Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 2 di 11 primaprima 1234567891011 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 21 a 40 su 216

Discussione: Aharonov Bohm + Picchi di Lenz

  1. #21
    Ospite

    Predefinito



    Continuo a non capire il vostro modello di ragionamento! Forse è per questo che non vi seguo.

    1) Mi pare evidente che Bearden se non proprio un truffatore, perchè non mi pare che abbia obbligato nessuno a replicare nulla, siamo noi che lo abbiamo fatto di nostra volontà per divertirci, o sbaglio? Quindi se non un truffatore almeno un pasticcione dobbiamo dire che lo è. Non è mia intenzione difenderlo e neppure mi interessa. Per quanto mi riguarda io mi sto divertendo a fare prove ed esperimenti ed il fatto che io stia quì a leggermi qui documenti sull'effetto AB è già utile per me, che altrimenti non mi sarei ma messo neppure a guardarli. Con questo non voglio dire che credo a una parola di quello che dice lui. I suoi documenti applicano in maniera completamente errata i princi di fisica presi ed incollati l'uno all'altro a caso.


    Per Maurizio.
    Smettiamola con le polemiche e se vogliamo parlare di realtà parliamo di realta reale e dimostrata. Se ti va altrimenti non ti rispondo, non per maleducazione ma perchè non saprei cosa dirti. Ti ho chiesto di rivelarti nel post precedente non perchè insistevo nel conoscere i tuoi titoli (Studente liceale?) ma per dirmi se mi prendi per le mele per divertirti o se dici sul serio. Se non vuoi dirci cosa hai studiato pazienza. Tutti sappiamo che un titolo non indica nulla in questo paese, ma almeno a sapere come spiegarsi....
    Comunque, io insisto che l'effetto AB pur essendo provato resta l'effetto che è. Un campo magnetico completamente confinato ed un fascio di elettroni che modificano la fase dimostrato dalle bande di interferenza su un microscopio elettronico olografico. Cosa ha a che spartire questo con il MEG?
    Abbiamo un campo magnetico confinato? No. Seee neppure lontanamente!
    Abbiamo un fascio di elettroni nel vuoto a velocità quasi relativistiche? Dove????? E allora cosa ha a che fare l'effetto AB con il MEG o con tutti gli altri circuiti elettrici in giro? NULLA! Vi ho convinto? No? Peggio per voi!
    Per Sandro la fase della funzione d'onda non ha nulla a che fare con la fase tra corrente e tensione in un circuito elettrico. Non ci credi? Vedi sopra!

    Maurizio, il contributo energetico che può scaturire? Hai detto la prima cosa giusta, nessuno!

    Nella realtà esistono solo bobine reali, con induttanza resistenza e capacità parassite come fai ad alimentare in corrente, e solo corrente senza tensione una bobina? Hai idea di come funziona un solenoide, un induttore, una reattanza induttiva? Se non applichi tensione ai suoi capi non vi passerà mai corrente.
    Non ci credi? Non ci posso fare nulla.
    La relazione di fase non so che dirti.
    Un nucleo che ritardi cosa? La propagazione del campo magnetico? Quando lo trovi brevettalo e chiedi subito il Nobel.
    I picchi di Lenz non restituiranno mai più energia di quella assorbita dall'induttore quando si carica.
    Ma risulta così difficile capire ste cose? Vedi perchè ti chiedo cosa hai studiato? Se tu avessi studiato elettronica o fisica non faresti queste affermazioni, non lo dico per offenderti. Hai tutto il diritto di non saperlo ma ammettilo almeno. Che faccio? Scannerizzo un libro e lo posto? Dimmi cosa devo fare per farti capire come si comporta una bobina e se ti interessa o se poi mi vieni fuori con altre cose per dimostrare che hai ragione. Sto quì a perdere tempo e lo faccio volentieri ma per parlare di cose reali e tengibili non di fantascienza. Non ti offendere!
    Il discorso degli attuatori te l'ho riproposto con chiarezza dopo averli chiamati, bobine, solenoidi avvolgimenti ecc... ti insistevi a fare il docente terminologico per questo ho rimarcato che quando si parla di attuatori si parla di elettrovalvole o servo-qualcosa, anche Bearden li chiama erroneamente "Actuators". Non voglio essere arrogante, non mi va di essere fatto passare per **********. Come mi pare non vada a nessuno.
    Prima di essere teorici bisogna avere capito cosa sta dietro a ciò di cui teorizziamo, e possiamo teorizzare solo su cose che abbiano un riscontro concreto, altrimenti mi metto anch'io a teorizzare sulla cura del cancro non comprendo un tubo di ciò che dico.
    Ed infine, l'atmosfera da bar sport non è quella di prendere in giro chi lo merita, ma quella che quando uno dice: "Brutto!" quell'altro risponde: "Sei bello te!" Cioè quando ad affermazione idiota non si sa cosa rispondere e quindi dovendo dire qualcosa si dice che l'altro non può essere meglio.
    Se uno dice una fesseria e viene preso in giro è normale. Ma la fesseria deve essere una vera fesseria. Al bar sport prenderebbero in giro anche Albert Einstein e lo prenderebbero per scemo, perchè la loro ignoranza è tale che non comprendendo di cosa parla crederebbero che li voglia far passare da scemi come di solito fanno tra loro.
    La mia voleva essere una persecuzione simbolica, tradotta vuol dire: quello che dici che è fuori dalle righe della scienza comune lo devi dimostrare.
    Ed infine per i generatori ti devo dire che non hai capito un tubo di quello che ho detto. Rileggilo e se vuoi te lo rispiego.

    Ciao a tutti i Facoceri! (Con la F maiuscola per rispetto)

    Edited by sandro-meg - 10/2/2005, 13:35

  2. #22
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a tutti Aharonov Bohm + Picchi di Lenz

    CITAZIONE (sandro-meg @ 9/2/2005, 10:32)
    Quando una persona inventa qualcosa di impossibile (il MEG) e' normale che tutti provano a replicarlo seguendo quello che dice quella persona che ha inventato il dispositivo.Ma uno sarebbe cosi' scemo da dire tutto quanto come realmente funziona in modo che tutti lo possono ricreare? Dubito fortemente,sopratutto riguardo a dei ipotetici dispositivi tipo il MEG.

    Ciao Sandro! Ma allora perchè non tenerselo segreto nel suo laboratorio.


    CITAZIONE
    Tutti quelli che hanno replicato il MEG hanno avuto i medesimi risultati,ZERO.

    E tutto l' abaradan di Jean Naudin?


    CITAZIONE

    Ora l'unica possibilita' di combinare qualcosa di buono e cercare di replicare quello che Bearden ha inventato, e' di seguirne la sua teoria,per quanto strampalata possa essere.Se non credi che possa funzionare come dice l'inventore,e' anche inutile provarci.

    Ma ne ha fatto uno che funziona? Un conto e fare delle prove su un ipotetico dispositivo su teorie particolari.
    Un' altro conto è sapere che funziona anche se diverso da quello pubblicato e tentare di replicarlo.

    Salutoni
    Furio57 Aharonov Bohm + Picchi di Lenz

  3. #23
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a tutti Aharonov Bohm + Picchi di Lenz
    Ciao Sandro non voglio creare altro malumore, ma volevo comunque chiarire alcuni punti del tuo intervento.

    CITAZIONE (sandro-meg @ 9/2/2005, 11:00)
    Ha pubblicato il brevetto? Si,quindi si e' tutelato la sua invenzione.Nel brevetto sono scritte le linee guida del dispositivo? Si.Con il brevetto riesci a replicare il dispositivo? NON BASTA.

    A mio avviso non si è tutelato proprio per niente non basta in un brevetto depositare le linee guida di un dispositivo, perchè non si può brevettare un idea, una filosofia, ma solamente una macchina. Nel suo brevetto depositato, e l' avrò postato decine di volte, non menziona nessun effetto A B, e già qui se qualcuno dovesse farlo funzionare diversamente da come è scritto nel suo brevetto sai dove se lo può mettere? Aharonov Bohm + Picchi di Lenz
    CITAZIONE

    (Il meg di Naudin)L'abbiamo tutti replicato e nessuno che l'ha fatto funzionare.Chi ti ha detto come ha avvolto le spire Naudin? Chi ti ha detto che realmente l'ha replicato? Anche  un certo William Alek ha detto di averlo replicato...

    Beh! Il meg di Naudin lo avete replicato tutti voi cioè i primi partecipanti del forum no? Le spire, i circuiti e tutto il sito ne parla no? Lui dice che gli funziona o no? E allora?
    CITAZIONE

    (Il meg di Bearden) Si ma tu non sai come realmente ha realizzato le bobine,il suo controllore,etc etc. Tu hai uno schema a blocchi e un brevetto che poco o nulla ti dice come replicarlo.

    Ripeto! ma Bearden ha fatto un prototipo funzionante? Se si, prima o poi forse riusciremo a replicarlo.
    Se invece ha lanciato la palla su una sua possibile teoria sperando che qualc'uno sul web gli risolva i problemi di tempo e di spesa per la ricerca è un altro discorso, ma comunque in questo caso il suo brevetto come già detto sai dove se lo può mettere?
    Per quanto riguarda le tue elucubrazioni sul meg, più quelle di Lowrance e di Maurizio le ho stampate e ne ho fatto un faldone che piano piano analizzerò quando riprenderò in mano il Meg seriamente, il vostro lavoro specie il tuo, non deve essere perduto assolutamente. Aharonov Bohm + Picchi di Lenz

    Salutoni
    Furio57 Aharonov Bohm + Picchi di Lenz

  4. #24
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    ATTENZIONE !!!! CIRCA UNA DECINA DI POST SONO STATI CANCELLATI PERCHE' NON STRETTAMENTE COLLEGATI AL MEG MA A BATTIBECCHI FRA PARTECIPANTI Aharonov Bohm + Picchi di Lenz


    A be io questi giorni sono a casa influenzato.....ecco perche' mi diverto qua !!
    Altrimenti ho un lavoro di manutentore che mi porta a dei periodi in cui ho molto lavoro oppure altri che posso tranquillamente rubare qualche minuto sul web (che non si sappia in giro  Aharonov Bohm + Picchi di Lenz )
    Ora sara' un duro lavoro di pulizia....
    Pero' potresti dare una tua opinione in riguardo....ho capito benissimo che pensi che AB non possa realizzarsi nel nucleo,pero' prova fare uno sforzo e dicci cosa succedderebbe se si (prova a pensare ad un MEG di qualche micron costruito attraverso nanotubi e microtecnologia cosi' non ti sbilanci troppo.....)
    Non farti pregare,sono curioso di sapere realmente che pensi anche riguardo ai due ultimi post dove ti ho fatto vedere che l'effetto AB si crea anche su dispositivi allo stato solido.(switch ad effetto AB e cambio conduttanza su un conduttore)
    Ciao,io son qua che aspetto mentro comincio a ri-bobinare il nucleo !!!(anzi no!Forse prima mi faccio l'oscillatore per l'omopolare,dopo tutto quello che mi avete riso dietro....  Aharonov Bohm + Picchi di Lenz

    Edited by sandro-meg - 10/2/2005, 13:50

  5. #25
    Ospite

    Predefinito

    Non so che dire al riguardo dell'impiego dell'effetto Aharonov Bohm sulle nanostrutture e sui semiconduttori. In effetti non credo che nessuno abbia ancora un'idea chiara di cosa farci. L'esempio della variazione di resistenza nei conduttori solidi, e viene specificato proprio nei conduttori solidi perchè di solito gli esperimenti fatti si basavano su fasci di elettroni, è solo un piccolo esperimento, significativo ma solo microscopico. Se noti, la resistenza varia solo di qualche milliohm, il conduttore è raffreddato e si parla di onde di corrente e non di flusso di corrente, il campo magnetico però, varia di molti decimi di tesla per avere quella variazione appena misurabile di resistenza, da 0.1 a 0.25 T non è poco. Poi si parla di campo magnetico, quindi il materiale conduttore raffreddato, può darsi che si trovi in una espansione polare, cioè attraversato dal flusso magnetico.
    Nel MEG abbiamo bobine di conduttore solido, ma non raffreddato, e credo che quando parlano di onde di corrente di elettroni il raffreddamento dovrebbe essere molto, il flusso ne nucleo è alto grazie al magnete ma è statico, non varia. Quindi dove si verrebe a verificare l'effetto AB? Tra il flusso che attraversa il nucleo e le spire di rame delle bobine?
    Mettiamo di si (per assurdo) cosa fa questo effetto? Riduce di un milliohm la resistenza di una bobina che ne ha 3 o 4? Continuo a non vedere generazione di energia, o nessun effetto che può essere utile ecco perchè io insisto dell'estraneità dell'effetto AB al pompaggio di energia dallo ZPE o da qualche altra parte.

  6. #26
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    L'esempio che ti ho portato (variazione della conduttanza) e' solo uno di quelli che sono stati effettuati.Effettivamente il post ne mostra una variazione di soli 0,1 % ma, in successivi test, (non gli ho disponibili purtroppo) sono riusciti a variare la conduttanza fino al 50 %.(non poco).
    L'idea pero' che qualcosa succede esiste.Ora la variazione di conduttanza puo' essere spiegata solo trammite l'effetto AB a cui e' sottoposto il ring (se non sbaglio reffreddato a 9,8 gradi Kelvin..).Ma se sappiamo che AB varia solamente la fase di un'onda, e se noi misuriamo la conduttanza del ring attraverso un voltmetro e amperometro,allora le due fdo variano di fase al variare del campo magnetico applicato.L'onda di corrente di cui tu parli non e' altro che un flusso di corrente alternato (dotato di una sua frequenza di oscillazione,prova un po a pensare alle guide d'onda che si usano quando la frequenza e' troppo elevata per portarla trammite un conduttore).La variazione di fase(esiste la formuletta) e' proporzionale alla frequenza utilizzata e dal campo magnetico(statico e alternato) e dal numero di volte in cui l'onda di corrente viene fatto passare per dei ring(questo e' una considerazione,logicamente nella formuletta non c'e'..)
    Ma se e' cosi' e sapendo che tensione/corrente vengono sfasati (di qui la variazione della resistenza misurata nel ring) non possiamo ampliare il discorso alle potenze? Ecco che se,ipoteticamente,riuscissimo a sfasare di 90 gradi le due,la resistenza avrebbe valore 0.Ma le potenze che c'entrano mi chiederai?
    L'onda di corrente nel nostro MEG e' formata dal classico trasformatore (L3 e' l'avvolgimento del secondario che c'e' la puo fornire):se noi inseriamo una resistenza a suoi capi avremo che tensione e corrente sono in fase e la potenza neccessaria e' fornita dal nostro alimentatore.Ora proviamo a inserire tra L3 e la resistenza, un ring ad effetto AB.In questo caso,all'uscita del ring avremo un sfasamento della tensione (o corrente? non ha importanza..di effetti AB ne esistono di 2 tipi).Questo comporta un discorso dal punto di vista tra energia attive/reattive (per non appensantire il post rimando al documento precedentemente postato).
    Che ne dici?
    Ciao

  7. #27
    Ospite

    Predefinito

    La corrente di cui si parla è continua e l'onda non è quella solita della corrente alternata, è una cosa diversa e la fase è la fase d'onda degli elettroni che vanno sempre nel solito senso, mantre tanti altri vanno per i cavoli suoi, credo di capire che abbia a che fare con il numero di spin degli elettroni che è sempre o 1 o -1 a seconda da che parte girano.
    Ma non commettere l'errore di confondere questa fase con quella di corrente e tensione alternata che è un'altra cosa.

  8. #28
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Esatto,gli elettroni hanno spin +1 o -1,l'effetto AB interagisce proprio su loro.
    CITAZIONE
    La corrente di cui si parla è continua e l'onda non è quella solita della corrente alternata

    Non ti capisco,stiamo parlando di un'onda di corrente.Se e' un'onda,deve avere delle creste e dei ventri.Per esempio, anche la luce(onda elettro-magnetica) e' un'onda anche se l'intensita' e continua.(era questo il concetto che volevi ribadirmi?).
    Ma la sostanza non cambia.....la quantita' (intensita,in questo caso la corrente) dell'onda che esca dal ring sara' la medesima di quella che e' entrata,quello che variera' sara' la fase dell'onda (le creste e i ventri per capirci terra terra).
    Siamo d'accordo?

    Edited by sandro-meg - 10/2/2005, 12:10

  9. #29
    Ospite

    Predefinito

    Alleluya!
    No sono due cose distinte che nulla hanno a che fare tra loro.
    La luce in un certo senso è un'onda EM alternata a frequenza elevatissima, così pure le onde radio e la corrente di rete a 220V.
    La corrente continua, causata da tensione continua è un movimento caotico di elettroni che vanno dal polo negativo al polo positivo. Qusta massa di elettroni che a zero gradi K si sposta in un conduttore produce quelle variazioni che si vedono nel grafico e la fase di onda di cui si parla è relativa alla polarizzazione di spin dell'onda di elettroni che non cambia mai verso.
    Ciao.

  10. #30

    User Info Menu

    Predefinito

    CITAZIONE

    Ma se sappiamo che AB varia solamente la fase di un'onda,....


    L'onda intesa come funzione di probabilita' che rappresenta l'elettrone come perturbazione ondosa anziche' come corpuscolo.
    Cio' avviene solo quando si fanno sentire gli effetti della meccanica quantistica ossia quando le dimensioni geometriche dell'esperimento assumono lo stesso ordine di grandezza della lunghezza d'onda di tale funzione di probabilita'. Vedi l'esperimento di Aharonov Bohm dove avviene diffrazione elettronica solo con fenditure aventi dimensioni nell'ordine di lambda.

    In tutti gli altri casi decadono le manifestazioni quantistiche e sparisce l'effetto Aharonov Bohm.

    Se Bearden usa Aharonov Bohm per dare una giustificazione al funzionamento del suo meg , la variazione dello spin degli elettroni nelle bobine potrebbe far variare il campo magnetico generato dalla corrente degli "attuatori" , tale surplus di campo magnetico autoinducendosi potrebbe generare un presunto nuovo contributo energetico.


    Maury


    Edited by maurjzjo - 10/2/2005, 13:47

  11. #31
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    X Lowrence.
    E' esatto, li abbiamo una corrente continua,ora prova a pensare di usare una corrente alternata come da me proposto.Si potrebbe ipotizzare di avere quei comportamenti che ho descritto.Questo tipo di prove non le ho mai trovate (ufficilmente parlando...)
    Che mi dici? Non si arriva a quelle mie conclusioni?

    XMaury
    Hai ragione,hai perfettamente ragione.Penso che sia tutto maledettamente complicato.

    Frequenza,forme d'onda,tipo di alimentazione,forza magnetica in campo e dimensioni,sono tutti fattori che determinano l'effetto AB o meno.Per questo ho detto che la soluzione e' complicata anche se non del tutto irrealizzabile.
    Che ne dite?

    p.s.Tutta la tecnologia SPINwave e' relativamente nuova e ho gia' postato diverse cose.Addirittura sono stati fatti i primi transistor ad effetto spin.(niente che riguardi quello di cui Bearden parla).Comunque ho cercato di leggere un libro (tosto,troppo tosto per me..50$ son tantini e forse non ne valevano la pena) della SPIN WAVE TECHNOLOGY reperibile a www.vasantcorporation.com.Un po di free-energy e un po di realta'.....comunque li si parla che la tecnologia spin puo' portare ad avere una overunity,proprio come Bearden.

    Edited by sandro-meg - 10/2/2005, 16:36

  12. #32
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Porca zozza non si trova piu' niente della Vasant....ok vi ho scannerizzato alcune pagine (spero che non si arabbino...) ve le ho postate sul mio disco remoto.Il file si chiama SPIN WAVE.ZIP
    Ditemi quando le avete scaricate che poi le faccio sparire.. Aharonov Bohm + Picchi di Lenz
    Penso che sia intressante,chissa se in tre ci capiamo qualcosa perche' io ,a essere sincero,non ci ho capito molto... Aharonov Bohm + Picchi di Lenz
    Si parla della legge di Lenz e dei picchi,di spin, di generatori 'free energy' etc etc (piu' altre cose,ma penso che quei tre capitoli possino bastare...
    Buona lettura e vi raccomando ditemi quando avete finito che ......ci siamo capiti. Aharonov Bohm + Picchi di Lenz
    Ciao

  13. #33
    Ospite

    Predefinito

    Io li ho scaricati, li ho anche letti. No comment!
    Ho cercato anche in groups.google.sci e non ho trovato nulla di tutto ciò, ma la news area è talmente vasta che forse non sono riuscito a trovare la discussione.
    Ciao!

  14. #34
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Leggiti pure con calma e se vuoi ti posso scannerizzare anche gli altri capitoli(trovi la lista dei capitoli su Amazon dove vendono il libro).Il brutto che anchio oggi non ho trovato piu' nulla a riguardo.....puff Aharonov Bohm + Picchi di Lenz
    Ma per il resto del discorso? Niente da dire? Stai leggermente riconsiderando il discorso oppure ancora niente da fare.Per me' e' importante il tuo suggerimento e quello di Maury(piu' tutti quelli che ci seguono senza intervenire).Sicuramente avete delle esperienze e conoscenze che io non possiedo e ci tornano comodo a tutti del forum. Aharonov Bohm + Picchi di Lenz
    Ciao

    Edited by sandro-meg - 10/2/2005, 17:23

  15. #35

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie Sandro , l'ho scaricato pure io.
    Appena trovo un attimo di tempo leggo il tuo doc.

    Una cosa curiosa che dice Bearden ...

    CITAZIONE

    The output current from the coil is almost in phase with the output voltage (within about 2 degrees). Hence the MEG is almost completely using its induced Aharonov-Bohm effect for its energy input—very different from any other power system transformer.



    Maury



    Edited by maurjzjo - 11/2/2005, 01:49

  16. #36
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quale file ? Io non ho fornito niente,su quel link non c'e' piu' nulla.... Aharonov Bohm + Picchi di Lenz Aharonov Bohm + Picchi di Lenz
    Mai e poi mai se qualcuno me lo richiede io lo posterei Aharonov Bohm + Picchi di Lenz Aharonov Bohm + Picchi di Lenz

    Per quella frase....cavolo ho letto cosi' tante cose che non ricordo piu' dove l'hai tirata fuori (pero' la ricordo).......si riferiva alle bobine d'uscita...
    Sinceramente non e' normale che il comportamento sia quello? Essendo un trasformatore e,supponendo di avere per carico una resistenza,la tensione e corrente all'uscita della bobina del secondario,sono in fase.

    Ciao

  17. #37
    Ospite

    Predefinito

    La tensione ai capi di una resistenza è sempre in fase con la corrente che la attraversa.
    È uno dei tanti discorsi che la dice lunga.
    Havete mai letto un post sui condensatori di un tizio che sostiene che non accumulano cariche elettriche ma deformano il continuum spazio temporale nel dielettrico? Non mi ricordo chi è ma la sua teoria è completamente bacata, e comincia con il solito discorso, nei libri di testo non c'è scritta la verità.....

  18. #38
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    E' il solito Bearden (parlo dei condensatori)......ma suvvia Lowrence non conosci ancora il nostro pollo?
    Eppoi se ti leggi quel discorso quasi quasi ci credi.Il problema e' che pero' impossibile realizzare in pratica quello che scrive.(ma poi anche se realizzabile,siamo sicuri che accade quel che scrive? Tavanate....)

    Lowrence,allora che mi dici,hai pensato tutta la notte? Aharonov Bohm + Picchi di Lenz
    Io per ora costruisco l'oscillatore per l'eschimese,piu' semplice e cosi finisco un discorso ancora lasciato a meta', sperando che nel frattempo riusciamo a continuare nel bel discorso intavolato ieri che possa portare a delle soluzioni/conclusioni.
    Ciao

    Edited by sandro-meg - 11/2/2005, 10:28

  19. #39
    Ospite

    Predefinito

    Stanotte ho dormito.
    I documenti in questione li ho letti ieri tre volte per essere sicuro di avere capito. Ma il sistema è il solito del condensatore. Non sapevo fosse stato Bearden a scrivere quell'articolo. Comunque, tutto comincia con la denigrazione dei libri di testo ufficiali e dell'erroneità dei principi della fisica ufficiale. Poi si enuncia con parole ambigue un principio e da quello si procede con ragionamenti logici, ma basati su una assunzione sbagliata.
    Così quei documenti come tutti gli altri fanno confusione tra spin dell'elettrone e campo magnetico.
    Si comincia con: Supponiamo che un elettrone sia composto da due magneti controrotanti e via di seguito. Ma un elettrone non è composto da due magneti controrotanti. Un elettrone è un elettrone che a seconda della sua posizione nell'atomo si comporta in un modo piuttosto che in un altro. Ha una carica elettrica e basta. Nessuno ha mai dimostrato che un elettrone è composto da due magneti controrotanti, come i quei documenti si da per scontato.

    La mia conoscenza del magnetismo si limita ai domini di Waiss ed ai muri di Bloch. E poi non so se si tratta di mia ignoranza o se la scienza ufficiale si ferma li, ma non ho mai trovato altro che congiunga i campi magnetici macroscopici ai campi magnetici a livello quantico. Effetto Aharonov Bohm escluso.
    Quindi le conclusioni che si traggono sono basate su assunzioni errate e fantasiose, non tutte, ma molte si.
    Ecco cosa ne penso.
    Credo che molto rimanga da scoprire e da inventare, ma se non affrontiamo la realtà con comportamento scientifico non caveremo un ragno dal buco.
    Specialmente sul "tempo" per come lo intendiamo rimane molto da scoprire. E siccome l'energia dipende dal tempo il passo è breve. Non sto parlando di macchine del tempo alla "Ritorno al Futuro" o alla John Titor, ma qualcosa che determini una variazione del tempo indipendente dalle altre grandezze. Ma questo è fantascienza.
    Ciao

  20. #40
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    A scusa parlavi di quei post....no tranquillo quelli non gli ha scritti lui.Ma anche Bearden parlava di condensatori e tempo,pensavo che ti riferivi a lui.
    No io ti chiedevo del discorso che avevamo intavolato ieri:
    CITAZIONE
    X Lowrence.
    E' esatto, li abbiamo una corrente continua,ora prova a pensare di usare una corrente alternata come da me proposto.Si potrebbe ipotizzare di avere quei comportamenti che ho descritto.Questo tipo di prove non le ho mai trovate (ufficilmente parlando...)
    Che mi dici? Non si arriva a quelle mie conclusioni?

    Era questo che ti chiedevo,quei doc che ti sei scaricato fanno parte di ulteriore documentazione che ti ho fornito riguardo allo spin e a come quei signori intendono usarlo.
    Da come l'ho capita io,e' pressapoco una specie di battimento tra la frequenza di oscillazione (data dalla tensione/corrente) e dalla variazione di fase che si ha sul flusso di elettroni con l'effetto AB.
    Hai capito che intendo?
    Ciao

    p.s.
    CITAZIONE
    E poi non so se si tratta di mia ignoranza o se la scienza ufficiale si ferma li, ma non ho mai trovato altro che congiunga i campi magnetici macroscopici ai campi magnetici a livello quantico. Effetto Aharonov Bohm escluso.

    Lo spin dell'elettrone e' la capacita di girare attorno a se stesso creando lui stesso un 'campo magnetico'.Ecco quindi il loro ragionamento....confermato poi dall'effetto AB.

    Edited by sandro-meg - 11/2/2005, 11:13

  21. RAD
Pagina 2 di 11 primaprima 1234567891011 ultimoultimo

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •