Mi Piace! Mi Piace!:  4
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 2 di 41 primaprima 1234567891011121314151622 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 21 a 40 su 813

Discussione: Dalla truffa Volkswagen alla mobilità elettrica

  1. #21
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito



    Questo il link diretto funzionante: Quattroruote.it

    Darwin caffè pagato he....

    Saluti
    Il dono della fantasia è stato per me più importante della mia capacità di assimilare conoscenze (A.Einstein)

  2. #22
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Confidavo si riuscissero a convertire vecchie vetture sostituendo il motore,ma sono passati anni e pare che il tutto si sia fermato. Poteva essere la dimostrazione del come ci possano essere alternative possibili e fattibili. Conservando pesi complessivi e sugli assi, una vecchia Ax o una Uno seconda serie,sarebbero ottimi veicoli elettrici con cx migliori delle attuali in vendita. La vw 1l è stata solo un esercizio di stile,mentre avrebbe dovuto dettare buone linee guida.Il progetto di Cambi poteva davvero innescare una rivoluzione fatta dai singoli,sarebbe il caso di provare a riprenderlo.

  3. #23
    Seguace

    User Info Menu

    Post

    Ciao Riccardo... weekend molto impegnativo... rispondo adesso ;-)

    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
    ma io intendevo a caso nel senso di non supportati da nessuno studio, indagine di mercato o anche semplice logica.

    La moltiplicazione è esatta (a parte il dubbio che la Leaf con 24 kWh faccia solo 100-120km) ma il ragionamento non fila.
    Mah... non l'ho provata direttamente ma quattroruote riportava tale autonomia per la città... se poi si fa autostrada scende notevolmente...
    Comunque l'ottimo sito Spiritmonitor.de riporta una media delle LEaf di 18.08 KWh/100Km cioè circa 127Km con la batteria carica al 100%...
    Overview: Nissan - Leaf - Spritmonitor.de

    Non parliamo delle linee ad alta tensione, che già esistono... o credi che sui tralicci viaggi la 220V?
    Certo... era proprio quello che intendevo. Le attuali linee ad alta tensione corrono su piloni enormi per trasferire l'elettricità dalle centrali di produzione alle varie centrali di trasformazione (da quelle alle porte delle città alle piccole centraline di zona). Quando il cavo è interrato, generalmente siamo nelle città e la tensione viaggia tra 8 e 20 KV. Dopo viene trasformata per portare le singole linne interrate verso le case con la tensione di 220/400V.
    Avere 100-200 mila punti di ricarica rapida in italia comporterebbe interrare le linee a media tensione in maniera molto capillare.
    Non dico che sia impossibile, ma credo che sia semplicemente molto tedioso e costoso da fare... il che potrebbe rendere questa tecnologia antieconomica.


    Ma chi lo dice che un'auto elettrica debba fare più di 1000 km senza ricaricare, quando non li fa neanche la maggio rparte delle auto termiche?
    Bhè.. la mia "pesantissima" Toledo 1.9 TDI mi fa fare 850 Km con un pieno... e non è che consumi pochissimo... anzi... (e tralascio gli inquinanti )
    Poi l'auto elettrica è un futuro prossimo, nessuno può immaginare eventuali nuovi sviluppi clamorosi, anche riguardo i motori MCI che tu speri di eliminare del tutto a breve.

    La mia visione, che è poi quella più ragionevole, è la seguente:
    - auto elettriche "parche", con consumi intorno ai 100-150 Wh/km (già ottenuti perfino dalla mia Elettra)
    - uso prevalente in città per i prossimi 10 anni almeno, quindi 2a o 3a auto elettrica
    - 1a auto: a noleggio o al limite ibrida plug-in
    - autonomia di almeno 3-400 km nel giro di qualche anno -> sulle elettriche più grosse batterie da 60 kWh (e non 240...)
    - la ricarica resterà, spero ma lo hanno confermato quelli di RSE, prevalentemente LENTA e CASALINGA: costerà sempre meno ed è già disponibile!
    Concordo in pieno con "prossimo futuro": proprio per queste ragioni che dici l'auto elettrica (Purtroppo) così com'è resterà confinata ad un segmento di nicchia, specialmente di città.
    Credo, come detto, che per fare in modo che il motore elettrico sostituirà totalmente (o quasi) il motore a combustione interna, sarà necessario rivedere il modo in cui ci si approvvigiona di elettricità.
    Non so come (ho provato ad immaginare con la mia fervida fantasia ) ma con le batterie credo proprio di no... ma sarei ben lieto di essere smentito dai fatti
    (e tralascio situazioni come la Norvegia, che costituiscono una situazione limite)


    x Stranamore:
    Ciò che dici sembra confermare i miei timori

  4. #24
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Das ripeto, pensare che si debba arrivare a una rete di colonnine RAPIDE capillare non ha senso!

    Ma cavoli fate due conti, il punto non sono i singoli e rari episodi estremi ma l'uso di routine.

    Quanta strada in media fa OGNI giorno l'automobilista? Vogliamo esagerare e diciamo 100 km? Con un'auto da 150 Wh(km vuol dire 15 kWh, cioè 5h con i soliti 3kW.

    Insomma, e lo hanno detto degli esperti, l'infrastruttura principale c'è già ed è la rete a 220V. Tra l'altro è in arrivo una nuova tariffazione senza scaglioni e con possibilità di scegliere la potenza massimaa step di 0,5kW. Proprio per favorire gli usi intelligenti (mobilità elettrica, PdC) dell'energia.

    Non commenterei le affermazioni di Stranamore, mi sembrano molto di parte e poco lungimiranti.

    L'ho detto io stesso che i MCI resteranno in strada ancora a lungo, ma dire che c'è ancora tanto da migliorarli dopo la vicenda VW ha del grottesco.

    E poi finiamola di parlare di riscaldamento e condizionamento! E' un problema, relativo e probabilmente temporaneo, ma non dimentichiamo perchè è un problema solo sui veicoli elettrici: sono talmente efficienti che pesa sui consumi l'utilizzo di accessori energivori.

    Questo dovrebbe far riflettere sul fatto che con i veicoli MCI buttiamo via talmente tanta preziosa energia che possiamo permetterci di scaldare e raffreddare un cubo di metallo per niente coibentato...
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  5. #25
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Domanda da profano , ma dire batteria da 25-27kwh e dire scaricata completamente cosa comporta per la batteria stessa ? una minor durata ?

    Della Kia Soul nessuno ne parla ?
    Forum che si professa ecologico , con gli sponsor che vendono fumarole a biomassa

    **** Non ho nessuna intenzione di RIsottoscrivere le regole , visto che sono stato sanzionato senza nessuna giustificazione ****

  6. #26
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    x Riccardo

    Sono d'accordo con quello che affermi (forse si capiva male dalle mie parole). Non credo però nel commercio di auto elettriche con limitata autonomia e con lenti tempi di ricarica... Quindi la spinta commerciale per le case automobilistiche rimane limitata. Poi se parliamo di car sharing o ibride plug-in il discorso cambia... ma non è questa la sede (preferirei chiacchierarne davanti ad una bella birretta )
    Ciao!

  7. #27
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    @spider: se le scarichi completamente durano meno (comunque migliaia di cicli le Litio) ma in generale i costruttori impediscono la scarica totale, cioè in pratica il mezzo si ferma con ancora qualche % di carica nelle batterie.

    @das: spiego meglio il post #18: per me autonomia limitata vuol dire 100km, in effetti abbiamo dovuto "abituarci" in casa a pensare a cosa si vuo fare, quindi avviare la ricarica nel pomeriggio se in serata serve un viaggio lungo. Ma con un'auto da 100km effettivi (in inverno 80 sicuri) abbiamo fatto circa 23000km in due anni, con una utilitaria elettrica di 14 anni fa

    Quindi questa è la reale situazione, a parte il prezzo che nel mio caso è stato molto vantaggioso è già possibile macinare km con un'auto elettrica.

    Riguardo la ricarica lenta, intendevo dire che dobbiamo sperare tutti che venga sempre offerta come possibilità dal mezzo per ricaricare nel box. La ricarica veloce servirà solo per spostamenti giornalieri superiori all'autonomia delle batterie.
    Insomma, spero che non si preveda SOLO la ricarica veloce per far contenti gli ingenui, perchè nonostante qualsiasi progresso costerà sempre di più e stresserà sempre di più le batterie.

    PS: se venite ai prossimi raduni magari provate la mia Eli o altre auto elettriche più moderne, così vi passa qualche pregiudizio, alcuni ragazzini ancora ricordano le curve in derapata
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  8. #28
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    X riccardo urcioli.Sei libero di non commentare le mie affermazioni e ci mancherebbe. Ma definirle di parte lo giudico offensivo.Qualunque cosa io faccia per lavoro qui sul forum esprimo libere opinioni coperte dall'anonimato (si spera).E a differenza probabilmente di te e di molti altri qui posso avere accesso alle previsioni di mercato dei primari attori del settore.Ma voglio far restare la discussione sulle cose di buon senso cosi che possa essere accessibile ai piu.Ti faccio due esempi pratici. Il primo sulla ricarica lenta.25 kWh=100 km. Facciamo finta che bastino e che restino tali sia d'estate che di inverno.Vista la catena dei rendimenti di inverter e batteria stessa (0.9 x 0.9 =0.81) l'energia effettiva da fornire diventa circa 31 kWh. Leggermente meno in caso di efficienze molto alte dei due. Ma le ore di ricarica sono circa 10. Il che non è un problema di per se.... Se non fosse che in quelle 10 ore non puoi accendere le luci ne far andare il frigo se hai 3 kW di contatore.Il secondo esempio è più generale: e se le auto in famiglia sono due? E se nel palazzo ce ne sono 20 da caricare tutte insieme? Ci vuole una stazione di media tensione per palazzo dal costo di 80000 €. Viene cioè a mancare quel fattore di contemporaneita per cui normalmente invece non ci sono più di una certa percentuale di utenti che chiedono la massima potenza. Lascio ai volenterosi il calcolo per i 30 milioni di autoveicoli che circolano in italia e della potenza elettrica necessaria a ricaricarli tutti di notte. In un paese che gia oggi è deficitario di energia elettrica, la compra di notte dall'estero per rivenderla di giorno e non costrusce nuove centrali da decenni. PS: per i più entusiasti giova qui ricordare che il fotovoltaico funziona solo di giorno.. E quindi la corrente per le macchine sarebbe comunque fatta con centrali ad idrocarburi.
    Il calore è una gran cosa se non ti trovi nel deserto e sai come utilizzarlo.

  9. #29
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    X tutti. Non pensiate che gli addetti ai lavori siano contrari alle auto elettriche. Per un costruttore vendere un'auto con motore termico o una elettrica poco cambia. Business is business. Chi pensa diversamente alimenta ipotesi di complotti inesistenti. Anzi siccome nel mondo industriale si guadagna in percentuale più si vendono cose costose piú si guadagna in senso assoluto. Chi non è disposto a pagare la differenza è il mercato, cioè noi. Io perlomeno di sicuro. Oggi il tipo di vettura che mi serve, per esigenze familiari, è una grande monovolume. Reperibile sul mercato a circa 30.000 €. La stessa vettura ibridizzata con 100 km in elettrico costerebbe il doppio se prodotta in volumi. E costerebbe almeno 100 € al mese di leasing batterie. Ma io oggi con 150€ di gasolio vado in giro un mese facendo almeno 55 km al giorno per andare a lavorare più il resto al week end. Ci vogliamo mettere 50 € di corrente al mese? E dove sta il margine per recuperare il delta all'acquisto? E non parliamo di incentivi.... Quelli li pagano le tasse dei poveri cristi. Sono moralmente ingiusti. Abbiamo 12 miliardi di euro di bolletta per gli incentivi al fotovoltaico che paghiamo tutti nelle nostre bollette. E per cosa? Per arrivare a pagare degli incentivi alle centrali turbogas pena la chiusura delle stesse che lascerebbe il paese in ginocchio. Se lo ricorda qualcuno che ad agosto ci riprogrammano il contatore per scattare a 2.5 kW? Perchè l'infrastruttura del paese da terzomondo in cui viviamo non può reggere il carico dei condizionatori in estate? Figuriamoci ricaricare il parco macchine. La realtà è un muro duro con cui scontrarsi.Credete però ad una cosa. Laddove c'è una richiesta di mercato c'è un costruttore pronto a soddisfarla. Che si chiami Tesla, BMW o VW (si VW che a marchio Audi ha una estesa gamma di ibride) o Toyota ci sarà sempre qualcuno che avrà il prodotto. E c'è già oggi. Smettete di sognare auto ibride o elettriche. Se ne avete veramente voglia e siete convinti compratele. Sono li che vi aspettano. Ma fatemi e fatevi solo un favore: dopo averle comprate non rinunciate a criticarle solo perchè questo significherebbe ammettere di aver fatto una stupidaggine. Quando dovrete scegliere tra battere i denti per il freddo e l'arrivare a casa dai vostri figli senza rimanere per strada per mancanza di autonomia incazzatevi veramente. Come hanno fatto i clienti della Twizy che hanno intentato una class action contro renault perchè nell'uso reale la macchina fa la metà dell'autonomia dichiarata. Le denunce ai costruttori checchè se ne dica li aiutano a crescere.
    Il calore è una gran cosa se non ti trovi nel deserto e sai come utilizzarlo.

  10. #30
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Stranamore Visualizza il messaggio

    Io studio queste cose. Ma le studio per capire se le auto elettriche o ibride sono un pericolo per noi che facciamo motori.

    Oggi le Plug-in hanno pacchi batterie da 15 kWh e ci fanno 50-60 km.

    Un elettrico puro monta i fatidici 25 kWh con cui fa circa 100 km. Siamo lontanissimi dal traguardo e non se vede la soluzione.


    Non le studi troppo bene..

    25 kwh x 100 Km le consuma forse la Tesla da 700 CV..

    La mia Prius è data 0,125 kwh/Km e la Leaf nei consumi reali su sprintmotor consuma 0,18kwh/Km.

    Le plug-in come dici tu , hanno batterie da 15 Kwh con cui fanno 60 Km forse perche NON usano tutta la capacita per aumentare il ciclo di vita della stessa.

    X me il diesel è morto gia da 9 anni... ho una Prius dal 2006 e prima ho sempre guidato macchine TDI di varie marche e modelli ( tra cui anche WV )... non mi servono ''studi'' particolari per verificare che ho ridotto di brutto sia le spese x i combustibili che quelle x la manutenzione..

    Quando tutti si saranno resi conto che la disinformazione che gira sulle auto ibride ha una portata COLOSSALE e piena di balle enormi, il diesel non lo vorra piu' nessuno.. per ora si tiene il mecato in piedi solo tenendo ignorante il popolo bue.




    Saluti,
    F.

  11. #31
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    stranamore, di parte perchè l'hai detto tu:
    Quote Originariamente inviata da Stranamore Visualizza il messaggio
    Ciao ragazzi.
    Io studio queste cose. Ma le studio per capire se le auto elettriche o ibride sono un pericolo per noi che facciamo motori.
    ok non volevo innescare una polemica ma perchè sparare numeri esagerati?

    Quote Originariamente inviata da Stranamore Visualizza il messaggio
    25 kWh=100 km. Facciamo finta che bastino e che restino tali sia d'estate che di inverno.Facciamo finta che bastino e che restino tali sia d'estate che di inverno.Vista la catena dei rendimenti di inverter e batteria stessa (0.9 x 0.9 =0.81) l'energia effettiva da fornire diventa circa 31 kWh
    ma chi lo dice? Neanche la Tesla consuma tanto, le utilitarie per fare 100km consumano tra i 10 e i 15 kWh DA PRESA in estate, in inverno un 20% di più.


    Quote Originariamente inviata da Stranamore Visualizza il messaggio
    Ma le ore di ricarica sono circa 10. Il che non è un problema di per se.... Se non fosse che in quelle 10 ore non puoi accendere le luci ne far andare il frigo se hai 3 kW di contatore.
    tu fai ipotesi io parlo per esperienza diretta. 12-13000 km /anno non sono pochi ma in media sono 40-50 km/giorno, io ho abbassato la potenza di ricarica a 1,5kW e quindi non salta niente perchè ricarico soprattutto dopo l'1 di notte.
    50 km sono al massimo 9 kWh in inverno, cioè 6 ore a 1,5kW.

    Quote Originariamente inviata da Stranamore Visualizza il messaggio
    E se nel palazzo ce ne sono 20 da caricare tutte insieme? Ci vuole una stazione di media tensione per palazzo dal costo di 80000 €.
    ??? cioè secondo te il problema sono le futuribili auto elettriche? Mai sentito parlare di condizionatori a palla di giorno E di notte?

    Quote Originariamente inviata da Stranamore Visualizza il messaggio
    In un paese che gia oggi è deficitario di energia elettrica, la compra di notte dall'estero per rivenderla di giorno e non costrusce nuove centrali da decenni. PS: per i più entusiasti giova qui ricordare che il fotovoltaico funziona solo di giorno.. E quindi la corrente per le macchine sarebbe comunque fatta con centrali ad idrocarburi.
    eh vabbe', evidentemente leggiamo notizie diverse. A me risulta che con la crisi e la crescita delle rinnovabili non c'è più tutto 'sto deficit.

    Vorrei chiarire che non sto certo sminuendo il possibile impatto della mobilità elettrica. MAGARI!
    La realtà è che a causa dei pregiudizi, alimentati anche da convinzioni come le tue, e del prezzo delle auto elettriche, la transizione sarà graduale, forse TROPPO graduale.

    Quelli di RSE, non un Riccardo qualsiasi, stimano qualche % (mi sembra 5%) di quota consumi elettrici per la mobilità da qui a qualche anno. NIENTE.

    L'unico problema possibile, è già successo coi condizionatori, è il picco che si avrebbe se tutti avviassero la ricarica al ritorno dal lavoro. Problema gestibile con la "smart grid", cioè una gestione dei carichi intelligente, che già oggi è disponibile nel singolo appartamento e domani dovrà esserlo a livello di rete di distribuzione finale.
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  12. #32
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    la mia risposta si è sovrapposta alle altre.

    Neghi i complotti e poi parli di una riduzione del contatore a 2,5kW che io non ho mai sentito prima nè verificato...

    Interessante l'idea della class action, per ora la rischia VW.

    E se dovessimo incazzarci come dice stranamore... beh dovremmo GIA' farla verso TUTTI i costruttori.

    Perchè a parte la truffa VW, è noto a tutti la truffa o meglio i dati molto "ottimistici" sui consumi. Io ho comprato un'astra diesel perchè dichiarava 25 km/l, mai visti! Nè fa circa 15-16 in media, quanto la mia Marea di 10 anni prima.

    Si, potremmo fare una class action per le autonomie molto minori del dichiarato. O siccome fanno 800 km invece di 1200 va bene lo stesso?

    Comunque Stranamore puoi dire quello che vuoi ma non toglierci il sogno. Tranquillo, nessuno eliminerà i MCI in pochi anni...

    Ma rilassati, perchè in questo forum io e altri abbiamo già preso un'auto o altro mezzo elettrico.

    Qualche piccola delusione c'è stata per alcuni, ma prevale nettamente l'entusiasmo per le prestazioni, la silenziosità e il RISPARMIO giornaliero.
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  13. #33
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    E voglio finire parlando un po di efficienze. Quando dite che l'auto elettrica è efficente... Siete sicuri di sapere di cosa parlate? Avete fatto il conto dell'efficienza globale.... O vi siete limitati a riportare luoghi comuni? Il fatto che l' energia elettrica venga prodotta in larga parte da centrali termiche e poi deve essere trasportata e convertita più volte... Non vi ha mai fatto pensare che forse non è così efficiente come pensate? Vi do due numeri. Un diesel da auto rende in media il 35% "su strada". Una grande centrale a vapore il 43% "alla centrale". Secondo voi quale delle due rende di più alla fine dei conti "su strada"? Invece di suggerirvi la soluzione vi elenco la catena di trasformazioni tra la centrale e le ruote. La distribuzione, il convertitore DC/DC del carica batterie, la batteria stessa, e poi l'inverter che pilota il motore elettrico per finire al motore stesso. Nessuno pensa oramai più all'auto elettrica come una soluzione efficiente, ma come una soluzione per spostare la creazione degli inquinanti al di fuori delle aree a grande densità abitativa. Dalle strade del centro alle centrali elettriche decentrate. E su quello tanto di cappello. Effettivamente per questo obiettivo funziona veramente. Il settore dei bus cittadini sta oramai chiedendo per la maggior parte ibridi o elettrici puri. Glieli producono e vendono gli stessi costruttori di bus diesel. Le municipalità pagano... Ed il prodotto lo trovano. Ma il sovracosto lo pagano per ridurre le polveri sottili nei centri urbani.. Mica per risparmiare due lire di gasolio.
    Il calore è una gran cosa se non ti trovi nel deserto e sai come utilizzarlo.

  14. #34
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    La diversità nei numeri non è legata all'esagerazione. Ci credo benissimo che tu con la 600 elettra fai quelle percorrenze. Peccato che il mercato non sia più fatto di 600. L'utilitaria media pesa il 40% in più della 600 ed ha una sezione frontale nettamebte più grossa. Una vettura media di oggi assorbe in autostrada in media 25 kW di potenza per andare ad una media che alla fine non si discosta dai 100 km/h. Presto detto. La tua forse a 130 non ci arriva nemmeno. Il mercato oggi vuole vetture grosse prestazionali. E non vuole saperne di dover progettare ogni spostamento. Ma questa non è colpa mia ne di chi fa le auto. Noi li monitoriamo non per combatterli come potrebbe sembrare, ma per saltare sul carro se il mercato dovesse veramente chiederle. E oltre a monitorarle ci lavoriamo pure. Ne costruiamo. Spesso con soldi pubblici. E non è che non funzionino. Ma non fanno quel che il mercato chiede e costano troppo. Sembra complicato ma sta tutto li.
    Il calore è una gran cosa se non ti trovi nel deserto e sai come utilizzarlo.

  15. #35
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Che PALLE!

    E le petroliere che naufragano? La guerra in Ucraina? I gasdotti ed oleodotti che perdono, Le imissioni di VW e soci?

    Perchè vedi quello che c'è a monte della presa e non a monte della pompa? Credi che la benzina sgorghi sotto i distributori bella che pronta?

    Quindi tu puoi continuare a dire quello che vuoi. Ma io i confronti li faccio da pompa a ruota o da presa a ruota, e la mia Seicento Elettrica energeticamente consuma circa 1/4 della equivalente a benzina. Col diesel il confronto sarebbe un po' meno vantaggioso...circa 1/3.

    Poco? Per te forse, per me no.

    Trovami tu un'auto che faccia (media annuale della mia) 174 Wh/km.
    Vuol dire (considerando 0,3€/kWh ma è un po' meno e scenderà con le nuove tariffe) circa 5,2 € per 100 km. REALI, non dichiarati dalla casa. In ciclo urbano.

    E se non fosse che in Italia il kWh elettrico costa molto di più di quello "fossile"...

    PS: la stessa auto a benzina faceva i 15 km/l nello stesso uso, circa 660 Wh/km. Ma forse tu hai altri dati...

    Però io confronto auto uguali, tanto per dare un'idea concreta delle reali efficienze in gioco.
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  16. #36
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Stranamore Visualizza il messaggio

    E voglio finire parlando un po di efficienze.

    Vi do due numeri.

    Un diesel da auto rende in media il 35% "su strada". Una grande centrale a vapore il 43% "alla centrale". Secondo voi quale delle due rende di più alla fine dei conti "su strada"?
    Il diesel per avere una resa media del 35% dovrebbe fare i 28 km/L di media... cosa che è vera solo sulle riviste perche nel mondo reale un diesel che fa i 18 è già ottimo....

    In Italia la cogenerazione ha una resa del 65% ed è di gran lunga la produzione maggiore... poi ci sono le rinnovabili e il nucleare francese che insieme hanno una resa del 100% ( non utilizzando combustibili fossili.).. tutte insieme fanno si che il kwh medio venga prodotto emettendo meno di 0,5 Kg di CO2 al Km.

    Poi .. continuando .. un Km percorso da una vettura consuma 0,125 kwh di energia meccanica.. fai il conto con le emissioni di energia primaria e vedi che se provengono da termico emettono molto di piu' che se provengono da elettrico , indi per cui la catena dell'elettrico è piu' efficiente di quella dei combustibili tradizionali.


    Come ho già detto sopra , i tuoi conti sono tutti sbagliati...

    F.

  17. #37
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Stranamore Visualizza il messaggio
    Ciao ragazzi.
    Io studio queste cose....
    Un elettrico puro monta i fatidici 25 kWh con cui fa circa 100 km.
    Il mio elettrico puro fa 100km con 12kWh

  18. #38
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Stranamore Visualizza il messaggio
    Nessuno pensa oramai più all'auto elettrica come una soluzione efficiente, ma come una soluzione per spostare la creazione degli inquinanti al di fuori delle aree a grande densità abitativa. Dalle strade del centro alle centrali elettriche decentrate. E su quello tanto di cappello.
    Questa la condivido...il problema degli amministratori é questo!!!...Però stranamore, fammi un motore che va ad idrocarburi, che con 3L percorre 100km con una vettura del peso di 1000kg come la 600, ma che abbia anche prestazioni simili...se la fai io la prendo!Ciao FoxN.b. Astenersi calcoli teorici, ma solo prove sul campo reali e non test omologativi. Grazie
    16 moduli ST170M Conergy Inverter IPG3000 vision

    alla tv -calcio +rally

    http://www.evalbum.com/2123

  19. #39
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    [QUOTE=Stranamore;119647464]
    Il mercato oggi vuole vetture grosse prestazionali. E non vuole saperne di dover progettare ogni spostamento.
    E non è che i costruttori si oppongano,come dicevi più costano più ci guadagnano.
    Ma questa non è colpa mia ne di chi fa le auto. Noi li monitoriamo non per combatterli come potrebbe sembrare, ma per saltare sul carro se il mercato dovesse veramente chiederle.
    Se lo volessero fare lo farebbero.Con tutta quel insulsa pubblicità
    Ma non fanno quello che il mercato chiede
    Ancora ,e dai che il tipo di mercato lo creano loro.Purtroppo ancora oggi la maggior parte della gente crede ancora nella pubblicità.
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  20. #40
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ragazzi so solo che ho uno scooter elettrico che sto pagando con i soldi che avrei dovuto impiegare per mettere benzina sul'ex endotermico e che fra sei mesi avrò finito di pagare ed andrò in giro quasi gratis!!! E chi ci vuole credere ci crede!!!
    E in più non ho speso un solo euro di manutenzione!!!

  21. RAD
Pagina 2 di 41 primaprima 1234567891011121314151622 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. L'espansore volumetrico adiabatico: dalla teoria alla pratica
    Da Yuz nel forum MOTORI A COMBUSTIONE ESTERNA
    Risposte: 63
    Ultimo messaggio: 14-11-2014, 08:20
  2. Moroni VEM Volkswagen T4 elettrica
    Da evdriver nel forum Veicoli ELETTRICI: auto elettriche, moto elettriche (veicoli a propulsione elettrica)
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 06-01-2013, 20:52
  3. Dalla teoria alla pratica
    Da cherry nel forum BIOMASSE
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 26-07-2010, 20:37
  4. Ebook per spiegare il fotovoltaico dalla a alla z
    Da Janka74 nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 15-11-2008, 20:06
  5. Dalla fusione alla fissione
    Da odisseo nel forum Ai Confini del Forum
    Risposte: 21
    Ultimo messaggio: 19-10-2006, 19:03

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •