Mi Piace! Mi Piace!:  13
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  10
Pagina 5 di 87 primaprima 123456789101112131415161718192555 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 81 a 100 su 1727

Discussione: inverter in blocco per tensione alta

  1. #81
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito



    Oggi con l'impianto staccato, avevo 244V in casa e l'inverter segnava Vgrid 258V.

    Spega meglio: ad impianto staccato come fai a leggere la Vgrid?? l'inverter non è spento?

    Forse sulla stessa linea che ti alimenta ci sono altri impianti di produzione più vicini alla cabina ed anche se abbassano la tensione in cabina se non c'è nessuno che consuma la produzione di tutti la conseguenza è questa. Forse dovrebbe l'ENEL verificare il dimensionamento della linea dalla cabina ai diversi utenti e confrontarlo con la potenza in produzione su quella linea....

    Inoltre 10 metri di cavo da 6 va bene, inutile cambiare questo cavo.

  2. #82
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da ngrasso Visualizza il messaggio
    Oggi con l'impianto staccato, avevo 244V in casa e l'inverter segnava Vgrid 258V.
    L'inverter è acceso perché l'impianto è acceso, e nei 30 sec. prima di ripartire vedo sul display dell'inverter una tensione che oscilla tra i 240 e i 250.
    In effetti subito prima di me sulla linea c'è un 3KWp esposto a NORD-OVEST per non parlare di quanti impianti ci sono dopo di me, anche se ad una certa distanza (1Km almeno).

    Oggi comunque ho cambiato il cavo che dal Contatore di produzione (GSE) va al quadro generale.Da un 2x6 mm2 FG7 sono passato ad un 2x16 mm2 FG7 ed ho scoperto che il cavo è lungo 67m e non 48 come aveva calcolato l'ingegnere sulla carta
    Il problema persiste.
    A giorni cambierò anche il 4x4 mm2 FG7 che dal quadro di casa va al contatore bidirezionale sempre con un 2x16 mm2 FG7 per 70m.
    Al prossimo aggiornamento!
    Ciao.
    5,52KWp 24 moduli AV Project 230W, Inverter Power-One PVI 6000-OUTD.

  3. #83
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Come avevo gia' scritto , e' inutile cambiare i tuoi 10 o 50mt. di cavo , quando la linea e' lunga 1km. , basta rileggere altre discussioni con il solito argomento.
    Forum che si professa ecologico , con gli sponsor che vendono fumarole a biomassa

    **** Non ho nessuna intenzione di RIsottoscrivere le regole , visto che sono stato sanzionato senza nessuna giustificazione ****

  4. #84
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Casomai l'Aurora prende a riferimento 220+20% cioe' 264V, ma lo fa' anche la Danfoss ... altri non lo so' ....

    Forse l'errore che viene fatto e' il non dare la possibilita' di settare la nominale cioe' 220 o 230V , comunque l'Enel se non vado errato da' come tensione ancora 220V........ mentre nella ex Dk ci sono 276V (230+20%) come tutte le cose itialiane nemmeno nelle normative riescono a essere chiari.....
    Forum che si professa ecologico , con gli sponsor che vendono fumarole a biomassa

    **** Non ho nessuna intenzione di RIsottoscrivere le regole , visto che sono stato sanzionato senza nessuna giustificazione ****

  5. #85
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    oggi sopralluogo enel... devo cambiare la loro linea aerea... tempi stimati 2/3 mesi...

    ci sono soluzioni oltre che autoconsumare per non far distaccare l'inverter?
    2,99 kW.... 13 pannelli mxgroup... inverter aurora 3600 outd-it... prov. viterbo sud-ovest +10... inclinazione 18°....

  6. #86
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Maurizio Paganelli Visualizza il messaggio
    In 10 metri hai una caduta di tensione dello 0,77%: perdi tempo e soldi.
    Con l'impianto in piena produzione, in quanti W è quantificabile la perdita tra 6mm2 e 16mm2?

  7. #87
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da batz Visualizza il messaggio
    ... in quanti W è quantificabile la perdita tra 6mm2 e 16mm2?
    5 kW, cosf 0,9:

    0,448% 6mm2
    0,168% 16mm2

    mp

  8. #88
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ieri ho avuto modo di parlare con il tecnico Enel che mi ha collegato l'impianto.
    Mi ha detto che se richiedo il Voltmetro registratore, e lo strumento rileva effettivamente una tensione anomala a quel punto ENEL sarebbe obbligata a prendere provvedimenti.
    Quello che mi preoccupa è:
    1.Per 1 settimana di monitoraggio del voltmetro l'impianto deve essere spento?
    2.Se lo strumento non rileva anomalie sono 200€+ I.V.A. buttati.
    3.Poniamo che il voltmetro mi da ragione, se Enel per risolvere il problema abbassa la tensione in cabina e poi crea problemi a chi è dopo di me?Reclamerà qualcun'altro e magari un'altra squadra rialza la tensione e siamo da capo!
    4.Se per qualche strano motivo decidessero di cambiare la linea, la mancata produzione fin quando non risolvono il problema chi la paga?!?

    Sto seriamete pensando di coprire qualche pannello nei momenti di massima produzione...lo so è assurdo ma almeno produco qualcosa e evito che l'inverter stacchi e attacchi di continuo!
    A presto!
    5,52KWp 24 moduli AV Project 230W, Inverter Power-One PVI 6000-OUTD.

  9. #89
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    [QUOTE=Raid0;119197027]
    Quello che mi preoccupa è:
    1.Per 1 settimana di monitoraggio del voltmetro l'impianto deve essere spento? NON CREDO PROPRIO, SE NO IL MONITORAGGIO NON SERVE A NIENTE
    2.Se lo strumento non rileva anomalie sono 200€+ I.V.A. buttati.
    SE L?INVERTER SI STACCA COSI' FREQUENTEMENTE LE ANOMALIE CI SARANNO.

    Sto seriamete pensando di coprire qualche pannello nei momenti di massima produzione...lo so è assurdo ma almeno produco qualcosa e evito che l'inverter stacchi e attacchi di continuo!

    E SE INVECE ATTACCASSI UN PAIO DI KW DI CARICHI FISSI? ALMENO PRODUCI PER IL CE, E PROBABILMENTE NON STACCHI

    ciao

  10. #90
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da ngrasso Visualizza il messaggio
    NON CREDO PROPRIO, SE NO IL MONITORAGGIO NON SERVE A NIENTE
    Il tecnico Enel mi ha riferito che senza i dati del voltmetro loro non possono abbassare la tensione in cabina senza un "autorizzazione".
    Quote Originariamente inviata da ngrasso Visualizza il messaggio
    E SE INVECE ATTACCASSI UN PAIO DI KW DI CARICHI FISSI? ALMENO PRODUCI PER IL CE, E PROBABILMENTE NON STACCHI
    E' quello che sto facendo tutti i giorni ma non sempre sono in casa e non ho qualcosa da lasciare attaccato che non necessiti un controllo da parte mia. (Piano a induzione, Caldobagno, aspirapolvere).
    Se avessi i condizionatori li lascerei accesi in modalità deumidificazione.

    Ciao.
    5,52KWp 24 moduli AV Project 230W, Inverter Power-One PVI 6000-OUTD.

  11. #91
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Raid0 Visualizza il messaggio
    2.Se lo strumento non rileva anomalie sono 200€+ I.V.A. buttati.
    Fossi in te farei tarare al massimo della tensione l'inverter, in modo che stacchi il meno possibile, ma in modo anche che la tensione sulla linea sia la piu' alta possibile.

    Alzata la taratura dell'inverter, farai installare lo strumento dall'Enel. Non si sono comunque comportati correttamente perche' sanno benissimo qual'e' l'impedenza della linea e tutto quanto occorre per stabilire se e' dimensionata o meno.

    Se chi ti ha fatto il progetto fosse un minimo skillato in materia avrebbe saputo che dire all'omino che ha concesso l'allaccio.

    Con l'inverter al massimo della tensione cerca di non utilizzare apparecchiature delicate, in pratica tutte le elettroniche (TV, HiFi, alimentatori dei cellulari ecc.).

    mp

  12. #92
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da spider61 Visualizza il messaggio
    Casomai l'Aurora prende a riferimento 220+20% cioe' 264V, ma lo fa' anche la Danfoss ... altri non lo so' ....
    Aurora e' settato come nominale a 230 V +15 % e - 18%, quindi tra 188,6 V e 264,5 V. (264 Vmax dichiarati).

    Con la password di secondo livello e' possibile variare la tensione nominale.

    Non esiste un 276 V, esiste una cattiva interpretazione di norme e decreti.

    Per un certo periodo, per decreto, si e' ammessa la doppia alimentazione 220 + 20%=264 V e 230 + 15%=264,5 V ma mai 230 + 20%=276 V, anche se trovi molti inverter e DDI tarati per max 276 V

    Non esiste neanche piu', per norma e per decreto legge, la tensione di alimentazione a 220 V (o 110+110).

    Questo quello che dovrebbe essere, ma siamo in Italia...

    Di certo nessuno dovrebbe dichiarare, per una qualsiasi apparecchiatura, una tensione nominale di 220 V.

    mp
    Ultima modifica di Maurizio Paganelli; 03-04-2011 a 03:17

  13. #93
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    [QUOTE=Raid0;119197078]Il tecnico Enel mi ha riferito che senza i dati del voltmetro loro non possono abbassare la tensione in cabina senza un "autorizzazione".

    Forse mi ero spiegato male:
    olevo dire che quando testano la linea con l'analizzatore di rete il tuo impianto sarà funzionante e la tensione frequentemente andrà sopra il valore di taratura della protezione di interfaccia dell'inverter.
    Questo dovrebbe bastare.
    In realtà ridurre la tensione in cabina può non bastare se contestualmente non adeguano la linea che credo sia sottodimensionata e lo sanno benissimo; In più a furia di ridurre senza adeguare la linea capiterà che in un giorno senza buona produzione e con carichi dalle diverse utenze più importanti la tensione potrebbe anche abbassarsi troppo.

    Non so come funziona Enel dalle vostre parti, ma nella mia zona vi è un Ingegnere dell'Enel che si occupa di problematiche come queste agli impianti di produzione e normalmente è aperto alle giuste spiegazioni ed interviene presso gli uffici tecnici per facilitare la soluzione di problemi reali come questi.

    Richiedi il controllo della linea, fai alzare un pochino la taratura del tuo inverter (fai almeno 270 Volt ad esempio o calcolala in funzione delle linee tra inerter e contatore Enel) affinchè durante le prove Enel si arrivi sopra i 265 al contatore di scambio (perchè se il tuo inverter stacca a 264 con la caduta di tensione fino al contatore di scambio a 264 non ci arriva).

    E spera che anzichè abbassare solo la tensione in cabina decidono responsabilmente di sostituire magari qualche tratto di linea sottodimensionato.

    Scusa la franchezza, ma se non cominci a fare qualche cosa il problema non lo risolverai mai e fossi in te non rischierei di perdere produzione per sempre per non affrontare il rischio di spendere 200€ adesso nel controllo della linea. Dopo altro investimento per un 6KW di 200 euro sembra ragionevole; basta prima premunirsi per fare sì che non sia vano.

    Infine: ma chi ti ha venduto l'impianto o meglio ancora chi lo ha progettato, possibile che non può andare a visitare l'ufficio dell'Enel competente e spiegargli quello che succede la possibile (ovvia) causa e quale dovrebbe essere la ovvia conseguenza dell'esperienza fatta fino ad ora??

    Nicola

  14. #94
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Per prima cosa mi sento di ringraziare tutti coloro che stanno partecipando attivamente al thread, poi un Grazie va anche al forum che seguo ormai da 2 anni e mi ha aiutato a prendere decisioni e ad informarmi su cose che non immaginavo neanche esistessero.

    Dopo i meritati ringraziamenti passiamo a ragionare.

    -A questo punto penso che provvederò alla sostituzione del 4x4 mm2 quadro generale->Contatore di scambio che è di 70m.
    -Nel frattempo andrò a parlare con dei dipendenti Enel di mia conoscenza per cercare il responsabile degli impianti di produzione e chiedergli se una volta messo questo benedetto Voltmetro, Enel sarà obbligata ad adeguare la linea.

    Ancora Grazie.
    Al prossimo aggiornamento.
    Buona Domenica a tutti!
    5,52KWp 24 moduli AV Project 230W, Inverter Power-One PVI 6000-OUTD.

  15. #95
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Maurizio Paganelli Visualizza il messaggio
    Non esiste neanche piu', per norma e per decreto legge, la tensione di alimentazione a 220 V (o 110+110).
    Come no !!! sui contratti con Enel trovi 220 e 380V , fatto qlc mese fa' nuovo e si parla di 380V per il trifase... mentre in quelli che ho visto monofase sono tutti a 220V ?! Allora c'e' qualcosa che non torna !!!!

    E quali sarebbero i valori che vuole l'Enel di taratura interfaccia, perche' in un documento Danfoss ho trovato come prescritti 276V e 184V ?
    Forum che si professa ecologico , con gli sponsor che vendono fumarole a biomassa

    **** Non ho nessuna intenzione di RIsottoscrivere le regole , visto che sono stato sanzionato senza nessuna giustificazione ****

  16. #96
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Sui contratti sono ancora riportati i vecchi valori che come già detto sono stati normalizzati a 230 e 400 Volt.................
    2,99 KWp - 13 Pannelli Winaico 230 Wp - Inverter AURORA PVI-3.0
    Az. 9° S-O - 35° - conn. 8/2/11 - 2° CE - Prod. 2011-15 1.483 - 1.395 - 1.246 - 1.212 - 1.284 KWh/KWp
    14,52 KWp - 66 Pannelli Sharp 220 Wp - Inverter KACO 16.0 TR3
    Az.26° S-O - 30° - conn. 6/5/11 - 3° CE - Prod. 1.475 - 1.392 - 1.267 KWh/KWp

  17. #97
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Se mi fanno un contratto oggi e mi mettono 220V cosa cavolo vuol dire?! che l'Enel se ne infischia delle normative Europee? cioe' se sono io a scrivere a loro non devo sbagliare nemmeno una virgola, e loro fanno come gli pare?

    Comunque tornando a cio' che chiede l'enel , sulla loro guida alle connessioni mettono che la protezione d'interfaccia deve intervenire a :
    0,8 >= Vnominale <=1,2 Vn quindi se metto 220V ho 176V - 264V , se metto 230V = 184 - 276V , quindi definire che 264V sono 230x1,15 non ha senso.....
    Forum che si professa ecologico , con gli sponsor che vendono fumarole a biomassa

    **** Non ho nessuna intenzione di RIsottoscrivere le regole , visto che sono stato sanzionato senza nessuna giustificazione ****

  18. #98
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da spider61 Visualizza il messaggio
    Se mi fanno un contratto oggi e mi mettono 220V cosa cavolo vuol dire?! che l'Enel se ne infischia delle normative Europee?
    Per come me lo ricordo io in ambito UE le tensioni di rete gia' dai primi anni 2000 dovevano normalizzarsi da 220/380 V e 240/415 a un valore di 230/400 V.

    Nel periodo di transizione (e sono state fatte diverse "proroghe" al periodo di transizione tramite la norma internazionale HS 472 S1) la tolleranza doveva passare da +-10% a +6%-10% per 220/380 V e +10%-6% per quelle a 240/415, per poi tornare a +-10% passato il periodo di transizione.

    Per l'Italia causa una legge del 1949, mai abrogata malgrado sia uscito un apposito decreto legge di recepimento della normativa europea, e malgrado per CEI 8-6 la tensione nominale sia 230/400 V, nei contratti, Enel deve ancora indicare 220/380 V causa la famosa legge non ancora abrogata.

    Ho sentito oggi Enel e pare che entro l'anno saremo in dirittura d'arrivo.

    Riguardo al spi Enel specifica 230 V come nominale, ma scrive anche:
    "ATTENZIONE: Nei parametri della funzione PI deve essere memorizzato anche il valore assoluto della Vn, tale valore che potrebbe essere per una linea BT monofase pari a 230 V oppure 220 V, deve essere preventivamente memorizzato nella PI....) e questo porta ai due valori 264 V e 276 V, pero' numerosi inverter (Kako, Power-One e mi sembra di aver visto anche qualcosa di Danfoss, riportano 230 V di nominale e 264 max, Power-One specificando proprio 115%, probabilmente per scelta loro stanno sotto i 276 V).

    mp

  19. #99
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Infatti.. anche per me sono anni che consideravo standard 230/400V da noi invece le cose ovvie non lo sono !
    Per i valori anche sul manuale Danfoss riporta i valori prescritti da Enel nella DK di 184-276V ... poi su un altro documento ho trovato che hanno la taratura a 264V , si vede si cautelano sulla max.....
    Forum che si professa ecologico , con gli sponsor che vendono fumarole a biomassa

    **** Non ho nessuna intenzione di RIsottoscrivere le regole , visto che sono stato sanzionato senza nessuna giustificazione ****

  20. #100
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da spider61 Visualizza il messaggio
    Infatti.. anche per me sono anni che consideravo standard 230/400V da noi invece le cose ovvie non lo sono !
    Ieri parlando con un tecnico Enel, gli ho detto che durante il giorno ad impianto FV spento, la Tensione in casa è di 241V.
    Poi quando gli ho detto che durante la notte rimane a 230V mi ha detto: strano è un pò alta...questo conferma che neanche i tecnici Enel conoscono le normative
    5,52KWp 24 moduli AV Project 230W, Inverter Power-One PVI 6000-OUTD.

  21. RAD
Pagina 5 di 87 primaprima 123456789101112131415161718192555 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Blocco inverter per frequenza troppo bassa o troppo alta
    Da Skyghost nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 19
    Ultimo messaggio: 23-02-2015, 12:08
  2. problema alta tensione su uscita inverter
    Da demasi nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 63
    Ultimo messaggio: 13-06-2013, 22:16
  3. Tensione stringa alta?
    Da stud71 nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 14-12-2010, 12:05
  4. Tensione uscita inverter molto alta
    Da frandi nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 27
    Ultimo messaggio: 27-04-2010, 18:31
  5. Tensione Pannelli troppo alta, inverter in allarme!
    Da vascomark nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 16
    Ultimo messaggio: 13-12-2009, 11:10

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •