Mi Piace! Mi Piace!:  11
NON mi piace! NON mi piace!:  3
Grazie! Grazie!:  1
Pagina 5 di 5 primaprima 12345
Visualizzazione dei risultati da 81 a 96 su 96

Discussione: TEORIA delle Particelle elementari secondo me .

  1. #81
    Banned

    User Info Menu

    Predefinito



    Riprendo questo 3D perché mi è stato segnalato che la mia teoria è simile ad una altra teoria proposta da un fisico prof. univ. israeliano .
    Onore al merito a questo prof.

    I preoni

    Fra tutti i modelli proposti, tuttavia, quello più semplice ed elegante è il cosiddetto modello a rishoni, proposto nel 1979 da Haim Harari (1940-) dell'Hebrew University di Gerusalemme, da Michael A. Shupe dell'Università dell'Illinois a Urbana-Champaign e da Nathan Seiberg (1956-) del Weizmann Institute of Science a Rehovot. Questo modello postula soltanto due specie di mattoni fondamentali chiamati rishoni, dall'ebraico "rishon", cioè "primario", indicati con le lettere T e V. Haim Harari ha dato questi nomi alle sue particelle essendo le iniziali dell'espressione "Tohu Vavohu", che in ebraico significa « informe e vuoto », la descrizione dello stato iniziale dell'universo che leggiamo nel secondo versetto del primo capitolo della Genesi. Il rishone T ha carica elettrica + 1 / 3, e dunque T può essere anche l'iniziale di "Third", mentre il rishone V è elettricamente neutro, e dunque V può anche essere l'iniziale di "Vanish". Gli antirishoni corrispondenti hanno cariche – 1/3 e zero e sono indicati con T e V.

    Per costruire un quark o un leptone utilizzando i rishoni basta seguire una regola semplice: tre rishoni o antirishoni qualsiasi possono essere raggruppati per formare un sistema composto, ma in una sola particella non possono essere mescolati rishoni e antirishoni. Questa regola dà origine a 16 combinazioni, che riproducono esattamente le proprietà dei 16 quark, antiquark, leptoni e antileptoni della prima famiglia, contando separatamente le particelle di ogni colore .

  2. #82
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quindi non era nemmeno farina del tuo sacco... ottimo.
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  3. #83
    Banned

    User Info Menu

    Predefinito

    Non è esattamente cosi .
    Intanto come al solito cerchi di sminuire il mio lavoro e negavi che potesse essere come dicevo io . Ora un fisico prof. universitario ha teorizzato un modelle simile al mio , quando tu dicevi che avevo torto .

    Le teorie sono simili ma non uguali , io sono arrivato alle stesse conclusioni in maniera indipendente .
    Intanto vediamo quali sono i punti simili .

    Il rishone T ha carica elettrica + 1 / 3, e dunque T può essere anche l'iniziale di "Third", mentre il rishone V è elettricamente neutro, e dunque V può anche essere l'iniziale di "Vanish". Gli antirishoni corrispondenti hanno cariche – 1/3 e zero e sono indicati con T e V.

    Lui chiama rishone T carica +1/3 io chiamo positrino con carica +1/3 in quanto è la terza parte del positrone +1 , lui chiama antirishoni con carica -1/3 mentre il chiamo elettrino -1/3 perché ha carica un terzo dell'elettrone -1 .
    Ovviamente io reputo più coerente la mia interpretazione tra la particella elettrone e l'antiparticella positrone e quindi elettrino -1/3 è la materia e positrino +1/3 l'antimateria corrispondente .

    Altra differenza sta nella interpretazione dei neutrini , lui li chiama rishoni V o vuoti senza carica ne massa (lui non lo sapeva all'epoca) e sono composti da 3 VVV per il neutrino e 3 VVV sottolineati per l'antineutrino . Io invece considero il neutrino ed antineutrino composto da due singole particelle (che hanno la massa piccolissima che è stata rilevata recentemente con LHC) .

    Altra differenza lui non spiega a cosa servono i neutrini dice solo che sono composte da 3 particelle V , invece io dico che i neutrini servono a legare elettroni e positroni per impedire che si annichiliscono , dico che servono ad avvitare elettrone e positrone in un legame stabile per formare i quark . Infatti i neutrini escono fuori tutte le volte che vengono rilasciati positroni ed elettroni .

    La similitudine poi continua nella formazione dei quark come su vede dalla tabella , i colori dei quark lui la interpreta con la composizione dei rishoni T a tripletta TTT ecc. , mentre io interpreto correttamente il colore con la carica finale alle due estremità che consente 3 modi di combinazioni di carica diversa , come si vede dai grafici e disegni è ho mostrato precedentemente . Scusate la mia modestia , ma credo che la mia interpretazione sia più realistica considerando particella per particella nei particolari una per una .

    Riporto la ricerca che ho fatto di tale prof .

    Haim Harari - Wikipedia

    Harari coined the name of the top and bottom quarks,predicted in 1973 by Kobayashi and Maskawa, and made the first complete statement of the standard six quarks and six leptons model of particle physics (at the Stanford 1975 Lepton-Photon Conference). He also proposed the Rishon Model, a model for a substructure of quarks and leptons, currently believed to be the most fundamental particles in nature.

  4. #84
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Io non ho le competenze necessarie per dire che hai torto ed infatti non l’ho mai scritto.
    Gli interventi critici sono stati su particolari precisi, come quando affermavi di aver individuato una pseudo regola del 3 in realta smentita da quelle che TU definisci eccezioni.
    Poi in via generale ho avuto ampi esempi delle tue “competenze” illusorie in talmente tanti campi da essere decisamene “scettico”, diciamo così eufemisticamente, sulle potenzialità reali della tua teoria del quasitutto.
    Ma mi astengo da ogni commento, se non per segnalare che la teoria che vedi simile alla tua è stata ormai scartata da tempo da qualsiasi fisico serio.
    Cosa che, per quanto ti scocci, ha un suo peso!
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  5. #85
    Banned

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    ...
    quando affermavi di aver individuato una pseudo regola del 3 in realta smentita ….!
    La base della teoria non è la regola del 3 , come ho detto più volte , la regola del 3 è solo una << coincidenza>> ripetitiva delle sottostrutture della materia , che come vedi anche il fisico israeliano ripete per i neutrini essendo composti da VVV .
    Invece per me sono particelle uniche a se stanti , non saprei chi ha ragione , non vi sono prove sperimentali di esistenza neutrini 1/3 n.

    Per essere chiari la teoria o il modello proposto da me e dal fisico suddetto , afferma che la materia e l'antimateria coesistono , come coesistono elettroni e positroni , e come è vero che da un raggio gamma di 1022 keV si genera la coppia elettrone- positrone .
    In poche parole chi afferma che vi è una perdita di simmetria CPT nella materia sbaglia , la materia è perfettamente simmetrica con l'antimateria , con cui coesiste . Chi afferma perciò che all'origine del big bang si separarono , non si sa dove è finita l'antimateria o vi sono galassie e universi di antimateria , sbaglia .


    se non per segnalare che la teoria che vedi simile alla tua è stata ormai scartata da tempo da qualsiasi fisico serio….
    Si questo è vero in quanto il loro punto di riferimento è il modello standard delle particelle , ma il mio modello di teoria non nega il modello standard ,ma descrive le sotto- strutture delle particelle del modello standard e dice di più ad esempio sul colore di carica dei quark di 3 colori . In pratica è come se i quark avessero anziché due cariche + e - , 3 cariche diverse . Nel mio modello vi è una giustificazione logica in quanto la carica -1/3 dello elettrino e del positrino +1/3 si possono posizionare della catena finale in 3 modi diversi .

    Credo che i fisici alla fine dovranno rivedere i loro calcoli e considerare teorie dimenticate .

  6. #86
    Banned

    User Info Menu

    Predefinito

    Riporto una breve descrizione del modello a rishoni di Haim Harari .

    Rishon model - Wikipedia
    The Harari–Shupe preon model (also known as rishon model, RM) is the earliest effort to develop a preon model to explain the phenomena appearing in the Standard Model (SM) of particle physics.[



    • TTT = positron (anti-electron); ......... Io chiamo T = positrino carica +1/3 ….. positrone = TTT = +1/3 +1/3+1/3=+1
    • VVV = electron neutrino; .........io chiamo neutrino elettronico , è una particella singola cioè non composta da sub-particelle.
    • TTV, TVT and VTT = three colours of up quarks; I quark secondo me sono composti da catene elletrone-positrone-positrino-elettrino
    • TVV, VTV and VVT = three colours of down antiquarks. ...


    Each rishon has a corresponding antiparticle. Hence:





    Attualmente non ci sono prove scientifiche dell'esistenza della sottostruttura all'interno di quark e leptoni, ma non esiste una ragione profonda per cui una tale struttura non possa essere rivelata a distanze più brevi.


  7. #87
    Banned

    User Info Menu

    Predefinito Se io fossi il padreterno .

    Se io fossi il padreterno come creerei il mondo ?

    Molto semplice utilizzerei quello che già c'è in natura , l'energia e particelle elementari molto semplici .

    Come sappiamo due raggi gamma di 1 MeV generano due particelle elettrone e positrone di 0.500 MeV ciascuno , si dice in fisica formazione di coppia .

    D'altra parte come sappiamo il fenomeno della annichilazione cioè di scomparsa della massa avviene quando un elettrone ed un positrone si incontrano formando due raggi gamma di 1 Mev uscenti in direzione opposta .

    Con questo sistema la materia si crea e si distrugge .

    Quindi il buon padreterno ha creato la materia partendo da elettroni e positroni. Queste due particelle da sole generano i neutroni con circa 1000 coppie elettroni e positroni . I protoni vengono generati alla stessa maniera solo che vi è un positrone in più che da la carica positiva al protone .


    A questo punto un ulteriore elettrone non potrebbe più cadere nel nucleo e si situerebbe in orbite stazionarie attorno al nucleo in quanto il nucleo stesso , come abbiamo visto è composto da elettroni che respingerebbero per effetto coulumbiano .

    Questo è quello che accade nella realtà …

    Tutta la materia dell'universo è stata creata in questo modo semplicemente . L'energia è stata trasformata in materia .

    Quindi alla base di tutto l'universo vi è l'energia : è quella la vera causa di tutto .

    All'origine di tutto quindi non vi era il nulla ma la luce , il padreterno è l'energia .

  8. #88
    Banned

    User Info Menu

    Predefinito

    Originariamente inviata da Pedalologo ….
    ..io sto improvvisando! ma a me verrebbe in mente, letto il tuo ultimo post, che andando a calcolare l' energia di volume di un fotone,
    di un raggio gamma emesso, pensato da me come una sferetta e che Wikipedia mi da di 511KEv
    Non fare calcoli troppo complicati perché poi nessuno li capisce …

    Ti faccio notare come sopra ho scritto << come è vero che da un raggio gamma di 1022 keV si genera la coppia elettrone- positrone >>.
    Per cui circa 1 MeV equivale a circa 1022 keV e circa 0.500 MeV equivale a circa 511 keV .

  9. #89
    Banned

    User Info Menu

    Predefinito

    Ulteriore conferma alla mia teoria , in cui ipotizzavo che elettrone e fotone sono due aspetti della stessa materia cioè un fotone si può trasformare o convertire in una coppia elettrone -positrone e viceversa .

    Qui la documentazione della mia ricerca .

    L’elettrone secondo Richard Gautier è formato da un Fotone con carica, il fotone che viaggia linearmente, una volta forzato a girare su sè stesso, forma un elettrone.In particolare la forma dell’elettrone sarebbe TOROIDALE e l’energia compie un doppio loop all’interno del toroide, confermando lo spin 1/2 dell’elettrone.
    Un elettrone e costituito da altre particelle? - Quora

    (PDF) Electrons Are Spin-1/2 Charged Half-Photons Generating the de Broglie Wavelength | Richard Gauthier - Academia.edu

    Electrons Are Spin-½ Charged Half-Photons Generating the de Broglie Wavelength


    [COLOR=#4B4B4B !important]Richard Gauthier

    The Dirac equation electron is modeled as a helically-circulating spin-1/2 charged half-photon, with the longitudinal component of the charged half-photon's velocity equal to the velocity of the electron. The electron's relativistic energy-momentum equation is satisfied by the circulating charged half-photon.



    [/COLOR]


  10. #90
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da experimentator Visualizza il messaggio
    L’elettrone secondo Richard Gautier è formato da un Fotone con carica, il fotone che viaggia linearmente, una volta forzato a girare su sè stesso, forma un elettrone.In particolare la forma dell’elettrone sarebbe TOROIDALE e l’energia compie un doppio loop all’interno del toroide, confermando lo spin 1/2 dell’elettrone.

    oh bhe citare Richard Gaultier è proprio il top, ricodiamo che il prof ha anche scritto :
    The new concept of microvita”. An introduction to the concept of living beings smaller and subtler than electrons, which may be the carriers of life in the universe.

    ossia esistono forme di vita più piccole dell' elettrone.

  11. #91
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da experimentator Visualizza il messaggio
    Ulteriore conferma alla mia teoria , in cui ipotizzavo che elettrone e fotone sono due aspetti della stessa materia cioè un fotone si può trasformare o convertire in una coppia elettrone -positrone e viceversa .
    Non sono convinto di questo !
    Nel vuoto spaziale (privo di onde elettromagnetiche) coppie di particelle virtuali compaiono e scompaiono continuamente, in modo tranquillo.

    Ma se quello spazio vuoto è "disturbato" da onde elettromagnetiche, anche le comparse e scomparse sono disturbate.

    L'onda elettromagnetica non è altro che energia di movimento trasmessa tra una coppia virtuale e la sua vicina.

    Nel caso di disturbo molto elevato, la coppia di particelle compare con troppa energia e non riesce più a tornare indietro, quindi la coppia diventa reale.

    Il disturbo è utile per materializzare coppie di particelle virtuali.

    Prima avevo scritto la frase ("Nel vuoto spaziale privo di onde elettromagnetiche ").

    Impossibile che ci sia un vuoto spaziale privo di onde elettromagnetiche, tuttavia se anche ci fosse non succederebbe niente di strano.

    Anche impossibile che ci sia un vuoto spaziale privo di attrazione gravitazionale, ma in questo caso non possiamo dire che non succederebbe niente di strano.

    Succederebbero invece cose stranissime perché spazio vuoto è gravità sono la stessa cosa.

    In assenza assoluta di gravita non esisterebbe il vuoto spaziale.

    e allora cosa esisterebbe ?
    esisterebbe il pieno spaziale ?

    Questa ultima domanda sembra essere ironica, invece non è ironica.

    Senza il vuoto spaziale ci sarebbe davvero il pieno spaziale, cioè scoppierebbe un altro BIG BANG.

    L'attrazione gravitazionale, (che è lo spazio vuoto) impedisce (per adesso) un altro BIG BANG.

    L'universo si sta dilatando sempre più, e prima poi verrà a mancare il vuoto spaziale, quindi comparirà il pieno spaziale.

    Questo è logico, visto che la dilatazione dell'universo provoca fluttuazioni quantistiche via via sempre più grandi e il big bang fu una fluttuazione quantistica molto grande.
    Molto grande rispetto a che cosa ? Non so... meglio che non mi divago troppo su questo argomento perché diventerebbe noioso.
    i peggiori nemici del fotovoltaico sono gli speculatori edilizi perché costruiscono alveari di 15 piani anziché case di zero piani.

  12. #92
    Banned

    User Info Menu


  13. #93
    Banned

    User Info Menu

    Predefinito

    Riporto quanto dissi in data 11/2018 un anno fa .
    TEORIA delle Particelle elementari secondo me .

    Primo postulato della TEORIA DELLEPARTICELLE di experimentator .


    Il fotone o radiazione elettromagnetica è composto da una particella di materia ed una di antimateria . Esso è formato da un elettrone ed un positrone .

    Viene rispettata la carica zero e la massa zero , lo spin = 1 .
    La particella cosi composta presenta un dipolo elettrico che genera un campo elettrico ed una campo magnetico perpendicolare associato alla sua rotazione di spin .


    La frequenza della radiazione elettromagnetica dipende dalla velocità di rotazione della particella durante il suo movimento .
    L'energia della particella dipende dalla frequenza , la velocità nel vuoto è costante ed uguale a c .

    Nella teoria riportata dal Prof. Gauthier .

    (PDF) Quantum-Vortex Electron Formed From Superluminal Double-Helix Photon in Electron-Positron Pair Production | Richard Gauthier - Academia.edu




  14. #94
    Banned

    User Info Menu

    Predefinito

    Ulteriori conferme alla mia teoria arrivano da altri fisici che hanno scritto di recente , per es, questo di Oreste Caroppo :

    Fiat LUX - Il Modello Doppio Elicoidale del Fotone



    Per risolvere, comprendere e poi quindi superare il dogmatico dualismo onda-particella serve studiare la struttura del fotone. E non solo, la comprensione della micro-struttura del fotone è a mio avviso il passo fondamentale per migliorare la conoscenza del mondo fisico e far avanzare ulteriormente la scienza della fisica verso nuovi orizzonti, verso nuove comprensioni e verso la risoluzione di alcuni paradossi. Sulla base di queste idee che tanto mi hanno stimolato nella speculazione, vi sottopongo qui un mio studio teorico qui scaricabile, e di qualche anno fa. Se lo leggerete dopo non riuscirete più a "vedere" il fotone così come nebulosamente lo descrive, o forse meglio dire "non descrive" la fisica moderna fino ad oggi. E sarete mossi anche voi dal bisogno di comprenderne la sua struttura fine. E' questa una curiosità e una necessità che l' Ottica, nell'ambito dell' Elettromagnetismo e della Relatività Ristretta, avrebbe dovuto porsi subito all' indomani della scoperta del fotone e delle sue proprietà, prima ancora della formulazione dell' Ipotesi di De Broglie e dello sviluppo della Fisica Quantistica con l' Equazione di Schrödinger.

  15. #95
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da experimentator Visualizza il messaggio
    Riporto quanto dissi in data 11/2018 un anno fa . 0Primo postulato della TEORIA DELLEPARTICELLE di experimentator ..... Nella teoria riportata dal Prof. Gauthier .
    Somiglianza impressionante fra le due teorie! Innegabile!
    A parte il fatto che il prof. Gauthier non parla nemmeno di striscio di antimateria e che presenta pagine di formule che la teoria di Expy non accenna nemmeno... c'è da dire che il resto è davvero abbacinante nella sua somiglianza! Che si sia in presenza di un clamoroso caso di plagio ai danni del nostro fisico teorico trinacrico?? Mah!
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  16. #96
    Banned

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    Somiglianza impressionante fra le due teorie! Innegabile!
    A parte il fatto che il prof. Gauthier non parla nemmeno di striscio di antimateria e che presenta pagine di formule che la teoria di Expy non accenna nemmeno... c'è da dire che il resto è davvero abbacinante nella sua somiglianza! Che si sia in presenza di un clamoroso caso di plagio ai danni del nostro fisico teorico trinacrico?? Mah!
    Le teorie sono simili , ma non uguali , io avevo postulato in maniera del tutto indipendente , comunque quella teoria parla di elettroni e positroni e quindi di antimateria , perché i positroni sono antimateria .

    La mia teoria è successiva alla data del prof. quindi il merito va a lui il prof. Gauthier , che la descrive con formule fisiche e matematiche.
    In questo caso avrei plagiato io , ma per correttezza non sapevo di questa teoria sennò l'avrei citata a priori , ma differiscono per alcuni punti .
    Quella del prof. mi sembra più completa , io avevo accennato solo ad una ipotesi e l'avevo inserita come postulato , come fece Einstein per la velocità della luce .

  17. RAD
Pagina 5 di 5 primaprima 12345

Discussioni simili

  1. Acceleratore superluminale di particelle
    Da Franco52 nel forum FISICA
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 29-06-2015, 18:55
  2. Come viene considerato secondo voi questo impianto secondo il 4 conto energia ?
    Da MrDan nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 16-11-2011, 19:08
  3. Fisica delle particelle elementari
    Da Für eine neue Welt ;-) nel forum FISICA
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 02-05-2009, 09:03
  4. particelle diverse
    Da energysole nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 21-04-2008, 23:06
  5. Teoria delle stringhe
    Da Max Power nel forum Ai Confini del Forum
    Risposte: 17
    Ultimo messaggio: 17-07-2006, 17:40

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •