manutenzione impianti fotovoltaici
Mi Piace! Mi Piace!:  2
NON mi piace! NON mi piace!:  1
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 23

Discussione: Max numero pannelli per stringa

  1. #1
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Max numero pannelli per stringa



    Salve a tutti, mi stanno montando un impianto fotovoltaico da 5 kwp con 17 pannelli q-cells. Inverter ABB 5 kw con due mppt, tuttavia il tecnico vuole fare 1 stringa sola. Vi sembra una buona idea? E' vero che i pannelli sono installati tutti su una falda sola, ma con 17 pannelli non si supera il limite massimo che può reggere l'inverter per 1 sola stringa? Grazie dei chiarimenti

  2. #2
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ottimo ragionamento. Per verificarlo dovresti consultare le specifiche tecniche di inverter e pannelli.
    Magari postale qui sul forum così si possono riscontrare le tue valutazioni. Credo che il limite più critico sia la tensione massima ammessa dall'inverter. Però senza dati non si può dire nulla.

    ciao
    Solare termico: 5mq piani, 500l serbatoio in polietilene con serpentina inox, a svuotamento autocostruito, da ottobre 2010.
    Solare fotovoltaico: 2.86 kW 13 x 220 W Conergy Power Plus, inverter Power One 3.0 Outd, azimut -45, tilt 22, qualche ombra, da maggio 2011.

  3. #3
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Capture+_2019-07-18-14-25-03.png ecco la scheda tecnica, ricordo 18 ( non 17, uno in più) pannelli da 310 watt q cells

  4. #4
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    *** Aggiornamento, si servono due stringhe, se ne è reso conto l'elettricista a pieno solo avevo un picco di 3.1 Kw nonostante si tratti di un impianto da 5.2. Dovranno staccare metà pannelli e rifare un'altra stringa.

  5. #5
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Adriano Del Vincio Visualizza il messaggio
    *** Aggiornamento, si servono due stringhe, se ne è reso conto l'elettricista a pieno solo avevo un picco di 3.1 Kw nonostante si tratti di un impianto da 5.2. Dovranno staccare metà pannelli e rifare un'altra stringa.
    Iniziamo davvero male... ma è affidabile questa persona?
    Se non sa leggere quella scheda tecnica io avrei grossi timori...
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  6. #6
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    opps msg modificato ma se erano 18 moduli qcell 310 hanno quasi 40volt di Voc se li avesse messi in serie sono 720Volt, se ha veramente fatto cosi a parte il rischio di essere folgorato perchè comincia ad essere una tensione un po altina ma l'inverter è scritto sulla scheda tecnica regge molto meno.
    penso che forse erano già due stringhe ma le aveva messe in parallelo su un ingresso.

    in lavoro 18 moduli in serie eri sui 550 560 voltDC ma prima di iniziare a far lavorare i pannelli un 700volt se li è beccati in ingresso.
    se erano veramente in serie ha già iniziato a far lavorare i varistori di ingresso per le sovratensioni.
    quindi potrebbero non essere più efficenti al 100% fai controllare l'isolamento sull'ingresso per verificare la bontà dei varistori

  7. #7
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Allora Max ti aggiorno. I pannelli sono stati collegati su un'unica stringa, ovviamente 17 pannelli. Fortunatamente avendo letto varie discussioni nel forum ho fatto presente a quell'imbecille dell'elettricista che la potenza massima per stringa era di 3500 watt. Hanno dovuto rismontare tutto e rimontare tutto a capo facendo una nuova stringa. All'inverter (che tra l'altro non era quello pattuito, doveva essere uno zucchetti, ma meglio Abb) hanno fatto partire il test, con la stringa sola..... io spero tanto che l'alto voltaggio non abbia rovinato la componentistica dentro l'inverter, so che Abb è garantito 20 anni però mi girerebbero altamente se già ora ha un rendimento diminuito. Cosa sono i vasistori? Come si usurano? Possono essersi già usurati e cosa comporta?
    Altra cosa quando ha fatto il test dell'iverter ha letto sulla stringa 3.1 kw perchè era nuvoloso. Alle 7 di sera, quindi tardi e con tempo nuvoloso, li ha fatti partire ed hanno registrato (questa volta due stringhe 600 watt di potenza) ora tutto questo ve lo dico perchè se caso mai con tempo nuvoloso i pannelli lavorando di meno producono un voltaggio più basso allora forse non c'è problema dei varistori. Se tuttavia il voltaggio prodotto dai pannelli fosse fissato dal numero dei pannelli (ma ne dubito) allora gli farò certamente presente che l'inverter potrebbe aver preso una schicchera e allora gli faccio controllare i varistori.

  8. #8
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Potresti darmi delucidazioni su come misurare l'isolamento sull'ingresso per vederer se i varistori sono ancora funzionanti?
    Servirà un multimetro? Me lo posso procurare, ora il mio l'ho lasciato in un'altra casa.

  9. #9
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Non hai postato le schede tecniche dei pannelli, neanche il codice completo. Ma sono 17 o 18 ?
    La sovratensione potrebbe esserci stata. E' anche vero che al mattino, quando parte l'inverter l'irradiazione bassissima provoca anche un abbassamento di tensione a vuoto e che poi partito l'inverter la tensione di lavoro non è più quella a vuoto ma vicina a quella MPP, più bassa. Ma se ha fatto partire l'inverter in pieno giorno anche se nuovoloso potrebbe essere stata superata la tensione massima.

    Inoltre mi sembra di capire che la potenza massima era limitata, quindi non aveva neanche collegato in parallelo gli MPPT, cosa che si deve fare gestendo un'unica stringa.

    ciao
    Solare termico: 5mq piani, 500l serbatoio in polietilene con serpentina inox, a svuotamento autocostruito, da ottobre 2010.
    Solare fotovoltaico: 2.86 kW 13 x 220 W Conergy Power Plus, inverter Power One 3.0 Outd, azimut -45, tilt 22, qualche ombra, da maggio 2011.

  10. #10
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Sono 18 pannelli q cells da 310 watt. Purtroppo sono stati montati tutti su una stringa e hanno acceso l'inverter verso le ore 6 di sera, ma vi era tempo nuvoloso, io spero che ciò non abbia prodotto un alto voltaggio tanto da rovinare i vasistori. Ora pubblico la scheda tecnica dei pannelli
    Hanwha_Q_CELLS_Specifiche_QPEAK-G4.1_290-310_2018-04_Rev01_IT.pdf
    Il modulo é quello da 310 watt

  11. #11
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    A parte l'incompetenza di costoro penso che un po' di tolleranza ci sia.
    Al massimo i tuoi pannelli avranno erogato 560V, io ho i 300wp con monitoraggio e difficilmente superano i 30V a pannello.
    Speriamo non sia successo nulla.
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  12. #12
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Adriano Del Vincio Visualizza il messaggio
    Allora Max ti aggiorno. I pannelli sono stati collegati su un'unica stringa, ovviamente 17 pannelli. ....hanno fatto partire il test, con la stringa sola..... io spero tanto che l'alto voltaggio non abbia rovinato la componentistica dentro l'inverter, .... Cosa sono i vasistori? Come si usurano? Possono essersi già usurati e cosa comporta?
    .
    Per fortuna col test erano 17 la tensione dipende dalla temperatura del pannello che si scalda utilizzandolo, il problema è il primo collegamento a freddo.
    Ti faccio un esempio i tuoi moduli hanno 40,33 di Voc cioè la tensione quando non scorre corrente ovvero a circuito aperto
    essendo caldo per fortuna devi levare 0,28 a grado°C rispetto a 25°C quindi 0,28*10=2,8V (se vi erano 35°C

    quindi i pannelli se erano 17 (40,33-2.8)*17= 638Volt
    poi appena hanno iniziato a produrre la tensione si è abbassata sotto i 500Volt e rimanendo in produzione ha continuato ad abbassarsi a causa della temperatura che si alza.
    Per poco tempo l'ingresso del tuo inverter si è beccato sicuramente intorno hai 630Vdc
    i varistori all'ingresso servono per proteggere l'ingresso da extratensioni vedi scariche atmosferiche e proteggono l'inverter, quando vengono sollecitati vanno in dispersione cambia il loro valore ohmico ma di solito gli inverter segnalano il problema.
    visto che sono 17 i moduli che erano stati testati non penso ti abbia creato problemi.
    comunque avrai anche una verifica in fase di bassa produzione visto che ora saranno 9 moduli su 1 ingresso e altri 9moduli sul secondo ingresso.
    in fase di bassa produzione al mattino o alla sera se le due stringhe ti danno parametri simili non penso avrai problemi.
    Se hai delle diversità fai girare le due stringhe tra di loro per vedere se il problema è dell'ingresso, ma visto che siamo ampiamente sotto i 700Volt non penso sia successo nulla.
    mi raccomando che non ti venga in mente di girare da solo le stringhe perchè rischi di rimanere folgorato.
    se lo fai tu fallo solo di notte rispettando le polarità rosso con rosso e nero con nero.

    Per fortuna che li hanno levati altrimenti passando a 18 in inverno può essere che l'inverter non sarebbe entrato nemmeno in produzione per tensione troppo alta.

    nella scheda dell'inverter è riportata la tensione massima che regge 600VDC che è la tensione che non deve mai dico mai essere superata visto che è anche la tensione massima che regge il sezionatore.
    normalmente c'è un etichetta sull'inverter nella prima riga dovrebbe esserci la scritta Vdc Max quello è il valore che non deve mai essere superato controlla.

    i varistori sono fatti per reggere temporaneamente quantitativi di energia fuori dai range a protezione degli ingressi, se i varistori sono stati stressati (ma con quei valori che abbiamo visto non direi) potrebbero non più reggere il quantitativo di energia per cui sono stati proggettati.
    un esempio sono la protezione fulmini che metti tipo quella sul centralino di casa che spero ti abbiano montato sul centralino inverter, alcune protezioni hanno un indicatore di usura a triangolo, all'interno ci sono delle pasticche il funzionamento è analogo.
    lo scopo del varistore è abbassare la propria resistenza in caso la tensione ai suoi capi superi il suo dato di targa per cui è stato progettato
    max la tensione di lavoro per l'inverter non deve superare 530Vdc
    la tensione di lavoro dalla scheda tenica è tra 145 e 530Vdc 600Vdc è già un buona tolleranza ma non devi mai e ripeto mai andare oltre.
    in fase di proggettazione impianto si guarda la Voc dei moduli con il Noct per fare il calcolo a che tensioni può arrivare la serie dei pannelli che deve stare sotto la Vdc max.

  13. #13
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ti ringrazio molto per la risposta completa ed esaudiente che mi hai fornito. Penso di fare il tentativo di vedere la produzione delle due stringhe al mattino presto o alla sera e magari se noto differenze di girarle, userò tutte le precauzione del caso per essere sicuro che non ci siano problemi all'ingresso e non siano entranti in conduzione i varistori. Sarei tentato di testarli personalmente (con un tester e vedere la resistenza), ma credo che desisterò per via delle condizioni di garanzia che potrebbero essere invalidate se agisco sulla componente interna dell'inverter. Confermo che sono state installate delle protezioni sull'inverter, ovvero un paio di fusibili contro i fulmini (uno per ogni stringa). Comunque dopo quello che mi hai detto mi sono abbastanza tranquillizzato, temevo che l'elettricista avesse fatto un danno e che dovesse rimettersi a sostituire parti le bruciate dell'inverter, certo una scocciatura con perdite di tempo noie varie.

  14. #14
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    OT
    Visto l'erorre commesso, ho dei forti dubbi sulle capacità tecniche nel settore fotovoltaico,
    mettere le protezioni per extratensione aggiuntive oltre a quelle minime presenti all'interno dei nostri inverter è una precauzione e dipende dalla zona dove viene installato il fotovoltaico, ad esempio se l'installazione avviene in città è molto meno probabile che extratensioni colpiscano il nostro impianto magari rispetto a zone di campagna .
    in ogni caso visto in che mani sei capitato verifica che i fusibili siano per corrente continua, (occhio che non ti venga in mente di sezionare mentre è in produzione anche se la tensione ora è molto più bassa. in ogni caso il fusibile è una protezione molto blanda. (nota di solito ma non sempre se il fusibile non è specifico per DC ma vi è scritto ad esempio 500VCA OCCHIO può corrispondere a un 250Vdc e non andrebbe bene perchè in caso di intervento sotto insolazione dell'impianto si rischia di avere un arco e avere un principio di incendio )
    se l'abitazione è già abitata da decenni e non si è mai rotto nulla di elettrico per extratensioni allora puoi rischiare a non mettere nulla.
    Forse più importante nella casistica dei guasti è la protezione sull'uscita inverter e qui consiglio a tutti di mettere degli scaricatori su barra din ad hoc, differenziale minimo in classe A meglio se di tipo ad alta immunità questo per evitare che scatti senza vera necessità infatti di solito non sempre ci si accorge che è scattato il differenziale in quanto le utenze hanno comunque alimentazione e a volte senza monitoraggio ce ne si può accorgere anche qualche mese dopo, nei casi più gravi finchè non arriva il conguaglio dello scambio sul posto.

  15. #15
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ho guardato le diciture sul fusibile, c'é scritto 10.2x38 500V 32 a, inoltre su una sola stringa sono stati installati 2 fusibili (dovrá ritornare l'elettricista prima dell'allaccio enel e me li installerá). Non ho mai avuto problemi di socratensioni, ma penserò a installare anche un dispositivo per le sovratensioni sul lato ac.

    *** aggiorno,siccome l'elettricista quando ha fatto la stringa unica ricordo avesse giá collocato i fusibili, se effettovamente si fossero superati i 600 v che regge l'inverte i fusibili avrebberl dovuto attivarsi, allora ho misurato la resistenza ed ho ottenuto 0.7 ohm per fusibile, sono quasi certo che la sovratensione non c'é stata.

  16. #16
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Aggiungo inoltre che sul lato AC credo sia stato inserito un magnetotermico, con le sigle BTICINO C-32, che dovrebbe proteggere dalle sovratensione della rete, giusto?

  17. #17
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Hai dei fusibili errati sulla stringa mettere dei 32A su una sola stringa e praticamente come non metterli non servono a nulla perchè fanno passare troppa corrente senza intervenire.
    il fatto che siano 500Volt non centra nulla con la sovratensione che potrebbe arrivare all'inverter infatti la tensione ai capi del fusibile finchè il fusibile resta buono è praticamemente prossima allo 0 Volt.
    se vuoi che servano a qualcosa devi mettere dei fusibili che siano poco più alti di valore della corrente di cortocircuito del modulo FV che trovi sulla scheda tecnica .
    Chiedi se da specifiche i 500V sono in corrente continua. alcune case producono fusibili che sono sia 500Vca che 500Vdc cioè hanno passato il test anche in corrente continua, altrimenti falli cambiare visto che già li dovrai cambiare perchè da 32A.
    la versione DC dei fusibili serve perchè in caso di intervento del fusibile lo stesso deve essere in grado di fermare l'arco che si svilupperebbe dovuto alla tensione ai suoi capi in corrente continua
    scusa se mi ripeto ma è molto importante e da non sottovalutare per evitare il svilupparsi di incendi.

  18. #18
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Adriano Del Vincio Visualizza il messaggio
    Aggiungo inoltre che sul lato AC credo sia stato inserito un magnetotermico, con le sigle BTICINO C-32, che dovrebbe proteggere dalle sovratensione della rete, giusto?
    no vedi risposte precedenti. per quelle ci vogliono delle protezioni apposite eppure ti ho messo anche i video.
    da quello che scrivi non mi sembra nemmeno un differenziale. comunque stiamo andando OT usa il tasto cerca sul forum vedrai ci sono altre discussioni per chiarirti meglio le idee.

  19. #19
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie mille per i preziosi consigli, ho sostituito i fusibili con quelli di corretto amperaggio che é circa la corrente di cortocircuito dei pannelli. Per quanto riguarda le protezioni sul lato ac, il differenziale che mi hanno installato non é giá sufficiente? Il video che mi hai mandato l'ho visto ma parlava praticamente solo delle protezioni da fulmini.

  20. #20
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da gruppo Visualizza il messaggio
    se vuoi che servano a qualcosa devi mettere dei fusibili che siano poco più alti di valore della corrente di cortocircuito del modulo FV che trovi sulla scheda tecnica .
    Scusa la domanda OT, ma fusibili messi in questo modo a cosa servono ? Come potrebbe generarsi la sovracorrente da cui i fusibili proteggono la stringa ? Considerando che non viene fatto un parallelo di stringhe che comunque sarebbero al più due.

    Altra annotazione. In caso di cloud edge si possono avere anche correnti superiori alla corrente di corto circuito del pannello (ad esempio 10 A quando la corrente di corto circuito è 8 A circa, a me è successo) per diversi secondi, quindi attenzione a non limare troppo il valore d'intervento del fusibile.

    ciao
    Solare termico: 5mq piani, 500l serbatoio in polietilene con serpentina inox, a svuotamento autocostruito, da ottobre 2010.
    Solare fotovoltaico: 2.86 kW 13 x 220 W Conergy Power Plus, inverter Power One 3.0 Outd, azimut -45, tilt 22, qualche ombra, da maggio 2011.

  21. RAD
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. quesito su numero pannelli.
    Da rx360 nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 20-02-2011, 17:28
  2. Esatto numero di pannelli per inverter
    Da ABC nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 21-08-2010, 20:26
  3. numero/potenza pannelli
    Da michele63 nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 04-07-2010, 22:37
  4. Numero di pannelli solari installati.
    Da donello nel forum Max numero pannelli per stringaSolare TERMICO
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 15-01-2009, 13:57
  5. numero pannelli per stringa
    Da maraino nel forum Max numero pannelli per stringaFOTOVOLTAICO
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 28-08-2006, 09:34

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •