Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 35

Discussione: Emulsioni? Emulsioni!

  1. #1
    Ospite

    Predefinito



    Salve ragazzi.

    Girando per la rete ho trovato numerosi articoli riguardanti il cosiddetto "gasolio bianco" per uso trazione.

    In sostanza si tratterebbe del 10% di acqua, e non meglio specificati "additivi" che ne stabilizzano l'emulsione.

    La "scoperta" (anche se si sapeva da parecchio ormai..mi sa che qua l'ignoranza è sapientemente coltivata....) è che tale percentuale di non-combustibile, fa sì, grazie alla particolarità del ciclo Diesel, che ci siano:

    - il 70% di meno di polveri sottili allo scarico
    - una resa del motore più elevata grazie all'ossigeno apportato dall'acqua
    - una emissione di CO inferiore (il "C" brucia meglio, indi il motore rende di +)

    Tutto questo mi fa un po' incazzare, e vi dico perché.

    Dico io: che bisogno c'è di fare "un prodotto apposta" quando l'acqua in quelle percentuali, sarebbe tranquillamente, beatamente e perfettamente miscibile MECCANICAMENTE nella pompa di iniezione ? Bastava fare

    a) una modifica non complicatissima alla pompa iniezione
    b) un serbatoio dell'acqua dei tergicristalli MOLTO più grande con un pescaggio che vada alla pompa

    L'unica "seccatura" per l'utente è che magari doveva riempire ogni 2-3 pieni anche il serbatoietto dento al cofano con della semplice acqua.

    I questo modo non serviva nemmeno stabilizzare l'emulsione, avveniva subito prima della polverizzazione da parte degli iniettori.

    Dispositivo che è, secondo me, una stupidaggine tecnologica, ma che farebbe diventare le macchine diesel EURO 4-5-6-7-8 da subito, e non venitemi a raccontare che "non se po' fà". Per me sono tutte cose un po' pilotate poi stè certificazioni "Euro". Cmq, nel 2014 magari la tireranno fuori come "Meraviglia tecnologica".


    Ebbene, alla "ricerca del santo Graal" per un carburante Diesel molto più ecologico ed economico, mi sono chiesto: "sarà possibile miscelarlo con l'olio che uso adesso?"

    La risposta è SI. Ho trovato in rete molti documenti che parlano in maniera molto tecnica e precisa di tale metodo, si parla proprio di olii emulsionati con acqua usati al posto del gasolio.

    L'olio di colza (o di semi, o di soia, o come vi pare) è miscibile al 10% di acqua. Il problema è rendere stabile l'emulsione e far sì che l'acqua non si separi, perlomeno per il periodo che "bivacca" nel serbatoio e dentro il motore.

    Il miglior emulsionante "naturale" che conosco è la lecitina di soia. La lecitina "tiene a braccetto" le molecole d'acqua e le molecole degli acidi grassi, in modo eccellente.

    Sto facendo dei test, passando l'olio al frullatore con il 10% di acqua, per trovare un emulsionante che faccia la caso mio.

    Lascio "riposare" il "frullato" per due-tre gg ad ogni prova, per vedere se ci sono separazioni (lasciando un "frullato" senza alcun emulsionante per campione).

    Vi farò sapere a cosa sono arrivato, per ora ci sono solo "lavori in corso".


    Saluti,
    Vittorio


    P.S.

    Ho anche letto che per i bruciatori e per i generatori, è possibile usare percentuali addirittura superiori di acqua.



  2. #2
    Ospite

    Predefinito

    Ciao wyk,
    guarda questo link
    http://www.betterworld.com/BWZ/9608/product.htm
    Gunnerman e la caterpiller hanno un produzione soluzioni che funzionano con elevate percentuali di acqua.
    E' una strada che puo' essere promettente ma che, se sviluppata in grande, porterebbe ad utilizzare pesantemente un'altra risorsa che gia' scarseggia (l'acqua).
    In Italia c'e' il gecam combustibile frutto di una emulsione di acqua e gasolio con aggiunta di uno stabilizzatore
    http://www.gasoliobianco.com/italiano/index.html
    Ciao

  3. #3
    Ospite

    Predefinito

    CITAZIONE (Wyk @ 15/10/2004, 15:25)
    Salve ragazzi.

    Girando per la rete ho trovato numerosi articoli riguardanti il cosiddetto "gasolio bianco" per uso trazione.

    In sostanza si tratterebbe del 10% di acqua, e non meglio specificati "additivi" che ne stabilizzano l'emulsione.

    La "scoperta" (anche se si sapeva da parecchio ormai..mi sa che qua l'ignoranza è sapientemente coltivata....) è che tale percentuale di non-combustibile, fa sì, grazie alla particolarità del ciclo Diesel, che ci siano:

    - il 70% di meno di polveri sottili allo scarico
    - una resa del motore più elevata grazie all'ossigeno apportato dall'acqua
    - una emissione di CO inferiore (il "C" brucia meglio, indi il motore rende di +)

    Tutto questo mi fa un po' incazzare, e vi dico perché.

    Dico io: che bisogno c'è di fare "un prodotto apposta" quando l'acqua in quelle percentuali, sarebbe tranquillamente, beatamente e perfettamente miscibile MECCANICAMENTE nella pompa di iniezione ? Bastava fare

    a) una modifica non complicatissima alla pompa iniezione
    b) un serbatoio dell'acqua dei tergicristalli MOLTO più grande con un pescaggio che vada alla pompa

    L'unica "seccatura" per l'utente è che magari doveva riempire ogni 2-3 pieni anche il serbatoietto dento al cofano con della semplice acqua.

    I questo modo non serviva nemmeno stabilizzare l'emulsione, avveniva subito prima della polverizzazione da parte degli iniettori.

    Dispositivo che è, secondo me, una stupidaggine tecnologica, ma che farebbe diventare le macchine diesel EURO 4-5-6-7-8 da subito, e non venitemi a raccontare che "non se po' fà". Per me sono tutte cose un po' pilotate poi stè certificazioni "Euro". Cmq, nel 2014 magari la tireranno fuori come "Meraviglia tecnologica".


    Ebbene, alla "ricerca del santo Graal" per un carburante Diesel molto più ecologico ed economico, mi sono chiesto: "sarà possibile miscelarlo con l'olio che uso adesso?"

    La risposta è SI. Ho trovato in rete molti documenti che parlano in maniera molto tecnica e precisa di tale metodo, si parla proprio di olii emulsionati con acqua usati al posto del gasolio.

    L'olio di colza (o di semi, o di soia, o come vi pare) è miscibile al 10% di acqua. Il problema è rendere stabile l'emulsione e far sì che l'acqua non si separi, perlomeno per il periodo che "bivacca" nel serbatoio e dentro il motore.

    Il miglior emulsionante "naturale" che conosco è la lecitina di soia. La lecitina "tiene a braccetto" le molecole d'acqua e le molecole degli acidi grassi, in modo eccellente.

    Sto facendo dei test, passando l'olio al frullatore con il 10% di acqua, per trovare un emulsionante che faccia la caso mio.

    Lascio "riposare" il "frullato" per due-tre gg ad ogni prova, per vedere se ci sono separazioni (lasciando un "frullato" senza alcun emulsionante per campione).

    Vi farò sapere a cosa sono arrivato, per ora ci sono solo "lavori in corso".


    Saluti,
    Vittorio


    P.S.

    Ho anche letto che per i bruciatori e per i generatori, è possibile usare percentuali addirittura superiori di acqua.

    Che mi venga ...

    leggendo quà e là mi sono ritrovato un brevetto del 1974 davvero interessantissimo, riguardante proprio questo "scottante" argomento:

    http://www.rexresearch.com/cottell/cottell.htm

    In sostanza si tratta di un "emulsionatore" ad ultrasuoni, capace di disgregare l'acqua in molecole più piccole, e renderle stabili, in emulsione, nel carburante.

    Riporto fedelmente:

    "To accomplish this, he turned to a device he had patented 22 years ago -- an ultrasonic reactor that emulsifies heavy liquids and is widely used today to prepare such products as Worcestershire sauce, ketchup, cosmetics and paint. By refining the reactor, Cottell was able to break water into particles about one fifty-thousandth of an inch in diameter and to disperse them evenly in oil (or gasoline) to create an emulsion that was 70 percent oil and 30 percent water."

    Si riporta inoltre che questo "emulsificatore ad ultrasuoni", (che, appunto, viene usato normalmente nell'industria per fare le salse (sic!), può essere usato efficacemente per la combustione degli olii "pesanti", rendendone inutile il pre-riscaldamento.

    Cioè, in pratica è dagli anni '50 che si conosce questo procedimento e non si è fatto nulla in proposito? E stiamo a combattere con Euro 4-5-6-7??

    Non è che qui stiamo parlando, poi, di cose così "rivoluzionarie" che qualsiasi industria automobilistica non possa "mettere in atto".....

    Un dispositivo del genere porterebbe una riduzione del paricolato, NOx e monossidi di carbonio a livelli veramente bassissimi. E un risparmio del 25% sul carburante (ma si può fare di meglio, sicuramente).

    E si potrebbe usare anche un olio più pesante senza problemi (addirittura...ci potremmo emulsionare la margarina con l'acqua per fare andare la macchina Emulsioni? Emulsioni! ).

    Indi fine dei problemi con l'uso degli "olii vegetali" nei motori ciclo DIESEL.

    Hai detto niente....

    Sono sempre più allibito quando leggo cosedel genere, senza arrivare a progetti stupendi e rivoluzionari (mi vengono in mente le fuel-cells per esempio, secondo me un'invenzione stratosferica), già da almeno 20 anni si poteva ridurre DRASTICAMENTE l'inquinamento, i consumi, e tutto il resto con tecnologie relativamente semplici, disponibili. Non era un progetto "impossibile" - "troppo costoso" - "troppo complesso".

    Abbiamo fatto muovere le auto a GASOGENO, cribbio.

    Solo adesso leggo che "l'ultimo grido" nelle centrali ad olio combustibile è proprio... l'emulsionatore ad ACQUA(!).

    Ma perché non si è fatto nulla? Perché?

    L'articolo presentato sopra è del 1974. Fate voi le dovute proporzioni.


    Saluti,

    (un Wyk disgustato) Emulsioni? Emulsioni!

  4. #4
    Ospite

    Predefinito

    CITAZIONE (Wyk @ 15/10/2004, 15:25)
    Salve ragazzi.

    Girando per la rete ho trovato numerosi articoli riguardanti il cosiddetto "gasolio bianco" per uso trazione.

    In sostanza si tratterebbe del 10% di acqua, e non meglio specificati "additivi" che ne stabilizzano l'emulsione.

    La "scoperta" (anche se si sapeva da parecchio ormai..mi sa che qua l'ignoranza è sapientemente coltivata....) è che tale percentuale di non-combustibile, fa sì, grazie alla particolarità del ciclo Diesel, che ci siano:

    - il 70% di meno di polveri sottili allo scarico
    - una resa del motore più elevata grazie all'ossigeno apportato dall'acqua
    - una emissione di CO inferiore (il "C" brucia meglio, indi il motore rende di +)

    Tutto questo mi fa un po' incazzare, e vi dico perché.

    Dico io: che bisogno c'è di fare "un prodotto apposta" quando l'acqua in quelle percentuali, sarebbe tranquillamente, beatamente e perfettamente miscibile MECCANICAMENTE nella pompa di iniezione ? Bastava fare

    a) una modifica non complicatissima alla pompa iniezione
    b) un serbatoio dell'acqua dei tergicristalli MOLTO più grande con un pescaggio che vada alla pompa

    L'unica "seccatura" per l'utente è che magari doveva riempire ogni 2-3 pieni anche il serbatoietto dento al cofano con della semplice acqua.

    I questo modo non serviva nemmeno stabilizzare l'emulsione, avveniva subito prima della polverizzazione da parte degli iniettori.

    Dispositivo che è, secondo me, una stupidaggine tecnologica, ma che farebbe diventare le macchine diesel EURO 4-5-6-7-8 da subito, e non venitemi a raccontare che "non se po' fà". Per me sono tutte cose un po' pilotate poi stè certificazioni "Euro". Cmq, nel 2014 magari la tireranno fuori come "Meraviglia tecnologica".


    Ebbene, alla "ricerca del santo Graal" per un carburante Diesel molto più ecologico ed economico, mi sono chiesto: "sarà possibile miscelarlo con l'olio che uso adesso?"

    La risposta è SI. Ho trovato in rete molti documenti che parlano in maniera molto tecnica e precisa di tale metodo, si parla proprio di olii emulsionati con acqua usati al posto del gasolio.

    L'olio di colza (o di semi, o di soia, o come vi pare) è miscibile al 10% di acqua. Il problema è rendere stabile l'emulsione e far sì che l'acqua non si separi, perlomeno per il periodo che "bivacca" nel serbatoio e dentro il motore.

    Il miglior emulsionante "naturale" che conosco è la lecitina di soia. La lecitina "tiene a braccetto" le molecole d'acqua e le molecole degli acidi grassi, in modo eccellente.

    Sto facendo dei test, passando l'olio al frullatore con il 10% di acqua, per trovare un emulsionante che faccia la caso mio.

    Lascio "riposare" il "frullato" per due-tre gg ad ogni prova, per vedere se ci sono separazioni (lasciando un "frullato" senza alcun emulsionante per campione).

    Vi farò sapere a cosa sono arrivato, per ora ci sono solo "lavori in corso".


    Saluti,
    Vittorio


    P.S.

    Ho anche letto che per i bruciatori e per i generatori, è possibile usare percentuali addirittura superiori di acqua.

    ciao ti volevo dire che l'emulsione è una strada che volevo provare anche io, ma purtroppo non so dove trovare la lecitina di soia in quantita tale per le prove e a prezzi abbordabili.

    tu mi puoi dare una mano?spero di si.....

    ps: come vanno le tue prove?

    grazie in anticipo.

  5. #5
    Ospite

    Predefinito

    Ciao leoneddu.

    Allora, la lecitina di soia io l'ho presa come "Integratore alimentare" a 3 € per 200 grammi (!!!). E' purissima. Cmq era solo per dei test "in laboratorio"...

    Sono un po' ad una "empasse" con i test, perché non sono riuscito a trovare un modo semplice per fare un'emulsione STABILE di gasolio/olio/acqua (in proporzione GECAM, ossia 90%combustibile 10% acqua).

    Le emulsioni da me provate si separano dopo 4 ore. La lecitina di soia si separa molto meno, ma in 24 ore la parte più pesante (acqua) va finire inevitabilmente sul fondo, anche se non tutta. Inoltre temo che, combusta nella camera di scoppio, possa dar luogo a chissà quali composti chimici.

    Sconsiglio caldamente, a questo punto, la creazione "casereccia", troppo pericolosa per la pompa e per l'impianto d'iniezione....l'acqua "in giro" in quelle parti del motore è DEVASTANTE, a meno di non emulsionarla (e stabilizzarla) alla perfezione (ma qui ci vogliono tecnologie industriali - secondo me).

    La cosa "meglio", a mio parere, rimane nell'emulsionare l'acqua e il carburante poco prima dell'iniezione in camera di scoppio: se qualcuno della BOSCH legge questo forum Emulsioni? Emulsioni! magari si inventasse qualcosa...

    Saluti,
    Vittorio


  6. #6
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    anche il gecam certe volte da problemi...
    Ho sentito da persone affidabili che nei serbatoi degli autobus hanno avuto problemi di separazione dell'emulsione,problemi alle pompe di iniezione eccetera...

    E io mi chiedo:il problema dov'è??perchè rompersi le palle a fare emulsioni spendendo soldi??
    In un motore entrano essenzialmente 2 cose:Combustibile e ARIA!
    Si montano 4 iniettori del tipo dei motori a benzina a poca distanza dalle 4 (o8)valvole d'aspirazione e il gioco è fatto...
    L'unico problema è la corrosione degli iniettori...ma trovando iniettori inossidabili sarebbe tutto molto semplice...

    (nelle F1 ai tempi dei motori turbo-come il 1500 da 1500cv-si usava l'iniezione d'acqua per mantenere il motore pulito e per abbassare le temperature di combustione,per sconigurare la detonazione...)

  7. #7
    Amministratore

    User Info Menu

    Predefinito

    Vi posso confermare anche io che il GECAM se lasciato a rioposo si scinde. Infatti viene usato quasi esclusivamente su autobus di linea che essendo sempre in movimento fanno rimanere stabile la miscela.

    In impianti fissi non si può utilizzare a meno di intrudurre dei miscelatori meccanici. Per lo meno questo è quello che so. A livello chimico gli emulsionanti prima o poi cedono.

    Roy

  8. #8
    Ospite

    Predefinito

    CITAZIONE (dado VRC @ 27/10/2004, 12:10)
    fare emulsioni spendendo soldi??
    In un motore entrano essenzialmente 2 cose:Combustibile e ARIA!
    Si montano 4 iniettori del tipo dei motori a benzina a poca distanza dalle 4 (o8)valvole d'aspirazione e il gioco è fatto...
    L'unico problema è la corrosione degli iniettori...ma trovando iniettori inossidabili sarebbe tutto molto semplice...

    Ottima idea!! Vedi che a volte le cose semplici....

    Immagino che qui però per le case costruttrici forse entra il gioco la "leva" dei costi...ma che ne so. Più seguo questo forum, più ne leggo su InterNet e più mi vengono certi nervi...ma forse è un sentimento comune.

    Ciao,
    Vittorio

  9. #9
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    CITAZIONE (Wyk @ 27/10/2004, 19:49)
    CITAZIONE (dado VRC @ 27/10/2004, 12:10)
    fare emulsioni spendendo soldi??
    In un motore entrano essenzialmente 2 cose:Combustibile e ARIA!
    Si montano 4 iniettori del tipo dei motori a benzina a poca distanza dalle 4 (o8)valvole d'aspirazione e il gioco è fatto...
    L'unico problema è la corrosione degli iniettori...ma trovando iniettori inossidabili sarebbe tutto molto semplice...

    Ottima idea!! Vedi che a volte le cose semplici....

    Immagino che qui però per le case costruttrici forse entra il gioco la "leva" dei costi...ma che ne so. Più seguo questo forum, più ne leggo su InterNet e più mi vengono certi nervi...ma forse è un sentimento comune.

    Ciao,
    Vittorio

    io sono uno che si arrangia...

    Ho comprato la mia punto nel 2001 ed era totalmente originale,non mi soddisfava,l'ho elaborata e poi fumava + di prima...(non solo fumo,c'è anche l'arrosto...difatti viaggia il doppio...)e allora adesso il mio nemico è la fumosità!!!!
    Con l'olio ho ridotto(sono sotto ai livelli originali),volevo provare il gecam ma il mio pompista mi ha detto che è peggio che fare il pieno con la ghiaia...e mi fido(anche perchè è stato lui a dirmi che se uso olio vegetale non cambio + gli iniettori...e lui gli iniettori li vende!!)

    Potrebbe essere interesante costruire un sistema serio di iniezione d'acqua...si trova tutto all'autorecupero!!!

    Solo che ci vogliono soldi e uno che faccia una mappa ad una centralina per iniettare l'acqua solo quando serve...

  10. #10

    User Info Menu

    Predefinito

    ma non si può miscelare al gasolio qualke sostanza igroscopicca per integrare l'acqua?
    mi vengono in mente i glicoli e eteri usati per il liquido dei freni...
    oltretutto per le loro caratteristiche dovrebbero tenere la pompa e gli iniettori
    puliti e lubrificati...
    (cmq li sto già testando e fino ad ora è tutto ok....)

  11. #11
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    tu sei lo stesso belinassu che gira per il forum di ElaborarE??

    Io li sono solo VRC...eheh!

  12. #12

    User Info Menu

    Predefinito

    CITAZIONE (dado VRC @ 15/11/2004, 12:42)
    tu sei lo stesso belinassu che gira per il forum di ElaborarE??

    Io li sono solo VRC...eheh!

    si sono io....
    ciao Davide, immaginavo fossi te...
    (mi sta frullando in testa di provare a farmi un po' di biodiesel, sto raccogliendo info in giro...)

  13. #13
    Ospite

    Predefinito

    Mi giungono voci che il Gecam sia più inquinante degli altri combustibili,
    sia se utilizzato negli autobus, sia se utilizzato per il riscaldamento..
    mi informo e vi faccio sapere.
    Possibile sia vero?
    Ciao

    PS dovrei cambiare la mia vecchia Polo con una macchina Bifuel cosa mi consigliate?

    Grazie grazie Emulsioni? Emulsioni!
    A

  14. #14
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    CITAZIONE (Campagnolo @ 15/11/2004, 18:34)
    Mi giungono voci che il Gecam sia più inquinante degli altri combustibili,
    sia se utilizzato negli autobus, sia se utilizzato per il riscaldamento..
    mi informo e vi faccio sapere.
    Possibile sia vero?
    Ciao

    PS dovrei cambiare la mia vecchia Polo con una macchina Bifuel cosa mi consigliate?

    Grazie grazie Emulsioni? Emulsioni!
    A

    quello che vuoi che non sia ford con impianto a gas...
    Le ford hanno + problemi di altre...

  15. #15
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    CITAZIONE (belinassu @ 15/11/2004, 16:15)
    CITAZIONE (dado VRC @ 15/11/2004, 12:42)
    tu sei lo stesso belinassu che gira per il forum di ElaborarE??

    Io li sono solo VRC...eheh!

    si sono io....
    ciao Davide, immaginavo fossi te...
    (mi sta frullando in testa di provare a farmi un po' di biodiesel, sto raccogliendo info in giro...)

    Su www.journeytoforever.otg c'è un capitolo intero dedicato al farsi il BioDiesel...

    Il problema è:dove trovi il metanolo??

  16. #16

    User Info Menu

    Predefinito

    CITAZIONE (dado VRC @ 17/11/2004, 11:05)
    CITAZIONE (belinassu @ 15/11/2004, 16:15)
    CITAZIONE (dado VRC @ 15/11/2004, 12:42)
    tu sei lo stesso belinassu che gira per il forum di ElaborarE??

    Io li sono solo VRC...eheh!

    si sono io....
    ciao Davide, immaginavo fossi te...
    (mi sta frullando in testa di provare a farmi un po' di biodiesel, sto raccogliendo info in giro...)

    Su www.journeytoforever.otg c'è un capitolo intero dedicato al farsi il BioDiesel...

    Il problema è:dove trovi il metanolo??

    l'ho già visto e rivisto un bel po' per capirci di più...
    io utilizzerei l'etanolo che tra l'altro è più "ecologico"
    il problema diventa "dove lo trovo anidro?" oppure "come ce lo faccio diventare?"

    sto valutando diverse ipotesi...
    cmq se smetto di postare vuol dire che sono saltato in aria.... Emulsioni? Emulsioni!

  17. #17
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    CITAZIONE
    io utilizzerei l'etanolo che tra l'altro è più "ecologico"
    il problema diventa "dove lo trovo anidro?"

    Lo trovi presso qlche negozio di colori ben fornito (eventualmente dietro richiesta) o da qlche Castorama (es. a Torino c'è, a Genova non più, ecc.).
    Si trova 99 o 99,9 gradi (secondo marca).
    Costo da 1,8E/litro a oltre 2E/litro
    ATTENZIONE: tenere ben chiuso; è igroscopico e se lasciato aperto assorbe l'umidità atmosferica scendendo rapidamente di gradazione a 95 ca (limite azeotropico).

    Ciao Emulsioni? Emulsioni!

  18. #18

    User Info Menu

    Predefinito

    CITAZIONE (gattmes @ 17/11/2004, 15:17)
    CITAZIONE
    io utilizzerei l'etanolo che tra l'altro è più "ecologico"
    il problema diventa "dove lo trovo anidro?"

    Lo trovi presso qlche negozio di colori ben fornito (eventualmente dietro richiesta) o da qlche Castorama (es. a Torino c'è, a Genova non più, ecc.).
    Si trova 99 o 99,9 gradi (secondo marca).
    Costo da 1,8E/litro a oltre 2E/litro
    ATTENZIONE: tenere ben chiuso; è igroscopico e se lasciato aperto assorbe l'umidità atmosferica scendendo rapidamente di gradazione a 95 ca (limite azeotropico).

    Ciao Emulsioni? Emulsioni!

    cappero castorama..non ci ho mai guardato...
    ma a genova non c'è più???

  19. #19
    Ospite

    Predefinito

    Ciao a tutti,

    Sto movimentando un po'di uffici clienti delle case automobilistiche riguardo la possibilità di utilizzo del biodiesel sulle loro vetture.
    Ecco la prima risposta della Pegeut:
    """""""""""""""""""""""""""""""""
    Gentile Signor Andrea,

    La ringrazio per l'interesse mostrato al marchio Peugeot.

    Ho ricevuto il Suo messaggio inviato su www.peugeot.it nel quale mi chiede se Peugeot autorizza l'utilizzo del biodiesel.

    La informo che le vetture Peugeot attualmente commercializzate sono costruite per funzionare con carburanti (benzina e gasolio) distribuiti presso i punti di rifornimento delle normali reti di commercio al pubblico.
    L'attestazione che un gasolio con il 30% di diestere sia compatibile con i nostri motori deve essere fatta dal Costruttore, dopo alcuni test di compatibilità e di durata su tutte le parti interessate, pompe incluse.

    Tali test (necessariamente di lunga durata) sono ancora in corso e a nostra conoscenza procedono positivamente, anche se non si può escludere (per meglio adattare l'iniezione a questi carburanti) che alcune modifiche di dettaglio ai materiali di normale impiego si possano rendere necessarie. Ciò vale con una miscela gasolio/diestere (olio di colza) rigorosamente controllata al 30%. Non così con diestere al 100%.

    Ciò significa che l'utilizzo di altri tipi di carburante non è previsto e determina, nel periodo di garanzia, la perdita della stessa.
    Infatti, non essendo ancora completato il ciclo dei collaudi, non possiamo consentire l'utilizzo di carburanti "alternativi" su una vettura costruita e testata con carburanti "normali".

    A presto su www.peugeot.it


    Cordiali Saluti,

    Francesca Francia
    Assistente Clientela
    Centro Contatto Clienti Pronto Peugeot

    Original message:

    Gentili signori, ho recentemente letto che la Pegeut in Francia fornisce un Kit che permette l'utilizzo del Biodiesel in percentuali del 100%. Mi potete confermare o meno la notizia, e fornire, se fosse vera: -il prezzo ed i nuovi modelli su cui si può installare -se la garanzia è estesa in Italia -se sono stati fatti dei test sull'usura dei materiali e sulle emissioni. Sono indeciso se comprare un nuovo modello Pegeut, ed ciò mi spingerebbe fortemente a farlo, così come altre persone da me conosciute. Grazie Mille Andrea XXXX
    """""""""""""""""""""""""""""""""""""
    Emulsioni? Emulsioni! Spero di aver in qualche modo accelerato questi test...


    Per il metanolo io propongo di acquistarlo in qualche distilleria dove fanno la grappa. La testa e la coda del processo contengono alcool metilico, se qualcuno di voi poi sa depurarlo...

    Emulsioni? Emulsioni!
    Ciao
    A
    Emulsioni? Emulsioni! Emulsioni? Emulsioni!

    Edited by Campagnolo - 17/11/2004, 19:02

  20. #20
    Amministratore

    User Info Menu

    Predefinito

    Bel lavoro Andrea!

    E' importante far sentire ai produttori che la gente è interessata ai carburanti più puliti. E, anche se loro sono stati, giustamente, molto prudenti nel darti la risposta, io sono sicuro che una miscela al 30% non ti darà mai alcun problema.

    Invece occhio al metanolo poichè è tossico e comunque ha un potere corrosivo alto, molto maggiore dell'etanolo. Io sconsiglio il suo utilizzo.

    Roy

  21. RAD
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •