Mi Piace! Mi Piace!:  1
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 8 su 8

Discussione: La lega di gadolinio

  1. #1
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Lightbulb La lega di gadolinio



    E' possibile secondo me, fare la free energy con la lega di gadolinio.
    vnSVOn.png
    FUNZIONAMENTO
    Il pulsante di avviamento è un pulsante deviatore.
    Premendo il pulsante di avviamento viene provvisoriamente collegato il motorino con una pila, e quindi il motorino comincia a girare.
    Quando il motorino avrà raggiunto la velocità di regime, il dito deve smettere di continuare a premere il pulsante (e baastaa... ! con quel dito).

    Lo scopo del motorino da 3 watt non è solo quello di fare girare il disco di gadolio, ma anche quello di generare un debole flusso di aria che viene a sua volta diviso in 2 mediante opportune tubazioni di plastica (nel disegno le tubazioni di plastica sono di colore verde).
    Nel motorino elettrico c'è la solita ventola di raffreddamento.
    Non tutti i motori elettrici hanno la ventola di raffreddamento, specialmente quelli di piccolissima potenza non ce l'hanno.

    In questo progetto, nonostante che il motorino elettrico è di piccolissima potenza, la ventolina di raffreddamento è necessaria.
    In questo progetto l'aria uscente dalla ventolina del motorino elettrico non viene buttata via, infatti viene utilizzata per generare un flusso di aria da inviare alle piastre della batteria di seebeck.

    Di solito l'aria uscente da un motore elettrico è buttata via, ma NON è cosi in questo progetto, la quale aria viene utilizzata ancora per spostare la differenza di temperatura dal disco al gruppo seebeck.

    La prima volta, il flusso di aria serve per raffreddare l'avvolgimento del motorino elettrico, e questo è normale.
    La secondo volta il medesimo flusso d'aria è utilizzato per trasportare la differenza di temperatura che c'è sul disco, alle piastre della batteria di diodi seebeck.
    La lega di gadolinio è un ottimo materiale magnetocalorico: la regola stabilisce che dove il magnetismo è in diminuzione si ottiene un abbassamento della temperatura; invece dove il magnetismo è in aumento di ottiene un aumento di temperatura.
    In altre parole: la demagnetizzazione adiabatica produce il freddo, e contemporaneamente la magnetizzazione produce il caldo.

    Secondo me il fatto che la demagnetizzazione adiabatica produce il freddo è in contrasto con il secondo principio della termodinamica, perché il secondo principio della termodinamica stabilisce che non è possibile raffreddare un luogo circoscritto senza che ci sia un pompaggio di energia piuttosto sostenuto dall'esterno, ma di fatto fare girare quel disco il consumo energetico è irrilevante, come è irrilevante produrre un piccolo flusso d'aria che vien poi viene diviso in 2 da tubazioni di plastica.

    Guardando quel disegno, il flusso d'aria che sta a sinistra viene raffreddato e colpisce una piastra sempre fredda della batteria di diodi seebeck; mentre invece il flusso d'aria che sta a destra viene riscaldato e colpisce la piastra sempre calda della batteria di diodi seebeck.
    la differenza di temperatura produce elettricità che viene inviata al motorino di avviamento; e anche una parte dovrebbe mantenere in carica la batteria di avviamento, e anche alimentare qualche radiolina cosi possiamo sentire eventuali notizie interessanti.
    i peggiori nemici del fotovoltaico sono gli speculatori edilizi perché costruiscono alveari di 15 piani anziché case di zero piani.

  2. #2
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Siccome il gadolinio è raro e costoso, si potrebbe usare una lega di manganese che va bene lo stesso.

    refrigerazione magnetica.
    i peggiori nemici del fotovoltaico sono gli speculatori edilizi perché costruiscono alveari di 15 piani anziché case di zero piani.

  3. #3
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    meraviglioso rispondersi da soli dopo un anno esatto
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  4. #4
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    non l'ho capita...
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)
    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)
    Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione (attr. Edmund Burke)

  5. #5
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    immagino che qualche scettico se ne uscirà fuori con la storia delle correnti di folcault o roba simile.

  6. #6
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da livingreen Visualizza il messaggio
    capita...
    chiedo scusa se oggi sono telegrafico, ma oggi sono in uno ospedale e sto scrivendo con telefonino tascabile.
    _
    La legge di Lenz stabilisce che
    se una spira si muove all'interno di un campo magnetico, la spira produce una forza elettromotrice e però la spira stessa è frenata.
    Questo è il principio base dei generatori elettrici.
    Invece se muovo un pezzo di materiale magnetocalorico dentro un campo magnetico, quel pezzo non sarà frenato, ma lo stesso otteniamo una differenza di temperatura.

    Differenza di temperatura significa energia.

    Non esiste una legge somigliante a quella di Lenz la quale dice che se un pezzo di materiale magnetocalorico si muove dentro un campo magnetico quel pezzo sarà frenato.
    Per quanto riguarda le correnti di folkault basterebbe un disco di materiale plastico con montate sopra piastrine di lega di manganese o altro materiale magnetocalorico, in modo che le piastrine siano elettricamente isolate fra di loro e quindi eventuali correnti di folkault sono trascurabili.
    Lo scopo quindi è sfruttare quella differenza di temperatura.
    I metodi per sfruttare una differenza di temperatura sono tanti, e non sto qui ad elencarli tutti perché non basterebbero 100 pagine.

  7. #7
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    1 - il "non l'ho capita" non era rivolto a te, ma alla frase di Riccardo sull'autorispondersi dopo un anno;
    2 - se tu avessi letto meglio il sito da cui hai tratto le immagini, sapresti che l'effetto magnetocalorico assorbe energia per funzionare, e pure tanta: il massimo sinora ottenuto è un COP di 6,7 con un rendimento dell'80% del ciclo di carnot. Questo vuol dire che per ottenere circa 7 kW di refrigerazione bisogna spendere un chilowatt... altro che motorino da 3 watt.
    Inoltre, non si tratterebbe comunque di free energy, in quanto sarebbe energia derivante dal calore ambientale che viene spostata dal ciclo termodinamico.
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)
    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)
    Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione (attr. Edmund Burke)

  8. #8
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    domanda...
    Lo sai perché i governi non vogliono la refrigerazione magnetica ?

    risposta...
    Non la vogliono perché con la refrigerazione magnetica è facile raggiungere 1 grado kelvin, quindi è facile la superconduttività, quindi è facile fare campi magnetici fortissimi... 10 tesla ed oltre, quindi è facile costruire un ciclotrone leggerissimo, quindi è facile trasmutare gli elementi, quindi è facile che un calzolaio qualsiasi costruisca qualche ordigno nucleare rudimentale ma anche facile produrre energia nucleare pacifica.
    i peggiori nemici del fotovoltaico sono gli speculatori edilizi perché costruiscono alveari di 15 piani anziché case di zero piani.

  9. RAD

Discussioni simili

  1. [FAIDATE]: Lega fascine manuale (fascinatrice)
    Da renatomeloni nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 27
    Ultimo messaggio: 06-02-2017, 16:05
  2. Tetto in lega di alluminio / Terra
    Da andzab nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 07-05-2014, 09:37
  3. GM studia la lega che recupera il calore del motore
    Da eroyka nel forum ENERGY SCAVENGING
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 07-11-2009, 17:35
  4. NaK Lega sodio potassio
    Da blade nel forum CHIMICA
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 11-02-2009, 23:16
  5. Dissociare l'acqua con una lega
    Da lukemon79 nel forum Sistemi per auto a idrogeno/acqua
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 17-12-2005, 15:09

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •