PDA

Visualizza la versione completa : motorino di avviamento



mechanic
10-02-2008, 15:37
Ciao&#33;<br><br>Una curiosit&agrave;...<br><br>Sapreste dirmi quanta energia richiede un motorino di avviamento per esempio di un utilitaria?<br><br>Dovrebbero essere da 12 V visto che le batterie classiche hanno questa tensione, ma quanta corrente richiede?<br><br>Grazie in anticipo...

stranger
10-02-2008, 15:50
La corrente è minimo 100 ampere, quindi...<br><br>Potenza = tensione x corrente = 12 x 100 = 1200 watt<br><br>ipotizzando 2 secondi di tempo<br><br>Energia = Potenza x tempo<br>Energia = 1200 x 2 = 2400 joule<br>

mechanic
10-02-2008, 18:58
Grazie Stranger&#33;<br><br>Quindi se io volessi solo avviare questo motorino, necessito di 2400 joule&#33;<br><br>Ipotizzando di volergli fornire tale energia tramite, per esempio, dei moduli fotovoltaici da 175 Wp l&#39;uno, avrò bisogno quindi di 2400/(175x2) = 7 moduli almeno?<br><br>E&#39; giusto tale ragionamento? Se così fosse si potrebbe eliminare la presenza della batteria nelle automobili (ipotizzando condizioni meteo sempre ottime e tralasciando i problemi di spazio relativi all&#39;installazione degli eventuali moduli&#33;)?<br><br>

triac60
10-02-2008, 19:42
Ma siccome non c&#39;è sempre il sole, e lo spazio sul tetto dell&#39;auto non ce l&#39;hai, la batteria nella macchina ce la dovrai tenere.<br>Ciao<br>

gattmes
11-02-2008, 12:37
I &quot;motorini&quot; di avviamento sono di norma... senz&#39;altro ad eccitazione serie (sui 500-700 watt minimi quelli delle vecchie &quot;500&quot;-126...).. talvolta ad eccitazione mista serie-parallelo (specialmente per potenze oltre i 1500W).<br>L&#39;eccitazione serie provoca... indicativamente.. il seguente funzionamento:<br>Premessa- eccitazione e..diciamo parte di potenza (rotore di norma) abbiamo gi&agrave; visto sono elettricamente in serie... quindi <b>condividono la stessa corrente</b>, mentre si &quot;dividono&quot; la tensione di alimentazione<br>A motore fermo.... le &quot;reazioni d&#39;indotto&quot; sono praticamente assenti. Data la bassa resistenza-impedenza dell&#39;avvolgimento di potenza... non si ha qua molta caduta di tensione. Quindi l&#39;altro avvolgimento, quello di eccitazione, si trova ai capi praticamente tutta la tensione di alimentazione. La corrente che circola è inoltre notevole (essendo quella di potenza).. risultato viene sviluppata una notevole coppia (e potenza di picco).<br>Via via che la velocit&agrave; aumenta.. aumentano le reazioni d&#39;indotto, ovvero la tensione sull&#39;avvolgimento di potenza. Di conseguenza diminuisce la tensione sull&#39;eccitazione (ed anche la corrente).. cosa che favorisce la velocit&agrave; di rotazione.<br><br>In pratica ricapitolando:<br>Alla partenza la coppia è altissima (ed anche la potenza di picco)<br>A vuoto si possono avere 10000-12000 giri al minuto come minimo...<br><br>Aggiungo anche che alla partenza difficilmente si hanno 12V di alimentazione (per colpa della batteria/cablaggio, ovviamente...) ma più probabilmente 9-10V (talvolta anche meno, se fa freddo..)<br><br><br>...ergo serve uno SPUNTO che i pannelli non possono dare (a meno di non essere sovradimensionati)... se serve porto 2 grafici/caratteristiche...<br><br><span class="edit">Edited by gattmes - 11/2/2008, 11:52</span>

mechanic
11-02-2008, 14:18
Grazie Gattmes&#33;<br><br>Quindi, ipotizzando di sovradimensionare il mio sistema, quanti pannelli da 175 Wp dovrei installare?...

mariomaggi
11-02-2008, 18:52
mechanic,<br>se si tratta di un motore con eccitazione in serie e spostamento assiale del rotore, il picco di corrente necessario ti stronca i pannelli in poco tempo, anche se sovradimensionati.<br>I pannelli vengo progettati per un servizio continuativo, non per carichi impulsivi come quello di un motore in serie. I soli sforzi elettrodinamici dovuti alla corrente di picco al primo istante determinano uno stress elevatissimo alle celle. Sconsigliabile.<br>D&#39;altra parte, se non dai una corrente sufficiente il motorino non si innesta.<br>I motori di avviamento che fungono anche da generatore sono diversi, qui il picco di corrente e&#39; minore, comunque sempre al di fuori del funzionamento previsto per i pannelli.<br><br>Ciao<br>Mario<br><br>

gattmes
12-02-2008, 11:43
....tuttavia, invece della bat, forse è possibile l&#39;uso di un &quot;banco&quot; di condensatori..