Mi Piace! Mi Piace!:  379
NON mi piace! NON mi piace!:  51
Grazie! Grazie!:  71
Pagina 62 di 68 primaprima ... 1242484950515253545556575859606162636465666768 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1,343 a 1,364 su 1489

Discussione: Energia e tecnica per i viaggi nello spazio.

  1. #1343
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito



    L'ho tolta in quanto le nuove regole non consentono firme più lunghe di un tot di caratteri.
    Il resto non l'ho capito. Non "difendo" alcun motore.
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  2. #1344
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Secondo le leggi di newton un razzo nello spazio non dovrebbe nemmeno muoversi deviare o altro e allora la tua spara chiodi perche' funziona?

  3. #1345
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    l'elio fa volare un palloncino perche' crea una spinta che dal basso lo porta in'alto. Se io creo una forza di 2000 km/s2 verso l'alto sara maggiore di un 9.8 m/s2 verso il basso, mentre io faccio il primo km ho tutto il tempo di caricare perpendicolarmente alla gravita dove non ho forze o meglio ho linee di forza derivate dalla rotazione della terra ma consideriamole nulle. Perche' un'ala di aereo si alza se l'aria che passa sotto e' uguale a quella che passa sopra, forse perche' e' studiata in modo che l'aria sotto sia piu veloce di quella sotto.
    Fai levitare due magneti su un piano concavo, e tra i due metti un magnete che li respinga entrambi.

  4. #1346
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da teoria del tutto Visualizza il messaggio
    ... Perche' un'ala di aereo si alza se l'aria che passa sotto e' uguale a quella che passa sopra, forse perche' e' studiata in modo che l'aria sotto sia piu veloce di quella sotto.
    Solo per evidenziare un errore di scrittura... ai futuri lettori... quindi, l'esatta esposizione è:

    L'aria sopra l'ala, scorre più veloce di quella che scorre sotto l'ala; in questa condizione, si genera la portanza che in combinata all'azione dell'aria che scorre e spinge da sotto l'ala, permette all'aereo di decollare, di volare.

    f.sco

  5. #1347
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Su di una bilancia metto in levitazione una base concava se attivassi un magnete elettrico, tra due magneti in levitazione sul piano concavo, in modo che i due magneti si respingano dal magnete elettrico; riesco ad ottenere che i due magneti ottengano un'accelerazione verso l'alto senza che il peso sulla bilancia aumenti?

  6. #1348
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    grazie per la traduzione

  7. #1349
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    io non riesco a seguire il tuo "progetto" così come lo hai esposto... comunque, i flussi magnetici, non è che fluttuano in aria così a casaccio, l'attrazione e la repulsione, determinano azioni meccaniche anche molto violente quindi, se intervieni/interferisci in qualche modo, giocoforza otterrai un effetto meccanico e in questo caso, se l'interferenza è polarizzata nel senso verticale, sicuramente la bilancia segnalerà "l'anomalia"... ma tu, un disegno esplicativo fatto a matita, perché non lo alleghi?...

    f.sco

  8. #1350
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da teoria del tutto Visualizza il messaggio
    Secondo le leggi di newton un razzo nello spazio non dovrebbe nemmeno muoversi deviare o altro e allora la tua spara chiodi perche' funziona?
    Secondo me non è colpa delle leggi di Newton, ma di chi le interpreta a modo suo.

    Quote Originariamente inviata da teoria del tutto Visualizza il messaggio
    Su di una bilancia metto in levitazione una base concava se attivassi un magnete elettrico, tra due magneti in levitazione sul piano concavo, in modo che i due magneti si respingano dal magnete elettrico; riesco ad ottenere che i due magneti ottengano un'accelerazione verso l'alto senza che il peso sulla bilancia aumenti?
    Non sono sicuro di avere capito, vista la sintassi claudicante... ma se l'elettromagnete è inserito fra i due magneti orizzontalmente e li respinge... ne respingerà uno verso l'alto e l'altro verso il basso. Quindi l'accelerazione di quello verso l'alto sarà bilanciata dall'accelerazione di quello verso il basso. E a quel punto la bilancia registrerà la forza di accelerazione del magnete inferiore.
    Come ti hanno già spiegato altri peraltro.
    E quindi??
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  9. #1351
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    o o o
    sono disposti in questo modo e levitano sulla base che e' una base concava, il magnete elettrico al centro e' fissato e solidale con la base concava e una volta attivato respinge i due magneti in direzioni contrapposte, ma siccome la base e' concava " ( " creo un' effetto centrifuga grazie al fatto che faro' in modo che il baricentro di sistema non siano i magneti ma il centro della parabola (- quindi dove si trova la linea.
    In teoria dovrei verificare l'aumento di peso che vado a creare al'aumentare della repulsione tra i due magneti.
    Sempre per base teorica al'aumentere del'accelerazione dovrei avere un'aumentere del peso minore in proporzio visto l'aumentare della forza centrifuga.

  10. #1352
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    20191023_095844.jpgpiu o meno cosi

  11. #1353
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ok, colpa mia che vado dietro a queste robe! Ammetto!
    Se qualcuno vuole commentare... io mi arrendo.
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  12. #1354
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    la stessa sezione si ripete per tutta la circonferenza del disco

  13. #1355
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ho dato un'occhiata al tuo "progetto" ma sinceramente, non ho capito a che proposito parli di forza centrifuga. come la generi e poi, i punti di riferimento rispetto al suolo e alla gravità terrestre; in ultimo, sino a qui, per quel poco che sono riuscito ad estrapolare tra disegno e descrizione, non è che sei andato a toccare cose ignote a tutti anzi, questa è una scheggia di elettrotecnica tradizionale "leggermente" accennata... nulla di che. Diciamo che rimanendo tutto confinato in uno spazio ristretto e chiuso agli agenti esterni, non vedo come tu possa pensare di far volare il marchingegno. Ora, fai un passo avanti e semplifica il disegno includendo l'ambiente esterno, identifica bene l'elettromagnete e come pensi agiscano/interagiscano i flussi magnetici o meglio, in rete, troverai tantissimo materiale che spiega come "funzionano" i magneti permanenti e gli elettromagneti... sia a corrente continua che a corrente alternata... scoprirai un mondo affascinante... provare per credere...
    ci sentiamo....

    f.sco

  14. #1356
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    "Ad ogni azione corrisponde una reazione, uguale in intensità ma opposta nel verso"

    Poco importa se l'azione abbia natura meccanica, chimica, atomica o elettromagnetica. Non si sfugge alla terza legge della dinamica.

    .... che in combinata all'azione dell'aria che scorre e spinge da sotto l'ala, permette all'aereo di decollare, di volare.
    Per completezza.... i due fenomeni descritti da Optmum prendono il nome di: effetto Venturi e effetto Coanda. Il secondo prevede proprio un sostentamento del veivolo grazie al "accoppiata" azione (flusso d'aria verso il basso) / reazione

  15. #1357
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Si, ma bisogna leggerlo, Newton... prima di dire certe cose:
    Quote Originariamente inviata da teoria del tutto Visualizza il messaggio
    Secondo le leggi di newton un razzo nello spazio non dovrebbe nemmeno muoversi deviare o altro e allora la tua spara chiodi perche' funziona?
    <Una vena di anti-intellettualismo si è insinuata nei gangli vitali della nostra politica e cultura, alimentata dalla falsa nozione che democrazia significhi "la mia ignoranza vale quanto la tua conoscenza"> Isaac Asimov

  16. #1358
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    secondo quello che dite azione-reazione un razzo non si muoverebbe. Se un razzo a pieno carico pesa per esempio una tonnellatta e un kg di gas e ne espelle un kg di gas per ricevere una spinta il razzo non si muove, che fa la differenza e' che quel kg e' accelerato e quindi contribuisce a spostare il baricentro di sistema.
    1000 kg × 1 di accelerazione.
    1 kg×1000 di accelerazione

  17. #1359
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Bene, finalmente ci sei arrivato. Quindi?
    <Una vena di anti-intellettualismo si è insinuata nei gangli vitali della nostra politica e cultura, alimentata dalla falsa nozione che democrazia significhi "la mia ignoranza vale quanto la tua conoscenza"> Isaac Asimov

  18. #1360
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    20191025_094239.jpg
    Non sto parlando di trasferire elettroni ma l'intero atomo(e quindi anche la massa piu la parte elettrica), quindi mi serve un'acceleratore e non un cavo elettrico.
    Quel'effetto che il sole usa costantemente sfruttando l'elio.
    in una lampada al neon con quello che dite voi illuminate il gas mentre con quello che serve a me la lampada esplode.

  19. #1361
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Di tutto io devo usare la massa per spostare l'energia per poi scaricare l'energia e quindi l'accelerazione per poi recuperare la massa.
    Io non devo perdere massa ma solo l'accelerazione

  20. #1362
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    se devo tirare un pugno non mi serve solo l'energia ma mi serve anche la massa, quindi scarico l'energia sul'altro che retrocede e secondo newton io recupero il mio pugno scarico di energia mentre l'altro mantiene la sua accelerazione meno gli atriti. In sostanza il mio scopo e' la formula massa per accelerazione dove io uso accelerazione e direzione e in cambio recupero massa che alla fine dei conti e' anche essa dovuta da un'accelerazione della gravita.
    Faccio lo stesso gioco della gravita usando l'accelerazione per creare peso.

  21. #1363
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    se io ho 1 kg che mi e' dato da un'accelerazione di 9,8 m/s2 e spinge verso il basso, e io contrappongo un'accelerazione di 980m/s2 verso l'alto( senza massa perche' utilizzo lo stesso kg)voi mi dite che il kg non si sposta?
    Ora prendiamo un tubo e riempiamolo di gas in un terzo del tubo e secondo newton se io incendio il gas nel tubo sebbene il gas si propaga lungo i due terzi di tubo rimanente il tubo dovrebbe stare fermo giusto (almeno cosi mi dite voi)?

  22. #1364
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    La massa è quella caratteristica che hanno tutti gli elementi che appunto ne hanno una, tante "masse messe assieme", non è che pesano di più semmai, ognuna contribuisce alla massa totale... il peso in definitiva, non è dato dalla massa ma dalla gravità che agisce su di essa per cui, anche nello stato di quiete, nel sistema terrestre, quella massa ha un peso specifico e se non si cambiano i riferimenti ( quota velocità accelerazione ecc...), quella data massa non compie alcun lavoro. Quando sferri un pugno, imprimi un'accelerazione alla massa per cui, la carichi di energia cinetica che poi si scarica sullo zigomo dell'avversario MA poi, quella mano/pugno, devi recuperarla ed in fretta pure... che cosa succede? Succede che per l'inerzia propria di ogni corpo a voler rimanere nello stato di moto o di quiete in cui si trova, tu dovrai applicare una forza alquanto consistente per ritrarre a te il pugno, diciamo che la differenza delle due fasi, sarà davvero esigua perché, quando sferri il pugno, lo stop avviene a danno di chi lo riceve.. mentre invece, quando lo ritrai a te, la massa viene ammortizzata dal tuo corpo e distribuita su tutta la tua massa e non solo su una superficie piccola come lo è lo zigomo dell'avversario; "nulla si crea e nulla si distrugge ma... tutto si modifica". Tutto questo lavoro poi, a che scopo? Se non individui un riferimento diverso dal sistema chiuso, produrrai solo calore che si disperde nello spazio circostante.
    f.sco

Pagina 62 di 68 primaprima ... 1242484950515253545556575859606162636465666768 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 22-02-2012, 16:36
  2. Risposte: 31
    Ultimo messaggio: 04-07-2011, 16:17
  3. boomerang nello spazio
    Da amicoD nel forum Ai Confini della Scienza
    Risposte: 39
    Ultimo messaggio: 16-02-2009, 12:25
  4. energia dallo spazio
    Da olmetto nel forum Ai Confini della Scienza
    Risposte: 29
    Ultimo messaggio: 13-11-2008, 19:43
  5. Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 31-03-2008, 16:56

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •