Mi Piace! Mi Piace!:  1,421
NON mi piace! NON mi piace!:  433
Grazie! Grazie!:  266
Pagina 99 di 116 primaprima ... 4979858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 2,157 a 2,178 su 2531

Discussione: Finalmente dopo il COVID19!

  1. #2157
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito



    Certo,anche questo settore del attività umana è parte ,purtroppo ,del problema e non dovrebbe ,invece il solito lato del uomo che non cito neppure cerca sempre il modo per farlo.Non è la domanda che crea l offerta in questo nostro modo di vivere ma è il contrario.Sia che si tratti di materia che energia o di informazioni in senso lato .
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  2. #2158
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ecco spiegato semplicemente cosa vogliono gli imprenditori italiani e che i capitalisti di energeticamente non hanno mai nascosto.

    Il link, a causa del filtro, non è accessibile da EA.
    Lo inserisco qui per intero

    Capitalismo all’italiana: “Dateci i soldi e fatevi i ***** vostri”

    Abituati al piccolo cabotaggio, al chiacchiericcio politico fatto di sgambetti, ripicche e testacoda, ci sfugge forse un dettaglio che non è un dettaglio, anzi è il punto centrale: con 150 miliardi a disposizione (le cifre sui soldi disponibili per affrontare la crisi, in prospettiva sono più o meno queste) si potrebbe, volendo, cambiare il Paese. Lo dico subito: all’ipotesi speranzosa – ai confini del misticismo – che dopo “saremo migliori” non do molto credito, e lascio a ognuno interpretare i numerosi segnali di incattivimento. E’ evidente a tutti, comunque, che la battaglia per chi gestirà quei soldi, come li distribuirà, con quali regole, con quali benefici, a chi, quando e in che misura, è più attiva che mai.

    Si segnala per tigna e determinazione, il mondo delle imprese, insomma il non eccelso capitalismo italiano che rivendica un ruolo centrale, si oppone ai finanziamenti “a pioggia” (sugli altri), ancora mugugna sul reddito di cittadinanza (assistenzialismo!) e chiede valanghe di soldi a fondo perduto per sé (assistenzialismo, ma, sembrerebbe, più nobile perché invece dei poveracci riguarda gli imprenditori). Insomma il ritornello è sempre quello: che se stanno bene gli imprenditori poi, a cascata, staremo meglio tutti, tesi smentita da almeno trent’anni di politiche sul lavoro, ma a ancora valida nella narrazione padronale.

    La storiella si incrina un po’ quando si parla di regole e controlli. Esempio: se lo Stato “regala” una cascata di soldi a un’azienda, quali richieste di garanzia potrà mettere in atto? Piccole cose elementari: niente aiuti a chi licenzia, per esempio (o divieto di licenziare per chi prende aiuti, fa lo stesso). Oppure un rappresentante pubblico nei CdA, giusto per controllare che i soldi di tutti non finiscano nell’acquisto di una barca nuova anziché andare alla produzione e ai salari per le famiglie. O ancora: niente soldi a chi delocalizza, o ancora: niente soldi a chi ha situazioni fiscali non cristalline (tipo la residenza fiscale in Olanda, per dire). Tutte cose non così peregrine, insomma, davanti alle quali si è subito alzato un muro di granito. Le giaculatorie padronali riguardano il vecchio intramontabile ritornello che lo Stato deve stare lontano dagli affari, il che però si incastra proprio male con la richiesta costante e pressante di soldi pubblici. Traduco: il liberismo ama tanto quella manina invisibile del mercato che sistema tutto, ma poi capita che quella manina si presenti col cappello in mano a chiedere soldi, e allora tutte le belle teorie sul mercato che si autoregola vanno un po’ a farsi benedire.

    Le obiezioni a qualunque possibile controllo statale sulle aziende che beneficerebbero di finanziamenti, insomma, sono di tipo ideologico. La prima, un po’ sorprendente, dice che mettendo qualcuno a controllare come le aziende spendono i soldi nostri aumenterebbe la corruzione. Come dire che, uff!, se mi mettete qui qualcuno a controllare, poi mi tocca corromperlo. Strana difesa. Altri, più fantasiosi, gridano ai Soviet e all’economia di Stato, e si inalberano anche quando si chiede una partecipazione dei lavoratori alle scelte strategiche delle aziende. Vade retro, pussa via! Ma dove siamo, eh, a Mosca negli anni Trenta? Sfugge a costoro, anche se lo sanno bene, che in Germania questo già succede, e anche con buoni risultati.

    Insomma, il mood confindustrial-italico è “dateci i soldi e fatevi i ***** vostri”, in pratica la richiesta di un capitalismo assistito ma senza contropartite. In questo modo, la cascata di miliardi in arrivo non solo non cambierà il Paese, ma finirà per perpetuare all’infinito il sistema delle diseguaglianze che la pandemia ha reso visibile a tutti. E dopo, quando saremo peggiori, potrà continuare imperterrita la storiella che lo Stato deve stare alla larga dal mercato, salvo cacciare soldi a pioggia quando servono.


    Alessandro Robecchi, il sito ufficiale >> Pagina non trovata.
    Ultima modifica di WuWei; 02-06-2020 a 05:48
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  3. #2159
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    che noia !

    permetti una domanda, poi eventualmente andiamo avanti punto a punto, perchè di aspetti interessanti ce ne sono
    lo ha solo incollato o lo hai letto ?
    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato

  4. #2160
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Permettimela tu la domanda: hai da commentare i contenuti o vuoi sempre e solo limitarti a fare domande stupide?
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  5. #2161
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da WuWei Visualizza il messaggio
    Ecco spiegato semplicemente cosa vogliono gli imprenditori italiani .....
    vuoi un'anlisi ?
    va bene
    E’ evidente a tutti, comunque, che la battaglia per chi gestirà quei soldi, come li distribuirà, con quali regole, con quali benefici, a chi, quando e in che misura, è più attiva che mai.
    frase cha non dice proprio nulla
    Si segnala per tigna e determinazione, il mondo delle imprese, insomma il non eccelso capitalismo italiano che rivendica un ruolo centrale, si oppone ai finanziamenti “a pioggia”

    e fa bene, era ora che qualcuno lo facesse, ma io vorrei capire chi è quel demente che li vuole
    pensa che c'è stato un giornalista che ha avuto il coraggio (si fa per dire) di dire in televisione che "si deve trovare quelli che lavorano in nero per aiutarli", curioso che "quelli" che blaterano sempre di "evasione fiscale" non lo abbiano lapidato
    Insomma il ritornello è sempre quello: che se stanno bene gli imprenditori poi, a cascata, staremo meglio tutti
    ,
    confermo, la tesi è questa, se al contrario stanno bene quelli che "risparmiano" non determinano benefici proprio a nessuno
    narrazione padronale.
    ancora con quel termine vetero
    niente aiuti a chi licenzia, per esempio (o divieto di licenziare per chi prende aiuti, fa lo stesso). Oppure un rappresentante pubblico nei CdA, giusto per controllare che i soldi di tutti non finiscano nell’acquisto di una barca
    il 99.% dei detentori di parita IVA non ha CdA, lo sapevi ?
    O ancora: niente soldi a chi delocalizza, o ancora: niente soldi a chi ha situazioni fiscali non cristalline (tipo la residenza fiscale in Olanda, per dire).

    di nuovo fai voluta confusione tra i piccoli ed i grandi, fai un curioso mistone confusionario, vediamo di fare il distinguo dovuto
    il piccolo non delocalizza per antonomasia
    il carrozziere del paese non si prosterà in Nuova Zelanda, non ha CdA, deve poter assumere e licenziare quando e come vuole
    la multinazionale ha CdA, ma nel contempo deve poter spostare le lavorazioni a livello mondiale, è corretto che lo stato del Vaticano dai contributi SOLO alle attività IN quello stato e non a quelle in Cina, ma nel contempo se lì sono le attività non capisco cosa freghi al Vaticano se la sede è in Uganda
    Stato deve stare lontano dagli affari, il che però si incastra proprio male con la richiesta costante e pressante di soldi pubblici. Traduco: il liberismo ama tanto quella manina invisibile del mercato che sistema tutto, ma poi capita che quella manina si presenti col cappello in mano a chiedere soldi, e allora tutte le belle teorie sul mercato che si autoregola vanno un po’ a farsi benedire.

    no, è un certo tipo di "sindacalismo" che mistura le due cose
    il concetto di autoregolazione del mercato funzionerebbe, pone una sola condizione, che così sia, nella pratica è vero che lo stato non è obbligato a dare "aiuti" a nesusno, ma poi non può la entarsi se la produzione migra
    Le obiezioni a qualunque possibile controllo statale sulle aziende che beneficerebbero di finanziamenti, insomma, sono di tipo ideologico. La prima, un po’ sorprendente, dice che mettendo qualcuno a controllare come le aziende spendono i soldi nostri aumenterebbe la corruzione.
    Come dire che, uff!, se mi mettete qui qualcuno a controllare, poi mi tocca corromperlo

    immagino ti abbia letto, o trovato su iutub conforto a questa tesi, altrimenti dovrei pensare che ieri a bevuto più del dobuto
    si inalberano anche quando si chiede una partecipazione dei lavoratori alle scelte strategiche delle aziende.

    si, certo, aboliamo le analisi del mercato e mettiamo ai voti a maggioranza
    potremmo decidere che vendere Ferrari a 10.000,00 euro è più democratico, già che ci siamo facciamole elettriche e regaliamo la carica
    magari troviamo una esigua minoranza che ipotizza che si debba lavorre ma è semlice "farla fuori", la maggioranza dei lavoratrori (scusate, dimenticavo : "lavoratrici & lavoratori) ha deciso che si debba fare il lavoro furbo e così deve essere, come all'asilo

    torna su questo pianeta che "forse" hai qualcosa da imparare
    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato

  6. #2162
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    1. L'articolo è di un giornalista e non mio. Quindi non capisco perché ti rivolgi a me. Comunque condivido in toto quello che dice, anzi è quello che ripeto da diverse pagine.
    2. Come al solito non hai capito una mazza. Nell'articolo si dice: ma se gli imprenditori credono nel mercato libero e che lo stato non si debba impicciare perché poi vogliono i soldi dello stato e per di più senza che questo ponga condizioni?
    3. Nelle aziende tedesche (che tanto vi piacciono) i lavoratori hanno diritto di voto alle decisioni aziendali.
    4. Se lo stato da alle aziende soldi a fondo perduto è giusto che questo verifichi come vengono spesi dall'azienda i soldi elargiti da noi tutti. Così come chi riceve il reddito di cittadinanza se non risponde alle chiamate di lavoro lo perde. Cosa non ti quadra?

    PS la cogestione delle aziende dove i lavoratori partecipano attivamente alla gestione e alle scelte aziendali, nonché dove ci sono i maggiori diritti per i lavoratori non è solo la Germania ma anche in Austria, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Francia, Lussembourgo, Olanda, Slovacchia, Slovenia, Spagna e Svezia.
    l'Italia rientra invece nel gruppo dei paesi europei con scarsi diritti dei lavoratori ed esclusione dalle decisioni aziendali insieme a Belgio, Bulgaria, Cipro, Estonia, Grecia, Ungheria, Irlanda, Latuania, Lettonia, Malta, Polonia, Portogallo, Romania e Regno Unito.
    Le economie trainanti europee sono quelle del primo o del secondo gruppo?
    Ultima modifica di WuWei; 02-06-2020 a 10:54
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  7. #2163
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    vai in Germania
    ciao
    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato

  8. #2164
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ci andrei, se fossi ricco. Anzi ci porterei i capitali visto il regalo fatto dal governo (filo-puffi?) ai cilindroni.
    Infatti nelle modifiche all'art 134 del decreto rilancio si legge quanto segue:
    Art.134
    Modifiche alla disciplina dell’IVAFE per i soggetti diversi dalle persone fisiche
    1. All’articolo 19, comma 20, del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con
    modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, sono apportate le seguenti modifiche:
    a) al secondo periodo, dopo le parole: “dall’articolo 13, comma 2-bis,”, le parole: “lettera a)”, sonosostituite dalle parole: “lettere a) e b)”;
    b) dopo il secondo periodo è aggiunto il seguente: “Per i soggetti diversi dalle persone fisiche
    l’imposta è dovuta nella misura massima di euro 14.000.”.


    Che significa?
    Che le persone non fisiche che hanno patrimoni all’estero superiori ai 7’000’000 di euro pagheranno come massimo 14’000 € di IVAFE. Anche se hai molti miliardi nei paradisi fiscali!

    E poi i cilindretti nostrani se la prendono con gli operai e i disoccupati
    Ultima modifica di WuWei; 02-06-2020 a 12:56
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  9. #2165
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da WuWei Visualizza il messaggio
    1

    PS la cogestione delle aziende dove i lavoratori partecipano attivamente alla gestione e alle scelte aziendali, nonché dove ci sono i maggiori diritti per i lavoratori non è solo la Germania ma anche in Austria, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Francia, Lussembourgo, Olanda, Slovacchia, Slovenia, Spagna e Svezia.
    l'Italia rientra invece nel gruppo dei paesi europei con scarsi diritti dei lavoratori ed esclusione dalle decisioni aziendali insieme a Belgio, Bulgaria, Cipro, Estonia, Grecia, Ungheria, Irlanda, Latuania, Lettonia, Malta, Polonia, Portogallo, Romania e Regno Unito.
    Le economie trainanti europee sono quelle del primo o del secondo gruppo?
    Perfettamente d'accordo …
    Purtroppo sappiamo come è nata questa repubblica italiana , è nata dopo il fascismo e si porta dietro ancora strascichi della costituzione fascista .
    Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

  10. #2166
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Verissimo expy, basti pensare all'IRI che ci siamo portati spesi per 70 anni fino al 2002...

    Comunque volevo farti notare come Pappalardo, i gilet arancioni, i forconi ecc sono anch'essi di matrice neofascista ed legati indissolubilmente all'ultra destra...
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  11. #2167
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Non mi sembra , vedi e ascolta i comizi di oggi , hanno parlato dal palco numerose persone , gente comune che è stata colpita da questa emergenza .

    E' gente arrabbiata , sono imprenditori , ristoratori , partita Iva , liberi professionisti , di tutti i generi , ascolta e ti rendi conto , non centra nulla ne la destra ne la sinistra è solo il disagio della gente che non ha ottenuto le promesse di questo governo , ancora gente senza i 600 euro promessi , nulla di nulla …


    Anche un medico è parlato dal palco ed ha detto alcune cose che avevo detto anche io , come l'uso sconsigliato di antinfiammatori detto all'inizio , cose assurde , come la disposizione che diceva che non dovevano fare autopsie ai morti . Come si fa a capire di cosa sono morti ???
    Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

  12. #2168
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da experimentator Visualizza il messaggio
    Perfettamente d'accordo …
    Purtroppo sappiamo come è nata questa repubblica italiana , è nata dopo il fascismo e si porta dietro ancora strascichi della costituzione fascista .
    Strascichi che nè tu nè i nemmeno degni di citazione conoscono, evidentemente! In quanto sia le leggi del periodo fascista sia addirittura la costituzione della Repubblica Sociale Italiana del 44 prevedevano espressamente la cogestione delle imprese da parte dei lavoratori (https://www.sipotra.it/wp-content/up...bestimmung.pdf). Il pdf è un po' ponderoso, ma comprensibile. Perlomeno a molti!
    La realtà è ben diversa dalle fantasie proletaristiche silvestri!
    In Italia OGGI esiste per tutte le aziende medio-grandi una possibilità concreta di intervento nelle decisioni amminsitrative e di gestione delle aziende. Ma, come cita bene il PDF, occorre chiarire che TIPO di "gestione" si considera! Nell'esempio italiano, a differenza di quello tedesco, si è instaurata la cosiddetta "partecipazione conflittuale". Dove chi co-gestisce è SOLO il sindacato (e NON i lavoratori! Sono due cose diverse!) e lo fa solo sulla base di rivendicazione e opposizione. Ma SENZA alcuna reale partecipazione responsabile!
    In parole povere la co-gestione si ha solo quando la rappresentanza dei lavoratori non si limita solo a dire "ok, ora fatturi bene, vogliamo l'aumento" e a de-responsabilizzarsi totalmente per tutto il resto!
    Quello che crea una vera co-gestione è la RESPONSABILITA' delle scelte! Che i furbi puffi italiani si sono sempre ben guardati dall'accettare!
    La cosa ha creato le condizioni perchè i lavoratori siano di fatto esclusi dalla programmazione e dalle responsabilità che questa comporta. I puffi che fanno da "rappresentanza imposta" fra la maggioranza dei lavoratori e il CdA si guardano bene dall'accettare di fare proposte concrete su come affrontare una crisi economica o di mercato! Ma preferiscono di gran lunga inserirsi nel momento in cui le decisioni del CdA comportano conseguenze sui lavoratori, fingendo a quel punto la "resistenza granitica"!
    Non si può pensare di avere un posto nel CdA e fare il gatto di marmo della situazione che si astiene su ogni decisione ma ne contesta i risultati!
    Se si vuole la co-gestione questa deve essere a completa responsabilità BILATERALE! Se l'azienda deve ristrutturare e licenziare l'opposizione dei membri lavoratori è ovviamente legittima! Ma se poi la cosa conduce a un disastro finanziario... TUTTI i membri del CdA che hanno preso le decisioni che hanno condotto al fallimento DEVONO condividerne la responsabilità!
    In Italia non è che manca la mentalità della gestione condivisa. Manca solo la mentalità che la parola "gestione" fa rima con RESPONSABILITA'! E se io blocco una decisione di risparmio che conduce poi a un fallimento... NE SONO RESPONSABILE!

    Quote Originariamente inviata da B_N_ Visualizza il messaggio
    vuoi un'anlisi ?
    Quote Originariamente inviata da B_N_ Visualizza il messaggio
    niente aiuti a chi licenzia, per esempio (o divieto di licenziare per chi prende aiuti, fa lo stesso). Oppure un rappresentante pubblico nei CdA, giusto per controllare che i soldi di tutti non finiscano nell’acquisto di una barca
    Non farti intortare dalle parole dei parolai con scarsa dimestichezza dell'argomento. Qui NON c'è un "aiuto di stato" alle aziende, tantomeno paragonabile a un "assistenzialismo"! Queste sono fesserie da ecosilvestri incolti!
    Ancora...
    "il che però si incastra proprio male con la richiesta costante e pressante di soldi pubblici. Traduco: il liberismo ama tanto quella manina invisibile del mercato che sistema tutto, ma poi capita che quella manina si presenti col cappello in mano a chiedere soldi"
    Altra fesseria da incolti!
    Qui NESSUNO prende "soldi pubblici"!! E nessuno sta col cappello in mano!!
    L'unica misura che lo stato ha offerto è la possibilità per le aziende di FARSI PRESTARE soldi! E NON soldi pubblici! Cioè permette loro di INDEBITARSI! E pretende pure di prendere per la gola il malcapitato inserendo assurdi divieti di licenziamento o posti in CdA per lo stato!
    Il tutto condito con le solite scemenze proletaristiche sul "cilindrone che si compra la barca"!!
    VOMITEVOLE! Ma non è una novità!
    Il bazooka di Conte è a salve. Ormai lo hanno capito tutti! E' una gigantesca fesseria truffaldina che spera di evitare i licenziamenti con l'usura statalizzata!
    Ovviamente NON funzionerà! E l'intervista a Landini che ho linkato lo dimostra chiaramente! Perchè Landini (che sarà puffo, ma scemo NON è...) non dice affatto "lo stato difende i posti di lavoro col ricatto del prestito condizionato"!!
    Dice una cosa TOTALMENTE DIVERSA!!
    Dice "Aò.... governo! Vedi di trovare i fondi per ALLUNGARE la durata degli ammortizzatori sociali, così da allungare il divieto di licenziamento e RITARDARE il più possibile la pioggia di licenziamenti"!!!
    Sono DUE cose totalmente diverse! Che per una volta dimostrano come anche i puffi riescano spesso a ragionare in modo più realistico e centrato dei ""giornalisti"" che blaterano slogan vetero-rivoluzionari senza senso!
    Ultima modifica di BrightingEyes; 02-06-2020 a 18:10
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  13. #2169
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da experimentator Visualizza il messaggio
    Non mi sembra , vedi e ascolta i comizi di oggi , hanno parlato dal palco numerose persone , gente comune che è stata colpita da questa emergenza .
    Cosa che non toglie che le idee di quel tipo sembrano di pura destra demagogica e populistica a moltissimi!
    Ma a parte il giudizio sulla persona il generalissimo sta semplicemente cavalcando un'onda che era prevedibile, di cui ho parlato già ad aprile, e che è solo ancora agli inizi!
    Anche i dati odierni, ormai ad oltre 15 giorni dalla riapertura pressochè totale, sono molto confortanti e rassicuranti, ma sono anche un pesante discredito sulle posizioni iper-prudenzialiste e catastrofistiche di molti!
    Come avevo ampiamente previsto ora NESSUNO ricorda più che la previsione dei 150.000 ricoveri in TI si riferiva a un'ipotesi del tutto irrealistica e demenziale alla "freghiamocene"!!
    La scelta, stupida e suicida, di giornali come il FQ e di molti commentatori di fingere che la previsione catastrofica fosse da riferirsi semplicemente alle riaperture di cui si discuteva (e che per alcuni non dovevano arrivare prima di giugno, ricordo!!) per terrorizzare si sta rivelando un boomerang potentissimo!
    In realtà già all'epoca dell'uscita di quella previsione c'era chi aveva avvertito trattarsi di sonore bufale (Coronavirus, <<Se si riapre troppo rapidamente 150mila in terapia intensiva>>. Ma il governo ha sbagliato i conti? - Open). Ma essendo denunce provenienti da associazioni di industriali... il fantasma del "luuuuucroooo!!" rendeva la cosa poco presentabile!
    Oggi non è più così!
    Dopo 15 giorni di movide sregolate, sindaci isterici che blindano le spiagge, parchi aperti e richiusi per "troppa gente" che passeggiava tranquilla a 3 metri uno dall'altro, insegnanti 30enni in aperta ribellione per l'orripilante pericolo di dover tenere i bambini nei centri estivi....
    OGGI... abbiamo 400 pazienti in TI in tutta Italia!! Per il 90% persone con malattie pregresse!!
    OGGI... abbiamo 55 morti in tutta Italia! Per il 90% senza nemmeno un sintomo respiratorio!!
    Abbiamo illustri clinici (con lauree del tutto paragonabili a quelle dei membri dei comitati scientifici e magari alcuni con esperienza sul campo anche maggiore!) che segnalano che il virus NON è in ritirata! E' in ROTTA!!!
    Non si assiste più a casi di polmoniti interstiziali! Non si ricovera più nessuno! Il 99% dei "malati a domicilio" hanno due linee di febbre e un po' di tosse!
    Questo è il momento di recuperare l'intelligenza politica!!
    BASTA con le litanie sulle bare di Bergamo e le TI piene di giovani!! BASTA con le minacce di "richiudiamo tutto" che sono RISIBILI!! (Non richiuderete proprio un cacchio! Non esiste alcuna speranza che stavolta ve lo lascino fare! Non sfidate la fortuna per interpretare la parte del prode sindaco-padre di famiglia che scende in piazza a prendere a calci in c..o il giovinastro che beve birra senza mascherina perchè tornerete di corsa in Comune a calci in c..o! Senza toccare terra! Poi non stupitevi eh!)
    La gente ha CAPITO BENISSIMO che deve stare a distanza, adottare semplici misure igieniche e tenere su le mascherine quando si trova al chiuso o vicino a altre persone!!
    Definite queste semplici misure di sicurezza lasciate libera la gente!! Tenetevi i "distanziators" a casa!! Finitela con le liturgie grottesche sulle spiagge libere e le persone in auto!!

    O poi non lamentatevi se i generali arancioni raccoglieranno sempre più consenso!!!

    Quote Originariamente inviata da experimentator Visualizza il messaggio
    ...cose assurde , come la disposizione che diceva che non dovevano fare autopsie ai morti . Come si fa a capire di cosa sono morti ???
    La disposizione non valeva per tutti e tutto. Le autopsie si sono fatte e non è vero che le hanno fatte "sfidando" chissà quali tremendi divieti! Erano semplicemente sconsigliate nella fase più critica perchè si riteneva che il rischio (nullo in realtà!) per il personale non valesse il vantaggio.
    Concordo però che è stato uno dei tantissimi errori di chi ha gestito l'emergenza.
    Purtroppo non c'è mai una posizione "sicura" e anche l'eccesso di prudenza non è sempre così benefico come molti vogliono fare credere!
    Che la malattia colpisse in grandissima prevalenza anziani e malati era evidente da subito. Certo, c'erano molti casi, molti più del normale che ci si poteva aspettare, di gente relativamente giovane con forme veloci di insufficienza respiratoria grave. Ma questo NON doveva giustificare una suicida sceneggiata insensata come la gestione delle bare di Bergamo! Trattate come pericolosi oggetti radioattivi, strappate anche all'ultimo saluto dei parenti, ammucchiate su quei camion che hanno dato al mondo l'immagine di un paese allo sbando!
    Il tutto SENZA una reale giustificazione!! Perchè siamo stati sommersi da mesi di "non sappiamo", ma ogni medico SA che nessuno può infettarsi toccando una bara se si usa l'accortezza di passarci uno Scottex con un po' di alcool o acqua ossigenata!!!
    E' AVVILENTE che la sanità di un paese come l'Italia abbia da un lato dato prova di straordinaria efficienza e capacità in corsia e poi sia stata denigrata ed umiliata da queste gigantesche fesserie da medici del '600!!
    Ultima modifica di BrightingEyes; 02-06-2020 a 18:48
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  14. #2170
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    In quanto sia le leggi del periodo fascista sia addirittura la costituzione della Repubblica Sociale Italiana del 44 prevedevano espressamente la cogestione delle imprese da parte dei lavoratori.
    Si certo, a parole e nella propaganda il regime fascista (anche quello della RSA) era il più bello e egualitario mai esistito. Peccato che tradotto nei fatti fu tutt'altra storia...
    La realtà è ben diversa dalle fantasie proletaristiche silvestri!
    In Italia OGGI esiste per tutte le aziende medio-grandi una possibilità concreta di intervento nelle decisioni amminsitrative e di gestione delle aziende. Ma, come cita bene il PDF, occorre chiarire che TIPO di "gestione" si considera! Nell'esempio italiano, a differenza di quello tedesco, si è instaurata la cosiddetta "partecipazione conflittuale".
    Eh già, gli stercorari emofagi si affidano alla teoria degli scritti perché non hanno la minima contezza della realtà.
    L'intervento sindacale si limita da decenni al "conflitto" riguardante le mutue, i licenziamenti ingiustificati ed altri dettagli dei singoli lavoratori (peraltro solo se iscritti) mentre per quanto riguarda le politiche aziendali altri non sono se non un appendice del volere padronale.
    In Germania, e negli altri paesi avanzati, non solo i lavoratori sindacalizzati sono rappresentati all'interno del CDA ma anche quelli non iscritti a nessuna sigla.

    Aggiungiamo il precedente creato anni addietro dal referendum interno Fiat dove in sostanza l'azienda (dedita all'elusione fiscale, è bene ricordarlo) ha ricattato i dipendenti dicendo: "o accettate di escludere i sindacati dalle attività aziendali oppure chiudiamo tutto e andiamo altrove". Ovviamente i crumiri impiegati accettarono di buon grado. Il peggio fu il silenzio delle istituzioni che accettarono nel totale servilismo di tradire le leggi anche costituzionali.

    E che dire di Atlantia, il gruppo che controlla autostradale per l'Italia, che anziché reinvestire gli utili nella sicurezza autostradale lo ha investiti nell'acquisizione degli aeroporti di Roma e Nizza, nell'eurotunnel francia-Inghilterra e nell'acquisizione delle autostrade spagnole. La società già nel 2017 chiedeva un finanziamento agevolato di -mi pare- 2 miliardi di euro ed oggi chiede il prestito con le garanzie dello stato. Ovviamente grazie al contenzioso i Benetton non hanno messo un solo euro nella ricostruzione del ponte Morandi....

    Qui NESSUNO prende "soldi pubblici"!! E nessuno sta col cappello in mano!!
    L'unica misura che lo stato ha offerto è la possibilità per le aziende di FARSI PRESTARE soldi! E NON soldi pubblici! Cioè permette loro di INDEBITARSI! E pretende pure di prendere per la gola il malcapitato inserendo assurdi divieti di licenziamento o posti in CdA per lo stato!
    Fesserie per gonzi tonti o finti tali.
    Ci scommetto i gioielli che le imprese (almeno le più grandi e lobbiste) sfrutteranno le garanzie dello stato e, accampando qualche scusa (palese ma incontestabile), troveranno il modo per accollare alla collettività i loro debiti.
    Ultima modifica di WuWei; 02-06-2020 a 21:34
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  15. #2171
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    Cosa che non toglie che le idee di quel tipo sembrano di pura destra demagogica e populistica a moltissimi!
    Non sembrano, sono!
    Le posizioni di quel Pappalardo fin dai primi movimenti che ha creato sono da sempre avallati e manovrati dai movimenti ultra nazionalisti come CasaPound, forza Nuova e da tutta la galassia nera dell'estrema destra neofascista.
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  16. #2172
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    E' AVVILENTE che la sanità di un paese come l'Italia abbia da un lato dato prova di straordinaria efficienza e capacità in corsia e poi sia stata denigrata ed umiliata da queste gigantesche fesserie da medici del '600!!
    non è colpa grave dei medici, ma nemmeno sono completamente assolti, si sono fatti mettere i piedi in testa dai burocrati, il che non è il massimo
    io da tecnico ascolto tutti quelli che HANNO QUALCOSA DA DIRE CHE HA UN SIGNIFICATO ma sono capace di diventare completamente sordo di fronte alla burocrazia, a volte è difficile ma dopo i primi due scontri duri hai solo da guadagnarci
    ma non solo sul piano personale che è la cosa più importante, lavori molto meglio
    ma anche, quantunque secondario, sul piano della tua immagine personale, chi ti sta intorno lo capisce molto più di quelo che si possa credere (e ormai sapete che non sono un'ottimista incallito)
    i medici avrebbero dovuto mandare a FuC una certa stampa che gioiva per avere il pieno controllo della catastrofe, in pochissimi l'hanno fatto
    RIPETO, non è certo una colpa grave, MA
    certo se si dovesse ripete una seconda volta al contrario lo sarebbe (auspico che non mi si fraindenda), sulla politica si può soprassedere, sui concetti più o meno sociali anche, anche sull'aspetto economico finanziario si può a volte derogare, qualche volta si può dimenticare o "dimenticare" qualche procedura, quand'anche obbligatoria, si può pure essere tolleranti nei confronti delle leggi, comunali, regionali, statali, europee, mondiali o galassiali
    ma la professionalità è il bene inestimabile su cui non si deroga MAI !
    Ultima modifica di B_N_; 02-06-2020 a 21:36
    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato

  17. #2173
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da WuWei Visualizza il messaggio
    Non sembrano, sono!
    ....... da sempre avallati e manovrati dai movimenti ultra nazionalisti come CasaPound, forza Nuova e da tutta la galassia nera dell'estrema destra neofascista.
    non ti sembra "qualche volta" di esagerare un pochetto, vedi fascisti dappertutto
    secondo me se vai in un cesso pubblico e lo trovi ... (non proprio pulito) dici agli amici che sicuramente è stato un fascista, se un fascista dice che 2 + 3 = 5 manifesti contro la matematica
    datti una calmata che starai meglio anche tu
    io ho le mie idee ma parlo serenamente tanto con i vetero comunisti che con i vetero fascisti, e ti dirò, c'è qualcosa da imparare da ambedue come ci sono critiche per ambedue
    i stesso amo essere criticato in maniera intelligente, serve tantissimo
    i preti (in senso lato, A tei compresi) li ho sempre detestati, amo al contrario chi ha la capacità di cambiare idea quando ci sono i presuposti

    i grande Marco Pannella (ho avuto l'onore di conoscerlo personalmente) diceva spesso che il problema enorme in Italia non sono tanto i facisti quanto gli sfasciti, sia quelli di destra che quelli di sinistra
    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato

  18. #2174
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  19. #2175
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    mi piacerebbe vedere come reagisci se i ........ del tuo paese ti dicessero che dato che le tue api, da te sfruttate, producono il miele che ti rende ricco solo grazie alle piante che di fatto sono di tutti non dovresti permetterti di guadagnarci sopra
    il bello che se analizzi quanto io ho detto sopra dal TUO punto di vista è ineccepibile
    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato

  20. #2176
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    BN non dire stronzate!
    Primo, io le api non le sfrutto.
    Secondo, le api non sono mie, anche se la legge dice che lo sono. Io mi limito a gestirle e tutelarle. E loro mi danno una parte del miele che producono.
    Terzo, non mi arricchisco.
    E soprattutto quarto, che cazso c'entra?
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  21. #2177
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da WuWei Visualizza il messaggio
    E soprattutto quarto, che cazso c'entra?
    rispondo solo al punto dove ai posto una domanda intelligenti, li altri nemmeno li considero
    pensa quello che ti pare, ma prima che agli altri aplicalo a te stesso
    ma non confondere quello che dico con il concetto di "coerenza", che è un'altra cosa
    quando vorrai cambia idea liberamente, è male non progredire solo per colpa della "coerenza", ma sul "QUI ED ORA" non scherzare mai, quello che ORA pensi sia almeno per te ORA sacro
    ma alloro torna fuori la mia considerazione, tu invidi tanto il Potere degli altri ma non disdegni il tuo
    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato

  22. #2178
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ancora stronzate.
    Io non invidio il potere di nessuno e non voglio alcun potere.
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

Pagina 99 di 116 primaprima ... 4979858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Zero XU - Finalmente mia
    Da Spuzzete nel forum Categoria L3 (es. moto elettriche)
    Risposte: 105
    Ultimo messaggio: 03-12-2017, 21:57
  2. Finalmente!!!!
    Da ste77 nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 17-04-2011, 16:41
  3. finalmente
    Da riomio65 nel forum FOTOVOLTAICO
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 12-12-2007, 00:15
  4. finalmente !!!!
    Da riomio65 nel forum FOTOVOLTAICO
    Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 18-10-2007, 08:19
  5. Finalmente!!!!!
    Da Giuseppe123 nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 03-09-2007, 08:55

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •