PDA

Visualizza la versione completa : Acquisto stampante 3D, cercasi suggerimenti



Helzara
25-02-2015, 11:42
Ciao a tutti,
ho letto un po' di discussioni sulle stampanti 3D, curiosando in giro perché, assieme ad un gruppo di amici stavamo pensando di acquistarne una.
Dato che qui ci sono altri appassionati, mi chiedevo se qualcuno avesse dei suggerimenti in merito. Come facciamo a scegliere un modello, piuttosto che un altro? Quali caratteristiche tecniche dovremmo guardare con più attenzione? I programmi per stampare funzionano con tutti i modelli o ci sono dei limiti? Chi ne ha acquistata una, come si trova? Ha avuto difficoltà con pezzi, montaggio ect?
Noi acquisteremo probabilmente dall'estero, perché i costi sono minori, e stiamo vedendo diversi modelli, ma ogni suggerimento è gradito! :-)
Grazie :)

weloooo
25-02-2015, 14:46
ciao se vuoi e se non hai già comprato una stampante dal 5 al 7 marzo a milano c'è la fiera delle stampanti 3D.3D Print Hub La stampa 3D professionale - 3DPrint Hub 5-7 marzo 2015, Milano (http://3dprinthub.it/en/milano2015/)

andgreen
03-03-2015, 10:35
Ciao @Helzara,

per una consulenza tecnica sulle stampanti 3d ti posso mettere in contatto con un mio carissimo amico che lavora proprio nel settore delle stampanti 3d.
Può darti una mano a capire quale stampante 3d è più appropriata al tuo bisogno e farti anche dei paragoni e preventivi. Senza impegno ovviamente.
Fammi sapere, se sei interessato, ti giro il numero.

Saluti.

miradoc
03-03-2015, 17:48
La stampa 3D sta diventando di moda. Devi almeno specificare se il vostro interesse ha un fondamento tecnico o è una semplice curiosità. In soldoni, che vorreste farci e per quali scopi?

leo48
03-03-2015, 19:48
Ok la stampante 3D è una novità che sta prendendo piede io ne ho acquistato una nel mese di ottobre 2014 e ne sono abbastanza soddisfatto è
una stampante in scatola di montaggio e per questo ho risparmiato molti soldini...ma volevo dirvi che bisogna saper disegnare gli oggetti con uno
dei programmi 3D altrimenti non funza io ancora ho qualche problema con i ritiri, cioè quando si disegna un foro da 20 mm millimetri verrà 20-R
cioè il materiale viene depositato fuso ad una temperatura di circa 200 °C e poi raffreddandosi si contrae..comunque con un pò di pazienza si
raggiunge il risultato...
ciao
Leo48

cdc
07-03-2015, 11:16
Anch'io sono interessato all'acquisto di una stampante 3D.
Il mio obbiettivo è quello di impararere le basi per poi eventualmente approfondire.
Quindi il modello che cerco dovrebbe essere una via di mezzo tra un modello puramente didattico e qualcosa di più per poter sperimentare applicazioni più professionali.
Cosa mi consgliate?

Grazie

spider61
08-03-2015, 13:39
una stampante in scatola di montaggio e per questo ho risparmiato molti soldini.
Che modello hai preso ?
Anche io ne ho presa una , la Reprap Prusa I3 , mi deve arrivare .

Lupino
10-03-2015, 12:55
leo48, quel "R" è misurabile e sempre ben definito?

weloooo
10-03-2015, 13:03
io mi sto informando per una prusa i3 hephestos marca BQ spagnola.non sembra male per iniziare,costa 500 euro.

leo48
10-03-2015, 21:24
leo48, quel "R" è misurabile e sempre ben definito?
Pressappoco diciamo che il foro non è perfettamente circolare ma un poligono con molti lati
che dipende dal diametro, poi c'è il problema che la quota del diametro sul disegno sul
particolare stampato si riferisce al centro del ugello che è di diametro 0.5 mm quindi devi
agire di conseguenza..

Leo48

Lupino
10-03-2015, 22:08
Capito... quindi i dati di "stampa", in pratica, sono paragonabili ad una matrice di punti in uno spazio 3D in cui, il centro di ognuno, è il centro dell'ugello ... una bitmap tridimensionale ... grazie leo!

miradoc
11-03-2015, 10:40
La corrispondenza dell'oggetto stampato con il disegno CAD è in relazione a 2 fattori specifici: 1) la precisione/riproducibilità intrinseca della macchina di stampa, 2) la bontà della trasposizione delle geometrie del CAD in Mesh, costituite da tasselli piani che "simulano" con precisione decisa dall'utente la superficie NURBS originale. Per avere un buon risultato entrambi i problemi vanno compresi e per essi va trovato un compromesso tra qualità e velocità di esecuzione. Un altro parametro, che tuttavia in genere è noto e che una buona macchina è già tarata per compensare, è il ritiro/deformazione del materiale usato per la stampa. Come potete constatare, la stampa 3D è in passo finale di una serie di competenze non banali, il cui successo dipende da ciò che si fa e si conosce a monte.

leo48
15-03-2015, 10:34
Aspetta c'è da dire una altra cosa: più che dire 3D sarebbe da dire 2D+1 cioè la stampante ha una risoluzione
XY che è di circa 0.01 mm cioè un centesimo di millimetro con il quale deposita un filo di materiale fuso del
diametro di circa 0.5 mm e con il quale crea uno strato di 0.4 mm ( un pò lo spreme addosso allo strato precedente)
e di solito viene creata una tessitura di spessore variabile in quando sulle pareti esterne è più fitta mentre in mezzo
è meno fitta, poi c'è da dire che lungo l' asse Z cioè l' altezza sono una serie di strati e quindi le quote sono il
passo degli strati ( 0.4 mm)
Leo48

miradoc
16-03-2015, 17:27
Leo, la tua osservazione si applica solo alla tecnologia di stampa mediante deposizione di fuso termoplastico, ma esistono altre tecnologie più precise ed omogenee. Le macchine hobbistiche hanno una serie di limiti evidenti, ma dovrebbero essere usate solo per produrre concept, non certo per fabbricare pezzi funzionali.

Lucamax
01-04-2015, 22:42
I pezzi ottenuti possono essere anche funzionali non semplici prototipi. Dipende in gran parte dal materiale che si utilizza. L'ABS è quello più indicato anche perchè può essere trattato in modo da incrementare la coesione degli strati e/o diminuire le scalettature della stampa. Stampare bene l'ABS non è banale, la migliore stampante di quel genere è la Zortrax, ha un software proprietario ma funziona molto bene. Poi ci sono molte altre sampanti 3D anche più economiche dipende molto da che si vuole fare. Io ho avuto una Robox , una vera porcheria ed adesso ho una Crafbot, acquistata dal produttore perchè il rivenditore italiano non mi dava nessuna fiducia.