E = (2*PiGreco3*c7) / (h*G2)

dove c è la velocità della luce cioè circa 3*108
dove h è la costante di Planck cioè circa 6,626*10-34
dove G è la costante di gravitazione universale cioè circa 6,67*10-11

la dimostrazione matematica della equazione sopra indicata è meglio lasciarla perdere perché non basterebbero 400 pagine e questo forum si intaserebbe.

Sostituendo i simboli con dei numeri...

E= (2*31*2,187*1059) / (6,626*10-34*(6,67*10-11)2)

E=1,35*1061/ (6,626*10-34*4,44*10-21)

E=1,35*1061/ (2,941*10-54)

E = 4,5 * 10+114 J/m3

Però dalle misurazioni effettuate risulta che l'energia del vuoto è 1*10-7 joule

Un errore gigantesco cui rapporto è 121 ordini di grandezza.

Non si era mai visto un errore cosi grossolano.

Per adesso non c'è una spiegazione scientifica valida, la teoria del tutto dovrebbe risolvere questo arcano.

In realtà sarebbe la "teoria del niente" visto che stiamo parlando dell'energia del vuoto cioè del niente.

M. Rossi La Fisica del nulla. Il concetto di vuoto nella storia della fisica - YouTube