Mi Piace! Mi Piace!:  8
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  8
Pagina 1 di 21 123456789101112131415 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 403

Discussione: Confronti produzione FV per diversi orientamenti-inclinazioni

  1. #1
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito Confronti produzione FV per diversi orientamenti-inclinazioni



    Segnalo un link a una tabella che ho costruito per me, e mi è sempre utile per fare un pò di ragionamenti sulla produzione ottenibile da un impianto FV.

    Produzione impianto fotovoltaico alle varie inclinazioni/orientamenti

    (Quà è poco leggibile per problemi di dimensioni; potete leggerla sul sito in buona qualità, e scaricare il pdf da stampare)


    Ultima modifica di giorgio demurtas; 10-01-2011 a 22:04 Motivo: aggiornamento link

  2. #2
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Buon giorno,
    ho letto con interesse la tabella, hai avuto una ottima idea.
    Mi puoi chiarire la procedura che hai utilizzato? Sto provando a fare una cosa simile usando le stime di produzione di PV GIS con perdite 0 ai diversi orientamenti e diverse inclinazioni dei moduli fra l'esposizione ottimale (32° tilt e -1 azimut) e tilt 0 ottengo una perdita tra l'11 e il 12% (con integrazione o senza integrazione).
    Volevo sapere se avevi potuto riscontrare questi dati e queste differenze di produttività.
    ciao
    Nicola

  3. #3
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Buongiorno, bella tabella, ma mi chiedevo perchè nelle simulazioni vengono sempre calcolate perdite di sistema del 20%, questo dato da quali calcoli viene preso e corrisponde alla realtà?
    Grazie per le delucidazioni che vorrete darmi.
    Filippo

  4. #4
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Buongiorno a tutti,
    credo che il buon Giorgio nel realizzare la tabella si sia "messo dalla parte della ragione" in quanto, se di errore si tratta, e' sempre meglio sbagliarsi per difetto.
    ciao car.boni
    Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

  5. #5
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Nel caso di impianto non perfettamente orientato a sud meglio l'est rispetto a ovest, e pendenza minore del 20°, nel caso di nord perfetto una bassa pendenza potrebbe giustificarne l'installazione, questo era risaputo ma adesso grazie alla tabella abbiamo dei dati certi.
    Impianto 2,24 kWp;Inclinazione stringhe 18 °; Orientamento -40 ° Sud-Est
    Suntech STP 160S/24AC MONO (7x2); Inverter SOLARMAX 2000C
    Ubicazione Lercara Friddi (PA) 37°44;13° 36

  6. #6
    Monumento

    User Info Menu

    Wink

    Grazie Giorgio.
    --------------

  7. #7
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Prego!
    Ho utilizzato il software per determinare la prima tabella, inserendo le combinazioni di tilt e azimut una alla volta.
    La tabella "a perdite 0%" è la prima proprio perchè da li si parte con le valutazioni discutibili.
    Io ho ritenuto che il rendimento complessivo sia sempre maggiore dell'80% (e penso proprio che lo sia!).

    Io di solito non mi preoccupo tanto di fare previsioni sulla produzione assoluta, ciò che invece tengo d'occhio è "quanto perdo" a spostarmi dalla condizione ottimale (terza tabella, che vale anche per il solare termico!). Con le mie scelte di progettista posso agire solo su questo. La produzione assoluta sarà quello che sarà.

  8. #8
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da maufv Visualizza il messaggio
    Nel caso di impianto non perfettamente orientato a sud meglio l'est rispetto a ovest.
    Salute Maufv, se ad esempio non si può orientare l'impianto perfettamente a sud, è quindi meglio SE piuttosto che SO? e perchè?
    Grazie e cordiali saluti
    Roberto Gerlando
    5,94KWp - 66 Moduli Sharp Na-901 - Inverter Powerone Aurora 6000

  9. #9
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Premessa il pannello fotovoltaico lavora meglio alle basse temperature.
    Meglio SE, il sole sorge a est, di mattina le temperature sono più basse rispetto ad un impianto orientato a SO con temperatura di pomeriggio più elevate rispetto alla mattina.
    Ma potrebbero esserci altri fattori ad influenzare la scelta, per esempio la direzione dei venti
    oppure la presenza di ostacoli o colline sull'orizzonte.
    Impianto 2,24 kWp;Inclinazione stringhe 18 °; Orientamento -40 ° Sud-Est
    Suntech STP 160S/24AC MONO (7x2); Inverter SOLARMAX 2000C
    Ubicazione Lercara Friddi (PA) 37°44;13° 36

  10. #10
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Buongiorno a tutti,

    mi chiedo che tipologia di variazioni ci sarebbe da aspettarsi (specie in merito alla terza tabella) se si varia con la latitudine.

    Es. nel caso di profondo SUD (tipo Siracusa) a fiuto mi aspetterei producibilitá piú alta per bassi valori di tilt (riferiti a quelli di Cagliari) ma una producibilitá piú bassa per tilt elevati. Al variare dell'azimut l'energia ottenibile rispetto quella ottimale (valori della terza tabella) dovrebbe dare per Siracusa valori piú elevati che a Cagliari. Condividete?

  11. #11
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    salve, volendo realizzare una parete inclinata per l'arrampicata sportiva volevo sfruttarla per fare un impianto fv, avendo inclinazioni ben sopra al 45% devo immaginare una perdita come se lo mettessi in piano? grazie

  12. #12
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Bravo Giorgio ottima cosa!!

    solo che se uno dovesse andare a vedere o confrontare le i rapporti tra tilt e azimut....bisognerebbe scrivere un bibbia!!

    cmq sia great compliments!

    utile, semplice, e assolutamente necessario!!

    Saluti

    Roberto
    "MAKE YOUR ENERGY!!"

    on SKYPE econtek-italy

    "la vera sfida non è realizzare un impianto fotovoltaico, quanto grande si vuole, ma farlo funzionare bene per 20 anni!!!"

  13. #13
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da sportivo Visualizza il messaggio
    salve, volendo realizzare una parete inclinata per l'arrampicata sportiva volevo sfruttarla per fare un impianto fv, avendo inclinazioni ben sopra al 45% devo immaginare una perdita come se lo mettessi in piano? grazie
    Puoi utilizzare questo strumento di calcolo dell'ENEA: Atlante italiano della radiazione solare, o le norme UNI 8477.

    ciao

  14. #14
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da maufv Visualizza il messaggio
    Premessa il pannello fotovoltaico lavora meglio alle basse temperature.
    Meglio SE, il sole sorge a est, di mattina le temperature sono più basse rispetto ad un impianto orientato a SO con temperatura di pomeriggio più elevate rispetto alla mattina.
    Ma potrebbero esserci altri fattori ad influenzare la scelta, per esempio la direzione dei venti
    oppure la presenza di ostacoli o colline sull'orizzonte.
    ciao,
    è possibile immaginare e realizzare un impianto sulle due falde del tetto con caratteristiche differenti? ad esempio a SE pannelli più efficienti e a SO pannelli meno efficienti che che temono meno la temperatura?
    grazie

  15. #15
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da carlo-q Visualizza il messaggio
    ciao,
    è possibile immaginare e realizzare un impianto sulle due falde del tetto con caratteristiche differenti? ad esempio a SE pannelli più efficienti e a SO pannelli meno efficienti che che temono meno la temperatura?
    grazie
    Perche' no, basterebbe usare due inverter o meglio un inverter con doppio MPPT.
    Ma ne varrebbe la pena ? Che differenza di temperatura puo' esserci nelle rispettive fasce orarie di irradiazione, stando larghi diciamo 10 gradi medi.
    Un modulo standard con coefficiente di variazione potenza per temperatura di 0.46 %/° avrebbe un decremento di efficenza del 4.6 %.
    Utilizzando moduli piu' resistenti alle alte temperature diciamo con coefficente 0.24, si avrebbe il 2.4 % di decremento.
    Per 3 kWp la differenza sarebbe 3000 * (0.046 - 0.024) = 66 W.
    Credo che criteri di altro tipo finirebbero per prevalere.

    PS
    Comunque non e' affatto detto che efficienze superiori si accompagnino ad una maggiore sensibilita' di efficienza per la temperatura, vedi Sanyo, tanto per dirne uno.

    ciao

  16. #16
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie
    oltre a discorso della temperatura io pensavo anche a componenti con una resa maggiore con poca esposizione tipo l'amorfo...

  17. #17
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    la resa maggiore con il caldo c'è,ma con la luce diffusa nessuno ha ancora portato delle prove sul campo,e se c'è probabilmente è poco significativa,
    mentre per il film sottile la maggior produzione con luce diffusa si è dimostrata falsa.

  18. #18
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Salute a tutti,
    molto interessenate la tabella che è stata fatta che rende l'idea sulle differenze produttive in base alla latitudine e al tilt dei pannelli.
    Vorrei segnalare, anche se molti lo conoscono già, questo sito dove si riescono a ricavare i valori teorici produttivi in base alle coordinate, al tipo di pannello, alla altitudine ed alla temperatura :
    Solar irradiation data utility

    Spero che vi sia utile

    Alpinman

  19. #19
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao pox,

    hai dei riferimenti per l'affermazione che il film sottile non va meglio in condizioni di luce diffusa?

    Grazie.

    maurilio.

  20. #20
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    18 mesi fa se fossi riuscito a farmi l'impianto avrei scelto a occhi chiusi amorfo cis micromorfo avendo ombre provenienti da 3 palazzi per ottimizzare la produzione,purtroppo i tempi per l'installazione non sono ancora maturi spero a breve,nel frattempo ho seguito la produzione di alcuni utenti del forum e non ho visto questa maggior resa anzi i cristallini sembrano andare meglio alla fine quello che conta è la resa,poi la classifica di photon mostra chiaramente che il film produce di più col caldo mentre quando fa freddo e sopratutto c'è luce diffusa si posiziona a metà classifica,
    mentre è stata sempre opinione comune del contrario,comunque tornando al mio caso io preferisco concentrarmi sulle zone meglio esposte con moduli cristallini con buona efficenza e buon rapporto qualità prezzo con integrazione di ottimizzatori di potenza o magari micro inverter,invece di allargare la superfice e sperare di
    nei miracoli(cioè che crollino i palazzi).
    Comunque se c'è qualcuno ha dati di produzione personali che invece i film vanno molto meglio li porti visto che ho letto sul forum di clienti insoddisfatti della scelta per scarsa resa rispetto ad altri impianti in cristallino e magari mi ricredo

  21. RAD
Pagina 1 di 21 123456789101112131415 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Sono a credito nei confronti dell'ENEL?
    Da mcanonic nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 17
    Ultimo messaggio: 17-07-2009, 07:48
  2. Orientamenti/inclinazioni sfavorevoli
    Da gsuardi nel forum Confronti produzione FV per diversi orientamenti-inclinazioniFOTOVOLTAICO
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 08-07-2008, 09:09
  3. Pubbliche scuse mie nei confronti teknowin
    Da Maverick83 nel forum Ai Confini del Forum
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 05-06-2008, 17:14
  4. 2batterie di amp diversi
    Da hyblo nel forum Confronti produzione FV per diversi orientamenti-inclinazioniFOTOVOLTAICO
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 02-06-2008, 10:43

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •