Mi Piace! Mi Piace!:  20
NON mi piace! NON mi piace!:  1
Grazie! Grazie!:  4
Pagina 6 di 6 primaprima 123456
Visualizzazione dei risultati da 111 a 132 su 132

Discussione: Api, stanno sparendo!

  1. #111
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito



    AlTra cosa....hanno stimato il valore dell'impollinazione...qualcuno vuole farsi pagare per un lavoro oggi gratuito???

    Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk
    pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

  2. #112
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Avevo letto, ma non so se fake o no, che la monsanto stà provando minuscoli droni tipo insetti .... se fosse vero ,dopo aver guadagnato per sterminarle ci guadagnano per sostituirle ?!, io sono per le cose semplici : impiccarli tutti , anzi rimettere le gabbie alle porte delle città e lasciati lì.....

    però il link esatto , ora che è in archicio , è questo Presadiretta - S2019/20 - L'''ultima Ape - Video - RaiPlay

  3. #113
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Sono le api robot. Al momento solo prototipi, poi si vedrà. Trattasi comunque dell'ennesima idiozia per fare soldi come gli alberi artificiali che accumulano CO2.
    Comunque non è Montesanto che non esiste più ed è stata comprata da Bayern. Di bene in meglio...
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  4. #114
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  5. #115
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da manfre73 Visualizza il messaggio
    Riassunto del riassunto. -75% di insetti. Non dipende dal cambiamento climatico.
    Api si ammalano a causa del mix di prodotti pesticidi etc... alcuni vietati da anni…
    In campagna qualcosa non va. Saranno piene di pesticidi quindi meglio lo smog?


    Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk
    In campagna ci sono i contadini che, se nel loro campo basterebbe un chilo di tal prodotto, ne buttano tre per sicurezza. Sono quelli che barbaramente e senza autorizzazione eliminano i filari interpoderali per guadagnare un metro di terreno coltivabile e rendere tutto come un tavolo da biliardo. Nessuno controlla, o se controllano, lo fanno dopo anni, quando il danno e' ormai in atto da tempo. Lo scorso anno da me hanno denunciato e poi chiesto il rinvio a giudizio per una sessantina di agricoli per disastro ambientale, impiego di sostanze vietate etc etc. I controlli sono partiti da un magistrato, dopo che da anni (se non erro la prima denuncia di tali fatti risale al 2011), gli apicoltori denunciavano morie sostanziose di insetti. Come andra' a finire non lo so. E' sicuro che solo la sessantina di persone coinvolte, non sono neanche minimamente paragonabili alla cima di un iceberg. Sono praticamente tutti che se ne fregano altamente di tutto.
    Ultima modifica di fedonis; 08-02-2020 a 12:08

  6. #116
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Purtroppo hai ragione fedonis.
    Permettimi però di correggere: tutti è un po'eccessivo. Quasi tutti è più corretto
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  7. #117
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da WuWei Visualizza il messaggio
    Purtroppo hai ragione fedonis.
    Permettimi però di correggere: tutti è un po'eccessivo. Quasi tutti è più corretto
    Hai ragione, chiedo venia. Avrei dovuto esprimere meglio il concetto. E' che per me e' un tasto dolente. La campagna dovrebbe essere salvaguardata proprio da coloro che ci lavorano. In effetti questo accadeva fino ad un paio di generazioni or sono. I nonni , ma anche i padri degli odierni/moderni agricoltori, avevano un approccio molto piu' rispettoso. Forse anche con la complicita' di mezzi molto meno invasivi. Certo e' che non tagliavano tutto come sta accadendo ultimamente. Anzi, tenevano tutto in ordine, fin sulle rive dei fiumi che non venivano toccate. Adesso, se potessero farlo, coltiverebbero anche il greto del Tagliamento. Ovviamente come hai puntualizzato, non sono tutti cosi'. Ma purtroppo, una buona parte, ritiene che sfruttare ai limite della sostenibilita' la terra, sia lecito e pagante.
    Ultima modifica di fedonis; 08-02-2020 a 12:10

  8. #118
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Il Dio denaro ha surclassato l'amore per la terra
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  9. #119
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da fedonis Visualizza il messaggio
    ... La campagna dovrebbe essere salvaguardata proprio da coloro che ci lavorano ...
    C'è chi ci prova - magari con mezzi un po' irrituali, ma meglio che niente ...

    M
    In God we trust
    ...
    all others have to provide data.

    Adotta un Contadino! https://www.youtube.com/watch?v=UEpFpYgFZ6Y

  10. #120
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ahahahahaha
    Un po'stonati ma apprezzabile l'intento
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  11. #121
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da WuWei Visualizza il messaggio
    Ahahahahaha
    Un po'stonati ma apprezzabile l'intento
    Concordo, un filino stonati ma l'intento fa passare la cosa in secondo piano. Certo, se poi dovessi cantare io, neanche quella giustificazione troverebbe posto.

  12. #122
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    mi è venuta in mente questa discussione perchè ieri un esperto in organizzazione aziendale strategica faceva un'analisi pertendo dall'organizzazione delle api
    incredibile, ma spero proprio che non prenderemo mai esempio, è una struttura terribile
    le api non hanno un raporto gerarchico produttivo tra loro, ogni ape esegue lo stesso programma, che cambia allo stesso modo per tutti nella loro vita
    non tollerano idividui malati o scarsamente produttivi, uccidono l volo chiunque non renda nell'ambito del sistema
    la "regina" stessa malgrado dal nostro punto di vista viene associata a potere non ha nessun potere nei confronti delle altre api "normali" che la abbuffano solo perchè generi aumento della popolazione, l'unica forma di autorità che esercita è quella di uccidere qualsiasi ape che comincia ad avere dimensioni superiori al normale
    la stessa struttura dell'alveare si è stabilizzata in forma esagonale perchè l'esagono è la forma che riesce a definire in maniera più efficente lo spazio in termini di rapporto superficie / sommatoria dei perimetri, è ipotizzabile che razze analoghe che usavano forme meno efficienti siano state terminate dai gruppi più efficienti
    l'ape appena nata esegue un compito specifico uguale per tutte le altre, questo poi cambia, sempre in relazione all massima efficienza
    anche l'azione di determinati prodotti chimichi che superficialmte si ritiene siano tossici non è diretta, con tutta probabilità l'ape resisterebbe benissimo a certe sostanze, solo che se un'ape si ripresenta all'alverare un pochetto deperita viene espulsa dal sistema e muore di fame
    nel caso un'ape riesca ad aumentare le sue dimensioni senza essere uccisa non può comunque abbandonare il sistema per crearne un'altro, è la regina che se ne va creando un'altro sistema nemico del primo

    insomma ..... speriamo che nessun folle prenda esempio da questa struttura per impostare un sistema umano
    curioso che taluni che parlano di api poi parlino di democrazia, solidarietà ecosistema ed altre "sciocchezze" (dal punto di vista delle api)
    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato

  13. #123
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ma possibile che tutti gli "esperti" che conosci dicono fesserie senza senso?
    Prima quello che non può usare i prodotti fitosanitari nel campo da golf (ah sono passati mesi e non hai più risposto, tanto per cambiare) e adesso questo che fa paragoni improponibili con le api....
    È proprio vero che chi si somiglia si piglia. E tu li pigli tutti!

    Ti dico solo questo. Le api non sono individui sociali ma un super-organismo.
    Quindi rivaluta tutte le affermazioni dell'esperto inesperto considerando ogni singola ape come una cellula di un unico essere vivente.
    Ultima modifica di WuWei; 21-02-2020 a 23:18
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  14. #124
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Cosa non ti piace della risposta?
    Allora provo a dettagliare. In parte terrò per buono il falso paradigma che l'alveare sia una società e non un super-organismo affinché la comprensione sia più semplice.
    Quote Originariamente inviata da B_N_ Visualizza il messaggio
    le api non hanno un raporto gerarchico produttivo tra loro
    Questa è una bellissima notizia, no? Significa che non si deve necessariamente avere un rapporto di padrone-sottoposto per far funzionare un attività produttiva. Ovviamente al tuo esperto non piace; lui deve dimostrare che è invece fondamentale la gerarchia.

    ogni ape esegue lo stesso programma, che cambia allo stesso modo per tutti nella loro vita
    Già. Come per qualsiasi forma di vita. Il neonato dipende totalmente dai genitori, poi inizia a camminare, ad una certa età può iniziare ad esplorare il mondo, poi a lavorare ecc ecc

    non tollerano idividui malati o scarsamente produttivi, uccidono l volo chiunque non renda nell'ambito del sistema
    Questo è FALSO. Le api praticano il grooming, ovvero la pulizia reciproca che serve a liberarsi dai parassiti oltre ad altre cose come lo scambio di ormoni, odori, socializzazione e altro. Certo che se c'è un infestazione di peste americana o europea non si puliscono a vicenda altrimenti la malattia di diffonderebbe ma i "soggetti" (cellule dell'organismo) malati vengono allontanati. Consideralo una forma di quarantena della società o un eliminazione delle cellule malate in un organismo.

    la "regina" stessa malgrado dal nostro punto di vista viene associata a potere non ha nessun potere nei confronti delle altre api "normali" che la abbuffano solo perchè generi aumento della popolazione,
    La regina è l'unico apparato riproduttivo del super-organismo alveare. Immagino che tu protegga i tuoi gioielli di famiglia... Lo stesso fanno le api.

    l'unica forma di autorità che esercita è quella di uccidere qualsiasi ape che comincia ad avere dimensioni superiori al normale
    Altra falsità. La regina aggredisce solo altre regine se la famiglia è in pericolo. Raramente è stato visto una regina aggredire un operaia, probabilmente quest'ultima era una cellula impazzita.
    Quale ape supera le dimensioni normali? Nessuna. Un ape adulta ha dimensioni standard che non può superare. Se accade è un errore genetico da eliminare (una forma tumorale per il super-organismo).

    la stessa struttura dell'alveare si è stabilizzata in forma esagonale perchè l'esagono è la forma che riesce a definire in maniera più efficente lo spazio in termini di rapporto superficie / sommatoria dei perimetri
    Ma questa è una meraviglia della natura! Come la perfezione della tela del ragno, la perfezione del nido di una specifica specie di un uccello, come la perfetta aerodinamica della macchina da guerra chiamata squalo ecc ecc

    , è ipotizzabile che razze analoghe che usavano forme meno efficienti siano state terminate dai gruppi più efficienti
    Chiamasi selezione naturale...

    l'ape appena nata esegue un compito specifico uguale per tutte le altre, questo poi cambia, sempre in relazione all massima efficienza
    E quindi?
    L'ape appena nata sta a mala pena in piedi e non fa altro che nutrirsi. Dopo qualche giorno si occupa principalmente della pulizia delle celle e nutrizione delle larve. Man mano che diventa adulta assolve altri compiti e solo nell'ultima fase della sua vita diventa bottinatrice. Nessun cucciolo di ape viene mandato in miniera. Che c'è che non va?

    anche l'azione di determinati prodotti chimichi che superficialmte si ritiene siano tossici non è diretta, con tutta probabilità l'ape resisterebbe benissimo a certe sostanze
    Probabilmente ti riferisci ai pesticidi. Non si capisce ciò che dici...

    solo che se un'ape si ripresenta all'alverare un pochetto deperita viene espulsa dal sistema e muore di fame
    FALSO. Una bottinatrice affaticata viene accudita, nutrita e coccolata affinché recuperi le forze.

    nel caso un'ape riesca ad aumentare le sue dimensioni senza essere uccisa non può comunque abbandonare il sistema per crearne un'altro
    Nelle api non si conoscono casi di obesità.
    Eh no, un operaia non è in grado di fondare una nuova colonia: non può riprodursi. Nel caso in cui muore la regina, e non vi sono uova di max 3 giorni che opportunamente nutrite possano generarne una nuova, un operaia inizia a deporre uova al suo posto (regina fucaiola) nell'estremo tentativo di far sopravvivere la famiglia. Purtroppo però queste uova non sono state fecondate e daranno origine solo a fuchi. La famiglia è destinata a morire.

    è la regina che se ne va creando un'altro sistema nemico del primo
    Non se ne va prima della nascita di nuove regine che si picchiano a morte e la più forte prenderà il suo posto. È la riproduzione che vuoi farci?
    NO. La nuova famiglia non diventa nemica di nessuno. Diventa semplicemente indipendente.

    curioso che taluni che parlano di api poi parlino di democrazia, solidarietà ecosistema ed altre "sciocchezze" (dal punto di vista delle api)
    È curioso che alcuni facciano parallelismi tra api e umani senza la benché minima cognizione di causa.
    Di al tuo esperto che dovrebbe prima informarsi e cambiare esempio.
    Dal punto di vista delle api, come da quello di tutti gli esseri viventi, le uniche sciocchezze sono quelle che da l'uomo avvelenando e distruggendo ciò che lo ha creato e lo tiene in vita.

    Adesso è più chiaro?
    Se non ti piacciono le risposte chiedi.
    Ultima modifica di WuWei; 23-02-2020 a 13:57
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  15. #125
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  16. #126
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    La proposta di sostenere con una PAC Europea gli apicoltori che proteggono gli insetti impollinatori indispensabili alla biodiversità e all'alimentazione umana trovano (ovviamente) l'opposizione delle multinazionali della chimica che negano l'evidenza che i loro prodotti siano nocivi.

    Una Pac per gli impollinatori? - AgroNotizie - Zootecnia
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  17. #127
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    L'APICOLTURA AI TEMPI DEL COVID19.

    L'autocertificazione del presidente del consorzio nazionale apicoltori che sa di poesia.
    Lettura consigliate agli amanti del romanticismo della natura.

    7 aprile 2020, Piozzano – Appennino piacentino.

    Autodichiarazione ai sensi degli artt. 46 e 47 D.P.R. N. 445/2000

    Il sottoscritto Diego Pagani, nato a ….., il …..
    Residente in ….., via….., cap….., tel. Uff…..

    Dichiara sotto la propria responsabilità: di non essere positivo a COVID 19, di non essere sottoposto a quarantena, di essere a conoscenza delle sanzioni previste eccetera eccetera…

    A questo riguardo dichiara quanto segue:
    Faccio un lavoro meraviglioso per il quale ho bisogno di spostarmi in continuazione. Lavoro con le api che loro, le api, mica lo sanno che c’è una pandemia in corso. Che a loro mica puoi dire che devono stare a casa, perché solo la pioggia, o la tormenta, o il freddo gelido le fa stare a casa in primavera, che altrimenti sono indaffarate dal sorgere al calare del sole. Devon raccogliere il nettare e il polline dei fiori, erigere incredibili strutture di cera dorata, chiudere tutti i pertugi dell’arnia con la propoli, profumata e malleabile.

    Alle api non interessa l’affanno dell’essere umano, quel buffo arrovellarsi intorno a questioni futili o smanie di potere. Osservano con sufficienza questo animale strano volto a compiacere gli altri in cerca dell’affermazione della sua stessa esistenza; quest’animale ridicolo che piange, ride, un animale infelice. Come diceva Nietzsche.

    Dichiaro inoltre che le api la loro pandemia ce l’hanno avuta e ce l’hanno ancora, un eccidio senza eguali nella storia avvenuto nel silenzio più assordante per mano dell’uomo. Milioni di famiglie di api scomparse nell’indifferenza di un mondo troppo concentrato su interessi economici che senza alcuna visione prospettica continua ad avvelenare le campagne, prati e boschi con agrofarmaci sulla cui reale utilità dovremmo interrogarci.

    Vorrei dichiarare anche, se ci fosse lo spazio, che c’è una categoria di persone della quale faccio parte, che a un certo punto della propria vita si è scontrata con questo mondo popolato da piccoli insetti operosi e ne è stata rapita, sequestrata, perché se ci entri in contatto con le api, e hai la giusta predisposizione, non ti lasciano più andare via e la tua vita da quel momento si lega a loro. Indissolubilmente.

    La mia piattaforma privilegiata, in questo periodo, mi ha dato la possibilità di guardarmi intorno.

    “Devi stare ad almeno un metro da un altro essere umano”: facile, di solito i primi simili ce li ho a due chilometri.
    “Non puoi intrattenere rapporti sociali con nessuno”: io normalmente posso passare giorni e giorni senza proferire una parola, che con l’animale che allevo io le parole mica servono. Servono gli occhi, il naso, le mani e le orecchie.
    Raccolgo miele per vivere e far sopravvivere le mie api. Che poi saranno davvero mie? Mica c’è un recinto o un guinzaglio che le trattenga a me. Di sicuro loro non lo sanno di essere mie. Condividiamo un pezzo di mondo e una parte, piccola, di storia. Sopravvivranno a me come al COVID 19 e seguiteranno il lavoro incessante di impollinazione dei fiori portando la vita, stagione dopo stagione, su questo disgraziato, meraviglioso pianeta.

    Dal mio osservatorio, caro Presidente del Consiglio (posso rivolgermi direttamente a Lei?), dichiaro che in questo periodo di quarantena la natura non si è fermata, gli alberi fioriscono, ogni giorno, e l’effimera bellezza dei fiori si spegne appassendo in continuazione. Ciclicamente. Inesorabilmente. Gli animali incuranti delle regole imposte all’uomo si muovono in branchi o piccole famiglie senza rispettare distanze di sicurezza e senza protezioni individuali. L’accesso al cibo non è contingentato ma disponibile, finalmente abbondante a qualsiasi ora dopo la penuria e le difficoltà dell’inverno.

    Una volta ho letto una frase di Gustave Eiffel che non so se riporto correttamente, ma dichiaro che è passato un po’ di tempo. Mi pare che dicesse così: “Gli uccelli vestono sempre abiti meravigliosi, il progresso è una parola nuda di significato e una mucca che nutre il mondo farà sempre due chilometri all’ora”.

    Ecco, di fatto quello che vedo è che la natura, con la sua inesorabile lentezza o la vertiginosa velocità, con la sua bellezza che ti toglie il fiato e che ti sorprende ogni giorno, quando ti rechi nel tuo ufficio, quello grande, senza un tetto sopra la testa, senza finestre, né limitazioni per lo sguardo, senza orologio, che a te ti basta il sole… questa bellezza, che non ci puoi credere e che a volte hai la sensazione che ti potrebbe schiacciare, ti fa sentire piccolo e ridimensiona i tuoi bisogni e le tue aspettative. E la fame che hai a fine giornata dopo aver lavorato con le api, è “più fame”. E allora pensi anche che se riuscissi ad esserne parte di quel mondo, invece di volerlo colonizzare o distruggere, allora forse staresti meglio anche te, e saresti meno ridicolo agli occhi delle api.
    Le persone che condividono con me questa scelta di vita le rivedo tutte insieme, una volta l’anno all’Assemblea di Conapi, la riunione dei matti. E quando ci vediamo possiamo anche non parlare, che si capisce bene quello che ti vorrebbe dire chi ti sta di fronte:
    Dichiaro, di essere una persona molto fortunata.

    Firma del dichiarante
    Diego Pagani
    Ultima modifica di WuWei; 12-04-2020 a 07:00
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  18. #128
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Danni ad alveari – Incendio doloso a San Lorenzo Isontino | CONSORZIO APICOLTORI DELLA PROVINCIA DI UDINE ...chissa forse qualcuno che non vuole far sapere che stà buttando chissa che schifezze visto che le api sono anche sentinelle visibili del ambiente.PdM...Poi una bella notizia ...Apicoltura urbana Il miracolo delle api di Notre Dame
    Ultima modifica di diezedi; 15-05-2020 a 18:27
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  19. #129
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    perdona la franchezza ...... ma amo stare con i piedi per terra

    ..... si erano "ricordati" di pagare il pizzo al ...(censura)... locale
    giacchè se si fossero "dimenticati" la storia mi sembrerebbe "un pocchetto" più chiara al pueblo, ma sopratutto PURTROPPISSSSIMO più "ordinaria
    OVVIO che la mia ipotesi non è certo una giustificazione, anzi è molto peggiorativa rispetto alla tua, ma
    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato

  20. #130
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Non lo so quanti vasetti di miele avessero concordato ma non credo sia questo il motivo.Qui in FVG come credo sia già stato notiziato in questa discussione delle persone sono state condannate perchè avevano usato prodotti che non dovevano essere usati o usati in tal periodo.Non è il primo caso quello più giù descritto.Io la mia spiegazione la riterrei un pò più plausibile di quella da te fornita.Poi la spiegazione potrebbe essere che siccome gli s.....i esistono comunque e agiscono cosi.
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  21. #131
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da B_N_ Visualizza il messaggio
    ..... si erano "ricordati" di pagare il pizzo al ...(censura)... locale
    giacchè se si fossero "dimenticati" la storia mi sembrerebbe "un pocchetto" più chiara
    Quindi immagino che tu sei abituato a pagare con costanza il pizzo.
    Oppure anche a te hanno bruciato delle cose?
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  22. #132
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ieri giornata mondiale delle api!

    Giornata mondiale delle api: insetti fondamentali per l'uomo ma tra i piu minacciati - Photogallery - Rai News

    Intanto ho notato dal numero di chiamate che ricevo, dalla consistenza e dalla salute degli sciami un miglioramento sproporzionato rispetto agli anni passati.
    La mia deduzione è che il blocco delle attività umane in questi 2 mesi abbia influito positivamente sullo sviluppo di questi meravigliosi e delicatissimi insetti laboriosi, proprio nel momento più importante: la riproduzione.
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

Pagina 6 di 6 primaprima 123456

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •