Mi Piace! Mi Piace!:  2
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  2
Pagina 3 di 5 primaprima 12345 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 41 a 60 su 95

Discussione: degrado da potenziale indotto pannelli fotovoltaici(pid)

  1. #41
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito



    Le intenzioni sono ottime..... e spesso anch'io agisco di conseguenza, ma

    se per i cristallini il processo è pressoché completamente reversibile, non credo sia possibile per gli altri tipi di pannelli, se non in minima parte.

    ...... credo!

  2. #42
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Buonasera a tutti
    vi riporto la mia esperienza in quanto sono stato tra i primi ad avere questo problema di PID quando ancora nessuno ne parlava
    impianto a 20 kw partito nel 2010 con pannelli Latitude solar da 235W ( fallita 2 anni dopo che li avevo istallati) e 2 inverter power one Aurorad
    primi 2 anni tutto ok, produzione ottima e zero problemi, poi si inizia a produrre sempre meno, sempre meno e il mio instalatore e il mio tecnico iniziano ad informarsi sulle possibili cause, capite che la ditta dei pannelli era appena fallita e quindi le info erano introvabili. Però dall'america iniziavano ad arrivare le notizie di questo PID, effetto già noto da loro anni prima. Essendo molto vicino a prendere un avvocato per rifarmi sull'installatore, nel 2013 prendono una macchinetta fatta dalla SMA per ricaricare i pannelli durante la notte e diminuire questo effetto PID durante il giorno.Soluzione che a me no stava bene perchè era una pezza e non riusciva di certo a risolvere il problema ma solo, per fortuna, a ricominciare con la produzione. finalmente dopo tanti problemi accaduti anche ad altri impianti sempre dello stesso installatore, e dopo attenti studi fatti sui miei pannelli da un laboratorio di analisi specializzato, riusciamo a capire che i pannelli potrebbero non essere compromessi per sempre. La soluzione finale è stata quella di sostituire, a sue spese, gli inverter Power One con gli inverter OMRON KP100l venduti all'epoca come unica soluzione contro questo effetto PID.
    Oggi nel mercato se ne trovano di altri,PID FREE, ma per quello che ho capito il problema risiede nel pannello soprattutto in quelli che hanno pompato per ottenere wattaggi sempre più alti diminuendo lo spessore del dielettrico di isolamento (correggetemi pure se ho detto uno sfondone). purtroppo è un problema che si vede nel tempo, dovuto appunto all'usura di questo dielettrico, di sicuro la combinazione inverter Aurora e panneli Latitude Solar era la più devastante, ll mio installatore alla fine ha avuto 15 impianti in 4 anni affetti da questo problema, ed ha risolto installando gli Omron. dopo 2 anni adesso, incrociamo le dite, le cose vanno per il verso giusto
    se volete maggiori info, visto che alla fine ho fatto un poema invece di un post, contattatemi in privato
    ciao ciao

  3. #43
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao...ci puoi dire le produzioni dei primi anni..degli anni peggiori ...e di un anno con gli omron?
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  4. #44
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    appena installati han prodotto di media dai 22 ai 24.000KW poi da quando è subentrato il problema è stato un degrado costante, tra inizio 2013 e metà 2014 diciamo una che ha prodotto circa 12.000 kw ( in 16 mesi circa) a metà 2014 abbiamo installato la SMA recovery e siamo tornati ad un 80-90% della produzione. Adesso con gli Omron siamo tra i 21-24.000 kw annui, allineati all'andamento climatico della mia zona.

  5. #45
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ma, fondamentalmente, a parte il calo di produzione, come si può evidenziare di preciso l'effetto PID?

    saluti
    Villetta 160 mq zona climatica D in ristrutturazione (casa elettrica - NO GAS)
    Pavimento radiante: passo 10 (5 nei bagni) tutto in BT
    Raffrescamento tramite fancoil - Pompa di Calore: Mitsubishi Zubadan 11,2 kWt
    ACS: accumulo da 350l Viessmann Solarmax (adatto a Pompe di calore) + ST
    Fotovoltaico da 5,4 kWp Aleo + Solaredge con ottimizzatori dal 12/10/2016

  6. #46
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    ... dicono (quindi è una notizia da verificare) che oltre all' analisi con termocamera alla ricerca di pannelli a "scacchiera" uno dei "segali" è la ritardata partenza alle prime luci del mattino, ovvero nei confronti dei primi anni di produzione dell' impianto.

  7. #47
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Io andavo a misurare ogni singolo pannello con un voltmetro,
    quando c'era il sole misuravo sui 32v in quelli buoni,quelli non buoni andavano dai 28v a 14v anche meno
    con la termocamera non saprei , non penso ci sia una differenza di temperatura tra un pannello che funziona bene da uno che non funziona. Non saprei proprio

  8. #48
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    quando c'era il sole misuravo sui 32v in quelli buoni,quelli non buoni andavano dai 28v a 14v anche meno
    Chi ti dice che sia PID e non qualche diodo di by-pass saltato nella junction box?

    saluti
    Villetta 160 mq zona climatica D in ristrutturazione (casa elettrica - NO GAS)
    Pavimento radiante: passo 10 (5 nei bagni) tutto in BT
    Raffrescamento tramite fancoil - Pompa di Calore: Mitsubishi Zubadan 11,2 kWt
    ACS: accumulo da 350l Viessmann Solarmax (adatto a Pompe di calore) + ST
    Fotovoltaico da 5,4 kWp Aleo + Solaredge con ottimizzatori dal 12/10/2016

  9. #49
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Stesso identica diagnosi di Gallonero fatta sui miei pannelli nel 2014. Unica stringa 12 pannelli in serie. Schott solar poly 235. Tutti i pannelli ad eccezione degli ultimi 3 lato negativo presentavano una Vmedia di 29/30 Volt. Gli ultimi 3 a decrescere dai 21 fino ai 18 Volt. Contattato la schott non c'è stato verso di sostituirli in garanzia, secondo loro erano ok e senza una certificazione con caratteristica I/V di ogni pannello non procedevano. Un installatore mi chiese 700 euro per testare la V-I di tutti i pannelli... non feci nulla. La schott mi propose che forse poteva trattarsi di PID e di invertire i pannelli. Ho invertito invece i collegamenti della stringa. Il positivo verso inverter usciva dal primo pannello della stringa, il negativo ovviamente dall'ultimo. Invertito tutto. Il primo pannello va in inverter col negativo... Ho monitorato circa 2 mesi fa... I famosi ultimi 3 si sono ristabiliti, 29/30 Volt.... Adesso soffrono i primi 3, ma non di molto siamo sui 25 volt. Ho deciso di acquistare il projoy-pv (prosol), unico a prezzo abbordabile. Le altre marche in italia hanno dei prezzi improponibili, rifarei il 70% dei pannelli per le cifre che chiedono.

  10. #50
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    Thank per le dritte!!

  11. #51
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    alla fine dei conti,per anni i tedeschi hanno puntato sulla qualità dei loro prodotti per giustificare il
    maggior esborso rispetto ai cinesi,e cosa abbiamo niente di più a parte il prezzo

  12. #52
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ho deciso di acquistare il projoy-pv (prosol), unico a prezzo abbordabile.
    Grazie per la testimonianza...

    Prezzo del projoy-pv? Come e dove si inserisce/installa sull'impianto?

    saluti
    Villetta 160 mq zona climatica D in ristrutturazione (casa elettrica - NO GAS)
    Pavimento radiante: passo 10 (5 nei bagni) tutto in BT
    Raffrescamento tramite fancoil - Pompa di Calore: Mitsubishi Zubadan 11,2 kWt
    ACS: accumulo da 350l Viessmann Solarmax (adatto a Pompe di calore) + ST
    Fotovoltaico da 5,4 kWp Aleo + Solaredge con ottimizzatori dal 12/10/2016

  13. #53
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao
    Chi mi ha dato una dritta su projoy-pv è stato l'utente Gianlucaf. Cmq si inserisce in parallelo lato Dc prima dell'ingresso in inverter. Più semplice a farsi che a dirsi...
    Ciao

  14. #54
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ma, tecnicamente, cosa succede con l'effetto PID e cosa accade quando si installa uno di questi apparecchi che ristabiliscono il normale funzionamento?

    projoy-pv: prezzo?

    saluti
    Villetta 160 mq zona climatica D in ristrutturazione (casa elettrica - NO GAS)
    Pavimento radiante: passo 10 (5 nei bagni) tutto in BT
    Raffrescamento tramite fancoil - Pompa di Calore: Mitsubishi Zubadan 11,2 kWt
    ACS: accumulo da 350l Viessmann Solarmax (adatto a Pompe di calore) + ST
    Fotovoltaico da 5,4 kWp Aleo + Solaredge con ottimizzatori dal 12/10/2016

  15. #55
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    .... di giorno leggono il voltaggio massimo della stringa .... di notte "iniettano" pochi amper ma con voltaggio contrario, in modo da invertire la trasmigrazione di alcuni ioni negli strati drogati del silicio!

    Detto da un "elettricista della domenica" e grossomodo!!!!

  16. #56
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    C'era una discussione sul PID nel forum che non riesco a ritrovare , se non vado errato si diceva che i problemi erano proporzionali alla tensione stringa , nel mio 20kw ho 2 stringhe da 22 (660Vn) e 2 da 21 (630Vn) pannelli , avrei dovuto essere tra quelli 'problematici' che dovevano affliggere le stringhe con tensione più alta , per adesso non sussiste il problema ..
    @Elettromical , quindi avevi fatto così da :
    + ---->(+)P1(-)(+)P2(-)(+)P3(-)(+)PX(-)<---- - a + ---->(+)PX(-)(+)P3(-)(+)P2(-)(+)P1(-)<---- -

    mentre scrivevo mi è venuta in mente una cosa : può essere che in impianti afflitti da ombre lievi , bene o male su tutti i pannelli nell'arco dell'anno , la corrente inversa sulle celle meno illuminate , faccia come le 'scatolette' anti PID ?
    Forum che si professa ecologico , con gli sponsor che vendono fumarole a biomassa

    **** Non ho nessuna intenzione di RIsottoscrivere le regole , visto che sono stato sanzionato senza nessuna giustificazione ****

  17. #57
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Si Spider61
    L'impianto in origine era + inverter+P1-+P2-+P3-+P4-......+P9-+P10-+P11-+P12- Inverter -.
    Aggiungo nessun problema di ombre in tutto arco della giornata e dell'anno.
    P10 era il peggio di tutti. Ad impianto avviato max 18 Volt. Seguivano il P11 con 23 Volt e P12 con 25 Volt. Il resto dei pannelli era sui 29-30 Volt.
    Schott dopo mesi di litigio mi propose che trattandosi presumibilmente di PID di scambiare posizione P10,P11 e P12 con P1, P2,P3.
    Per semplificarmi il lavoro, realizzato in 10 minuti, ho invece invertito tutto così:
    - inverter-P1+-P2+-P3+-P4+......-P9+-P10+-P11+-P12+ Inverter +.
    Finito li. Non ho monitorato per 2 anni in quanto mi ero rassegnato ed ho chiuso in malomodo con Schott. E' stato l'utente Gianlucaf in un post a destare la curiosità che fine avessero fatto quei pannelli bacati. Così la sett. scorsa ho fatto le misurazioni e sorpresa P11,P12 e P13 tutti a 29/30 Volt.
    Mi aspettavo che sarebbe toccato il PID, causa inversione, ai P1,P2,P3 ed effettivamente sono scesi ai livelli 25/26 Volt rispetto ai 29/30 dei rimanenti.
    Cmq la mia produzione nell'anno del Pid 2014 è stata di 3820 KW, quest'anno ddi 4085 KW.
    Visto che potenzialmente i pannelli soffriranno di Pid per la rimanenza della loro vita, impianto di 6 anni a maggio 2017, sono intenzionato all'acquisto del projoy-pv ad un prezzo che vale la pena circa 200 euro ed evitare ogni 2/3 anni inversione dei pannelli....
    Ho contattato altre ditte ma sparano cifre di 800/900 euro che almeno nel mio caso non vale la pena in quanto se proprio dovessi con 1500 Euro sostituirei tutti i pannelli ex novo con altrettanti che gli schott solar non reggerebbero il confronto...
    Ciao

  18. #58
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da elettromical Visualizza il messaggio
    .... sono intenzionato all'acquisto del projoy-pv ad un prezzo che vale la pena circa 200 euro
    Ciao,l hai acquistato,dove,+/- a quanto?Io l avrei trovato qui Inverter Solare Banca dati Globali | Directory Fotovoltaica ENF ...Cè qualche tecnico che ha la disponibilita di vedere le norme IEC,ce ne sono un paio che riguardano il controllo dei moduli affetti da pid dopo l installazzione a me interesserebbe quella che riguarda i film sottili dovrebbe essere la 62804 2 TS,PURTROPPO free non riesco a trovarla e se qualcuno sa come controllare i moduli http://www.nrel.gov/docs/fy14osti/61517.pdf ....
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  19. #59
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao
    per esperienza l'effetto PID è ancora molto raro da trovare. Succede solo in poche circostanze che concorrono a causarne l'effetto (tra cui anche temperatura ed umidità).
    Tuttavia se ne è parlato così tanto (soprattutto nell'ultimo anno) che si sono trovati moltissimi metodi per identificarlo.
    La prova più semplice è quella di verificare la tensione dei pannelli agli estremi delle stringhe e vedere se quelli più vicino al positivo danno dei voltaggi inferiori. Questo test è però molto "spannometrico"
    Il PID si può evidenziare anche con una ispezione termografica... tuttavia il degradamento deve essere molto avanzato per poterlo rilevare chiaramente.
    Il test delle caratteristiche I-V invece da un responso molto affidabile. Il grafico dell'andamento della tensione con l'aumentare dell'amperaggio è quasi inequivocabile. Se a questo esame ci aggiungi anche il test di elettroluminescenza allora si può avere la certezza completa del PID, che ripeto, al momento è piuttosto raro.
    Per risolverlo ci sono molti dispositivi in commercio. I costi sono intorno ai 500 euro. Noi abbiamo provato 3 sistemi differenti che hanno risolto il problema (SMA - APID - PIDBULL), ma ce ne sono molti di più. Io consiglierei di utilizzare se possibile uno strumento che aiuti a monitorare "l'iniezione" di correnti inverse così da verificare giorno per giorno il funzionamento. Considerate che per sistemare un impianto affetto da PID sono necessarie diverse settimane. Tenere monitorato il trattamento antipid evita di non accorgersi di eventuali malfunzionamenti dei dispositivi e quindi non perdere giorni/settimane preziose.

  20. #60
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da roginic Visualizza il messaggio
    .....Il test delle caratteristiche I-V invece da un responso molto affidabile. Il grafico dell'andamento della tensione con l'aumentare dell'amperaggio è quasi inequivocabile. ....
    Ciao
    cosa intendi? che succede alla tensione all'aumentare della corrente?
    Si può verificare su tutta la stringa o modulo per modulo?
    Io ho una unica stringa.
    Impianto fotovoltaico 2,94 kWp 23° -85 est 1° CE dal 2007....

  21. RAD
Pagina 3 di 5 primaprima 12345 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Raffreddare i moduli con acqua: puó accelerare il degrado nel tempo?
    Da Il Sole 25 ore nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 26-05-2011, 12:23
  2. info su degrado autonomia batterie
    Da max47 nel forum Pile e Batterie (generico)
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 31-08-2010, 17:28
  3. pannelli fotovoltaici
    Da giovix nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 04-01-2010, 09:21
  4. pannelli fotovoltaici
    Da CaloRE nel forum NANOTECNOLOGIE
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 15-09-2008, 20:27
  5. Pannelli fotovoltaici: si o no????
    Da marco.santilli nel forum degrado da potenziale indotto pannelli fotovoltaici(pid)FOTOVOLTAICO
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 29-02-2008, 22:43

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •