Mi Piace! Mi Piace!:  566
NON mi piace! NON mi piace!:  92
Grazie! Grazie!:  131
Pagina 20 di 38 primaprima ... 678910111213141516171819202122232425262728293031323334 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 419 a 440 su 820

Discussione: Il nuovo mondo,Sarà migliore?

  1. #419
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito



    Quote Originariamente inviata da fedonis Visualizza il messaggio
    Resta comunque il fatto che non siamo decisamente quattro gatti.
    No e forse mai lo saremo, ma pensare che continueremo a cresce esponenzialmente in numero fino a morire tutti di fame resta solo uno scenario da film. Il benessere in primis, la consapevolezza e l'uso di molte meno "braccia" per i lavori manuali sono stati elementi considerati da sempre come le principali condizioni per una diminuzione del tasso di fecondità. L'andamento dei dati consuntivi è variato con legge simile a quello dei dati previsionali, motivo per cui, difficilmente potrei scommettere (soprattutto di questi tempi) che ci sia una inversione di questa tendenza.
    Il diavolo si annida nei dettagli.

  2. #420
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da atomax Visualizza il messaggio
    ma pensare che continueremo a cresce esponenzialmente in numero fino a morire tutti di fame resta solo uno scenario da film.
    Mai detto e neanche mai pensato. Ma e' indubbio che questi numeri testimoniano comunque che una decrescita felice e' impraticabile. Era questo il senso del mio intervento. Resta quindi a mio parere solo prendere atto che l'unica strada percorribile sia quella della sostenibilita' della produzione energetica e dalla corretta gestione delle risorse.
    Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

  3. #421
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da atomax Visualizza il messaggio
    Alcuni Paesi dell'emisfero boreale sono già alle prese con decrescite demografiche.
    I tassi di fecondità attuali sono scesi quasi dappertutto rispetto a quelli stimati il decennio scorso, compresi quelli dell'Africa sub-Sahariana, la più feconda del globo.
    Anche questo è probabilmente vero.
    Ma occorrerà vedere la velocità con cui la domanda di risorse delle popolazioni in crescita economica incrocerà la curva evolutiva della popolazione.
    Quello che preoccupa è appunto la fase di possibile carenza che andrebbe a colpire proprio nazioni ancora in forte crescita (India, Nigeria, Paesi arabi e Maghreb), non propriamente di mentalità ultra-pacifica in molti casi e sempre più pesantemente armate. E che spesso sono anche abitate da popolazioni che coltivano sempre più evidenti sentimenti antioccidentali (spesso anche giustificati eh!).
    C'è inoltre da considerare il gravissimo problema dello sbilanciamento della popolazione. Con una peso relativo della parte anziana sempre crescente e che dovrà per forza appoggiarsi sempre di più alla produttività dei relativamente pochi giovani.
    Questo sbilanciamento, unito alla poderosa azione di sostentamento della salute garantita dalla tecnologia medica, sta a mio parere creando le condizioni ideali per lo sviluppo di altre pandemie.
    La relativamente innocua attuale pandemia ci appare come un mezzo armageddon perchè si sta comportando come il lupo nel pollaio. Con anziani e malati a interpretare il ruolo delle galline indifese. Non è un caso che la malattia appaia decisamente meno grave in paesi con una percentuale di anziani molto minore e con minore diffusione di patologie croniche! Ma è meno grave semplicemente perchè gran parte di quelli che nei paesi avanzati sono più sensibili perchè molto anziani e con altre patologie nei paesi meno sviluppati non esistono in quanto già morti da tempo per la scarsità di terapie croniche e preventive.
    Il Covid è un filtro spietato e continuerà a comportarsi così fino a che la grande maggioranza della popolazione non debole ne sarà immune per averlo fatto o per vaccinazione. Le disperate manovre che stiamo tentando ora NON servono a farlo scomparire, come credo pensi ancora una buona parte di popolazione, ma più banalmente a superare i mesi che ancora ci separano dalla vaccinazione!
    Quando il vaccino sarà disponibile si tornerà alla normalità gradualmente per la popolazione sana e attiva. Ma le fasce deboli continueranno ad essere a forte rischio se non vaccinate. Perlomeno finchè tutta la popolazione più suscettibile non sarà morta (per qualsiasi causa) e gli anziani avranno tutti una resistenza immunitaria acquisita nel passato.
    A quel punto il Covid non sarà altro che uno dei tanti coronavirus che portano il raffreddore.

    L'uomo si è abituato da un paio di secoli a vedersi un po' come il padrone del mondo, quindi una potenziale crisi come quella climatica, demografica, di risorse o anche sanitaria viene vista dal 90% della gente come un ostacolo a cui occorre trovare una risposta. E pare quasi che tutto il dibattito stia nel decidere quale potrà essere la soluzione migliore!
    In realtà però non è affatto detto che ci sia una soluzione! Tantomeno una soluzione che l'uomo può adottare in tempi certi e che salvi capra e cavoli! Secondo me il problema della sovrappopolazione ne è un esempio perfetto. E' del tutto inutile elucubrare su quanto sarebbe stato meglio essere 2 miliardi invece che 7 o rallegrarsi perchè ci fermeremo ""solo"" a 9 miliardi! Non abbiamo alcuno strumento reale per incidere su questa tendenza. La migliore soluzione sta nell'ipotizzare gli scenari che tale tendenza può determinare e prepararci al meglio di conseguenza.
    Se fossimo una coltura batterica non avrei dubbi. Una coltura che supera i limiti di crescita e che accumula fattori di debolezza ripetuti può senz'altro adottare dei comportamenti di adattamento che permettono di "tirarla più a lungo".... ma alla fine scoppia la crisi vera e si ha il crollo verticale.
    La grande illusione di molti sta nell'illudersi che esista un "comportamento corretto" che se adottato da tutti i 9,2 miliardi permetta di vivere felici a tutti.
    Non voglio fare il guastafeste, ma è semplicemente l'effetto dell'innato ottimismo umano che si convince che esista sempre il momento dell "arrivano i nostri". Negli anni 50-60 era inconcepibile fare un film di fantascienza, catastrofico o simile che non avesse il finale "salvifico". Con l'eroe che scopre l'arma finale o comunque con un Deus ex Machina consolatorio.
    E' un normale processo che serve alla nostra mente per tenere a bada l'ansia! E' insomma un "andrà tutto bene" al cubo e perenne!
    A mio modestissimo parere non c'è ormai alcuno spazio per il lieto fine. La priorità di ogni paese avanzato dovrebbe essere quella di rendersi autonomo, perlomeno nelle potenzialità, pur continuando a partecipare alla vita economica mondiale.
    Non condivido la scelta iperconsumistica del mercato libero e selvaggio, ma nemmeno la scelta opposta. Ambedue porteranno a uno scontro globale temo.
    Esattamente come succede in medicina in una pandemia si può solo fare il possibile, con decisione e senza panico, e togliere dalla testa degli illusi l'idea holliwoodiana del colpo di scena finale che salva tutti proprio all'ultimo secondo!
    Ultima modifica di BrightingEyes; 23-09-2020 a 15:14
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  4. #422
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da fedonis Visualizza il messaggio
    Ma e' indubbio che questi numeri testimoniano comunque che una decrescita felice e' impraticabile.
    Continuo a non capire perché in molti ( e non mi riferisco a te) sono convinti che la decrescita porti necessariamente la felicità. Solitamente la felicità è data dal benessere e quando su questo mondo erano in pochi, non mi sembra che si gioiva più di tanto. Le più basse aspettative di vita dei nostri avi ne sono la prova. Lo sviluppo tecnologico, trainato da quello economico e quindi anche demografico, hanno incrementato il benessere. Ed è grazie a questo sviluppo che oggi diversi miliardi di individui non solo mangiano, ma possono permettersi di ingrassare.

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    Ma occorrerà vedere la velocità con cui la domanda di risorse delle popolazioni in crescita economica incrocerà la curva evolutiva della popolazione. Quello che preoccupa è appunto la fase di possibile carenza che andrebbe a colpire proprio nazioni ancora in forte crescita (India, Nigeria, Paesi arabi e Maghreb),
    Secondo me questo fenomeno scatenerà migrazioni di massa dai Paesi sotto sviluppati (pieni di giovani) ai Paesi sviluppati (con scarsità di giovani).
    Il diavolo si annida nei dettagli.

  5. #423
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    come al solito i "fautori del mondo migliore" si dividono in due categorie

    quelli che sostengono "cosa NOI dobbiamo fare" per .....

    quelli che sostengono "cosa gli altri, i governi, i capitalisti, le organizzazioni debbano fare" per ......, i poverino cosa mai potrei fare ?

    penso che tutti noi ci dobbiamo dare da fare per eliminare la seconda categoria, questo è l'obiettivo primario
    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
    " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

  6. #424
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Son d accordo.L indifferenza non è più tollerabile....Megan Herbert - CARTOONS
    Ultima modifica di diezedi; 24-09-2020 a 11:19
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  7. #425
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da B_N_ Visualizza il messaggio
    come al solito i "fautori del mondo migliore" si dividono in due categorie

    quelli che sostengono "cosa NOI dobbiamo fare" per .....

    quelli che sostengono "cosa gli altri, i governi, i capitalisti, le organizzazioni debbano fare" per ......

    Condivido la tua classificazione.
    Bisogna però capire con esattezza cosa si intende per “mondo migliore”, senza impantanarsi in inutili concetti utopici.
    Il concetto concreto, dall’alto (o dal basso) della mia ignoranza è che per continuare a perseguire il benessere dobbiamo sfruttare processi compatibili con la nostra biosfera. Qual è, ad oggi, l’unica strada percorribile? L’aumento dei costi di tutti quei processi non compatibili! Un aumento che ricadrà su tutti, trovando anche il disappunto di molti che hai classificato in “quelli che sostengono cosa gli altri devono fare”!
    Se un banale corpo permane nella sua condizione di quiete o di moto rettilineo uniforme solo se nessuna forza agisce su di esso, non vedo come i ben più complessi sistemi economici/energetici/sociali possano cambiare direzione senza alcuno sforzo!
    Il diavolo si annida nei dettagli.

  8. #426
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Piccolo OT revanchista...
    Ma quelli che inneggiavano alla furbizia superiore dei sudditi britannici in fuga dalla UE che così si sarebbero salvati dalle orde di migranti... cosa ci dicono oggi?? Tacciono?? : Carcere per clandestini in Gran Bretagna, scoppia la polemica
    quasi 400 in un solo giorno. E la Francia che, ovviamente essendo ormai slegata da ogni obbligo di partnership (come tutti prevedevano...) che dice "e che ci possiamo fare?".
    Comunque approvo la politica inglese. Giusto predisporre luoghi di confinamento (poi chiamarla detenzione, prigionia, concentramento è solo una pittura ideologica) in cui queste persone vengano tenute sotto controllo per il tempo necessario a valutarne le reali condizioni di rifugiati, le possibilità di integrazione, le competenze lavorative e linguistiche, ecc.
    I rifugiati potranno poi essere avviati a zone protette, gli immigrati utili al sistema produttivo avviati al lavoro con visti temporanei da trasformare gradatamente in definitivi e gli altri RIMPATRIATI!
    La politica inglese secondo me è corretta. Certo, senza l'aiuto della UE non è di così facile attuazione. Ma necessaria, vista la china che sta prendendo l'immigrazione in UK, con interi quartieri ormai di fatto extraterritoriali che seguono leggi religiose e ignorano volutamente leggi e costituzione inglese addirittura creando "tribunali della Sharia" che ribaltano la normale legislazione vigente! (A Londra i tribunali islamici applicano la Sharia Corriere della Sera).
    Non per fare la solita polemica, ma secondo me è TOTALMENTE INACCETTABILE che una qualsiasi comunità, di qualsivoglia razza (non esiste... evabbè chiamatela etnia!), colore, credo politico o religioso possa permettersi di "informarci gentilmente" che la porzione di territorio italiano su cui è stato loro CONCESSO di insediarsi da domani non appartiene più al popolo italiano con le sue leggi, tradizioni e consuetudini... ma puff!! E' diventato un brandello di sacro suolo della religione di turno!
    Questo NON è accettabile! In NESSUN caso e secondo NESSUNA ideologia, per quanto ultra-ultra-sinistrata!!
    Chi immigra in Italia DEVE INTEGRARSI! Ci è utile perchè sennò ci saranno troppi vecchi, e certi lavori chi li fa, ecc. ecc... ma DEVE INTEGRARSI!
    A cominciare dalla lingua (INACCETTABILE prevedere scuole o classi non di lingua italiana statali!), passando per l'accettazione totale ed incondizionata dell'INTERA Costituzione Italiana ed arrivando al necessario rispetto della legge italiana che RESTA SUPERIORE a qualsiasi superstizione religiosa. Sia essa di matrice cattolica, musulmana, pastafariana, ecc. Superstizioni che restano TUTTE sullo stesso livello per la legge! Senza che nessuna di esse possa pretendere uno status speciale in forza di storia, tradizione, certezza della Verità garantita od altro!
    E per farlo serve una gestione progressista, ma severa e decisa, dell'immigrazione.
    O ci penserà temo la gente a trovarsi eroi in grado di promettere (e anche mantenere spesso...) gestioni più "decise"!
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  9. #427
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    A me personalmente frega poco se in un quartiere sono tutti musulmani, buddisti o cristiani. L’importante è che in quel quartiere Italiano vengano rispettate le leggi Italiane e chi non lo fa deve essere rimpatriato! Il vero problema è che c’è troppa tolleranza, sia nei confronti degli stranieri sia nei confronti degli Italiani stessi e leggi che prevedono sconti e limiti di pena eccessivamente al ribasso. Tutto il resto sono solo fobie, fomentate da classi dominanti che ne traggono estremo beneficio…
    Il diavolo si annida nei dettagli.

  10. #428
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da atomax Visualizza il messaggio
    Bisogna però capire con esattezza cosa si intende per “mondo migliore”, senza impantanarsi in inutili concetti utopici.
    in realtà è molto semplice
    per un prete cattolico "un mondo migliore" è quello con più chiese
    per uno che va con le prostitute uno con più prostitute
    per uno che mangia come un porco con più ristoranti
    per un vetero comunista un'unico stato che decida per tutta la galassia
    per uno che fa i C. suoi (io mi sento di questa catagoria) un mondo dove sia vietato rompere i C.
    Quote Originariamente inviata da atomax Visualizza il messaggio
    Il vero problema è che c’è troppa tolleranza, sia nei confronti degli stranieri sia nei confronti degli Italiani stessi e leggi che prevedono sconti e limiti di pena eccessivamente al ribasso. Tutto il resto sono solo fobie, fomentate da classi dominanti che ne traggono estremo beneficio…
    giusto ma va precisato, fobie di uno polo e fobie del polo opposto, tutte detestabili allo stesso modo
    io sono uno che quando sente usare il termine razzismi al singolare (razzismO) si incazza, o siamo veramente contro i razzismi o siamo buffoni
    e porto il famoso esempio banale
    considerare inferiori gli islamici perchè non mangiano il maiale è male
    non mangiare maiale per "rispetto" nei confronti degli islamici è demenziale

    ho sentito l'intervista di un tipo che parlava il merito alllll ... (uomo di colore) che ha ucciso un prete, devo dire per correttezza che anche l'intervistatrice stessa non sapeva se ridere o piangere
    costui soteneva che "in fondo questo uomo che ha ucciso era vittima allo stesso modo di quello ucciso, con la differenza che quyello ucciso era diventato un martire mentre l'uccisore veniva accusato"
    mi piacerebbe sapere se la vittima uccisore fosse stato originario di Milano a 34 generazioni avrebbe declamanto la stessa idiotissima teoria, secondo me costui rappresenta la vera faccia trendy dei peggiori razzismi
    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
    " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

  11. #429
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da B_N_ Visualizza il messaggio
    in realtà è molto semplice
    per uno che fa i C. suoi (io mi sento di questa catagoria) un mondo dove sia vietato rompere i C.
    Sarebbe un mondo fantastico!


    Quote Originariamente inviata da B_N_ Visualizza il messaggio
    giusto ma va precisato, fobie di uno polo e fobie del polo opposto, tutte detestabili allo stesso modo .... e porto il famoso esempio banale
    considerare inferiori gli islamici perchè non mangiano il maiale è male
    non mangiare maiale per "rispetto" nei confronti degli islamici è demenziale
    Sono più che d'accordo! Sarebbe un comportamento da malato di mente...
    Il diavolo si annida nei dettagli.

  12. #430
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da atomax Visualizza il messaggio
    Sono più che d'accordo! Sarebbe un comportamento da malato di mente...
    Ovvio. A molti perlomeno.
    Ma cerchiamo di capire che ci possono essere aspetti poco considerati in alcune decisioni i cui effetti si possono vedere solo nel tempo.
    Ad es. in Inghilterra l'azione dei "tribunali della Sharia" è stata vista con tolleranza e comprensione come un rispetto per tradizioni che riguardano solo chi, per sua scelta, decide di rivolgersi a quel tribunale. Che in realtà per la legge britannica tribunale NON E', ma è un semplice organo di arbitrato (https://www.statoechiese.it/images/u...ibunali-islami).
    Ad essi si rivolgono prevalentemente le donne islamiche che cercano di divorziare. In quanto all'uomo questo diritto è concesso senza necessità di fastidi burocratici. La donna viene "ripudiata". Punto. Non credo ci sia nemmeno da discutere faccende secondarie come l'affidamento dei figli, il mantenimento della ripudiata, ecc. Questioni da infedeli!
    Per le donne è, ovviamente e sacrosantamente (!) molto diverso. Devono ottenere una sentenza in base a motivi ben seri e pure ben provati!
    Ma vabbè... finchè è una scelta del club e di chi decide di farne parte... molto pragmaticamente gli inglesi se ne lavano le mani!
    Però... ci sono dei però! Molte donne di fede islamica, ma totalmente integrate nella vita civile inglese sono sposate con solo rito civile inglese o con ambedue i riti. Ma un normale divorzio civile NON viene accettato da queste ""corti""! E le donne islamiche sposate con solo rito civile NON vengono considerate sposate, con tutte le conseguenze del caso. Cosa che apparentemente è secondaria, ma che in realtà sta creando già ora problematiche impreviste. Anche perchè la comunità musulmana inglese non si è per nulla integrata e pretende di trattare ogni donna, indipendentemente dalla tipologia di vita che ha adottato, come una suddita solo della propria legge. E la cosa a molte musulmane "occidentalizzate" non va affatto bene!
    Ma il pericolo grande è che attraverso queste apparentemente innocue tradizioni si arrivi prima o poi a una giustizia parallela che metta a rischio le persone più deboli. Esempi di certe mentalità isolazionistiche ne vediamo ogni giorno.
    Fondamentale è un sistema scolastico del tutto separato e libero da queste influenze che formi i giovani nei valori della Costituzione Italiana. Il resto sono rispettabili tradizioni che NON POSSONO essere intese da nessuno come superiori alla normale legge civile.
    E qui mi sa che c'è un conflitto insanabile in quanto per una religione semplicemente le regole degli altri non sono in alcun modo rispettabili, in quanto la propria legge religiosa è, per dogma, superiore. E non è affatto vero, come molti credono, che la cosa "valga per loro"! Vale per tutti! (Secondo loro, ovvio!) Semplicemente fino a che gli altri sono in una situazione di superiorità la cosa non viene reclamata.
    Questo occorre saperlo e considerarlo bene!
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  13. #431
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    vedi, si torna a DOVER puntualizzare che alla faccia dei sedicenti buonisti il razzismO non esiste, esistono solo i razzismi
    peccato che la solita gentaglia è tanto severa con il veterorazzismo alla KKK mentre ha un'inaudita tolleranza verso tutti gli altri, che ultimamente sono pure peggio
    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
    " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

  14. #432
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    Ma il pericolo grande è che attraverso queste apparentemente innocue tradizioni si arrivi prima o poi a una giustizia parallela che metta a rischio le persone più deboli.
    Le persone più deboli islamiche... Che nei loro Paesi sono forse ancora più deboli che in Italia o Inghilterra...
    Sulle religioni, purtroppo, si può fare sempre molto poco. Che sia timore reverenziale o che sia altro, le religioni esercitano ancora un fortissimo potere sulle menti umane (soprattutto quelle più deboli), ma non è vietato abiurare, almeno da noi...
    Il diavolo si annida nei dettagli.

  15. #433
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da atomax Visualizza il messaggio
    Le persone più deboli islamiche... Che nei loro Paesi sono forse ancora più deboli che in Italia o Inghilterra...
    Non mi riferivo a chi ha un "loro paese". Intendo i cittadini italiani, magari con cittadinanza fresca, che si trovano contesi fra due modi di vedere la realtà del tutto incompatibili.
    Per capirci alcune storie di ragazze italiane perseguitate dalle proprie famiglie o di ragazzi a cui viene impedito di frequentare la scuola pubblica.
    Questo è il vero pericolo, soprattutto perchè molti sanno che cultura e istruzione sono il maggiore pericolo per certe convinzioni superstiziose.
    Su youtube si trovano mucchi di filmati in cui sedicenti esperti religiosi, perlopiù islamici, cercano di ribaltare tutte le scoperte scientifiche. A cominciare dal sistema solare passando alla Terra piatta! ('The earth is stationary because Allah told us '- Kids TV Show Scholar - YouTube)
    Questo NON può essere tollerato in Italia! Non esiste nè esisterà mai l'ipotesi di un imam in cattedra nella scuola pubblica!
    Questo si può e si DEVE fare sulle religioni! Chiarire ai tanti illusi che la loro è solo un'ideologia personale. Comunque la si pensi... resta tale e lo stato resta totalmente LAICO!
    Questo vale in entrambi i sensi, ovvio! La discussione sul crocifisso nelle aule o meno la metto allo stesso livello.
    NON ESISTE una religione "di stato". Ed un pastafariano con colapasta in testa deve avere, agli occhi della legge, gli stessi doveri e diritti di Papa Francesco.
    Se scenderemo a compromessi su questi punti in nome del quieto vivere ne pagheremo il prezzo. O meglio, lo faremo pagare ai nostri figli e nipoti.
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  16. #434
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    Non mi riferivo a chi ha un "loro paese". Intendo i cittadini italiani, magari con cittadinanza fresca, che si trovano contesi fra due modi di vedere la realtà del tutto incompatibili.
    Per capirci alcune storie di ragazze italiane perseguitate dalle proprie famiglie o di ragazzi a cui viene impedito di frequentare la scuola pubblica.
    Questo è il vero pericolo, soprattutto perchè molti sanno che cultura e istruzione sono il maggiore pericolo per certe convinzioni superstiziose.
    Su youtube si trovano mucchi di filmati in cui sedicenti esperti religiosi, perlopiù islamici, cercano di ribaltare tutte le scoperte scientifiche. A cominciare dal sistema solare passando alla Terra piatta! ('The earth is stationary because Allah told us '- Kids TV Show Scholar - YouTube)
    Questo NON può essere tollerato in Italia! Non esiste nè esisterà mai l'ipotesi di un imam in cattedra nella scuola pubblica!
    Questo si può e si DEVE fare sulle religioni! Chiarire ai tanti illusi che la loro è solo un'ideologia personale. Comunque la si pensi... resta tale e lo stato resta totalmente LAICO!
    Questo vale in entrambi i sensi, ovvio! La discussione sul crocifisso nelle aule o meno la metto allo stesso livello.
    NON ESISTE una religione "di stato". Ed un pastafariano con colapasta in testa deve avere, agli occhi della legge, gli stessi doveri e diritti di Papa Francesco.
    Se scenderemo a compromessi su questi punti in nome del quieto vivere ne pagheremo il prezzo. O meglio, lo faremo pagare ai nostri figli e nipoti.
    Questa riflessione e' esattamente anche lo specchio del problema. In fondo in fondo una vocina, complici anche i fatti del recente passato, dall'esponente politico donna che va in visita a Teheran ed indossa il velo islamico, alla copertura dei monumenti in occasione di visita di capi di Stato Islamici, o alle tende di Gheddafi, (si potrebbe continuare ma non mi pare il caso, credo ci sia buona memoria e chi non ricorda e' perche' non vuole ricordare) ci dice che tutto questo non accadra'. Non si prendera' una posizione, tantomeno si usera' la fermezza necessaria nell'affermare certi principi.Per svariate ragioni ovviamente. Personalmente credo che accadra' sopratutto per pavidita' e inadeguatezza dello strumento politico. Io li ricordo bene quando, alcuni anni fa' ripetevano quasi ossessivamente, ad ogni intervista, "abbiamo il dovere dell'accoglienza", "abbiamo il dovere dell'accoglienza", quasi fosse un mantra. Ad ogni modo, la mia convinzione e' proprio questa, si scendera' a compromesso, in nome di non si sa quale liberta' o principio, ma in realta' con e per l'illusione del quieto vivere. Se questo dovesse essere il futuro (personalmente ne sono convinto), si spiega bene il motivo per il quale una buona fetta di italiani si mette di traverso a qualsiasi ipotesi di provvedimenti legislativi che aprano ad acquisire la cittadinanza con iter diversi dall'attuale.
    Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

  17. #435
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    Non mi riferivo a chi ha un "loro paese". Intendo i cittadini italiani, magari con cittadinanza fresca, che si trovano contesi fra due modi di vedere la realtà del tutto incompatibili.
    Per capirci alcune storie di ragazze italiane perseguitate dalle proprie famiglie o di ragazzi a cui viene impedito di frequentare la scuola pubblica.
    Questo è il vero pericolo, soprattutto perchè molti sanno che cultura e istruzione sono il maggiore pericolo per certe convinzioni superstiziose.
    Si, ora ho capito. Oltre al problema dei più deboli c'è quello che potrebbe vedere erodere centinaia di anni di progresso mentale, da invasati per giunta importati. Su questo sono d'accordo!


    Quote Originariamente inviata da fedonis Visualizza il messaggio
    Ad ogni modo, la mia convinzione e' proprio questa, si scendera' a compromesso, in nome di non si sa quale liberta' o principio, ma in realta' con e per l'illusione del quieto vivere. Se questo dovesse essere il futuro (personalmente ne sono convinto), si spiega bene il motivo per il quale una buona fetta di italiani si mette di traverso a qualsiasi ipotesi di provvedimenti legislativi che aprano ad acquisire la cittadinanza con iter diversi dall'attuale.
    Bravo! Molti Italiani si mettono di traverso proprio per il timore fondato che l'eccessiva e quasi incondizionata ospitalità possa finire per farci passare da "padroni di casa" a "portieri". Ripeto, si all'ospitalità, ma con le mie leggi e regole. Se non ti stanno bene verrai rispedito a casa tua!
    Il diavolo si annida nei dettagli.

  18. #436
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Il mercato nel welfare, i suoi danni e le alternative... Non per distogliervi dal tema importantissimo che state trattando al quale posso contribuire con un solo mio concetto d opinione:Condivisione non è sinonimo di soppraffazione. .. Agenda – forum beni comuni ed economia solidale del Friuli Venezia Giulia
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  19. #437
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    dove vivi ?
    nel pease dei balocchi ?
    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
    " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

  20. #438
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Piccolo OT sul "mondo migliore" che il carotone lascerà in eredità agli americani:

    Usa, Corte Suprema: per il Nyt Trump ha scelto Barrett - la Repubblica

    Come previsto la pessima scelta di tempo per la propria morte della Ginsburg ha firmato la condanna a morte di gran parte delle conquiste civili degli utlmi decenni. L'aborto negli USA ha i mesi contati. Così come la contraccezione farmacologica in gran parte. Le industrie delle armi esultano e i creazionisti stanno già preparando la grande offensiva per ottenere finalmente la parità nell'istruzione con i "darwinisti"! Entusiasmo contenuto anche fra le schiere degli immigrati.
    Questa è una tipica donna upper-middle class del profondo ventre americano come ne vediamo a dozzine nei film americani. Di solito in ruoli macchiettistici e critici.
    Ma l'America vera è ben distante dai quadretti holliwoodiani. E per almeno 40 anni (a essere ottimisti. i giudici della corte suprema americana sono in carica a vita!)) questa potrà esercitare un potere di fatto pari a quello presidenziale in molti campi.
    Ma chissà... magari è a favore della decrescita ed ambientalista "convinta"!
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  21. #439
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Sarà la decima volta che ci propini questi link all'economia "solidale" del Friuli senza approfondire un singolo punto.
    Scusa, ma così è solo propaganda. Sembra un po' un "leggete qui ed informatevi, sciocchi!".
    Ok, proviamo a ragionarci... prendo un esempio un pelo più concreto (apparentemente)... Una storia di… Economia Solidale – forum beni comuni ed economia solidale del Friuli Venezia Giulia
    Bellissima storia e bella prospettiva. Mica lo nego! Molto localistica e certo non trasferibile ad Abbiategrasso o nella periferia milanese immagino, ma interessante dai!
    Però... qualche domanda...
    1) Io NON posso "assumere" delle persone dicendo loro "non ti pago, ma mangi gratis da quello là e mi mandi un'infermiera che mi cura aggratis". Mi arresterebbero! Chi li paga i contributi? E chi è responsabile di un infortunio? Che copertura assicurativa ho? E la tassazione??
    2) Io NON posso cedere beni in natura in cambio di prestazioni lavorative in maniera non puramente occasionale ed amichevole senza pagarci sopra IVA e tasse! E' contro la legge!
    3) Io NOn posso creare un "motore economico" che di fatto rende parzialmente autonoma una porzione di popolazione del mio territorio escludendona un'altra parte! (Quello che non ha api, formaggi o infermiere da scambiare, che fà?? Deterge il sudore dalla fronte agli altri per guadagnarsi un posto al ristorante o paga??)

    Come si risolvono questi aspetti? E come si potrebbe esportare questo modello a livello del "sistema economico da rivoltare come un calzino" a livello nazionale?? Le infermiere come le manteniamo? Le mandiamo tutte a mangiare al ristorante che ha lo zio ottantenne?? E chi le forma? E l'attrezzatura per i tagliaboschi chi la produce??

    Ecco. Se non c'è risposta a queste banalissime domande che TUTTI vi porranno... i tuoi link con le edificanti storielle di economia ""solidale"" a mio parere resteranno sempre evidenti esempi della assoluta utopia di soluzioni che in realtà sono totalmente improponibili (al di là della comune eco-naif di quattro gatti esaltati e felicissimi) a livello generale!
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  22. #440
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    Ecco. Se non c'è risposta a queste banalissime domande che TUTTI vi porranno...
    io non mi sono posto nemmeno domande, vedi #437
    è più facile di quello che pensi giochettare su famosi "altri" passando pure per buoni ...... per chi può permetterselo
    in fondo lo schiavismo se ci pensi è finito perchè diveniva troppo complicato occuparsi degli schiavi, alla faccia di chi "DICE DI" fare rivoluzioni "lottando"
    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
    " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

Pagina 20 di 38 primaprima ... 678910111213141516171819202122232425262728293031323334 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Il nuovo mondo?La 5uinta Generazione.
    Da diezedi nel forum 4 amici al BAR
    Risposte: 206
    Ultimo messaggio: 14-10-2020, 18:29
  2. Il nuovo mondo? E-commerce!
    Da richiurci nel forum 4 amici al BAR
    Risposte: 232
    Ultimo messaggio: 08-07-2020, 12:26
  3. Convegno "Nuove Energie per un Mondo Nuovo"
    Da eroyka nel forum Fiere, Conferenze e Raduni
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 07-06-2013, 09:17
  4. Fiera quattro passi / verso un mondo migliore
    Da gymania nel forum Fiere, Conferenze e Raduni
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 16-09-2009, 17:28

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •