Mi Piace! Mi Piace!:  1
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  1
Visualizzazione dei risultati da 1 a 6 su 6

Discussione: free energy da antenna-terra

  1. #1
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito free energy da antenna-terra



    Ho letto con attenzione il cap. 7 riguardante i "Sistemi di antenna e generatori elettrostatici"
    A Practical Guide to ‘Free-Energy’ Devices

    Nel sotto capitolo" Versione di JES ASCANIO del sistema Antenna di Nikola Tesla" sono rimasto incuriosito per il circuito composto da diodi al germanio, condensatori ceramici ed elettrolitici. Inoltre è rappresentato la costruzionefisica e il circuito stampato per l'alloggiamento di n moduli. Secondo il mio parere potrebbe anche funzionare visto che in linea grossolana ricorda il circuito della radio galena che non aveva energia esterna e alimentava una cuffia.
    voi cosa ne pensate? E' per caso una bufala?

  2. #2
    Banned

    User Info Menu

    Predefinito

    Il problema è sempre la quantità di energia che può captare una antenna , che è sempre poca .
    Avendo un trasmettitore a km di distanza che irradia in tutte le direzioni al centro di una sfera è ovvio che le onde elettromagnetiche che possono essere captate da una antenna rappresentano solo un punto della sfera .

  3. #3
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Non si tratta dii onde da trasmettitori radio. Sostituendo la bobina di antenna come spiegato nell'articolo con una grossa piastra di alluminio questa dovrebbe catturare ogni ione presente nell'atmosfera circostante tipo raggi solari, vento, ecc. Secondo l'articolo ogni modulo eroga 20 V e tali moduli sono messi in parallelo per ottenere maggiore corrente in uscita

  4. #4
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Metterli in parallelo non aumenta la tensione, è vero, ma la corrente ritieni che possa arrivare a valori significativi? Quanti moduli dovrai costruire e assemblare per fare qualcosa che abbia una produzione apprezzabile almeno localmente?
    In ogni caso occorre quantificare sia quel che puoi ottenere in termini di energia sia il costo che devi sostenere (ovvero devi fare un piano d'investimento a capire se il gioco vale la candela). Sospetto che almeno per il momento vi siano sistemi ben più redditizi e ugualmente ecologici per produrre energia.

    ••••••••••••

  5. #5
    Banned

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da antonino1045 Visualizza il messaggio
    , ecc. Secondo l'articolo ogni modulo eroga 20 V e tali moduli sono messi in parallelo per ottenere maggiore corrente in uscita
    20 volt mi sembra una bufala , si parla di millivolt e milliampere , se non di meno .

  6. #6
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da antonino1045 Visualizza il messaggio
    Ho letto con attenzione il cap. 7 riguardante i "Sistemi di antenna e generatori elettrostatici"
    A Practical Guide to ‘Free-Energy’ Devices
    ... E' per caso una bufala?
    Può sembrare una bufala, anche per via della traduzione automatica e della impostazione generale del sito, ma funziona davvero. Funziona, beninteso, nel senso che raccoglie l'elettricità statica, e il problema è proprio questo, e lo dice pure Ascanio: "Questa disposizione fornisce energia seria, abbastanza da causare lesioni, o uccidere un essere umano disattento". E', in scala molto ridotta, lo stesso processo che genera i fulmini, si ragiona di migliaia di volt, non di millivolt come secondo l'illustre Collega qui sopra, ecco perché mi permetto di interveni'
    @|@
    Non ci credi? Allora leggi qua, di un sistema praticamente identico al tuo, e forse meglio descritto: "When a few thousand volts are reached ..." [1]: se ti prepari per milli e ti arrivano chilo (un milione di volte la tensione attesa) ... ZOT! e ci lasci le penne.
    #|#
    ...
    [OT:]
    Non ancora sei convinto ... eh eh eh ... non c'è problema ... "E' arrivato Antonino-Carboncino" si sussureranno l'un l'altro i Cherubini occhieggiando il nuovo arrivo di tra le sbarre del Cancello, mentre S. Pietro ti chiede dei tuoi trascorsi terreni.
    Ma ... come mai tintinna sempre più nervosamente le chiavi? Si rode le unghie, consulta il Regolamento ... deve essere successo qualcosa ... aspetta che sintonizzo meglio il mio Cronovisore ... dove sarà il filtro Celeste? Ah eccolo qua, nella sua custodia, clic clic questa è già una specie di miracolo clic clic
    certo che se si agganciasse
    ...
    CLIC
    ...
    BAM BAM BAM click ecco fatto ... messa a fuoco ... audio ...
    Accidenti! Antonino Carboncino, si mette male mi sa: ha sganciato il telefono rosso, quello diretto col Piano di Sotto, aspe' che metto il viva voce:
    "... e insomma, ciò qui 'sto suicida carbonizzato, vedi che è di competenza tua, eh! se mi mandi un paio dei tuoi ragazzi, che lo accompagnino giù ... no no, non c'è urgenza, tanto ciabbiamo davanti l'Eternità ...
    [/OT]

    Ochei, fai come ti pare. Cmq, si diceva, funziona tanto bene, che se ne ottiene una scintilla ogni tanto, anche tre o quattro all'ora, in condiz ottimali. Per caricare una batteria invece... a quattro impulsi l'ora, della durata di frazioni di millisecondo ciascuno, a diecimila e passa volt ... quanti anni hai? Se sei intorno ai venti, e campi quanto statisticamente ti tocca, cioè fino al 2084 o giù di lì, forse ce la fai. Ce la fai, dico, mica a caricare la batteria; ce la fai a distinguere le Fonti di Informazione affidabili da quelle farlocche.

    Saluti.


    M

    -------------
    1: Capacitor electric Charger power from the air

    ------------------------------------
    ------------------------------------
    Mi sembra che il caso sia grave e vada studiato meglio.

    Non si tratta dii onde da trasmettitori radio
    Allora non capisco dove sta la somiglianza con la radio a galena

    Sostituendo la bobina di antenna come spiegato nell'articolo con una grossa piastra di alluminio
    Nell'articolo è spiegato talmente male che non si capisce un fico: alla fine la superficie di questa piastra deve essere lucida o deve essere verniciata?

    Questa [piastra] dovrebbe catturare ogni ione presente nell'atmosfera circostante tipo raggi solari, vento, ecc.
    Ma ... ma ... ma tu lo sai cosa sono gli "ioni"?


    Secondo l'articolo ogni modulo eroga 20 V e tali moduli sono messi in parallelo per ottenere maggiore corrente in uscita
    Scusa eh, ma perché stai appresso a queste minutaglie? Dal tuo stesso link, secondo capoverso:
    "Plauson, 100 kW
    Moray, 50 kW
    " ...

    Secondo te, come mai di generatori Plauson, Moray, di caricabatterie Ascanio, eccetera, in vendita non se ne trova?

    Ma c'è un altro punto, che mi convince poco: da dove proviene l'energia che fa funzionare l' Oscillatore del disegno, dalla piastra? A quattro scintille l'ora, quando va bene, oscilla a 0,009 hertz, ma il Rendimento del Trasformatore a questa frequenza è vicino a zero ...








  7. RAD

Discussioni simili

  1. free energy, con contratto free...??
    Da HAMMURABY nel forum Apparati MECCANICI
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 26-12-2017, 17:38
  2. Tò... La free energy..
    Da Seddys nel forum Ai Confini della Scienza
    Risposte: 52
    Ultimo messaggio: 10-04-2012, 10:24
  3. Free Energy.
    Da Michel_38 nel forum FREE ENERGY (Z.P.E.)
    Risposte: 126
    Ultimo messaggio: 01-04-2008, 13:08
  4. FREE ENERGY=FREE BENEFIT
    Da Spacefinder nel forum FREE ENERGY (Z.P.E.)
    Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 28-07-2004, 22:00

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •