anche la possibilità di avere un compenso anche per privati...
    Comunque, sto pensando a varie possibilità in contatto con una cooperativa e via altri canali. Compito arduo... Vi aggiornerò se si riesce a combinare qualcosa... Saluti
    Ciao.
    Sarei molto interessato ad approfondire questo aspetto.
    Dove posso trovare informazioni relative in merito?
    Grazie.

  2. #22
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Cercate su google questa voce e fatemi sapere che ne pensate o se avete già notizie!

    RICICLAGGIO RIFIUTI, L'ULTIMA NOVITÀ SI CHIAMA THOR - Video ...
    Scultrice:

  3. #23
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da scultrice Visualizza il messaggio
    Cercate su google questa voce e fatemi sapere che ne pensate o se avete già notizie!

    RICICLAGGIO RIFIUTI, L'ULTIMA NOVITÀ SI CHIAMA THOR - Video ...
    Sono quasi sicuro che THOR è un'ennesima fregatura. Al volo mi viene da chiedere quanta energia spendono e qual'è la resa. Poi il luogo della sperimentazione mi mette la pulce sull'orecchio - Messina...
    Simile sembra il discorso sul caso Recoplastica. Non rispondono al telefono, non si capisce cosa fanno e poi annunciano l'accordo con la regione SICILIA ... !!! Già sentivo la puzza del bruciato... Sembra sia un modo per ricevere contributi europei...
    Poi ci aggiunge il governo con la crociata contro la detrazione del 55%!!! Adesso in Italia non ci son speranze... All'inizio avevo apprezzato qualcosa di questo governo (anche se sono tendenzialmente di sinistra) ma ragionando vedo i nubi sempre più scuri sull'Italia ...

    Si può illudersi pensando che si può consumare senza pensare alle conseguenze tanto che dopo ci sono le macchine che separano ma NON CI SONO ALTERNATIVE ALLA DIFFERENZAZIONE DA PARTE DEI CITTADINI.

  4. #24
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da sergeyb Visualizza il messaggio
    Sono quasi sicuro che THOR è un'ennesima fregatura. Al volo mi viene da chiedere quanta energia spendono e qual'è la resa. Poi il luogo della sperimentazione mi mette la pulce sull'orecchio - Messina...
    Simile sembra il discorso sul caso Recoplastica. Non rispondono al telefono, non si capisce cosa fanno e poi annunciano l'accordo con la regione SICILIA ... !!! Già sentivo la puzza del bruciato... Sembra sia un modo per ricevere contributi europei...
    Poi ci aggiunge il governo con la crociata contro la detrazione del 55%!!! Adesso in Italia non ci son speranze... All'inizio avevo apprezzato qualcosa di questo governo (anche se sono tendenzialmente di sinistra) ma ragionando vedo i nubi sempre più scuri sull'Italia ...

    Si può illudersi pensando che si può consumare senza pensare alle conseguenze tanto che dopo ci sono le macchine che separano ma NON CI SONO ALTERNATIVE ALLA DIFFERENZAZIONE DA PARTE DEI CITTADINI.
    Se ti viene da chiedere vuol dire però che non c'è certezza!
    E' vero il caso recoplastica, non rispondono neanche a me, ma io insisto e finché non salta fuori tutta la verità non mi do pace!
    Sto facendo una faticata madornale per cercare di non far accendere il bruciatore da questi criminali!
    Scultrice:

  5. #25
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da scultrice Visualizza il messaggio
    Se ti viene da chiedere vuol dire però che non c'è certezza!
    E' vero il caso recoplastica, non rispondono neanche a me, ma io insisto e finché non salta fuori tutta la verità non mi do pace!
    Sto facendo una faticata madornale per cercare di non far accendere il bruciatore da questi criminali!
    Ho conosciuto i dati di un progetto simile ed il bilancio finale è piuttosto negativo e per quello penso che anche Thor è negativo. D'altronde è facile capire che più disomogeneo sarà il materiale in entrata più energia e lavoro devi applicare per ottenere il risultato omogeneo... Poi trattano chimicamente - vuol dire che di mezzo ci sono prodotti chimici ... E poi è sempre bruciare che per definizione non è il miglior modo di "recupero", la plastica deve rientrare nel ciclo produttivo... Guarda per una cosa sono sicuro: il miglior modo è la differenzazione dai cittadini e poi il rientro nel ciclo produttivo...
    Ma di che bruciatore stai parlando? Non mi risulta che Recoplastica vuole accenderne uno... Loro sembrava che aprissero i negozzi per ritirare alcuni tipi di rifiuti pagando i cittadini ma poi ...

  6. #26
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da sergeyb Visualizza il messaggio
    Ho conosciuto i dati di un progetto simile ed il bilancio finale è piuttosto negativo e per quello penso che anche Thor è negativo. D'altronde è facile capire che più disomogeneo sarà il materiale in entrata più energia e lavoro devi applicare per ottenere il risultato omogeneo... Poi trattano chimicamente - vuol dire che di mezzo ci sono prodotti chimici ... E poi è sempre bruciare che per definizione non è il miglior modo di "recupero", la plastica deve rientrare nel ciclo produttivo... Guarda per una cosa sono sicuro: il miglior modo è la differenzazione dai cittadini e poi il rientro nel ciclo produttivo...
    Ma di che bruciatore stai parlando? Non mi risulta che Recoplastica vuole accenderne uno... Loro sembrava che aprissero i negozzi per ritirare alcuni tipi di rifiuti pagando i cittadini ma poi ...
    Io sono della Versilia.
    Qui, per anni hanno taroccato i valori e ci siamo tutti avvelenati. Siamo riusciti a far partire la raccolta porta a porta ma i dirigenti sono gli styessi del bruciatore che vogliono riaccendere. Cerchiamo di opporci con più soluzioni possibili e quella di scraps era proprio bella. E' una guerra tra loro (tutti i politici destra e sinistra) che si adoperano su tanti fronti per mantenere accesa quella macchina e noi dell'Associazione per la Tutela Ambientale.
    Scultrice:

  7. #27
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Qualcuno sa mica niente su macchinari di recupero materiali di riciclo provenienti dalla non differenziata?
    Scultrice:

  8. #28
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Che c'entra il Thor con il tema di questa discussione? Del Thor se ne parla anche in altre discussioni su questo forum, invito chi vuole approfondire l'argomento a proseguire in quelle sedi.

    Riprendiamo a scambiarci i riferimenti di imprese e associazioni che acquistano rifiuti differenziati e non. Grazie.

    ••••••••••••

  9. #29
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Gentile moderatore, io ho fatto una domanda del tutto attinente a questa discussione. Se ce ne sono 2 simili, non è colpa mia. Comunque grazie per l'avviso.Andrò a cercare!
    Scultrice:

  10. #30
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Questa discussione vuole trattare il tema "Vendere i rifiuti !" (copia e incolla direttamente dal titolo) mentre il Thor è un sistema per trattarli i rifiuti, quindi se l'argomento ti interessa puoi seguirlo dove già lo si sta affrontando, oppure creare una nuova discussione, se quelle che sono aperte non ti soddisfano.

    La domanda non è quindi attinenete a questa discussione, ma avrai senz'altro più cura le prossime volte: con l'esperienza cresce anche l'attenzione al buon uso del forum, continua a seguirci (e a seguirti, visto che anche tu sei parte di questo forum). A presto.

    ••••••••••••

  11. #31
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da nll Visualizza il messaggio
    [MODERAZIONE: Non si cita un discorso intero, ma solo la parte che interessa, a maggior ragione se si tratta del post immediatamente precedente. E' sufficiente segnarne i riferimenti. nll.]
    Caro moderatore, non voglio essere polemica ma dire:"Che c'entra il Thor con il tema di questa discussione?" dopo che alcune persone hanno fatto un percorso di ricerca particolare,ragionato e maturato per cercare di capire le varie sfaccettature di una problematica di una certa importanza, mi è parso poco educato. penso che ci sia modo e modo per invitare le persone a fare o non fare una cosa.
    Ultima modifica di nll; 17-12-2008 a 18:24
    Scultrice:

  12. #32
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Non vuoi essere polemica, ma lo sei stata. Comunque neppure io voglio esserlo. Ti chiedo solo cosa pensi che faccia un moderatore, se non quello di vigilare sul corretto utilizzo dello strumento del forum?

    Il moderatore non è neccessariamente l'esperto, anche se è bene che conosca l'argomento.

    Altro punto è che le contestazioni al moderatore vanno avanzate con messaggio personale al moderatore stesso, o, se non ti va di contattarlo, ti rivolgi a uno degli amministratori. E' scritto nel regolamento che hai sottoscritto al momento dell'iscrizione al forum.

    ••••••••••••

  13. #33
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    oggi ho visto e sentito una cosa che mi ha sconvolto! Un camion della nettezza ha vuotato le campane della differenziata tutte nello stresso cassone. Alla domanda di questa strana cosa mi sono sentita rispondere che una volta raggiunta la sede, differenziano di nuovo i materiali. Ma è possibile una cosa del genere?
    Scultrice:

  14. #34
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Scultrice, anche in questo caso il tuo intervento riguarda un'altra discussione, nel limite proprio quella del Thor (ma anche il Thor lavora meglio con i rifiuti almeno grossolanamente già divisi).

    Può essere una questione di malcostume, quale quella che traspare dal caso che citi, ma può anche essere cattiva organizzazione, infatti sono molti i Comuni che raccolgono metalli, vetro e plastica in un unico contenitore (Roma, per esempio) e la separazione delle varie frazioni è fatta negli stabilimenti di riciclaggio dell'AMA. Può capitare che, soprattutto per eredità di una diversa precedente organizzazione, vi siano cassonetti differenti per vetro, plastica e metalli, ma poi un unico mezzo raccoglie tutto insieme e lo conferisce in centri di riciclaggio quali quello di Roma, giusto per fare un esempio. Certamente il cittadino che non conosce questo ne rimane sconcertato, un po' meno chi conosce, ma certamente qualcosa nell'organizzazione va cambiato, perché è inutile chiedere al cittadino di differenziare tutto, se poi si rimette tutto insieme al momento della raccolta.

    ••••••••••••

  15. #35
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Rientro nel tema!
    Sono oramai 6 mesi che noi cittadini chiediamo all'ente che gestisce i rifiuti, se ci fornisce dei resoconti della differenziata e ogni volta che gli si ripone la domanda ci rispondono ancora più inc.... dicendo che sono dati che non possono essere divulgati. Mi potete dare un consiglio?
    Scultrice:

  16. #36
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da sergeyb Visualizza il messaggio
    Simile sembra il discorso sul caso Recoplastica. Non rispondono al telefono, non si capisce cosa fanno e poi annunciano l'accordo con la regione SICILIA ... !!! Già sentivo la puzza del bruciato... Sembra sia un modo per ricevere contributi europei...
    Ancora su Recoplastica, da quanto comunica la ditta i primi punti di vendita rifiuti sono in via d'apertura. Cito direttamente dal loro sito:

    Operativamente siamo già in condizioni di fare aprire Ecopunto in cooperazione in alcune province della Sicilia, della Calabria, del Molise e del Lazio.
    I requisiti per l'apertura sono:

    * avere la disponibilità di un locale con superficie di circa 150 mq di cui 50 destinati al ricevimento del materiale ed il rimanente come magazzino. La destinazione urbanistica deve essere industriale, artigianale o mista. Il locale deve infine essere in una zona di forte passaggio veicolare e/o pedonale e con un comodo parcheggio;
    * non avere carichi pendenti;
    * essere disposti a seguire un corso di formazione che illustra il funzionamento dell'ecopunto e insegna a riconoscere i materiali che possono essere accettati;
    * non avere preclusioni a lavorare in cooperazione;

    Prima di iniziare ad operare su un territorio Recoplastica analizzerà con uno studio di fattibilità ed un business plan, partendo dai dati locali sulla produzione dei materiali forniti da APAT e Ministero dell'Ambiente, la sostenibilità del progetto esecutivo. Ove questo darà risultati soddisfacienti si procederà con la stipula dei protocolli d'intesa per il conferimento dei materiali ai centri convenzionati ed infine con la definizione del bacino di utenza per ogni Ecopunto che dipenderà fortemente dalla situazione geo-morfologica e dalla distribuzione degli abitanti sul territorio. Tutto questo per garantire agli Ecopunto che verranno aperti un reddito che, come riportato da un'analisi indipendente pubblicata su "Il Sole 24 Ore" del 25 agosto 2008, può essere intorno ai 2.000,00 - 2.500,00 Euro mensili se si rispettano alcune condizioni di afflusso di materiale. Resta inteso che, se lo studio di fattibilità darà risultati non soddisfacenti, non si procederà con la fase attuativa.
    Un'ultima informazione è relativa all'utenza ottimale dell'Ecopunto che è di circa 3.000 persone (non tutte portano i rifiuti all'Ecopunto direttamente ma molti lo fanno tramite famigliari o vicini di casa).
    Stiamo lavorando per fare si che il sistema di raccolta tramite Ecopunto possa diventare un sistema complementare a quello oggi implementato o in studio nei vari Comuni. Ci è stato richiesto uno studio di fattibilità per valutare la possibilità e la convenienza di integrare gli Ecopunto nei servizi di raccolta rifiuti tradizionali.

  17. #37
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da energiecomuni Visualizza il messaggio
    sono anch'io di belluno, ma pensa che questa scraps non l'avevo mai sentita...dal sito non si capisce un granchè però. tu hai avuto già dei contatti con loro? che servizio offrono esattamente e a chi è indirizzato?
    Ciao, scusa se non ho più risposto.

    Si ho avuto dei contatti con loro, ritirano principalmente metalli ed elettrodomestici.
    L'anno scorso ho portato parecchio rame e mi è estato pagato anche bene oltre 4 Euro al Kg (Giugno 2008).
    Ritirano alluminio, ottone, ferro, acciaio, rame, cavi elettrici ed altri metalli.
    C'è una lista con il prezzo al Kg per ogni metallo.
    Con il calo del costo del petrolio anche il costo delle materie prime è calato per farti un'idea il rame a dicembre 2008 era a 2 euro al Kg.
    Ad ogni modo pagano o con assegno o in contanti subito come effettivamente scritto sul volantino.

  18. #38
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito vetro a roma

    nella provincia di Roma a chi possono rivolgersi le aziende per fornire (o meglio vendere) vetro da riciclare?

    Chi ha un consumo notevole di bottiglie dovrebbe essere agevolato ad evitare di perdere tempo a riempire le campane disponibili su strada (una bottiglia per volta), togliendo spazio ai rifiuti dei cittadini e spero che non siano costretti a pagare "nuovamente" per restituire un imballo riciclabile (già pagato tramite contributo CONAI in fase di acquisto)
    «Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo». Mahatma Gandhi

  19. #39
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Che dire del legno???

    Salve a tutti. Sono nuovo di questo forum. Questa discussione "vendere i rifiuti" mi ha subito colpito. A tal proposito (spero che il mio argomento rientri nella discussione) vorrei avere informazioni riguardo al riciclaggio del legno. Credo che alla stessa maniera della plastica e della carta sia un attività possibile. E' così? La legislazione è favorevole? Ho sentito parlare dei centri di raccolta del legno, quindi mi domando:un privato può avviare una di questi centri? Grazie in anticipo.

  20. #40
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a tutti,
    in base alle mie indagini rispondo ad alcuni quesiti: la situazione italiana è molto triste - lo stato non promuove la collaborazione con i cittadini in modo onesto ma cerca solo di sfruttare la buona volontà e farli lavorare per migliorare i profitti dei gestori di rifiuti. Se in TUTTI i paesi normali un cittadino può ricevere un contributo per certi rifiuti di valore differenziati (perché le materie secondarie fanno parte dell'economia di mercato - qualcuno non lo capisce) in Italia un cittadino può ricevere solo una MULTA per aver differenziato male o abbandonato un rifiuto (che poi in realtà chi ha visto multe per l'abbandono di rifiuti vicino ai cassonetti...). E poi invitano a lavorare gratuitamente per il gestore (si chiama sensibilizzazione, a me fa ridere perché un nostro assessore di provenienza comunista spinge molto per farci lavorare per una quasi multinazionale) ...
    Rispondendo alle domande sulla possibilità di vendere qualcosa dico che non si può vendere niente. Solo aziende su alcuni propri rifiuti (tipo scarti di metallo) ricevono soldi dai gestori. Sul legno non si riceve niente (conosco un caso vicino a Mantova), a Belluno l'azienda Scraps sta chiudendo i pagamenti a i privati perché la guardia di finanza non lo vuole (evasione di IVA !!!).
    Ci sono due-tre piccole possibilità di organizzare qualcosa ma bisogna coinvolgere o una cooperativa gestione rifiuti, o una ONLUS (solo per alluminio), o forse un supermercato. Ci sto pensando ma adesso mi dedico al lavoro nel campo di ecologia - vendo come agente detersivi naturali sfusi, penso alle energie rinnovabili... Saluti a tutti

  21. RAD
Pagina 2 di 8 primaprima 12345678 ultimoultimo

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •