PDA

Visualizza la versione completa : reattorino di Rubbia al posto del motore a benzina



stranger
23-01-2007, 16:19
Stavo pensando...<br>Ultimamente inventano acceleratori di protoni sempre più piccoli, anche da tavolo, se volessimo protremmo anche considerare che il tubo catodico di un vecchio televisore è anc&#39;esso un acceleratore di particelle che però accelera elettroni e non protoni.<br>Se mettessimo un reattorino di rubbia al posto del motore a benzina potremmo fare il giro perimetrale di tutta l&#39;Europa con un solo chilo di torio.<br>(un chilo di torio si può mettere nella taschina della camicia perchè il suo peso specifico è piuttosto grande)<br><br>Il sistema di Rubbia non produce scorie a lunga durata e anzi le distrugge, non emette gas che provocano aumento di effetto serra, inoltre il torio è abbondante come il piombo.<br>Se un chilo di torio costa più di un chilo di piombo questo è dovuto al fatto che il torio è leggermente radioattivo, del resto alche anche gli orologi luminosi erano leggermente radioattivi perchè fatti con il torio e ciò nonostante erano e sono in vendita.<br>Quasi tutto è radioattivo, anche il sole sopra la nostra testa è radioattivo pure esso.<br><br>Un problema è la miniaturizzazione, tutto deve essere in piccolo, ma siccome adesso hanno inventato gli acceleratori da tavolo questo significa che la tecnologia per fare le cose in piccolo ci sarebbe.<br><br>Un motore a scissione nucleare con il sistema supersicuro di Rubbia, il sistema è sicuro perchè in caso di surriscaldamento il termostato interrompe l&#39;alimentazione all&#39;ecceleratore e tutto si ferma.<br>In caso di incidente si rompe l&#39;acceleratore e tutto si ferma.<br><br>Diverso il discorso della vecchia fissione tradizionale che usava uranio, in quel caso il pericolo è veramente inaccettabile perchè superato un certo valore la massa critica difficile poi tornare indietro.<br><br>Niente paura&#33;<br>Io mi riferisco al sistema di Rubbia che appena si interrompe il circuito elettrico che alimenta l&#39;acceleratore tutto si ferma (non c&#39;è massa critica che possa aumentare in modo incontrollato).<br><br>In parole povere il principio di funzionamento del reattore di rubbia è basato su un acceleratore di protoni, i protoni accelerati vanno a collidere contro un target di materiale pesante: (di solito piombo o un miscuglio di <u>piomo-bismuto</u>), il materiale pesante emette a sua volta neutroni che vanno a collidere contro il torio, il torio si fissiona leggermente e scalda fortemente una caldaietta a vapore, il vapore fa girare la turbina, la turbina fa girare l&#39;alternatore, l&#39;alterantore accende le luci dell&#39;autovettura e fa girare il motore elettrico, il motore elettrico fa girare le ruote, le ruote spingono l&#39;autovettura.<br>E&#39; anche possibile che la turbina spinga direttamente le ruote, in questo caso non c&#39;è bisogno di motore elettrico ma però avremmo minore flessibilit&agrave; di manovra.<br><br>Il professore Rubbia fu defenestrato per questa sua trovata del nucleare sicuro, io personalemte posso capirne i motivi.<br>I motivi sono gli interessi enormi di capitali enormi stanzialti per distribuire in modo capillare la benzina e simili.<br><br>Il vero problema non è la miniaturizzazione ma la politica.

snowstorm
23-01-2007, 18:55
Bah ,<br>se l&#39;idea fosse cosi conveniente possibile che non riesce a trovare un finanziatore ............<br><br>I soldi non sono solo in mano ai petrolieri<br><br>ciao ciao

stranger
23-01-2007, 20:29
Forse perchè nessuno sa.

snowstorm
23-01-2007, 22:03
E Rubbia che ha fatto sta&#39; scoperta non l&#39; ha presentata a nessuno ?<br><br>Basterebbe essere ospite ad una qualunque trasmissione televisiva per renderla nota ,<br>e lui non dovrebbe avere grossi problemi ad essere ospitato.

dandb
24-01-2007, 18:11
che ci fa sto post in mezzo alle discussioni sui veicoli elettrici