Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 2 di 27 primaprima 1234567891011121314151622 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 21 a 40 su 527

Discussione: Sperimentazione e teoria sulla LENR Nichel-idrogeno

  1. #21
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito



    Quote Originariamente inviata da piolos Visualizza il messaggio
    1] lavorando sul mio sistema tradizionale di interazione Ni-H sono arrivato a superare 1% (in peso) di Cobalto (espresso come elemento Co) nel prodotto finale -post reazione {della durata, ricordo di max 30 min, non in giorni o mesi!}

    Piolos, quello che dici è sorprendente! Ne sei sicuro? L'1% è una quantità enorme, e ottenerla in 30 minuti ancora di più!
    Come ti spieghi la produzione di Co, che ha un protone in meno del Ni? Che ruolo credi che abbia l'idrogeno, se non avviene una "fusione" ma una "fissione"?

    4] Senza entrare nel merito della origine del fenomeno (che paraltro potrei verificare direttamente), ho, a questo punto la primaria necessità di trovare un laboratorio che analizzi le piastrine (meglio con tecniche non distruttive) - anche perchè ho utilizzato componenti di elevato grado di purezza ed è indispensabile verificare i risultati fino qui acquisiti.
    Se le percentuali sono quelle che dici bastano i comuni metodi analitici, non c'è bisogno di strumenti più sofisticati! Trovare un laboratorio che faccia questo tipo di analisi non dovrebbe essere difficile ne costoso. Però difficilmente si possono fare analisi "non distruttive", visto che l'unico modo sarebbe usare un SIMS o qualcosa del genere, ma analizzeresti solo la superficie, che è la parte più contaminata.

  2. #22
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito trasmutazioni nel sistema Ni-H

    Gabri, Vettore ...

    Una vera misura calorimetrica probabilmente non è semplice da fare, tuttavia una verifica di confronto fra la piastrina "attiva" e il materiale (Nickel) pre-trattamento potrebbe essere interessante (penso ad esempio ad uno sminuzzamento nel mortaio con misura della temperatura dei due materiale polverizzati anche grossolanamente).
    Il laboratorio che fino ad ora ha eseguito le analisi, è un laboratorio industriale, usa la tecnica XRF e penso che per loro il grosso problema sia la preparazione del campione, che richiede parecchio tempo e attenzione; e sapete che quando c'è di mezzo la produzione o il controllo di qualità in una industria manifatturiera, i tempi sono sempre tirati.
    Verificherò se posso preparare il campione già polverizzato e rispondente alle esigenze della loro macchina in modo da potere riprendere le analisi; in ogni modo una verifica da un laboratorio universitario/ricerca sarebbe estremamente interessante!!!

    Vi offro un altro spunto di riflessione; come dicevo ho osservato che Cobalto può essere prodotto o meno a seconda della aggiunta o meno al Ni di altri metalli.
    La non comparsa della anomalia di Cobalto, genera invece le due anomalie positive di Magnesio (Z=12) e Fosforo (Z=15); [N.B. 12+15=27] e ciò apre molte altre possibilità per i sistemi metalli-H !!!
    Questo l'ho potuto verificare più di una volta e le sei piastrine che ancora ho da analizzare avrebbero dovuto confermare ulteriormente questo risultato.
    Quando parlo Di Nickel, ovviamente mi riferisco alla miscela isotopica naturale dove prevale 58Ni, gli isotopi di rame stabili sono un po' più "distanti" dal 58Ni.

    saluti
    Piolos

  3. #23
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da piolos Visualizza il messaggio
    Una vera misura calorimetrica probabilmente non è semplice da fare, tuttavia una verifica di confronto fra la piastrina "attiva" e il materiale (Nickel) pre-trattamento potrebbe essere interessante (penso ad esempio ad uno sminuzzamento nel mortaio con misura della temperatura dei due materiale polverizzati anche grossolanamente).
    Piolos, mi sono venute in mente un paio di riflessioni:

    1) la liberazione di calore potrebbe essere causata dagli idruri che hai usato per preparare le piastrine? Se non ricordo male usavi NaH o qualcosa di simile aggiunto alla polvere di Ni. Gli idruri alcalini possono riscaldarsi molto o addirittura prendere fuoco a contatto con l'aria e con l'umidità, e non si decompongono facilmente col calore, quindi probabilmente te li ritrovi anche nelle piastrine finite.

    2) hai mai provato ad usare altri metalli invece del Ni? Altri metalli hanno una buona affinità con l'idrogeno... Se poi dal Ni ottieni Co, può darsi che dallo Zn ottieni Cu (!?), che sarebbe ben visibile anche ad occhio! (Oltre che rilevabile con semplici reazioni chimiche)

  4. #24
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito idruri instabili

    Ciao Vettore ...

    L'osservazione che mi è stata riportata di un apparente riscaldamento anomalo del materiale Ni-Hy innescato da semplice azione meccanica, può trovare risposta, come prima ipotesi, in reazioni isotermiche provenienti da fasi idrurate particolarmente instabili (questa è la prima idea alla quale anch'io ho pensato).

    Nel frammentare il materiale questo ovviamente si riscalda ma le temperature che ho misurato, di qualche grado superiori all'ambiente non mi sono sembrate anomale - finora però ho frammentato delle piastrine che erano già state "maneggiate dal tecnico di laboratorio e ridotte a pezzettini di qualche mm, non integre cioè.

    La cosa che però mi preoccupa è che non riesco ad andare oltre i 1-2 mm di dimensione dei frammenti e ciò rende problematica l'analisi chimica presso il laboratorio che ho sempre utilizzato. L'utilizzo cioè di Nichel molto più fine di quanto finora usato ha prodotto una sinterizzazione estremamente tenace e i singoli grani non si staccano uno dall'altro.

    Per quanto riguarda l'utilizzo di altri metalli, è un lavoro che ho iniziato nello scorso mese di settembre e nel programma rientra anche Zinco (e se da questo venisse prodotto rame, come Co da Ni, potrebbe confermare l'ipotesi che la reazione procede in determinati casi anche a ritroso, culminando in decadimento beta+).

    Ho chiesto ad "Armando" se può darmi una mano con le analisi, purtroppo è un po che non si fa vivo!

    ciao
    Piolos

  5. #25
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da piolos Visualizza il messaggio
    La cosa che però mi preoccupa è che non riesco ad andare oltre i 1-2 mm di dimensione dei frammenti e ciò rende problematica l'analisi chimica presso il laboratorio che ho sempre utilizzato. L'utilizzo cioè di Nichel molto più fine di quanto finora usato ha prodotto una sinterizzazione estremamente tenace e i singoli grani non si staccano uno dall'altro.
    Potresti farle più sottili o aggiungere al composto polvere di allumina o altri ossidi inerti (che tra l'altro non è una cosa inedita da Arata in poi...)

    Ho chiesto ad "Armando" se può darmi una mano con le analisi, purtroppo è un po che non si fa vivo!
    Penso che lui potrà darti una mano.

  6. #26
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da piolos Visualizza il messaggio
    Vi offro un altro spunto di riflessione; come dicevo ho osservato che Cobalto può essere prodotto o meno a seconda della aggiunta o meno al Ni di altri metalli.
    La non comparsa della anomalia di Cobalto, genera invece le due anomalie positive di Magnesio (Z=12) e Fosforo (Z=15); [N.B. 12+15=27] e ciò apre molte altre possibilità per i sistemi metalli-H !!!
    Questo l'ho potuto verificare più di una volta e le sei piastrine che ancora ho da analizzare avrebbero dovuto confermare ulteriormente questo risultato.
    Utente Piolos, da qualche parte avete Fe che può venire a contatto con l'idrogeno?

    Angela

  7. #27
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da cancellata Visualizza il messaggio
    Utente Piolos, da qualche parte avete Fe che può venire a contatto con l'idrogeno?
    Perchè?!? Mi incuriosisce questa domanda perchè ho fatto diversi esperimenti utilizzando Fe e H...

  8. #28
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Vettore Visualizza il messaggio
    ho fatto diversi esperimenti utilizzando Fe e H...
    Non vorrei sbagliarmi, ma sono quasi certa, se usate anche alluminio oltre al nichel ottenete anche il cobalto.
    Comunque attendiamo se Piolos conferma l'uso dell'alluminio per il cobalto.

    Angela

  9. #29
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao ma non sarebbe più logico Fe + H ==> Co
    Pilos hai usato anche il ferro?
    oppure hai un decadimento del nichel? Ni58 + H ==> Co59 per cattura elettronica...? però ha un tempo di dimezzamento di 76000 anni, o la pressione lo accellera, ipotesi fatta con le piezonucleari...

  10. #30
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito trasmutazioni nel sistema Ni-H

    Angela, Gabri, Vettore ....

    # Angela, a cosa pensi quando ti riferisci ad Alluminio, in rapporto alla presenza di Cobalto?

    In ogni caso posso confermare la presenza accanto al "classico Ni" di tracce di Al e Fe - ma ripeto tracce, intendo dire che la quantità iniziale sia di Fe che di Al non giustificherebbe la quantità finale di Cobalto (quest'ultimo incrementa moltissimo, circa 3000 volte calcolato in peso)
    Non vi è comunque una corrispondente diminuizione di Al; che invece incrementa leggermente (max di un fattore 10)

    # Gabri, Ovviamente la mia prima ipotesi per l'origine di Co è stata la formazione di un 59Ni* (*= isotopo fortemente instabile) e con immediatamento decadimento a 59Co -(ciò ovviamente necessario per superare "l'ostacolo" della half-life di 76000 anni).
    Infatti avevo a suo tempo provato a vedere se la quantità di Co ottenuta dopo pochi giorni da Ni presente in origine nei miei test, fosse compatibile con il dato di 76000 anni, ma ovviamente i conti non tornavano! E' cioè necessario pensare a un decadimento molto più rapido.

    Per inciso, vado a memoria e potrei sbagliarmi, ma se andate a vedere il primo brevetto Rossi-Focardi è riportata l'immagine di un difrattogramma (o la composizione isotopica), ove accanto al netto picco di Ni si osserva anche il picco del Co.

    Ciao
    Piolos

  11. #31
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Una curiosa coincidenza: il cobalto si estrae assieme al nichel, come sottoprodotto spesso associato a questo (e al rame) nei giacimenti... Sarà un caso?

  12. #32
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Ni-Co-Cu nei sistemi naturali

    #Vettore ...

    Se la teoria "Hydridic Earth" (come sinteticamente denominata) è vera anche parziamente, la trasmutazione di elementi nei sistemi naturali è tutt'altro che una semplice speculazione.


    Non ne ho parlato in questa sede perchè è un po fuori tema, ma sull'argomento ho "meditato" parecchio, qualche tempo fa, per poi scoprire che qualcun'altro aveva già formulato una teoria ben argomentata.
    Ovviamente non è quanto viene insegnato nelle scuole e università. la tettonica delle placche, il calore originario presente dall'origine della formazione della terra (dalla nebulosa protoplanetaria), e il calore prodotto dal decadimento radioattivo dei "soliti noti" (U,Th,K) sono i paradigmi dominanti.

    Siamo però in un momento di grosse novità; LENR, velocità luce, geologia planetaria?

    ciao
    Piolos

  13. #33
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da piolos Visualizza il messaggio
    # Angela, a cosa pensi quando ti riferisci ad Alluminio, in rapporto alla presenza di Cobalto?
    A trasmutazioni nucleari, di cosa stiamo parlando in questo thread?
    Non guardare la massa, guarda l'energia semmai, il principio di Lavoisier porta fuori strada.
    (adesso qualche fisico nucleare mi striglia)

    Quando nel post n° 18 si è ottenuto Hf, Cd, Nb si stava usando anche stagno e/o piombo?

    Sto cercando di valutare una mia teoria in "doppio cieco".
    Quindi se puoi o mi dai una risposta vera o mi dici non posso rispondere alla domanda.
    Sarei del parere di aggiungere (oltre al nichel) 1 solo metallo alla volta e non un miscuglio.

    Angela

  14. #34
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito sistema Ni-H, trasmutazioni

    # Angela,

    Posso confermarti di non avere utilizzato Stagno o Piombo - ovviamente concentrazioni di qualche ppm di tali elementi sono stati riscontrati nel Nickel utilizzato (intendo prima della interazione con idrogeno);

    Ciao

    Piolos

  15. #35
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ok grazie. Mi attendevo come risposta lo stagno, evidentemente ho ancora da studiarci sopra.
    Angela

  16. #36
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ho conosciuto Piolos, il 28 a Bologna, ci siamo incontrati con un bel po di persone tra cui anche il prof. Cardone fatto arrivare apposta per la necessità, i riusultati da lui ottenuti se confermati da altri laboratori sono molto importanti.
    Abbiamo programmato una serie di test e analisi, a breve avremo i primi risultati e poi procederemo con ulteriori test e verifiche.
    Grazie Piolos
    ;-)
    una goccia d'acqua deionizzata e bidistillata ad una analisi specifica degli elementi in essa contenuti in ppb (parti per miliardo) risulta possedere in se tutti gli elementi che compongono il nostro pianeta ad eccezione delle terre rare, è in pratica la nostra impronta digitale.

  17. #37
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Bella notizia Piolos proverai anche dei catalizzatori come il sodio e il quarzo?

    Armando che ci facevi il 28 a Bologna?

    a quando l'incontro tra i fusionisti?

  18. #38
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Armando de Para Visualizza il messaggio
    Ho conosciuto Piolos, il 28 a Bologna, ci siamo incontrati con un bel po di persone tra cui anche il prof. Cardone
    Molto bene, sono contento che si vada avanti. I risultati di Piolos sono veramente sorprendenti se confermati (e aprirebbero parecchi scenari interessanti).
    Mi raccomando, teneteci aggiornati!

    P.S. Il 28, a Bologna... è solo una coincidenza?!?

  19. #39
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito trasmutazioni nel sistema Ni-H - analisi dei materiali

    Ciao Armando/ utenti

    Un grazie a te è senz'altro dovuto per l'incontro con il prof. Cardone ....
    Abbiamo capito che parlare di trasmutazione, penetrazione di H+, H- nei nuclei all'interno della materia condensata e molto altro, non è più un tabù ... per la scienza ufficiale.

    In questi giorni ho pensato ad un problema particolare riguardante trasmutazioni, stato cristallino della materia ed entropia (energia), ci medito un po' e poi lo sottopongo a Camillo.

    ciao
    Piolos

  20. #40
    Pietra Miliare

    User Info Menu


  21. RAD
Pagina 2 di 27 primaprima 1234567891011121314151622 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 07-07-2011, 09:23
  2. Aiuto nichel
    Da tecnonick nel forum CHIMICA
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 15-08-2010, 22:12
  3. LENR, GDPE e Statistica.
    Da topolinus nel forum L.E.N.R. (Trasmutazioni Bassa Energia)
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 16-11-2006, 13:19
  4. Batterie Nichel Zinco
    Da gattmes nel forum Pile e Batterie (generico)
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 18-10-2005, 14:03

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •