Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 1 di 5 12345 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 95

Discussione: Esperimento ZERO

  1. #1
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito Esperimento ZERO



    Questo thread nasce dal bisogno di far comprendere in maniera pratica le possibilità insite nella teoria dei 'domini di coerenza'dell'acqua, superando l'accettazione o meno della validità della teoria attraverso l'esecuzione di un esperimento che, interpretato con gli attuali modelli, fornisce risultati impossibili, che però diventano plausibili se inquadrati nello schema dei domini di coerenza.

    Al termine di questo esperimento si sarà dimostrato che, sfruttando le proprietà dei domini di coerenza dell'acqua di rubinetto e la percentuale di molecole quasi libere che circondano tali domini, è possibile costruire una piccola pila.

    Senza consumo di elettrodi e senza consumo di elettrolita.

    Chiaramente è solo un esperimento ma, almeno in me, ha innescato una serie di considerazioni che, in successione, mi hanno portato all'analisi e al miglioramento dei sistemi di sfuttamento di questo processo attraverso la costruzione di una cella per elettrolisi dell'acqua.

    Ma veniamo all'esperimento

    Materiale occorrente:

    - 1 bicchiere di acqua potabile
    - 2 graffette di acciaio inossidabile (quelle per tenere insieme i fogli)
    - 1 quadrato (5x5) cm di Nafion©.

    Il Nafion© è un materiale impiegato nelle celle a combustibile (fuel cell) e che ultimamente sta vedendo un certo impiego anche in altri campi.

    Procedimento:

    - graffettare il Nafion© e immergerlo completamente in acqua (con tutta la graffetta)
    - immergere in acqua anche l'altra graffetta
    - aggiungere all'acqua un pizzico di sale da cucina (non dò valori precisi, tanto funziona facilmente)
    - misurare la ddp fra la graffetta libera e la graffetta attaccata al Nafion©
    - accorgersi che sono circa 0.5V
    - aggiungere un piccolo carico elettrico
    - accorgersi che circola una microcorrente

    Fine.

    Come fa questa 'pila' a funzionare?

    Grazie alla nanostruttura del Nafion© è possibile generare delle 'asimmetrie' sulla distribuzione dei 'domini di coerenza' tali da consentire all'acqua in prossimità del Nafion© di avere un potenziale elettrico e una capacità di cedere elettroni differente da quella dell'acqua senza Nafion©.

    E questo solo sfruttando le proprietà dell'acqua che beviamo e la sua struttura.



    Invito tutti a contribuire a questa discussione con armonia e serenità, sempre nel rispetto delle idee altrui, anche se sembrano strampalate.
    Ultima modifica di Quantum Leap; 14-11-2010 a 11:15 Motivo: errata corrige. 5 V al posto di 0.5 V
    ‎"Se pensi che una cosa sia impossibile, la renderai impossibile" (Bruce Lee)

  2. #2

  3. #3
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    E per quanto dura questa corrente?

  4. #4
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da endymion70 Visualizza il messaggio
    E per quanto dura questa corrente?
    In teoria fin che c'è acqua.
    Qiuindi all'infinito.

  5. #5
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Dear friends
    congratulazioni all'amico fraterno Quantum Leap per l'apertura di questa stanza tematica, è una delle poche persone di cui mi fido ad andare nudo
    in giro metaforicamente parlando. Ho letto qualcosa del linck postato da
    qualche amico credo Mannadillo od altri sul libro Acqua e raccomandato anche da te Quantum. Lo leggerò con coerenza. Da una lettura sommaria
    sul linck postato sulle Extremely low frequency mi parrebbe che questo
    sig. Germano ne sappia meno di me che qualche mese fa informai l'amico
    Sandromeg di una circostanza analoga vissuta e che Sandro non si sentì
    di dover affrontare per sue motivazioni private che non sto a circostanziare. Solo Sandro conosce nei particolari le mie congetture sulle Elf e non solo congetture ma anche i particolari del loro viaggio acqueo. Kind regards.

  6. #6
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da GabriChan Visualizza il messaggio
    In teoria fin che c'è acqua.
    Qiuindi all'infinito.
    Tutto molto normale, vero? Abbiamo il nuovo MEG...

  7. #7
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Tutto molto normale, vero? Abbiamo il nuovo MEG...
    Nooo ..... Chi ha parlatooooo ???? come fai a saperlooooo??

    GabriChan hai parlato te???

    A parte gli scherzi faccio i coplimenti al nostro caro Quantum !!!

    L'argomento è molto interessante
    Framoro...

  8. #8
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    5 Volt sono veramente tanti.....ti confesso che quasi quasi mi prendo un po' di questo Nafion e mi replico l'esperimento.
    Ma per capire meglio questo esperimento, se modifico l'acqua fisicamente tipo modificando le dimensioni dei cluster (si lo so.... il critico di turno mi dira' che non ha senso parlare di cio') o ionizzandola con la tormalina (tipo quella che parlo in altri thread), si modificano la tensione e o la corrente ?
    Inoltre piu' grande e' il Nafion e' piu' tensione abbiamo o si umenta la corrente ?
    Molto interessante questo esperimento...ma lo avete inventato voi o e' gia' conosciuto ? Io non ne avevo mai sentito parlare.
    Grazie e ciao

  9. #9
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao una domanda che proprietà ha questo Nafion?, da quello che ho letto fa passare solo le molecole di H+ tipo il palladio, e quindi dovrebbe separare gli H+ liberi in acqua (quelli del PH) e le graffette fungerebbero da anodo e catodo di una batteria all'idrogeno...
    Ho capito giusto?

  10. #10
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Calore e dissociazione

    Sarebbe interessante vericare il variare di questa corrente al variare della temperatura della soluzione (per esempio a 5°C e 50°C).

  11. #11
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito errata corrige

    Ho commesso un errore di battitura nel primo post.

    La tensione che si genera è circa 0.5 V (non 5, sorry... approfitto e correggo il primo post).
    L'esperimento NON è nostro.
    E'stato inventato (e brevettato) da Pollack, che parla di EZ (exclusion zone)

    Per ulteriori informazioni cercare le ricerche del prof.Elia.

    Se trovo qualcosa in archivio lo posto.
    Ultima modifica di Quantum Leap; 14-11-2010 a 19:17 Motivo: Pollack al posto di Pollock
    ‎"Se pensi che una cosa sia impossibile, la renderai impossibile" (Bruce Lee)

  12. #12
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Il professor di cui si parlava è questo (non son riuscito a trovar molto cercando Pollock, pardon)?

    Pollack - Core Faculty - People - Bioengineering - UW College of Engineering - University of Washington, Seattle

    Water and the cell - Google Libri

    Phase transitions in cell biology - Google Libri


    Non ho ben capito se possa servire pure questo(ehm, fatico parecchio a seguirvi, per quanto mi piaccia leggervi... eheh):
    http://www.physics.uoguelph.ca/psi/p...mes_Lang01.pdf


  13. #13
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Dear friends
    convengo con l'amico Gabrichan che l'alimentazione di una sola cella anodo-catodo corrisponda ad 1,2 volt che a loro volta corrisponsono a agli 0,5 eV enunciati da QL giustamente e non erroneamente. Ogni cella andrebbe alimentata a 1,2 volt, formula bruta di 0,5 eV formula esatta.
    Tenendo in considerazione che l'acqua emette calore e ciò non è solo avvalorato da studi ma da considerazioni personali. Dovete pensare che
    il vostro corpo animale ed organico è costituito per il 90% di acqua, se doveste essere distillati, verreste ad occupare il palmo di una mano
    per quel che rimarrebbe in sali minerali e, pensate un pò, l'acqua del vostro distillato è perfettamente bevibile ed anche ricca di sali minerali
    che vengono trasportati col vapore. Dopo questa macabra osservazione
    vorrei un distillato del cervello di Endymion heheheheheh. Scherzo Endy
    e, lo sai che ti voglio bene e ti auguro lunga esistenza, con qualche pò di malessere ehehehehe. Endy chi mi conosce sa anche che ho uno spirito
    anche scherzoso che non sminuisce la serietà da non confondere con la seriosità che configuro già su un'anomalia umana. Perchè vi ho parlato del nostro corpo animale composto di acqua in prevalenza e sali minerali che formano ossa ed umori. Ho la sensazione che tutta quest'acqua nei nostri tessuti abbia una qualche significanza però il tuo cervello è indipendente dall'ambiente esterno, correggimi se sbaglio, non viene condizionato dalla percezione del freddo del caldo dalla distinzione di una giornata soleggiata da una giornata uggiosa, dal passaggio di una donna
    coi fianchi larghi e belli rispetto ad una rana. Tutto ciò è acqua, anche la tua intelligenza è acqua e non lo dico per dispregio ma per consapevolezza. Domanda: "come mai l'acqua si è così perfettamente organizzata da permetterti di pensare con un cucchiaino di crusca eheheheh di sali minerali?" forse non c'entra niente il sole, il vento, la pioggia le radiazioni le onde cosmiche non prendiamo niente dall'esterno
    siamo autosufficienti. L'acqua non è la principale fonte di energia del pianeta, è la benzina e la pastasciutta che ci fanno tirare a campare.Un minuto di meditazione al giorno sulla natura non vi farà andare in seminario per diventare preti ma rinvigorirà la vostra stessa coscienza. Alle spalle del mio avatar c'è acqua di colore celeste e buona da bere.Ero lì perchè un pastore commise un reato di una certa gravità che lascio giudicare a voi: il suo cane pastore maremmano ha concepito 3 cuccioli
    che avevano almeno 3 mesi di vita bellissimi, legò la cagna lattante a quella staccionata azzurra che vedete alle mie spalle con una fune e gettò i cuccioli nell'invaso che morirono annegati e la mamma si gettò in soccorso dei suoi piccoli rimase impiccata dalla corta fune. Ho arrestato il pastore e volevo anche picchiarlo, ma non potevo farlo per il mio ruolo. Fu una giornata tragica ed una mia collega mi fotofrafò con le lacrime agli occhi. Mi diede la foto qualche mese dopo a rinnovare il tragico evento che provai in quella circostanza e pensai di metterlo nell'avatar. Quindi
    sappiate tutti che il mio avatar con l'acqua bella alle spalle tradisce il mio
    umore di circostanza che era pessimo quel giorno e di violenza inaudita
    e non consona al mio carattere sereno. Kind regards.

  14. #14
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    Niente capita per caso.

    Ieri a Napoli c'è stata una conferenza del prof.Veikov in visita ufficiale.
    Molto interessanti i suoi studi e molto interessante la sua trattazione dell'acqua basata sul modello di Pollack che, di fatto, si basa su quanto detto finora.

    Sono scoperte nuove. Sui libri ancora non le hanno scritte. Solo su riviste specializzate.

    Lo dico per prepararvi allo shock.

    Un amico è riuscito a mandarmi le slide della conferenza di Veikov.

    In allegato.
    File Allegati File Allegati
    ‎"Se pensi che una cosa sia impossibile, la renderai impossibile" (Bruce Lee)

  15. #15
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Quantum Leap Visualizza il messaggio
    Senza consumo di elettrodi e senza consumo di elettrolita.
    Questa cosa è stata verificata "a occhio" o con strumentazione da laboratorio?
    Il Nafion© è un materiale impiegato nelle celle a combustibile (fuel cell) [...] Come fa questa 'pila' a funzionare?
    Siccome il Nafion è una PEM, siamo proprio sicuri che esso non dia luogo a una più classica pila a concentrazione?

    Quote Originariamente inviata da GabriChan Visualizza il messaggio
    In teoria fin che c'è acqua.
    Qiuindi all'infinito.
    Non penso all'infinito... Se qualcuno sa quantificare quanti elettroni sono trasferiti in una siffatta pila, allora la stima dell'energia utile non è difficile.

  16. #16
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    Il primo esperimento, per quanto è stato smart, è stato comunque accompagnato da misure accurate (sebbene su pochi parametri).

    La cella era un beker da 500cc e, limitatamente alle dimensioni del beker, anche distanziando gli elettrodi non c'era variazione apprezzabile di tensione (0.5 V).

    Molte risposte nel ppt allegato al precedente post.
    ‎"Se pensi che una cosa sia impossibile, la renderai impossibile" (Bruce Lee)

  17. #17
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Esperimento

    Quote Originariamente inviata da Quantum Leap Visualizza il messaggio
    Il primo esperimento, per quanto è stato smart, è stato comunque accompagnato da misure accurate (sebbene su pochi parametri).
    La cella era un beker da 500cc e, limitatamente alle dimensioni del beker, anche distanziando gli elettrodi non c'era variazione apprezzabile di tensione (0.5 V)...
    Ho provato con una piccola cella a combustibile (tipo questa ).
    Per replicare l'esperimento proposto da QL misuro la DDP tra l'acqua e un polo, e non tra polo e polo.
    Anche con acqua del rubinetto (passata con osmosi inversa, senza sali aggiunti) ho 0,6V a riposo, che salgono a 0,8 se aggiungo sale.
    Tra qualche giorno (lasciando la cella così com'è) misurerò ancora.
    Ultima modifica di Quantum Leap; 15-11-2010 a 07:33 Motivo: visibilità dell'immagine linkata

  18. #18
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao e hai misurato anche la corrente? se provi col tester è come se gli mettessi in serie una resoistenza da 10Hom.

    Bella cella comunque da quanti W è ?

  19. #19
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    @quantum: grazie per le slides... adesso ho capito... urca...

  20. #20
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da garofas Visualizza il messaggio
    Anche con acqua del rubinetto (passata con osmosi inversa, senza sali aggiunti) ho 0,6V a riposo, che salgono a 0,8 se aggiungo sale.
    Tra qualche giorno (lasciando la cella così com'è) misurerò ancora.
    Sarebbe meglio misurare la corrente, per verificare l'energia contenuta nella pila. La DDP potrebbe anche rimanere.

  21. RAD
Pagina 1 di 5 12345 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Primo esperimento
    Da daddyguitar nel forum BioDiesel Fai Da Te
    Risposte: 105
    Ultimo messaggio: 27-03-2012, 07:20
  2. esperimento di fisica
    Da grisson nel forum FREE ENERGY (Z.P.E.)
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 22-09-2008, 20:39
  3. esperimento
    Da putrechigi nel forum Apparati MECCANICI
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 16-11-2006, 14:29
  4. Esperimento o fetenzia?
    Da OggettoVolanteIdentificato nel forum Test sperimentali
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 13-09-2005, 14:03
  5. Esperimento casalingo
    Da nel forum Test sperimentali
    Risposte: 20
    Ultimo messaggio: 07-07-2005, 23:19

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •