ComproGreen.it
Mi Piace! Mi Piace!:  3
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 17 su 17

Discussione: Rubinetto elettrico per acs

  1. #1
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Rubinetto elettrico per acs



    www.fornitureaziendali.it
    Buongiorno a tutti.
    Che ne pensate?
    84 tubi sottovuoto - radiante a pavimento - accumulo 750 litri - acs con scambiatore - "pentola" a legna e caldaia in scarico in emergenza.

  2. #2
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Io ne sono convintissimo, infatti l'ho appena comprato...
    Ma non quel modello! Li trovi su amazon o banggood a bizzeffe, ed a prezzo inferiore. Comunque, non posso dirti le mie impressioni sul funzionamento, perchè l'ho preso per un lavoro da fare questa primavera...

    Comunque, le valutazioni sul modello:
    - sicuramente brutto come estetica, è di semplice ABS bianco. Ci sono molte altre versioni molto più belle, sia in inox lucido o satinato che in metallo colorato;

    -leva monocomando, col sistema "americano": molto scomodo... fino a metà corsa si regola la portata in acqua fredda, oltre metà corsa la miscelazione con acqua calda. Li usano anche nelle docce, col risultato che per aprire e chiudere si deve passare dal getto freddo.
    Meglio i modelli con leva monocomando centrale, verso il basso regola la portata acqua fredda e verso l'alto la calda... o ancora meglio quelli con due leve indipendenti, come quelli italiani;

    -resistenza blindata in rame: meglio quelli in inox;

    -ha il cavo esterno... molti modelli hanno invece il cavo che passa nella base, completamente invisibile, adatto per la presa sotto il mobile. E tutto sembra un normale rubinetto;

    -manca il GFCI o salvavita incorporato nella presa: la protezione è d'obbligo, trattandosi di apparecchio pericoloso, che viene toccato con mani bagnate;

    -prezzo piuttosto alto: quel modello viene venduto di solito a 40 euro. Amazon lo vende a 21...
    Riscaldatore istantaneo acqua calda miscelatore, senza boiler rubinetto elettrico riscaldatore istantaneo per cucina bagno scaldabagno: Amazon.it: Fai da te

    - scarsa potenza: il modello indicato è da 2 kW, e la temperatura dell'acqua in uscita si regola dosando la portata. In altre parole, per avere acqua calda si deve erogare solo un filo d'acqua. Coi modelli da 3 kW la cosa cambia, e tanto il contatore non scatta perchè di solito si attiva solo per i pochi secondi necessari.

    esempio di monocomando all'americana:
    Pudin 360deg rotazione 220V Instant rubinetto dell'acqua calda elettrico Tankless con LED digitale Display per Home Facilities(Silver) (Norme europee): Amazon.it: Fai da te

    Rubinetto a doppia leva:
    vanyda intelligente rubinetto da cucina, LCD immediatamente acqua calda - Riscaldatore Elettrico - Miscelatore monocomando per lavello con doccia Miscelatore monocomando rubinetto cucina rubinetto acqua gru rubinetto alto kuechenar Fc988-2: Amazon.it: Casa e cucina
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)
    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)
    Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione (attr. Edmund Burke)

  3. #3
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie Livingston, velocissimo e esauriente. Mi piacerebbe leggere comunque le impressioni di qualcuno che lo utilizza di già.
    Ma soprattutto, se ne esistono versioni a doppio ingresso.
    Nel mio caso servirebbe nel bagno del terzo piano, dove, in attesa dell'arrivo dell'acqua calda dal pianterreno, potrebbe sopperire allo spreco dell'acqua, sperando di non spendere di più in elettricità.
    84 tubi sottovuoto - radiante a pavimento - accumulo 750 litri - acs con scambiatore - "pentola" a legna e caldaia in scarico in emergenza.

  4. #4
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Non credo che esistano versioni a doppio ingresso, sarebbe un controsenso: questi rubinetti sono fatti apposta per evitare di avere un altro tubo per l'acqua calda!

    Quanto allo spreco di elettricità, la mia considerazione deriva dall'aver già avuto scaldabagni elettrici sia da 10, che da 50 e 80 litri: in tutti i casi, per aver disponibile sempre acqua calda, dovevo scaldarla e mantenerla calda 24 ore su 24. Con relativi consumi proibitivi, dovuti alle ripetute accensioni giornaliere a causa delle dispersioni termiche. Con questo rubinetto rapido, anche se utilizzo l'acqua per lavare le mani per dieci minuti al giorno (che è un tempo esagerato), coi 3,4 kW di targa consumo pochi centesimi al giorno, molto meno degli altri sistemi.
    Inoltre, solo col tubo in meno che ho dovuto posare, mi sono pagato il rubinetto,

    I problemi semmai potrebbero essere il calcare e i pezzi di ricambio...
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)
    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)
    Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione (attr. Edmund Burke)

  5. #5
    Appassionato/a

    User Info Menu


  6. #6
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    ok.... ma 5500 watt !?!?!?!?
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)
    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)
    Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione (attr. Edmund Burke)

  7. #7
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Interessante... potrei attaccarlo direttamente alla linea dell'acqua calda, in maniera tale da scaldare immediatamente la temperatura per poi essere inibito dal regolatore quando arriva l'acqua già calda.
    84 tubi sottovuoto - radiante a pavimento - accumulo 750 litri - acs con scambiatore - "pentola" a legna e caldaia in scarico in emergenza.

  8. #8
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    5500 watt... consumerà una cifra...
    84 tubi sottovuoto - radiante a pavimento - accumulo 750 litri - acs con scambiatore - "pentola" a legna e caldaia in scarico in emergenza.

  9. #9
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Poi.. 95 euro... quasi quasi... converrebbe di più un piccolo scaldino elettrico nel mobile del lavello. Acqua calda subito e reintegro con ac. Tranne quei 2 litri dei tubi che sono freddi.
    84 tubi sottovuoto - radiante a pavimento - accumulo 750 litri - acs con scambiatore - "pentola" a legna e caldaia in scarico in emergenza.

  10. #10
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Il consumo è regolabile e alla fine lo scaldino devi lasciarlo sempre acceso.
    Per lavarsi mani e faccia cosa vuoi consumare? Poi quando arriva l'acqua calda in teoria essendo termostatato dovrebbe spegnersi.

  11. #11
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ma chi ha un contatore da 6 kW???
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)
    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)
    Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione (attr. Edmund Burke)

  12. #12
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    con tutto il rispetto...dubito possa convenire.

    Resta l'usura della caldaia, con partenze inutili (per brevi aperture) e dispersioni nei tubi.

    Inoltre per scaldare un flusso abbondante ci vorrebbero circa 10-15kW...

    La soluzione più efficiente sarebbe uno scaldino ben isolato e il DISTACCO dalla caldaia
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  13. #13
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Per quanto mi riguarda, l'acs la produco tramite piastra di scambio su accumulo, la caldaia è "in scarico" cioè che si attiva solo in emergenza.
    Inizio a pensare che non ne valga la pena....
    84 tubi sottovuoto - radiante a pavimento - accumulo 750 litri - acs con scambiatore - "pentola" a legna e caldaia in scarico in emergenza.

  14. #14
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
    con tutto il rispetto...dubito possa convenire.

    Resta l'usura della caldaia, con partenze inutili (per brevi aperture) e dispersioni nei tubi.

    Inoltre per scaldare un flusso abbondante ci vorrebbero circa 10-15kW...
    Io non so se conviene o no, ma:

    Le partenze inutili le avresti uguali visto che anche adesso fa partire e poi chiude o se aspetta l'acqua calda quando arriva l'attrezzo dovrebbe spegnersi con la differenza che hai usato l'acqua e non l'hai sprecata giù per lo scarico.

    Non so se l'idea è proprio da buttare, certo è che il consumo di corrente sarebbe irrisorio perché avrebbe consumi elevati per 1-2 minuti al massimo prima dell'arrivo dell' acqua calda da caldaia. Poi le accensioni successive sarebbero comunque meno dispendiose perché l'acqua sarebbe già perlomeno tiepida.

    Sarebbe da provare.

  15. #15
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Sono dell'idea di Riccardo.
    Poca potenza, meglio uno scaldino piccolo bene isolato e se possibile settare la caldaia con un ritardo di accensione (tipicamente chiamato ritardo solare)
    Al limite allo scaldino applicare un diodo per dimezzarne la potenza come fanno negli asciugacapelli, tanto serve solo come buffer.

  16. #16
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Al limite allo scaldino applicare un diodo per dimezzarne la potenza come fanno negli asciugacapelli, tanto serve solo come buffer.
    Esattamente come farò io, visto che ho preso un modello da 3,4 kW
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)
    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)
    Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione (attr. Edmund Burke)

  17. #17
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Boiler termo - elettrico? In inverno tiene l'acqua calda coi termo in estate si può escludere o usare elettrico. Con la caldaia 'in serie' al boiler. Un minuto di acqua si mischia nel boiler senza bisogno di valvole automatiche. I riscaldatori elettrici istantanei hanno bisogno di 2kw per litro/minuto. Per portare l'acqua da 5 a 35 gradi

  18. RAD

Discussioni simili

  1. Acqua di rubinetto
    Da GabrieleCito nel forum IDROELETTRICO
    Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 21-08-2017, 15:10
  2. Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 15-09-2010, 08:38
  3. rubinetto generatore
    Da musicv6 nel forum Idro Fai Da Te
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 14-11-2008, 09:02
  4. Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 08-04-2008, 20:59

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •