Evlist veicoli elettrici
Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 2 di 6 primaprima 123456 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 21 a 40 su 104

Discussione: Considerazioni su tariffe/ costo dell'elettricità / costo al km per veicoli elettrici

  1. #21
    Novizio/a

    User Info Menu

    Question stima costi kit litio e kilometraggio



    Ciao amici leggo da tempo il forum abbastanza assiduamente e ora che Ecomission ha messo in commercio finalmente la moto con batt litio sono intenzionato a farci un pensierino..

    vorrei fare la stima dei costi a lunga scadenza e un vs parere è per me importante...
    in sostanza chiedo se è attendibile ciò che dice ecomission e cioè che si possono raggiungere 200 con 1 euro.

    fermo questo punto più o meno condivisibile, vorrei sapere quale durata può avere il pacco litio montato di serie, in sostanza dopo quanti km o anni dovrò cambiarle ?
    Volevo fare una stima annuale dei costi inclusi le batterie e il consumo elettrico e fare una valutazione rispetto benzina...
    grazie a tt

  2. #22
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao, benvenuto nel forum e ben quasi-venuto nel mondo elettrico! :-)

    Le batterie LiFePO4 dell'Ecojumbo, se usate come si deve, durano almeno 1000 cicli, e siccome ogni ciclo ti garantisce almeno 50 km, significa 50.000 km di "vita utile".

    PERO'

    "usarle bene" significa non scaricarle mai completamente, altrimenti si danneggiano prematuramente e in modo irreparabile.
    Per preservarle, devi scaricarle al massimo all'80%, quindi percorrere con ogni ricarica al massimo 40 km, e poi ricaricare: a differenza delle vecchie batterie al nichel-cadmio dei vecchi cellulari, infatti, quelle al litio NON devono essere scaricate completamente prima di essere ricaricate, anzi, più spesso le ricarichi, meglio è! (vedi firma).

    Devi poi considerare il costo della corrente e il consumo dello scooter:
    Ad oggi 1 kWh costa tra 0,15 e 0,20 euro; consideriamo 0,20 per essere pessimisti.
    L'Ecojumbo consuma circa 0,060 kWh per ogni km percorso. Quindi per fare 40 km servono 2,4 kWh, che costeranno 0,48 euro. Se moltiplichi tutto per 5 ottieni 200 km con 2,50 euro. Il dato "200 km con 1 euro" è più realistico con "scooterini" che al massimo vanno a 45 km/h (ciclomotori), che consumano solo 0,035-0,040 kWh/km, quindi 1,4 euro per 200 km.

    Quanto alla benzina... 1 litro ti costa 1,80 euro, e con la macchina ci fai 20km, con uno scooter forse 30, quindi neanche mi metto a fare i conti di costi al km... :-)


    Riassunto:
    Vita utile stimata batterie: 50.000 km a 40km alla volta.

    Tu quanti km conti di fare al giorno?
    Batterie, DoD e profondità di scarica: *** Scaricare le batterie solo fino a metà prima di ricaricarle. *** Al piombo da 60 km: usata 20 km per volta durerà 60.000 km, 60 km per volta ne durerà 12.000. *** Al litio da 60 km: usata 20 km per volta durerà 120.000 km, 60 km per volta durerà 60.000 km.
    -- Jumpjack --

  3. #23
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da dattero Visualizza il messaggio
    che si possono raggiungere 200 con 1 euro.
    Diciamo che con una carica ed una guida normale fai 65Km;
    le batterie immagazzinano energia per 50Ah x 70V = 3500W; in realtà, però, non userai mai tutta l'energia a meno di non voler rovinare presto le celle, quindi immaginiamo di usare 2800W;
    alla fine abbiamo 2800W/65Km = 43W/Km;
    per fare 200Km avrai bisogno di 8600W;

    il costo di 1 KWh con un contratto da mercato tutelato è di circa 0,20 EUR/KWh; il costo per 200Km, se non ho fatto castronerie, dovrebbe essere:
    0,20*8,6 = EUR 1,72

    Più di un euro, ma nessuno scooter fa 200Km con un litro di benzina (e nemmeno 100, al massimo 47Km/l sono quelli dichiarati per gli ultimi motori Honda del PCX 125)

    Quote Originariamente inviata da dattero Visualizza il messaggio
    dopo quanti km o anni dovrò cambiarle ?
    E chi può dirlo? Le celle al Litio durano parecchio, ma credo che nessuno le abbia montate da così tanto tempo o Km da poter dire quanto durano realmente; e per poter comunicare una durata realistica non basta nemmeno un solo esemplare, perché molto dipende da come e quanto le scarichi.
    Per come sono ridotte le strade oggi, mi viene da pensare che le batterie dureranno più del mezzo che alimentano.

    Quote Originariamente inviata da dattero Visualizza il messaggio
    Volevo fare una stima annuale dei costi inclusi le batterie e il consumo elettrico e fare una valutazione rispetto benzina...
    Nella tua stima non tenere conto del fantomatico sconto del 50% dell'assicurazione: è roba vecchia e non più vera; alcune compagnie si rendono conto che uno scooter elettrico, non potendo avere le stesse percorrenze chilometriche di un benzina, le espongono a rischi minori e abbassano un po' il prezzo, ma qui a Roma due ruote sono due ruote e gliene frega poco che siano elettriche.
    Considera che uno scooter elettrico non ha costi per candele, olio (ok, il Vectrix ha l'olio per l'ingranaggio nella ruota, ma è un litro ogni 20.000Km), filtri, ecc. e il meccanico lo vedi solo in caso di guasto "serio"; la manutenzione ordinaria (freni e gomme a parte) è praticamente azzerata.

    --

    Mi sono accorto di non aver inviato il messaggio e, solo ora, vedo che Jump ti aveva già risposto.
    Più o meno abbiamo fatto le stesse considerazioni: io sono stato forse più ottimista con il mio "EUR 1,72" per 200Km ma alla fine non è tanto quello a fare la differenza, quanto l'assenza delle altre spese.
    Ultima modifica di Kernel; 13-11-2013 a 15:54 Motivo: correzione e fusione di due messaggi consecutivi

  4. #24
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito @kernel @jumpjack

    Cosa potevo pretendere di più?
    ho avuto tutto quello di cui potevo chiedere.E questo dimostra che anche ai nuovi arrivati viene dato lo stesso trattamento di altri non "novizi" . e questo è un valore aggiunto al forum e ai moderatori. ottimo davvero.grazie a tutti

    tornando ai conti io normalmente vado in "moto" su una Honda Hornet lo scooter lo uso quando piove e quando devo fare qualche spesa...ma potrei migrare all'elettrico anche per questioni di costi.... la mia percorrenza sono 25km / giornalieri tutti pianeggianti. (all'anno ne faccio quindi circa 6000) l'unica cosa che mi fa leggermente lievitare il costo a kWh è che ho un box la cui gestione amministrativa viene divisa tra 30 persone e qui la tariffa non è quella residenziale delle abitazioni è un po superiore e ho avuto modo di vedere che viene applicato circa 0.35 /kWh. quindi è un po di più... comunque a conti fatti e considerando anche che @jumpjack dice che le litio almeno 40/50000 km le fanno mi ci vogliono quasi 5-6 anni il che allora non mi pongo il problema di inserire nei primi 5 anni il costo delle batterie all'anno.
    in sostanza anche con il costo elettrico maggiorato è un indiscusso vantaggio.

    Tra l'altro tempo fa chiesi a unacompagnia assicurativa convenzionata con Ecomission e mi dissero che il costo annuale era circa 120 euro... quindi almeno la metà di quella che pago attualmente con un Leonardo 250 (aprilia) vecchiotto...

    non mi resta che valutare ,attendiamo il 2014 le prime impressioni e poi decidiamo.

    grazie a tutti alla prossima

  5. #25
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Considerazioni

    Quote Originariamente inviata da dattero Visualizza il messaggio
    ... vorrei fare la stima dei costi a lunga scadenza e un vs parere è per me importante...
    Ciao dattero. Oltre alle stime dei miei "colleghi"di forum volevo fornirti anche uno spunto di riflessione da un altro punto di vista. Sono un possessore di ecojumbo 5000 (con batterie tradizionali) da un anno e mezzo. Lo scooter l'ho pagato 3500 euro, cifra che penso di ammortizzare completamente tra un anno scarso, ormai. Vedi per me lo scooter è stata l'alternativa all'uso casa - lavoro e viceversa di un pajero sport 2.5 td: comsumo 10 Km/l!! Praticamente, conti della serva, con questo mezzo spendo sui 100 euro abbondanti per fare 500 km. Considerando le stime di spesa elettrica, fornite sopra, ora ne spendo sui 3 euro. (A casa il mio scooter dopo una percorrenza intorno al 50% della sua autonomia mi "succhiava" circa 0,10 centesimi di corrente. Considera che faccio 35 km al giorno tra andata e ritorno e che inoltre ricarico anche sul posto di lavoro). Senza ora fare il calcolo di quanti km farai al giorno moltiplicato per il numero di giorni utilizzati nell'anno, per ... bla bla bla (tutti conti che dovrai fare tu in base alle tue esigenze), i miei 3500 euro spesi inizialmente, mi avrebbero fatto percorrere, col gasolio, circa 17.500 km. Ecco la cifra che una volta raggiunta con lo scooter segna il mio passaggio al guadagno. Ora ne ho quasi 9000.

    Cosa voglio dirti?

    Semplice: in quanto tempo pensi di poter rientrare dalla spesa iniziale (oggi più alta con le batterie al litio)? Ne vale la pena? Una macchina "normale" rispetto la mia fa in media oggi 20 km/l. Quindi, molto spannometrico, il rientro economico in questo caso sarebbe almeno dopo 5 anni di utilizzo.

    In 5 anni di cose ne capitano, eh!!

    Ho condensato parecchio quello che volevo dire ma è solo per darti uno spunto ulteriore di riflessione. Se poi hai bisogno di pareri pratici circa il mezzo, sono qua.

    Ciao a tutti
    Ultima modifica di Lupa; 13-11-2013 a 16:44

  6. #26
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da dattero Visualizza il messaggio
    tornando ai conti io normalmente vado in "moto" su una Honda Hornet lo scooter lo uso quando piove e quando devo fare qualche spesa...ma potrei migrare all'elettrico anche per questioni di costi.... la mia percorrenza sono 25km / giornalieri tutti pianeggianti. (all'anno ne faccio quindi circa 6000)
    Non vorrei fare il guastafeste e prendermi qualche flame dagli altri amici del forum, ma se fai 6000km con la moto e, quindi, solo una parte con lo scooter, economicamente non ti conviene nemmeno fra 10 anni (numero sparato a caso).

    Uno scooter elettrico come l'EJ al Litio è in offerta a 4900 euro (parlo della configurazione con BMS; quella senza ha sollevato parecchie perplessità sul forum), un Honda PCX 125 (paragonabile per dimensioni e per "cilindrata" (*) ) costa di listino 2470 euro e dichiara consumi da 47Km/l. Anche se facesse 35Km/l e volendo calcolare la benzina a 2 euro/l, ti servirebbero circa 42.000Km per pareggiare i conti (e non ho considerato i consumi di corrente per fare 42.000Km). Diciamo che sono 30.000 volendo includere i costi della manutenzione ordinaria di uno scooter tradizionale? Bene! ti servono almeno 5 anni di "solo-scooter-elettrico" per pareggiare la differenza di prezzo.

    Considera anche che le aspettative di vita di un pacco batterie al Litio sono di 50.000km, quindi poco dopo il raggiungimento del pareggio, ecco che devi cambiare le batterie (ad oggi almeno un migliaio di euro, ma fra qualche anno speriamo sia di meno).

    Spero sia chiaro che dal punto di vista dell'economia, l'elettrico non può competere con gli scooter termici dal prezzo aggressivo come Honda SH e PCX.

    Se, invece, lo fai spinto anche dal sacro fuoco dell'ecologia, dal fatto che non senti più le vibrazioni del motore, dal fatto che non fai rumore (occhio ai pedoni!), dal fatto che non puzzi ai semafori, ecc. ecc., allora benvenuto nel club!



    *) quando comparo l'EcoJumbo al PCX 125 per cilindrata, intendo dire che deve sottostare agli stessi vincoli di un 125: in linea di massima niente tangenziali, autostrade o l'immancabile Grande Raccordo Anulare per noi romani!

  7. #27
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    A Novara con la Unipol pago 139 euro all'anno di assicurazione.

    Vedo che KERNEL la pensa come me.
    Ultima modifica di nll; 15-11-2013 a 20:55 Motivo: Unione messaggi consecutivi dello stesso utente

  8. #28
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ragazzi vedo macchine che fanno 20 kml e suv di 20 quintali che ne fanno 10kml e moto da 47 kml. Dire che le vostre previsioni sui consumi sono oltremodo ottimistiche e dire poco, se parlate di traffico cittadino, perché non credo che vogliate usare la moto elettrica per traffico extra città. Detto questo passiamo all'equiparazione con i veicoli elettrici tipo ecojumbo che essendo uno scooter può essere equiparato solo ad uno scooter a benzina e qui ,se ci mettete il costo di riacquisto delle batterie, dopo 30.000 ottimistici Km, non credo ci sia un gran guadagno malgrado il diverso costo tra benzina e corrente elettrica. Dovete inoltre considerare che andare a elettricità significa andare a passo d'uomo, non solo per mancata potenza del mezzo ma soprattutto per raggiungere adeguati livelli di autonomia/consumo. Ho una twizy 80 elettrica che tranquillamente potrebbe essere il vero sostituto dello scooter in città con una autonomia decente una copertura antipioggia vera e punta di velocità ottima, ma hanno pensato bene di penalizzarla con un costo fisso mensile di 50 euro e soprattutto di farla tanto rigida da renderla inospitale. Insomma il veicolo elettrico aspetta ancora il via libera dei petrolieri per farla decollare e per quanto mi riguarda non basta lo spirito ecologista per affrontare spese sproporzionate per veicoli che a motore a scoppio costano in genere la metà ( la mia twizy l'ho pagata appunto il 50%). Insomma è vero che ci vuole lo spirito pionieristico ma qui manca la volontà dei costruttori di darci mezzi adeguati, il mio primo scooter elettrico è stato un Malaguti Ciak, che percorreva scarsi 40 km con un pieno d'energia, e in 2500 km ebbi a sostituire due volte le 5 batterie, una ad 800 km, in garanzia , e la seconda a 2560 Km (1760 dal precedente cambio) ma preferii regalare lo scooter a 400 euro piuttosto che acquistare nuovamente 750 euro di batterie ( pari a 42cent di euro a km percorso un po' più di una ferrari) per correre alla velocità di 44 kmh in discesa!! Per questo fate i vostri conti ma non pensate di risparmiare, piuttosto forse non inquinerete, almeno fino a che le batterie pesano e durano come ora, e soprattutto non paragonate un ecojumbo litio ad un pajero!!
    5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, 2 inverter Vaio3 Vaillant (eccellenti) scop 3,8 , http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Sono certo di non sapere , vivo per imparare.

  9. #29
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    dolam, concordo sul fatto che paragonare un SUV ad uno scooter sia il classico esempio di "patate e pere", ma il confronto con il PCX 125 mi sembra giusto per dimensioni, potenze, ecc.

    I parametri presi per i due mezzi sono ottimistici, ma sono entrambi ottimistici, quindi il confronto ancora regge anche se con il medesimo errore.

    Che non sia conveniente lo ho sottolineato con i numeri ma, nonostante questo, ho un EcoJumbo (a breve in vendita) ed un Vectrix nel garage (entrambi convertiti al litio): il Vectrix è arrivato dopo, nonostante sapessi benissimo che non era conveniente in assoluto, ma per l'uso che ne faccio io va benissimo; i numeri sono numeri, ma poi ognuno li interpreta anche con la propria passione.

    Lo spirito ecologico, volendo essere cinici, se ne va facilmente a farsi benedire a meno di non avere pannelli fotovoltaici sul tetto o di usare un fornitore che usi solo ed esclusivamente fonti rinnovabili; in caso contrario ho solo spostato il mio apporto di inquinamento da Roma a Civitavecchia (dove è la centrale elettrica più vicina); rimane la "consolazione" che è più facile controllare i pochi camini di una centrale elettrica che le migliaia di marmitte degli scooter romani.

    Per esperienza personale posso dire che sono passato da un Burgman 400 ad un EcoJumbo 5000W PbGel (ma erano cambiate le mie esigenze); feci il confronto con un SH150 e i calcoli mi dicevano che in due/tre anni si rientrava della differenza di prezzo.

  10. #30
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao, io tempo fa avevo fatto due conti sulla mia esperienza a valle delle misurazione dei wh consumati in 5.200Km percorsi.
    Se qualcuno vuole leggerselo è qui
    Il blog di Ccriss: Ma quanto mi costa andare in giro?

    Ma sintetizzando , il break even tra acquisto di scooter benzina (ipotizzando un valore di 2.000euro) con consumo di 40Km/L e il mio scooter da 3.000Euro era di 36.363Km valutando solo i consumi. Pero' uno scooter che in città fa i 40Km,/L non credo esista. Il break even si dimezza con consumi cittadini da 20Km/L, ma sono sempre 18.000KM!!
    Detto questo, io ricordo di esperienze di altri che hanno usato le celle Litio Ferro che hanno superato ben oltre la soglia dei 50.000Km, io sarei portato a dire che se trattate bene 100.000Km ci stanno proprio tutti.
    Qui sotto il post che avevco scritto e che parlava dei 100.000 Km percorsi da un tizio molto noto nel settore.
    Quote Originariamente inviata da ccriss Visualizza il messaggio
    *** Basta il link! Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum. nll ***


    Io ho fatto ad oggi 20.000Km in 2 anni e mezzo e le celle stanno ancora benissimo, per intenderci stimando i cicli , siamo a 800 cicli di carica/scarica con profondità di scarica intorno al 40%.
    Qui sul forum c'e' chi con la fiat elettra ha fatto molti piu' KM di me e se la cava ancora bene.

    P.S.: Io ho sempre trattato bene le celle (es.: ho il BMS) e quasi mai scaricate oltre il 70%

    Ultima modifica di nll; 15-11-2013 a 20:55

  11. #31
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Criss e Kernel, come avrete letto nella mia firma ho impianto fotovoltaico sovradimensionato, boiler elettrici, bici elettrica e auto elettrica. Credo che sulla mia vena ecologista , avendo acquistato dodici anni fa uno scooter elettrico, non devo faticare a farla capire. Detto ciò devo purtroppo constatare
    che tra Pb-gel, agm, exide, Litio e altre tipologie di accumulatori un vero mezzo elettrico dall'uso spensierato nella libera circolazione non c'è. La mia auto fa 80 km ma poi devi considerare che non puoi scaricare al 100% altrimenti i cicli si accorciano, devi considerare che se sei al 40% della carica devi calcolare se ti riesce rientrare a casa, devi calcolare che se piove e accendi il tergi , le luci e magari il sedile riscaldabile potresti non farcela a rientrare. Se l'ultimo tratto di strada è in salita lo devi considerare come maggior consumo, per non parlare poi che se li usi con accelerazioni e frenate normali il consumo sale immancabilmente. Insomma c'è da lavorare molto e soprattutto il costo delle batterie è volutamente tenuto su per pareggiare i conti con la benzina, loro i conti li fanno prima di noi. Con la mia twizy risparmio 100 euro al mese con 1000 km ( non pago l'energia elettrica) ma poi dico 55 euro affitto batterie, 20 euro assicurazione furto, 22 assicurazione RCA
    totale 97 euro ho risparmiato 3 euro mese , viaggio "rigido" ho un auto in più ( nel mio caso ho un 16enne in casa e quindi recupero parzialmente) ma se non avessi quelle spese avrei in tre anni il fine ciclo batterie e stessa spesa per riacquisto. Purtroppo ragazzi è così anche se continuo a viaggiare elettrico ( ho anche in programma la sostituzione del SUV di mia moglie con una "vera" auto elettrica appena ne trovo una a prezzi decenti sotto i 15000 euro) devo amaramente constatare che non c'è convenienza e soprattutto tante difficoltà d'uso, unica consolazione faccio la mia parte a non inquinare ma quando vedo quegli autobus pubblici che lanciano lunghe scie nere in cielo mi viene da piangere ed anche un po' di frustrazione respirare dagli spifferi della mia microcar quelle polveri sottili in quantità industriale, faccio proprio bene a sacrificarmi??
    Ultima modifica di dolam; 14-11-2013 a 08:00
    5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, 2 inverter Vaio3 Vaillant (eccellenti) scop 3,8 , http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Sono certo di non sapere , vivo per imparare.

  12. #32
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    spero siate d'accordo, ho spostato gli ultimi messaggi da ecojumbo a questo 3d che mi sembra più indicato.

    E tanto per aumentare dubbi e depressione chiedo a chi parla di 0,2 €/kWh di postare i propri consumi annuali in kWh e magari una delle ultime bollette...
    Come scritto nei primi post molto più veritiero per chi non ha FV parlare di 0,3 €/kWh..purtroppo...

    Detto ciò sono e resterò molto orgoglioso di muovermi con un'auto elettrica (quando me la lasciano) per contribuire a cambiare questo mondo.
    Però bisogna essere obiettivi e dire che ad oggi si tratta di un esperimento per pochi coraggiosi pionieri, che per recuperare l'investimento bisogna fare da qualche 10ina a 60-70000 km o più se si compra un'auto full electric nuova a prezzo pieno...
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  13. #33
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    @riccardo urcioli
    OK va bene , il moderatore serve anche a gestire al meglio...

    Tutte ottima considerazioni, che valuterò attentamente. La mia decisione non è immediata, ma sarà presumibilmente nel 2014.
    Per quanto riguarda l'ammortamento negli anni etc... nel mio caso siccome comunque dovrò cambiare molto presto lo scooter a benzina di 15 anni, il costo della sostituzione comunque ci sta, e quindi siccome uno lo devo prendere, migrando all'elettrico, avrei comunque un beneficio.
    Per il percorso annuale mio di circa 6000km in "moto" e solo occasionalmente in scooter, in questo caso cambierei abitudine anche per questione di costi del trasferimento con moto a benzina.
    Comunque molto presto faccio un salto a Sestri a provare l'Ecojumbo litio che mi hanno detto già pronto dal 11 novembre per le prove. (sono qui vicino...) ciao...

  14. #34
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Dattero appena hai fatto le tue prove dicci le tue impressioni vere e soprattutto indicaci i consumi reali se riesci a controllarli.
    Detto questo Riccardo ha fatto bene a spostare la conversazione qui. Una yamaha 125 x center a benzina e 109 kmh di velocità massima, consuma in città intorno ai 33/36 Kml e quindi circa 3 litri per 100 km ovvero 1,67 x 3 = 5 euro, 100km con scooter l'elettrico circa 1euro.
    Ovvero in 1000 km 40 euro ed in 10.000 400 euro di risparmio. In 50000 km , 2000 euro di risparmio.
    Ora sfido chiunque a dire che in 50000 km le batterie non vengono sostituite a meno che non le ricaricate ogni 30 km. Ma se fate 30 km al giorno forse è meglio ipotizzare una bici piuttosto che uno scooter. Ripeto , come dice Riccardo, siamo stanchi di essere solo pionieri, dovrebbero premiare la nostra vena ecologista, magari chiudendo più strade al traffico normale così da convincere i produttori che abbassare i prezzi per loro significa cominciare a produrre anche una linea elettrica per i più. Perché vedete a noi "ecologisti" ci prendono anche un po per c....o quando magari attraversiamo l'unica strada "consentita a veicoli a trazione elettrica" ma se mettessero i cartelli " strada consentita a veicoli a trazione a scoppio" forse si convincerebbero ad abbassare i costi dell'elettrico, se vogliono continuare a vendere ancora mezzi di trasporto. Insomma la fase di collaudo degli ecologisti direi che è terminata. I mezzi che percorrono i Km necessari sono disponibili, vedi nissan leaf, renault zoe, citroen zero ecc, ecc. , devono decidersi ad abbassare i costi. Le batterie al litio le fanno pagare prezzi mostruosi perché sanno di poter chiedere ad un mercato di nicchia ma quando ci sarà un mercato vero dovranno correre ed allora arriverà l'utilitaria elettrica ( che noi siamo stati i primi ad intuire ,nel mondo ,senza adeguato supporto governativo : la Fiat 600 Elettra) a costi da 7/9000 euro ed allora significherà che si vorrà veramente passare a non inquinare. Intendo ovviamente un'auto da almeno 200 km di autonomia, con aria condizionata e riscaldamento, non i trabiccoli attuali che sembrano le auto dei nostri bisnonni in quanto a confort, una vera vergogna per l'industria automobilistica mondiale, quando ovviamente non costano 36000 come una Nissan Leaf, prezzo inimmaginabile per un auto di tutti i giorni.
    5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, 2 inverter Vaio3 Vaillant (eccellenti) scop 3,8 , http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Sono certo di non sapere , vivo per imparare.

  15. #35
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Kernel Visualizza il messaggio
    .....il Vectrix ha l'olio per l'ingranaggio nella ruota, ma è un litro ogni 20.000Km),.....
    Per il riduttore epicicloidale del Vectrix (gear box) occorrono solo 80ml di olio e non un 1litro!!!! Inoltre sai benissimo che con la frenata rigenerativa le pastiglie dei freni e i dischi si usurano pochissimo (il mio Vx con quasi 38000km, ha i dischi ancora nuovi e le pastiglie originali).

  16. #36
    Novizio/a

    User Info Menu

    Cool

    Quote Originariamente inviata da dolam Visualizza il messaggio
    Dattero appena hai fatto le tue prove dicci le tue impressioni vere e soprattutto indicaci i consumi reali se riesci a controllarli.
    Mah andrò prossimamente. mai fatto un giro sull'elettrico quindi non credo di essere molto all'altezza per rendere responsi attendibili comunque lo farò.
    per i consumi non credo proprio, non so manco quanto ti ci fanno stare in sella a girare... certo che per fare un rettilineo di 200 metri 3 o 4 volte non credo mi serva gran che...vedremo.
    Aspetto una bella giornata di sole...

  17. #37
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Dopo aver letto e riletto tutti i messaggi precedenti posso solo aggiungere che, avendo una tariffa residenziale enel, con contratto 4,5 Kw, bioraria D3, il mio costo a Kwh è di 0,285 euro.
    Tale cifra è data dividendo il costo totale delle bollette bimestrali per i Kwh realmente conteggiati e fatturati nel periodo.
    Questo perchè voglio tener conto di tutte le quote (fisse e variabili), anche considerando che quando si pagano le bollette si pagano anche iva e tasse varie.
    Se tenessimo conto solo della quota fissa, nel mio caso 0,013890 euro Kwh, si arriverebbe sicuramente ai fatidici 200 Km con 1 euro, ma pago anche una quota variabile (0,14947) e una "quota potenza" (4,5 x 1,28389) che l'importo da pagare moltiplicando la potenza erogata per il costo di acquisto dell'energia da parte di enel (questo valore viene aggiornato ogni 3 mesi).
    Sicchè (mi perdoni Riccardo) trovo più corretto ad ogni bolletta dividere il prezzo pagato per i Kwh consumati.

  18. #38
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    e io ti ho messo lo stesso un mi piace perchè comunque mi dai ragione... 0,285 e non 0,15 o 0,2...

    Comunque si può discutere, ma secondo me non è corretto dividere tutta la bolletta per i kWh totali...

    Ripeto il mio ragionamento: gli altri utilizzi sono indispensabili e preesistenti, intendo luce, elettrodomestici e eventuale condizionatore. Se aggiungiamo il mezzo elettrico tutti i suoi kWh sono pagati a 0,3€/kWh o qualcosa in più.

    Altrimenti se fai una media su tutto... vabbè dovresti dire che il mezzo ti costa 0,285€/kWh, ma anche che dopo il suo acquisto ti costano di più tutti gli altri utilizzi che avevi prima!

    Paragone OT ma simile: se aumenti i tuoi guadagni puoi ragionare sull'aliquota IRPEF 'media', ma per farti due conti in tasca (es quanto chiedere per un certo lavoro) è più corretto considerare quel reddito aggiuntivo tutto tassato con l'aliquota maggiore...
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  19. #39
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da elettrico 2012 Visualizza il messaggio
    Sicchè (mi perdoni Riccardo) trovo più corretto ad ogni bolletta dividere il prezzo pagato per i Kwh consumati.
    beh direi che era già scontato questo tipo di conteggio....

  20. #40
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Riccardo fa un ragionamento giusto essendo km aggiunti ai normali consumi vanno calcolati alla tariffa alta e lì saprei esattamente quanto consuma la mia automobilina, ma è anche vero , come dice dattero, che comunque dividere l'importo totale di tutti i kwh consumati mi da la media del mio kwh, unico errore, dattero, che così facendo ti aumenta il consumo della lavatrice ed invece è il veicolo elettrico il colpevole. Ad ognuno le sue pene.
    5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, 2 inverter Vaio3 Vaillant (eccellenti) scop 3,8 , http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Sono certo di non sapere , vivo per imparare.

  21. RAD
Pagina 2 di 6 primaprima 123456 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Risposte: 20
    Ultimo messaggio: 31-08-2013, 11:12
  2. il costo dell' ingegnere
    Da Viklor nel forum Considerazioni su tariffe/ costo dell'elettricità / costo al km per veicoli elettriciFOTOVOLTAICO
    Risposte: 168
    Ultimo messaggio: 08-10-2010, 13:05
  3. Aumento del costo dell'energia elettrica negli anni.
    Da PLG nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 05-05-2010, 09:28
  4. Posso detrarre il costo dell'impianto FV dalla dichiarazione IRPEF?
    Da rossotre nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 02-03-2010, 22:51

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •