ComproGreen.it
Mi Piace! Mi Piace!:  2
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 7 su 7

Discussione: abbassare curva climatica fa risparmiare???

  1. #1
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito abbassare curva climatica fa risparmiare???



    Buongiorno a tutti

    in una quadrifamigliare anno 2006 terra-cielo (piano interrato non riscaldato ma collegato aperto con resto casa/piano terra di 50mq compreso muri e primo piano altri 50mq compresi muri) zona pianura padana, classe energetica prima dell'installazione nuova caldaia "C", con pannelli fotovoltaici (max 2kw). 3 termostati che regolono piano terra/primo piano e un altro i due bagni
    Ho installato da poco caldaia condensazione Immergas Maior 28tt con sonda esterna e termostatiche sugli 8 termosifoni in ghisa.

    Mi è stata impostata curva climatica a 5, quindi con temperature prossime allo "0" si va sui 70-75grandi TM.
    La caldaia attualmente la uso diciamo ad intermittenza al bisogno, quando la temperatura scende sotto ai 19-20° (l'ideale per noi sarebbe 19.5-20 max)... non le teniamo accesa tutto il giorno.
    Ho provato ad abbassare curva climatica, addirittura a 3.5 ed effettivamente la temperatura di mandata si abbassa, anche quella di ritorno, anche se a volte stranamente ritorna sui 70-73° senza apparente motivo (non cala temperatura)
    Non ho visto però risparmi sulla lettura del contatore (è vero che è da poco che lo faccio...però..)

    Non so se abbassare ancora di più la curva per avere un max TM di 50-55° e lasciare sempre i termostati a temperatura maggiore delle termostatiche per modulare... però il caldaista mi aveva sconsigliato di farlo, dicendo che se le tutte le termostatiche si chiudevano rischiavo che la pompa della caldaia andasse, seppur piano, per niente e a lungo andare si potesse rompere... ma mi domando: non serviva proprio a quello la pompa modulante?? ....non ci sto a capire niente...

    Qualcuna ha suggerimenti? (attualmente i termosifoni nonostante la TM di 55-60 sono caldi anche se non bollenti ma mi potrebbe andare bene, anche allungando il tempo necessario per riscaldare la casa)

    Grazie

  2. #2
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Basta che lasci un termosifone con la valvola tutta aperta sempre, così non sforza la pompa.
    Se vai in climatica prova ad abbassare ancora, anche a 45 con 0 gradi e vedi se ti tiene i 20 interni, se cala la temperatura alza un pochino.
    Aspetta 24h almeno tra una prove e l'altra
    Zona climatica F 3396 gradi/giorno
    Caldaia guntamatic synchro 31, 2 puff da 1500 lt, centralina mhcc sorel, termosifoni,4 collettori solari a circolazione forzata.

  3. #3
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da leaza Visualizza il messaggio
    Basta che lasci un termosifone con la valvola tutta aperta sempre, così non sforza la pompa.
    Se vai in climatica prova ad abbassare ancora, anche a 45 con 0 gradi e vedi se ti tiene i 20 interni, se cala la temperatura alza un pochino.
    Aspetta 24h almeno tra una prove e l'altra
    quindi mi confermi che se abbassare la curva climatica non comporta niente di negativo a livello economico vero? (casomai a livello di comfort)

    provo a lasciare una valvola aperta per zona e a lasciare termostato regolato alto..vediamo se funziona.

  4. #4
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    ... teoricamente se si abbassa la T di funzionamento aumenta la condensazione della caldaia, ovvero la sua resa.

    Chiaramente se accendi la caldaia a spot al rientro, ti servirà piu' tempo per riportare la casa in T o meno tempo ed una curva climatica piu' "aggressiva" con T di lavoro molto alte, ma meno capacità di condensazione....

    Serve un compromesso, come una T piu' bassa di 1-2-3 gradi massimo a casa vuota rispetto all' ottimale, ovvero a quella che ritieni confortevole quando sei in casa.

  5. #5
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da lucrez Visualizza il messaggio
    Non so se abbassare ancora di più la curva per avere un max TM di 50-55° e lasciare sempre i termostati a temperatura maggiore delle termostatiche per modulare... però il caldaista mi aveva sconsigliato di farlo, dicendo che se le tutte le termostatiche si chiudevano rischiavo che la pompa della caldaia andasse, seppur piano, per niente e a lungo andare si potesse rompere... ma mi domando: non serviva proprio a quello la pompa modulante?? ....non ci sto a capire niente...
    Già il fatto che ti aveva fatto sparare nei termosifoni 75 gradi deponeva male.... con quest'altra perla si è guadagnato la medaglia.

    Regola generale n.1: più basso mandi, più basso torni in caldaia. Più basso torni in caldaia più usi il contributo gratis proveniente dalla condensazione dei fumi.

    Regola generale n.2: più basso mandi, meno energia mandi in casa. Meno energia mandi in casa, meno probabilità hai che le termostatiche si chiudano....

    Quindi: abbassa senza grossi problemi la curva climatica, ovviamente non a scapito del comfort. In generale, una caldaia a condensazione dovrebbe essere usata il più possibile a MANTENERE la casa in temperatura, piuttosto che scaldarla in poco tempo. Quindi termosifoni tiepidi per tutta la giornata, piuttosto che bollenti per poche ore.
    Segui il mio impianto solare termico ad integrazione riscaldamento con Rotex HPU Hybrid sul web:
    Solare termico di Sergio&Teresa
    Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500

  6. #6
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    *** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3/d del regolamento del forum. Scresan. ***

    comunque anche a tenete la temperatura di mandata bassa quando il termostato e' arrivato in temperatura la caldaia si ferma x qualche minuto. logicamente poi non riparte a "manetta" ma delicatamente senza esagerare sui consumi!!!
    ho detto giusto???
    Ultima modifica di scresan; 22-01-2018 a 22:19

  7. #7
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Dipende se è configurata per mandare di più o di meno a seconda della T interna (o meglio della differenza tra T interna e setup impostato sul termostato).

    Normalmente NON è così.... e quindi la caldaia riparte con il suo normale ciclo di potenza, che varia molto da modello a modello (la mia caldaia partiva al massimo e POI modulava....)


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk Pro
    Segui il mio impianto solare termico ad integrazione riscaldamento con Rotex HPU Hybrid sul web:
    Solare termico di Sergio&Teresa
    Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500

  8. RAD

Discussioni simili

  1. Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 12-12-2016, 23:15
  2. Regolazione curva climatica: chiarimenti
    Da saveconi nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 21-02-2016, 15:03
  3. curva climatica per sonda esterna (MICRA 3 Condensing)
    Da simonenox nel forum Caldaie a Gas (metano-GPL)
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 16-10-2014, 10:45
  4. comportamento caldaia a curva climatica bassa con temp. medio alte
    Da settantasei nel forum Caldaie a Gas (metano-GPL)
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 12-03-2013, 20:43
  5. Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 19-11-2012, 10:46

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •