Mi Piace! Mi Piace!:  402
NON mi piace! NON mi piace!:  51
Grazie! Grazie!:  71
Pagina 15 di 68 primaprima 12345678910111213141516171819202122232425262728293565 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 309 a 330 su 1489

Discussione: Energia e tecnica per i viaggi nello spazio.

  1. #309
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito



    Che sia realizzata o meno non dipende dalle nostre impressioni, ma dalla possibilità che si riesca ad ottenere un materiale estremamente resistente, ma abbastanza leggero da non crollare sotto il proprio peso.
    L'unica prospettiva al momento sono le varie possibilità offerte (per ora in teoria più che altro) dalle applicazioni nanotecnologiche del carbonio. Grafene monomolecolare, nanotubi ecc.
    Si stanno studiando, ne siamo ancora lontani, ma se l'umanità si fosse affidata sempre al buon senso dell'uomo della strada guarderemmo ancora con paura e meraviglia l'incendio nella foresta dalla nostra caverna!
    Inoltre serve trovare un sistema efficiente di trasmissione dell'energia e della spinta sulla navetta.
    Per ciò che riguarda i problemi quello di venti e intemperie è sicuramente il problema minore (per quanto certo non trascurabile). Più grave il pericolo delle collisioni con gli oggetti e i frammenti in orbita, per cui si è parlato di "scope laser" per colpire o deviare i frammenti.
    In realtà non ci sono enormi pericoli (se non economici) collegati ad eventuali rotture. La parte esterna si posizionerebbe in orbita o andrebbe a perdersi nello spazio. La parte inferiore si adagerebbe lungo una linea retta, facilmente prevedibile. Inoltre il cavo potrebbe essere dotato di sistemi di autodistruzione che lo trasformerebbero in piccole sezioni separate, meno pericolose.
    Le navette sarebbero comunque studiate per permettere un rientro planato, tipo shuttle. O un inserimento in orbita con razzi di manovra. L'unico vero pericolo sarebbe per una navetta che si trovasse proiettata per una rottura oltre l'orbita, ma è un'ipotesi meno probabile e sicuramente basterebbe un sistema di allarme precoce per permetterle di staccarsi dal cavo e rientrare.
    Più delicato l'aspetto politico della faccenda, in quanto è evidente il gigantesco vantaggio militare che la realizzazione di una costruzione del genere garantirebbe al costruttore. Questo vantaggio è contemporaneamente il più grande ostacolo e la più grande spinta alla realizzazione, come è ovvio. Inoltre ne farebbe il bersaglio principe di ogni eventuale conflitto.
    Il discorso è abbastanza semplice. Se esiste una minima possibilità che possa essere realizzato... qualche stato tenterà di realizzarlo e altri lo seguiranno a ruota.
    Sempre che non si decida di farne un progetto comune all'umanità, finanziarlo tutti assieme da buoni amici ed utilizzarlo in cooperazione per lo sviluppo dell'umanità vietandone qualsiasi utilizzo militare.
    Se vogliamo crederci...

    P.S. La struttura sarebbe soggetta solo all'attrito delle correnti atmosferiche. Se non è chiaro, sarebbe FERMA rispetto alla terra. Nulla a che vedere con gli attriti di rientro di cui parlavamo sopra.
    La velocità della navetta che determina spostamenti è un problema che non ho trovato citato da nessuna parte. Su che base dovrebbe esserci questo "spostamento" e cosa dovrebbe spostarsi??
    Ultima modifica di BrightingEyes; 08-07-2014 a 23:46

  2. #310
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ultimi aggiornamenti ... Esplode un razzo della NASA che doveva portare dei rifornimenti nella stazione ISS .
    Siamo messi proprio male, oramai gli unici vettori sicuri ed affidabili solo le Soyuz sovietici .

    Razzo esplode al lancio, anomalia catastrofica per Nasa - Nord America - ANSA.it


    Sono stati distrutti anche due esperimenti della missione 'Futura', dell'astronauta italiana Samantha Cristoforetti, nell'esplosione del razzo Antares avvenuta negli Stati Uniti la notte scorsa. Lo ha reso noto il presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana (Asi), Roberto Battiston, a margine della firma di un contratto per i lanciatori Vega. Sono state distrutte la maglietta smart equipaggiata con una serie di sensori, e l'apparato dell'esperimento del medico Zambon.
    Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

  3. #311
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    E no zagami hai toppato di nuovo. I motori dell'Antares sono fabbricati in Russia e il primo stadio (che è esploso) è costruito in Ucraina. I motori sono li stessi del progetto N1 dell'URSS guardare la sua storia per credere. Esistono altri due vettori usati per i rifornimenti il Falcon 9 della SpaceX ( l'unico che lancia un modulo con rientro a terra il Dragoon) anche lui fornitore commerciale della NASA e l'Ariane europeo con l'ATV. È nota la polemica di Elon Musch CEO di SpaceX sui motori degli anni 60 made in CCCP usati da Orbital Science

  4. #312
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito


    Darwin ma perchè mi dai a me sempre colpe che non ho ? Cose c'entra che ho toppato io di nuovo ?

    Ti sembra che non lo sapevo che il motore era sovietico ?

    Lo dice lo stesso articolo da me citato di cui porto una sintesi , quindi queste tue accuse nei miei confronti sono infondate e come se io dovessi essere garante di qualche cosa.
    Mi sembra la barzelletta dell'avvocato, la sai ?.

    .........
    "PROPULSORE DI ERA SOVIETICA"
    - Le cause che hanno portato la notte scorsa all'esplosione del razzo Antares poco dopo il lancio non sono state ancora chiarite, ma c'è già chi punta il dito sul motore utilizzato dal vettore, che è stato prodotto nell'Unione Sovietica negli anni '60. Quattro decenni fa, l'Urss produsse decine di propulsori nell'ambito di un programma che prevedeva l'invio di cosmonauti sulla luna, ma dopo il fallimento di quattro lanci tra il 1969 e il 1972, il programma venne abbandonato e quei propulsori finirono inutilizzati in un deposito, scrive oggi il Washington Post. Fino a quando la Orbital Sciences, proprietaria del razzo Antares, non ha deciso di utilizzarne due versioni modificate per i suoi vettori. "La storia di questo motore è stata ben documentata nella nostra proposta alla NASA", ha affermato il vice presidente esecutivo della Orbital, Frank Culbertson, aggiungendo che si tratta di un propulsore che "e' stato ampiamente testato, è molto robusto e forte" e "non abbiamo visto alcuna anomalia".

    Come vedi il motore era stato ampiamente testato e modificato dai tecnici della Orbital e quindi sono loro i responsabili ed i garanti dell'incidente e del malfunzionamento , non i sovietici , che invece dispongono di vettori Soyuz molto affidabili.

    Ma a me questo non me frega niente , io sto solo riportando la notizia nuda e cruda , una lira in tasca non mi entra , in cosa avrei toppato ?

    La prossima volta ti racconto la barzelletta dell'avvocato se vuoi ....
    Saluti .






    Ultima modifica di experimentator; 30-10-2014 a 21:24
    Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

  5. #313
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Rileggiti e poi dimmi. Se vuoi io invece ti cito Nanni Moretti le parole hanno un peso.

  6. #314
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da zagami Visualizza il messaggio
    Darwin ma perchè mi dai a me sempre colpe che non ho ? Cose c'entra che ho toppato io di nuovo ?
    ...io sto solo riportando la notizia nuda e cruda , una lira in tasca non mi entra , in cosa avrei toppato ?
    La notizia nuda e cruda è che un razzo di una società privata che ha in appalto viaggi di consegna senza equipaggio umano alla stazione spaziale e che era equipaggiato di un motore di era sovietica ha avuto un malfunzionamento ed è caduto.
    Cosiderando che è, ovviamente, molto più vicino alla tecnologia Soyuz un vettore di era sovietica che un qualsiasi altro vettore americano o europeo anch'io vedo una certa "toppatura" non già nel fornire la notizia, ma nel commento incomprensibile secondo cui "solo le soyuz sarebbero vettori sicuri ed affidabili"! A maggior ragione se poi l'articolo stesso citava la provenienza del motore!

    Credo che il problema stia tutto nella "coloritura" appioppata alla notizia. Non so se sia questo il caso, ma di bubbole internettiane sulla presunta superiorità tecnologica di dispositivi ritenuti (a torto o a ragione) "antagonisti" a una certa visione economica "plutogiudocapitalisticomassonicorettiliana" ce ne sono a bizzeffe!
    Se lo scopo del commento era di denigrare in qualche modo un comparto tecnologico (USA-EU) che resta anni luce avanti al resto del mondo Darwin ha semplicemente ristabilito la corretta ottica. Se invece era una semplice ed ingenua riflessione da uomo della strada allora è accettabile, ma occorre sempre in questi casi chiarire che si parla da non addetto nemmeno alla lontana e si esprimono opinioni personalissime!

    P.S. Quale sarebbe la barzelletta sugli avvocati?

  7. #315
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    "plutogiudocapitalisticomassonicorettiliana"
    Mamma quanto è lunga ? hai superato califraglistichevolmente ...
    Va bene che non ho capito il senso della frase ...

    Allora parliamo di cose serie , essersi affidati in questo momento storico a dei vettori sovietici è una sconfitta ammettiamolo ...

    E siccome io mi sento un occidentale e sono cresciuto da occidentale , con il miracolo ed miraggio economico che invece non c'è stato : lasciami esprimere la mia delusione nei confronti di chi ci ha portato al disastro, cioè alle lobby economiche a cui interessa far cassa con soldi virtuali , non con soldi reali del lavoro vero del sudore della fronte e della capacità personali .

    Ci vuole uno scatto di orgoglio e far lavorare le persone e ingegneri veri e capaci ( che ci sono ) per far alzare un razzo per andare sullo spazio come si è andati sulla Luna negli anni 70-80.

    Aver affidato a delle società private il compito di portare nello spazio il simbolo della scienza e della tecnologia ci ha portato a questo ?
    Lo scopo qual'è sempre quello di favorire delle società private che hanno tutto l'interesse di minimizzare i costi e massimizzare gli utili ?
    Siamo come la storia parallela del gommone di salvataggio che non si spendono dei soldi in più per salvare delle vite umane ?
    Ma soprassediamo su questo che è OT ma ipotesi parallela.

    Ma gli ingegneri di questa società dove erano quando hanno analizzato, smontato e provato questo motore ?
    Eravamo i primi nel campo scientifico , siamo diventati secondi ? Non credi ci sia qualcosa che non va nella nuova società postindustrialecapitalistaposteuroglobalizzata ?
    .........

    Ma meglio raccontiamo la barzelletta dell'avvocato , salvo censura .

    Un cliente va dall'avvocato per farsi difendere da una accusa in a una causa in corso .
    Leggendo l'avvocato dice al cliente : a no qui non ci possono fare niente ( gliela mettiamo nel di dietro ).
    Poi legge ancorano qui stia attento che la prende lei ne di dietro ( per dirla pulita ).
    A no qui noi gliela mettiamo li li...
    Poi legge ancora , no qui stia attento per il suo di dietro ...
    Infine il cliente sbotta , ma avvocato perchè quando perdo la prendo io solo sempre nel dietro ? Mentre quando vinco , vince anche lei ?
    Gentile signore io faccio l'avvocato , o lei vince, o lei perde , a me mi deve pagare la stessa cosa .
    Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

  8. #316
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da zagami Visualizza il messaggio
    Eravamo i primi nel campo scientifico , siamo diventati secondi ? Non credi ci sia qualcosa che non va nella nuova società postindustrialecapitalistaposteuroglobalizzata ?
    Cosa dovrebbe esserci che non va? L'euro?
    Sta cosa dell'antipatia per l'euro può andare bene come prezzemolo da mettere in ogni discorso sui mali italici, tuttalpiù! Ma che influisca anche nelle scelte della NASA... permettici di essere un pelino scettici dai!
    I tagli della NASA, come in tutti gli altri settori, non provengono dall'euro, ma dal ridimensionamento di una grande utopia spendereccia che vedeva nella ricchezza prodotta dalle industrie un facile salvadanaio senza fondo. Invece il fondo c'è eccome. E man mano che la produzione industriale se n'è ita a oriente... anche la capacità di spesa pubblica è diminuita!
    Non è un disastro. Non per tutti almeno! Toccherà farsene una ragione a qualcuno, ma ingegneri capaci e ricercatori superiori a quelli simpatici a Putin ne abbiamo e ne avremo ancora per lungo tempo.
    Nel caso delle missioni spaziali si è aperta una fetta di mercato per i privati, vero. Cosa che è successa da sempre in ogni aspetto dell'economia, soprattutto in visioni economiche come quelle degli USA dove il pubblico è limitato a pochi campi strategici.

    Comunque senza cavalcare onde macroeconomiche con coloritura ideologica la "toppata" di affermare che le soyuz sarebbero più "affidabili" dei vettori occidentali resta! La notizia, semmai, porterebbe a pensare l'esatto contrario eh!
    Certo è un'azienda privata che ha scelto un motore probabilmente a costo basso per massimizzare gli utili o tenere i prezzi bassi.
    Ma il problema NON è che USA e UE erano primi e son diventati secondi!
    Il problema, semmai, è che quell'azienda privata aveva un ingegnere che a domanda precisa ha risposto "prendiamo i motori Soyuz sovietici che, si sa, sono i più affidabili"!!! Forse lo conoscevi?
    Insomma più che un problema di declino dell'impero a me pare un problema di alzata d'ingegno dell'incapace di turno...
    Ultima modifica di BrightingEyes; 01-11-2014 a 01:58

  9. #317
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Bright concordo con te ma a parziale difesa dell'Antares ti faccio un piccolo esempio la ILS è una società americana che vende messe in orbita di satelliti utilizzando il vettore Russo Proton dal 2010 ad oggi ci sono stati 44 lanci di Proton 28 dei quali per la ILS orbene dei lanci Russi (molti per la difesa) in ben 5 casi il carico è andato perso o in un orbita totalmente sballata (e i satelliti inutilizzabili) in quelli per conto ILS c'è stato un solo caso di malfunzionamento (il satellite è stato inserito in orbita corretta usando il suo motore e accorciandone la vita utile). Dov'è la differenza sostanziale? Controllo di qualità fatto dagli Americani. I russi i motori razzo li sanno fare (sono di solito un po' più rustici degli occidentali) ma spesso il controllo qualità è un po' deficitario (un proton si è disintegrato perché dei sensori sono stati montati invertiti notare che avevano una bella freccia stampigliata con il verso giusto, montati male e controllati peggio). Quindi Orbital Scince pensava di ovviare i problemi di base con il suo controllo di qualità. C'è anche che il lancio di 240 tonnellate di razzo (carico utile 2 ton) è una specie di esplosione controllata di tanto ma tanto esplosivo liquido.

    Update -
    Il razzo non è esploso per causa dell'incidente bensì è stato fatto detonare quando si sono accorti che stava perdendo la propulsione e sarebbe caduto ( i russi si limitano a spegnere i motori e do cojo cojo gli yenkees si sa amano i fuochi artificiali).
    Ultima modifica di nll; 02-11-2014 a 00:47 Motivo: Unione messaggi consecutivi dello stesso utente

  10. #318
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Altro duro colpo per la ricerca spaziale , nei cieli d'america . Esprimo il mio cordoglio per il pilota morto che ha cercato di salvare il velivolo non catapultandosi .

    La navetta sperimentale Virgin esplode dopo il decollo, morto il pilota | tiscali.notizie

    Duro colpo per il sogno del turismo spaziale. La navetta sperimentale della Virgin Galactic Spaceship Two si è schiantata durante un volo di test nel deserto del Mojave, in California, a circa 150 chilometri a nord di Los Angeles


    Ora a parte questo , esprimo solo il mio modesto parere personale , che vedo velivoli da 60 anni , questi mi sembrano dei giocattolini .
    Credo che qualcuno stia giocando a fare l'apprendista stregone .
    La vedo dura andare nello spazio tramite l'iniziativa personale di qualche imprenditore .
    Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

  11. #319
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    L'Europa tra poco andrà su con IXV una navetta che presto dovrà garantire il rientro degli astronatuti dalla stazione ISS, il team è già in campagna di lancio a Kourou. Altro che lasciare il campo ai russi, o agli americani! Ormai è terminato il tempo della corsa allo spazio come competizione tra Stati, ora si cerca la collaborazione, infatti Samantha Cristoforetti partirà per la ISS da Baikonur, in Kazakstan, su un razzo Sojuz, come aveva fatto Luca Parmitano prima di lei. Luca aveva atteso rifornimenti arrivati in un modulo ATV, fatto in Italia, Samantha invece attenderà strumenti e viveri proprio da un razzo Antares con a bordo il modulo Cygnus, anche lui fatto in Italia. Quello esploso è solo uno dei diversi moduli Cygnus che rimpiazzano gli MPLM, anche questi fatti in Italia, che eravamo abituati a vedere a bordo degli Space Shuttle.

    Come vedi, zagami, non abbiamo né perso, né delegato a favore di altri le nostre competenze, solo che il mondo si è allargato anche a quelli che una volta consideravamo prima nemici e poi antagonisti, e che ora sono solo partner nell'avventura spaziale.

    ••••••••••••

  12. #320
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Virgin Galactic, Branson: "Il sogno va avanti se capiamo le cause dell'incidente"

    Virgin Galactic, Branson: "Il sogno va avanti se capiamo le cause dell'incidente" - Spazio & Astronomia - Scienza&Tecnica - ANSA.it

    Dal primo momento che ho visto questo velivolo , mi è sembrata una latta che vola .
    Se è giusta la mia impressione telo dico io il motivo : cedimento strutturale.
    Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

  13. #321
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Branson infuriato!
    I cinesi gli han rubato e stanno già commercializzando l'idea (Ufo Volano Giocattoli Latta Volante).
    Dicono sia persino più affidabile di una soyuz!
    Resta qualche dubbio sulle effettive capacità di trasporto utile...

  14. #322
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Italia popolo di 60 milioni di allenatori della nazionale e ora anche di ingegneri aerospaziali.
    Zagami per mera curiosità che aspetto dovrebbe avere uno spazioplano per te? Un carro armato Tiger con un razzo dietro?
    Tra l'altro capisco il buon Zagami che parla di esplorazione spaziale con la Virgin Galactic (fanno turismo e non ricerca) anche i giornalisti che parlano a sproposito di navette e spazio. Si tratta di una aereo razzo che è in grado di raggiungere i 110Km di quota e poi planare giù per convenzione si dice che lo spazio inizi a 100 Km di altezza.
    L'esplorazione spaziale è ben altro ed infatti il 4 dicembre ci sarà il primo volo sperimentale della capsula Orion destinata alle missioni oltre l'orbita terrestre e il modulo di servizio sarà un derivato dell'europeo ATV.

  15. #323
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Saremo anche tutti allenatori di calcio, ma gli ingegneri aerospaziali ci sono sul serio e sono tra i migliori nel campo, a quanto pare, o forse sono soltanto i più abbordabili tra i migliori, visto il raffronto degli stipendi tra Italia e il resto del mondo.

    Comunque l'Italia c'entra in quasi tutti i progetti che richiedono moduli abitati, o navette (i citati MPLM, ATV, Cygnus, IXV, ma anche SpaceLab, SpaceHab, PMM, Cupola, Node2, Node3... basta, o continuo?).

    La Virgin non ha al momento velleità di esplorazione spaziale, ma sta cercando di creare un business per rispondere alla curiosità di chi si può permettere una gita fuori... Terra.

    I veicoli spaziali non sono pezzi di latta: anche se devono essere molto leggeri, devono comunque mantenere una robustezza fuori dal comune, ed è per questo che i materiali sono scelti accuratamente per essere al tempo stesso leggeri e robusti. Ma questo non basta, non ci si può improvvistare tecnici aerospaziali, neppure se si ha già una grande esperienza in campo aeronautico. Sicuramente la Virgin ha la potenza economica per assoldare i migliori tecnici, ma ci vuole tempo per affinare le competenze di ciascuno e creare un gruppo sinergico in grado di produrre un mezzo efficace e sicuro, nel frattempo si deve mettere in conto un certo numero di fallimenti più o meno gravi. Non credo che si fermeranno con questo insuccesso, hanno i numeri per riuscire un giorno a far bene e raggiungere il loro obiettivo.

    ••••••••••••

  16. #324
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Credo invece che questo insuccesso , se non facilmente risolvibile , porterà al fallimento della società in questione e l'abbandono de progetto turismo spaziale.
    Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

  17. #325
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da zagami Visualizza il messaggio
    ...se non facilmente risolvibile...
    Qualsiasi problema non risolvibile conduce al fallimento del progetto. Dalle navicelle spaziali all'apertura di una birra senza apposito strumento.
    Dai tempi dello stimato monsieur De La Palisse e probabilmente anche prima queste inconfutabili verità sono state bellamente e fortunatamente ignorate da migliaia di ricercatori, sperimentatori, ingegneri e inventori.
    Che hanno sempre risposto "Certo, ma finché non analizziamo il problema e sperimentiamo una soluzione non saremo mai certi che il progetto sia destinato al fallimento".
    Ai tempi pionieristici del viaggio aereo il problema della rarefazione dell'aria ad alta quota sembrava irrisolvibile. E molti scettici negavano la possibilità che sarebbe mai stato possibile trasportare passeggeri a 10.000 metri. Poi la pressurizzazione della cabina ha risolto il problema.
    Finché non sarà stata trovata la vera causa dell'incidente ogni illazione è lecita.
    Ma resta un'illazione!
    Considerato poi il target di clientela potenzialmente interessata ritengo comunque molto improbabile che un'offerta di viaggio orbitale sia paragonabile a un volo Milano-Roma nelle aspettative di sicurezza del cliente.
    Io se ne avessi possibilità fisiche ed economiche non ci penserei due volte a prenotarmi un giretto. Anche con la certezza che il livello di sicurezza resta inferiore a quello Alitalia! (Perlomeno il bagaglio sono sicuro che me lo caricano...)

    P.S. Le ultimissime notizie rilasciate dal portavoce della Virgin sembrano orientare le indagini verso un errore del copilota che ha attivato troppo presto il sistema di rallentamento. Sempre secondo il portavoce non ci sono segni di cedimento strutturale o esplosioni.
    Ultima modifica di BrightingEyes; 03-11-2014 a 17:34

  18. #326
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Un 'disco volante' italiano alla conquista di Marte
    Protagonista della missione ExoMars 2016

    E' italiano il primo veicolo spaziale con cui l'Europa si appresta a conquistare il suolo di Marte in vista di una futura missione umana: somiglia a un disco volante, pesa 600 chili e racchiude un 'cuore' di altissima tecnologia che permetterà di studiare le tempeste di sabbia che scuotono la superficie del pianeta rosso.


    http://edintorni.net/related/service...5eed81880.html


    Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

  19. #327
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Riapro questo 3 D per aggiornamenti importanti.

    Rosetta, missione compiuta. Lander Philae sulla cometa

    Primato senza precedenti nella storia dell'esplorazione spaziale.

    Una giornata storica per la storia dell'esplorazione dello spazio. Il lander Philae è ''saldamente ancorato'' al nucleo della cometa 67/P Churyumov-Gersimenko, ed è anche atterrato a soli 4 centimetri dal punto previsto: sono le ottime notizie dal centro di controllo di Philae a Colonia, trasmesse nella diretta dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa).


    http://www.ansa.it/scienza/notizie/r...659355d60.html
    Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

  20. #328
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Personalmente mi sentirei di citare una famosa frase ....
    "That's one small step for a men, one giant leap for mankind" (Neil Armstrong 20 luglio 1969)
    A volte l'uomo inciampa nella verità, ma nella maggior parte dei casi si rialzerà e continuerà per la sua strada (Churchill).
    Colui che chiede è uno stupido per cinque minuti. Colui che non chiede è uno stolto per sempre. (p. cinese)

  21. #329
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Be ! In questo caso il piccolo passo non l'ha fatto un uomo, ma una macchina.

    Questo pone le basi, secondo me, un domani di poter domare un asteroide che si avvicina pericolosamente alla Terra .

    Rimane naturalmente un evento storico , come la prima macchina che sia atterrata su un corpo extraterrestre .
    Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

  22. #330
    Al Mizar
    Ospite

    Predefinito

    Non dimentichiamo il Lunokhod

    Da Wikipedia:

  23. RAD
Pagina 15 di 68 primaprima 12345678910111213141516171819202122232425262728293565 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 22-02-2012, 16:36
  2. Risposte: 31
    Ultimo messaggio: 04-07-2011, 16:17
  3. boomerang nello spazio
    Da amicoD nel forum Ai Confini della Scienza
    Risposte: 39
    Ultimo messaggio: 16-02-2009, 12:25
  4. energia dallo spazio
    Da olmetto nel forum Ai Confini della Scienza
    Risposte: 29
    Ultimo messaggio: 13-11-2008, 19:43
  5. Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 31-03-2008, 16:56

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •