Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 4 di 4 primaprima 1234
Visualizzazione dei risultati da 61 a 72 su 72

Discussione: Lo "scaldino": replica Lenr tipo Rossi-Focardi

  1. #61
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito



    Preciso ed esaustivo come sempre, grazie lukapat

  2. #62
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Novità? Sarete mica partiti tutti per le ferie........ e io lavoro!

  3. #63
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Lupino Visualizza il messaggio
    Novità? Sarete mica partiti tutti per le ferie........ e io lavoro!
    Io non vedro ferie fino a settembre

  4. #64
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Oggi mentre facevo delle ricerche su possibili cicli chimici con produzione di idrogeno (es. Fe + 2HCl <--> FeCl2 + H2) e loro eventuale (e possibilmente casalinga) reversibilità guardate in cosa mi sono imbattuto...
    http://www.onne.it/CARDONE_Nucleare_pulito.pdf
    Sono arrivato più o meno a metà lettura (moglie e figlia permettendo conto di finirlo in serata)... che dire.... il mio primo pensiero è corso direttamente a quel 10% di Fe trovato dai ricercatori svedesi nello "scaldino" che interessa noi.
    Voi che ne pensate???

  5. #65
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Sempre a tema di piezonucleare lo avevo messo in un altro 3d (http://www.startecultrasuoni.com/ind...2018%20nov.pps)

  6. #66
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Salve luminari...
    Vedo che qui di gente che ne sa un botto ce ne sono parecchie.
    Io ero alla conferenza stampa/tavola rotonda del 23 luglio a Viareggio sulla fusione fredda. a tal proposito qualcuno a categoricamente smentito sul posto la fattibilità delle reazioni piezonucleari dando spiegazione di come sia una bufalata, pubblicando anche un articolo sulla stessa rivista che parlava originariamente e pare proprio che questa rivista ora consideri la cosa morta e sepolta. Comunque siamo qui per parlare di fusione fredda e alla tavola rotonda sono tante le teorie campate in aria, tuttavia nessuno è arrivato a nulla di concreto. Credo che come abbia detto qualche giornalista non ci resti che attendere ottobre e scoprire se realmente funzioni o meno. Qualche fisico e lo stesso Giuseppe Levi sono comunque concordi con il fatto che anche se questa cosa non funzioni sta comunque creando grande fermento e non è detto che tutto il male venga per nuocere. Lo stesso Levi ha diretto l'attenzione verso aspetti fino ad ora mai guardati e sembrerebbe che un esperimento con filo nanometrico ricoperto di nikel abbia prodotto un picco di potenza estremamente elevato fino ad ora mai visto.

  7. #67
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da slx Visualizza il messaggio
    ..... un esperimento con filo nanometrico ricoperto di nikel abbia prodotto un picco di potenza estremamente elevato fino ad ora mai visto.
    Mi scuso per la mia ignoranza ma cosa si intende per filo nanometrico? Un nanotubo di carbonio?
    Grazie per la risposta

  8. #68
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    la cosa è venuta fuori un po per caso, credo abbiano usato quello che puo essere definito impropriamente filo con spessore di pochi micron e sopra abbiano depositato del nichel con dimensioni nanometriche... dopo 5 ore di discussioni anche animate tra fisici e luminari vari magari non ho compreso bene il senso di quanto detto. D'altronde i fisici erano loro non io. Il senso è che a quanto pare abbiano condotto esperimenti seguendo una strada diversa dalla solita e che qualche risultato un poco più confortante sia venuto fuori. Tuttavia nessuno si è sbilanciato o ha spiegato esattamente l'esperimento condotto.

  9. #69
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie, se lo hanno fatto mi lasciano con una perplessità su che resistenza possa avere un simile filo e che correnti abbiano potuto controllare dato che siamo sotto i nA per scaldare un simile filo che con piccoli sbalzi dovuti alle oscillazioni di rete si brucerebbe in un attimo, senza entrare poi nel fattore del deposito galvanico che è border line di suo.

  10. #70
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Credo che vi riferiate agli esperimenti di Celani. Se cercate in rete trovate anche gli articoli che descrivono in dettaglio gli esperimenti. Si tratta in pratica di fili sottili (50 o 60um mi pare) ricoperti di nanoparticelle per via meccanica, non elettrolitica, se ricordo bene... La corrente che viene fatta passare e molto alta ma impulsiva, quindi il filo non fonde, però si hanno tutta una serie di effetti. Con Pd e D sono stati ottenuti buoni risultati ripetibili. Con Ni e H eccessi di energia molto più grandi ma poco ripetibili...

  11. #71
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Esatto.. Ora ricordo, proprio così.

  12. #72
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    piu continuo a leggere i dati e piu cose "so" ma il sospetto che questa cosa sia una cosa poco realizzabile non mi ha ancora abbandonato,
    porto un esempio reale, poco tempo fa un vicino di casa e venuto da me per farsi fare 400 fori da 6 mm si una piastra di acciaio spessa 50mm e 200 mm di diamentro circa, incuriosito gli ho chiesto a cosa le servisse lui ha cercato di sviare il discorso,
    dopo varie domande mi "spiegava la cosa"come se avesse trovato la soluzione a i problemi di riscaldamento, alla fine mi svela tutto,
    stava facendo una macchina per il pellet e mi dice di cercarla su internet macchina pellet fatta ina casa - YouTube,
    gli do i miei consigli sul forare la piastra che ci vogliono ore ed ore, punte buone, e che se ci rompe una punta dentro sono casini ecc
    insomma per farla breve questo signore si e messo dietro a costruire/replicare questa macchina con flessibile trapano mozzi di auto bombole gpl vuote tagliate col flex e qualche amico da importunare,
    ora uno che ne capisce almeno un po sa che è impossibile fare una macchina che assomigli a questa con flex e saldatrice che duri piu di 3 nanosecondi, anche se il tipo inventiva ne ha fin troppa aveva messo al posto dei rulli schiaccia segatura i cuscinetti per la distribuzione delle auto (da non credere) siamo rimasti che mi invita al collaudo/tararura ho accettato pur sapendo che se quella macchina fa un sacchetto di pellet mi mangio una rana viva, insomma per farla breve non basta la sua buona volonta, quei pezzi che si vedono nel filmato sono al di là di una costruzione casalinga, anche se viene dichiarato "fatta in casa",
    io non ho cercato nemmeno di persuaderlo che sta perdendo tempo soldi ecc... perchè ci vogliono attrezzature adatte e capacita di usarle,
    anche se apparentemente sembrano "solo" dei rulli che girano su una piastra

  13. RAD
Pagina 4 di 4 primaprima 1234

Discussioni simili

  1. Apparato Focardi-Rossi
    Da mgb2 nel forum Sistemi Idrogeno-Nikel
    Risposte: 1788
    Ultimo messaggio: 26-08-2015, 08:15
  2. Rossi-Focardi; la spiegazione!!!
    Da Armando de Para nel forum Sistemi Idrogeno-Nikel
    Risposte: 155
    Ultimo messaggio: 07-06-2011, 11:04
  3. Interpretazione autentica """data di completamento della connessione"""
    Da luciexpo nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 03-05-2011, 09:24
  4. Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 05-11-2007, 20:14

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •