Mi Piace! Mi Piace!:  7
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  4
Pagina 2 di 8 primaprima 12345678 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 21 a 40 su 143

Discussione: Gestione batterie : DOD, C, funzionamento integrato di BMS, CB e inverter

  1. #21
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito



    il cicalino, che bippa quando cammini ha senso nella scarica, (io ho i terribili cicalini cinesi, 2x 8S che mi aiutano a capire se una cella va in sofferenza e devo dire che funzionano.) ma in ricarica deve per forza essere qualcosa di automatico.

  2. #22
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Gianni mi sembra che tu stia ripetendo quello che appunto cerco di far capire da tempo...

    In scarica un cicalino, o meglio un intervento sull'inverter piuttosto che un FET in serie che interrompa la linea di potenza.

    In carica assolutamente qualcosa di automatico, o in alternativa essere sicuri che il BMS abbia una corrente di equalizzazione pari o superiore a quella di carica del CB (ed è dura visto che tutti i CB caricano a diversi A).

    Invece continui (tu ed altri) a postare BMS che sono insufficienti se non vengono messi in comunicazione con CB e inverter. La maggior parte dei BMS linkati hanno correnti di equalizzazione di 100mA o giù di li, quindi DEVONO interagire col CB.

    E la maggior parte reggono correnti insufficienti, a parte questo che avevi linkato tu:
    Protection Circuit Board(PCM) for 51.2V 16S LiFePO4 battery pack

    del quale sarebbe interessante avere un'idea di prezzo.
    Perchè magari costano uno sproposito e si può usarne uno per correnti molto minori, facendogli comandare lo stop o il depotenziamento dell'inverter...
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  3. #23
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quel sito è interessante, ha un bellissimo catalogo, i prezzi credo siano contenuti, nonli ho provati, ho chiesto il prezzo di un bilanciatore 16S Balancing Equilibrium Borad/Balancing Equilibrium Module for li-ion/lipo/lifepo4 battery pack-BesTech Power Co., Ltd e mi hanno chiesto 18 dollari, però vendono 2 pezzi minimo. la spedizione con DHL di quello e un altra coppia di BMS li-ion 5S era di 20 dollari. 4 pezzi più spedizione arrivavamo a 76 dollari
    Si potrebbe organizzare un gruppo di acquisto per persone nella stessa città...

  4. #24
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a tutti
    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
    ...(possibilmente preceduto da un calo di potenza) dell'inverter, non certo di tutto il pacco. Staccare un pacco da 130A e più non è uno scherzo!
    Ciao Riccardo molto interessante il tutto, ma ora che ho letto che i BMS "stand alone" dopo averli costruiti non servono ad una mazza, mi girano un po' le "eliche". Penso comunque che se la corrente di by pass è alta forse il problema di over voltage può essere mitigato, o no?
    Per ridurre la potenza se non hai accesso in qualche modo al controllo del regolatore del motore, molto rozzamente potresti inserire in serie alle batterie un "resistenzone di potenza" normalmente by-passato da un teleruttore: in alternativa un bel pwm tramite un mosfet di potenza che chiude sul negativo sarebbe meglio, ma ho letto che non li gradisci molto, come potrebbe non gradire molto anche il regolatore. Per staccare in vece il pacco da 130 o più ampere realizzerei un circuito che generi un impulso o chiuda un piccolo relè per inibire il regolatore che senta il rilascio del pedale dell' acceleratore unito al controllo della rotazione del motore (recupero) in modo da bloccare l'autovettura solamente quando è ferma non facendola ripartire, e non tagliare la corrente in un momento qualsiasi che potrebbe essere molto critico, comunque il tutto sempre immediatamente resettabile per disimpegnarsi da situazioni di pericolo o d' impaccio.

    Salutoni
    Furio57
    Ultima modifica di Furio57; 22-04-2014 a 20:07
    L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
    LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
    Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perchè "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

  5. #25
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    mmmm... forse non mi sono spiegato... i BMS che siano autocostruiti o di acquisto servono sempre! Dico solo che è dura farli che reggano le correnti di ricarica, e infatti i miei autocostruiti hanno un segnale che abbassa la corrente di ricarica quando intervengono.

    In alternativa bisogna dimensionare il tutto in modo che intervengano solo quando il CB è sicuramente già in fase di carica 'di mantenimento', ma non sempre è possibile (il CB dovrebbe essere regolabile).
    Per dare numeri che trovate anche nel 3d sui BMS faidate, i miei reggono correnti da 0,8A ma il CB ne eroga, nonostante lo abbia depotenziato, più di 5... quindi l'overvoltage verrebbe 'mitigato' poco o niente. Figuriamoci con quelli da 100mA (0,1A...)

    Il resistenzone no... ridurrebbe la potenza al motore ma non quella chiesta alle batterie (la dissiperebbe lui) o comunque... dovresti metterlo sul portapacchi perchè sarebbe una stufa!

    Vabbe' non c'è arrivato ancora nessuno? C'è un modo per agire sulla potenza che secondo me concettualmente è applicabile su TUTTI i veicoli elettrici.
    Vi fornisco solo un indizio: non parlo di sensori di temperatura, o di ingressi di allarmi all'inverter che non tutti hanno.
    Parlo dell'UNICO e SOLO 'sensore' elettromeccanico che TUTTI i veicoli elettrici hanno PER NECESSITA', e che di solito può essere usato per limitare la potenza con celle in undervoltage....

    Meditate gente meditate...
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  6. #26
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a tutti
    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
    ...TUTTI i veicoli elettrici hanno PER NECESSITA', e che di solito può essere usato per limitare la potenza con celle in undervoltage...Meditate gente meditate...
    Ciao Riccardo, beh! neanche troppo! si può agire sul segnale proveniente dall' acceleratore che il più delle volte è un potenziometro/partitore che genera una tensione proporzionale alla pressione sul pedale.
    Il circuito limitatore/addizionale potrebbe essere così "intelligente" da essere proporzionale in funzione del livello di scarica delle batterie, ma non essenziale!

    Salutoni
    Furio57
    Ultima modifica di Furio57; 22-04-2014 a 21:25
    L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
    LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
    Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perchè "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

  7. #27
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    ehehe non avevo dubbi...

    Quello dell'acceleratore è un punto dove è facile agire, visto che non ci passano correnti elevate. Ovviamente dipende dal veicolo e dai valori corrispondenti alla posizione dell'acceleratore, quindi la soluzione sarebbe in parte da 'dedicare'.
    Poi sempre un optocoupler tra circuiti sulle celle e inverter, altrimenti si svampa tutto.

    Dalla mia esperienza se i circuiti sulle celle sono veloci gli allarmi inizialmente si accendono/spengono alla frequenza di funzionamento dell'inverter, cioè la cella in Vlow non ci resta fissa. Si può sfruttare questo per ottenere un inserimento graduale della limitazione
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  8. #28
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Il BMS ufficiale del mio Vectrix, funziona con un sw dedicato ad un modello di CB (Gold). La ricarica avviene in 3 fasi: 1) Corrente Costante alla max potenza; 2) Tensione Costante (corrente variabile), quando una cella raggiunge 3.5V, il CB abbassa gradualmente la corrente di carica; 3) Equalizzazione, avviene quando la corrente di carica scende fino a 0.4A, nella fase a Tensione Costante, a questo punto iniziano a lavorare i BMS equalizzando perfettamente tutte le celle a 3.5V, con correnti che oscillano tra 0.4/0.2A.

  9. #29
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Per l'undervoltage potresti lavaorare sui sensori di Hall, ma a mio avviso è pericolosetto...

  10. #30
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Nel mio caso, aggiungo che in scarica c'è una spia che si accende quando una cella scende a 2.65V (sotto carico), mentre quando arriva a 2.4V (sotto carico) si ferma il motore. Comunque sui display posso visualizzare sempre: 1) l'assorbimento istantaneo della corrente; 2) le tensioni istantanee della cella più alta e di quella più bassa; 3) Tensione istantanea di tutto il pacco batterie; temperature: Ambiente e di 4 zone del pacco batterie; 4) per il controllo del consumo ci sono 17 takke, che si possono calibrare alla precisa capacità delle batterie, per esempio, se abbiamo un pacco da 40Ah nominali, ma ne ha 37Ah reali, viene impostato il serbatoio alla capacità reale di 37Ah senza avere false aspettative di autonomia.

  11. #31
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Le soluzioni sono tante. Per un pacco 16S lifepo4 questa è una possibile
    chargery model power, Accessories is designed specially for big current application

  12. #32
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
    E la maggior parte reggono correnti insufficienti, a parte questo che avevi linkato tu:Protection Circuit Board(PCM) for 51.2V 16S LiFePO4 battery packdel quale sarebbe interessante avere un'idea di prezzo.
    Io ho chiesto info via mail su questo per 20 celle:Protection Circuit Board(PCM) for 64V 20S LiFePO4 battery packMi hanno risposto che non trattano con intermediari, vendono direttamente loro, si ordina via mail e si paga con Paypal.Bisogna acquistarne almeno 2 e il prezzo totale inclusa spedizione e tasse Paypal è di 160 dollari + credo eventuali tasse d'importazione, giusto? I settaggi indicati nel data sheet li possono fare solo loro, in fase di ordine gli indichi i valori che vuoi e loro ti spediscono l'oggetto customizzato (brutta cosa se un giorno vuoi cambiare il modello di batterie).Un dato valido mi sembra la corrente di bilanciamento cella a 144 mA, un po' più alta rispetto ad altri BMS visionati in rete.Inoltre dallo schemino che mi hanno spedito (allegato), questo BMS è collegato al - del CB.Cosa ne pensate?
    Immagini Allegate Immagini Allegate

  13. #33
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Io su endlesssphere ne ho sentito parlare bene, peccato che chiedano di acquistarne 2 alla volta, anche se il prezzo totale (giusto?) non sembra malaccio considerato che è in grado di scaricare 80A continuativi, mentre puoi caricare al max 20A che non è malaccio.

    Se devi affrontare una spesa del genere forse questo li vale di piu'..
    Smart BMS for Control Throttle_Shanghai Founding New Energy Technology Co., Ltd
    Lo sta usando un mio amico , l'ha comprato da circa un mese, tutto parametrizzabile via software,niente mosfet in scarica, è collegato all'acceleratore (quindi niente limiti in scarica), fino a 24celle , ma lo decidi tu quante. 4 sensori di temperatura, parametrizzazione dei valori di bilanciamento, overvoltag, low voltage cutoff etc..
    Possibilità di avere un display collegato led per visualizzare i consumi e connessione al PC, prova a dare un occhio.
    Installarlo è un po' piu' complicato, ma ti da anche un wattometro e diplasy dei dati, a quel punto hai quello che serve per tenere sotto tutto sotto controllo

  14. #34
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Ccriss,
    su quello postato da me: il prezzo include entrambi i bms, la spedizione e le commissioni Paypal. Io non ho mai acquistato in Cina. De quello che ho letto ci si deve aggiungere iva + tasse doganali da dare cash al corriere, ma non ne conosco la cifra. A quanto ammonta?
    Prenderne 2 comunque ha il vantaggio di un ricambio immediato in caso di guasto...

    Però quello che hai postato tu è fantastico! Ho dato un' occhiata veloce al manuale istruzioni, descrive molto bene tutti i parametri di taratura. La fornitura include anche il display con 5 semplicissime pagine, dove visualizza di tutto e di più, incluse le tensioni di ogni singola cella!
    Ho visto che come prezzo siamo attorno ai 220 euro spedizione inclusa.
    Quali sono le prime impressioni del tuo amico?

  15. #35
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Le impressioni sono buone, ma sto aspettando che concluda del tutto la sua attività di upgrade a litio e faccia un po' di test.
    Sebbene questo BMS costi un po' di piu', devi considerare che non compri CellLog (per avere il voltaggio delle singole celle), Wattometro (anche questo lo fa lui) e se un domani aggiungi delle celle non hai problemi. Da quello che ho capito c'e' un tizio che lo vende direttamente dall'Europa ed ha implementato anche la connessione Bluetooth ed un app x cellulare..
    Qui ci sono 18 pagine di thread da leggere se ti puo' interessare
    Endless-sphere.com • View topic - foundingpower programmable bms

  16. #36
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a tutti
    un po' costoso, ma penso non abbia rivali:

    123electric BMS documentation

    Manuale
    http://www.123electric.nl/uploads/fi...anual_v1_2.pdf



    Salutoni
    Furio57
    Immagini Allegate Immagini Allegate
    Ultima modifica di Furio57; 17-05-2014 a 19:40
    L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
    LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
    Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perchè "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

  17. #37
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    eh la miseria! Ma questo lo vedo come strumento unico, e comunque alcune info (es min e max V, min e max °C) mi sembra inutile averli sempre visibili, sarebbe meglio una memoria da richiamare solo se interessati...

    Però leggendo sembra una schermata di configurazione su PC, per lo strumento a bordo bisogna aggiungerlo?
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  18. #38
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Con 20 celle da 40AH il BMS costerebbe piu' delle celle.. l'unità master costa 517$ ed ogni slave da mettere sulla singola cella costa 16$, quindi 837$+IVA,Quello che ho suggerito arriva per il momento a 24celle, ma sembra che lo faranno in daisychain dove ogni BMS controllerà fino a 24 celle, quindi in seguito non dovrebbe essere un problema arrivare piu' in alto..
    Certo quello che suggerisci sembrerebbe piu' flessibile e potente, ma con poche celle che costano indicativamente 50(40ah) o 70(60ah)Euro mi sembra eccessivamente costoso.

    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
    .
    Però leggendo sembra una schermata di configurazione su PC, per lo strumento a bordo bisogna aggiungerlo?
    Sembra che sia una uscita USB ed un programma scaricabile dal sito che consente di leggere i dati e mostrarli, l'ideale sarebbe avere un bel cruscotto già pronto (es.: un app da cellulare via BT o un display collegabile al BMS), ma non sembra esservi su Ev-power. Quindi il problema sarebbe appunto come posso vedere quanti AH ho consumato?
    L'altro BMS ha di interessante il fatto che il protocollo di comunicazione è open, quindi è anche possibile interfacciarsi e implementare la visualizzazione dei dati su altri dispositivi, un cellulare ad esempio, si tratta di aggiungere un BT all'uscita seriale e farla leggere ad un APP cosi' vedi tutti i dati dall'auto. Su endless l'hacking lo ha già fatto un tizio, vedi thread..
    Ultima modifica di nll; 18-05-2014 a 01:47 Motivo: Unione messaggi consecutivi dello stesso utente

  19. #39
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Comunque la scelta è sempre subordinata al sistema che si va a controllare.
    Per uno scooter come il mio da 45 Kmh 25 Km al giorno, con un pacco batterie da 900 euro, il sistema 123 sarebbe assolutamente esagerato.
    Per un'automobile elettrica, con un numero di celle più grande e con un pacco batterie più costoso da salvaguardare, il sistema 123 potrebbe avere un senso.

  20. #40
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    per ora mi tengo il mio sistema da 200 euro...più tanto lavoro...
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  21. RAD
Pagina 2 di 8 primaprima 12345678 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Gestione batterie: CCM BMS Cell-log fai da te!
    Da ponzo nel forum Fiat Seicento Elettra
    Risposte: 627
    Ultimo messaggio: 15-12-2018, 09:18
  2. Gestione Batterie Litio: Cell-log,battery alarm, Bms, Etc
    Da jumpjack nel forum Pile e Batterie (generico)
    Risposte: 36
    Ultimo messaggio: 09-04-2015, 15:23
  3. pile e batterie ibride: funzionamento?
    Da lucusta nel forum Pile e Batterie (generico)
    Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 18-11-2012, 20:24
  4. Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 09-09-2009, 15:31
  5. impianto a batterie per funzionamento di poche ore
    Da raffaele75 nel forum Gestione batterie : DOD, C,  funzionamento integrato di BMS, CB e inverterFOTOVOLTAICO
    Risposte: 16
    Ultimo messaggio: 24-03-2008, 16:15

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •