PDA

Visualizza la versione completa : SolarEdge - Monitoraggio - PARTE 5 e 6



mathesis
13-04-2010, 08:22
SOLAR EDGE

Per illustrare il funzionamento del sistema SolarEdge, si consideri un generico sistema costituito con 10 pannelli da 200 W, caratterizzati da una Vmp di 32 Volt.

http://www.sunnyweb.it/Fig9.jpg

Poichè la potenza è di 200 W, i PowerBox riceveranno dai pannelli una corrente di 200W / 32V = 6,25A.

Supponendo pari a 400 V la tensione constante fornita da ogni stringa, avendo una potenza di picco totale pari a 2.000 W si avrà una corrente di stringa di 2000W / 400V = 5A.

Il PowerBox opererà come un convertitore DC/DC in grado di accettare in ingresso una tensione di 32 V e una corrente di 6.25A e in grado di fornire una corrente di uscita di 5A e una tensione di 200W / 5A = 40V

Si supponga ora di avere un ombreggiamento in grado di provocare una riduzione della potenza di un modulo da 200 W a 40 W.

http://www.sunnyweb.it/Fig10.jpg

In tal caso la potenza totale del sistema diminuirà da 2.000 W a 1.840 W e per mantenere la tensione dis tringa costante a 400 V i PowerBox dovranno fornire una corrente di 1840 W / 400V = 4,6A.

I PowerBox collegati ai pannelli non ombreggiati forniranno una tensione di uscita di 200W / 4,6A = 43,5 V, mentre il PowerBox collegato al pannello ombreggiato fornirà una tensione di uscita di 40W / 4,6A = 8,7V.

http://www.sunnyweb.it/Fig11.jpg

mathesis
13-04-2010, 09:55
SOLAR EDGE


I vantaggi ottenibili dalla nuova architettura sono:

maggiore energia: la presenza di un sistema MPPT per ogni modulo fotovoltaico (o per ogni gruppo nel caso di moduli a film sottile) consente di ottenere fino al 25% in più di energia rispetto ad un sistema tradizionale, e porta all'eliminazione dei problemi dovuti alle tolleranze di fabbricazione, al rendimento dei circuiti MPPT e alla presenza di zone ombreggiate
progettazione più semplice e maggior utilizzazione dello spazio disponibile: non esiste più l'esigenza di effettuare calcoli per il dimensionamento delle stringhe e dell'inverter; è possibile realizzare stringhe costituite da 8 a 25 PowerBox e utilizzare fino a 25 moduli p-Si o m-Si o 100 moduli a film sottile con l'unica limitazione dovuta alla massima potenza dell'inverter. Inoltre, poichè i PowerBox includono il circuito MPPT, non è più necessario creare stringhe con pannelli posizionati con lo stesso orientamento e inclinazione ed evitare di sfruttare le zone con ombreggiamento
meno cavi e quadri elettrici più semplici: la possibilità di usare stringhe con molti pannelli consente di ridurre la lunghezza dei cavi e il numero di inverter. I quadri elettrici possono essere più semplici in quanto non vi è alcuna necessità di utilizzare componendi addizionali quali fusibili o diodi di blocco.
installazione scalabili: l'architettura consente di poter aggiungere moduli fotovoltaici in modo semplice e veloce; è inoltre possibile combinare pannelli di diversa potenza e con caratteristiche elettriche diverse<O:p</O:p
monitoraggio e manutenzione: il sistema consente di monitorare i singoli moduli fotovoltaici (o gruppi di moduli) ed è in grado di fornire per ognuno di essi, tensione, corrente, potenza ed energia generata senza utilizzare componenti o cavi aggiuntivi; grazie a ciò è possibie ottenere una facile identificazione e ricerca dei guasti
tempi di installazioen ridotti: la presenza di poche stringhe e del sistema di monitoraggio consente di ottenere una forte riduzione dei tempi di installazione, e quindi dei costi, e un controllo immediato della funzionalità del sistema
aumento della sicurezza: i PowerBox garantiscono che i moduli producano una tensione DC sicura finchè l'inverter non sarà operativo e pertanto sarà eliminata la possibilità di elettrocuzione
Gli inverter SolarEdge, disponibili nelle taglie da 3300 Wp, 5000 Wp e 6000 Wp (a breve sarà disponibile un modello trifdase da 10 KWp), sono forniti con una garanzia standard di 12 anni, mentre i PowerBox sono forniti con una garanzia di 25 anni.

Per maggiori informazioni, visita il sito http://www.sunnyweb.it (http://www.sunnyweb.it).

Altre info utili sono disponibili su youtube:

YouTube - SolarEdge: maximum PV energy at a lower cost - Part 1/3 (http://www.youtube.com/watch?v=yJLdlFJCNtQ)

YouTube - SolarEdge: maximum PV energy at a lower cost - Part 2/3 (http://www.youtube.com/watch?v=qnfH5EMqr38)

YouTube - SolarEdge: maximum PV energy at a lower cost - Part 3/3 (http://www.youtube.com/watch?v=XzOpPt7PvEM)

YouTube - Introduction to SolarEdge groundbreaking distributed PV system (http://www.youtube.com/watch?v=IvYud47goy8)

YouTube - PV Fire Safety: SolarEdge Arc Prevention (http://www.youtube.com/watch?v=BZ8ZW3M_9Ms)

YouTube - SolarEdge Benefit Highlights - Sand Animation (http://www.youtube.com/watch?v=9kEPABEc_08)

mathesis
28-04-2010, 14:29
Il sistema SolarEdge rende disponibile, attraverso il web, un sistema di monitoraggio completo dell'impianto fotovoltaico.

Una demo è disponibile all'indirizzo SolarEdge Monitoring server (http://monitoring.solaredge.com)

Per avere la username e la password di accesso inviare una email a info@sunnyweb.it (info@sunnyweb.it)


Nel portale SolarEdge, un utente avrà a disposizione 6 diverse sezioni:

dashboard
layout
query
financial analysis
reports
alert
http://www.sunnyweb.it/a1.jpg

Il dashboard fornisce una vista ad alto livello delle informazioni principali relative al funzionamento dell'impianto.



Tali informazioni includono:

i dati generali del sito
il diagramma della potenza
il diagramma dell'energia
l'energia e i ricavi ottenuti giornalmente, mensilmente e annualmente
il livello delle emissioni evitate
i dati metereologici attuali
le previsioni metereologiche per i giorni successivi
gli alert
http://www.sunnyweb.it/a2.jpg
Nella sezione LAYOUT sarà possibile vedere l'architettura del sistema e cioè gli inverter, le stringhe i pannelli e i collegamenti (serie e paralleli).

http://www.sunnyweb.it/a3.jpg


Oltre al diagramma sintetico dell'impianto, da quale è possibile con un semplice click determinare per ogni pannello:

il costruttore
il modello
il numero di serie
la corrente e la tensione generata dal singolo pannello
la potenza e l'energia generata dal singolo pannello
la tensione di uscita dal PowerBox connesso al pannello
è possibile visualizzare anche la mappa fisica dell'intero sito:

http://www.sunnyweb.it/a4.jpg

Attraverso le funzioni zoom e navigazione sarà possibile visualizzare dettaglaitamente parti dell'impianto e visualizzare all'interno degli elementi grafici le informazioni relative ad alcuni parametri fondamentali quali la potenza generata, l'energia o altro.

La sezione QUERY consente di effettuare un'analisi dettaglaita del funzionamento dell'impianto e confrontare i dati relativi alle performance.



Ad esempio, sarà possibile:

identificare gli elementi che forniscono prestazioni inferiori a quelle previste confrontando un determinato parametro, quale ad esempio la potenza generata dai pannelli adiacenti
effettuare il troubleshooting confrontando per ogni elemento i dati relativi alle performance attuali con quelli relativi ad altri intervalli temporanei
I dati potranno essere rappresentati graficamente con scala oraria, giornaliera, settimanale, ecc e potranno essere esportati in Microsoft Excel

http://www.sunnyweb.it/a5.jpg

La sezioen REPORT fornisce la possibilità di generare in modo automatico dei report relativi alle performance e allos tato di salute dell'impianto in formato Adobe PDF, HTML, Microsoft PowerPoint e Microsoft Word.

http://www.sunnyweb.it/a6.jpg

Il sistema SolarEdge, grazie alla presenza degli ottimizzatori PowerBox, sarà in grado di analizzare i dati relativi alle performance dell'impianto e ciò consentirà di identificare degli eventi anomali attraverso la definizione di opportune regole personalizzabili.

http://www.sunnyweb.it/a7.jpg

Sarà possibile ricevere una notifica (anche via email) in caso di guasti degli inverter o dei pannelli, o in rpesenza di un ombra su uno o più pannelli, o se il livello di energia fornito è inferiore a quello atteso.

Il sistema di monitoraggio, fornito come parte integrante del sistema SolarEdge, è in costante evoluzione e nei prossimi mesi saranno introdotte nuove funzionalità.
<!-- / message --><!-- sig -->

mathesis
30-04-2010, 12:53
... per informazioni tecniche o commerciali contattatemi o visitate http://www.sunnyweb.it (http://www.sunnyweb.it/)

npirulli
03-05-2010, 12:56
Salve,
vorrei sapere se il sistema Solaredge è compatibile con i moduli a film sottile Sharp NA-FxxxG5

Saluti

mathesis
05-05-2010, 07:25
Il sistema è compatibile con quasi tutti i moduli in commerico tranne che con i moduli che richiedono una polarità a terra.

Esistono due tipologie di PowerBox: gli AOB e i TFI.

Gli AOB vanno usati con moduli al silicio cristallino (mono o poli) con una corrispondenza 1:1.
Hanno un range MPPT da 5 a 60 Volt, e possono operare con moduli di potenza massima pari a 250 V con tensioni massime di 60 V e correnti massime di 10A

I TFI possono essere usati in configurazioni 1:2, 1:3 e 1:4 cioè con 1 power box ogni 2, 3 o 4 pannelli (che saranno connessi all'interno del PowerBox in parallelo); in tal caso la tensione massima è di 100 V, la corrente massima è di 3 A, e il range MPPT va da 10 a 95V.

Controlla dal data sheet dei moduli se i parametri elettrici rientrano tra quelli che ti ho indicato, e controlla anche se è richiesta una polarità a terra o no.

Se rientra nei parametri di uno dei due tipi di PowerBox, nessun problema, se invece non rientrano mandami una email (con il data sheet dei pannelli) a info@sunnyweb.it e con SolarEdge verificheremo la compatibilità effettiva e un eventuale alternativa (se esiste).

Ciao

Don

mathesis
18-06-2010, 13:44
Sono disponibili nuovi listini.. con costi inferiori !

Bruiane
27-06-2010, 21:46
Sono intenzionato all'acquisto di un impianto fotovoltaico 2,99 kw un tecnico mi ha proposto l'inverter solaredge, volevo chiedere se il collegamento web per il monitoraggio sembra compreso nel prezzo fino a 3 anni dall'acquisto. Dopo quanto costa???? eventualmente è possibile collegare un pannello sull'impianto per la diagnostica. Grazie

mathesis
05-07-2010, 14:25
Per i prezzi mi deve inviare una email su info@sunnyweb.it
Don

pox1964
15-07-2010, 13:07
donato ti rifaccio la domanda si possono collegare con lo stesso inverter i powerbox AOB e TFI.

mathesis
22-07-2010, 08:38
Si, si possono collegare AOB e TFI nella stessa stringa.
Ciao

Don

mathesis
24-09-2010, 18:34
............................

nimirum
11-10-2010, 15:57
Gli AOB vanno usati con moduli al silicio cristallino (mono o poli) con una corrispondenza 1:1.
Hanno un range MPPT da 5 a 60 Volt, e possono operare con moduli di potenza massima pari a 250 V con tensioni massime di 60 V e correnti massime di 10A


Buon dì
Le PowerBox semplicemente sono in aggiunta alle scatole originali dei moduli o in sostituzione?
Le PowerBox vanno ancorate alla sottostruttura, tipo lamiera grecata o profilati di supporto o si possono installare al pannello in qualche modo?
Ma con potenza massima pari a 250 V forse si intende 250 W o si intende tensione massima di sistema o cose simili?
I pannelli di seguito descritti sono compatibili? (ne dovrei installare 57 e pensavo di fare 3 stringhe da 19 pannelli con 3 inverter da 6kW, acquisto ed installazione nei primi mesi del 2011)

IS4000 High Power 300W

Parametri Elettrici <table width="400" border="0"><tbody><tr> <td width="250">Potenza</td> <td width="50">W</td> <td width="100">300</td> </tr> <tr> <td width="250">Tolleranza</td> <td width="50">%</td> <td width="100">± 3 </td> </tr> <tr> <td width="250">Efficienza</td> <td width="50">%</td> <td width="100">15,50</td> </tr> <tr> <td width="250">Tensione Max. Vmpp</td> <td width="50">V</td> <td width="100">36,8</td> </tr> <tr> <td width="250">Corrente Max. Impp</td> <td width="50">A</td> <td width="100">8,10</td> </tr> <tr> <td width="250">Tensione Circuito Aperto Voc</td> <td width="50">V</td> <td width="100">45,3</td> </tr> <tr> <td width="250">Corrente Corto Circuito Isc</td> <td width="50">A</td> <td width="100">8,30</td> </tr> <tr> <td width="250">Tensione Max. Sistema</td> <td width="50">V</td> <td width="100">1000</td></tr></tbody></table>
Parametri Termici <table width="550" border="0"> <tbody> <tr> <td width="450">NOCT (Temperatura Nominale Operativa della Cella)</td> <td width="50">C°</td> <td width="50">45</td> </tr> <tr> <td width="450">Coefficiente temperatura della corrente di cortocircuito Isc</td> <td width="50">%/K</td> <td width="50">0,07</td> </tr> <tr> <td width="450">Coefficiente temperatura della tensione a circuito aperto Voc</td> <td width="50">%/K</td> <td width="50">-0,34</td> </tr> <tr> <td width="450">Coefficiente temperatura della potenza MPP Pmpp</td> <td width="50">%/K</td> <td width="50">-0,45</td> </tr> </tbody> </table>


Parametri Meccanici <table width="550" border="0"><tbody><tr> <td width="450">Dimensioni (L/A/P)</td> <td width="50">mm</td> <td width="100">1960 x 985 x 45 (± 2)</td> </tr> <tr> <td width="450">Profondità con Scatola di Connessione</td> <td width="50">mm</td> <td width="100">---</td> </tr> <tr> <td width="450">Peso</td> <td width="50">kg</td> <td width="100">27</td></tr></tbody></table>

Grazie delle risposte

mathesis
18-10-2010, 08:09
I PowerBox sono dei dispositivi a cui collegare i pannelli (in fase d'ordine occorre infatti indicare il tipo di connettori che si desidera) che includono un MPPT. Tra di loro i PowerBox sono connessi in serie utilizzando i cavi già forniti con i PowerBox.
Esistono due tipologie di PowerBox: la prima da usare con i pannelli a film sottile e in grado di accettare in ingtresso 2,3 o 4 pannelli con una potenza totale masisma di 350 W, la seconda da usare con i moduli in cristallino con potenza fino a 250 W o fino a 350 W.

Con i pannelli da 300 W occorre ovviamente usare i PowerBox da 350 W. Occorre poi determinare la compatibilità a livello di tensione e corrente.
La massima tensione (considerando quindi la minima temperatura) non deve superare i 60 V, mentre la massima corrente (alla massima temperatura) non deve superare i 10 A.
L'ultimo problema pe rla comaptibilità è legato all'esigenza di colelgare a terra la polarità positiva o negativa.
Se il costruttore la pone come un obbligo ( es Sunpower) il pannello NON sarà compatibile con il sistmea SolarEdge.
Il pannello indicato è quindi compatibile (sempre che non richeida una connessioe a terra del + o del -).
Con 57 pannelli si ha una potenza totale di 17,1 kWp. Ovviamente l'idea di usare 3 inverter SE6000 è corretta.
In tal caso è possibile usare un unica stringa per inverter e connettere in serie 19 PowerBox.
La massima tensione di stringa sarà di circa 410 V (allo startup), mentre nel funzionamento standard tale tensione scende da 340 V. Nel dimensionamento dei quadri DC è possibile tern conto di ciò usanto componenti con tensioni di lavoro inferiori a 500 V.

Marpes
25-10-2010, 11:15
I Powerbox hanno un consumo proprio? Il loro lavoro "quanto costa" in termini di rendimento?
Ho notato che la loro Tmax di funzionamento è 65°C, non sono un pò pochi considerando che sono applicati ai pannelli esposti al sole?
Infine come vengono apllicati ai pannelli?
Grazie.

mathesis
01-11-2010, 09:55
Il consumo massimo dei PowerBox è di 2 Watt (considerando il modello AOB da 350 W). Il consumo non è uniforme ma varia in funzione delle condizioni di lavoro del pannello, e sono alimentati dal pannello collegato.
L'energia persa è ricompensata abbondantemente dal maggior rendimento dell'inverter, dal poter gestire singolarmente il singolo pannello (es nessuna perdita per mismatech) e dall'elevato range di funzionamento dell'MPPT.

Per quanto riguarda la temperatura di lavoro, i 65° possono sembrare poco, ma tieni conto che i PowerBox non sono esposti direttametne al sole, e il loro contenitore in alluminio pressofuso con alette di dissipazione lavora egregiamente. Il fatto che SolarEdge dia 25 anni di garanzia significa che li considerano estremamente affidabili.
I PowerBox non sono applicati al pannello, ma dispongono di due staffe con fori per viti M8 da usare per ancorarli ai profili su cui vengono posati i pannelli.

Se ti servono maggiori info:
info@sunnyweb.it

Ciao
Don

pox1964
01-11-2010, 15:42
forse tutti si domanano se in assenza di ombreggiamenti la potenza resa
sia uguale superiore o inferiore?

nimirum
02-11-2010, 11:12
forse tutti si domanano se in assenza di ombreggiamenti la potenza resa
sia uguale superiore o inferiore?

In effetti ci sono dati ogettivi per fare un confronto.
Sui casi limite (ombreggiamenti, falde diverse, pannelli con stringhe non ben formate, casi futuri di sostituzione pannelli) ci siamo che funziona meglio. Ma nel caso ci sia una sola falda a sud senza ombra e le stringhe sono ben formate? Sono stati fatti dei confronti? Un analisi costo beneficio? Lavora meglio un buon inverter (1) o comunque SolarEdge riesce nonostante i consumi dei box a far lavorare in maniera ottimizzata l'inverter e quindi assopire ai consumi dei box e a superare la produzione attesa con l'inverter (1)?

Ciao grazie delle risposte sempre precise e dettagliate Don :bye1:

nimirum
03-11-2010, 14:44
Un' altra piccola domanda qual'è la potenza minima, o voltaggio perchè si avvii l'inverter? Quanto devono fornire i pannelli per l'avvio? Molti inverter da quanto ho capito spesso rimangono "spenti" quando c'è tanto nuvolo finchè non appare bene il sole (ovviamente sarà un discorso di rendimento minimo, un analisi costo beneficio energetico immagino). Forse rispetto gli altri inverter così come è strutturato il sistema SolaEdge potrebbe essere una piccola differenza a suo favore o sbaglio io nel pensa re che si aziona prima o anche con poca luce?

mathesis
04-11-2010, 11:50
Tenendo conto del fatto che l'inverter ha un rendimento elevato, che non ci sono problemi di mismatching, anche se non ci sono ombre il fatto di avere MPPT per ogni pannello da dei vantaggi: basta pensare alle ombre generate dalle nuvole passeggere, al fatto di non avere massimi relativi nella curva della potenza, ecc,...

Considera ad esempio il diagramma:

http://www.sunnyweb.it/2.jpg


E' facile vedere come dei pannelli presenti nella stessa stringa possano generare potenze ben diverse... ad esempio alle 14:10 il pannello verde generava circa 117W mentre quello giallo 134 W... se non ci fossere stati MPPT separati, la stringa quantoa avrebbe generato ?

Inoltre, un diverso rendimento/irradiazione dei pannelli in una stringa porta ad una curva di potenza con più massimi relativi, come ad esempio:

http://www.sunnyweb.it/1.jpg

In tal caso se l'algoritmo MPPT dell'inverter si ferma su un massimo realtivo, quanta energia perderesti ?

Da quel che mi risulta analizzando alcuni impianti, si dovrebbe risucire ad avere un beneficio del 6/8%.

Ovviamente per avere dei dati certi occorre far passare almeno un anno, e gli impianti attivati lo sono solo da pochi mesi (considerando quelli che conosco..)

Occorrerebbe inoltre avere impianti gemelli sulla stessa falda,.....

Il range MPPT di ogni singolo pannello va da 5 a 60 Volt. Ciò significa che se consideri una stringa di 13 pannelli, un inverter tradizionale dovrebbe avere un range compreso tra 65 e 780 V... ma non mi risulta che esistano inverter con un range così elevato.

Per far attivare l'inverter bastano pochi watt... ad esempio nel mio impianto nella giornata del 31 ottobre (pioggia battente e luce scarsissima) il sistema si è attivato con solo 25.24 Watt su 13.440 Watt totali.

Ovviamente l'energia ottenibile in situazioni limite è poca, ma comunque c'è...

Ciao

Don

nimirum
04-11-2010, 16:02
Grazie Don delle risposte sempre precise o chiare.

Devo dire che tra i vari installatori che ho contattato, impiantisti degli edili e impiantisti specializzati nel fotovoltaico, nessuno conosce SolarEdge e questo un po mi dispiace perchè sembra un sistema molto buono ed andrebbe valutato per applicarlo sopratutto in molti casi limite (non rari).
Almeno dando il tuo contatto di riferimento (visto anche la tua disponibilità quando ci siamo sentiti mi sembra la cosa più giusta nei tuoi confronti) ti sto facendo un po di pubblicità ;) e si spera che il sistama sia preso più in considerazione, coraggio sempre e visione ottimistica per il futuro questo è il mio motto.

Saluto!

mathesis
09-11-2010, 21:04
Grazie della pubblicità.
Il fatto che i SolarEdge non siano conosciuti purtroppo è una realtà, ma la cosa sta cambiando velocemente.

In quanto al loro utilizzo, ne vale la pena sempre, anche quando le situazioni non sono al limite... i vantaggi ottenibili sono molti e non solo limitati al solo problema dell'ombreggiamento.

In quanto alla disponibilità, be... mi sembra il minimo ....

Ciao
Don

mathesis
15-11-2010, 08:37
Su Inverter & Ottimizzatori (http://www.sunnyweb.it/Inverters/SolarEdge.aspx) è disponibile un configuratore per i SolarEdge.

Don

galad
17-11-2010, 01:23
Qual'è il costo del monitoraggio dopo i primi 3 anni?

mathesis
21-11-2010, 09:17
Non posso indicare i prezzi sul forum.. se mi srivi in pvt te lo indico.
Ciao

nimirum
24-11-2010, 16:12
Su Inverter & Ottimizzatori (http://www.sunnyweb.it/Inverters/SolarEdge.aspx) è disponibile un configuratore per i SolarEdge.

Don

Chiedo scusa, solo a me capita che il software non parte dopo l'instllazione? che mi manchi qualche applicativo o libreria in WindowsSeven?
:bye1:

galad
24-11-2010, 16:27
Chiedo scusa, solo a me capita che il software non parte dopo l'instllazione? che mi manchi qualche applicativo o libreria in WindowsSeven?
:bye1:

Se ti riferisci al site design non te lo so dire, se ti riferisci invece al software di monitoraggio tramite rs232 (anche questo lo chiamano "configuration tool"), si installa, parte ma spesso e volentieri si inchioda.
Io ho un portatile HP collegato alla rs232 dell'inverter e diverse volte si è resettato, non so da cosa dipenda ma non mi è mai successo che il portatile si resettasse in altre occasioni.

nimirum
25-11-2010, 18:12
Se ti riferisci al site design non te lo so dire, se ti riferisci invece al software di monitoraggio tramite rs232 (anche questo lo chiamano "configuration tool"), si installa, parte ma spesso e volentieri si inchioda.
Io ho un portatile HP collegato alla rs232 dell'inverter e diverse volte si è resettato, non so da cosa dipenda ma non mi è mai successo che il portatile si resettasse in altre occasioni.

Mi riferisco al tool per vedere come formare l'impianto/stringhe e compatibilità inverter pannelli.
Comunque ho risolto, in seven bisogna lanciare l'applicazione (col tasto destro del mouse sopra l'eseguibile) come Amministratore e tutto funziona.
:bye1:

nimirum
21-01-2011, 18:15
Esistono dei test di confronto tra inverter SolarEdge ed altri, fatti da terzi (tipo riviste ecc.). Non ho trovato nulla in rete e non trovo nenche l'inverter nelle tabelle di riepilogo delle marche e modelli nelle riviste di settore (FV, ecc.).

Grazie
:bye1:

nimirum
25-01-2011, 11:37
Rettifico, ho visto che su Photon di febbraio ci sarrà un'articolo proprio sull'utilità degli ottimizzatori, e speriamo facciano dei test interessanti :beer: credo anche io su questo prodotto ma speriamo di convincere chi di dovere ad adottarli a alla loro utilità :wub2:

Se hai altri link di test confronti ecc. segnalameli grazie.
Ciao Don.

mathesis
25-01-2011, 12:23
Se vuoi leggerti un commento sull'articolo ... vai su
http://www.solaredge.com/files/pdfs/solaredge-case-study-photon-power-optimizers.pdf

Ciao
Don

nimirum
25-01-2011, 12:46
Se vuoi leggerti un commento sull'articolo ... vai su
http://www.solaredge.com/files/pdfs/solaredge-case-study-photon-power-optimizers.pdf

Ciao
Don

In pratica è quello che si leggerà in italiano il prossimo mese.
Grazie 1000!

galad
08-02-2011, 18:09
Vorrei chiedere a chi ha installato un inverte solaredge se riscontra ciò che io riscontro sul mio Solaredge 6000 e precisamente un "Grid fault" con severità massima "Grid over current of DC component (error code 36) for inverter 1".
Ciò si verifica quasi giornalmente ad inizio e/o fine giornata.
Ringrazio

galad
11-02-2011, 10:33
Vorrei chiedere a chi ha installato un inverte solaredge se riscontra ciò che io riscontro sul mio Solaredge 6000 e precisamente un "Grid fault" con severità massima "Grid over current of DC component (error code 36) for inverter 1".
Ciò si verifica quasi giornalmente ad inizio e/o fine giornata.
Ringrazio

Ripropongo! Possibile che non ci sia nessuno che ha installato inverte della SolarEdge?

pox1964
11-02-2011, 21:37
io ce l'ho anzi 2 impianti con SE6000 non ho riscontrato tale messaggio

mathesis
14-02-2011, 08:43
sono ormai qualche centinaio gli utenti che usano SolarEdge...
L'errore che rilevi tu, probabilmente si verifica al mattino all'avvio dell'impianto o alla sera, o comunque in condizioni di scarsissimo irraggiamento.
L'errore si risolve da solo dopo pochi istanti ed è tutt'altro che grave. Comunque, se ti registri sul portale SolarEdge, puoi aprire un ticket e ti rispondono in tempi rapidissimi.
Chiedi anche di aggiornare il firmware dell'inverter.

Ciao
Ciao

Heb
23-06-2016, 10:37
Buon giorno,

vista la presenza di alcune ombre sul mio tetto ho trovato come soluzione i prodotti solaredge.

Il problema è che non trovo aziende che li installino ad un costo accessibile.

Possibile che io trovi online un ottimizzatore solaredge p300 a circa 50 euro iva incluisa ed un azienda od installatore mi chieda 150 euro ad ottimizzatore?

Considerando il fatto che questi dispositivi sono garantiti 25 anni ma che il costo della loro sostituzione non è compresa nella garanzia mi chiedo se dipende dal fatto che alcune aziende siano o meno partner solaredge e quindi possano fare prezzi più competitivi.

Passando ad un aspetto tecnico vorrei sapere se in un inverter solareedge SE2200 o SE3000 una volta installato e messo in fuznione sia semplice aprirlo e collegarci un cavo di rete alla porta ethernet oppure è un' operazione che deve fare un tecnico specializzato? Chiedo questo perché vorrei evitare di avere la scheda wifi (Solaredge SE1000-WIFI01) in modo che se voglio interrompere il monitoraggio dell' impianto semplicemente stacco il cavo!

Qualcuno di voi conosce anche questo apparecchio?

SolarEdge meter modello: SE-WNC-3Y400-MB-K1
Il suo costo è abbastanza alto e non riesco bene a capire a cosa sia confrontabile di altre marche!

pox1964
23-06-2016, 12:44
è logico che diano solo il pezzo,pensando a dove sono montati è difficile quantificare quanto tempo richieda
la sostituzione,e sul come arrivarci,
mi pare di ricordare che si arriva col cavo di rete e invece del plug si collegano i fili con morsetti all'interno
dell'inverter

spider61
23-06-2016, 12:58
Heb non si capisce se hai già un impianto o lo devi fare , nel primo caso non esistono solo i SE (che devono avere il loro inverter) ma altri tipo questi http://www.energeticambiente.it/tecnica-componentistica-e-installazione/14755204-finalmente-i-tigo-sono-5.html che si montato su impianti esistenti

Heb
23-06-2016, 13:19
è logico che diano solo il pezzo,pensando a dove sono montati è difficile quantificare quanto tempo richieda
la sostituzione,e sul come arrivarci,
mi pare di ricordare che si arriva col cavo di rete e invece del plug si collegano i fili con morsetti all'interno
dell'inverter

Questo è logico e non lo discuto. Nel mio caso ho solo trovato una differenza enorme nella proposta di impianto con o senza SolarEdge.

Preciso che non ho ancora un impianto e nel preventivo mi è stato detto che il costo di ogni ottimizzatore è di circa 150 euro. Mi sembrano tanti ecco tutto.


Heb non si capisce se hai già un impianto o lo devi fare , nel primo caso non esistono solo i SE (che devono avere il loro inverter) ma altri tipo questi http://www.energeticambiente.it/tecnica-componentistica-e-installazione/14755204-finalmente-i-tigo-sono-5.html che si montato su impianti esistenti

Scusa mi sono espresso male. Non ho ancora un impianto.
Sono andato sui SolarEdge perchè in questo periodo una famosa rivista di consumatori sta facendo un grande gruppo di acquisto e loro propongono questa marca.



Qual'è il costo del monitoraggio dopo i primi 3 anni?

Scusate. Il normale monitoraggio della produzione istantanea (ottimizzatori + Inverter) SolarEdge ha un costo dopo un certo periodo? Non lo avevo letto da nessuna parte e tanto meno sul sito SolarEdge.

pox1964
23-06-2016, 13:24
io ho 3 impianti con monitoraggio SE mai pagato niente,per il costo quando uno non conosce il prodotto
di solito spara,forse una buona ragione per evitarli

Heb
23-06-2016, 13:48
io ho 3 impianti con monitoraggio SE mai pagato niente,per il costo quando uno non conosce il prodotto
di solito spara,forse una buona ragione per evitarli

Per il prezzo penso sia quello il problema, l' azienda secondo me non mette quasi mai SolarEdge e quindi il prezzo è lievitato.

Posso chiederti se per il monitoraggio SE usi solo inverter ed ottimizzatori oppure anche il meter (SE-WNC-3Y400-MB-K1) che ti misura l' auto-consumo?

Oppure se misuri anche l' auto consumo ti sei rivolto ad un altro prodotto?

pox1964
23-06-2016, 14:12
guarda la discussione impianto fv 6 kw falde est ovest,è poco che ho saputo che esiste magari potrei valutando
i costi metterlo

Heb
23-06-2016, 14:15
guarda la discussione impianto fv 6 kw falde est ovest,è poco che ho saputo che esiste magari potrei valutando
i costi metterlo

Effettivamente il Contatore Modbus SolarEdge (SE-WNC-3Y400-MB-K1) non è per nulla pubblicizzato sul loro sito. Forse non esiste da molto.
Certo una persona deve valutare visto il prezzo del solo modulo esclusa l' installazione!

spider61
23-06-2016, 15:07
Scusami , ma non stai sbagliando l'approccio ?
Mi sà che devi chiedere un preventivo per l'impianto , che non è solo montare l'ottimizzatore dietro il pannello , ci sono preventivo enel , costo allaccio , materiali , installazione , fine pratiche enel e poi GSE per SSP , insomma , mi sembra strano che pensi a quanto ti prendono per montare l'ottimizzatore visto che devi fare tutto ....

Heb
23-06-2016, 17:00
Scusami , ma non stai sbagliando l'approccio ?
Mi sà che devi chiedere un preventivo per l'impianto , che non è solo montare l'ottimizzatore dietro il pannello , ci sono preventivo enel , costo allaccio , materiali , installazione , fine pratiche enel e poi GSE per SSP , insomma , mi sembra strano che pensi a quanto ti prendono per montare l'ottimizzatore visto che devi fare tutto ....

Guardi io ho richiesto entrambi i preventivi alla stessa azienda, solo con la differenza di un pannello ed il risultato è stato questo:

4100 euro iva inclusa 8 pannelli + inverter ABB (impianto 2KW)

5200 euro iva inclusa 9 pannelli + inverter solaredge ed ottimizzatori solaredge (impianto 2,25 KW)

I prezzi sono esclusi i due o uno, non l'ho ancora capito bene, bollettini per l' allaccio dell' impianto!

Data la differenza che mi sembra enorme ho chiesto lumi.
Ecco tutto

spider61
23-06-2016, 17:16
Se si vogliono i SE si paga la differeneza , c'e' poco da fare , io ho sempre combattuto per dire che i pannelli all'ombra non si mettono , non è che il SE fà produrre anche la notte ; anche ABB ha una gestione buona delle ombre , qui si parla di 1000€ in più che diventano 500 tra 10 anni , io ritengo che i 500 non li recuperi mai visto che non c'e' conto energia e vai solo di autoconsumo e SSP , cioè con la nuova tariffa a 16cent sul prelevato , se anche col SE (ma non ci credo) producessi 200kwh/anno cioe' 2500 contro 2300 (ammesso che non hai ombre alle 12 ma sarebbe uguale) in più sono 32€ anno a essere larghi e quando li recuperi ?!?!

Heb
23-06-2016, 17:32
Se si vogliono i SE si paga la differeneza , c'e' poco da fare , io ho sempre combattuto per dire che i pannelli all'ombra non si mettono , non è che il SE fà produrre anche la notte ; anche ABB ha una gestione buona delle ombre , qui si parla di 1000€ in più che diventano 500 tra 10 anni , io ritengo che i 500 non li recuperi mai visto che non c'e' conto energia e vai solo di autoconsumo e SSP , cioè con la nuova tariffa a 16cent sul prelevato , se anche col SE (ma non ci credo) producessi 200kwh/anno cioe' 2500 contro 2300 (ammesso che non hai ombre alle 12 ma sarebbe uguale) in più sono 32€ anno a essere larghi e quando li recuperi ?!?!

Salve,

il dubbio SE o non SE ancora mi attanaglia. Ho un tetto esposizione sud-est che dalle 8.30 del mattino in questo periodo è totalmente al sole, qualche problema si ha dalle 16.30 dove l' ombra di un comignolo mi andrebbe a coprire circa il 30% di almeno 3/4 pannelli.
Il fatto che non ho idea se una situazione del genere possa portare durante quelle ore dove si verifica questo ombreggiamento ad una produzione del -20% o meno 50% dato che mi hanno detto che senza ottimizzatori i pannelli sono tutti in serie e quindi le performance possono calare di molto, però io non sono un installatore quindi non ho idea degli ordini di grandezza in termini di calo produttivo di cui si parla!

Che il conto energia non ci sia più lo so bene per questo sto cercando di costruire un impianto più possibile vicino alle mie esigenze di consumo, cercando di avere meno eccesso di produzione possibile.

E forse nei periodo dell' anno dove il sole è più basso l' ombra del camino di pomeriggio potrebbe essere proiettata un pò meno verso i pannelli, come succede in questi giorni dove esse viene proiettata proprio ad est ma forse verrebbe proiettata più verso nord-est rendendo di fatto gli ottimizzatori quasi inutili per buona parte dell' anno!

spider61
23-06-2016, 17:55
Se cerchi come ombre trovi diverse discussioni una è questa http://www.energeticambiente.it/tecnica-componentistica-e-installazione/14752365-ombra-sui-pannelli-8.html poi cerca come MPPT scan e microinvert e ottimizzatori.

Fai bene a fare una 'ricognizione' approfondita del tetto , guarda come e dove vanno le ombre , e anche in fase di posizionamento pannelli prima posizionali il più possibile fuori dall'ombra e poi che l'ombra colpisca sul lato lungo , visto che ogni pannello ha dei diodi che servono a escludere quella parte di pannello se in ombra per non danneggiare le celle , ma con l'effetto collaterale di non far crollare la produzione degli altri :D a volte non c'e' bisogno che intervenga l'inverter con una funzione specifica come hanno gli ABB e SMA, e si adegua da se .

pox1964
23-06-2016, 17:59
più il sole è basso più aumentano i problemi,ma può essere che giornate più corte non ci siano ostacoli da
evitare,forse non prendi bene in considerazione di fare un impianto da 3 kwp,aumenti i picchi ma anche l'autoconsumo
poi c'è lo SSP e le eccedenze te le pagano,se metti un inverter con 2 mppt gestisci le ombre se non sono rilevanti
io ho 6,3 kwp e ormai mi servono tutti l'appetito viene mangiando,io ho eliminato il gas

Another
15-10-2016, 16:09
scusate ma all'inizio della discussione (molto tempo fa) l'utente mathesis ha scritto che il sistema SolarEdge non è compatibile con la messa a terra di un polo e quindi con pannelli tipo SunPower che lo richiedono, ma :
- oggi molte aziende propongono il sistema sunpower+solaredge
- sunpower non richiede obbligatoriamente la messa a terra ma dice di rispettare la normativa

>> quindi? qual'è la situazione reale attuale? anche in considerazione della sicurezza?

Heb
02-03-2017, 08:43
Buon giorno,

ho un impianto FV con SolarEdge. Vorrei avere le idee più chiare delle informazioni che posso ottenere tramite la APP Solaredge su produzione, autoconsumo e diagnostica.

Sapevo che nel caso si abbiano:
Ottimizzatori ed inverter SE dalla App si possono ottenere i dati di produzione dell' impianto e poco altro.

Nel mio caso ho:
Ottimizzatori SE
Inverter SE
Scheda SE-WNC-3Y400-MB-K1 SE
Con questa configurazione cosa posso ottenere di più tramite la App SE? Oltre ai dati di produzione posso anche conoscere i dati relativi all' autoconsumo? Oppure serve qualche altro dispositivo SE sull' impianto?

Ultimo dubbio. Essendoci un ottimizzatore per ogni pannello è possibile avere qualche informazione diagnostica sulla funzionalità dell' impianto stesso? Ad esempio la produzione di un singolo pannello? Mettiamo caso che vedo uniformità di illuminazione su tutto l' impianto, posso andare a vedere se i pannelli stanno producendo circa la stessa quantità di corrente? E' possibile avere anche queste informazioni con il sistema SE?

Spero possiate aiutarmi

Another
02-03-2017, 09:47
non so cosa sia la scheda che tu nomini

il monitoraggio del singolo pannello è sicuramente disponibile, io lo vedo, almeno dalla versione desktop

Heb
02-03-2017, 09:52
non so cosa sia la scheda che tu nomini

il monitoraggio del singolo pannello è sicuramente disponibile, io lo vedo, almeno dalla versione desktop


Ciao.
Grazie della celere risposta.
Tu nel tuo impianto cos' hai?
Ottimizzatori SE, inverter SE e basta?

Ho scritto tramite APP ma intendevo anche tramite desktop. Grazie di aver precisato.

Nella tua configurazione quindi riesci a vedere la produzione dell' impianto ed anche di ogni singolo pannello? In questo modo eventuali produzioni anomale le puoi verificare?

La scheda che ha fatto installare io sull' impianto è la SE-WNC-3Y400-MB-K1 (se cerchi il nome della scheda e solaredge si trova tutto) e sembra serva per monitorare l' autoconsumo sempre dalla piattaforma SE. Nel tuo caso non penso tu abbia dati puntuali dell' autoconsumo. Ovviamente sono dati che si possono sempre ricavare dal contatore facendo la differenza tra produzione ed immissione, diciamo che è stato un pò uno sfizio, sperando non mi dia problemi.

Another
02-03-2017, 10:13
ok, no io non ho quella scheda..

mi sto attrezzando per vedere autoconsumo con altri apparecchi (è più che altro questione di risparmiare qualcosina)

in ogni caso sì, riesco a vedere il singolo pannello.. non capisco perchè tu non lo veda..

Heb
02-03-2017, 10:26
ok, no io non ho quella scheda..

mi sto attrezzando per vedere autoconsumo con altri apparecchi (è più che altro questione di risparmiare qualcosina)

in ogni caso sì, riesco a vedere il singolo pannello.. non capisco perchè tu non lo veda..

scusami, non mi sono spiegato.
l' impianto verrà collegato lunedì, dopo mille problemi, e l' installatore non era sicuro che tramite gli ottimizzatori e la piattaforma SE si potessero avere anche dei dati "diagnostici" sulla produzione o anomalie legate alla stessa.


Speriamo vada tutto bene.
Io ho scelto quella scheda perchè è della SE e rispetto ad altri metodi preconfezionati non mi sembra cara (costa circa 200 euro).
Se ovviamente ti fai un sistema arduino costa molto molto di meno e magari ha anche più funzioni

Another
02-03-2017, 10:44
bene, se ti costa solo 200 euro allora fai bene a prenderla, io mi riferivo ad una scheda da circa 350, non ricordo quale..

sto cercando di 'montare' un sistema con raspberry ma alla fine tra tutto mi sa che spenderò circa quello che spendi tu

in ogni caso penso che la mia visualizzazione dei pannelli sia quella disponibile a tutti i possessori di SE.. mi suona strano che l'installatore non lo sappia

Heb
02-03-2017, 10:47
bene, se ti costa solo 200 euro allora fai bene a prenderla, io mi riferivo ad una scheda da circa 350, non ricordo quale..

sto cercando di 'montare' un sistema con raspberry ma alla fine tra tutto mi sa che spenderò circa quello che spendi tu

in ogni caso penso che la mia visualizzazione dei pannelli sia quella disponibile a tutti i possessori di SE.. mi suona strano che l'installatore non lo sappia

Lo so che suona strano ma è così.
In ogni caso dalle tue informazioni sembra che già nella tua configurazione produzione e un minimo di diagnostica sull' impianto (quanto meno capire se tutto funziona) si riesce a fare.
con la scheda per i dati dell' autoconsumo dovrei riuscire ad avere una buona idea della produzione rispetto ai miei consumi.
Speriamo vada tutto bene

Another
02-03-2017, 10:51
speriamo certo, solo una curiosità.. dove ti hanno montato quella scheda? cioè su quale connessione?

Heb
02-03-2017, 11:00
speriamo certo, solo una curiosità.. dove ti hanno montato quella scheda? cioè su quale connessione?

Ehehe bella domanda.
Dopo la calata dei pannelli, nella scatola con tutti i fusibili accanto al contatore bidirezionale!
Dovrà in qualche modo essere collegata ad esso in modo che possa ottenere sia la produzione che l' energia immessa nella rete. In questo modo si può capire se produco 100 quanto riesco ad auto consumare.

giangievo
16-03-2017, 11:47
Ehehe bella domanda.
Dopo la calata dei pannelli, nella scatola con tutti i fusibili accanto al contatore bidirezionale!
Dovrà in qualche modo essere collegata ad esso in modo che possa ottenere sia la produzione che l' energia immessa nella rete. In questo modo si può capire se produco 100 quanto riesco ad auto consumare.
Perdonate il quesito, anch'io ho un sistema con inverter e ottimizzatori SE oltre al meter modbus, ma dal sito di monitoraggio Solaredge vedo solo i dati di produzione e non quelli relativi ai consumi, cosa per la quale avevo fatto montare appunto il modulino modbus, sono io particolarmente tonto o come credo l'installatore non ha provveduto a registrare la presenza di quest'ultimo sul portale?
l'installatore da come risponde evasivamente ne sa poco, se per caso qualcuno potesse spiegarmi come fare sarebbe cosa graditissima.....

Another
16-03-2017, 11:57
chiedi ad alexsky, mi sembra molto ferrato in materia

Lore_
16-03-2017, 12:07
Ciao giangievo,

altrimenti contatti direttamente l'assistenza solardge

Contact Us / Offices | SolarEdge (https://www.solaredge.com/it/corporate/contact)

giangievo
16-03-2017, 14:39
Grazie mille, provero' entrambe le strade suggerite.....

Heb
17-03-2017, 09:31
Grazie mille, provero' entrambe le strade suggerite.....

Salvea
Salve a tutti.

Io sono proprio in quella situazione:
Ho un impianto da 2,25 kwh (9 pannelli da 250W) ottimizzatori ed inverter SE2200 più la scheda modbus (SE-WNC-3Y400-MB-K1 o WNC-3Y400-MB).

Ho visto con i miei occhi l' installatore inserirmi nel portale SolarEdge e non mi è sembrato che ci fosse qualche posto per inserire la scheda modbus ed il sujo seriale come succede per l' inverter.

Detto ciò chi mi ha installato l' impianto era la prima volta che usava SolarEdge ed ora non so cosa fare ed a chi rivolgermi per sistemare.
Oltre a ciò quando è stato montato l' impianto invece del toroide o TA (spero si chiami così quel pezzo a forma di ciambella, altrimenti segnalatemi come si chiama in modo esatto) installato nel quadro elettrico vicino al contatore bidirezionale non era della SE ma era generico. In un secondo momento l' installatore mi ha dato il pezzo originale che si chiama ACT-0750-050 050A / 0.333Vac, spero che sia quello giusto per il mio impianto il problema che non so come deve essere montato o comunque non vorrei fare danni a montarlo. :'(

Che situazione assurda!

Ho una domanda per chi ha già il sistema SolarEdge.

Dal portale io vedo solo la produzione e nel layout dell' impianto vedo quanto ha prodotto ogni pannello il giorno o la settimana precedente.
Ahimè un pannello produce circa il 20% di meno e vorrei capire se è questione di ombre oppure c'è qualcosa che non va.

Sapete se esiste un modo o un software SolarEdge, anche collegandosi con il cavo mini usb all' inverter, per vedere la produzione istantanea di ogni Pannello con il suo ottimizzatore? In questo modo in un momento in cui tutto il campo solare riceve circa la stessa luce potrei verificarne la produzione istantanea pannello per pannello e capire se c'è qualche problema!

So che chiedo molto e che in pochi hanno questo sistema SolarEdge (inizio anche a capire perchè) ma spero che possiate darmi una mano o qualche dritta o qui o in privato, come volete e preferite.

Grazie mille

Another
17-03-2017, 09:42
beh, anche se il refresh non è istantaneo ma ci mette 5 minuti circa, penso che la tua prova possa essere fatta ugualmente

giangievo
17-03-2017, 11:41
Dunque, stamattina sono riuscito a parlare con l'assistenza SE e a quanto pare se il modbus meter e' non correttamente settato non compare sul sito di monitoraggio..... In ogni caso stanno verificando e dialogando con l'inverter da remoto dovrebbero risolvere la cosa, appena ho news ragguaglio......

giangievo
17-03-2017, 12:11
Aggiornamento in tempo reale, ora sul portale magicamente sono apparse le voci relative a autoconsumo e immissione in rete, per cui credo ci stiano lavorando, ancora stanno a lettura zero, ma mi pare un passo avanti, e comunque credo sia la conferma che i problemi sono di settaggio......

Heb
17-03-2017, 14:39
beh, anche se il refresh non è istantaneo ma ci mette 5 minuti circa, penso che la tua prova possa essere fatta ugualmente

Ciao, mi devi scusare però devi spiegare bene cosa intendi.

Io entro nel sito solaredge e vado su monitoraggio. A quel punto vedo il layout dell' impianto dove per ogni singolo pannello vedo la produzione giornaliera come intervallo più basso... non mi sembra di vedere una sezione dove vedo l' energia istantanea prodotta, che poi il dato sia ritardato di alcuni minuti poco importa. Il problema che io non so dove prendere il dato che dici tu!

Puoi aiutarmi essendo più chiaro?


Aggiornamento in tempo reale, ora sul portale magicamente sono apparse le voci relative a autoconsumo e immissione in rete, per cui credo ci stiano lavorando, ancora stanno a lettura zero, ma mi pare un passo avanti, e comunque credo sia la conferma che i problemi sono di settaggio......

Ciao, chi hai contattato? Io quando scrivo all' assistenza italiana non mi rispondono. :(

Another
17-03-2017, 14:53
Ciao, mi devi scusare però devi spiegare bene cosa intendi.

Io entro nel sito solaredge e vado su monitoraggio. A quel punto vedo il layout dell' impianto dove per ogni singolo pannello vedo la produzione giornaliera come intervallo più basso... non mi sembra di vedere una sezione dove vedo l' energia istantanea prodotta, che poi il dato sia ritardato di alcuni minuti poco importa. Il problema che io non so dove prendere il dato che dici tu!

questa volta non capisco io.. nel layout vedi la potenza cumulata e puoi scegliere se per il giorno o periodi più lunghi
ma se scegli la voce 'Mostra playback' puoi vedere le istantanee registrate, o almeno così ricordo (ho ancora impianto spento per 3 gg)

in ogni caso nei grafici puoi comparare i pannelli tra loro

pox1964
17-03-2017, 16:20
i grafici sono utili e si possono fare anche comparazioni con un'altro pannello

Heb
17-03-2017, 20:54
questa volta non capisco io.. nel layout vedi la potenza cumulata e puoi scegliere se per il giorno o periodi più lunghi
ma se scegli la voce 'Mostra playback' puoi vedere le istantanee registrate, o almeno così ricordo (ho ancora impianto spento per 3 gg)

in ogni caso nei grafici puoi comparare i pannelli tra loro

Grazie davvero ora ho visto, il playback è una funzione interessante che permette di confrontare la produzione di ogni singolo pannello, mi perdonerai ma proprio non l' avevo vista.

Spero che riesca a sistemare e farmi attivare pure io la modbus per poter leggere pure l' auto consumo.

Qualcun altro ha mai usato anche i software che usano gli installatori quando fanno le loro verifiche ed i test iniziali?
Grazie ancora per la vostra gentilezza

Saluti e buon weekend

giangievo
17-03-2017, 22:50
Ciao, mi devi scusare però devi spiegare bene cosa intendi.

Io entro nel sito solaredge e vado su monitoraggio. A quel punto vedo il layout dell' impianto dove per ogni singolo pannello vedo la produzione giornaliera come intervallo più basso... non mi sembra di vedere una sezione dove vedo l' energia istantanea prodotta, che poi il dato sia ritardato di alcuni minuti poco importa. Il problema che io non so dove prendere il dato che dici tu!

Puoi aiutarmi essendo più chiaro?



Ciao, chi hai contattato? Io quando scrivo all' assistenza italiana non mi rispondono. :(
In effetti non e' stato proprio semplice,ma con molta pazienza ed insistendo con l'opzione 3 di attesa sono riuscito a parlare con un tecnico.....Sta di fatto che per ora la parte relativa ad autoconsumo ed energia acquistata stanno ancora a zero, vediamo se per lunedi' si mette a funzionare o mi sa che dovro' richiamare nuovamente....

Heb
20-03-2017, 08:35
In effetti non e' stato proprio semplice,ma con molta pazienza ed insistendo con l'opzione 3 di attesa sono riuscito a parlare con un tecnico.....Sta di fatto che per ora la parte relativa ad autoconsumo ed energia acquistata stanno ancora a zero, vediamo se per lunedi' si mette a funzionare o mi sa che dovro' richiamare nuovamente....

Spediamo che davvero da remoto riescano ad attivare la SE modbus per il calcolo dell' autoconsumo, altrimenti si deve fare a mano dai contatori, cosa che se ho capito bene non è poi così difficile.
La mia scheda ora che non viene vista dal sistema ha un led verde che a volte lampeggia a volte rimane fisso in corrispondenza della voce "status 1", spero che anche a me possano intervenire da remoto senza dover chiamare nessuno.

Ci tenga informati sugli sviluppi. Mi sembra che il sistema SolarEdge non sia molto utilizzato forse per i costi ed il fatto che è un sistema chiuso. Speriamo che l' azienda duri negli anni a questo punto, essendo relativamente giovane.

Se qualcuno avesse qualche consiglio da dare sull' utilizzo del monitoraggio SE o altro lo condivida.
Grazie a tutti

giangievo
20-03-2017, 08:44
Dunque, aggiorno sulle novita', ieri di punto in bianco il portale e' tornato a visualizzare solo la produzione, e per di + in mattinata ha smesso di trasmettere e ricevere dati, la diagnostica dell' inverter dice che e' tutto ok ma la spunta s-ok che dice che la connessione col server e' stabilita va e viene.....

Heb
20-03-2017, 10:40
Dunque, aggiorno sulle novita', ieri di punto in bianco il portale e' tornato a visualizzare solo la produzione, e per di + in mattinata ha smesso di trasmettere e ricevere dati, la diagnostica dell' inverter dice che e' tutto ok ma la spunta s-ok che dice che la connessione col server e' stabilita va e viene.....

Salve,
sono informazioni che ottiene premendo il tasto verde sotto all' inverter stesso?
E nel caso la sua scheda modbus che led accesi ha?

giangievo
20-03-2017, 18:16
Ok, oggi l'assistenza Solaredge mi ha mandato un nuovo firmware da lanciare sull'inverter, dopo di cio' tutti i problemi sembrano essere finalmente risolti, funziona tutto, un plauso alla cortesia e celerita' di SE Italia....

Heb
20-03-2017, 21:40
Ok, oggi l'assistenza Solaredge mi ha mandato un nuovo firmware da lanciare sull'inverter, dopo di cio' tutti i problemi sembrano essere finalmente risolti, funziona tutto, un plauso alla cortesia e celerita' di SE Italia....


Grazie alle tue dritte ed all' assistenza SolarEdge anche io ho risolto. Ora il sistema vede produzione, autoconsumo ed anche quando il mio sistema preleva dalla rete nazionale e tutto in modo chiaro ed intuitivo.
Davvero complimenti a voi ed alla loro assistenza.

Già che sono qui mi sapreste dire dove potrei trovare i dati di inclinazione, tilt ed azimut del mio impianto? L' esposizione della casa penso sia l' unica cosa che riesco a ricostruire in maniera facile ... sorry me

Another
20-03-2017, 22:17
inclinazione e tilt non sono la stessa cosa? si parla se non erro dell'inclinazione della falda, devi misurarla

per 'azimut sud = 0 ma non so in che senso si deve misurare (antiorario o orario): pvgis ad esempio dice che est = -90

Heb
27-03-2017, 09:54
Salveaa

Buon giorno a tutti,

da sabato 25 marzo il monitoraggio SolarEdge del mio impianto dà i numeri.
Mi spiego: se sta producendo 1000W senza in autoconsumo 1000W, anche se in casa stacco tutto, quando invece in casa sto consumando ad esempio 500W ed il sistema ne produce 1500W mi segna come produzione 1500W, consumo della casa 2000W (1500W + 500W) ed energia presa dalla rete 500W.

Qualcuno ha lo stesso problema per caso? La cosa mi succede sia dalla APP che dal sito.
Saluti a tutti

alexsky
20-11-2018, 23:57
per i possessori di solaredge e con lettura consumi integrata (nel sito o APP ) finalmente è disponibile l'aggiornamento "push" dei dati in real time nella schermata principale

è quindi possibile verificare in tempo reale la variazione di potenza in funzione dei carichi

Tycoon
26-01-2019, 12:06
Ciao, ho un impianto attivato a fine 2016, sto notando però che il rendimento cala, 2018 vs 2017 siamo a -7%, c’è qualche modo per fare una verifica tramite l’inverter che tutto sia ok ?

Another
26-01-2019, 17:39
Ciao, ho un impianto attivato a fine 2016, sto notando però che il rendimento cala, 2018 vs 2017 siamo a -7%, c’è qualche modo per fare una verifica tramite l’inverter che tutto sia ok ?

non mi sembra una perdita significativa, potrebbe essere semplicemente il tempo meno favorevole

guarda se la produzione dei pannelli è rimasta uniforme

pox1964
26-01-2019, 22:16
2017 anno eccezionale

kathy
29-01-2019, 17:38
ciao a tutti, mi consigliereste l'acquisto del SE-WNC-3Y400-MB-K1 SE?

Vorrei controllare produzione, autoconsumi immissioni e prelievi dalla rete.

L'installatore mi dice che questo accessorio non va bene perché non solo visualizza, ma limita e taglia le immissioni in rete. Mi dice che fatto per mercati in cui non è sempre gradito che si immetta in rete e questo contatore serve proprio a tagliare le immissioni.
In effetti sul sito SolarEdge viene definito come:


Funzionalità di trasmissione lettura di produzione e consumo per la limitazione dell'immissione in rete

In alternativa è disposto a installare dispositivi simili tipo elyos for you o simili.
Grazie e mille

Vi risulta?

STK250
09-05-2019, 16:07
Interessante speriamo che Alexys risponda
, anch io vorrei sapere a cosa serve ad oggi in parole semplici

ciao a tutti, mi consigliereste l'acquisto del SE-WNC-3Y400-MB-K1 SE?

Vorrei controllare produzione, autoconsumi immissioni e prelievi dalla rete.

L'installatore mi dice che questo accessorio non va bene perché non solo visualizza, ma limita e taglia le immissioni in rete. Mi dice che fatto per mercati in cui non è sempre gradito che si immetta in rete e questo contatore serve proprio a tagliare le immissioni.
In effetti sul sito SolarEdge viene definito come:


Funzionalità di trasmissione lettura di produzione e consumo per la limitazione dell'immissione in rete

In alternativa è disposto a installare dispositivi simili tipo elyos for you o simili.
Grazie e mille

Vi risulta?

kathy
09-05-2019, 18:01
il meter SE serve per vedere quanto e quando autoconsumi e quanto e quando invece prelevi dalla corrente.
La presenza del solo inverter ti dice al massimo cosa produci, ma non è in grado di capire se sei o no in autoconsumo.

La funzione per tagliare la produzione è disabilitata di default e quindi non è un problema.

Nicotek
23-09-2019, 10:51
Buongiorno, qualcuno mi sa consigliare un venditore serio e affidabile zona Emilia romagna? Essendo neofita, inverter solar Edge mi sembra di capire non sbaglio? X i pannelli sunpower?

rcravero
23-09-2019, 19:40
Buongiorno, qualcuno mi sa consigliare un venditore serio e affidabile zona Emilia romagna? Essendo neofita, inverter solar Edge mi sembra di capire non sbaglio? X i pannelli sunpower?Mandato messaggio privato

Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk

Coswy
17-01-2020, 09:24
Buongiorno a tutti.
Riprendo il discorso monitoraggio solaredge ( + contatore WND 3Y400 nel mio caso ).
Chiedo a chi ha gia' esperienza e ne fa uso con questo esempio :

mettiamo il caso che i pannelli , in un determinato momento della giornata,mi producano 290 watt.

Il carico della casa e' di 300 watt. e dal monitoraggio io vedo quindi un prelievo di 10 watt dalla rete.

l sole poi aumenta, e i pannelli producono piu' di 290 watt...arrivano a 300 watt...
Se il carico e' sempre 300 watt, per un buon momento l'inverter/monitoraggio mi fa vedere che invece la produzione non aumenta oltre i 300 watt....

Non aumenta fino a che i pannelli non producono piu' di 100 watt di differenza in piu' rispetto al carico ( quindi in questo caso, solo quando producono almeno 400 watt ).
Cosi' facendo, oltre a rimanere limitata la produzione se non ci sono almeno 100 watt in piu' rispetto al carico, non immette niente in rete.



La stessa cosa succede a qualsiasi altra soglia di produzione....che sia 1000 Watt o 1500 watt.....

L'installatore mi disse che il problema era per colpa della tolleranza della pinza amperometrica.....ma io dico che, se mi legge anche 10 watt in prelievo, puo' e deve leggere ( e IMMETTERE anche 10 watt...).
Invece in immissione non ha mai letto/monitorato e quindi immesso qualcosa che sia stato al di sotto dei 100 watt....non ho mai visto immettere 20 watt per esempio....ma neanche 50 watt..neanche 90 watt. e non sono pochi.

Qualcuno di voi ha lo stesso problema ?
Qualcuno vede immissioni inferiori ai 100 watt ?
Grazie.

Coswy
20-01-2020, 10:22
Se nessuno ha lo stesso problema, puo' almeno scrivere se vede dal monitoraggio ( in tempo reale ) immissioni con valori inferiori ai 100 watt ?
Grazie.

rcravero
20-01-2020, 19:07
Se nessuno ha lo stesso problema, puo' almeno scrivere se vede dal monitoraggio ( in tempo reale ) immissioni con valori inferiori ai 100 watt ?
Grazie.I miei valori di consumo si muovono continuamente dall'applicazione Solaredge non è possibile leggere un valore così piccolo

Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk

darkf3d3
29-06-2020, 11:20
È normale che nel grafico giornaliero dell'app solaredge non vengano mostrati picchi di produzione/consumo che vengono mostrati nei riquadri di produzione e consumo istantanei?
Può essere che nel grafico venga fatta una media dei valori ogni 15 minuti?

Coswy
09-07-2020, 13:19
Si.Altrimenti vedresti una curva troppo altalenante.
Dal pc, nella sezione grafici pero', puoi rivedere i picchi reali durante le giornate (se non sono stati talmente brevi ) di ogni singolo pannello.

subitomauro
12-07-2020, 00:18
Si.Altrimenti vedresti una curva troppo altalenante.
Dal pc, nella sezione grafici pero', puoi rivedere i picchi reali durante le giornate (se non sono stati talmente brevi ) di ogni singolo pannello.

puoi aggiungere qualche immagine di esempio
grazie

Coswy
15-07-2020, 10:01
puoi aggiungere qualche immagine di esempio
grazie

Si ,le posso mettere....ma se mi dite come devo fare....
Mi dice che ho messo troppi caratteri una volta che allego la schermata e la invio.
Anche inserisci immagine da URL mi dice la stessa cosa.
Altri modi per allegare una foto o schermata che sia ?
Grazie.