Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 2 di 2 primaprima 12
Visualizzazione dei risultati da 21 a 22 su 22

Discussione: Perché il certe navi da guerra c'è un motore a reazione come nel 747 e nelle auto no ?

  1. #21
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito



    Il problema delle turbine è il basso rendimento, il vantaggio il peso e la veloce accensione.
    Nelle navi da guerra si aveva il problema di volere grandi potenze ma solo di rado, costi e pesi minimi quasi sempre, dove un diesel pesava un esagerazione un apparato a vapore era troppo lento da accendere.
    Nelle navi i motori a vapore, nucleari o turbina gas in paratica si tratta sempre di qualcosa che produce un gas in pressione da mandare in una turbina di potenza che poi o è collegata alla trasmissione o produce elettricita, cioè come rispettivamente negli elicotteri o centrali elettriche.
    La nave normalmente ha bisogno di poca potenza (crociera) ma puo aver bisogno di un picco di potenza per attaccare o fuggire, le turbine a gas rispondono bene a questo tipo di esigenza.
    Ovvero quasi sempre spente, pesano e ingombrano poco, quando serve potenza consumano un botto ma in partono subito.


    Come potenze massime siamo intorno ai 280.000cv sulle portaerei americane, che esistono piu o meno a pari potenza anche con motori completamente a vapore (a seconda della richiesta di potenza lavorano piu o meno turbine e caldaie) e nucleari.
    In dei casi su navi nucleari si adottano surriscaldatori a "gasolio" quando viene richiesta una potenza aggiuntiva che non giustificava la realizzazione di un motore nucleare piu grosso da doversi sempre portar dietro anche se serve una volta all'anno.

    Nelle navi commerciali, tipo portacontainer, dove non si attacca e non si cappa ma si va sempre in velcita di crociera il vapore sta andando in disuso in favore di motori a ciclo diesel (ma sono 2t a valvola in testa e usano combustuibili che sembrano quasi catrame), oggi i piu potenti arrivano a circa 100.00cv con rendimenti oltre il 50%!!! I motori sono collegati alle eliche, visto che non sono richieste grandi capacita di manovra, e i consumi elettrci non sono elevati, ma si cerca solo il rendimento.

    Nelle navi da crociera il consumo elettrico è superiore a quello per spostarle, non si vogliono vibrazioni ecc.... per cui i diesel si occupano di fare corrente, che poi viene usata come serve, alle eliche con motori elettrici.

  2. #22
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ovviamente esistono eccezioni, nav con molte turbine a gas di diverse potenze, alcune per la crociera altre per la velocita massima, altre con diesel da crociera e super diesel per la fuga, ecc.. con il vapore, e miscugli di tutti i tipi fra motori di un tipo e un altro, usabili alternativamente o in contemporanea.
    Qui c'è un bel riassunto:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Categoria:Propulsione_navale

    S
    e l'argomento vi affascina vi consiglio il libro edito da Gino Galuppini del 1991:
    http://www.amazon.it/Navi-da-guerra-...Navi+da+guerra

  3. RAD
Pagina 2 di 2 primaprima 12

Discussioni simili

  1. turbina a reazione o motore endotermico?
    Da illo41100 nel forum BIOMASSE
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 31-03-2014, 13:35
  2. Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 05-07-2011, 12:55
  3. Guerra in Libia - Perchè?
    Da michylee nel forum Ai Confini del Forum
    Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 07-04-2011, 10:04
  4. perchè certe banche non finanziano a prescinedere il fotovoltaico?
    Da manu 88 nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 43
    Ultimo messaggio: 21-04-2010, 09:56
  5. Perchè su alcune auto no biodiesel
    Da caponord23 nel forum BioDiesel Fai Da Te
    Risposte: 39
    Ultimo messaggio: 09-07-2008, 15:49

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •