Mi Piace! Mi Piace!:  3
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  2
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 23

Discussione: Consiglio tra Termostufa a pellet, caldaia a pellet, caldaia a metano

  1. #1
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Consiglio tra Termostufa a pellet, caldaia a pellet, caldaia a metano



    Buongiorno a tutti!
    Sono in procinto di ristrutturare casa e di conseguenza necessito di aggiornare il sistema di riscaldamento e produzione acs.
    La mia abitazione è una villetta su 2 piani di circa 90mq(circa 240mc) in zona B.
    Allo stato attuale produco acs e riscaldamento con bombole a gas perchè la mia zona non è servita dal metano, per accedere a quest’ultimo servizio dovrei richiedere l’allaccio nella mia zona(dovrei chiedere il preventivo sui costi di realizzazione).
    mi stavo quindi orientando su termostufa caldaia a pellet.
    Su questo i diversi venditori mi stanno dando opinioni contrastanti:
    -chi mi ha proposto una termostufa laminox idro “flora 12idro” (potenza termica 11,8kw; potenza termica nominale 10,8kw; rendimento medio 92%; potenza termica irraggiata 1,3kw; consumo pellet 0,8-2,5 kg/h; volume riscaldabile indicativo 100-280m3;
    Il costo sarebbe 1600€ a cui detrarre 500€ di conto termico, quindi circa 1100€.
    -chi invece mi dice che la termostufa deve lavorare al 50% della propria potenza e mi suggerisce un modello più potente (15kw) ad un prezzo di 2500€;
    Con la termostufa però resterei legato alla caldaia a gas per l’acs o dovrei comprare un accumulatore dotato di pannello solare (con conseguente lievitazione dei costi) o un boiler elettrico.
    infine ci sarebbe la caldaia a pellet, risolverei anche il problema acs, ma i costi salirebbero e sopratutto dovendola posizionare nel balcone al posto di quella a gas mi costringerebbe in pieno inverno ad uscire fuori per ricaricarla, ed abitando di fronte al mare(seppur schermato dal vicino) non è il massimo della vita.
    potreste gentilmente indirizzarmi perchè allo stato attuale ho molta confusione in testa . Grazie.

  2. #2
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    se sei in zona B, una casa non enorme come la tua, senza spazio, ecc ecc....... perchè non pensi a una PDC ?
    nel balcone non puoi certo mettere una caldaia a pellet.......

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  3. #3
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Termostufa da accendere al bisogno diretta sull' impianto, e boiler pdc per acs.

    Elimina comunque il bombolone gpl, ovvero piano di cottura ad induzione.

    Se ti avanza qualche euro, aggiungi un po' di fotovoltaico.

    Se sei in una zona dove in estate l' umidità ed il caldo sono soffocanti, non puoi fare a meno dei condizionatori (che raffrescano e riscaldano), che in emergenza possono anche aiutare la termostufa o di backup in caso di assenza prolungata da casa (impossibilità di caricare il piccolo magazzino della termostufa).

  4. #4
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Buongiorno di nuovo.
    La pdc potrebbe essere una buona soluzione, ma dovendo risistemare casa e comprare cucina nuova, contavo di recuperare l’intero investimento grazie al bonus mobili(arriverei alla soglia massima dei 10.000€ di spesa, quindi usufruirei di una detrazione di quasi 5.000€).
    La termostufa quindi mi servirebbe proprio per poter accedere a tale bonus(l’acquisto e installazione vale come manutenzione straordinaria).
    Ho consultato un impiantista e mi ha consigliato per i miei 2.500mc da riscaldare, una termostufa da 14,5kw(di cui 12kw adibiti al riscaldamento e 2,5kw), per acs istantanea che lui riuscirebbe a farmi ottenere, collegando la termostufa alla stessa uscita dove è attualmente collegata la caldaia a gas. L’unico inconveniente sarebbe che quando si apre l’acqua calda di ha un raffreddamento temporaneo dei termosifoni.
    D’imverno quindi acs e riscaldamento con termostufa, d’estate acs con caldaia a gas(magari un domani quando rifarò il tetto eliminerò del tutto la caldaia in favore di unpuffer e pannelli solari), per i fuochi della cucina andrei ad induzione.

    Ho quindi cercato in rete termostufe di potenza almeno 14,5kw:
    Mito Idro edilkamin 16,2kw a 2.280€
    Idrosally edilkamin 16,2kw a 2520€
    Virna Idro Nordica 15,5kw a 2434€
    Altrimenti con spesa contenuta (attorno ai 2.000€ mi avevano proposto laminox Idro)
    Potreste consigliarmi quale tra queste potrebbe fare al caso mio? A livello di prezzo sarebbero buoni affari o mi conviene aspettare il mese di Luglio aspettando offerte in stock?

    Un’ultima cosa, ho chiesto all’impiantista un preventivo di massima per la mano d’opera (si tratta semplicemente di far saire dall’interno la canaletta della termostufa in verticale con uscita sul balcone 3metri più in alto e da lì far uscire canna fumaria e al contempo collegare all’attacco da dove prende l’acqua anche la caldaia). Mi ha chiesto 200€ + i pezzi da comprare. Vi sembra una richiesta equa? E in maniera mooooolto orientativa a quanto potrebbe ammontare il costo dei pezzi?(Non so proprio se si tratta di 100 o 500€).
    Grazie e scusate se ho fatto troppe domande.

  5. #5
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Botolo76 Visualizza il messaggio
    Mi ha chiesto 200€ + i pezzi da comprare. Vi sembra una richiesta equa? E in maniera mooooolto orientativa a quanto potrebbe ammontare il costo dei pezzi?(Non so proprio se si tratta di 100 o 500€).
    Grazie e scusate se ho fatto troppe domande.
    assicurati che faccia lavoro a norma e che poi certifichi, ma..... ho seri dubbi lo faccia visto la cifra che indichi......

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  6. #6
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Per me ti pentirai amaramente di quello che stai facendo....
    Una 14kw che fa acs istantanea?
    Poi d'estate la caldaia....
    Avrai il piano a induzione...
    Poi vuoi mettere il solare termico.....

    Ho il mal di testa solo a pensarci....

    Ricordati che la pdc ha il conto termico che ti rimborsa in 90gg e non 10 anni... certo in zona B non è altissimo... ma fa sempre comodo.
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  7. #7
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    acs diretta con la termostufa? Oddio..... mi era sfuggita questa
    concordo con max.c..... assurdità

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  8. #8
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Zona climatica B, 90 mq su 2 piani..... !!!!

    Pdc per riscaldamento e acs..... e appena puoi un po' di fotovoltaico.

  9. #9
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Intanto grazie a tutti per i vostri preziosi consigli, adesso però mi sento decisamente confuso, in quanto chiedendo ad amici praticamente tutti mi dicono di vere risolto con caldaie o termostufe a pellet.
    A quanto dite invece farei una grossa stupidaggine, ma non afferro il perchè, avrei costi di manutenzione superiori rispetto alla pdc?
    Riguardo il conto termico, in un primo momento ci vevo pensato....poi però dovendo ristrutturare casa e comprare cucina e mobili nuovi, avevo pensato di accedere al bonus mobili: 10.000€ di spesa quest’anno, ma 500€ di detrazione fiscale ogni anno per i prossimi 10 anni, piuttosto che soli 500€ di conto termico..
    Cercando di farmi un’idea online ho visto tra l’altro che un impianto pdc completo d’instllazione può richiedere anche 10.000€, il che sarebbe troppo impegnativo dovendo sostenere le spese di ristrutturazione casa e acquisto nuovi mobili e cucina...
    Dove sto sbagliando? Potreste illuminarmi? Grazie ancora

  10. #10
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Principalmente fare acs diretta su termostufa da 14 kW.. con tale potenza puoi farla solo se hai un accumulo, diversamente per fare acs diretta ci vuole una potenza più alta, 24 kW.. ma sarebbe sovradimensionata rispetto al fabbisogno del riscaldamento..
    Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - Uw infissi zona C, 2.6W/m2K - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

  11. #11
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    A pellet su 90mq..... e dove lo metti un puffer da 1000L? O vuoi mettere 16 kw diretti sull'impianto?
    Ti stanno raccontando di installare una stufa che poi non ti darà nessun comfort....

    Ma se metti la pdc con fancoil e fai caldo e freddo.... sarebbe così orribile?
    La detrazione del 50% per riqualificazione energetica credo tu possa ottenerla lo stesso ma su questo ti devi informare non ho certezza.
    Una pdc e fancoil NON costa 10.000€!
    Metti una Ariston Nimbus 50M a 2.500€, immagino 5-6 fancoil e accumulo acs. Di materiale non superi i 5.000€
    L'installazione è abbastanza semplice e ovviamente se vuoi qui sul forum possiamo seguirti....

    In questo modo fai un impianto efficiente e moderno e un domani se metti fotovoltaico andrai a ripagarti anche il 60% delle spese di riscaldamento/raffrescamento....
    Vedi tu.... tanto noi ormai siamo abituati a dire sempre le stesse cose...
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  12. #12
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Certo con pdc è altra storia.. sia in comodità che gestione.. poi non saprei quanto si spenderebbe annualmente, ma considerando zona climatica B e 90 mq non credo sia di molto superiore al consumo pellet.. se poi più in là mette fotovoltaico potrebbe avere dei vantaggi assai convenienti.. oltre al fatto che può anche raffrescare in estate..
    Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - Uw infissi zona C, 2.6W/m2K - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

  13. #13
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Spende di più in zona B?
    Con la pdc in zona B spendi ALMENO il 30% in MENO del pellet, garantito. Avrai cop stagionale vicino al 5.... che paragonato al pellet ha meno di 3....
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  14. #14
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da aldo55 Visualizza il messaggio
    Certo con pdc è altra storia.. sia in comodità che gestione.. poi non saprei quanto si spenderebbe annualmente, ma considerando zona climatica B e 90 mq non credo sia di molto superiore al consumo pellet.. .
    Ciao Aldo

    A Me hanno consigliato "stop legna", sto "lavorando" per sostituire il metano con una PDC e penso proprio di riuscirci.................se nessuno ha barato. altrimenti pellet, il metano ha "rotto"
    E sono pure oltre 200mq di casa in zona D/E, proprio sul confine
    Cappotto in attesa di fornitura e per il prox anno avremo un responso definitivo. Prossimo inverno no legna, solo metano per conferma dati e consumi
    Io mi fido...............................vedere è meglio
    I consumi sembra qualcosa meno del metano.............................finalmente un taglio al "tubo", poi ho gia fotovoltaico
    Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
    Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.

  15. #15
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da moreno_risorti Visualizza il messaggio
    ... Prossimo inverno no legna, solo metano per conferma dati e consumi
    Io mi fido...............................vedere è meglio
    ...
    Ottima idea!

  16. #16
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da max.c Visualizza il messaggio
    Spende di più in zona B?
    non ho capito cosa intendi, ma non ho detto questo.. in zona B spende sicuramente meno di una zona c - d- etc, qualsiasi combustibile si usi.. bisogna comunque valutare il tipo di pdc che sia in zona B o altro.. non è detto che in zona B renda meglio di una zona D.. in prevalenza si ma se capita un periodo che la T di notte scende a +2/3° C e l'umidità non gela a terra la pdc va in blocco.. per cui non tutte le macchina hanno certi accorgimenti che gestisca questo inconveniente e non tutte costano uguali.. se devo spendere 2.500 € per una macchina che mi lascia a piedi nel momento di più bisogno.. beh..
    le pdc buone che gestiscono il trattamento delle condense e non creano problemi in nessun caso, costano il doppio se non il triplo di quelle normali.. poi se uno si accontenta ok.. ma meglio mettere al corrente l'utente dei pro e dei contro.. ma mi fermo qui in quanto non conosco molto bene il campo delle pdc, per cui quanto detto potrebbe essere errato e lascio ai più esperti i giusti consigli..
    Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - Uw infissi zona C, 2.6W/m2K - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

  17. #17
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da aldo55 Visualizza il messaggio
    non ho capito cosa intendi, ma non ho detto questo.. in zona B spende sicuramente meno di una zona c - d- etc, qualsiasi combustibile si usi..
    Io ti ripeto che in zona B con una pdc spende almeno il 30% in MENO del pellet... ma probabilmente non sai a cosa mi riferisco....

    Quote Originariamente inviata da aldo55 Visualizza il messaggio
    in prevalenza si ma se capita un periodo che la T di notte scende a +2/3° C e l'umidità non gela a terra la pdc va in blocco.. per cui non tutte le macchina hanno certi accorgimenti che gestisca questo inconveniente e non tutte costano uguali.. se devo spendere 2.500 € per una macchina che mi lascia a piedi nel momento di più bisogno.. beh..
    le pdc buone che gestiscono il trattamento delle condense e non creano problemi in nessun caso, costano il doppio se non il triplo di quelle normali..
    Eppure da un utente con 4.408 messaggi all'attivo una perla del genere non me la sarei mai aspettata

    Quote Originariamente inviata da aldo55 Visualizza il messaggio
    T di notte scende a +2/3° C e l'umidità non gela a terra
    Poi questa sarei curioso di capire che significa..... anche se l'umidità brinasse a terra comunque la pdc brinerebbe lo stesso!

    Quote Originariamente inviata da aldo55 Visualizza il messaggio
    ma mi fermo qui in quanto non conosco molto bene il campo delle pdc, per cui quanto detto potrebbe essere errato e lascio ai più esperti i giusti consigli..
    Magari era meglio non scrivere nulla.....
    A volte penso.... ma se non sappiamo di cosa si parla perchè aggiungiamo confusione a un argomento già tanto dibattuto e confuso? Meglio tacere, ascoltare e studiare prima di parlare...

    Comunque per essere chiari.
    Una buona pdc come la Nimbus 50M che costa 2.500€ ma anche LG che è nella stessa fascia di prezzo o altre pdc come Mitsubishi o Panasonic che costano leggermente di più (non 3 volte!!!!!) NON ti lasciano a piedi con 2° e umidità 100%!

    Senza parole.....
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  18. #18
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    sono contento della tua spiegazione, scusa la mia ignoranza ma sai.. non tutti sono perle come te.. l'importante è che si convinca l'interessato della discussione e abbia a cui appoggiarsi..

    Poi questa sarei curioso di capire che significa..... anche se l'umidità brinasse a terra comunque la pdc brinerebbe lo stesso!
    io credevo che non era un problema per una pdc se la T scendesse parecchio sotto zero, ma avesse problemi con T leggermente sopra lo zero.. poi tu puoi illuminarci meglio..
    Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - Uw infissi zona C, 2.6W/m2K - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

  19. #19
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da scresan Visualizza il messaggio
    Ottima idea!
    Gia................
    Bello studio, bravi tecnici ed anche amici/clienti da diversi anni
    Siccome in fondo al giochino devo anche "spendere" meglio "toccare con mano" quello che viene progettato e proposto
    E questo è il modo migliore.....................per giunta proposto dal termotecnico .............................buon segno, se lui si sente sicuro ...............................meglio
    Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
    Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.

  20. #20
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Io non sono una perla anzi probabilmente non ne so nulla... Quello che ho spiegato però credo ormai lo sappiano anche i sassi....
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  21. RAD
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Possibile sostituire caldaia a metano e stufa a pellet con termostufa a pellet?....
    Da warrior1985 nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 60
    Ultimo messaggio: 28-09-2018, 20:46
  2. Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 08-08-2018, 15:54
  3. Termostufa a pellet + caldaia a metano collegamenti
    Da sergio8 nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 23-01-2018, 09:57
  4. Termostufa a pellet + caldaia metano ma senza puffer. Consiglio.
    Da zorzside nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 26
    Ultimo messaggio: 24-08-2014, 12:58
  5. Termostufa a pellet + caldaia a metano
    Da kingbee nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 31-01-2013, 08:00

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •