Mi Piace! Mi Piace!:  3
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  3
Pagina 4 di 11 primaprima 1234567891011 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 61 a 80 su 217

Discussione: Filtri per l'acqua

  1. #61

    Predefinito



    CITAZIONE (Nove^3 @ 29/1/2006, 19:13)
    MetS sei sicuro che non sia una truffa?


    Nove per chi mi hai preso? mad.gif
    Chiedero' a mio fratello di fotografarla e mandarmi copia del contratto perr dimostrarti la veridicita' della cosa.
    Sei come San Tommaso anche tu?

    MetS alien.gif

  2. #62

    Predefinito

    CITAZIONE (MetS-Energie @ 29/1/2006, 13:39)
    Mio fratello ha avuto in comodato d'uso una macchinetta che produce sia acqua minerale liscia che frizzante partendo dall'acqua del rubinetto, e attraverso un filtro a carboni attivi, elimina lo sgradevole sapore di cloro dall'acqua.
    La macchinetta e' distribuita ad un modesto costo dal Consorzio Acque Potabili della provincia di Milano e credo che altre provincie e regioni si stiano attivando per distribuirla anch'esse.
    Ovviamente cio' comporta dei problemi data la grossa opposizione che il consorzio ha dai produttori di acqua in bottiglia, ma credo che alla fine raggiungeranno un valido compromesso.
    Chiunque la voglia acquistare pero' deve fare i conti con un prezzo esoso di vendita.
    Da un minimo di 800 euro fino anche a 1300 euro.
    Un furto.
    Purtroppo in Francia non c'e' e mi sa che saro' costretto a comprarmela.

    Saluti

    MetS biggrin.gif

    La settimana scorsa sono stato da un mio conoscente che aveva la stessa offerta... quella macchina noi la vendiamo compresa l'installazione e iva a meno. Con poco più si può avere un depuratore ad osmosi inversa. In effetti il prezzo di quella che ho visto offerta al mio cliente era un poco eccessiva, comunque sempre meglio delle bottiglie.

    Ciao
    Fernando

  3. #63
    Ospite

    Predefinito

    Scusa, ma dalle mie parti ultimamaente ci sono tecnici che si spacciano per tecnici dell'acquedotto usando un nome plausibile e vanno a fare le analisi dell'acqua. Notare che da noi l'acquedotto attinge alla stessa falda di una nota acqua minerale, se bevi acqua di bottiglia o di rubinetto lasciata un po' a decantare non ti accorgi della differenza! Senza contare che fanno centinaia di controlli all'anno a differenza di quella in bottiglia, ed assieme ad ogni bolletta mandano l'analisi media.
    Comunque per un filtro ai carboni attivi mi sembra eccessivo lo trovi al massimo a 25 euro nei negozi di fai da te!
    Se poi rende l'acqua frizzante e' un altro discorso, ma credo che si trovino in commercio apposite polverine.

    Volevo fare alcune domande.
    Come mai per gli addolcitori vendo ogni mese quintali di salgemma ad uso alimentare (molto utile anche quando nevica)? Per addolcire si sala l'acqua.... Per non vedere quel fastidioso strato bianco di minerali (essenzialmente carbonati ossia acqua dura) si aggiunge del sale per abbassare la durezza dell'acqua. Bah!
    (Conosco al storia dei gradi francesi, ma forse non tutti la conoscono.)

    E' vero che volendo si puo' richiedere l'analisi dell'acqua del rubinetto all'acquedotto o al servizio igene dell'asl?

    Come mai e' richiesto il filtro UV? Forse perche' nei filtri e nei serbatoi si possono insediare colonie di batteri ed alghe? (E' quello che si cerca di fare negli acquari "coltivando" i filtri che devono avere la funzione di ridurre i nitriti ed i nitrati)

    Edited by Nove^3 - 30/1/2006, 10:23

  4. #64

    Predefinito

    CITAZIONE (Nove^3 @ 30/1/2006, 09:45)
    Scusa, ma dalle mie parti ultimamaente ci sono tecnici che si spacciano per tecnici dell'acquedotto usando un nome plausibile e vanno a fare le analisi dell'acqua. Notare che da noi l'acquedotto attinge alla stessa falda di una nota acqua minerale, se bevi acqua di bottiglia o di rubinetto lasciata un po' a decantare non ti accorgi della differenza! Senza contare che fanno centinaia di controlli all'anno a differenza di quella in bottiglia, ed assieme ad ogni bolletta mandano l'analisi media.
    Comunque per un filtro ai carboni attivi mi sembra eccessivo lo trovi al massimo a 25 euro nei negozi di fai da te!
    Se poi rende l'acqua frizzante e' un altro discorso, ma credo che si trovino in commercio apposite polverine.

    Volevo fare alcune domande.
    Come mai per gli addolcitori vendo ogni mese quintali di salgemma ad uso alimentare (molto utile anche quando nevica)? Per addolcire si sala l'acqua.... Per non vedere quel fastidioso strato bianco di minerali (essenzialmente carbonati ossia acqua dura) si aggiunge del sale per abbassare la durezza dell'acqua. Bah!
    (Conosco al storia dei gradi francesi, ma forse non tutti la conoscono.)

    E' vero che volendo si puo' richiedere l'analisi dell'acqua del rubinetto all'acquedotto o al servizio igene dell'asl?

    Come mai e' richiesto il filtro UV? Forse perche' nei filtri e nei serbatoi si possono insediare colonie di batteri ed alghe? (E' quello che si cerca di fare negli acquari "coltivando" i filtri che devono avere la funzione di ridurre i nitriti ed i nitrati)

    Il sale serve per rigenerare le resine degli addolcitori non per addolcire l'acqua...

    Per i filtri piuttosto che carboni attivi consiglio i compositi, il prezzo di uno abbastanza grande, non come quello piccolo che danno in COMMERCIOETICO di JacopoFO, costa all'utente finale un 100 euro, compresa la testa e il rubinetto, esclusa l'installazione.

    Diversamente non so. Certo è che i Compositi non tolgono nitrati e quindi, consiglio di pensare all'osmosi anche se piuttosto bistrattata da quelli che dicono che i sali dell'acqua servono a qualcosa.

    Per quello che mi risulta i sali nell'acqua non hanno senso come alimento...

    Il filtro UV viene richiesto solo in Italia e comunque serve da debatterizzatore.

    Per l'analisi dell'acqua la tua ASL dovrebbe farla periodicamente al punto di produzione. La legge non dice che sono responsabili del punto di consumo... quindi, l'acqua deve essere potabile al punto di consumo, per mantenerla tale ci mettono il cloro che permane fino a quando non ti arriva a casa... quindi in teoria anche a casa la tua acqua dovrebbe essere potabile, nel senso che non ha proliferazione di batteri.

    Edited by FernandoFast - 30/1/2006, 14:07

  5. #65

    Predefinito

    CITAZIONE (FernandoFast @ 30/1/2006, 08:04)
    CITAZIONE (MetS-Energie @ 29/1/2006, 13:39)
    Mio fratello ha avuto in comodato d'uso una macchinetta che produce sia acqua minerale liscia che frizzante partendo dall'acqua del rubinetto, e attraverso un filtro a carboni attivi, elimina lo sgradevole sapore di cloro dall'acqua.
    La macchinetta e' distribuita ad un modesto costo dal Consorzio Acque Potabili della provincia di Milano e credo che altre provincie e regioni si stiano attivando per distribuirla anch'esse.
    Ovviamente cio' comporta dei problemi data la grossa opposizione che il consorzio ha dai produttori di acqua in bottiglia, ma credo che alla fine raggiungeranno un valido compromesso.
    Chiunque la voglia acquistare pero' deve fare i conti con un prezzo esoso di vendita.
    Da un minimo di 800 euro fino anche a 1300 euro.
    Un furto.
    Purtroppo in Francia non c'e' e mi sa che saro' costretto a comprarmela.

    Saluti

    MetS biggrin.gif

    La settimana scorsa sono stato da un mio conoscente che aveva la stessa offerta... quella macchina noi la vendiamo compresa l'installazione e iva a meno. Con poco più si può avere un depuratore ad osmosi inversa. In effetti il prezzo di quella che ho visto offerta al mio cliente era un poco eccessiva, comunque sempre meglio delle bottiglie.

    Ciao
    Fernando

    Fernando

    Visto che la vendete mi dai le coordinate per avere piu' info prezzo compreso e disponibilita'?
    Sono mooooooolto interessato.

    Ciao
    MetS biggrin.gif

  6. #66
    Ospite

    Predefinito

    Un quintale di sale al mese per rigenerare il filtro?
    Mi sembra un po' esessivo soprattutto come volume! Sono circa 4 sacchi della dimensione di un cuscino e vanno tutti nel filtro e non nell'acqua? Un piccolo addolcitore c'e' anche nelle lavastoviglie e va a sale che ogni mese bisogna aggiungere, mi dici dove va sto sale se non ci sono filtri nella lavastoviglie?
    Io credo che vada in buona parte nell'acqua e visto che e' NaCl si aggiungono sodio e cloro.
    Se poi si mette un filtro ai carboni attivi lo si riempie dei composti derivati.
    Inoltre se i filtri ai carboni attivi non vengono cambiati o rigenerati (e qui bisogna vedere cosa si intende per rigenerazione) con la giusta frequenza il carbone non assorbe piu' anzi tende a rilasciare quello che ha assorbito.

    Sul fatto che l'acqua non serva per l'assimilazione di minerali tutto sbagliato infatti i pediatri sconsigliano (o almeno dovrebbero) l'uso delle pastigliette al fluoro per i bambini nei comuni in cui l'acqua di rubinetto contiene quantita' sufficienti di tale componente, altrimenti si rischiano gravi danni da eccesso ai denti.
    Per chi ha i calcoli prescrivono l'acqua a basso contenuto di calcio, viceversa chi soffre di osteoporosi dovrebbe consumarne una ricca di calcio.

    Per quanto riguarda il filtro UV. Lo si usa per sterilizzare l'acqua perche'? Perche' con l'uso dei filtri precedenti si perde la garanzia di sterilita' visto che si rimuove il cloro!
    Il cloro limita la proliferazione dei batteri e delle alghe unicellulari, nel momento in cui lo si rimuove questa garanzia viene a mancare. Quindi un'acqua flitrata senza il filtro UV e' meno sicura dell'acqua clorata. Inoltre su questa non vengono fatti periodici controlli.

    Piuttosto che demonizzare il cloro io farei fare periodicamente un'analisi della qualita' dell'acqua al rubinetto perche' credo che siano piu' pericolosi i composti che possono rilasciare i tubi degli impianti idrici (soprattutto se vecchiotti) piuttosto la quantita' controllata di cloro che mettono in acquedotto!

    Edited by Nove^3 - 30/1/2006, 15:18

  7. #67

    Predefinito

    CITAZIONE (Nove^3 @ 30/1/2006, 15:14)
    Un quintale di sale al mese per rigenerare il filtro?
    Mi sembra un po' esessivo soprattutto come volume! Sono circa 4 sacchi della dimensione di un cuscino e vanno tutti nel filtro e non nell'acqua? Un piccolo addolcitore c'e' anche nelle lavastoviglie e va a sale che ogni mese bisogna aggiungere, mi dici dove va sto sale se non ci sono filtri nella lavastoviglie?
    Io credo che vada in buona parte nell'acqua e visto che e' NaCl si aggiungono sodio e cloro.
    Se poi si mette un filtro ai carboni attivi lo si riempie dei composti derivati.
    Inoltre se i filtri ai carboni attivi non vengono cambiati o rigenerati (e qui bisogna vedere cosa si intende per rigenerazione) con la giusta frequenza il carbone non assorbe piu' anzi tende a rilasciare quello che ha assorbito.

    Sul fatto che l'acqua non serva per l'assimilazione di minerali tutto sbagliato infatti i pediatri sconsigliano (o almeno dovrebbero) l'uso delle pastigliette al fluoro per i bambini nei comuni in cui l'acqua di rubinetto contiene quantita' sufficienti di tale componente, altrimenti si rischiano gravi danni da eccesso ai denti.
    Per chi ha i calcoli prescrivono l'acqua a basso contenuto di calcio, viceversa chi soffre di osteoporosi dovrebbe consumarne una ricca di calcio.

    Per quanto riguarda il filtro UV. Lo si usa per sterilizzare l'acqua perche'? Perche' con l'uso dei filtri precedenti si perde la garanzia di sterilita' visto che si rimuove il cloro!
    Il cloro limita la proliferazione dei batteri e delle alghe unicellulari, nel momento in cui lo si rimuove questa garanzia viene a mancare. Quindi un'acqua flitrata senza il filtro UV e' meno sicura dell'acqua clorata. Inoltre su questa non vengono fatti periodici controlli.

    Piuttosto che demonizzare il cloro io farei fare periodicamente un'analisi della qualita' dell'acqua al rubinetto perche' credo che siano piu' pericolosi i composti che possono rilasciare i tubi degli impianti idrici (soprattutto se vecchiotti) piuttosto la quantita' controllata di cloro che mettono in acquedotto!

    L'unico rimedio dell'ignoranza è la ricerca delle informazioni. La ricerca delle informazioni richiede tempo. Il tempo ha un costo. Ecco perchè spesso l'ignorante deduce e con questo, sbagliando per eccesso di sicurezza, non fa altro che riaffermare la sua ignoranza.

    Mi spiace ma hai solo fatto una brutta figura.

    Il fluoro? No comment, cerca i riferimenti all'uso del fluoro per AMMANSIRE il popolo di cui si faceva largo uso nella germania nazista.

    Il calcio nell'acqua? Per ottenere tutto il calcio di cui ha bisogno una persona giornalmente dovresti bere ettolitri d'acqua.

    Il cloro? Prova a fare una ricerca sui cloroderivati e sulla cancerogenesi.

    Il sale negli addolcitori... se non sai come funzionano perchè non vai a cercare i principi di funzionamento?

  8. #68
    Ospite

    Predefinito

    Per essere ignorante pero' so leggere.
    Addolcimento.
    E quindi Na e Cl restano nell'acqua in composti togliendo Ca e Mg.
    Durezza dell'acqua.
    Fluoro.
    Non ho mica detto che devi assorbire tutto il calcio dall'acqua. Non esiste un alimento che possa dare tutti i nutrienti nella giusta misura! Ognuno fa la sua parte. Notare che i filtri ai carboni attivi assorbono anche lo iodio presente nell'acqua. Insomma la natura ci mette del suo ma siccome noi siamo piu' bravi dobbiamo togliere!
    Come e' pure vero che le acque povere di sodio non servono asolutamente a niente! Dall'acqua possiamo assorbire al massimo il 5% del sodio che assorbiamo giornalmente. Ne contiene sicuramente di piu' un bel piatto di pasta.

    Il carbone attivo nei filtri per acquari.

    Edited by Nove^3 - 1/2/2006, 11:08

  9. #69

    Predefinito

    CITAZIONE (Nove^3 @ 31/1/2006, 11:03)
    Per essere ignorante per' so leggere.

    Mi pare di no... e poi conosci solo WIKI come fonte... dovresti guardare qua..

    Attenti al fluoro: fluoroprofilassi e fluorizzazione delle acque

    L'alluminio e il morbo di alzaimer

    Cosa fa un addolcitore?

    CITAZIONE
    Gli addolcitori per acqua sono scambiatori di specifici ioni, destinati alla rimozione di ioni caricati positivamente: essi rimuovono pricipalmente gli ioni calcio (Ca2+) e magnesio (Mg2+), spesso indicati come 'minerali di durezza'.
    Gli addolcitori a volte vengono anche applicati per rimuovere il ferro: i loro dispositivi possono rimuovere fino a cinque milligrammi per il litro (5 mg/l) di ferro dissolto. Essi possono funzionare automaticamente, semiautomaticamente, o manualmente. Ogni tipo è dimensionato in base alla quantità di durezza da rimuovere prima che sia necessaria la rigenerazione.

    Un addolcitore per acqua raccoglie i minerali che determinano la durezza all'interno del relativo serbatoio di condizionamento e di tanto in tanto li fa fuoriuscire per il drenaggio.
    Scambiatori ionici sono spesso usati per l'addolcimento dell'acqua: quando uno scambiatore ionico è applicato a tale scopo, va a sostituire gli ioni magnesio e calcio contenuti nell'acqua con altri ioni, per esempio sodio o potassio. Gli ioni dello scambiatore sono aggiunti alla riserva dello scambiatore sotto forma di sali di potassio e di sodio (NaCl e KCl).


    Per quanto riguarda la funzione dell'acqua nel nostro organismo puoi vedere qui:
    Acqua disidratazione e salute della persona

    Se hai interesse a quella che si chiama MEMORIA DELL'ACQUA ti segnalo questa ricerca Thermoluminescence of ultra-high dilutions of lithium chloride and sodium chloride in cui si riporta una ricerca effettuata sulla memoria chimica dell'acqua molto interessante.

    Poi non avevo capito che tu bevi l'acqua del tuo acquario... scusa.

    w00t.gif

    Edited by FernandoFast - 31/1/2006, 16:03

  10. #70

    Predefinito

    EFFETTI COLLATERALI DELLA CLORAZIONE
    In alcuni casi, quando l'acqua è sottoposta a più trattamenti, possono essere presenti i DBP (disinfection by-products), composti formatisi per l'interazione del cloro con le sostanze organiche naturalmente presenti nell'acqua.
    Infatti il cloro reagisce con la materia organica disciolta nell’acqua dando luogo alla formazione di cloroderivati , un gruppo di composti organici in buona parte dannosi per l'uomo, molti dei quali permangono anche dopo bollitura dell’acqua.
    Il cloro è fotosensibile ed evapora facilmente per cui si possono migliorare odore e sapore dell’acqua di rubinetto raccogliendola, prima di berla, in una caraffa.
    In pratica il cloro non è di per sé nocivo, ma lo sono i suoi sottoprodotti, detti cloroderivati ( alometani, triaslometani, etcc…)
    La tabella riporta alcune sostanze e il loro punto di ebollizione in cui esse evaporano, per cui se superiore ai 100C°, permangono nell’acqua anche dopo la sua bollitura ( Centro Studi Sereno Regis )

    Water purification systems: a comparative analysis based on the occurrence of disinfection by-products

    Edited by FernandoFast - 31/1/2006, 16:20

    Attached Image

    Attached Image


  11. #71
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    CITAZIONE (FernandoFast @ 31/1/2006, 16:15)
    EFFETTI COLLATERALI DELLA CLORAZIONE
    In alcuni casi, quando l'acqua è sottoposta a più trattamenti, possono essere presenti i DBP (disinfection by-products), composti formatisi per l'interazione del cloro con le sostanze organiche naturalmente presenti nell'acqua.
    Infatti il cloro reagisce con la materia organica disciolta nell’acqua dando luogo alla formazione di cloroderivati , un gruppo di composti organici in buona parte dannosi per l'uomo, molti dei quali permangono anche dopo bollitura dell’acqua.
    Il cloro è fotosensibile ed evapora facilmente per cui si possono migliorare odore e sapore dell’acqua di rubinetto raccogliendola, prima di berla, in una caraffa.
    In pratica il cloro non è di per sé nocivo, ma lo sono i suoi sottoprodotti, detti cloroderivati ( alometani, triaslometani, etcc…)
    La tabella riporta alcune sostanze e il loro punto di ebollizione in cui esse evaporano, per cui se superiore ai 100C°, permangono nell’acqua anche dopo la sua bollitura ( Centro Studi Sereno Regis )

    Water purification systems: a comparative analysis based on the occurrence of disinfection by-products

    Se mi era rimasto qualche dubbio circa l'acqua.......
    infatti il nonno mi diceva : < hai mai visto una nave arrugginire nel vino ?>>

    ergo......solo rosso !! l'acqua va bene per la doccia... smile.gif

  12. #72
    Ospite

    Predefinito

    Salve.
    Ho usato volutamente wiki per dare alla cosa un taglio uniforme e possibilmente gia' moderato (cerca di essere un'enciclopedia) e non un arlecchino di quello che piaceva a me.

    Nel link della funzione dell'acqua ti contraddici da solo dicendo che i sali non sono un alimento.
    CITAZIONE
    Un'opposta condizione di intossicazione da acqua della cellula, avviene in caso di eccessiva perdita di liquidi compensata in modo sbagliato. Quando si suda abbondantemente e si beve molta acqua senza che in essa siano presenti sufficienti quantità di elettroliti persi con la sudorazione, si riduce ancor di più la concentrazione dei sali negli spazi extracellulari, per cui l'acqua tende a penetrare nell'interno della cellula, al fine di equilibrare la concentrazione dei sali intra ed extra-cellulari; nonostante alcuni meccanismi di compenso, un eccesso di acqua può quindi provocare la morte della cellula.



    Per un atleta, l'acqua è chiara l'importanza per reintegrare la perdita di sali, in caso di eccessiva sudorazione, con bevande isotoniche. Infatti, la disidratazione e comunque la perdita di elettroliti, è uno dei fattori determinanti che condizionano la "brillantezza" dell'allenamento, causando dei veri e propri ritardi nel sistema neuro motorio. Oltre il ruolo di integrazione salina, non meno importanti sono il mantenimento del giusto  dell'equilibrio idrico e termico, indispensabili per il corretto funzionamento dei processi biologici, oltretutto accelerati durante l'attività fisica.


    A quanto sembra i sali disciolti nell'acqua sono essenziali e non sono una cosa da togliere a cuor leggero inoltre lo dici tu stesso che per cambiare il gusto all'acqua basta lasciarla decantare.

    Qui metto un'altro collegamento all'acqua minerale.
    Altro collegamento sulle caratteristiche delle acque e sulla funzione dei sali minerali (guarda caso ci sono anche cloro e fluoruri) Link

    Sul funzionamento degli addolcitori confermi quello che avevo detto. Tutto il Ca che viene tolto viene "sambiato" (ecco perche' scambiatori ionici) con Na e forma composti solubili che entrano in circolo nell'acqua. quindi l'acqua si arrichisce di composti dei Na che eventualmente vengono filtrati da un filtro ai carboni attivi.

    Per quanto riguarda il fluoro e' anch'esso un elemento essenziale per la nostra vita. Dipende sempre in che concentrazioni. Se ci si fa fare un'analisi dell'acqua al rubinetto si puo' capire cosa si beve e semmai intervenire per correggere certi eccessi che non metto in dubbio possano esserci in giro per l'Italia (si usano acque di sorgente, di falda, di fiume ed in alcuni casi di mare). Credo che l'organismo preposto sia l'ufficio igiene della propria asl. Comunque basta una telefonata per scoprirlo.

    Ho riportato l'esempio dell'acquario perche' li' i processi di degradazione dei filtri possono essere molto evidenti e fatali, visto che molto spesso sono la causa principale della moria dei pesci! Il filtro se non viene cambiato (e ripeto cambiato e non lavato con che poi? acqua da filtrare?) spesso entra in saturazione e non filtra piu' anzi rilascia alcuni composti che prima aveva trattenuto causando la morte dei pesci per avvelenamento!

    PS: Non conosco il francese.

    Edited by Nove^3 - 1/2/2006, 11:12

  13. #73

    Predefinito

    Della serie IO ho ragione e TU hai torto... La cosa non mi interessa grazie.

    La mia è solo un'esortazione ad informarsi correttamente. Per farlo non basta andare in giro a trovare SCAMPOLI informativi, la necessità è quella di trovare linee di pensiero, CRISTALLIZZAZIONI culturali che formano sull'acqua una CULTURA che non sia frutto di semplice disinformazione o ignorante pressapochismo.

    L'acqua non è un alimento e i sali nell'acqua in grandi quantità favoriscono la degenerazione cancerogena. Esiste un'acqua eccellente e agli inizi del secolo scorso l'argomento è stato molto dibattuto fino ad arrivare ad una ricerca statistica sulla correlazione della qualità dell'acqua con la mortalità.

    La ricerca fatta da L.C. VINCENT a partire dalle ricerche di René Leriche, ha evidenziato che il peggioramento delle qualità organolettriche dell'acqua corrispondono ad un aumento del cancro e delle malattie cardiovascolari.

    Questo però non può bastare a comprovare la ricerca. Quello che ha portato in evidenza gli assunti di base della ricerca è stata la situazione della cittadina di RIOM in cui si notò una continua diminuzione della mortalità dopo un periodo in cui questa aumentava. In pratica ci si è accorti che nella cittadina dopo 10 anni di continuo aumento della mortalità incominciò una lenta ma continua diminuzione statistica della mortalità fino al di sotto della media nazionale francese. Cosa era successo?

    A RIOM era stata cambiata la fonte di approvvigionamento dell'acqua. Era stata scavato un pozzo profondo e la nuova acqua aveva delle particolari caratteristiche organolettriche. Questo è il punto di partenza della BIOELETTRONICA di Vincent.

    Ora non voglio tediarti con tutto quello che è la cultura legata ai TERRENI BIOLOGICI e di come questi favoriscono o inibiscono la creazione di situazioni patologiche nell'organismo; certo è che il corpo non è una provetta per analisi chimiche e non basta aggiungere o diminuire la quantità di sali per rendere un'acqua di qualità o di pessima qualità.

    L'acqua osmotizzata, comunque, pur essendo un acqua TRATTATA, si avvicina molto più all'acqua IDEALE emersa dalle ricerche di VINCENT rispetto a molte altre.

    Se vuoi approfondire ti consiglio questo LINK http://www.procaduceo.org/it_home/struindx...dx/bvincent.htm

    Edited by FernandoFast - 2/2/2006, 16:28

  14. #74
    Ospite

    Predefinito

    Forse non ci capiamo.
    Non ho detto che l'acqua trattata faccia male.
    Io ho incoraggiato a far fare le analisi dell'acqua al rubinetto per capire cosa si beve.
    Qui mi sembra stesse balenando l'idea che l'acqua trattata fosse la migliore di tutte, ma non e' cosi'!
    Bisogna vedere innanzi tutto da che acqua si parte.
    Sara' che qui da noi dal rubinetto esce praticamente acqua minerale, ma sono sinceramente scettico su l'opportunita' di mettere un filtro solo per non vedere piu' depositi di calcare sulle pentole o per essere sicuri dell'assenza del cloro.
    Anche perche' a questo punto bisognerebbe filtrare anche l'acqua che si compra in bottiglia al supermercato!

  15. #75

    Predefinito

    CITAZIONE (Nove^3 @ 3/2/2006, 11:52)
    Anche perche' a questo punto bisognerebbe filtrare anche l'acqua che si compra in bottiglia al supermercato!

    ESATTO!

    Io faccio le analisi dell'acqua delle famiglie che visito SEMPRE. Cerco di far capire loro che non solo l'acqua potabile ma anche l'acqua minerale che comprano al supermercato non è salutare.

    Basta fare un'analisi COMPARATIVA e si rendono conto da soli delle differenze che esisteno tra i TRE tipi di acqua.

    L'ultima analisi che faccio è ancor più evidente: mostra in che modo l'acqua incide dal punto di vista organolettrico nel gusto dei cibi.

    Basta fare un THE con l'acqua OSMOTIZZATA e l'acqua del RUBINETTO e si vede un'evidente differenza. Per prima cosa il colore del THE... poi il gusto... e infine l'odore. Ti assicuro che dopo questa realizzazione degli effetti PRATICI che l'acqua ha sulla semplice produzione di una tazza di THE, le persone aprono gli occhi su quello che bevono da una vita...

    Ultima cosa... le persone che hanno un osmotizzatore, se riescono ad usarlo e manutenerlo correttamente, lo consigliano a tutti i loro amici e non porebbero più farne a meno... anche solo per il fatto che si liberano DEFINITIVAMENTE dalla schiavitù di andare a comprare le BOTTIGLIE di acqua minerale al supermercato per tutte le settimane che seguiranno nel resto della loro vita! w00t.gif

    F
    smile.gif

    Edited by FernandoFast - 4/2/2006, 11:07

  16. #76
    Ospite

    Predefinito

    Che l'acqua potabile e minerale non siamo salutari lo dici tu.
    Anche perche' ci sono un mucchio di tipi di acque.
    Inoltre mi riporti l'esempio della mortalita' della cittadina senza dire che limiti di legge vigevano in quel periodo.... probabilmente quell'acqua non sarebbe considerata potabile ora.
    Non metto in dubbio che ci siano persone che si trovino bene con i tuoi filtri e sono contento per loro evidentemente hanno trovato l'acqua che fa per loro.
    Io comunque rimango molto dubbioso.
    Comunque buona vendita di filtri.

    PS: ho anch'io un addolcitore per l'acqua e' collegato in ingresso alla caldaia per evitare incrostazioni. E' pero' di tipo proporzionale.

  17. #77
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Nove^3 in merito ai filtri posso solo riferirTi la mia esperienza con il filtro osmotico.
    C'è l'ho da oltre 4 anni e mi trovo molto bene.C'è una notevole differenza tra l'acqua potabile normale sia come colore che, soprattutto, come sapore.
    Per me non c'è paragone.Poi ognuno si comporta come crede.

    ciao,francesco


  18. #78
    Ospite

    Predefinito

    Scusa che intendi dire come colore?
    L'acqua dovrebbe essere incolore! O almeno dalle mie parti e' cosi'!

  19. #79
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Esistono anche i modi di dire.
    Comunque se vogliamo essere pignoli:
    Dal momento che il nostro occhio è in grado di percepire solo le radiazioni visibili (380 -700 nm), ecco che le molecole d'acqua sono trasparenti al nostro occhio. Quindi il colore è un attributo psicologico della luce che deriva dall'interazione della luce stessa con lo strumento di percezione che è la retina dell'occhio. Tuttavia, la visione del colore è riducibile a precise leggi matematiche e fisiche, e quindi è quantificabile al di là della percezione che noi ne abbiamo. Esistono in laboratorio strumenti (spettrofotometri) che permettono di "vedere il colore" di sostanze anche come l'acqua, nel senso di misurare la radiazione assorbita a lunghezza d'onda che non viene percepita dall'occhio.

    ciao,francesco

  20. #80
    Ospite

    Predefinito

    Se era un modo di dire allora tutto ok! Mi ero preoccupato perche' succede di vedere delle acque un po' piu giallognole o biancastre in base alla quantita' di sali sciolti.
    Per quanto riguarda la fisica della luce stai tranquillo che qualcosa ne so, e pure di spettrofotometri.

  21. RAD
Pagina 4 di 11 primaprima 1234567891011 ultimoultimo

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •