Mi Piace! Mi Piace!:  584
NON mi piace! NON mi piace!:  174
Grazie! Grazie!:  131
Pagina 30 di 59 primaprima ... 10161718192021222324252627282930313233343536373839404142434450 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 639 a 660 su 1295

Discussione: Covid-19 Evoluzione e info

  1. #639
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito



    Sentiamo cosa ne pensano nll e mr.hyde

    Coronavirus, il segretario dei medici di famiglia di Bergamo: “Troppi malati lasciati a casa. Non c’è più la sanità pubblica”
    Mirko Tassinari: «Solo qui 100 mila contagiati». Una bombola di ossigeno dura in media 12-24 ore. Poi bisogna cambiarla, ma l’Asl non lo fa deve vedersela il paziente. È una caccia al tesoro, i parenti dopo 20 tentativi nelle farmacie magari la trovano»

    Io sono solo un medico di base e non un professorone – dice Mirko Tassinari, segretario dei medici di famiglia in provincia di Bergamo – ma so che i numeri ufficiali non sono credibili. Si fanno tamponi solo ai ricoverati, ma qui stimiamo 100 mila positivi non censiti su 1 milione di abitanti».

    Il calo dei ricoveri non è un buon segnale?
    «Calano perché non c’è più posto in ospedale. Talvolta non si ricovera più nemmeno con 85 di saturazione. Gestiamo a domicilio situazioni che due mesi fa avremmo ricoverato alla velocità della luce. Altrimenti non avremmo 1200 pazienti in ossigenoterapia domiciliare».

    Cosa cambia?
    «A casa non c’è la stessa assistenza, né diagnostica né farmacologica. In ospedale hai più possibilità di cura».

    Quanto dura una bombola di ossigeno?

    «In media dalle 12 alle 24 ore».
    E poi?
    «Bisogna cambiarla».

    Provvede la Asl?
    «No, deve vedersela il paziente».

    Come?
    «E’ una caccia al tesoro. Chi ha parenti, li manda in giro nelle farmacie. Dieci, venti tentativi. Poi magari una la trovi».

    E se non la trovi?
    «Da una settimana ci hanno dato la possibilità di fornire ossigeno liquido, ma è contingentato».

    Che cosa suggerite ai vostri assistiti?
    «Di munirsi di un saturimetro. Avevamo detto alla Regione di darlo con l’ossigeno, ma niente».

    E quindi?
    «Chi l’ha comprato sul web, chi in farmacia, chi se lo fa prestare dal vicino di casa. Ci si arrangia».

    E’ un sistema giusto?
    «Non è più un sistema sanitario universalistico e uguale per tutti».

    Lei ha pazienti in queste condizioni?
    «Un centinaio di pazienti malati su 1500. Cinque a casa con l’ossigeno, una decina di polmoniti monitorate per telefono».

    Niente visite a domicilio?
    «Ho smesso quando mi sono ammalato anch’io, uno dei primi medici di Bergamo positivi».

    Com’è andata?
    «All’inizio di marzo, con tosse febbre e forte astenia, ho chiesto il tampone. Me l’hanno fatto il 10 e dato l’esito il 15. Ora lavoro da casa, dodici ore al giorno sabato e domenica compresi».

    Quanti sono i medici di base ammalati a Bergamo?
    «Su 600 medici di famiglia ce ne sono 145 ammalati, di cui 5 morti. L’ultimo, Michele, due giorni fa. Non avrei mai pensato di dover aggiornare una lista di colleghi morti. Mandati a morire sul lavoro. E’ una strage di Stato».

    Che cosa non ha funzionato?
    «Per un mese tutti gli sforzi si sono concentrati sulla moltiplicazione dei posti ospedalieri in rianimazione. Il territorio è stato trascurato. Questo è il risultato».

    Non bisognava ampliare gli ospedali?
    «Certo, era indispensabile. Ma gli ospedali non sono la prima linea. In questi giorni i medici di base lombardi ricevono 500 mila telefonate al giorno. Noi siamo la prima linea. Eppure ci hanno mandati incontro allo tsunami a mani nude».

    In che senso?
    «Non sono stati fatti i tamponi al personale sanitario. Molti di noi hanno l’impressione di aver contribuito alla diffusione del virus, da asintomatici. Io ho avuto madre e moglie a casa con l’ossigeno».

    Avete avuto i dispositivi di protezione?
    «Pochi e tardi. Niente tute, visiere, sovrascarpe. Dopo un mese venti mascherine chirurgiche, alcuni pacchi di guanti, un saturimetro che non ci serve. E una settimana fa sei mascherine filtranti».

    Quanto durano?
    «In teoria quattro ore di servizio. Per farle durare di più mettiamo sopra le mascherine chirurgiche».

    Funzionano le unità speciali per le visite a domicilio, istituite dalla Regione una settimana fa?
    «Dovrebbe esserci una postazione con due medici ogni 50 mila abitanti, quindi in provincia di Bergamo 20. Invece al momento ce ne sono sei».

    Quante visite riescono a fare sei postazioni?
    «Al massimo 60 visite al giorno su 1 milione di abitanti e almeno 100 mila ammalati. Ne servirebbero almeno cinque volte tante».

    Qual è il problema?
    «Mancano medici e dispositivi di protezione. Ci siamo impuntati: non stiamo a casa noi per mandare a morire i neolaureati».

    Ne avete parlato con la Regione, con la Asl?
    «Raramente la nostra opinione è stata richiesta. Peccato, a fine febbraio avevamo capito che la situazione era fuori controllo».

    Non c’è un coordinamento?
    «In due mesi ci sono stati un paio di incontri ufficiali. L’ultimo il 5 marzo».

    La sua voce sembra avvilita ma non rabbiosa. Perché?
    «Che senso avrebbe ora mettersi a urlare contro i nostri carnefici? Siamo medici, dobbiamo cercare di salvare quante più vite è possibile».

    Coronavirus, il segretario dei medici di famiglia di Bergamo: “Troppi malati lasciati a casa. Non c’e piu la sanita pubblica” - La Stampa - Ultime notizie di cronaca e news dall'Italia e dal mondo
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  2. #640
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Se solo a bergamo provincia si stimano 288000 positivi il 25% degli abitanti, se dovessimo fare tamponi paese per paese dovremmo riaprire prima di altri e come una guerra si inizierà a fare la conta dei morti, oppure se preferiscono stiamo chiusi in casa ad aspettare che lo stato veda(forse ceco?). Se ripartisse almeno questo 25% che può farlo non penso sia male, potrebbe aiutare gli altri non credete? Questo non vedere cosa succede realmente e' quel valore che fa la differenza dei morti in italia e in germania? I tedeschi vengono assistiti dall'inizio della malattia e non da un passo alla fossa,vengono curati come malati e non come appestati da tener lontano dagli ospedali.
    Nel mio paese quasi tutti i dottori di base positivi e ricoverati perche' non avevano mezzi di protezione
    Ultima modifica di teoria del tutto; 01-04-2020 a 10:13

  3. #641
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da spider61 Visualizza il messaggio
    Stavo pensando a voi partite iva , ma avete sempre il prelievo dell'80% del previsto a novembre?
    L'acconto irpef e iva è del 98% mentre quello irap è del 100%!!!
    Non ho mai capito perchè poi lo chiamano "acconto", non era più corretto chiamarla estorsione legalizzata?.....

    In pratica paghi in anticipo per un ipotetico reddito dell'anno successivo pari a quello dell'anno precedente, se poi avrai un reddito superiore pagherai la differenza; se invece sarà inferiore farai la compensazione.
    Siamo alla tassazione preventiva futuristica, una "genialata"!!!
    Ultima modifica di renatomeloni; 01-04-2020 a 11:05 Motivo: in anticipo
    Il dono della fantasia è stato per me più importante della mia capacità di assimilare conoscenze (A.Einstein)

  4. #642
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    E poi si vantano di scrivere che vi scadenzano le tasse più avanti ma se per quest'anno le avete già pagate e non verrà certo fatto lo stesso fatturato per la maggior parte delle imprese ...... Le uniche a livello industriale ,che sono in momento d'oro sono quelle che producono alimentari , prodotti chimici e pochi altri....

  5. #643
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da spider61 Visualizza il messaggio
    Le uniche a livello industriale ,che sono in momento d'oro sono quelle che producono alimentari , prodotti chimici e pochi altri....
    Attento Spider non è così purtroppo. Anche le aziende alimentari subiranno il colpo ne più ne meno di tutte le altre.
    In una crisi come questa ci saranno molti cambiamenti e saranno devastanti, chi più chi meno certo, ma sarà per TUTTI i settori, ahimè!!
    Il dono della fantasia è stato per me più importante della mia capacità di assimilare conoscenze (A.Einstein)

  6. #644
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    ...PIU' SOLDI PER TUTTI! (??????) ..io almeno un grazie ai risparmiatori ce lo metterei! la politica non caccia ne può cacciare una lira..un euro..
    ... va bene che nemmeno a Cesare quello che è di Cesare si sia mai riusciti a dare... però dai una medaglietta per chi si ritroverà con metà e forse meno del potere di acquisto attuale ...un benemeritino insomma!

    [Io resto dell' idea che i governi potrebbero risparmiare di più facendoci stampare la moneta direttamente a casa nostra, senza bisogno di uscire anche per evitare il contagio.. che un bel redditone di superemergenza me lo farei anche per recuperare, la mia di economie!]

  7. #645
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    ..è proprio fresca fresca di TV che grazie ed esserci ammalati di più dei Cinesi avremmo una immunità maggiore alla loro, che hanno chiuso al virus, e che forse uguale non la potranno assumere nemmeno col vaccino...

    ..cos' è un concettino di superiorità acquisita grazie al sacrificio di una parte però la più vulnerabile al virussino..
    similissimo lo dicevamo già qui un po di post fa tanto per dire temendo...

  8. #646
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da renatomeloni Visualizza il messaggio
    se invece sarà inferiore farai la compensazione.
    Siamo alla tassazione preventiva futuristica, una "genialata"!!!
    Il bello è che se prevedi un reddito inferiore e sbagli... PAGHI PURE una sanzione!! Ecchè... pensavi di "fregargli" qualcosa aggratis?
    Comunque segnalo a tutti gli esperti del condominio che già si sollazzano del "tanto evadete" che questa suprema genialata che, molti non ricorderanno, ma è stata di fatto IMPOSTA dai sindacati (ecchè... un povero dipendente è costretto a pagare subito... e tu "lucri" pagando l'anno dopo??) in realtà ora si trasformerà in un poderoso boomerang in quanto di fatto si AZZERA così l'intera contribuzione fiscale delle aziende per quest'anno! Per la parte contributiva invece si azzera solo se i dipendenti restano in cassa integrazione o se vengono licenziati. Ma sia in un caso che nell'altro... deve intervenire il fisco!
    Insomma i genii si sono inventati un sistema che praticamente correva sul filo del rasoio fra il raccattare tutto il possibile ovunque e il lesinare sui pagamenti ed ora si ritrovano un clamoroso buco nelle entrate (almeno 200 miliardi si mormora...) proprio nel momento in cui l'INPS dovrebbe praticamente raddoppiare gli esborsi! Senza alcuna cifra messa a fondo di garanzia!!
    Io SO GIA' che non verserò una lira bucata in tutto l'anno (ho già versato l'anno scorso ed è già grasso che cola se non lo richiedo inidetro!) e del tutto legalmente (se è un acconto... dimostrami tu che non posso fare l'acconto su una perdita, quindi andare semmai a credito d'imposta!)
    Ripeto che sono davvero curioso di vedere come ne usciranno stavolta! O la BCE davvero si mette la mano sulla coscienza e tedeschi ed olandesi si commuovono alle moine di Conte e gigetto... o sarà veramente da piangere! E piangeranno in molti! Non solo fra gli autonomi.
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  9. #647
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    BE ma se rimani a credito , neanche nel 2021 prenderanno niente porterai tutto in detrazione no ?

    Ce ne saranno delle belle soprattutto sulle detrazioni decennali per i lavori svolti

    Ma io qui direi di continuare solo sulla malattia , e gli aspetti economici di disucterli nell'altra?

    Ma nessuno ha commentato i miei interventi al #635 e #637

  10. #648
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da experimentator Visualizza il messaggio
    Si vedremo a fine anno le statistiche cosa diranno .
    Questa è un'ottima idea! Aspetterei prima di trarre granitiche conclusioni!
    Quote Originariamente inviata da experimentator Visualizza il messaggio
    Ovvio mi pare dire che molte persone muoiono in casa senza aver fatto nessun tampone , ma questo non esclude che la causa mortis scatenante sia stata una polmonite covid generata .
    Non lo esclude, ma nemmeno lo certifica. Come ogni medico sa spesso queste persone sono in una condizione di equilibrio delicatissima. In una situazione normale ovviamente sarebbero prese, caricate, portate in corsia o TI e dopo 24 ore si chiederebbe ai famigliari il permesso di staccare la spina. Oggi, nell'emergenza, c'è altro a cui pensare che sprecare tempo per soccorrere persone ormai condannate.
    Quote Originariamente inviata da experimentator Visualizza il messaggio
    Ma nessun medico metterà nel certificato di morte da covid senza aver fatto il tampone , verrebbe radiato dall'albo dei medici vista la dittatura sanitaria esistente in Italia. Ci metterà arresto cardiocircolatorio ecc.
    Comunque è una fortuna per chi muore in casa almeno lo mettono in tomba , non lo bruciano almeno lo spero.
    Dove stia la fortuna lo sai solo tu. Se è un fatto religioso capisco, ma guarda che non si va contro le credenze della gente "bruciando" le salme di imperio! Chi voleva essere inumato credo lo sarà. Mica è Ebola! Per il resto... ci mancherebbe che un medico mettesse come causa di morte il covid-19 per un morto in casa! Si mette la causa primaria di morte apparente, certo. Di solito arresto CC o respiratorio.
    Resta il fatto che parliamo di una minoranza che influirà ben poco sulle statistiche. Nessuno nega il numero dei morti. E la letalità apparente al momento. Ma i conti, come dici giustamente, si faranno alla fine!
    Quote Originariamente inviata da experimentator Visualizza il messaggio
    Ovvio mi pare poi che i malati e morti da covid-19 siano almeno il doppio di quelli pubblicati , mentre i malati guariti sono ancora di più , si è visto da studi fatti in precedenza .
    Anche se così fosse il numero dei guariti non sintomatici o paucisintomatici è talmente elevato che la mortalità sarà comunque quella che TUTTI gli epidemiologi considerano credibile. Al massimo il 3-4% (che sarebbe altissimo eh!). Ma solo considerando le fasce anziane, quindi con tutta una serie di problematiche individuali difficilmente districabili. Per le fasce in età lavorativa la mortalità sarà molto inferiore all'1%.
    Mi sbilancio nelle previsioni e vedremo chi ha ragione!
    In ogni caso io capisco la paura degli anziani, ma COSA vi immaginate si dovrebbe fare? Che già non si fa???
    Gli stati occidentali già hanno accettato in gran parte di rischiare enormi contraccolpi economici futuri per salvare una quota di anziani e malati che per la natura sarebbero solo da falciare. Ok, nulla da dire sullo sforzo che possiamo senz'altro supportare, ma non esageriamo!
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  11. #649
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    ..della serie quando gli aiuti saranno peggio della malattia!

    P.s
    essendo io un bambino buono spero tanto che babbo natale passi anche da me... meglio in contanti che cibo o regali!

  12. #650
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da spider61 Visualizza il messaggio
    Ma io qui direi di continuare solo sulla malattia , e gli aspetti economici di disucterli nell'altra?
    Hai ragione. Stoppo qui.
    Quote Originariamente inviata da spider61 Visualizza il messaggio
    Anche la toscana sembra già sulla curva piatta e sono intenzonati a fare uno screening a tappeto....
    come mai queste differenze : ci siamo preparati perchè ci è arrivato dopo ? o esistono altre concause .
    Altre regioni, hanno avuto un po' di tempo e si sono preparati e soprattutto le misure di isolamento sono arrivate quando ancora la massa dei contagiati era, relativamente, bassa. Comunque la Toscana non sembra essere una delle regioni più attive in questo senso, infatti l'istituto einaudi ne prevede l'azzeramento contagi non prima del 5 maggio. Un mese dopo la Liguria ad es. Sullo screening a tappeto è sicuramente una ottima scelta e sarà il prossimo passo. Ma attenzione! Si parla di screening sierologico sugli anticorpi! Non i famosi tamponi eh!
    Quote Originariamente inviata da spider61 Visualizza il messaggio
    Interessante (non per loro) capire cosa succede su una porteaerei infettata Rep la popolazione è giovane , molto probabile che ci sia una età media inferiore a 25 anni , vedere come si evolve...
    naturalemente anche questa è una situazione chiusa , impianti aereazione centralizzati , come saranno schermati , il virus è in aereosol fisso ?
    Stessa mia riflessione. Gli anziani ed i malati su una portaerei dovrebbero essere, presumibilmente, pochini. E' un perfetto esperimento involontario che ci darà in quindici-venti giorni un quadro molto realistico della reale pericolosità della malattia per le fasce non deboli naturalmente.
    Ultima modifica di BrightingEyes; 01-04-2020 a 17:31
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  13. #651
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da WuWei Visualizza il messaggio
    Tutto normale. Tutta gente che sarebbe morta comunque se non oggi domani tra un mese o un anno.
    Perchè? C'è qualcuno che lo sostiene?
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  14. #652
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    Perchè? C'è qualcuno che lo sostiene?
    Tu. L'hai detto più volte. E nel messaggio precedente insisti.
    Commenta invece l'impennata anomala dei grafici e l'intervista al medico bergamasco
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  15. #653
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da WuWei Visualizza il messaggio
    Se vivi con una persona contagiata che viene portata in terapia intensiva e presenti tosse febbre alta e tutto il resto àl 90% sei stato contagiato, anzi al 99%.
    Punto.
    Morto DI DA IN CON PER Covid19 lo avevo già detto non fa differenza. Ti sei beccato il virus e sei morto. Il resto sono disquisizioni.
    Per te saranno "disquisizioni". Per il resto del mondo scientifico no! E' molto importante invece capire cosa uccide e cosa no. Questo virus ha una evidente e, a giudizio di molti, esagerata differenza di letalità in base alle fasce e forse anche alle località. Solo il tempo ci dirà quali concause esistano. E questo è il compito dell'epidemiologia, che non serve solo a prevedere le curve (che tra l'altro si stanno abbassando ESATTAMENTE come avevano previsto modelli e scienziati. E non "esplodono" come invece blateravano i terroristi mediatici qualche giorno fa!), ma anche a spiegare le cause e le concause. E per spiegarle, ovviamente serviranno molti dati. A iniziare dal vero numero di contagiati, stimato perchè quello corretto è impossibile da capire senza fare screening a tutti, e dal numero di morti PER coronavirus e non solo dalle morti con CONCAUSA coronavirus!
    Ho già spiegato che ragionare alla "senza il virus era vivo" è sicuramente utile all'uomo della strada per preoccuparsi e chiudersi in casa, ma scientificamente non ha alcun significato!
    I grafici che presenti rappresentano i morti totali e quelli attesi. Che ci sia un forte aumento nel periodo dell'epidemia mi pare il minimo. Se non c'era... non c'era l'epidemia, no? Ma il concetto è che un certo numero di decessi attesi era comunque presente ed ora è probabilmente assorbito quasi per intero dai conteggi per il Covid. Quindi è sicuramente vero che molte morti esterne all'ospedale potrebbero essere prodotte dall'epidemia (ad es. nelle case di riposo), ma è altrettanto vero che nel numero dei morti ce ne sono molti che appartengono alla categoria di "morti attese"!
    Come dicono altri è necessario aspettare fine anno, almeno, per fare conti precisi. Inizialmente, in base alle curve, ti posso dire che si prevedevano almeno 300.000 decessi. Ora, fortunatamente, si sta scendendo. Le misure di blocco della socialità si sono rivelate molto efficaci. Ma è chiaro che chi è a rischio resterà a rischio, salvo vaccini o scoperte sensazionali.
    Quindi il futuro a medio termine per me è segnato! Individuazione dei "fascia verde", isolamento (non forzato!) di anziani e malati e serie limitazioni alla normale attività sociale dei "fascia gialla".
    Così se ne esce. E comunque non si uscirà ma più al gennaio 2019.
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  16. #654
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da WuWei Visualizza il messaggio
    Tu. L'hai detto più volte. E nel messaggio precedente insisti.
    Commenta invece l'impennata anomala dei grafici e l'intervista al medico bergamasco
    No. Sei TU che non capisci, evidentemente e come tuo solito costume cerchi di affibbiare agli altri le opinioni che ti fa comodo.
    Solite menzogne patetiche!
    Quel grafico segnala che a marzo c'è stato una punta di mortalità collegata al virus. Ma non mi pare che nessuno neghi ci sia stata un'epidemia! Avevi capito questo? Ebbè avevi frainteso. Leggi meglio, semmai! la tua "impennata anomala" si chiama "epidemia Covid-19". La pretesa che io neghi quel grafico dicendo che quei morti ci sarebbero stati comunque è la tua, solita, panzana furbastra.
    Di cosa pensa una persona, seppure medico, non mi interessa granchè. Molte delle cose che dice sono verissime (ad es. l'assoluta mancanza di presidi per i medici di base, ma il discorso è lungo e lo stiamo affrotnando in altra discussione, semmai), altre sono solo sue illazioni. Tra l'altro le percentuali che da di ricoverati e malati gravi fra i suoi assistiti rispecchiano abbastanza le percentuali ufficiali. Lui ha la sua esperienza, io ho altre fonti che mi dicono altre cose. Io del resto lavoro in Liguria, lui nell'epicentro. Vedremo alla fine i dati reali.
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  17. #655
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    Sullo screening a tappeto è sicuramente una ottima scelta e sarà il prossimo passo. Ma attenzione! Si parla di screening sierologico sugli anticorpi! Non i famosi tamponi eh!
    Si infatti , qui da noi sembrerebbe partita una campagna Test Sierologico Rapido COVID-19 IgG/IgM costo prenotazione di controllo però sono dei privati : misericordie etc, la paghi 25€ , ieri però erano già esaurite le prenotazioni, mia nipote dice che ha avuto una prenotazione per sabato... però così è fine a se stessa per curiosità personale, si dovrebbe invece secondo me se risulti immunizzato , me lo segnali sulla tessera sanitaria e vado a giro senza vincoli ,,, invece dell'autocertificazione

    da quello che leggo a breve lo farà anche la regione toscana, no tamponi ma direttamente dal sangue e risultato entro qlc ora...

  18. #656
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    La vita media in Italia è di circa 82 anni, l'età media dei deceduti di/con Covid-19 è circa 80 anni, i miei genitori sono morti prima dei 75 anni, questo significa che il coronavirus avrebbe allungato a loro la vita?

    Facile la risposta, davvero alla portata di tutti.

    Bene, allora il discorso degli anziani che muoiono con il coronavirus, ma che nel giro di breve sarebbero morti comunque, sembra un ragionamento cinico, ma è puro realismo.
    E' normale che quando un nostro caro ci lascia, qualunque ne sia la causa, non possiamo esserne indifferenti, nessuno credo voglia minimizzare il dolore della perdita. Ma di fronte a una emergenza alla quale purtroppo non ci siamo preparati (per discutere delle cause della impreparazione si veda l'altra discussione), si deve rispondere con le armi che si hanno a disposizione: i tamponi? sì, finché ce n'è, ma centellinandoli, perché non ce n'è per tutti. I ventilatori della terapia intensiva? sì, quando serve, finché ce n'è, ma centellinandoli, perché non ce n'è per tutti. O almeno un posto in ospedale con l'assistenza dei sanitari? sì, anche qui quando serve, finché ce n'è, ma centellinandoli, perché non ce n'è per tutti. Mascherine? Guanti? Tute? certo, certo, certo... finché ce n'è, ma non ce n'è per tutti.

    E tutto questo costa, la cassa dello Stato ha dei soldi, altri se li può fare prestare, ma ci sono anche altre spese e non ce n'è per tutto.

    A risorse infinite tutti hanno le più brillanti soluzioni, compreso la stampa di cartamoneta, quasi che il problema sia la disponibilità della carta e non il valore della moneta.

    Proprio oggi al TG regionale si annunciava la decisione di prescrivere la terapia antivirale anche ai pazienti seguiti a casa della provincia di Alessandria. Una informazione che a una lettura distratta potrebbe sembrare che si voglia curare in casa con le cure ospedaliere anche i malati lievi, ma vi invito a vederla in altro modo. Certi farmaci non sono di libera vendita in farmacia, infatti è l'ospedale che li fornisce al medico curante, che ne segue la somministrazione in casa al proprio paziente. Si, ma è comunque un malato lieve che non è stato ricoverato! E no! E' un malato che prima avresti ricoverato, ma siccome non necessitava altro che della terapia farmacologica, senza aiuto respiratorio più o meno intenso, invece di ricoverarlo lo tieni a casa e liberi sia il posto letto, sia il personale che lo avrebbe accudito in ospedale.

    Ora siamo certi di voler ancora osannare la decisione della provincia di Alessandria?

    Il test sierologico che ora si vorrebbe testare su larga scala, per avere più dati in modo da valutarne l'attendibilità il più rapidamente possibile, non è ancora del tutto validato dall'OMS, ma ben venga la sperimentazione, in alcuni Stati pare abbia dato buoni riscontri, ma non tali da approvarne l'uso da parte degli organismi di controllo dei farmaci. Come è ben spiegato, si ricerca la presenza degli anticorpi e non dell'antigene, quindi si può soltanto sapere se l'organismo ha sviluppato gli anticorpi, non che il virus sia stato debellato. Tra l'altro, in un TG di RaiNews24 stasera dicevano che è capitato (rilevatore in bella mostra in video) che il test è risultato negativo su una persona risultata sicuramente positiva al tampone (contagio avvenuto da poco, ma il fisico non aveva ancora prodotto anticorpi a sufficienza da essere rilevati).
    Ragazzi, lasciamo da parte la naturale tensione e la paura, cerchiamo di ragionare, nessuno vuole negare a nessuno la possibilità di curarsi e di avere una vita lunga e in salute, ma cerchiamo di essere un po' più vicini al personale che sta rischiando la propria vita per salvare la maggior parte di noi e che ogni tanto è costretto a decidere di dedicarsi a un paziente, piuttosto che a un altro, solo perché la scelta sarebbe stata tra vederli morire lentamente entrambe o salvarne almeno uno.

    ••••••••••••

  19. #657
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da nll Visualizza il messaggio
    Proprio oggi al TG regionale si annunciava la decisione di prescrivere la terapia antivirale anche ai pazienti seguiti a casa della provincia di Alessandria. Una informazione che a una lettura distratta potrebbe sembrare che si voglia curare in casa con le cure ospedaliere anche i malati lievi, ma vi invito a vederla in altro modo. Certi farmaci non sono di libera vendita in farmacia, infatti è l'ospedale che li fornisce al medico curante, che ne segue la somministrazione in casa al proprio paziente. Si, ma è comunque un malato lieve che non è stato ricoverato! E no! E' un malato che prima avresti ricoverato, ma siccome non necessitava altro che della terapia farmacologica, senza aiuto respiratorio più o meno intenso, invece di ricoverarlo lo tieni a casa e liberi sia il posto letto, sia il personale che lo avrebbe accudito in ospedale.
    non vedo cosa ci guadagni in termini di impegno di personale ? se lo metto a casa infetto e malato , non possono certo accudirlo i parenti in casa, quindi devono andare a vivere da un altra parte ? e chi le và a prendere le medicine alle farmacie degli ospedali e le somministra non credo nemmeno il medico di base abbia tempo per fare questo quando ha 1000 pazienti normali ?!?!
    poi normalmente persona anziana ha anche altre 10 pasticche di sicuro da prendere e da essere accudito , insomma mi sembra più un modo per non dire lo lascio perdere e scelgo un altro .....

  20. #658
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da nll Visualizza il messaggio
    Tra l'altro, in un TG di RaiNews24 stasera dicevano che è capitato (rilevatore in bella mostra in video) che il test è risultato negativo su una persona risultata sicuramente positiva al tampone (contagio avvenuto da poco, ma il fisico non aveva ancora prodotto anticorpi a sufficienza da essere rilevati).
    Questo è possibilissimo. Infatti la negatività non ha praticamente alcun valore (sei in fascia gilla e lo resti).
    Anche per la positività ci sono alcune considerazioni da fare. Può essere che sei dotato di anticorpi, ma ancora col virus in circolo. Ad es. se hai ormai finito la fase clinica con sintomi o meno, ma non sei ancora "guarito" nel senso di avere ripulito il virus dal corpo. Oppure che sei in una fase asintomatica. Ma in ogni caso sei contagioso.
    Per accedere alla "fascia verde" DEVI anche fare il tampone che se risulta negativo... ti certifica appunto ormai immune e non contagioso. Libero.
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  21. #659
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    spider61, hai visto cosa ho scritto sotto il pezzo che hai citato?

    Ora siamo certi di voler ancora osannare la decisione della provincia di Alessandria?
    Volevo proprio sottolineare che il ricovero, il seguire a casa, la terapia con gli antivirali piuttosto che con il semplice paracetamolo, fare o non fare il tampone, sono tutte scelte mediate tra la volontà di fare tutto quanto è tecnicamente possibile e quello che invece realisticamente puoi fare con quello che hai a disposizione. Quello che appare come: "guarda, ad Alessandria permettono di avere gli antivirali anche fuori dall'uso in ospedale", può essere anche letto come: "guarda, ad Alessandria scarseggiano i posti in ospedale e sono costretti a curare a casa gli ammalati con evidenti sintomi, invece di ricoverarli". Due modi di vedere lo stesso fatto, nessuno dei due è da escludere a priori che sia la corretta interpretazione.

    P.S.: è comunque il tuo medico curante che è responsabile della terapia a casa, non li danno a te i farmaci, la farmacia non te li può vendere.

    ••••••••••••

  22. #660
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da nll Visualizza il messaggio
    P.S.: è comunque il tuo medico curante che è responsabile della terapia a casa, non li danno a te i farmaci, la farmacia non te li può vendere.
    Sicuro di quello che dici? io con mio padre sono andato anni alle farmacie dell'ospedale , tipo una volta la mese , avevo un piano teraupetico fatto da uno specialista dell'ospedale , non dal medico curante , e la puntura la facevo io o mia sorella o la badante , il curante faceva una quantità di altre ricetta e non seguiva lui questa specifica medicina....

Pagina 30 di 59 primaprima ... 10161718192021222324252627282930313233343536373839404142434450 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Evoluzione costi pannelli cinesi
    Da vivasamp nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 31-05-2012, 08:47
  2. La SCIA, evoluzione della DIA
    Da gargiullo nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 09-09-2010, 15:58
  3. EVOLUZIONE PORTALE GSEL
    Da alby62 nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 24
    Ultimo messaggio: 17-08-2009, 13:53
  4. [olio] Evoluzione impianto
    Da ramon nel forum Prototipi privati (BioCarb)
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 09-12-2008, 16:31

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •