ComproGreen.it
Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  1
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 5 di 7 primaprima 1234567 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 81 a 100 su 134

Discussione: sistema Idronico Samsung EHS + ACS

  1. #81
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito



    Manfre, hai quotato solo un pezzo, perchè poi ha scritto (grassetto mio) anche:

    Quote Originariamente inviata da Gallodicorsa Visualizza il messaggio
    Il tecnico SAMSUNG alla mia domanda mi risponde che ci vuole tantissimo tempo per portarla in temperatura, considerando l'acqua di ritorno dall'impianto; secondo me è impossibile!!! (l'ho vista salire velocemente i giorni scorsi). Altrimenti sarebbe un impianto veramente non performante, anzi scadente.
    Quindi non si aspettava quel funzionamento in quelle condizioni, o quantomeno era stato un funzionamento diverso da quello osservato prima.

    Ad ogni modo in questo momento il problema più grosso che ha segnalato è il continuo palleggio tra caldaia e PDC, e quello è unicamente dipendente dal fatto che la sonda misura una T più bassa del reale quando parte la PDC.
    Segui il mio impianto solare termico ad integrazione riscaldamento con Rotex HPU Hybrid sul web:
    Solare termico di Sergio&Teresa
    Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500

  2. #82
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    E infatti dico che non torna , se sale velocemente perche la mandata era a 31?
    pdc Templari Kita S Plus - Pit x acs BLR-Integra 500 lt. Impianto Fotovoltaico 6 kw Winaico. VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

  3. #83
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da marcober Visualizza il messaggio

    stai prendnedo un abbaglio..il cop è piu basso ma SOLO perche ripesca la sua aria.
    Lei sta lavorando oggi su una curva DIVERSA da quella che avrebbe se leggesse "bene" per cui sta facendo la STESSA mandata che farebbe se leggesse bene..NON incide sul COP sta storia della sonda!

    Che incide è solo che ripesca aria..ergo deve cambiare quello e non perdere tempo a fare altre modifiche INUTILI e dispendiose.
    Questo discorso è vero ma applicabile ad un caso ideale ( cioe' sfasamento delle T reale con quella letta, costante e riscaldamento regolato in climatica pura h24) ... lo hai cercato per avere a tutti i costi ragione e lo hai trovato

    Ma nella realta' il riscaldamento dell'utente funziona per una decina di ore solamente , è fermato da un termostato che sente la T reale in casa ( quindi non è climatico puro ) ed inoltre, cosa di importanza cruciale, la sonda esterna controlla anche l'accensione o meno della caldaia di backup e di conseguenza questa logica puo funzionare SOLAMENTE se tale T non 'è influenzata dal microclima prodotto dalla PDC.

    Giusto per capire ti indico uno dei punti dove il tuo ragionamento cade .

    PDC Spenta... il sole picchia sull'unita esterna che legge 24 gradi.,... ma in realta a nord ce ne sono 15 ma la climatica NON lo sa e di conseguenza la PDC non parte.

    Le sonde vanno remotate nei casi dove l'unita esterna è esposta al sole o dove il microclima puo inficiarne l'efficacia nella misura .. lo dicono i manuali.

    Porto poi un altro un esempio concreto... l'impianto di stefano on-line ha l'unita esterna posta ad est... il suo prorpietario lamentava il fatto che in determinate condizioni climatiche ( assenza di vento con T basse ) partiva inutilmente la caldaia e si fermava la PDC in modo ciclico.. e a suo dire questo era dovuto al fatto che alla partenza della PDC , la T esterna scendeva di parecchio e faceva calcolare un diverso MIX ideale alla centralina che comanda il sistema ibrido.


    In un certo senso è esattamente il caso qua esposto ma applicato ad una macchina diversa...

    Saluti,
    F.
    Segui on-line il funzionamento del mio impianto solare termico a svuotamento.


    Impianto Fotovoltaico: 7 Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15

  4. #84
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Io però non ho letto di problemi di posizionamento nord sud o altro. Dice invece che la pdc crea il microclima a causa di muro di fronte per cui la sonda sballa, quindi se sposti la sonda la lettura magari migliora. Il microclima no. Quindi se si ragiona sull'efficienza meglio spstare l'aria ammesso che questo riesca effettivamente. Poi se migliora ma non a sufficienza , nel senso che si vede ancora l'effetto di abbassamento della lettura a pdc accesa, allora sposti anche sonda in luogo riparato dalla pdc e dal sole. L'esempio che fai su cui io concordo non è pero' quello in questione.
    pdc Templari Kita S Plus - Pit x acs BLR-Integra 500 lt. Impianto Fotovoltaico 6 kw Winaico. VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

  5. #85
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    FCattaneo...certo che usa quel valore anche per passare a caldaia..ma ripeto...il problema si risolve deviando aria...non spostando la sonda.Il fatto che con PDC accesa la T rilavata dalla sonda può variare direi che è fisiologico, se la sonda è, come la mia, in zona interessata dal flusso aria. ..credo sia normale che a ventilazione ferma una certa umidità condensi sulla sonda e sul supporto sonda...poi quando la ventola funziona tale acqua evapora, diminuendo la T rilevata dalla sonda.Il caso del ns amico non sara ideale , ma nemmeno del tutto immune dal funzionamento che ho descritto...per cui spostare la sonda senza abbassare la curva si tradurrà nel far scatare termostato ancora prima....mentre il cop dela macchina è principalmente azzoppato dal,flusso...deviato il quale , ninja alcun senso spostare la sonda....ergo spostare la sonda non è il consiglio giusto.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  6. #86
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da manfre73 Visualizza il messaggio
    ....
    Poi se migliora ma non a sufficienza , nel senso che si vede ancora l'effetto di abbassamento della lettura a pdc accesa, allora sposti anche sonda in luogo riparato dalla pdc e dal sole.
    Non sposti un bel nulla se non è previsto dal costruttore... io non ho mai parlato direttamente del caso in questione perche non lo conosco.

    Se avessi visto l'installazione e verificato i problemi avrei potuto dare una soluzione... semplicemente in questo intervento ho solo voluto discutere del fatto che remotare le sonde delle unita esterne è una prassi contemplata nelle PDC della Daikin e credo anche in moltissime altre.

    .. e anche che NON esistono soluzioni valide alternative allo spostamento delle sonde per risolvere questioni dovute alla cattiva regolazione climatica dovuta ad una non ottimale lettura della T. esterna.

    Tutto qua..
    Segui on-line il funzionamento del mio impianto solare termico a svuotamento.


    Impianto Fotovoltaico: 7 Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15

  7. #87
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da manfre73 Visualizza il messaggio
    se sale velocemente perche la mandata era a 31?
    No.... con la mandata a 31 la T in casa NON saliva velocemente, mentre gli altri giorni secondo lui si. Così ha scritto, e secondo me è una conferma che la sua climatica è costretta a giocare a dadi.... a pari condizioni può mandare al minimo o al massimo, per i motivi che ho esposto.

    Se poi si può facilmente spostare il flusso d'aria bene.... secondo me non è proprio banale ma se marcober dice che si può fare facilmente, sarà sicuramente vero.
    Segui il mio impianto solare termico ad integrazione riscaldamento con Rotex HPU Hybrid sul web:
    Solare termico di Sergio&Teresa
    Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500

  8. #88
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da sergio&teresa Visualizza il messaggio
    No.... con la mandata a 31 la T in casa NON saliva velocemente, mentre gli altri giorni secondo lui si. Così ha scritto, e secondo me è una conferma che la sua climatica è costretta a giocare a dadi.... a pari condizioni può mandare al minimo o al massimo, per i motivi che ho esposto..
    Il suo post dice che la mandata sale velocemente non la temperatura interna. Cos'altro fa sballare la lettura , il flusso daria raffredda la sonda ma qualcosa la scalda perche altrimenti avrebbe mandata piu bassa del necessario a 31? evidentemente la pdc alterna la mandata da più alta a piu' bassa del necessario Sembra pendolare in continuo... per me se mette il deviatore propostogli risolve. Ce lo dira'....
    pdc Templari Kita S Plus - Pit x acs BLR-Integra 500 lt. Impianto Fotovoltaico 6 kw Winaico. VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

  9. #89
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Buongiorno a tutti,


    Quote Originariamente inviata da manfre73 Visualizza il messaggio
    Il suo post dice che la mandata sale velocemente non la temperatura interna. Cos'altro fa sballare la lettura , il flusso daria raffredda la sonda ma qualcosa la scalda perche altrimenti avrebbe mandata piu bassa del necessario a 31? evidentemente la pdc alterna la mandata da più alta a piu' bassa del necessario Sembra pendolare in continuo... per me se mette il deviatore propostogli risolve. Ce lo dira'....
    La T a 31 gradi (mandata, non interna) dopo 7 ore di funzionamento secondo me era dovuta al fatto che quel giorno, con temperatura esterna di circa 8 gradi c'è stato un rimallo continuo nel pomeriggio tra PDC e caldaia e la temperatura di mandata non faceva in tempo a scaldarsi...accendi PDC-spegniPDC-accendi caldaia-spegni caldaia_ri-accendiPDC.....


    Riguardo al posizionamento della sonda, questa è montata su unità esterna, in posizione abbastanza riparata dal sole diretto e francamente rivela una temperatura piuttosto fedele (tranne che quando è in funzionamento la PDC).


    Sto aspettando il deviatore (non lo fa Samsung....ma lo fa Mitsubishi e "sembra" essere compatibile) per spostare l'aria, a fianco o in alto, farò delle prove.
    Se il problema rimarrà,
    - lasciando la sonda dovrei spostare la curva climatica (altrimenti mi scalda la temp. di mandatadi più di quanto ho in realtà bisogno, perchè sente circa 3-4 gradi in meno),
    - spostando la sonda, non cambio la curva, però la resa è più bassa perchè ripesca la sua aria più fredda. Ma il problema è che rimane il problema del rimpallo caldaia-PDC


    Come avete discusso, il valore del sonda è sicuramente usato per la curva climatica e soprattutto per l'attacca-stacca della caldaia ( o meglio aziona la 3-vie la quale una volta aperta verso il circuito idraulico della caldaia, attiva la caldaia stessa)


    Infine riguardo al posizionamento dell'unità esterna , il manuale riporta una distanza min di 1,5mt da un muretto frontale e in zona con libero flusso d'aria.... (la mia è a 1,5mt da muro di altezza 4mt).
    Di seguito un semplificato disegno dei posizionamenti.


    sketch.jpg

    In questi giorni abbiamo spento la PDC, stiamo usando sola caldaia per evitare i rimpalli. Però abbiamo dovuto staccare il motore della 3vie, girarla manualmente verso la caldaia e ponticellare i morsetti in ingresso alla caldaia (il contatta che la fa partire), per farla funzionare sempre come master indipendentemente dalla temperatura esterna (e refgolata poi dal termostato ambiente).
    Prossimo passo sarà anche quello di mettere un pulsante , selettore o altro per far funzionare la caldaia quando la PDC va in blocco, cosa altrimenti impossibile automaticamente (a meno di verifiche del tecnico SAMSUNG).

  10. #90
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Di solito le indicazioni di distanze sono a "geometria variabile"..cioè puoi avvicinarti magari "al limite" davanti SE hai libero lati e sopra..oppure ok un lato chiuse SE altro è almeno a x metri..etc
    Dal disegno io capisco che è anche dentro una "nicchia"..certo non aiuta...se la mettevi davanti al balconcino era meglio..perche in pratica hai 3 lati chiusi e quindi aria fredda tende un po a ristagnare nell'anfratto...è obbligata ad uscire per gravita dal balconcino..e se hai poca ventilazione, stenta.

    Mio consiglio..quando arriva il deviatore..mi pare lo puoi montare orientandolo come vuoi nelle 4 direzioni..io cercherei di mandare flusso verso il balcone e non verso alto..perche poi aria fredda tenderà a ricadere nel "recesso"..poi..senti anche altri pareri..

    Per il discorso cambio pdc-caldaia non mi preoccuperei...prche io escluderei back up caldaia manualmente..salvo guasto pdc...fine problemi.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  11. #91
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da marcober Visualizza il messaggio
    Di solito le indicazioni di distanze sono a "geometria variabile"..cioè puoi avvicinarti magari "al limite" davanti SE hai libero lati e sopra..oppure ok un lato chiuse SE altro è almeno a x metri..etc
    Chiaro...diciamo che se ho davanti il muro del pianto a 1,5mt a destra una porta di uscita su balcone con altro muro da 2,5mt non dovrei mettere lì l'unità esterna...


    Quote Originariamente inviata da marcober Visualizza il messaggio
    Dal disegno io capisco che è anche dentro una "nicchia"..certo non aiuta...se la mettevi davanti al balconcino era meglio..perche in pratica hai 3 lati chiusi e quindi aria fredda tende un po a ristagnare nell'anfratto...è obbligata ad uscire per gravita dal balconcino..e se hai poca ventilazione, stenta.
    Sì è in una nicchia, progettata da "tecnici" e dal direttore lavori pagati appositamente. Io purtroppo ho avuto la pecca di non informarmi prima...ma come già detto c'erano purtroppo altri problemi a cui ho dovuto pensare e impiegare notevoli energie (nonostante tecnici e direttore dei lavori) e ho forse sottovalutato questo aspetto (non entro nel dettaglio delle serpentine del riscaldamento, si aprirebbe un altro topic...)
    Ehh...sì l'aria fredda ristagna quando ritorno nella nicchia...

    Quote Originariamente inviata da marcober Visualizza il messaggio
    Mio consiglio..quando arriva il deviatore..mi pare lo puoi montare orientandolo come vuoi nelle 4 direzioni..io cercherei di mandare flusso verso il balcone e non verso alto..perche poi aria fredda tenderà a ricadere nel "recesso"..poi..senti anche altri pareri..
    I tecnici la manderebbero verso l'alto, anche se io ho dei dubbi, primo perchè tutto sommato l'aria fredda scende (anche se essendo all'aperto un po' il fenomeno si mitiga) e in più il tetto piatto sulla parete frontale esce di una trentina di cm e ne blocca (seppure di poco, l'evacuazione). Farò delle prove; sarà molto facile , basterà vedere la temperatura della sonda visulizzata sul monitor samsung con la pdc in funzione.

    Quote Originariamente inviata da marcober Visualizza il messaggio
    Per il discorso cambio pdc-caldaia non mi preoccuperei...perche io escluderei back up caldaia manualmente..salvo guasto pdc...fine problemi.
    Cioè useresti per il riscaldamento sempre la PDC...giusto?
    Il che implica un facile "ri-settaggio" della centralina e scollegare l'input alla caldaia (fili al contatto che la attiva)...
    In caso di guasto PDC comunque la caldaia non partirebbe in automatico...dal manuale non esiste un contatto di blocco che si potrebbe utilizzare..dovrei comunque farlo manualmente.

  12. #92
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ok, mi sta bene pure manualmente...perche spero che non si guasti nei prossimi 10 anni...se si guasta , ultimo dei problemi è dover pigiare un tasto ON della caldaia.
    Mi scoccia molto di piu aver pagato una clase A+ da "soli" 140 m e dover pagare 100 euro di fisso gas anno + 100 euro di controlo caldaia anno..per tutta la vita..quindi 2000 euro nei prossimi 10 anni..perche loro si sono "hahati sotto" nel far scaldare una A+ solo da una pdc..bah...da non credere.
    io dopo i primi 2 anni,..capito come gira il fumo (anzi..l'aria fredda!) la sradico.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  13. #93
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Hai ragione marco meglio di lato verso balcone, il muro è troppo vicino ma soprattutto troppo alto , immagina con che angolo deve uscire per passare sopra anche allo sbalzo del tetto. Certo che si fredderà ulteriormente quel muro di fronte.... è sempr tuo Gallo?la nicchia se non troppo angusta potrebbe aiutare in inverno forse, ma in estate ..... ma magari sbaglio
    pdc Templari Kita S Plus - Pit x acs BLR-Integra 500 lt. Impianto Fotovoltaico 6 kw Winaico. VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

  14. #94
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    non aiuta nemmeno in inverno..l'energia che le ns pdc devono "spremere" in inverno è nell'aria..se fa freddo c'è ne poca nell'aria e quindi devono "far passare" piu aria possibile..in modo da raccogliere quel che serve (e proprio in inverno serve ragranellare tanto in valore assoluto)..per sui "stringersi" fra i muri in "aspirazione" significa far aumentare la deportanza che il ventilatore deve vincere per far passare aria sulla batteria..e meno ne passa, meno "carburante" arriva alla pdc.

    Inoltre se aria fredda esterna viene fatta "laminare" contro le pareti di casa..sia in aspirazione che in espulsione..è ovvio che raffreddano la casa..eè come, a parita di T, abitare in Irlanda o in Pianura padana..se hai aria a 7 gradi ma ferma conro la casa che ha pareti a magari 11 gradi..i primi mm di aria FERMA isolano la casa riseptto ai mm successivi sempre piu freddi..se soffia vento, anche il primo mm di aria è a 7 gradi e la casa disperde molto di più.
    Insomma ..la pdc va messa distante da casa..rialzata da terra (cosi aria fredda "cade sotto" velocemente)..con batteria orientata perpendicolare ai venti prevalenti , se ci sono...non nascosta in una nicchia e far 3 pareti.
    Fra l'altro..per silenziosa e ben equilibrata che sia..quando hai -5 fuori e lei fa acs..non da noia?
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  15. #95
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Che l'espulsione fosse deleteria mi era chiaro, infatti mi chiedevo se era suo il muro di fronte che si fredda... pensavo che in aspirazione il delta dovuto alla dispersione del muro finisse in bocca alla pdc, ma stiamo parlando di una casa classe A quindi non disperde poi molto. Credo che dal disegno si intraveda una portafinestra in fondo a quel balcone , forse non volevano avere vista sul retro della unità esterna.
    pdc Templari Kita S Plus - Pit x acs BLR-Integra 500 lt. Impianto Fotovoltaico 6 kw Winaico. VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

  16. #96
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da manfre73 Visualizza il messaggio
    Credo che dal disegno si intraveda una portafinestra in fondo a quel balcone , forse non volevano avere vista sul retro della unità esterna.
    la metti fronte balcone e 1 metro dietro ci metti un vaso con una siepe di Buxux larga come la pdc...non è che puoi avere tutto...un balcone largo 1,5 metri non è una terrazza per le cenette romantiche " fra cosce e zanzare"..ma un modo per far arrivare luce 3 stanze invece che a 1.. e la luce arriva dall'alto...se anche schermi meta balcone per 1 metro, cambia nulla...
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  17. #97
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Il muro di fronte è sempre di mia proprietà. Unità esterna messa lì semplicemente per ottimizzare gli spazi, non necessariamente per motivi estetici.Chiaro che se avessi saputo..non l'avrei fatta mettere lì. .o meglio se i tecnici avessero saputo e conosciuto le problematiche suppongo che non l'avrebbero messa lì. ..

  18. #98
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Hai montato il deviatore?
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  19. #99
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Non ancora...è in costruzione......

  20. #100
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Deviatore d'aria montato, inviando il flusso della stessa verso l'alto. Il problema è risolto, la sonda di temperatura rileva la temperatura corretta. Abbiamo riacceso il sistema combinato.

    Nel frattempo ci sono stati altri problemini......
    1. unità esterna che perde acqua dopo il ciclo automatico di sbrinamento da alcuni fori sotto la carcassa (problema risolto...forse...aspetto a essere sicuro). Non ho capito di che fori si tratti, perchè non ero a casa durante l'intervento.

    2. pompa di calore nuovamente in blocco 3 volte per un guasto codice E911 (già successo a metà ottobre), dovuto secondo ai tecnici alla sporcizia presente in un filtro (già pulito, era solo lievemente sporco), che non fa passare la portata d'acqua corretta (inferiore alla richiesta dal sistema); il sistema stesso rivela bassa portata e blocca. In tal caso come già prima la caldaia non entra in funzione......

    Ho dovuto leggere i manuali in dettaglio e trovarne altri molto utili su internet, in cui tale guasto è scatenato da un flow switch che appunto misura la portata d'acqua. Le cause potrebbero essere:

    - flow switch montato male
    - filtro sporco (non menzionato nei manuali)
    - valvole non tutte aperte o parzialmente chiuse (comunque andava fatto un setting iniziale, trovando l'apertura adeguata per poter garantire la minima portata richieata leggendo la portata dell'acqua sul flussostato)
    - pompa di rilancio non settata alla massima velocità
    - c'è aria nel sistema
    - c'è poca acqua nel sistema

    Se nessuno di questi è il mio problema, serve una pompa più potente.
    Quando va in blocco basta fare reset e riavviare ma poi...dopo un po'...quando ha voglia va in blocco di nuovo ( e se stai via tre giorni da casa...quando torni ci sono 16gradi in casa.. )
    Assistenza SAMSUNG purtroppo poco presente ma soprattutto poco reattiva, ma non ho voglia di fare polemica. Intervento previsto in settimana.

    3. Faccio predisporre un interruttore e un selettore per fare andare la caldaia da sola (in accordo con tecnico samsung), utile in caso di blocco del sistema.

    Ciao a tutti

  21. RAD
Pagina 5 di 7 primaprima 1234567 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. preventivi a confronto....sovello+sma VS samsung+powerone
    Da teusta nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 16-02-2011, 17:08
  2. moduli sovello e samsung
    Da teusta nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 31-01-2011, 13:11
  3. Pannelli Samsung mono
    Da Raptor66 nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 09-06-2010, 17:21
  4. Moduli fotovoltaici SAMSUNG?
    Da lorenzoenergy nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 01-05-2010, 22:59
  5. Pannelli fotovoltaici SAMSUNG
    Da car.boni nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 23-07-2009, 11:41

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •