Mi Piace! Mi Piace!:  2
NON mi piace! NON mi piace!:  1
Grazie! Grazie!:  5
Pagina 13 di 14 primaprima 1234567891011121314 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 241 a 260 su 267

Discussione: Riscaldamento a pareti/soffitto radiante: qui tutte le domande e i dubbi

  1. #241
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito



    Quote Originariamente inviata da Panoramix89 Visualizza il messaggio
    Ma lo sai che il COP tiene conto di sbrinamento e dei consumi accessori, come la pompa di ricircolo che comunque fa 50W altro che stufetta da 1kW?
    Comincio a pensare che tutte le mie convinzioni si basino su grossolani errori...Tu non hai questa sensazione di inadeguatezza?

  2. #242
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Panoramix89 Visualizza il messaggio
    Ma lo sai che il COP tiene conto di sbrinamento e dei consumi accessori
    No non lo so, è possibile, tu me lo puoi confermare in maniera certa?
    La mia impressione è che i costruttori, non avendo vincoli per legge ne' enti certificativi obbligatori, un po' ci marcino e ti presentino i dati nella situazione a loro più favorevole possibile. Ma posso sbagliarmi, qua probabilmente ne sai molto più di me, ma ripeto, rispondi se hai delle certezze.

    come la pompa di ricircolo che comunque fa 50W altro che stufetta da 1kW?
    Qualunque sia il valore, è un valore che c'è 24/24 e che va sommato ai consumi della PdC. 50W di picco cmq mi sembra poco considerato che la spirale di un sistema a pavimento ha tantissime perdite di carico. Se intendi 50W di media, a occhio penso che potrebbe anche starci se è un appartamento piccolo.

  3. #243
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da emb Visualizza il messaggio
    No non lo so, è possibile, tu me lo puoi confermare in maniera certa?
    La mia impressione è che i costruttori, non avendo vincoli per legge ne' enti certificativi obbligatori, un po' ci marcino e ti presentino i dati nella situazione a loro più favorevole possibile. Ma posso sbagliarmi, qua probabilmente ne sai molto più di me, ma ripeto, rispondi se hai delle certezze.

    .
    I prodotti certificati sono la maggior parte, almeno riferendosi ai produttori piu' conosciuti. Gli enti certificatori sono la norma in Europa. Eurovent ad esempio, senza scomodare wpz, Ukas, Ceprei, etc etc.
    Basta consultare sul sito del produttori le certificazioni disponibili.
    Poi se uno prende la marca cavallo prodotta da peppino lo scarparo, probabilmente non ha la certificazione delle performance.

  4. #244
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Liquid Chilling Packages and Heat Pumps (LCP-HP), programme certification Liquid Chilling Packages and Heat Pumps (LCP-HP)

    Ad esempio LG per la sua Therma V dichiara: Pompa BLDC potenza assorbita nominale 60W

  5. #245
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Emb ti dico solo che penso che tu ne sappia davvero molto a livello teorico ma poi come tutti i bravi teorici non sappia applicarla all'atto pratico.
    Ti lascio parlare di teorie e non interverrò più perché ripeto tutto giusto quello che dici, poi però come hai ben detto non sai applicarlo o fare calcoli di dimensionamento...
    Non sarò certo io a convincerti che ciò che dici non è vantaggioso e ti lascio progettare la tua casa con le tue convinzioni.
    Se poi vorrai condividerla qui sul forum ben venga.
    Sarei davvero curioso di vedere all'opera i tuoi pannelli a infrarossi radianti o come vuoi chiamarli associati ad un fotovoltaico di 18kw invece di 6kw che è quello che servirebbe a una pdc con cop 3 globale.
    Però prima di parlare sarebbe carino che tu dimostrassi con impianti in opera quello che dici... Altrimenti tutta teoria... Ottima e vera per carità ma poi peccato che nessuno lo fa...
    E chissà perché.....
    Magari qui siamo una banda di matti (e io sono il primo ad esserlo e a dirlo)
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  6. #246
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito mi sembra caro. Hai provato con IDROSISTEMI di Conegliano Veneto?

    Quote Originariamente inviata da diegran Visualizza il messaggio
    Ciao, oggi mi è arrivato il preventivo della Rossato Group per pdc aria acqua con riscaldamento a soffitto, nel dettaglio mi propongono:
    pannello radiante ecowall dry 100/120 62mq più 28mq di pannello di tamponamento per 4200€
    Tubi, raccordi valvole e vari 3600 eur,
    PDC air inverter II 10m 4700eur,
    volano termico AR 100 410 eur,
    Bollitore PdC 300 1341 eur,
    Centralina XHCC-E 610 eur,
    Deumidificatore Ecodry CN 300 1017 eur,
    Poi servizi avviamenti vari per 704€
    iva e manodopera per posa esclusa

    Cosa ne pensate ?

  7. #247
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito progettista termotecnico su Roma

    Quote Originariamente inviata da roma.2000 Visualizza il messaggio
    A me serve una progettista serio su Roma che mi aiuti a capire . Qualche riferimento ?
    Mi sono trovata molto bene con l'ing. Riccardo Talarico, serio, professionale e molto competente
    Per ragioni di privacy posso girarti solo la mail : riccardo.talarico@libero.it

  8. #248
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Anche a te consiglio di contattare l'azienda IDROSISTEMI (Conegliano Veneto) che ha realizzato diversi impianti nelle provincie di LT, RM e FR

  9. #249
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da talaric Visualizza il messaggio
    Anche a te consiglio di contattare l'azienda IDROSISTEMI (Conegliano Veneto) che ha realizzato diversi impianti nelle provincie di LT, RM e FR
    Buongiorno,
    vorrei il un onesto parare ad oggi 2019 di qualche possessore di riscaldamento/raffreddamento a soffitto a discapito di un riscaldamento a pavimento più oneroso nei lavori edili.

    Grazie a chiunque mi risponderà.

  10. #250
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Funziona bene in inverno ed è eccellente in estate.
    Da me il soffitto radiante costava il doppio di quello a pavimento ma se in questo modo riesci ad evitare di rifare i massetti/pavimenti e magari sfrutti il controsoffitto anche per altro allora può diventare anche meno oneroso del radiante a pavimento. Dirò di più, se si vuole fare un sistema a bassa inerzia allora quello a soffitto ha costi paragonabili a quello a pavimento ma il vantaggio di avere un'inerzia ancora inferiore e il vantaggio di essere più efficiente in estate (si riescono a tenere mandate più alte e quindi si riesce a tenere sotto controllo la rugiada con molta più facilità).

    Ciao.

  11. #251
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie mille della risposta!
    Il tuo sistema è alimentato da una caldaia a condensazione o pompa di calore?

  12. #252
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Pompa di calore.

  13. #253
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ... edit ...
    Ultima modifica di Rastakhan; 16-09-2019 a 08:10 Motivo: sezione sbagliata, scusate...

  14. #254
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Riscaldamento a pareti/soffitto radiante: qui tutte le domande e i dubbi

    Buonasera, ho da poco iniziato i lavori di ristrutturazione per cui a breve saprò lo spessore che ho a disposizione e dovrò decidere che tipo di impianto di riscaldamento/raffreddamento utilizzare.
    La mia idea sarebbe quella di installare un impianto radiante per il riscaldamento ma qualcuno me lo ha sconsigliato x il raffreddamento a causa di eventuali brine sul pavimento.
    Mi piacerebbe L idea di avere un solo sistema x il caldo e freddo ma mi spaventano alcune critiche sul funzionamento a freddo.
    Attendo risposte da persone più competenti di me e da chi lo tiene installato e lo utilizza anche in raffrescamento e può darmi un feedback.
    Grazie in anticipo


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  15. #255
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Sulla parte di miglior produttore aspettiamo i più esperti, da parte mia ti chiedo hai valutato la pdc visto che la casa è di nuova costruzione e ben coibentata?
    Di sicuro avresti molto più comfort e maggior risparmio
    Poi mi verrebbe da chiederti hai la legge 10 dell'abitazione? Qual'è la massima dispersione termica? Hai impianto VMC?
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  16. #256
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da blaitz Visualizza il messaggio
    Buonasera, ho da poco iniziato i lavori di ristrutturazione per cui a breve saprò lo spessore che ho a disposizione e dovrò decidere che tipo di impianto di riscaldamento/raffreddamento utilizzare.
    La mia idea sarebbe quella di installare un impianto radiante per il riscaldamento ma qualcuno me lo ha sconsigliato x il raffreddamento a causa di eventuali brine sul pavimento.
    Mi piacerebbe L idea di avere un solo sistema x il caldo e freddo ma mi spaventano alcune critiche sul funzionamento a freddo.
    Attendo risposte da persone più competenti di me e da chi lo tiene installato e lo utilizza anche in raffrescamento e può darmi un feedback.
    Grazie in anticipo
    Leggi il post #250 Riscaldamento a pareti/soffitto radiante: qui tutte le domande e i dubbi

    Ciao.

  17. #257
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao mi sono accorto di aver sbagliato sezione, se posso edito e posto in quella più attinente.

    Per le tue domande rispondo in breve.
    Mi piacerebbe ma per il momento non me la sento di affidarmi solo all'elettrico come riscaldamento e cucina, ma se vuoi puoi erudirmi sui pro e contro rispetto al metano.
    Si ho la legge 10 ma al momento non ricordo qual'è la massima dispersione termica.
    Non ho impianto VMC, ne vorrei mettere di puntuali nei 2 bagni.

    Ciao

  18. #258
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Rastakhan Visualizza il messaggio
    Mi piacerebbe ma per il momento non me la sento di affidarmi solo all'elettrico come riscaldamento e cucina
    A mio parere una casa nuova con alto isolamento è davvero un controsenso riscaldarla a metano.
    I pro della pdc sono praticamente infiniti a partire dal risparmio in bolletta....
    Non fare la scelta del metano a cuor leggero semplicemente avendo sentito i soliti idraulici che se la fanno sotto quando devono installare una pdc...
    Qui però siamo off topic e magari ti consiglio di aprire una discussione nella sezione pdc così possiamo approfondire la tua casa e consigliarti.
    http://www.energeticambiente.it/pomp...-aerotermiche/
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  19. #259
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Rastakhan Visualizza il messaggio
    Ciao a tutti, sono in procinto di commissionare l'impianto radiante a pavimento per la mia casa di nuova costruzione.
    Ho la possibilità di scegliere tra 3 produttori, Rehau, Emmeti, Stebi, ma volendo potrei sceglierne di diversi.
    Vorrei avere il controllo termostatico per ogni camera, che ne pensate?
    Quali accortezze mi suggerite?
    La casa ha una superfice abitativa di circa 115mq, ed è ben coibentata e la mia zona climatica è la E, l'appartamento è tutto un piano.
    I bagni non sono grandi e vorrei che fossero belli caldi senza magari aggiungere un termoarredo elettrico o pannello IR.
    Useremo la sola caldaia a condensazione a metano.
    Quale modulazione scegliere per la caldaia?
    Insomma vi chiedo di fornirmi quanti più consigli possibili per fare un buon lavoro quantomeno per permettermi di verificare che mi facciano un buon impianto.
    Se vi servono ulteriori info chiedete pure.

    Grazie
    Se non hai esigenze particolari allora puoi evitare di controllare la temperatura per ogni stanza: alla fine risparmi sull'impianto, lo rendi meno complesso e non inciderai in modo tangibile sui consumi.
    Se la casa è davvero ben coibentata e con VMC penso sia molto difficile scaldare un bagno con il solo radiante anche solo 2°C in più rispetto al resto della casa.
    Mettiamo pure che la superficie del radiante sia a 23°C (su 100 mq sono circa 3 KW con temperatura ambiente di 20°C). Mettiamo che raddoppi la superficie radiante nei bagni e quindi raddoppi l'energia immessa nei bagni. Il raddoppio, però, lo avrai a 20°C perchè quando la temperatura ambiente arriva a 21,5°C ti ritrovi un'emissione dimezzata (considerando che a 21,5° l'ambiente disperde di più in realtà la temperatura che riusciresti a raggiungere sarà leggermente inferiore a 21,5°C).
    Ora considera l'effetto della VMC che porta dentro i bagni l'aria del resto della casa (generalmente l'aspirazione si mette nei locali meno nobili) e quindi avrai aria, in abbondanza, che abbasserà la temperatura dei bagni.
    Per ovviare devi alzare la mandata e ridurre la quantità di acqua che circola in tutti gli ambienti esclusi i bagni: potrebbe avere senso con una caldaia a metano ma peggiorerebbe il rendimento di una PDC.
    Io, pur con una superficie radiante nei bagni quasi doppia rispetto al resto delle camere perchè ho inserito una parete radiante all'interno della doccia e della vasca, ho optato per una stufetta elettrica da 1 KW. L'accendo appena inizio a farmi la barba e la spengo appena finisco la doccia, se non si spegne prima da sola: massimo 20 min, 300 W, 6 centesimi di euro al giorno.

    Ciao.

  20. #260
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao, cosa intendi per esigenze particolari?

    Nelle camere da letto, almeno la nostra, durante la notte non vorremmo stare troppo caldi, non sopra i 18 gradi.

    La VMC la accenderei al bisogno o quando l'umidità è oltre soglia.

    Una stufetta in un bagno nuovo?!
    Magari un termoarredo elettrico o infrarossi.

    Ma neanche con un passo 5 si starebbe bene in bagno?

    Notte

  21. RAD
Pagina 13 di 14 primaprima 1234567891011121314 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Riscaldamento a Pavimento (pavimento radiante): QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
    Da a.diabatico nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 6346
    Ultimo messaggio: 19-09-2019, 15:50
  2. Cronotermostati : qui tutte le domande e i dubbi
    Da stjopa70 nel forum Domotica e Automazione
    Risposte: 237
    Ultimo messaggio: 17-07-2019, 07:16
  3. ASCIUGATRICI: qui tutte le domande e i dubbi
    Da Bolero nel forum Elettrodomestici e apparecchiature elettriche/elettroniche domestiche
    Risposte: 719
    Ultimo messaggio: 19-05-2019, 19:59
  4. Termografia: qui tutte le domande e i dubbi
    Da Skyghost nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 61
    Ultimo messaggio: 19-07-2017, 13:01
  5. Il gas di brown: Qui tutte le domande e dubbi
    Da ag_smith nel forum acqua-fuel, bingo-fuel, gas di Brown
    Risposte: 493
    Ultimo messaggio: 03-12-2015, 23:22

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •