i Libri di Terranuova
Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 1 di 3 123 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 50

Discussione: Nuova caldaia condensazione

  1. #1
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Nuova caldaia condensazione



    Buonasera, ho un appartamento in zona climatica c di mq 134 che attualmente viene riscaldato mediante una caldaia Baxi 240 fi senza condensazione. Il fabbricato ha un volume di 410 MC e scarsamente isolato.Muri perimetrali in blocchi pieni cm. 50. All'attuale caldaia sono collegati 55 elementi in ghisa a tre colonne da 90 cm e 61 elementi a 4 colonne da 70 cm il tutto diviso in due zone con relativi cronotermostati e valvole di zona. Vorrei acquistare una nuova caldaia a condensazione, ma molto indeciso tra i vari modelli. Al momento ho dato un'occhiata alle rotex top condens della Daikin e alla Baxi duotec+ e alux. Quale modello ritenete più valido e con i consumi migliori? Come mai i modelli a condensazione rispetto a quelle tradizionali a parità di kW hanno minor potenza nel riscaldare l acqua per i termosifoni?Grazie

  2. #2
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Adesso riuscivi a scaldare casa tranquillamente con quale T di mandata ?
    Cosa intendi per minor potenza ?
    Forum che si professa ecologico , con gli sponsor che vendono fumarole a biomassa

    **** Non ho nessuna intenzione di RIsottoscrivere le regole , visto che sono stato sanzionato senza nessuna giustificazione ****

  3. #3
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Con 65 gradi in mandata riesco a scaldare casa avendo dentro 22 gradi tranquillamente.Non ho provato a scendere oltre.Per quanto riguardo la potenza in meno mi riferisco ai dati sulle caratteristiche tecniche che ho letto sulla Baxi a condensazione da 24 su cui è riportato portata termica nominale sul sanitario 24,7 e sul riscaldamento portata 20.6 kW, mentre sulla mia vecchia Baxi 240 senza condensazione ritrovo portata termica nominale 26.9 e niente riguardo alla portata in riscaldamento. Dimenticavo che all' attualmente caldaia ho aggiunto un ulteriore vaso di espansione per problemi di pressione.

  4. #4
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    .... direi che la T impostata sulla caldaia centra poco con il fatto che riesci a tenere 22 gradi in casa e la sua potenza di picco.

    Normalmente le caldaia a metano hanno la produzione di acs "rapida", ovvero per riuscire a scaldare a 45 gradi una fontana con 10-12 lt/min di portata (o due docce con riduttore dei consumi a 5 lt/min cad) servono circa 25 kW di potenza. In queste fasi non è che la centralina della caldaia va a cercare le massime rese (condensazione) ma ottimizza la caldaia per la massima potenza necessaria.

    Invece in riscaldamento con caldaia non condensazione è corretto settare le T a 60-65° per evitare che si formi condensa nella parte alta della caldaia dove bene o male gli scarichi si raffreddano nel passaggio attraverso la canna fumaria e possono iniziare a "condensare" bagnando la canna fumaria fino a gocciolare dentro il bruciatore della caldaia !

    E' chiaro che con termosifoni a 65 gradi, la caldaia funzionerà solo per alcuni minuti per fermarsi appena i termostati di zona sentono che l' ambiente ha raggiunto la T di setup!

    Con una caldaia a condensazione, invece, la caldaia modificherà continumente la T di lavoro da pochi gradi al massimo possibile, in modo da:

    1- avvicinarsi alla t ambiente, senza superarla
    2- rimanere accesa piu' ore possibili, alla minor T dell' acqua possibile
    3- normalmente le ottimizzazioni sopra nelle mezze stagioni (e per un impianto termico significa il 95% del tempo di funzionamento, dato che viene dimensionato per i 10 gg all' anno piu' freddi possibili per la quella zona), sono possibili solo se la potenza minima della caldaia è molto bassa, in modo che possa modulare la potenza nel tentativo di rimanere accesa.

    In conclusione, arrivando da una situazione reale verifica:

    1- i consumi massimi giornalieri di metano nei giorni piu' freddi dell' anno (ti serviranno per calcolare la potenza max della nuova caldaia, con i limiti dell' acs, se non decidi per un accumulo acs!)
    2- cerca la caldaia a condensazione fra quelle individuate al punto sopra, con la potenza minima piu' bassa.

    Spero di esserti stato utile!

  5. #5
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Intanto grazie per la rapida risposta.Tra quelle elencate sopra le Baxi alux raggiungono una modulazione fino ad un consumo di 0,41mc/h e hanno scambiatore maggiorato che dovrebbe servire a protezione dal surriscaldamento oltre che a preriscaldare l acqua sanitaria più efficacemente e a non far fluttuare molto la temperatura...la rotex a parità di potenza si ferma sopra o 0,55 anche se ha la condensazione anche quando produce l acqua calda sanitaria.Che ne dici?

  6. #6
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    .... esiste un mare di prodotti!!!

    Le mie erano indicazioni di massima, vedi tu cosa scegliere di preciso.

    Prova a scaricare anche i manuali e confrontare le varie possibilità, opzioni attivabili e regolazioni possibili..... spesso dicono piu' dei depliant !

  7. #7
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Cosa devo guardare di preciso? Sulla alux vedo che il campo di modulazione è 1:7.....con gas adaptive control con controllo automatico della combustione ......ha una pompa a modulazione totale con motore a magneti permanenti con velocità di rotazione variabile ed è possibile vedere anche la temperatura di ritorno dell'acqua dei termosifoni. Un'altra cosa che non mi è chiara e su cui vorrei chiarimenti è : la differenza tra un cronotermostato modulante ed uno normale?

  8. #8
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Rispetto alla mandata ho confuso la lettura del valore che ho comunicato sopra....la mandata attuale risulta a 50 gradi e non ne capisco il motivo

  9. #9
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Come caldaie devi guardare per rima cosa la presenza di un centro assistenza nella tua zona, è inutile prendere una caldaia blasonatissima ma ogni volta che si guasta qualcosa e devi chiamare il tecnico devi pagargli 200 km di trasferta.
    La 'modulazione' più è 'profonda' e meglio è. 24 kW con 1:10 ha il minimo di 2,4kW 1:7 ha il minimo di 3,4kW.
    Molto importante compra anche la 'sonda esterna' così da poter gestire la tua caldaia in climatica (e sfruttare maggiormente la condensazione).
    Visto che la userai in AT, valuta che abbia una T dei fumi in uscita non più alta di 5° rispetto al ritorno (sempre per facilitare la condensazione). Infatti se hai un ritorno a 50° ma una T fumi '+10' non condenserai (i fumi condensano a meno di 57°), se invece hai stesso ritorno a 50° ma una caldaia '+5' allora avrai la T fumi di 55° quindi sfrutterai la condensazione.
    La pompa 'modulante' serve, specialmente se affiancata a valvole termostatiche, per massimizzare la differenza tra ritorno e mandata (non è raro che termosifoni progettati per un delta di 10° ne abbiano uno effettivo di solo 5° con portate molto elevate). Pompa modulante e termostatica riescono a correggere queste portate garantendo un più basso consumo di corrente della pompa e un ritorno più freddo.

    Ricapitolando:
    > bassa differenza tra T di ritorno e T dei fumi (secondo me è la cosa più importante)
    > CAT vicino
    > sonda climatica esterna
    > modulazione 'profonda'
    > pompa modulante (ottima se abbini anche le termostatiche)

  10. #10
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Indeciso tra le due caldaie, la Platinum+ modula 1/10 e la seconda Alux 1/7 ma ha uno scambiatore dedicato ai termosifoni in ghisa/acciaio. Che scegliere? Una che consuma al minimo 0.37 mc/h o la seconda che consuma 0.41? Le vecchie caldaie come la mia Baxi 240 fi che potenza hanno per il circuito di riscaldamento? Sul manuale non è riportato

  11. #11
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    All'acqua cede da 9 a 24kw modulando , io ho la Fourtech che in pratica ha la stesse caratteristiche.... io prima di avventurarmi nel cambio caldaia proverei a mandare la tua a 45-50° per almeno 12 ore per vedere se riesci a scaldare lo stesso... adesso quanto tempo mandavi la caldaia ?
    Forum che si professa ecologico , con gli sponsor che vendono fumarole a biomassa

    **** Non ho nessuna intenzione di RIsottoscrivere le regole , visto che sono stato sanzionato senza nessuna giustificazione ****

  12. #12
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ho provato a 65 per 9 ore ....mai provato a 50 gradi. Potrebbe essere che non scaldi?cmq ero orientato per la Baxi alux è specifica per radiatori in ghisa o alluminio. Mio fratello a Milano ne ha una della Fer a condensazione con radiatori in acciaio, mi dice che tiene l impianto accesso tutto il giorno consumando pochissimo metano

  13. #13
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    ...Io le eviterei: per radiatori in ghisa significa che hanno il condensatore poco curato (ma c'è perchè è obbligatorio), quindi faticano a condensare.

  14. #14
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quindi mi dovrei orientare su quella specifica per la condensazione e che modula 1/10?

  15. #15
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    come già detto, a maggior ragione per sistemi AT, più che la modulazione, guarda la differenza tra ritorno e temperatura dei fumi. Puoi sì trovare la caldaia che va molto 'in basso', ma se lo scambiatore perde efficenza alle basse potenze, allora sono migliori gli on-off.

    Modulare, specie ad alta temperatura, non è detto che vada d'accordo col risparmiare.

    Se vuoi tanta 'modulazione' controlla che il rendimento AT sia buono anche alle basse potenze. Alcune caldaie a 'tutto vapore' rendono il 97% con 'macchine avanti piano' un rendimento del 94%, in AT. In BT entra in gioco anche la condensazione che può parificare o invertire questo gap, ma non è il caso tipico dell'impianto coi termosifoni.

  16. #16
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    mannaggia sempre più indeciso sul da fare...domani prova a far girare la mia caldaia con mandata a 50 gradi...vediamo cosa succede

  17. #17
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Volendo potresti 'riqualificare' l'impianto di casa, facendo fare gli opportuni calcoli e regolando/sostituendo le valvole dei termosifoni al fine di aumentare il più possibile il DT sui termo (40°), così che se entra acqua calda a 80° e ne esca a 40°. In questo modo:

    1> riduci le prevalenze necessarie (la pompa modulante consumerà di meno) perchè ai termo arriva solo l'acqua necessaria
    2> hai lo stesso confort (la T media, quindi la potenza emessa, dei termosifoni non cambia), in questo esempio rimarrebbe a 60°
    3> sfrutti la condensazione (minimizzi il ritorno in caldaia)

    Così potresti avere sia l'uovo che la balotta -> impianto AT con ritorno freddo quindi condensante.

    Questo con valvole da tarare opportunamente in base al fabbisogno della singola (portata massima) stanza da unire con le termostatiche che fanno la regolazione 'fine' per mantenere bassa la T di ritorno.

  18. #18
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Questa è un alternativa molto allettante.Levami un'altra curiosità, ma se la se la caldaia ha una
    Pompa a modulazione totale con de-aereazione

    Detta pompa di circolazione può operare alla massima velocità, alla minima velocità o in modalità “automatico”: in quest’ultimo caso, la velocità (min./max) verrà selezionata affinché il ∆T di mandata/ritorno faccia condensare la caldaia? Uno scambiatore con ampie sezioni di passaggio non può essere utile per impianti con termosifoni in ghisa?


  19. #19
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    La pompa modulante ormai è obbligatoria sulle nuove caldaie (direttiva ERP), lo scambiatore con ampie sezioni di passaggio serve a evitare gli intasamenti dovuti al sedimento (per evitarli basta un lavaggio prima di installare la caldaia poi un bel defangatore magnetico a monte della caldaia).
    La prevalenza così verrà sì gestita in modo da ottenere un DT costante, ma se hai un impianto un po' sbilanciato (se hai un termo che 'mangia' tutta la prevalenza), rischi di trovarti con un termo caldo e tutti gli altri freddi e comunque con la T di ritorno in caldaia non 'minimizzata' perchè ogni termosifone avrà il 'suo' salto termico dipendente dalla sua posizione (generalmente inferiore al DT di progetto).
    Quest'ultimo problema è mitigabile installando una termostatica in ogni stanza, in questo caso avresti un avviamento 'sbilanciato' ma una volta che ogni ambiente ha raggiunto la temperatura le valvole termostatiche riducono il flusso riequilibrando il tutto. Quindi 'all'avvio' non avresti le condizioni ideali ma dopo un paio d'ore di impianto in servizio otterresti tutti i benefici.

  20. #20
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da rover200 Visualizza il messaggio
    ... attualmente viene riscaldato mediante una caldaia Baxi 240 fi senza condensazione.....
    Se la attuale caldaia non è predisposta per la condensazione, non consiglierei di farla lavorare a bassa T.!

  21. RAD
Pagina 1 di 3 123 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Passaggio a caldaia di nuova generazione a condensazione.
    Da federico85 nel forum Caldaie a Gas (metano-GPL)
    Risposte: 28
    Ultimo messaggio: 06-02-2018, 18:35
  2. nuova caldaia condensazione
    Da spumino81 nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 15-01-2017, 17:59
  3. Nuova caldaia a doppia condensazione ENERGYLAB
    Da fuisse75 nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 10-12-2014, 00:23
  4. Come adattare impianto a nuova caldaia a condensazione
    Da MAX 68 nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 31-12-2013, 18:41

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •