Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 1 di 4 1234 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 22 su 80

Discussione: Produzione di gas sintetico mediante elettrolisi

  1. #1
    archimede1972
    Ospite

    Predefinito Produzione di gas sintetico mediante elettrolisi



    Produzione di gas sintetico mediante elettrolisi, nato sui passi di tanti amici sul forum con Genio e l'aiuto di Lorenzo, oggi nasce un nuovo combustibile battezzato Gas sintetico.

    Allora dopo anni di attesa di studi, siamo arrivati ad realizzare un gas sintetico con le proprietà fisiche simili al Metano, ma con proprietà nettamente superiori.
    Questo gas nasce per estrema pericolosità dell'HHO rendendo la combustione estremamente complessa è molto instabile, con l'inserimento della nostra miscela organica si crea un nuovo gas, il vecchi caro Gas brown può essere archiviato, abbiamo inventato un sistema innovativo a basso costo e molto stabile.

    Dopo anni di studi e perizie fatte in universitari da vari ricercatori si venuto al punto che questo gas può essere iniettato in rete senza essere tratto. La sua composizione chimica comprende il classico idrogeno ma con una buona produzione di anidride carbonica si crea una legame perfetto per la combustione, in oltre buona parte della molecola scissa rilascia tutta la catena del carbonio rendendolo estremante competitivo su altri gas come GPL Metano propano ecc ecc, qualsiasi gas a bisogno di essere ottimizzato, ma il nostro gas è perfetto e molto pulito.

    La miscela brevettata, rimarrà ancora un secreto fino quando non vedremo i sistemi in vendita.

    UIBM - Ufficio Italiano Brevetti e Marchi

    Formula chimica:

    ........ (s) + ........ (s) H2(g) + O2(g) + CO(g) + CO2(g) + N2(g) + CH4(g) + CH2(g)- + C3H8(g) + C4H10(g) + C5H12(g) + CH3(CH2)4CH3(g) + CH3OH(g) + C2H6O(g) + CH3CH(OH)CH3(g) + C6H6(g) + C7H8(g) + C8H10(g) + C6H5Cl(g) + C3H6O(g)

    Produzione di gas sintetico mediante elettrolisi-immagine.jpg


    Tutti sistemi HHo sono compatibili alla nostra miscela, unica pecca, il sistema per funzionare correttamente va modificata l'alimentazione, che dovrà essere modificato con un secondo brevetto depositato dagli amici di Palermo. Per produrre questo gas si va fuori dagli schemi classici per elettrolisi.

    PS. non abbiamo sistemi da vendere, ma possiamo collaborare con persone che vogliono realizzare sistemi di qualsiasi natura civile industriale, oppure per motori a combustione, noi mettiamo a disposizione il nostro lavoro e la nostra miscela per produrre sistemi alternativi.

    Ringrazio amministratore, e lo staff del forum per la fiducia data, spero di pubblicare al più presto sistemi nati con la collaborazione degli amici del forum.

  2. #2
    lorenz1955
    Ospite

    Predefinito

    E bravo Giulio.......Complimenti..!!!!
    preparati che adesso i lupi cominceranno ad avvicinarsi per sbranarti....
    Cordialità
    lorenzo

  3. #3
    archimede1972
    Ospite

    Predefinito

    Grazie Lorenzo, tranquillo i lupi già ci sono stati, anche minacce, ma noi non molliamo MAI....
    Sei, è restai il mio padrigno tecnologico, ritieniti responsabile di queste tecnologie, frutto del tuo seme, sono tutti figli tuoi.

    Ciao ci sentiamo, a presto.

  4. #4
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Uh! Interessante! Non ho capito bene però, avete creato una miscela con cui far reagire l'idrogeno e l'ossigeno oppure una miscela da elettrolizzare?

    Potrebbe essere molto interessante per l'autotrazione...

    Edit: Scrivi il nome del titolare del brevetto, il link al sito UIBM da errore!

  5. #5
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Archimede (e ciao Lorenzo!!!).

    Chiedo da ignorante ma sempre molto interessato al riguardo.
    Che tipo di risultati avete raggiunto, per favore? Mi sfugge quale possa essere l'utilizzo dell'invenzione.
    Molte grazie.

    Andrea

  6. #6
    Mr.Hyde
    Ospite

    Predefinito

    ciao , scusa non so se ho capito correttamente il concetto ... voi mettete 2 sostanze organiche solide(per caso una di queste è acido ossalico e l'altra urea?) che si sciolgono in acqua ..e dopo applicate il processo di elettrolisi per formare quella miscela aeriforme che c'è nella descrizione?
    Ultima modifica di Mr.Hyde; 19-04-2013 a 12:04

  7. #7
    archimede1972
    Ospite

    Predefinito

    Si tratta di un nuova forma di energia sotto forma di gas, stiamo parlando di generare con la semplice acqua gas per casa, oppure sistemi per auto. Le potenzialità sono infinite, se poi si aggiungono sistemi a basso consumo energetico, allora si apre un altra era di energia, pulita e completamente autonoma, la possibilità di gestire e vendere in Russia il nostro gas, sganciandoci dai sistemi classici, pilotati dalle lobby petrolifero.

    Quote Originariamente inviata da Mr.Hyde Visualizza il messaggio
    Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum. nll ***
    Sono sostanze naturali derivati da alcuni vagateli, e la seconda serve solo per la conduttività elettrica, poi la procedura e furori dai schemi classici, diciamo che il nostro processo non e menzionato in nessun libro, perché un processo sbagliato per elettrolisi, per produrre il nostro gas serve calore, e nei sistemi classici viene evitato produrre calore per non disperdere energia, ma per fortuna questo errore si dimostrato utile per produrre il nostro gas.

    Quote Originariamente inviata da alexc90 Visualizza il messaggio
    Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum. nll ***

    E sola una nuova miscela, si può produrre con comuni elettrolizzatore tipo brown, con adeguate modifiche.

    Il brevetto viene secredato per nove mesi.
    Ultima modifica di nll; 22-04-2013 a 18:47 Motivo: Unione messaggi consecutivi dello stesso utente

  8. #8
    Mr.Hyde
    Ospite

    Predefinito

    bè ....ma io infatti non ho letto nulla su nessun libro era solo una deduzione vedendo tanta CO2 e azoto nella miscela gassosa , anche gli spinaci contengono acido ossalico ad es e l'urea ..bè lo sappiamo tutti dove è presente .. haha ... ma stavo skerzando e capisco benissimo la protezione del brevetto ... comunque volevo solo capire se avevo connesso bene l'argomento , si tratta di elettrolisi di queste due sostanze "X"sciolte in acqua che originano quella miscela? ...giusto?

  9. #9
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    archimede1972,affrettati al brevetto,perchè qualcuno forse ti può precedere.Non sei l'unico che à sperimentato ed à scelto quella strada.Dai retta a Lorenz,lui ti sa consigliare molto bene.

  10. #10
    lorenz1955
    Ospite

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da alexc90 Visualizza il messaggio

    Edit: Scrivi il nome del titolare del brevetto, il link al sito UIBM da errore!
    Ciao Alex,
    quando esce la finestra che indica errore , clicca su Titolare , si aprirà un'altra finestra dove dovrai inserire il nome ..Il Brevetto è condiviso...i nomi sono tre...tu inserisci Palermo Giulio ed avrai i nomi di chi ha presentato la domanda di Brevetto, che rimarrà secretato per 18 mesi dalla data di presentazione.
    Entro 6/8 mesi, dalla data di presentazione, riceverà dall' EPO ( European Patent Office ), la risposta sulla brevettabilità o meno della domanda, se ci sono anteriorità, saranno indicate, cosi le rivendicazioni eventuali da presentare nel caso ci fosse qualcosa di simile ma con procedimenti diversi....etc...
    Se l'esito di brevettabilità sarà positivo, ti chiederenno se vuoi pubblicare la domanda cosi come presentata o con variazioni attinenti la stessa. Dopo aver nuovamente inviato la risposta all' EPO, e aver ricevuto una loro notifica , la domanda di Brevetto...verrà classificata..Brevetto N°...etc...etc...
    Spero di essere stato sufficientemente chiaro.
    Cordialità
    lorenzo

  11. #11
    Mazarul
    Ospite

    Predefinito

    Sarebbe interessante conoscere il potere calorifico di questo gas.
    Anche il numero di ottano.

    MaZ

  12. #12
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da lorenz1955 Visualizza il messaggio
    Citazione quasi integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum. nll ***
    Grazie per la precisazione.

    Quindi, se l'invenzione è brevettabile, dopo 18 mesi (a partire dal giorno della domanda) cade il segreto e diventa accessibile a tutti la possibilità di visualizzarlo? Oppure questa è un opzione subordinata ai titolari?
    Scusa per la domanda non tecnica, più da segreteria, ma non ho trovato, altrove, risposta a questa curiosità.

    Ciao!
    Ultima modifica di nll; 22-04-2013 a 18:45

  13. #13
    lorenz1955
    Ospite

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da alexc90 Visualizza il messaggio

    cade il segreto e diventa accessibile a tutti la possibilità di visualizzarlo
    Esatto....18 mesi per legge..non per scelta.
    Cordialità
    Lorenzo

  14. #14
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Non vorrei essere indiscreto, ma quindi, le tue domande di brevetto, relative all'iniezione e all'elettrolisi, sono liberamente consultabili?


  15. #15
    lorenz1955
    Ospite

    Predefinito

    Certo Alex,
    Già dal novembre dell'anno scorso.....
    Oggi sono Brevetti....e non più domande di Brevetto....
    Cordialità
    lorenzo

  16. #16
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    si ma sia sul sito italiano uibm che su quello europeo epo non ci sono estratti , ci sono solo i titoli ma il brevetto non sembra essere visibile , ma forse non sono capace a cercarlo . un link diretto o magari caricare il brevetto per intero in un'altro link diretto sarebbe il massimo .Grazie in anticipo .

    http://worldwide.espacenet.com/publi...0A1&KC=A1&ND=5

    http://patentscope.wipo.int/search/en/result.jsf
    Ultima modifica di cagliostro; 25-04-2013 a 11:09

  17. #17
    lorenz1955
    Ospite

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da cagliostro Visualizza il messaggio
    si ma sia sul sito italiano uibm che su quello europeo epo non ci sono estratti , ci sono solo i titoli ma il brevetto non sembra essere visibile .
    Ciao a Tutti,
    ho provato anch'io, a scaricarlo dal download...ma esce...

    Abstract not available for ITTO20110400 (A1)

    Dovrò chiedere all'ufficio Brevetti quale è la procedura...appena l'avrò vi terrò informati.
    Buona giornata

  18. #18
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie mille, sei molto gentile!

  19. #19
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    beh si ...in effetti quando si devono mantenere le cose nascoste , non c'è di meglio che inventarsi nuove procedure ...
    ma forse sono io che sono sempre fuori-tempo ...

  20. #20
    lorenz1955
    Ospite

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da cagliostro Visualizza il messaggio
    ma forse sono io che sono sempre fuori-tempo ...
    Su questo mi trovi completamente d'accordo...un pizzico di ricerche in più sul web .... sicuramente non guasterebbe, e farebbe di te una persona molto più colta.
    Con Affetto
    Lorenzo

  21. #21
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ricercare si , ma se non sono resi leggibili e difficile che si possa parlare di brevetti , ma piuttosto di fantasmi di brevetto .Ma te dovresti averne una copia e metterla on line non dovrebbe essere troppo difficile , visto che sul tuo sito ci sono solo due pagine,di 150 e oltre .Comunque la cosa più interessante del tuo brevetto è senza dubbio l'elettronica o meglio le frequenze adoperate , per le varire fasi di prescissione e scissione totale dell'acqua.Si possono utilizzare elettrodi in alluminio , visto che l'acqua non ha nessun additivo che potrebbe disintegrare l'alluminio ?

  22. #22
    lorenz1955
    Ospite

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da cagliostro Visualizza il messaggio
    ricercare si , ma se non sono resi leggibili e difficile che si possa parlare di brevetti , ma piuttosto di fantasmi di brevetto .
    Carissimo,
    una telefonata alla Camera di Commercio della tua città sarebbe molto più propedeutica al fine di capire come eseguirne i download...credo che si facciano pagare...anche perchè sinceramente io non ho nessun interesse a pubblicarlo...per il momento .
    Appena..avrò provveduto a proteggere adeguatamente il mio lato B...sicuramente lo farò....anche se ad oggi servirebbe a ben poco...spero solo di avere un buon margine di vantaggio..prima che Cinesi o altri..me lo facciano ritrovare in casa a prezzi da portachiavi.
    Si possono utilizzare elettrodi in alluminio , visto che l'acqua non ha nessun additivo che potrebbe disintegrare l'alluminio ?
    Se vuoi sciogliere l'elettrodo in pochi secondi liberissimo di farlo.... ...stai parlando di elettrodo in una soluzione...anche acqua..ma sempre elettrodo....
    Buona giornata
    Lorenzo

Pagina 1 di 4 1234 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. HHO+CO2= metano sintetico + O2
    Da HAMMURABY nel forum Sistemi per auto a idrogeno/acqua
    Risposte: 52
    Ultimo messaggio: 01-11-2014, 14:17
  2. Trattamento fiscale della produzione di energia elettrica da parte dell’ente pubblico mediante impianti fotovo
    Da mascalzone67 nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 05-04-2012, 15:24
  3. Produzione del calcio mediante elettrolisi
    Da uforobot nel forum L.E.N.R. (Trasmutazioni Bassa Energia)
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 08-02-2012, 17:24
  4. IDROGENO SINTETICO
    Da alfredo85 nel forum Idrogeno e Pile a Combustibile (Fuel Cells)
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 16-01-2008, 11:42

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •