ComproGreen.it
Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0

Visualizza i risultati del sondaggio: Si può?

Chi ha votato
0. Non puoi votare questo sondaggio
  • Si

    0 0%
  • No

    0 0%
Visualizzazione dei risultati da 1 a 13 su 13

Discussione: Raffrescamento e riscaldamento a pavimento

  1. #1
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Raffrescamento e riscaldamento a pavimento



    Buon giorno a tutti
    Ho una casa con riscaldamento a pavimento collegato alla caldaia. Non ho mai installato l'aria condiz. e adesso che ho deciso di farlo ma vorrei sapere se fosse possibile utilizzare l'impianto del riscald. a pavimento anche per il raffrescamento a pavimento così evito gli split.

    Ciao

  2. #2
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    fatti spostare discussione i una sezione idonea , da un moderatore...
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  3. #3
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Colgo l occasione di questa discussione.
    Ho la tua stessa situazione e dai vari pareri ascoltati direi di NO. Cerco di motivare.
    L idea è molto attraente ed anche su internet se ne discute in molti forum siti ecc.
    Certo uno ha gia un pavimento per riscaldarsi basta far passare acqua fredda e zac è fatta....
    PERO
    1 chi istalla e vende lo sconsiglia per i motivi piu disparati, dal rischio rottura tubi fino ad oggi quando un ingegnere di una ditta di zona che produce impianti mi ha detto che produce muffa. Andrebbero confutate queste cose, ma anche loro avranno le loro ragioni...
    2 non che sia proibito il raffrescamento, Ma vanno aggiunti deumidificatori, seri, non giocattoli per il ricambio di aria umida. Quindi tolgo lo split, ma.... mi ritrovo un deumidificatore che è come uno split
    3 hai bisogno di una pompa di calore aria acqua, molto costosa, e conviene fare questo investimento? Soprattutto quando....
    4 un impianto di condizionamento non costa poi cosi tanto, certo bisogna vedere caso per caso, ma sicuramente viene molto meno di pdc e deudimificatori.

    Insomma l idea non certezza che mi sono fatto ad oggi è che non conviene, è come la camilla tutti la vogliono nessuno la piglia.
    Sarebbe utile se chi lo ha fatto ci dicesse la propia esperienza!

    Attendo altri interventi

  4. #4
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Flavio..se hai gia radinate e vuoi risparmiare, metti una pdc per riscaldare..a quel punto, che significa "hai bisogno di una pdc costosa"? lo hai gia...

    Io ho montato una pdc (reversibile) per alimentare il mio radiante nel 2013...ma dal 2002 avevo gia sistema di aria condizionata (purtroppo solo freddo).
    Per curosità ho provato a raffrescare col radiante nei 10 giorni di caldone 2015 e il risultato è buono...anzi, piu uniforme che col sistema ad aria, piu silenzioso, senz acorrenti aria fredde in certe zone.
    Diciamo che forse consuma un pò di piu del sistema ad aria..pe ril fatto che col radinate tendia afrlo andare molte ore, con istema ad aria meno ore (ma poi appena spegni i scalda molto velocemente la casa..ch einvece resta fresca se l'hai freddata col radinate)

    Morale...se non vuoi investire su 2 sistemi...avendo gia investito sul caldo, si usa anche pe ril reddo senza problemi..basta 1 deumidificatore portatile per piano da 100 euro.

    S ehai una casa da 150 mq con 5 vani..metere un 5 split di marca (cioè con unita interne un po avanzate e silenziose) costa magari 3500-4000 euro..rispetto a 100 euro mi pare un costo non trascurabile..pe rottenere sostanzialmente un effetto analogo (se non peggiore)

    Mi pare curioso che ne parla male chi non lo ha mai avuto..e magari manco mai visto.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  5. #5
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    È interessante la tua esperienza marcober. Anche i consumi aumentati per le tante ore di funzione sono un ulteriore punto a sfavore che hai testato in prima persona.Sulla pompa di calore, se ce la hai, ok, ma se hai una caldaia dev i considerare l investimento oltre al fatto che non tutti sono d accordo che risparmi rispetto al metano.Ultimo il deumidificatore da 100e è sconsigliato sarebbe necessario qlc di più professionale, per la muffa il rischio è nel lungo periodo.

  6. #6
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Se uno ha la caldaia a pellet o legna e scalda il radinate cosi..ovvio..non gli conviene comprare una pdc per scaldarsi...e quindi bene fa a pensare a degli split pe ril freddo.
    Ma la pdc contro metano, gpl e gasolio...vince a mani basse con un radinate..per cui investire ANCHE in split..è una cazzata...e la "le alghe nel tubo e la muffa nel masseto" sono seghe mentali
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  7. #7
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    E le alghe nel tubo e la muffa nel messetto sono solo seghe mentali.
    Se tanti lo sostengono un motivo ci sarà.... come fai a smentire marcober.
    1 dovresti provare il raffrescamento per anni e vedere, non una settimana. Metodo empirico
    2 dovresti almeno dare una motivazione fisica, metodo teorico.

    Marcober lo dico con grande rispetto verso di TE ma almeno motiva la cosa.

  8. #8
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Guarda, la maggior parte dele alghe deve fare la fotosintesi, e quindi nei tubi non riceve luce per farla.
    secondo me sono balle per venderti liquiid chimiic da aggiungere.
    Comuque , la mandara di un radinate in freddo è circa 18-19 gradi..che diferenza vuoi che faccia rispetto ai 20 gradi a cuista il mio ranate fra aprile e giugno? E poi..secondo me..un'alga vivrebbe meglio a 25 gradi che a19...ammesso che nel tui impinato hai introdotto spore di alghe non fotosintetizzanti (possibile?)
    Quindi caos mai dovretsi dimostarmi tu che sia possibile aver eun problema..piuttosto che io che ho radiante dal 2002 a doverti dimostarre che non esite.

    poi..la muffa..ossignur...e dive si forma la muffa? nel tubo? no dai scherzavo (o ci credevei?)
    Nel massetto? ma la muffa, che è un fungo, ha bispogno di luce e ossigeno...e DENTRO il massetto non ne ha..per cui potrebbe crescere solo sullla SUPERFICIE, cioè sul pavimento (ipotesi piu che ridicola..prima di bagnare pavimento e creare condizioni per la muffa..ti fermi e accendi il famoos deumidificatore da 100 euro...se proprio...

    Ma tu coniscuìi UNO che lo ha perimentato...oppure sono le solite panzane da idrauilico anni 70...che non ne ha nai fatto uno..e gli rode che gli latri o sanno fare..e quindi ne parla male..cosi come fanno per le pdc..cosi come lo facvano con le caldaia a condensazione (che non servono..), etc etc.
    Solo mancanza di porfessinalità e aggiornamento.
    Poi..gli dai credito...nessun problema...
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  9. #9
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie marcober della risposta.
    Chi mi ha sconsigliato? In primis l idraulico è vero e potrebbe essere.
    Poi venerdi me lo ha risconsigliato anche l ingegnere che lavora per la ariston thermo, azienda che produce tutti i sistemi, pdc, deumidif, ecc...me lo ha sconsigliato SENZA tutti gli accorgimenti che si specificano di solito.
    Che interesse aveva a dirmi una falsità? Può essere ignorante lavorando con un azienda che fa ricerca?

    Riflettero sulle cose che hai detto grazie. Spunti interessanti!
    Solo una cosa: dici che hai imp radiante dal 2002. E questa è la cosa più importante, ma lo hai mai usato per tempi prolungati in raffrescamento?
    Perche mi pare di aver capito di no, ma magari ho frainteso.
    Ultima modifica di flaviopaoletti1982; 17-04-2016 a 20:57

  10. #10
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    non uso abitualmente radoinate in fresco...ma tieni presente che:
    - tutti gli acquesotti hanno acqua fra 12 e 18 gradi
    - tutti gli impinati di condizionamento idronci (fancoil) hanno acqua gelida in circolo fra 12 e 16 gradi...e soni li da decenni....li da vedere..sempre con la stessa acqua in ciroclo..da 20-30-40 anni...e non mi pare si senta spesso parlare di problemi di alghe.


    Seocnod me è un po si sano terrorismo per venderti qualche litro di biocida che costa 1 eur al litro..a 100 euro al litro...ma che ti fa dormire tanto sereno..insomma..se spendi 10 mila euro per fare radinate epoi ti docnono che devi spedere 300 euro di una polverina magica..che fai? ti tiri inditro? no..ecco..potenza del marketing.. e infatti hli "ingegneri" non ti docono n che non è possibile..ma che ti devi attrezzare..di chenon ho capito..am devi spendere qualche soldino.
    L'unica cosa che serve, ripeto, è 100 euro di deumidificatore per piano...
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  11. #11
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da flaviopaoletti1982 Visualizza il messaggio

    Ho la tua stessa situazione e dai vari pareri ascoltati direi di NO. Cerco di motivare.
    L'unico motivo valido non lo hai menzionato.. e cioe' che occorre essere capaci per fare sistema di raffrescamento radiante a pavimento.. cosa rara tra i trmotecnici e rarissima tra gli idraulici.

    Il risultato finale è un sitema che ha un comfort nemmeno lontanamente paragonabile a quello degli split... se provi una casa raffrescata a pavimento rimani sbalordito dal livello di benessere che offre.

    Certo.. non puoi mandare acqua a 5 gradi in on/off.. occorre sapere quello che si fa e non è come il riscaldamento che anche se in modo inefficiente, anche gli asini riescono.

    Io raffrescherei SEMPRE e solo a pavimento.. avendo l'accortezza di mettere un ventilconvettore alimentato con l'acqua di mandata prima del paviment,o cosi che l'aria non puo avree un dew point superiore a quello dell'acqua e la condensa eventuale si elimina a livello del ventilconvettore.

    Poi occorre regolare la T dell'acqua per un funzionamento h24 ( sempre acceso ) ma con T dell'acqua relativamente alta ( 16-18 gradi ).

    ..oppure anche un deumidificatore per piano da 100 euro va benissimo ( come dice Marcober.. ) e non è la stessa cosa di uno split

    ... certo che se mandi acqua a 4 gradi nel pavimento ovvio che poi ti ritrovi con tutti quei problemi... ma solo un asino regolerebbe cosi un impianto ( e ce ne sono moltissimi... ).


    F.

  12. #12
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Buongiorno, ho un impianto a pannelli radianti per riscaldamento e raffreddamento.

    Attualmente il termostato è regolato su un ciclo di attivazione per mantenimento e temperatura di comfort basato sulle caratteristiche dell’inverno.
    Vorrei procedere con una regolazione intelligente dei cicli del raffreddamento basati sul clima Lombardo e sulle caratteristiche intrinseche della tecnologia.

    Qualcuno sarebbe così gentile da spiegarmi come alternare spegnimento, mantenimento e comfort ?

  13. #13
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Buongiorno,

    sarei interessato anche io a valutare il raffrescamento a pavimento.
    Attualmente ho caldaia a condensazione, solare e termocamino che scaricano su un accumulo da 750 litri. Per raffrescare ci vorrebbe una pompa di calore aria acqua?
    Potrei, baypassando l'accumulo, far circolare l'acqua fredda nel radiante in continuità? Magari evitando gli on off?
    Il deumidificatore da 100 euro è già in mio possesso.
    Grazie a chi vorrà darmi dei suggerimenti.
    84 tubi sottovuoto - radiante a pavimento - accumulo 750 litri - acs con scambiatore - "pentola" a legna e caldaia in scarico in emergenza.

  14. RAD

Discussioni simili

  1. regolazione manuale raffrescamento e riscaldamento a pavimento
    Da marcop9794 nel forum Raffrescamento  e riscaldamento a pavimentoSolare TERMODINAMICO
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 05-07-2014, 15:32
  2. Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 16-05-2014, 06:29
  3. Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 05-04-2014, 11:53
  4. Riscaldamento a pavimento: posso fare anche il raffrescamento???
    Da tosdan78 nel forum Caldaie a Gas (metano-GPL)
    Risposte: 25
    Ultimo messaggio: 13-02-2014, 15:36
  5. riscaldamento e raffrescamento a pavimento
    Da enneerre nel forum Sistemi Passivi
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 15-02-2013, 20:30

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •