PDA

Visualizza la versione completa : Nuovi confini per le stampanti 3D



Lupino
06-11-2015, 10:55
Ciao a tutti. Le prossime frontiere delle stampanti 3D coinvolgeranno direttamente l'essere umano: arti bionici, tessuti, pelle ed in futuro organi interni.
Non ci sarà più bisogno di attendere un donatore compatibile o il "corriere" in arrivo da chissà quale centro traumatologico; i nuovi organi, inviati tramite una semplice EMail, saranno stampati direttamente in loco con un mix di proteine e cellule staminali o, per le parti protesiche, materiali biocompatibili.

Giappone, stampanti 3D per organi e tessuti umani (20/01/2015) - FIRSTonline (http://www.firstonline.info/a/2015/01/20/giappone-stampanti-3d-per-organi-e-tessuti-umani/5294d1b9-f64d-40d4-8e84-dd7002376197)
http://www.leggo.it/TECNOLOGIA/NEWS/vasi_sanguigni_ricostruiti_stampanti_3d_frontiera_ cuore_polmoni/notizie/792394.shtml

(http://www.leggo.it/TECNOLOGIA/NEWS/vasi_sanguigni_ricostruiti_stampanti_3d_frontiera_ cuore_polmoni/notizie/792394.shtml)Molto interessante il progetto Open BioMedical (http://www.openbiomedical.org/), iniziativa volta, attraverso una community libera a cui chiunque può partecipare portando le proprie conoscenze, alla costituzione di una "banca organi" al fine di poter accedere, in ogni luogo, con una connessione web ed una stampante 3D, a protesi funzionali a basso costo. Tra parentesi l'organizzazione sta avviando un iniziativa di crowdfunding.... chi fosse interessato :)

spider61
06-11-2015, 20:14
Immagino gia' la richieste di allungamento del pene :D