ComproGreen.it
Mi Piace! Mi Piace!:  32
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 1 di 5 12345 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 86

Discussione: Caloriferi efficienti.

  1. #1
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Caloriferi efficienti.



    Salve,
    Sto ristrutturando casa,
    Navigando tra siti di settore mi sono imbattuto con dei caloriferi in rame,
    Vengono descritti come Caloriferi efficienti,
    Non sapevo che esistessero,anche il mio idraulico non ne sapeva nulla.
    Qualcuno ne ha mai sentito parlare????
    Grazie Mille.

  2. #2
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Qualunque calorifero è efficiente per l'energia che può dare facendolo lavorare alle sue condizioni , penso che farlo di rame (a parte il costo quadruplo ) renderà sempre i kw che deve dare .
    Al massimo può scaldarsi prima , ma anche raffreddarsi prima , non credo che lo faranno di massa simile a uno di ghisa....

    Non penseranno mica di far credere che consumo 1 e rendo 2kwh
    Niuna impresa per minima che sia può aver cominciamento e fine senza sapere , senza potere e senza con amor volere
    (Anonimo fiorentino del 1300)
    FUMAROLE A BIOMASSA - NO GRAZIE !!!!!
    **** CAMBIATE IL NOME DEL FORUM IN EMETTITORI PM10 ****

  3. #3
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie ,
    Per la celere risposta,
    chiedo susa ,mi sono spiegato male,
    La mia domanda e' se' qualcuno ha avuto a che fare con questi caloriferi,o per lo meno li conoscie.
    Grazie ancora.

  4. #4
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Se metti un link , sarebbe più facile.
    Niuna impresa per minima che sia può aver cominciamento e fine senza sapere , senza potere e senza con amor volere
    (Anonimo fiorentino del 1300)
    FUMAROLE A BIOMASSA - NO GRAZIE !!!!!
    **** CAMBIATE IL NOME DEL FORUM IN EMETTITORI PM10 ****

  5. #5
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Secondo me non hanno senso: costano di più per fare la stessa cosa. Piuttosto che il rame valuta l'alluminio: decisamente più economico e con tempi di riscaldamento/raffreddamento simili. Piuttosto valuta di sovradimensionarli di almeno un 20%, così potrai mandare acqua più fredda e risparmiare con una caldaia a condensazione.

  6. #6
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Gentile Sig.Davide Grazie per la risposta.
    Quindi lei conosce questi caloriferi?
    Dando il giudizio cho non hanno senso , io deduco che lei li conosce o li ha gia' acquistati (parla anche di alto costo ).
    Puo darmi maggiori informazioni?
    Magari indicarmi dove li ha aquistati?
    Grazie.

  7. #7
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Li ho visti in commercio (me li hanno proposti), ho guardato la scheda tecnica e pur costando più del doppio di quelli in alluminio (faral tropical) questi ultimi avevano resa maggiore, ho optato per l'alluminio. L'unico vantaggio è che erano più 'sottili' e 'di design' (proprio la 'sottigliezza' ne riduceva la resa termica in confronto all'alluminio).

    Mi avevano proposta sui 25€/elemento per l'alluminio e oltre i 60 per il rame. Considerando che in casa ho 64 elementi (e sono pochi perchè non riesco ad andare in bassa temperatura).

  8. #8
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie Davide,
    Mi puo' indicare dove ha avuto modo di vederli dal vivo?
    Era un distributore?
    In ogni caso ho gia contattato l'azienda produttrice.
    Nella mia zona attualmente non hanno distributori,effettuano una vendita diretta,
    mi piacerebbe vederli prima,
    Sono disposto anche a fare qualche km, mi trovo spesso per lavoro tra Toscana,Emilia Romagna.
    Io sinceramente li trovo molto belli,anche sull'efficienza credo che non siano da sottovalutare.
    I caloriferi in allumino (Fara Tropical) dal mio punto di vista sono prodotti ormai datati,
    non rientrano nei miei canoni di valutazione.

  9. #9
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Non li ho visti dal vivo, ma visti i prezzi, le foto e la scheda tecnica mi sono bastati per scegliere a cuor leggero l'alluminio. Se a te fanno dei prezzi vantaggiosi prendili in considerazione, ma considera che quello che paghi è solo il design (e il rame).
    Forse in un microappartamento da 30 mq, allora risparmiare quel neanche mezzo metro quadro può avere senso, in una casa normale (80/100 mq) è solo design, se ti piacciono mettili, ma non faranno consumare meno (anzi, in realtà consumi di più perchè raffreddandosi più velocemente fanno fare più accendi-spegni alla caldaia).

  10. #10
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Gentile Davide,
    Anche lei ha avuto modo di vedere il prodotto solo in rete,
    La ringrazio me non mi e' di nessun aiuto.
    Rispetto la sua poca considerazione del prodotto,ma siamo nettamante distanti dal mio parere.
    In ogni caso procedero' con l'acquisto,I prezzi sono molto abbordabili ,addirittura molto meno di un calorifero di design.
    Se vuole le daro' della informazioni reali appena installato,effettuero' delle prove.

  11. #11
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Appunto: lei cerca un prodotto 'di design', io cercavo un normale termosifone. Questi mi avevano accattivato con la promessa di maggior resa termica, ma alla fine era paragonabile al più economico alluminio.
    Magari i prezzi oggi son più bassi che tempo fa, io all'epoca ho preferito investire altrove il budget limitato.

  12. #12
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Sig.Davide,
    Io non cerco un prodotto (solo di design.)
    Le nostre valutazioni sulle scelte che effettuiamo,subiscono diverse interrogazioni,ed ogni individuo in base alle informazioni e alle capacita' che ha , le analizza.
    Le mie valutazioni come gia' accennato sono molto distanti dalle sue,che rispetto pienamente.
    Sostanzialmente io penso di aver scelto ( sempre in base alle mie considerazioni) un prodotto di gran lunga piu efficiente dei comuni caloriferi.
    Ormai visti e rivisti che attualmente sono gia' presenti (ancora per poco) nella mia abbitazione.

  13. #13
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Probabilmente non ho spiegato bene il concetto di efficenza, dunque eccolo qui:
    Ogni calorifero è efficente al 100% (è come lo scarico di un lavello: esce tanta acqua quanta ne entra, nel nostro caso l'acqua sono le calorie).
    Le uniche cosa che cambiano sono:
    > L'inerzia termica (per quanto tempo resta caldo dopo aver chiuso la valvola). L'inerzia termica, se è troppo bassa, fa male alla caldaia perchè è soggetta a ripetuti accendi/spegni (con conseguente minore efficenza di combustione), se è bassa la casa si scalderà più in fretta ma inizierà a raffreddarsi prima, se è alta i tempi di riscaldamento si allungano ma i termosifoni resteranno caldi per più ore.
    > la conducibilità termica, fissato il delta T di progetto, determina unicamente la dimensione del termosifone (se in una stanza mi servono 800W di calore e ho un delta T 50°, con la ghisa avrò bisogno di 1mq di superficie radiante, con l'alluminio di 0,8 e con il rame di 0,7)

    Cambia solo come lei preferisce vivere la casa se sempre calda in questo caso i termosifoni di ghisa sono la scelta migliore se invece preferisce scaldarla in fretta solo quando serve allora vada per alluminio oppure rame.

    Credo di aver scritto tutto

  14. #14
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Bravo Davide!

    parlare di efficienza è fuorviante, potrebbe far credere che con questi caloriferi (come con altre leggende come gli "svedesi") si risparmi qualcosa in bolletta.

    NON E' VERO.

    Se invece per efficienza si intende solo che hanno una potenza maggiore, vorrebbe dire semplicemente che per avere lo stesso effetto potrò usare caloriferi un po' più piccoli.
    Ma in questo contano i dati tecnici non le sensazioni...

    Sarò prevenuto ma Luca più che un cliente soddisfatto mi sembra un venditore
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  15. #15
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Sig.Davide,
    Se posso chiedere. Lei e' un Ingegnere,Termotecnico,di settore?

  16. #16
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Sig.Riccardo.
    Non sono un buon venditore per la mia attivita' figuriamoci per un'altra non mia,
    Grazie , lo accetto come un complimento.

  17. #17
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ingegnere no (non mi sono ancora iscritto all'albo), dottore in ingegneria sì, ma non lavoro nel settore.
    Comunque non vedo questo come possa importare.
    Basta prendere un qualsiasi manuale, studiarselo, e si giunge alle medesime conclusioni.

    Notare che ho scritto manuale e non catalogo.

  18. #18
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Sig.Davide,
    Lei lo descrive in maniera semplice,
    Se mi permette,
    Mi Auguro che che nella sanita' funzioni in modo diverso.
    Lei e' stato gentilissimo nel dedicarmi tempo,deve comprendere per chi non e' del settore, come il sottoscritto,preferisce recarsi presso competenze,
    Specializzate per non correre in errore.(Ing.Dott.Avv.ecc)
    Ecco il perche' della mia domanda.

  19. #19
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Lo descrivo in modo semplice perché è una cosa semplice.

    Se ha mal di testa, non credo corra subito dal medico ma penderà l'aspirina (al massimo chiede consiglio al farmacista), così come se deve richiedere 5€ di rimborso al gestore telefonico non correrà certo dall'avvocato ma chiederà magari al centro dell'operatore.

    Certamente se si trattasse di progettare l'intero impianto le consiglierei anche io di andare da un ingegnere che faccia questo di professione, così come se fosse investito le consiglierei di contattare prima il medico e poi l'avvocato.

    In fondo alla questione in esame c'è il principio di conservazione dell'energia che si studia alla scuola media
    -> l'energia non si crea dal nulla, (il rame non 'crea' energia)
    -> se si trasforma una forma di energia in un altra se ne perde sempre un po' come calore
    (corollario: se devo trsferire calore [da un corpo caldo a uno freddo], sarà l'unico caso in cui si ha efficienza 100%)

  20. #20
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Sig,Davide
    Relativamente Semplice.
    Tutto dovrebbe essere reso il più semplice possibile, ma non più semplicistico.
    (Albert Einstein)

  21. RAD
Pagina 1 di 5 12345 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 23-11-2017, 19:03
  2. Sistemi efficienti di utenza, non è più necessario presentare richiesta di qualifica
    Da pollosud nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 30-04-2017, 11:45
  3. Tram a 2 piani più efficienti senza assili
    Da mariomaggi nel forum Mezzi Pubblici
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 05-02-2017, 16:15
  4. Veicoli Ful-hybrid: Sono realmente piu' efficienti?
    Da max001 nel forum Veicoli IBRIDI: auto ibride, moto ibride (veicoli a propulsione ibrida)
    Risposte: 122
    Ultimo messaggio: 05-10-2016, 23:50
  5. Termocamini Bifacciali è vero che non sono molto efficienti?
    Da doctor1978 nel forum Termocamini e Caldaie
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 15-02-2012, 17:29

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •