ComproGreen.it
Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 24

Discussione: Riscaldamento elettrico od altro

  1. #1
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Riscaldamento elettrico od altro



    Buongiorno,

    Ho una domanda da porvi, sto cercando una soluzione alternativa al metano per riscaldare 2 appartamenti posti in un condominio anni 70 in classe G ( serramenti nuovi in entrambi gli appartamenti )
    La spesa di gas del primo appartamento di circa 120 mq con 9 caloriferi ( posto al piano terra del condominio ) è di circa 2800€, la spesa di gas del primo appartamento di circa 90 mq con 6 caloriferi ( posto all'ultimo piano del condominio ) è di circa 1800 €.

    La spesa si riferisce alla stagione invernale 2016-2017 a mio avviso non eccessivamente rigida e mantenendo un comfort abitativo intorno ai 19 gradi.

    Chiedevo pertanto , esistono possibilità di riscaldamento diverse dal metano che permettano ai 2 appartamenti di spendere meno??

    grazie mille per le eventuali risposte.

  2. #2
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    .... direi ottimizzare al massimo il funzionamento della caldaia a metano (climatica, condensazione e regolazione precisa delle T nella varie stanze/zone) è, per tipologia di casa, forse il massimo che puoi ottenere.

    Anche con una integrazione tramite pdc aria aria, nelle mezze stagioni, ovvero quando le pdc hanno cop massimi (4 o piu'?) possono aiutare, soprattutto se diventi produttore della tua energia tramite impianto fotovoltaico.

    Il tutto ha dei costi di investimento iniziali da computare nei vari calcoli!

    Pellet e legna presuppongono una sala termica piano terra e del posto per stoccarla, oltre ai costi di impianto/caldaie.

  3. #3
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    *** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3/d del regolamento del forum. Scresan. ***

    Ho dimenticato di dire che il riscaldamento del condominio è centralizzato con caldaia Unical a metano . Non so di preciso di che anno ma mi han detto fine 80 primi anni 90. Il condominio è appena stato contabilizzato e la conseguenza è stata non un risparmio ma la ridistribuzione della spesa.
    I piani centrali hanno avuto un notevole guadagno a scapito del piano terra e ultimo piano.

    Il condominio è di Parma, pertanto gli inverni sono abbastanza rigidi.

    Il clima con pompa di calore nelle mezze stagioni può aiutare ?
    Oppure per l'ultimo piano una stufa a pellet ?
    Altro? Coibentare?

    Grazie
    Ultima modifica di scresan; 24-12-2017 a 11:13

  4. #4
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    .... era da sostituire la caldaia con una moderna piu' performante.

    Se ricordo ci sono anche dei finanziamenti o sconti fiscali in caso di miglioramento/ottimizzazione degli impianti esistenti.

    Secondo me in assemblea condominiale potevate far valere le vs ragioni, con l' aiuto di un termotecnico in gradi di dimostrare che i due piani in questione, considerato il ridotto isolamento dell' involucro esterno, soccombono ovvero disperdono molta piu' energia rispetto a quelli centrali.

    Non mi intendo di condomini..... potresti informarti.

    Oltre all' isolamento, la migliore soluzione secondo me è:

    1- passare a caldaia moderna (forse ci sono incentivi per tutto il condominio!)
    2- discutere dei millesimi con il condominio, o informarsi presso qualche amministratore !
    3- se pensi alle pdc, almeno pretendere di utilizzare il tetto per un po di fotovoltaico


    Condominio, UNI 10200 ripartizione spese riscaldamento: ancora 4 mesi

  5. #5
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    *** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3/d del regolamento del forum. Scresan. ***

    Questa situazione è presente nella maggior parte dei condomini . Moltissimi si sono messi a norma contabilizzando .

    Purtroppo la povera gente non sa niente di queste cose e gli è stato presentata la cosa come :" potrete accendere e spegnere quando volete come un autonomo è così risparmierete ".

    È obbligatorio fare un analisi tecnica del condominio e pertanto abbiamo interpellato un termotecnico. Ma a codeste persone non glie ne importa niente , volevano solo prendersi la loro parcella!! Hanno interessi economici perché oltre a fare l'analisi iniziale ad ogni modifica del condominio ( coibentazione ) bisogna farsi fare i ricalcoli delle tabelle da loro .. legati a vita ai termotecnici .

    Questi problemi verranno fuori l'anno prossimo xche quasi tutti i condomini si sono messi a norma alla fine cioè quest'estate/autunno 2017.

    Adesso la maggioranza è di chi si è visto tagliare le spese ( piani centrali ) pertanto al condominio non interessa fare nessun lavoro per migliorare questa situazione! No coibentazioni no caldaia nuova no fotovoltaico .. pensa che questa benedetta legge ( uni10200) aveva l'intento di far coibentare ....
    Ma il vero scopo era far guadagnare qualcuno..
    Ultima modifica di scresan; 24-12-2017 a 11:13

  6. #6
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    In assemblea si devono prevedere dei correttivi per gli appartamenti disperdenti. Tipicamente una percentuale (da far valutare al termotecnico) del consumo contabilizzato da questi appartamenti va suddivisa tra tutti in base ai millesimi. Impuntati con altri condomini nella tua situazione per far considerare all'amministrazione l'applicazione dei correttivi.

  7. #7
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    *** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3/d del regolamento del forum. Scresan. ***

    Non esistono correttivi per ora.
    La storia è questa.
    Hanno fatti uscire la uni 10200 chi si è adeguato ok, in seguito hanno capito di aver fatto una ****** , hanno fatto uscire decreto legge dls102/14 che permette ai condomini contabilizzati con uni10200 di abbandonare tale ripartizione ( moltissimi sfavorevole a chi disperde ) per passare a quote fisse . Quota fissa del 30% ( da dividere in mm vecchi ) e 70% a consumo ( letture contabilizzatori) .
    in seguito hanno capito che anche tale soluzione era una fesseria. Perché i problemi non vengono risolti ed inoltre ci vuole la maggioranza in assemblea, maggioranza che è di chi si è visto dimezzare a volte " quasi azzerare " le spese . In seguito allora hanno dato la possibilità di non contabilizzare in condomini in cui le dispersioni sono enormi ( a mio avviso quasi tutti i condomini con centralizzato ) ! Che geni !
    Purtroppo però nessuno o veramente pochissimi lo sapevano e la maggior parte hanno fatto i lavori. Bastava vedere i qualsiasi quotidiano e il terrorismo psicologico fatto dai media ( bisogna contabilizzare !!!! Pena sanzioni !!!!! )

    Noi siamo passate a quote fisse 22% quota fissa con vecchi mm e 78% a consumo. La storia non è cambiata perché la maggior quota della spesa è a consumo. Rispetto alla uni10200 secca abbiamo recuperato circa 100€ . POCA ROBA

    Non ci sono altre soluzioni !!!
    I piani terra da me son passati da 1400 € a 2800€ i piani alti da 1000€ a 1800€ . E non abbiamo 20 gradi ma 18.
    E siamo abbandonati a noi stessi
    Ultima modifica di scresan; 24-12-2017 a 11:14

  8. #8
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    .... viste le cifre chiedi assemblea straordinaria, per presentare il problema, se non passa, chiama tutti in tribunale. L' avvocato se lo dovranno pagare tutti da se !

    A mali estremi estremi rimedi!

    Secondo me ci sono le ragioni per farlo, basta una perizia tecnica.

    A me puzza anche la storia della caldaia vecchia dato che il fine, credo, della legge, era quello di diminuire i costi generali di riscaldamento, ovvero non era quello di diversificare le percentuali di spesa rispetto ai vecchi 1000simi e basta.

  9. #9
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    *** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3/d del regolamento del forum. Scresan. ***

    Ti ringrazio per l'aiuto morale, ma per legge non possiamo fare niente. Ormai la contabilizzazione è stata fatta e quindi i consumi vanno ripartiti secondo le letture dei contacalorie.

    Però mi hai fatto venire un dubbio .. forse hai ragione!
    Ultima modifica di scresan; 24-12-2017 a 11:14

  10. #10
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    .... prova a cercare in rete se trovi qualche "cavillo", io di "condomini".... proprio non me ne intendo!!!

    Chiaramente vista la situazione, la disparità di costi di riscaldamento è evidente ed innegabile, bastano le bollette dell' ultimo anno! e questi sono documenti che rafforzano e certificano anche una semplice perizia tecnica di parte!

  11. #11
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Una o due settimane fa ne hanno parlato estesamente a radio 24. Cerca il podcast! Auguri

  12. #12
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    *** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3/d del regolamento del forum. Scresan. ***

    Ma sono già informatissimo.
    Ma vi ripeto che non abbiamo soluzioni se non rivolgerci ad un legale . È chissà quando ne usciremo fuori e in che modo
    Ultima modifica di scresan; 24-12-2017 a 17:44

  13. #13
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Sul Quando hai ragione, sul come: con una distribuzione più equa. Staccarsi I'm questo caso non ha senso: semplicemente paghereti in modo diverso.

  14. #14
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    *** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3/d del regolamento del forum. Scresan. ***

    La contabilizzazione funziona solo in condomini coibentati o di nuova costruzione. In condomini anni 50/60/70/80 non funziona !
    Non di hanno risparmi ma solamente una ridistribuzione della spesa a carico per la maggior quota dei piani disperdenti.

    Vedrete quante cause l'anno prossimo..
    L'hanno imposto solamente per far spendere ai condomini .

    Quasi tutti non sanno ancora .. quasi tutti i condomini si sono messi a norma contabilizzando quest'estate e questo è per loro il primo inverno. I piani disperdenti stanno tenendo acceso come gli altri anni cioè con le valvole al 5 perché è l'unico modo per avere 20 gradi.

    Ma non sanno che non è più come prima. Che tenendole sul 5 il contacalorie conta in doppio e che gli arriverà una BOTTA incredibile di spese di riscaldamento. Stessa cosa che è successa ai miei vicini( io sapevo )
    Ultima modifica di scresan; 24-12-2017 a 17:46 Motivo: unione messaggi consecutivi stesso utente

  15. #15
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    Il problema immagino scoppierà nei prossimi mesi.

    In caso apriamo un 3D apposito, potrebbe interessare a molti!!

  16. #16
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ......
    Scoppierà il prossimo anno. Il primo anno di contabilizzazione si può ripartire con i vecchi millesimi dal secondo anno invece no.

    Comunque credo presumibilmente nel 2018 se ne vedranno delle belle.
    Ultima modifica di scresan; 24-12-2017 a 18:58

  17. #17
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    se il sottotetto è accessibile basterebbe isolarlo per risolvere il problema dell'ultimo piano (bastano 10cm di spessore per far miracoli), con miglioramenti anche per il caldo estivo. per i costi se si riescono a dividere tra tutti i condomini chiaramente sarebbe ottimo, ma anche accordandosi tra i proprietari degli appartamenti all'ultimo piano, a patto di affidarsi al fai da te, si ritorna nell'investimento in un paio di anni (escludendo detrazioni). per il piano terra la questione è più complessa e problematica

  18. #18
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    *** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3/d del regolamento del forum. Scresan. ***

    Settimana prossima viene una ditta a vedere che fa insufflaggio, ma l'assemblea ha respinto quindi se decidiamo di farlo la spesa è a carico di noi 3 dell'ultimo piano. Sto cercando riscontri positivi da persone che hanno già fatto il lavoro perché sinceramente ormai non mi fido più di nessuno. Ho visto che i prezzi vanno in media da 12-17 € al mq. Facendo un approssimativo son 2500€/3000€ .
    Ho un po' paura a far fare il lavoro, paura di non aver benefici !

    Ho pensato anche al faidate con rotoli di lana di roccia Bricoman per la mia parte .. vedrò
    I piani terra però lo so è molto più complicato!
    Ultima modifica di scresan; 26-12-2017 a 01:27

  19. #19
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Condomini, sempre i soliti casini. Vendi tutto e prenditi una villetta.
    Se non lo vuoi fare vai di legale e citali uno per uno. Vedrai che la maggior parte, quando gli arriverà la notifica, diventeranno all'improvviso molto altruisti.

  20. #20
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    decidere come fare l'intervento poi spetta a te, in base a quanto tempo hai da dedicarci, soldi da spendere, possibilità di usufruire di incentivi statali ecc. Personalmente se il sottotetto non viene utilizzato, quindi puoi fare qualcosa di non calpestabile, la cosa più semplice è stendere es. lana di vetro. se guardi es. bricoman riesci a prendere "ROTOLO LANA DI VETRO ISOVER 700x100x12cm IBR K ʎ= 0,04 W/(m-K) " a poco più di 3€ al metro, con meno di 500€ per appartamento ve la cavate, ti metti d'accordo con gli altri dell'ultimo piano e in meno di una giornata fate tutto, ti assicuro che è in assoluto il modo più economico e veloce per risolvere, anche rispetto ad andare per vie legali. se metti due strati il risultato è pari all'insufflaggio ma spendi metà, comunque direi che basta uno strato.
    per vedere i benefici se conosci i mq di pareti verso l'esterno, soffitto e finestre è abbastanza facile avere una ottima stima con i calcolatori online. ma se parliamo di 500€ stai tranquillo che il ritorno dell'investimento è molto breve (1-2 inverni). ah, forse la spesa per l'isolante è detraibile, anche se forse non ne vale la pena


  21. RAD
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Riscaldamento : PDC o altro ??
    Da nemis nel forum Pompe di Calore AEROTERMICHE
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 05-01-2017, 21:46
  2. Scooter elettrico Bertini o Ecovolution? O altro?
    Da Cadmal nel forum Categoria L1 (ciclomotori elettrici)
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 15-08-2013, 18:26
  3. collegamento in parallelo altro impianto elettrico
    Da biffo nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 02-06-2012, 09:14
  4. Altro scooter elettrico basato sul modello flash 6000
    Da DANIELONE nel forum Categoria L3 (es. moto elettriche)
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 14-04-2012, 23:55
  5. Riscaldamento BT, Therofon e altro
    Da margiop nel forum In Casa
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 21-09-2010, 15:20

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •