i Libri di Terranuova
Mi Piace! Mi Piace!:  1
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 22

Discussione: Sostituire o non sostituire i vecchi radiatori

  1. #1
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Sostituire o non sostituire i vecchi radiatori



    Buongiorno a tutti,
    ho deciso di far ristrutturare un'abitazione piuttosto antica. Tra i lavori è prevista anche la sostituzione della caldaia e dell'impianto di riscaldamento. L'idraulico mi ha proposto di togliere anche tutti i vecchi radiatori in ghisa (roba degli anni '70) per sostituirli con degli economici radiatori in alluminio (economici perché sono già fuori budget). Qualcuno però mi ha detto di non farlo perché a suo parere i vecchi radiatori in ghisa erano più efficienti e duraturi rispetto ai nuovi modelli in alluminio.
    Chiedo un vostro parere in merito.

    Grazie

    Lorenzo

  2. #2
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao KKrhas,

    se non lo fai per un fatto estetico, e i radiatori in ghisa ti piacciono ancora e sono messi bene, tienili (al massimo se li devi smontare, li fai sabbiare e riverniciare e sono nuovi di pacca) e sicuramente hanno un inerzia termica migliore degli alluminio e per me non vale la pena cambiarli anzi.

  3. #3
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Il problema è quanta morchia nera hanno dentro , i miei del 69 erano talmente pieni che l'efficienza era limitata e li ho sostituiti con alluminio.... e anche lavarli che impatto ecologico ha ?!
    Forum che si professa ecologico , con gli sponsor che vendono fumarole a biomassa

    **** Non ho nessuna intenzione di RIsottoscrivere le regole , visto che sono stato sanzionato senza nessuna giustificazione ****

  4. #4
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    fai una pulizia dei radiatori di ghisa e riutilizzali. Per pulizia si intende entrare con lo scovolino ed acqua più o meno a pressione e pulire bene l'interno dai depositi. Minima spesa e massima resa.
    ABITAZIONE : consegnata nel 67, classe G circa 300 kWh/m^2 anno . RISCALDAMENTO : caldaia condensazione a gas metano su impianto a tubi a vista in rame con radiatori in ghisa classici. No raffrescamento. No VMC. No FV.

  5. #5
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    quelli in alluminio secondo me sono una vera porcheria, si riempiono di polvere e ragnetti e sono molto difficili da pulire seriamente

  6. #6
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Però se devi cambiare la caldaia ed installare una a condensazione......che lavora con temperature sui 40/50 gradi di mandata ( ai quali si recupera la condensa e inizi a risparmiare) i termosifoni in ghisa non dovrebbe avere senso....

  7. #7
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    altri pareri?

  8. #8
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Se ti fanno schifo cambiali.
    Altrimenti pulita se sono intasati, mano di vernice e via andare.
    Perché buttare soldi per buttare qualcosa che va?

    (nessun problema anche a bassa temperatura, funzionano uguale agli altri)
    Zona climatica F 3396 gradi/giorno
    Caldaia guntamatic synchro 31, 2 puff da 1500 lt, centralina mhcc sorel, termosifoni,4 collettori solari a circolazione forzata.

  9. #9
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao bredy,

    concordo con leaza, l'unico "motivo sensato" per cambiarli è che non ti piacciano affatto o metti radiante o li dismetti perchè non ti servono più, altrimenti non ha senso cambiarli per altri termosifoni

  10. #10
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Il mio termotecnico mi ha detto che in realtà i vecchi termosifoni in ghisa vanno meglio di quelli compatti in alluminio, perché in passato si tendeva a sovradimensionarli e quindi erogano sufficiente potenza termica per lavorare anche con la mandata in bassa temperatura, inoltre hanno maggiore inerzia termica e quindi si raffreddano più lentamente la notte, quando la caldaia è spenta.
    I termosifoni in alluminio sono invece più compatti e meno potenti, ma hanno rapido riscaldamento/raffreddamento, più adatti a situazioni in cui si riscalda rapidamente per poche ore con riscaldamento programmato.

    Quindi tieniti i termosifoni che hai e falli revisionare, perché comprarne di nuovi non ti cambierà troppo la vita.

  11. #11
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    fai sostituire valvole e detentori e fai fare pulizia impianto vanno benissimo

  12. #12
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ok, grazie per i consigli.
    Se posso un'altra domanda, ma è meglio far funzionare la caldaia a condensazione in modo che mantenga sempre accesa e con le termostatiche regolare la temperatura nelle stanze o usare un cronotermostato. La casa deve essere sempre scaldata perchè i miei genitori sono sempre in casa.

  13. #13
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Se gira sempre acqua calda nei termosifoni il confort percepito è maggiore.
    In linea generale consuma anche meno che fare on off. Poi dipende da caso a caso
    Zona climatica F 3396 gradi/giorno
    Caldaia guntamatic synchro 31, 2 puff da 1500 lt, centralina mhcc sorel, termosifoni,4 collettori solari a circolazione forzata.

  14. #14
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Decisamente meglio lasciare che le termostatiche regolino la temperatura, devi però lasciarne una sempre aperta (magari quella del bagno), in modo che l'impianto non resti strozzato. Devi comunque lavorare in climatica con sonda di temperatura esterna, regolando il termostato in modo che stacchi la caldaia solo se si raggiunge una temperatura di limite abbastanza elevata (23-24C).

  15. #15
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ho sia la sonda esterna, che un circolatore a inverter. Ho anche il termostato modulante, ma non consente di avere in tutte le stanze la temperatura desiderata, ma solo in quella dove si trova. a questo punto è meglio un on-off.

  16. #16
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Io il vecchio termostato l'ho lasciato collegato perché mi dice l'ora e la temperatura.
    Ovvero è sempre chiuso il circuito
    Zona climatica F 3396 gradi/giorno
    Caldaia guntamatic synchro 31, 2 puff da 1500 lt, centralina mhcc sorel, termosifoni,4 collettori solari a circolazione forzata.

  17. #17
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da bredy Visualizza il messaggio
    Ho sia la sonda esterna, che un circolatore a inverter. Ho anche il termostato modulante, ma non consente di avere in tutte le stanze la temperatura desiderata, ma solo in quella dove si trova. a questo punto è meglio un on-off.
    Se vuoi avere temperature diverse nelle stanze fai installare le valvole termostatiche su ogni termosifone

  18. #18
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Tieni la ghisa. Quando sostituiscono la caldaia, l'impianto devono lavarlo coi prodotti appositi (se non lo fanno tempo un mese hai lo scambiatore di condensazione otturato).
    Se i termo in quella fase li lasci collegati si puliranno all'interno. Esternamente una bella sabbiata e una riverniciata (anche solo una riverniciata).

  19. #19
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ho già le termostatiche su ogni termosifone, mi son cambiato tutte le valvole e detentori, inoltre ho uno scambiatore secondario su cui gira l'acqua dell'impianto di riscaldamento per separarla dalla caldaia così da proteggerla, così a fine stagione posso smontarlo e ripulirlo.

  20. #20
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Panoramix89 Visualizza il messaggio
    Il mio termotecnico mi ha detto che in realtà i vecchi termosifoni in ghisa vanno meglio di quelli compatti in alluminio, perché in passato si tendeva a sovradimensionarli e quindi erogano sufficiente potenza termica per lavorare anche con la mandata in bassa temperatura,
    E' vero... assurdo cambiarli.
    Segui on-line il funzionamento del mio impianto solare termico a svuotamento.


    Impianto Fotovoltaico: 7 Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15

  21. RAD
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Davvero conviene sostituire la vecchi caldaia con una a condensazione, dubbi.
    Da vince1948 nel forum Caldaie a Gas (metano-GPL)
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 22-09-2018, 18:55
  2. Sostituire vecchi termosifoni in ghisa
    Da leoben nel forum Caldaie a Gas (metano-GPL)
    Risposte: 44
    Ultimo messaggio: 22-02-2015, 11:54
  3. Sostituire vecchia caldaia a metano per acs e radiatori
    Da ossosso nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 21-02-2015, 13:11
  4. sostituire scaldabagno GPL
    Da dflavio nel forum Sostituire o non sostituire i vecchi radiatoriSolare TERMICO
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 16-03-2010, 23:39
  5. Sostituire dei vecchi termoconvettori con...?
    Da monimirale nel forum In Casa
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 20-01-2008, 22:06

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •