Mi Piace! Mi Piace!:  222
NON mi piace! NON mi piace!:  51
Grazie! Grazie!:  41
Pagina 7 di 17 primaprima 1234567891011121314151617 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 133 a 154 su 354

Discussione: Dibattito sul mondo ai tempi del Covid-19

  1. #133
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito



    piccola nota: ad oggi la mascherina in Lombardia è obbligatoria anche all'aperto. vedremo da domani se ci saranno cambiamenti.

    Inviato dal mio SM-G973F utilizzando Tapatalk

  2. #134
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    Speriamo solo che la seconda ondata non travolga le difese a causa della troppa confidenza della gente. Ma resto ottimista.
    permetti un'osservazione che in prima battuta uò sembrare una cattiveria nei tuoi confronti ma invece penso che ti trovi d'accordo
    tu sei un abituato a lavorare addosso alla gente con le malattie più assurde mettendogli le mani in bocca tutto il giorno, per cui questo virus, GIUSTAMENTE, ti fa ridere
    noi poveri ignoranti NON medici non sappiamo nemmeno da che parte incominciare, da una parte vorremmo fare qualcosa e non sappiamo cosa e dall'altra ci troviamo assediati da esagerazioni perverse e deliranti, sopratutto da giornalisti dementi che sembra godano a spaventare la gente per bene

    dacci un consiglio su cosa fare davvero abbandonando la stolta idea della tragedia, ma serio sul serio
    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
    " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

  3. #135
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da B_N_ Visualizza il messaggio
    dacci un consiglio su cosa fare davvero abbandonando la stolta idea della tragedia, ma serio sul serio
    Il consiglio a livello personale varia molto in base alla situazione personale.
    Se sei giovane (diciamo sotto i 50) e sano hai più che altro responsabilità verso gli altri. Il tuo comportamento dovrebbe essere volto ad evitare di mettere a rischio la salute altrui. Quindi copiare paro paro le norme di minima sicurezza che hanno dato in Svezia. E cioè distanziamento (eviti di assembrarti in 20). uso della mascherina nei luoghi chiusi per prudenza verso gli altri, lavarsi spesso le mani. Ma a mio parere non c'era a marzo la necessità di chiudere in casa queste fasce come non c'è adesso. Non c'è alcun vero rischio nella "movida" sui navigli o nei festeggiamenti per il Napoli. E ritengo andare in giro all'aperto con la mascherina una solenne idiozia che si sono inventati i politici per tentare di apparire iper-efficienti. Ancora meno ritengo intelligente girare coi guanti! Questi servono solo se sono monouso e per pochi minuti. Giusto per caricare la spesa nel carrello. Ma quelli che guidano coi guanti e la mascherina da soli in auto non hanno capito granchè.
    Se sei oltre i 50, ma ancora nella fascia lavorativa attiva... ti proteggi ed eviti gli affollamenti. Eviti per quanto possibile di viaggiare in mezzi collettivi (io solo in moto quest'estate! Anche perchè è l'unico modo per riuscire a spostarsi più veloci di un bradipo ferito qui nella Liguria ostaggio del braccio di ferro fra i Benetton e il NuovoCheArretraMaNonMolla!). Ma a parte questo fino ad ottobre il comportamento è lo stesso.
    Se sei anziano, diabetico, iperteso, con malattie respiratorie croniche, sotto terapie importanti... te la giochi come credi!
    Ovviamente nessuno può essere rinchiuso a casa a forza. Ma se decidi di adottare comportamenti a rischio confidando sulla protezione delle mascherine... ti accolli il rischio conseguente!
    D'altronde è assolutamente garantito che se 1000 pensionati con acciacchi vari decidono di calzare casco e ginocchiere e lanciarsi un una downhill con la mountain byke da discesa...almeno un 30-40% finiranno in ospedale e un bel mucchietto in rianimazione!
    Non abbiamo severi divieti di fare downhill per gli anziani perchè pensiamo che in generale siano abbastanza assennati da decidere da sè se vale la pena correre il rischio per affermare il proprio "diritto a non essere esclusi"! Credo che questa stessa intelligenza possa essere utilizzata bene anche nel settore dell'epidemia di Covid19 senza pretendere di bloccare una nazione o vietare ai giovani di ritrovarsi in "più di 2... massimo 3!". Che questa "norma" fosse una clamorosa idiozia senza alcuna reale speranza di essere rispettata l'ho scritto subito. Ed infatti basta uscire la sera per rendersene conto.
    Chi è in pensione in queste condizioni dovrebbe frequentare il meno possibile le fasce più giovani. Non per sempre, ovvio. Ma fino a che la diffusione del virus o il vaccino non avranno decimato le potenziali occasioni di contagio.
    O non lamentarsi invocando le "misure anti-lucro" se poi le curve crescono!

    In sintesi io sono sempre stato e resto d'accordo con Bassetti (L’infettivologo Bassetti: “Basta catastrofismo. Speriamo di arrivare a zero contagi in un mese” - IVG.it). Questa è una malattia seria, che può essere pericolosa SOLO per persone in determinate condizioni. Ma che merita un'attenta gestione (senza esagerazioni ridicole!) per ridurre il rischio.
    Purtroppo devo ammettere che ultimamente sta crescendo enormemente anche l'onda degli scettici-menefreghisti. Specie tra i giovani. come era del resto prevedibile.
    Quindi capisco anche una certa insistenza da parte di molti medici e amministratori per convincere la gente ad agire con prudenza. Ma si sono fatti e si stanno facendo troppi errori e i dati sono troppo discordanti dalle previsioni fosche perchè la gente non faccia due più due! Magari convincendosi che fa cinque!
    Ripeto che in realtà i dati che ci vengono forniti sono molto "grezzi". E, forse volutamente, evitano di scendere nel dettaglio! Ci sono oggi 169 "nuovi positivi"! Ok! Ma quanti di questi hanno un minimo sintomo?? Quanti di questi hanno un tasso di carica antigenica elevato come qeulli dei casi di marzo??
    Ci sono stati 13 morti! Okkkei!
    Quanti sono morti PER un'insufficienza respiratoria? Quanti per altra causa, arresto ecc. in un quadro di sofferenza resiratoria?? Come si fa a definire "morte per Covid" l'exitus del novantenne malato di tumore che si spegne all'alba dopo tre notti di coma??
    Senza questi dati e senza i dati del reale eccesso di mortalità generale non si può ancora avere un quadro completo. Ma, con grande scorno di tutti i saggi virologi faidate che da settimane criticano o spernacchiano Zangrillo perchè ha osato dire la verità... ATTUALMENTE il Covid19 in Italia è "clinicamente assente" quasi dappertutto!
    NON c'è più la "malattia". Ma solo un gruppo sempre più sparuto di persone del tutto sane e asintomatiche che sono positive al test antigenico!
    Che questo ci dia la garanzia della tranquillità futura non posso dirlo. Sono però abbastanza sicuro che NON ci sarà più alcun lockdown generalizzato. Tantomeno una serrata delle aziende vogliose di "luuuucro" per salvare la "salute" der popppolo!
    Se proprio si deve diventare positivi sicuramente questo è il momento migliore. Vista l'occupazione delle TI!
    E teniamo sempre presente che i tamponi individuano la punta dell'iceberg. E che i "positivi" sono in realtà una percentuale dei tamponi effettutati!
    L'UNICO vero fattore da tenere sotto controllo è appunto l'impegno ospedaliero. E questo sta diminuendo praticamente in TUTTI i paesi. Persino quelli come USA o Brasile che non hanno praticamente fatti alcun serio lockdown e che ora si ritrovano con numeri in assoluto elevati, ma comunque lontani dalla catastrofe che si temeva.
    Una delle ipotesi scientifiche che si avanzano è che le mutazioni di successo (quelle che rendono il virus più vincente nella riproduzione) nel caso dei coronavirus siano le mutazioni che ADATTANO il virus all'ospite! Scopo del virus infatti NON è uccidere l'ospite, ma replicarsi. E, come è successo in passato per il raffreddore, una delle migliori strategie è diventare meno letale, così da poter utilizzare l'ospite come fabbrica e permettergli di continuare la vita normale per avere altre occasioni di contagio.
    Strategia alla fine intelligente che potrebbe anche spiegare l'apparente "ammorbidimento" del virus.
    Ovviamente però sono speculazioni fantasiose. E troveremo subito decine di articoli, opinioni, teorie per negarle.
    L'unica è aspettare e cercare di svangarla aspettando il vaccino!
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  4. #136
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    grazie !

    ci siamo, con molta più cultura medica e molta più conoscenza di me hai puntualizzato quello che io ed altre persone pensiamo, ma il conetto era già quello

    certo per ovvie ragioni non mi aspetto di sentire queste cose alla TV di stato, peccato
    ma invece grave che queste cose non le dica il 99,999999999999.% dei medici, che colpevolmente giocano invece a spaventare rozzamente er poppolo
    più grave ancora, anzi profondamente intollerabile, che i sociologhi di turno, i politici, i sindaccalisti, i "buoni", quelli che di medicina ne sanno quanto me, sproloquino di tragedie di chiusure, di cassintegrazioni a gogò, di "distanziamenti sociali ad minchiam"

    qui qualcuno ci sta speculando alla grande, ma non è chi fa sanità, chi fa medicine o chi comunque "avrebbe" qualcosa da dire
    è chi scrive libbbri, chi prende il compenso per dire idiozie in televisione, pertruppo filtrato sempre al peggio

    grazue ancora dell'analisi seria, è da diffondere
    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
    " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

  5. #137
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ma chiedere al tuo medico di famiglia (del quale, spero, ti fidi, altrimenti cambialo subito) anziché a uno sconosciuto su un forum che, con tutto il rispetto, potrebbe essere un cane di medico e darti un'indicazione sbagliata.
    Ovvio che se però sei contento perché volevi solo una conferma a ciò che pensi e quindi ti va bene buon per te.

    Inviato dal mio SM-G973F utilizzando Tapatalk

  6. #138
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    se proprio vuoi saperlo l'ho fatto, e del mio medico mi fido, mi ha detto le stesse cose

    se poi qualcuno ha invece il medico cane che pontifica su tragedie immani non ha che da cambiare medico
    se poi qualcuno ha il medico politico che gli dice di mettersi in cassa integrazione ....
    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
    " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

  7. #139
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da vonklausen Visualizza il messaggio
    Ovvio che se però sei contento perché volevi solo una conferma a ciò che pensi e quindi ti va bene buon per te.
    BN è quello che ad inizio epidemia si vantava di non prendere nessuna precauzione.
    Quello che, parole sue, non stringeva la mano a chi incontrava solo perché questi per precauzione non la porgevano.

    Beh, penso non ci sia altro da aggiungere...
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  8. #140
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    B_N_, non credo che il 99,99% dei medici ti nasconda la verità, piuttosto credo che anche tra i medici ci sia chi è più allarmista (probabilmente preferisce definirsi prudente) e chi lo è meno (anche questo credo preferisca definirsi realista). Le percentuali dell'uno e dell'altro lasciamole ai giornalisti, non servono al ragionamento.
    Come al solito, la virtù sta nel mezzo, perché occorre non esagerare nelle misure di contrasto, perché a ben vedere si muore anche di altro e non consola il fatto di avere evitato il coronavirus, se poi ho ridotto alla fame la mia famiglia. Ma nemmeno essere fatalisti, perché se non lo si tiene sotto controllo il virus va... fuori controllo, direbbe monsieur de Lapalisse.
    Ciascuno, in base alle proprie condizioni di salute e alla vita che conduce, alle persone che frequenta dovrebbe responsabilmente adottare un minimo di misure precauzionali, ma purtroppo è un'utopia contare sulla responsabilità degli altri, allora si dovrebbe tenere conto anche di questo, senza esagerare. Nel mio piccolo cerco di seguire questo principio, per cui se serve la mascherina chirurgica per proteggere gli altri, allora uso la FFP2 (o la FFP3) senza valvola, così oltre a proteggere gli altri da me, proteggo anche me stesso da quegli sconsiderati che pretendono di venirti vicino, al chiuso, senza usare la mascherina. Un episodio accaduto di recente da noi, dove un passeggero ha picchiato il conducente del bus, che gli chiedeva di indossare la mascherina.

    ••••••••••••

  9. #141
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da B_N_ Visualizza il messaggio
    ma invece grave che queste cose non le dica il 99,999999999999.% dei medici, che colpevolmente giocano invece a spaventare rozzamente er poppolo
    Beh... non è proprio il 99,99%. Ti ho linkato l'opinione di Bassetti e ce ne sono molti altri che dicono semplicemente la verità che sperimentano.
    Del resto concordo che esiste una fortissima posizione catastrofista che "rema" contro. Basta vedere come è stato deformato il pensiero di Zangrillo.
    Questo medico, esperto, ben conosciuto e certo non passibile di attributo di "potenziale cane" ha semplicemente detto la verità! E cioè che NELLA SUA ESPERIENZA di reparto a Milano il covid19 era "clinicamente assente" da fine maggio.
    Ogni medico con un minimo di competenza capisce che si riferisce all'assenza di SEGNI CLINICI di Covid19! Cioè quello che dicevo sopra. Ci sono i positivi... NON ci sono più i malati! (perlomeno ce ne sono in una percentuale assolutamente irrisoria).
    Questo particolare merita una riflessione.
    Se fossimo in presenza di un crollo delle positività proporzionale al crollo dei sintomatici... ok! La spiegazione è facile! Le misure di contenimento ci hanno protetto e lo sforzo dei responsabili e delle istituzioni è stato efficace!
    Ma in realtà NON è così! Proprio il dato della evidente continuità di contagi contrasta, anzi stride decisamente, con le previsioni! Non è possibile che i contagi non scendano e i ricoveri scendano velocemente e le TI crollino letteralmente!!
    La cosa può avere a mio parere solo due spiegazioni.
    1) Il virus si è "ammorbidito".
    2) Il contagio si sta diffondendo solo nelle fasce giovani. In effetti pare che in USA e in altri stati l'età media dei positivi si stia sensibilmente abbassando.
    A mio parere la prima ipotesi non è assolutamente da escludere e gli studi citati da Bassetti che stimano quasi 200 mutazioni già avvenute possono spiegare molto.
    Ma anche la seconda ipotesi è robusta. Gli anziani in generale sanno ormai di rischiare di più ed adottano i comportamenti che citavo precedentemente.
    I giovani invece stanno velocemente perdendo interesse ad un rischio che avvertono ormai chiaramente molto inferiore a quello che ognuno di loro corre appena mette il casco e prende la moto.
    Che questo comportamento sia poi così drammaticamente avventato io non lo sottoscriverei. Ovvio che qualcuno si ammalerà e pochi sfortunati ci lasceranno le penne anche se sani e giovani! La garanzia di innocuità assoluta non esiste nella vita reale!
    Ma è anche facilmente comprensibile che a lungo andare questo determinerà una sempre minore quota di persone giovani e attive contagiabili. Semplicemente perchè già contagiate e guarite.
    D'altra parte secondo me è ormai pura illusione pensare di convincere o obbligare le fasce giovani a comportamenti di prudenza.
    Gli allarmi e le previsioni grottesche sono state troppe e troppo platealmente sbugiardate dalla realtà per non diventare un "al lupo al lupo" senza più reale significato.
    Anche oggi sia OMS che i giornali di tutto il mondo presentano una situazione che si può facilmente catalogare come "drammatica"!
    Ma a ben guardare i dati ci sono 13 milioni di positivi "certificati" (cioè una frazione, probabilmente un decimo dei veri contagiati) e i morti sono 560.000. Quindi, anche senza invocare la reale incidenza dell'infezione e limitandoci ai dati ufficiali la letalità è già inferiore al 4%. Circa un quarto della letalità vista a Bergamo a marzo.
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  10. #142
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Non è possibile che i contagi non scendano e i ricoveri scendano velocemente e le TI crollino letteralmente!!
    La cosa può avere a mio parere solo due spiegazioni.
    1) Il virus si è "ammorbidito".
    2) Il contagio si sta diffondendo solo nelle fasce giovani.
    Non può anche essere che all'inizio hanno totalmente sbagliato le terapie? Non per incompetenza, sia chiaro, ma perché si ignorava il modo di agire del virus sull'organismo. Infatti con il passare del tempo e della conoscenza le terapie hanno iniziato ad essere efficaci.
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  11. #143

    Predefinito

    Credo che anche la strategia per intercettare i pazienti nella fase precoce per trattarli subito (possibilmente a domicilio) stia dando i suoi risultati.

    In più il tracciamento dei contatti permette di scovare anche gli asintomatici collegati al paziente già in cura ed essere ancora più tempestivi ed efficaci.
    FV: 4.68 kwp - 13 PANNELLI SunPower X22 - 360wp - inverter ABB UNO-DM 4 - azimuth = 10 - tilt = 15° - dal 15/02/2019 - Penta-split Daikin Stylish con gas R32 (25+25+25+25+42) dal 31/10/2018 http://pvoutput.org/list.jsp?id=73607

  12. #144
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Intanto spunta una nuova ipotesi sull'origine del virus: era già presente ovunque ma nell'attesa di avere condizioni adatte stava schiacciando un pisolino...

    "Covid-19 potrebbe essere rimasto 'dormiente' per anni e riattivato dalle condizioni ambientali" | L'HuffPost
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  13. #145
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    La cosa può avere a mio parere solo due spiegazioni.
    1) Il virus si è "ammorbidito".
    questa è l'ipotesi più probabile, del resto deve è finita la peste, la malaria ed altre malattie ?
    a qualcuno piace il termine enfatico "debellate", ma forse è più probabile che ormai le abbiamo tuti ma non ci fanno nulla
    che le pandemie divengano con il tempo endemie è risaputo anche dai non medici come me

    poi ti dirò, quando ancora se ne parlava senza avere idee chiaro in sequenza prima io poi uno abbiamo fatto mezza giornata a letto con 39 di frebre, a me poi è passata ma sono rimasto stanco per tre giorni, a mio figlio gli è durata un giorno ma poi gli è passato prima

    penso che il numero di interesati dal virus sia enormemente più alto di quello che si pensa
    riguardo alle morti penso semplicemente che i soggetti cui questo virus sia stato letale sono morto quasi tutti, possono essercene ancora in giro che per strane ragioni non l'hanno incrociato, ma potrebbero essere veramente pochi

    appello importante a tutti

    evitate il più possibile di indicare link a siti che pretendano l'accettazione di clausole
    GRAZIE !
    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
    " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

  14. #146
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    "questa è l'ipotesi più probabile, del resto deve è finita la peste, la malaria ed altre malattie ?

    a qualcuno piace il termine enfatico "debellate", ma forse è più probabile che ormai le abbiamo tuti ma non ci fanno nulla

    che le pandemie divengano con il tempo endemie è risaputo anche dai non medici come me"

    ecco, che tu non sia medico si capisce dell'affermazione che peste e malaria siano endemiche.
    Sono state debellate in quanto circoscritte le cause e abbiamo delle cure efficaci se prese per tempo.
    Vai a leggerti delle recenti morti per peste in Mongolia e capirai che non è sparita perché ormai ne diamo immuni.


    Inviato dal mio SM-G973F utilizzando Tapatalk

  15. #147
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da B_N_ Visualizza il messaggio
    questa è l'ipotesi più probabile, del resto deve è finita la peste, la malaria ed altre malattie ?
    Mica vero.
    La peste torna ciclicamente anche se molto più debole. È endemica nei ratti e piuttosto presente nelle pulci. Ovviamente si presenta laddove vi sono scarse condizioni igieniche.


    La malaria è invece tra le malattie più diffuse sul pianeta (metà della popolazione mondiale è a rischio.
    È endemica in Africa e nelle regioni tropicali.
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  16. #148
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da WuWei Visualizza il messaggio
    Non può anche essere che all'inizio hanno totalmente sbagliato le terapie? Non per incompetenza, sia chiaro, ma perché si ignorava il modo di agire del virus sull'organismo.
    Si.Secondo me molto sta facendo la terapia precoce. All'inizio la sanità lombarda si è trovata sommersa nel giro di pochi giorni da una massa di malati probabilmente causati dal diffondersi silenzioso del virus in una larga fetta di popolazione.
    Quando i medici si sono trovati di fronte a quella situazione non esisteva ancora nemmeno un protocollo preciso e ci si limitava a una terapia sintomatica con ossigeno ad altissime concentrazioni. Non è una terapia "sbagliata", ovviamente. Ma era una modalità terapeutica di emergenza, senza protocolli, messa in atto per salvare la vita a persone già in gravissima insufficineza spesso.
    Oggi prendiamo i sintomatici a uno stadio molto più precoce e (probabilmente! Nulla di assolutamente certo!) le terapie, anche se non sono precisamente "antivirali" riescono a limitare molto il danno collaterale che conduce alla polmonite interstiziale.
    In realtà l'ipotesi del "virus indebolito" non è peregrina. Ma non si tratterebbe di un "indebolimento", bensi della normale azione del filtro evolutivo! I ceppi virali più aggressivi o per meglio dire più facili a scatenare la reazione immunitaria che poi produce il vero danno paradossalmente hanno un successo evolutivo minore. Dovuto anche all'azione umana! I malati con queste forme muoiono in gran parte e comunque sono presto isolati e viene bloccata la catena di replicazione.
    Invece i ceppi più "mild" sfuggono più facilmente all'azione di isolamento e riescono a contagiare e quindi diffondersi meglio.
    Insomma, come è facile immaginare, è la natura stessa che mette in atto i processi per contenere il danno alla popolazione ospite. Non per generosità verso l'uomo, ma più banalmente per semplice legge evolutiva!
    Quote Originariamente inviata da B_N_ Visualizza il messaggio
    penso che il numero di interesati dal virus sia enormemente più alto di quello che si pensa
    riguardo alle morti penso semplicemente che i soggetti cui questo virus sia stato letale sono morto quasi tutti, possono essercene ancora in giro che per strane ragioni non l'hanno incrociato, ma potrebbero essere veramente pochi
    Sulle malattie endemiche o debellate ti hanno già risposto correttamente. L'unica malattia che possiamo definire attualmente debellata è il vaiolo. E questo risutlato lo si deve a due fattori: Primo... il vaiolo è una malattia che colpisce (anzi colpiva) solo l'uomo! Non esistono serbatoi animali. Secondo.... per il vaiolo abbiamo sviluppato l'arma finale! Il vaccino! Che nel caso del vaiolo è efficacissimo.
    Senza il vaccino il vaiolo sarebbe ancora presente in ogni paese. Indipendentemente dalle condizioni igieniche. Il vaiolo e la sua eradicazione sono la pietra tombale sulle sciocchezze dei no-Vax.
    Il numero di contagiati è certamente molto più elevato dei positivi al tampone. Per stabilirlo con certezza servirebbe uno screening sierologico di massa su un campione ben rappresentativo per individuare chi ha anticorpi Ma per ora il tentativo dell'Istat è andato male perchè oltre il 50% della gente contattata si rifiuta di fare il test.
    Per i morti già detto. Ce ne sono certamente molti che non sono inseriti in statistica perchè morti a casa o nelle RSA. Ma ce ne sono anche tanti, anzi tantissimi, che in realtà sono difficili da catalogare come "morti per conseguenze di Covid19". Ma non credo che ci sarà una vera indagine scientifica prima che le acque si calmino. Comunque un ottimo mezzo per capire la vera mortalità resta l'eccesso di mortalità generale. C'è stato un picco a marzo-aprile, ma senza seconde ondate gravi è possibile che osserveremo un incremento di mortalità contenuto a dicembre.
    Certo... se tutto prosegue come ora, ovvio.
    Ultima modifica di BrightingEyes; 15-07-2020 a 00:39
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  17. #149
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Intanto Moderna ha concluso la prima fase di test sugli umani. (The First Covid Vaccine Tested in Humans by Moderna Shows Promise - The New York Times).
    Il risultato è definito "oltre le aspettative" e garantisce una robusta immunità.
    Ora inizia la terza ed ultima fase che prevede almeno 30.000 "cavie" in ambiente ad alto rischio e con controllo. Questa fase finirà ad ottobre e dopo avremo le prime dosi per le categorie a rischio!
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  18. #150
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    L'Istat ha finalmente stilato una prima valutazione sulle schede di morte relative ai casi Covid19. (Covid-19 causa diretta di morte in 9 casi su 10. In Italia oltre 35.000 morti).
    Già interesante il dato più pubblicizzato. E cioè che l'11% dei decessi attribuiti a Covid19 in realtà è certamente un decesso NON per causa Covid19, ma CON covid19 positivo.
    l'11% può sembrare poco, ma in realtà sono quasi 4000 decessi in meno dai dati ufficiali. Cosa che supera ampiamente i possibili decessi per Covid19 però a domicilio o nelle RSA e non conteggiati.
    Ci sono però alcune considerazioni da fare interessanti. E' vero che il 18% dei decessi di persone con sola causa Covid19 nella fascia 0-49 non si discosta tantissimo dal 27-28% delle altre fascie, ma considerando che nella fascia 0-49 abbiamo avuto circa 380 decessi si può (finalmente!) dire che di Covid19 ad oggi in Italia di persone giovani e sane sono morte meno di 60! (Se una popolazione probabilmente positiva che ormai supera abbondantemente i 2 milioni reali). Questo già dà un'idea del rischio più vicino alla realtà per i giovani. Il rischio ESISTE, sia chiaro! Non è un "complotto" o un tentativo di controllarci la mente! Ma a livello di rischio reale chi ha meno di 50 anni rischia molto di più a salire in una qualsiasi auto che non sia ferma nel parcheggio.
    Seconda considerazione... l'andamento temporale.
    Se, come succede in Liguria e come dice Zangrillo, non si assiste quasi più a casi di ricoveri sintomatici, ma i ricoverati sono tutti con altre patologie, seppur positivi (questo dato purtroppo l'IStat non ce lo dà), visti i parametri che Istat indica per definire il decesso come "da Covid", sarebbe probabile poter dire che la grande maggioranza degli attuali decessi non è già più PER covid19, ma CON Covid19.
    La definizione chiara di "morte per Covid19" ce la dà l'ISS (https://www.iss.it/documents/20126/0...=1592561756983 - pag.8).
    Oltre all'ovvia diagnosi strumentale di positività devono essere presenti uno o più sintomi, l'assenza della guarigione clinica da sintomi respiratori prima della morte e l'assenza di una causa di morte alternativa EVIDENTE.
    Sulla base di questa analisi si sono raggiunte le conclusioni del report Istat. Ma anche in questo caso qualche dubbio resta!
    Infatti nel rapporto si legge testualmente:
    "Ai fini della valutazione di questo criterio, nonsono da considerarsi tra le chiare cause di morte diverse da COVID-19 le patologie pre-esistenti chepossono aver favorito o predisposto ad un decorso negativo dell’infezione. Una patologia preesistente è definita come qualsiasi patologia che abbia preceduto l’infezione da SARS-CoV-2 o cheabbia contribuito al decesso pur non facendo parte della sequenza di cause che hanno portato aldecesso stesso. Per esempio, sono patologie pre-esistenti il cancro, le patologie cardiovascolari,renali ed epatiche, la demenza, le patologie psichiatriche ed il diabete."
    Beh... questo sarà il pensiero degli esperti Istat, ma medicalmente a me pare un po' tirata per i capelli l'idea che il malato di tumore in fase terminale, il cardiopatico in grave scompenso e simili debbano comunque essere "morti di Covid19" anche se positivi!
    Eccerto che l'infezione può avere agevolato ed accelerato l'exitus! Ma allora ricadiamo nel discorso "ma questi morivano comunque nei prossimi mesi"!
    Vabbè. Comunque la si giri a me sembra che la situazione italiana sia nettamente positiva al momento.
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  19. #151
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Non è un "complotto" o un tentativo di controllarci la mente!
    Questa considerazione infilata li estemporaneamente può passare inosservata o apparire una frase "tanto per". La voglio invece mettere in evidenza perché non sono pochi (purtroppo) quelli che gridano al complotto.
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  20. #152
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    dipende a quale dei due "impropriamente" chiamati "complotto ti riferisci
    dal mio punto di vista per l'uno dico assolutamente NO, ma per l'altro ........... qualche dubbio è lecito
    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
    " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

  21. #153
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Non leggo nel pensiero. Quali sono le 2 teorie del complotto?
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  22. #154
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    la prima teoria del complotto è quella del virus sintetico sfuggito dal alboratorio e di strani silenzi, è del tutto falsa, si è trattata di una delle SOLITE mutazioni che avvengono da millenni
    la secoda teoria del complotto, che peraltro in itaglia ha un senso è che "qualcuno" vuole approfittare di un fenomeno naturale che avviene da millenni per rinc...ire la gente per bene
    è ora di finirla di calcare stuidamente la mano su dati esagerati

    e di nuovo : EUROMOMO almeno qui si legge qualcosa di Serio e di Totalmente diverso da uello che "stranamente unite" tutte le televisioni itagliane blaterano
    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
    " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

Pagina 7 di 17 primaprima 1234567891011121314151617 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. La mobilità dopo il COVID-19
    Da richiurci nel forum Sistemi di MOBILITA' Eco-Logica
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 12-06-2020, 10:33
  2. Covid-19 Evoluzione e info
    Da BrightingEyes nel forum 4 amici al BAR
    Risposte: 1294
    Ultimo messaggio: 11-05-2020, 07:41
  3. Petizione per un dibattito libero sulle LENR
    Da eroyka nel forum REAZIONI NUCLEARI a BASSA ENERGIA (Fusione Fredda)
    Risposte: 46
    Ultimo messaggio: 14-05-2012, 18:43
  4. Dibattito circa l'energia da fonte rinnovabile certificata RECS
    Da ggavioli nel forum Discussioni sui MASSIMI SISTEMI del mondo ENERGETICO
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 17-12-2009, 10:05
  5. DIBATTITO PARLAMENTARE SULLE POLITICHE AMBIENTALI
    Da nel forum Collegamenti/Links, Libri/Books, Riviste/Magazines, ecc./etc.
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 02-04-2007, 16:13

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •