Mi Piace! Mi Piace!:  614
NON mi piace! NON mi piace!:  100
Grazie! Grazie!:  124
Pagina 3 di 57 primaprima 12345678910111213141516172353 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 45 a 66 su 1254

Discussione: Di fatto il governo IT dichiara :Emergenza climatica

  1. #45
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito



    Quote Originariamente inviata da Pedalologo Visualizza il messaggio
    ...28GW di solare istallati per la Cina, che poi bisogna vedere quanti ne arrivano alle utenze e di che se fanno...
    diviso 1.5 miliardi di Cinesi = circa 15W a testa istallati ...ottenevano di più pedalando!
    Anno 2014. Adesso sono molto più avanti.
    Comunque che ti devo dire. Meglio che 28GW da carbone...

    Comunque anche io concordo con manfre, ohimè
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  2. #46
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da diezedi Visualizza il messaggio
    Bright scusa.La Cina si investe nelle rinnovabili ma il grosso consumo proviene ancora dalle fossili di cui al pari del vecchio stile USA cerca di fare incetta.Inoltre spero siano realmente quelle ambientali le ragioni politiche del governo cinese e non piuttosto quelle di dare lavoro a tutto il suo popolo prima che anch'esso si alteri per mancata crescita a due cifre????
    Quando ho parlato di "concesso" intendevo che con le economie emergenti si è evitato di spingere perchè passassero subito a soluzioni ambientalmente sostenibili. Ovvio che alla cina mette male andare a dire "non usate più carbone" ed altrettanto ovvio è il motivo per cui quegli stati preferiscono utilizzare tecnologie meno costose seppure più impattanti. Però credo sia giusto che i paesi occidentali inizino a pretendere comportamenti più attenti all'ambiente. So, ovviamente, che USA ed Europa sono diventati giganti ricchi usando carbone e altro, e capisco anche la posizione "come facciamo a chiedere loro di rinunciare se l'abbiamo usato per decenni?". Però so anche che la situazione è molto pericolosa e non credo ci sia molto spazio per la tolleranza verso un inquinamento e un'emissione come quella che, potenzialmente, potrebbero determinare Cina e India insieme nei prossimi anni!
    In questo senso (e SOLO in questo senso!) credo che Trump non abbia tutti i torti dal pretendere impegno anche dai paesi finora esclusi da accordi e impegni. Certo, non credo che la sua posizione sia dettata da altro che non sia la squallida faciloneria yankee dei "red-neck" delle praterie americane. Faciloneria che comunque anche molti in Europa dimostrano, come è facilmente apprezzabile anche da alcuni interventi in questa discussione!

    P.S. Si concordo sul fatto che dobbiamo essere NOI a indicare loro la strada con l'esempio! Ma proprio per questo ritengo del tutto velleitario ed utopistico pensare di andare ora a dirgli "abbiamo deciso che ora decresciamo!". E' grottesco detto da chi, ai loro occhi, nuota nell'abbondanza da sempre. OVVIAMENTE pretenderanno perlomeno di arrivare al nostro livello di benessere. Ed altrettanto OVVIAMENTE non si convertirebbero alla stagnazione nemmeno se vedessero gli americani tornare a dorso di mulo!
    Quello che si può e deve fare, senza scadere nell'utopia ridicola, è indicare le soluzioni tecnologicamente fattibili per avere produzioni davvero rinnovabili al 100%. Già chiudere tutte le imprese inquinanti qui per trasferirle nei paesi in via di sviluppo a mio parere non è stata sta gran furbata. Nè dal punto di vista economico nè da quello ambientale. O si decide che si può fare a meno dei prodotti chimici, industriali, ecc. (e sinceramente nessuno ha mai capito come fare senza tornare al carro col mulo) o sarà inevitabile che il costo ambientale sarà pesante.
    Ultima modifica di BrightingEyes; 08-11-2019 a 18:02
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  3. #47
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da WuWei Visualizza il messaggio
    Terdit3 devi contestualizzare al tema trattato ma se proprio ci tieni eccoti un fiume nel deserto. Qui sono ben evidenti i segni dell'erosione
    Rio Colorado, Arizona.
    In effetti le due immagini di fiumi che hai postato sono molto diverse, ma agli effetti pratici quasi uguali
    Per essere utile l’acqua deve essere disponibile per un periodo adeguato e accessibile.
    Nel caso del fiumiciattolo probabilmente l’acqua sarà abbondante, forse pericolosa, ma per un periodo troppo breve o sbagliato.
    Nel caso del Colorado, almeno fino ad un secolo fa, l’acqua era presente in modo ragionevolmente utile, ma di difficile accesso.
    In entrambi i casi uguale risultato: deserto nei dintorni.
    Non voglio fare la figura del vecchio saggio, ma ho assistito ad una serie di allarmi di tutti i tipi per la maggior parte farlocchi per cui sono poco sensibile a quelli attuali
    Anche perché i tasti veramente seri non vengono neanche sfiorati.
    Siccità?
    La temperatura media mondiale pare sia aumentata un pochino. Prendiamolo per buono. Un aumento della temperatura dovrebbe comportare un aumento di evaporazione dell’acqua presente in superficie. Questa è fisica. Quindi o c’è una maggior quantità di precipitazioni o una maggior copertura nuvolosa.
    Se vogliamo essere per forza catastrofisti possiamo dire che piove sul bagnato. In ogni caso si tratta di scostamenti percentuali di poche unità. Quale sia l’ipotesi più accreditata non lo so.
    Quello che so per certo è che quando ho imparato a leggere sulla Terra c’erano 2,5 miliardi di persone, ora siamo a 7.7 miliardi. Più che triplicati. Tutte le previsioni sballate per difetto. Nessuno dice nulla?. Tutti a correre dietro a frazioni di grado centigrado.
    Non solo gli utilizzatori del pianeta sono triplicati, ma anche le loro esigenze pro capite sono almeno raddoppiate. Qualcuno che dica chiaramente che avere 10 figli non vuol dire essere dei ca..uti, ma dei ca..oni.
    NO?
    Forse non ho contestualizzato, ma mi andava di sfogarmi
    Ogni problema complesso ha una soluzione semplice. Ma è sbagliata
    Quando gli dei sono adirati contro un popolo mandano un filosofo a governarlo

  4. #48
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da WuWei Visualizza il messaggio
    Anno 2014. Adesso sono molto più avanti.
    Comunque che ti devo dire. Meglio che 28GW da carbone...

    Comunque anche io concordo con manfre, ohimè
    ..i pannelli solari li faranno con l' energia del carbone e li venderanno a tutto il mondo o ci sperano...

  5. #49
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    I dati sono un pò diversi ,https://www.irena.org/-/media/Files/...stics_2019.pdfl le energie rinnovabili hanno ancora molto da progredire ....http://www.eeenergia.org/wp-content/...EVOLUZIONE.pdf.Ma secondo me sono le energie mentali umane che devono fare il salto e li troveranno le forze per far migliorare l essere umano.Cè un altro mondo là.Io credo migliore. .......Eppure VOGLIAMO la BeltRoad sia per terra che per mare.Vorremmo TUTTO E IMMEDIATAMENTE .Sbaglio???
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  6. #50
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Tersite, mi pare di leggere tra le righe che non concordi sul pericolo o l'esistenza cambio climatico causato dalle attività umane.

    Ti faccio riflettere su un particolare.
    Dei 2 grafici qui sotto l'uno è quello ufficiale dei climatologi l'altro è preso da uno dei tanti siti negazionisti.
    Considera solo CO2 e temperatura. Il terzo dei 2 grafici non conta in questo confronto.


    Secondo te quale è reale e quale ritoccato per dimostrare il falso?l
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  7. #51
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Pedalologo Visualizza il messaggio
    ..i pannelli solari li faranno con l' energia del carbone e li venderanno a tutto il mondo o ci sperano...
    È esattamente così che stanno già facendo,per fortuna con i 25 anni di vita dei moduli lo spreco è ampiamente EROEI ..cizzato.Però,purtroppo,non vedo grandi progressi nella produzione di moduli a bassissimo impatto ambientale per costruirli.Tutto è focalizzato sul costo economico e sulla resa.Ma se non troviamo il modo di produrli nella fabbrica sotto casa quando i prezzi delle fossili si rialzeranno anche le rinnovabili costeranno di più. Anche questo intendo come energia sviluppata dalla mente umana.
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  8. #52
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    A me sembra che questi dati farlocchi siano fatti da gente che sta seduta tutto il giorno dietro una scrivania , ma non va mai a verificare di persona i fatti che espone .

    Aver fatto dei grafici dove si mostra la Sicilia orientale di colore rosso a sud dell'Etna è semplicemente ridicolo, come se fosse desertificata .

    Ma chi è questo cretino?

    Questa zona è la zona più ricca di sorgenti di acqua , infatti è zona a più ampia produzione agricola dell'isola , nella cosiddetta piana di Catania .

    Semmai forse è quasi raddoppiata la richiesta di acqua , grazie allo aumento degli insediamenti agricoli, turistici , industriali ed urbanistici .
    Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

  9. #53
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da WuWei Visualizza il messaggio
    Tersite, mi pare di leggere tra le righe che non concordi sul pericolo o l'esistenza cambio climatico causato dalle attività umane.
    Non ho nessuna difficoltà ad ammettere che se tagliamo foreste per fare strade o conglomerati urbani, se continuiamo a bruciare fossili di varia provenienza (quando arriveremo agli scisti bituminosi sarà anche peggio) la percentuale di CO2 presente in atmosfera aumenta. Meno evidente la correlazione, o la sua entità, con il riscaldamento globale, che pure è innegabile, anche se sono discutibili i valori.
    Il pianeta si è riscaldato spesso anche senza il nostro aiuto.
    Il problema è nei numeri. Se nei prossimi anni in Cina installano 100GW di solare e nel frattempo la popolazione cinese cresce di 100 milioni i nuovi nati avranno a disposizione 1 KW (largamente insufficienti) e tutti gli altri si attaccano al tram. Oppure supponiamo di dividerli fra la popolazione che ci sarà. ovvero 65 W a persona. Buoni per una birra?
    Se non si controlla la demografia tutte le soluzioni allontanano solo il crollo finale. Neanche il nucleare a fissione servirà a qualcosa
    Ogni problema complesso ha una soluzione semplice. Ma è sbagliata
    Quando gli dei sono adirati contro un popolo mandano un filosofo a governarlo

  10. #54
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    ..io su questo grafico interattivo davvero molto sintetico bello e semplice da leggere comprese le tendenze, invece che
    in tonnellate di CO2 procapite mi piace leggerlo in tonnellate di carbonio
    Indicatori di sviluppo mondiale
    -
    Google Public Data Explorer



    essendo massa atomica carbonio circa 12 e ossigeno circa 16 viente che in una data quantità in Kg di CO2
    ci stanno 12/(12+16+16)= 0,27 ==>27% di Kg di carbonio


    pertanto dai dati sul grafico sul grafico
    mi viene circa..


    4000Kg di CARBONIO procapite annuo negli Stati Uniti
    1500Kg di CARBONIO procapite annuo di carbonio in Europa
    250Kg di CARBONIO procapite anno nel terzo mondo

  11. #55
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da WuWei Visualizza il messaggio
    , Licata è stata inserita fra i 20 comuni …………..; in essa il fenomeno della desertificazione è percepito "visivamente" dalla popolazione per via del forte impatto locale che si traduce principalmente in un progressivo declino delle attività economiche, nella carenza o inadeguato sviluppo di nuove attività produttive, nella diminuzione della popolazione residente."
    .
    Bisogna ricordare che Licata aveva avuto uno sviluppo urbanistico molto consistente 20 anni fa quando le amministrazioni ed i politici dell'epoca avevano detto alla gente che in mancanza di un piano urbanistico regolatore , colpevoli comuni provincia e regione, potevano costruire abusivamente tanto poi sarebbero state sanate .

    La gente ha costruito , si è impegnata con mutui prestiti e quant'altro aveva, con tutte le proprie risorse economiche .

    Poi arriva anche un sindaco ,contro l'amministrazione precedente , che dopo essere stato eletto si dichiara apertamente contro gli abusivi causando anche la demolizione delle case , dopo che la gente vi aveva speso tutti i propri guadagni , rovinando e portando sul lastrico intere famiglie che si legavano con le catene davanti al cancello per evitare la demolizione .

    forte impatto locale che si traduce principalmente in un progressivo declino delle attività economiche

    OVVIO come dissi sopra bloccando l'edilizia cosa ci si può aspettare ?

    nella carenza o inadeguato sviluppo di nuove attività produttive,

    OVVIO chi farebbe nuove attività produttive in questa situazione se ti distruggono quello che hai costruito in una vita di lavoro ?

    nella diminuzione della popolazione residente."


    Ovvio, la gente scappa via, se ne va in Germania a lavorare e non torna più nel suo paese che lo portato alla rovina .

    Come si disse una volta il pesce puzza dalla testa .
    Non è il riscaldamento globale o la desertificazione che fa scappare la gente , ma la politica sbagliata , mancanza di strade autostarde e leggi chiare che consentono lo sviluppo .

    Se lo sviluppo non viene consentito e la gente scappa, non diciamo che è colpa del clima …
    Nonostante tutto quella zona ha avuto un incremento turistico , ma mancano le infrastrutture ed alberghi decenti , ma la gente si adatta e nascono B& B .
    Che io ricordi vi sono molti buoni ristoranti o trattorie locali dove si mangia buon pesce fresco .

    Ecco una panineria a Licata in onore dei politici dell'epoca :

    Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

  12. #56
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da tersite3 Visualizza il messaggio
    Non ho nessuna difficoltà ad ammettere che se tagliamo foreste per fare strade o conglomerati urbani, se continuiamo a bruciare fossili di varia provenienza (quando arriveremo agli scisti bituminosi sarà anche peggio) la percentuale di CO2 presente in atmosfera aumenta. Meno evidente la correlazione, o la sua entità, con il riscaldamento globale, che pure è innegabile, anche se sono discutibili i valori.
    La correlazione tra CO2 e temperatura non è mica una teoria campata in aria. A dimostrarlo ci sono i grafici che ho inserito e soprattutto il 99% degli scienziati.
    D'altronde non è che sia un invenzione recente. Già nel lontano 1895 il fisico Arrhenius, seppur in via teorica, sosteneva la correlazione diretta.
    Svante Arrhenius

    Il pianeta si è riscaldato spesso anche senza il nostro aiuto.
    Il problema è nei numeri. Se nei prossimi anni in Cina installano 100GW di solare e nel frattempo la popolazione cinese cresce di 100 milioni i nuovi nati avranno a disposizione 1 KW (largamente insufficienti) e tutti gli altri si attaccano al tram. Oppure supponiamo di dividerli fra la popolazione che ci sarà. ovvero 65 W a persona. Buoni per una birra?
    Se non si controlla la demografia tutte le soluzioni allontanano solo il crollo finale. Neanche il nucleare a fissione servirà a qualcosa
    Il pianeta di scalda e raffredda ciclicamente in modo naturale (osserva di nuovo i grafici). Preoccupa però immissione fuori controllo di CO2 da parte dell'uomo che evidentemente porterà ad esito imprevedibili e sicuramente non gradevoli per via dello scompenso rispetto ai suddetti cicli naturali.
    Ma quindi tu stai dicendo che è tutta colpa della Cina?
    La Cina da qualche decennio si è solo adatta al sistema economico e sociale imposto al mondo dall'Occidente...
    Quindi se ad immettere CO2 e inquinanti sono i paesi occidentali tutto bene, se lo fa anche la Cina allora la CO2 con gli occhi a mandorla crea disastri... Mah...
    Ah già, la crescita demografica. La Cina ha un tasso invariato. Anzi, negli ultimi anni è pure in calo.
    Cina, rallenta anche la crescita demografica: ai minimi dal 1980 - Tgcom24
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  13. #57
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    La correlazione tra CO2 e temperatura non è mica una teoria campata in aria.
    Temperatura e CO2 son due dati correlati entro una ragionevole variabilità. Aumenta CO2 e quindi la temperatura. In assenza di altri fattori possono succedere due scenari
    1 l’aumento di temperatura favorisce l’aumento di CO2 (degassamento degli oceani, incendi boschivi, desertificazione)
    2 L’aumento di temperatura favorisce l’attività foto sintetica con riduzione a breve dell’incremento.
    Se lo scenario 1 fosse prevalente saremmo già nelle condizioni di Venere ovvero una pentola a pressione.
    Se lo scenario 2 non fosse disturbato si avrebbe una piccola variazione dei dati attorno ad un valore costante (variazione anche relativamente rapida)
    Evidentemente non è così. Qualcosa interferisce con una certa regolarità. Ci sono numerose ipotesi sull’elemento disturbatore. Attualmente si è aggiunta anche l’attività umana. Quanto sia rilevante non lo so, ma sospetto importante soprattutto per altri motivi.
    Ma quindi tu stai dicendo che è tutta colpa della Cina?
    La Cina è solo un soggetto del fenomeno e neanche il più rilevante; l’India è messa peggio, ma per qualche motivo è meno alla ribalta.
    Ogni problema complesso ha una soluzione semplice. Ma è sbagliata
    Quando gli dei sono adirati contro un popolo mandano un filosofo a governarlo

  14. #58
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da WuWei Visualizza il messaggio
    La correlazione tra CO2 e temperatura non è mica una teoria campata in aria. A dimostrarlo ci sono i grafici che ho inserito e soprattutto il 99% degli scienziati.
    D'altronde non è che sia un invenzione recente. Già nel lontano 1895 il fisico Arrhenius, seppur in via teorica, sosteneva la correlazione diretta.
    Svante Arrhenius


    Il pianeta di scalda e raffredda ciclicamente in modo naturale (osserva di nuovo i grafici). Preoccupa però immissione fuori controllo di CO2 da parte dell'uomo che evidentemente porterà ad esito imprevedibili e sicuramente non gradevoli per via dello scompenso rispetto ai suddetti cicli naturali......
    ..io mi appello all' esempio di una fibra ottica che con poche impurità muta le sue caratteristiche, similmente penso succeda nell' atmosfera, per l' assorbimento delle differenti frequenze d' onda, oltretutto disponendosi gli inquinanti per strati,
    tanto polveri che gas... e non dimentichiamoci fumi e vapori!

    Un bel po d' indicatori sembrano segnare male e a mio vedere anche il colpo d' occhio...
    il proverbio diceva.. "Per i Santi la brinata è per i campi" .. forse una volta e sta cambiando di tutto!
    Remote Sensing Systems

  15. #59
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da tersite3 Visualizza il messaggio
    2 L’aumento di temperatura favorisce l’attività foto sintetica con riduzione a breve dell’incremento.
    Già. Peccato che la deforestazione e l'urbanizzazione eliminano il soggetto della fotosintesi: gli alberi.
    La Cina è solo un soggetto del fenomeno e neanche il più rilevante; l’India è messa peggio, ma per qualche motivo è meno alla ribalta.
    Eppure anche il tasso di crescita demografica in India è stabile da decenni

    In compenso cala visibilmente il numero di figli per donna.
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  16. #60
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da WuWei Visualizza il messaggio
    Già. Peccato che la deforestazione e l'urbanizzazione eliminano il soggetto della fotosintesi: gli alberi.

    .....

    ...c' è anche quest' altro fatto da tenere conto per il clima.. i più ripulitori dell' atmosfera si dicono gli alberi,
    ma questi si accrescono qui da metà primavera fino all' estate.. poi iniziano a perdere le foglie e
    ad addormentarsi compresi i sempreverdi che vanno un po come in letargo... mentre il ricircolo dell' aria
    sul pianeta non è più lo stesso di molti anni fa,
    e le foresti equatoriali quelle davvero sempre verdi le stanno pian piano distruggendo..


    ..e per la circolazione dei mari e la riserva termica nei ghiacciai non va meglio..
    da me non ci sono ghiacciai ma moltissime piccole sorgenti che mi ricordavo da ragazzo sono del tutto sparite,
    seccate! ..che mi ricordo ancora, è la migrazione di molte specie di uccelli, non più la stessa, diventando
    più stanziali specie che migravano.. non parliamo poi per quanto succede per le erbe infestanti, per gli insetti
    e per le muffe e per le specie animali dipendenti nella riproduzione da un clima più mite, oltre che per la globalizzazione... compreso l' uomo..?


    ..che poi come nei migliori film dell' orrore un giorno forse saranno le erbe a sterminarci tutti
    A Milano la pianta giapponese che aggredisce gli edifici - Corriere.it
    ..io avrei preferito i fagioli giganti

  17. #61
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Eppure anche il tasso di crescita demografica in India è stabile da decenni
    Non è una notizia confortante.
    Immagina di essere alla guida del tuo ferrarino con l’acceleratore a tavoletta, ti accorgi di aver raggiunto velocità pericolose che fai: ti accontenti di non poter accelerare ulteriormente, molli un pelino o molli del tutto ed eventualmente freni?

    Più tardi deciderai di mollare, perché qualcosa ti farà smettere, peggio sarà
    Matematicamente l’esempio non è perfetto, ma basta per rendere l’idea
    Ogni problema complesso ha una soluzione semplice. Ma è sbagliata
    Quando gli dei sono adirati contro un popolo mandano un filosofo a governarlo

  18. #62
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quindi cosa proponi?
    Sterilizzazione di massa?
    Bomba atomica?
    Misure malthusiane?
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  19. #63
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  20. #64
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Il governo con il pretesto dei cambiamenti climatici massacra di tasse la popolazione, tasse che servono per pagare le pensioni baby di 14 anni 6 mesi ed 1 giorno, per pagare 30 mila guardie forestali là in sicilia le quali di nascosto incendiano i boschi per fare vedere che le guardie forestali sono utili, pagare le rendite dei creditori dello Stato.

    Il nocciolo della questione non è la plastica ma il foglio di carta.

    Per fare un foglio necessita un fiore... anzi no, necessita un albero da segare.

    Gli alberi rompono la molecola di CO2 allo scopo di produrre zucchero che noi mangiamo e anche per produrre ossigeno che noi respiriamo.
    La CO2 è la MAGGIORE causa che provoca surriscaldamento globale e quindi cambiamenti climatici.

    La via più semplice ed efficace per contrastare i cambiamenti climatici è non segare alberi quindi tassare un foglio di carta 10 euro.

    La tassazione andrebbe fatta a monte il che significa che la guardia di finanza va al porto marittimo e aspetta la GIGANTESCA nave mercantile che sta trasportando tantissimi fogli di carta, quindi aplica l'enorme tassa (in quel caso dazi).
    A monte significa anche che la guardia di finanza controlla cosa fa il boscaiolo, perché il boscaiolo potrebbe di contrabbando produrre fogli di carta e fare contrabbando.
    --------------------------------
    Ovvio che a questo progetto di risanamento del clima, i dirigenti del Vaticano si opporrebbero.
    Si opporrebbero perché vogliono mantenere il più possibile un ambiente medioevale.

    Medioevale significa fare le panchine che stanno dentro una chiesa di legno anziché leggerissima fibra di carbonio.

    Medioevale significa fare le strutture murarie delle chiese in materiale pesantissimo che quasi le pietre sprofondano sotto terra, anziché fare chiese prefabbricate in plastica o alluminio, chiese smontabili modulari e leggerissime.

    Medioevale significa continuare a produrre bibbie cartacee anziché usare chiavette USB o cloud.
    Insomma... Contrastare i cambiamenti climatici è un fatto culturale.

    o si impara a costruire chiese con le stesse tecnologie dell'aereo 747 oppure si continua a d andare avanti con le cose medioevali, cioè pietre, calce, mattoni, marmo e legno per le panche.
    i peggiori nemici del fotovoltaico sono gli speculatori edilizi perché costruiscono alveari di 15 piani anziché case di zero piani.

  21. #65
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Non credo proprio che sia come tu scrivi.Plastica o addirittura fibra di carbonio al posto del legno.No Buono.Ma quante chiese stanno costruendo?Poi ma in PRIMIS non credo proprio che abbiano bisogno di questa "scusa" per mettere tasse.Anzi se le cose fossero fatte veramente come si deve le uscite statali dovrebbero scendere.Purtroppo dovremmo essere TUTTI degli umili ma coraggiossimi Sankara per fare questa virata e non aspettare compiacentemente la pappa avvelenata che il capitale accumulato ci fa sorbire OGNI giorno.BE se riusciamo a dimostrare che andando a " dorso di mulo" si sta fondamentalmente meglio perché altri non dovrebbero seguire l esempio?
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  22. #66
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    ..Facciamo questa ipotesi.. ..in Italia ci sono 10E6 ettari di bosco e 60E6 abitanti, ossia per ogni abitante toccherebbe 1/6 di ettaro di bosco
    = 10000/6=1666 metri quadrati di bosco
    ...arrotondiamo a circa 2000 metri quadrati a testa


    ..dal grafico su google mettiamo che un italiano consumi 1500Kg di carbonio a testa annui, derivabili da
    "legno combustibile fossile"...


    ..facciamo una serra e mettiamo dentro la persona con 2000 metri quadrati di foresta, foresta che in 25 anni produrrebbe
    mediamente 200 quintali di legname = 20000Kg di legname, dei quali mettiamo che per 1/4 siano carbonio = 20000*1/4 = 5000Kg
    in 25 anni... assorbendo dunque tale quantità di carbonio dall' anidride carbonica ritrasformata in ossigeno...


    ..ma il nostro omino ne avrebbe consumato 25*1500= 37500Kg contro i 5000 recuperati dal tronco delle piante
    ..allora dopo non molto l' omino morirà consumando tutto l' ossigeno nella serra!
    ..che dunque per renderla sostenibile ci vanno aggiunte altre "cosette" o consumare
    molto meno carbonio fossile...


    ..cosa ci mettereste o ci togliereste ancora in una serra (possibili pro-capite) per renderla sostenibili o no ..in grandi linee...?

  23. RAD
Pagina 3 di 57 primaprima 12345678910111213141516172353 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Emergenza cinghiali
    Da Franco52 nel forum AGRICOLTURA E ALIMENTAZIONE
    Risposte: 20
    Ultimo messaggio: 02-10-2015, 21:11
  2. Comando di emergenza
    Da Falcos nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 14-12-2010, 08:40
  3. Ma le lampade d'emergenza
    Da diego_83 nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 10-02-2010, 17:01
  4. Berlusconi si dichiara contro l'eolico
    Da Macchiarella nel forum EOLICO
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 28-02-2008, 18:25
  5. emergenza casa!!!
    Da nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 29-03-2007, 23:02

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •