PDA

Visualizza la versione completa : Ricerca dati fissione



stranger
26-08-2007, 21:02
Fascio di ioni di idrogeno accelerati<br><br><br><span style="font-size:14pt;line-height:100%">Chi mi aiuta a riempire questa tabella ? </span><br><br><table border=1><tr><td bgcolor=pink><b>No.</b></td><td bgcolor=pink><b>Nome</b></td><td bgcolor=pink><span style="font-size:14pt;line-height:100%">energia <span style="color:blue"><b>minima</b></span> in elettronvolt<br> per realizzare la trasmutazione<br> </span></td></tr><tr><td>3</td><td><b>Litio</b></td><td>2,5 Mev</td></tr><tr><td>4</td><td>Berillio</td><td>?</td></tr><tr><td>5</td><td>Boro</td><td>?</td></tr><tr><td>6</td><td>Carbonio</td><td>?</td></tr><tr><td>7</td><td>Azoto</td><td>?</td></tr><tr><td>8</td><td>Ossigeno</td><td>?</td></tr><tr><td>9</td><td>Fluoro</td><td>?</td></tr><tr><td>10</td><td>Neon</td><td>?</td></tr><tr><td>11</td><td>Sodio</td><td>?</td></tr><tr><td>12</td><td>Magnesio</td><td>?</td></tr><tr><td>13</td><td>Alluminio</td><td>?</td></tr><tr><td>14</td><td>Silicio</td><td>?</td></tr><tr><td>15</td><td>Fosforo</td><td>?</td></tr><tr><td>16</td><td>Zolfo</td><td>?</td></tr><tr><td>17</td><td>Cloro</td><td>?</td></tr><tr><td>18</td><td>Argon</td><td>?</td></tr><tr><td>19</td><td>Potassio</td><td>?</td></tr><tr><td>20</td><td>Calcio</td><td>?</td></tr><tr><td>21</td><td>Scandio</td><td>?</td></tr><tr><td>22</td><td>Titanio</td><td>?</td></tr><tr><td>23</td><td>Vanadio</td><td>?</td></tr><tr><td>24</td><td>Cromo</td><td>?</td></tr><tr><td>25</td><td>Manganese</td><td>?</td></tr><tr><td>26</td><td>Ferro</td><td>?</td></tr></table><br><br><span class="edit">Edited by stranger - 17/10/2007, 20:26</span>

Isotopo
24-09-2007, 14:09
La cosa è un po&#39; difficile dato che ogni elemento ha in genere più isotopi.<br>Poi non ho capito se intendi solo l&#39; urto o anche l&#39; assorbimento.<br><br>Se consideri solo l&#39; urto puoi basarti su regole semplici per vedere cosa potrebbe succedere.<br>Avendo tutte le masse atomiche degli isotopi puoi calcolarti le reazioni nucelari un po&#39; come si fa con quelle chimiche: col bilancio di massa.<br>Le regole:<br>- la fissione è sempre binaria con elementi come prodotti o elemento e raggio gamma ( esistono isotopi instabili con ordini di decadimento di nano secondi)<br>-la fissione produce isotopi la cui somma delle masse è la più prossima a quella della massa originale.<br><br>Purtroppo on-line ho trovato tabelle isotopiche con masse che permettono cacolo di reazione con approssimazioni non inferiori a +/- 1KeV.<br><br>Nel caso di fusione tra atomo e idrogeno ottieni un elemento nuovo.<br>Questo elemento è &quot;eccitato&quot; dato che ha un extra di energia rispetto al atomo a riposo.<br>Questa energia extra verr&agrave; convertita dall&#39; atomo con la stessa regola di prima: former&agrave; due elementi la cui somma delle masse atomiche sia la più prossima a quella d&#39; origine. Il residuo di energia sar&agrave; suddiviso tra i due elementi formati.<br><br><br><br><br><br><br>

Isotopo
25-09-2007, 14:22
Della documentazione sulle masse isotopiche e decadimenti:<br><a href="http://ie.lbl.gov/toimass.html" target="_blank">http://ie.lbl.gov/toimass.html</a>

stranger
25-09-2007, 15:01
Non credevo che qualcuno avesse mai risposto al mio quesito, questo perchè l&#39;energia <b><span style="color:blue">MINIMA</span></b> per provocare la fissione degli elementi è sempre stato un mistero globale.<br><br>Per esempio, per fissionare il piombo Iperabazon dice che occorrono 950 Mev e poi aggiunge anche che ogni collisione produce 25 neutroni o 35 non ricordo bene.<br>Se produce più di un neutrone allora quella non è l&#39;energia minima.<br><br>L&#39;enegia minima è quella che io ricavo con almeno un neutrone, siccome il nucleare è tutto probabilistico possiamo impostare che 100 collisioni devono produrre almeno 50 neutroni.<br><br>L&#39;energia minima serve per capire se si può fare in miniatura il reattore di Rubbia, se si potesse fare... il rendimento sarebbe molto grande, penso 1000% cioè metto 1 e ricavo 10, (come avveniva nel gigantesco reattore di Rubbia).<br><br>E&#39; vero che 950 Mev sono ottimali per predurre una grande quantit&agrave; di neutroni, ma è anche vero che l&#39;iniettore di protoni era composto da magneti niente affatto economici nel senso del consumo di energia.<br><br>Il modo più conveniente dal punto di vista energetico per accelerare le particelle è l&#39;alta tensione e non il classico acceleratore di particelle circolare.<br><br>So che sto pretendendo troppo ma d&#39;altronde....<br>Io pretendo copia-incolla dell&#39;elenco indicato all&#39;inizio della discussione e poi riempita con qualche valore, non me sento di girovagare su internet ore e ore, per poi raccogliere qualche frammento di equazione matematica per me incomprensibile.<br><br>Purtroppo navigando su internet è difficile cavare qualche ragno dal nuco a riguardo di questo argomento.<br><br>Se ci fosse qualche materiale che con pochi elettronvoit si fa fissionare e produce grande quantit&agrave; di calore, <b>non sarebbe fantastico</b> <span style="font-size:14pt;line-height:100%">?</span><br><br>Avremmo fatto una <b>fis</b>sione fredda che sarebbe molto più produttiva della <b>fus</b>ione fredda.

Isotopo
25-09-2007, 16:45
Mmmmhh...<br><br>Qualche KeV al protone glielo devi dare per fargli urtare il nucleo, dubito che qualche eV basti.<br>In genere il nucleo si fissona al massimo con una distribuzione di massa 60/40 % .<br>Partendo dalla semplice emissione di un neutrone con cambiamento isotopico, devi fare tuttte le possibili combinazioni.<br>Quelli radioattivi sono gi&agrave; instabili o meglio metastabili.<br><br>Beh con un ciclotrone di 30 cm di diametro tiri fuori elettroni da 1,5 MeV senza bisogno di correzioni relativistiche.<br><br>La fissione è gi&agrave; fredda dato che si usano i neutroni e le barre hanno solo alcune centinaia di gradi di temperatura.<br><br>Se bastassero pochi eV a una particella per spaccare i nuclei allora nelle stelle sarebbe impossibile la formazione di nuclei pesanti.<br><br><br><br>

stranger
26-09-2007, 12:46
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Isotopo @ 25/9/2007, 17:45)</div><div id="quote" align="left">Se bastassero pochi eV a una particella per spaccare i nuclei allora nelle stelle sarebbe impossibile la formazione di nuclei pesanti.</div></div><br>Beh&#33;<br>Per uranio arricchito bastano ZERO elettronvolt per spaccare il nucleo, cioè i nuclei si rompono da soli senza fare niente.<br><br>Probabilmente per fissionare il ferro occorrono i GIGAelettronvolt ma questo è logico perchè il ferro ha un peso atomico assai inferiore a quello dell&#39;uranio, (il ferro è molto stabile).<br><br>Se prendiamo il considerazione il radio o il torio, magari solo 100 kev basterebbero, però sono radioattivi e difficili da trovare.<br>e il piombo ?<br>qual&#39;è l&#39;energia minima per fissionare il piombo ?<br><br><br><br>----------------------------------------------------------------------------------------------<br><b>METODI PER PRODURRE NEUTRONI SENZA USARE MATERIALI RADIOATTIVI</b><br><br><span style="font-size:14pt;line-height:100%"><b>Il primo metodo</b></span>, (considerato da me il metodo degli scemi), consiste nel procurarsi del costosissimo deuterio e poi utilizzare una centrale elettrica dedicata per estrarre i neutroni dai deuteroni, trasformando quindi il costosissimo deuterio in banale idrogeno.<br>Questo primo metodo è usato negli aereoporti per controllare i bagagli.<br><br><span style="font-size:14pt;line-height:100%"><b>Il secondo metodo</b></span> consiste nel bombardare con ioni di idrogeno certi materiali poco stabili e provocarne la fissione, la fissione genera come avanzo neutroni.<br>Ma la fissione genera anche notevole energia in raggi gamma e calore, molto di più della fusione fredda fatta con gli idruri.<br>Non vorrei che tutto il bandolo della matassa denomianto &quot;fusione fredda&quot; sia stato inventato come diversivo per distogliere l&#39;attenzione sul fatto che il contrario della fusione, cioè la fissione, può produrre notevoli quantit&agrave; di energia (anche spendendo energia per fare bombardamento ionico).<br>-----------------------------------------<br>Il reattore di Rubbia, <span style="color:gray">(basato sul secondo metodo e non il primo che è quello degli scemi)</span>, produceva 10 e si metteva 1 per alimentare l&#39;iniettore di ioni di idrogeno.<br>Il rendimento del 1000% non è affatto male, specie considerando che l&#39;accelerazione degli ioni è fatto che un iniettore di protoni che assorbe notevole energia, se l&#39;accelerazione fosse stat fatta semplicemente con l&#39;alta tensione il consuno sarebbe stato sicuramente inferiore, quindi rendimento più alto.

iperabazon
26-09-2007, 14:14
urca genco,<br>non si può dire che molli...<br><br>beh,per dirne una...<br>il piombo è molto stabile,<br>anzi ha un rapporto neutroni-protoni definito magico perchè si trova in un isola di stabilit&agrave;...<br>non mi risultano rese energetiche da fissione del piombo...<br><br>comunque ora si parla di mercurio,per la spallazione...ma anche lì..nisba energiain surplus...<br><br>l&#39;energia da fissione, viene data dalla reazione dei neutroni prodotti ,con barre di torio opportunamente arricchite di materiali<br>fissili,che ne so, u235,u239, scorie transuraniche che non si riescono a smaltire....<br><br>anzi,i neutroni prodotti servono a raggiungere la soglia critica di produzione di neutroni ,in questo modo la reazione si autosostiene...soglia critica non è la massa critica, raggiunta la quale la reazione a catena parte per l&#39;esplosione a fungo....<br> per raggiungerla, si tratta di progettare barre,<br>per es ..ora ti darò calcoli solo per capire il principio, non c&#39;entrano con quelli reali...<br><br>se ,dicevo,ad es,, hai barre che autoproducono neutroni, perchè sono naturalmente fissili, e questa produzione può raggiunge il 95%<br>della soglia critica, il reattore non si autosostiene, tender&agrave; a &quot;spegnersi&quot; in una &quot;piccola percentuale di fissiomi,ed avremo una &quot;piccola produzione di calore,invece se aggiungiamo neutroni da fuori,mettiamo il 5% o meglio un 6/7%,,raggiungiamo un 101%,soglia critica superata di 1% o due...<br>rbeh,quando aggiungiamo la soglia critica,il reattore funziona con la sua reazione a catena e produce il calore necessario...<br>i calcoli precisi li sa rubbia...io no.....<br> ma accidenti,se dovessimo fissionare solo il torio ,con i neutroni prodotti dalla spallazione,non arriveremmo al surplus...<br><br> in linea di principio è così...<br>altra domanda che sembri a volte ti frulli .....<br><br>perchè il nucleare è stato abbandonato solo in italia?<br>domanda interessante...<br>forse eravamo l&#39;ultimo paese fans della rivoluzione culturale delle guardie rosse di mao...<br>distruggere tutto il sapere, per avere come ministri della cultura amicod e amicorik....<br>solo un grande mostruoso dittatore come mao in altri paesi poteva farlo...<br>da noi , sono bastati qualche piccolo funzonario....<br>e uno strano autodafè popolare....<br>(beh,però sotto l&#39;incalzare del disastro dei compagni di chernobyl....e il petrolio allora sembrava inesauribile e a buon mercato)<br><br><br>

stranger
26-09-2007, 15:50
Quindi confermi che bombardando con neutroni il torio... quest&#39;ultimo produce grande caloria<br><span style="color:gray">(si&#33; secondo me lo conferma)</span><br><br><br><br>e confermi che bombardando il piombo con ioni di idrogeno questo emette grossa quantit&agrave; di neutroni ?<br><span style="color:gray">(si&#33; secondo me lo conferma)</span><br><br><br>Premesso che io dico che la fusione fredda funziona... Avresti il coraggio di confermare che (a parit&agrave; di volume ingombrato) la coppia piombo-torio produce più calore della cella elettrolitica ?<br><span style="color:gray">(No&#33; io penso che questo non lo conferma)</span><br><br><br>Confermi che il torio è abbondante quanto piombo ?<br><span style="color:gray">(questo non so se lo conferma)</span>

Isotopo
26-09-2007, 20:37
<img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/da3e2d6264c3b165e48b534c3f4187d4.gif" alt=":blink:"><br>A me risulta che la fonte più semplice di neutroni è un mix di berillio e iridio o un qualsiasi altro emettitore alfa.<br>Che da la reazione: Be9 + He4 -> C12 + n<br><br>Per il resto soprassedo

iperabazon
26-09-2007, 22:55
beh,cofermo solo che spallando piombo,<br>cioè bombardandolo con protoni a energia di un Gev, un gigaelettonvolt,<br>o un miliardo..fate voi...<br>il piombo o W. o mercurio,<br>spallano,cioè il nucleo che cattura il protone, fissiona in altri nuclei a peso atomico inferiore, che rinculando per l&#39;energia in gioco, vanno a bombardare altri nuclei,che ffondono e fissionano a loro volta,emettendo tra le altre radiazioni,anche circa 25 neutroni...<br>si usano questi bersagli,per molti motivi,uno dei quali è la difficolt&agrave; del bersaglio a trattenere neutroni,,,(oltre a stabilit&agrave; del bersaglio,<br><br><br>i neutroni servono per fissionare il torio,che cattura un neutrone,e si trasmuta in U233,fissile,che decade emettendo energia (circa 180Mev)e mi sembra un paio di neutroni....e anche l&#39;eventuale U235 o U239, di arricchimento,cioè mischiati al torio, che fissionano emettendo circa 2,2 neutroni<br>che alimentano altre fissioni...(oltre a circa 200Mev).....<br><br>il bersaglio deve poter sostenere quindi un flusso importante di protoni,senza vaporizzare...sennò diventa difficile spallare...<br>ed avere una fonte &quot;grossa&quot; di neutroni concentrata...<br><br>se no, come collimare il fascio di protoni...ecc... ecc......<br><br>per il resto,non coosco i calcoli...la ff per ora esiste come fenomeno esotico.....siamo molto indietro...<br> e per le riserve, effettivamente non conosco bene le riserve valutate...<br>ma con una semplice ricerca li trovi..mi pareva che il torio fosse abbastanza abbondante..ma non c&#39;ho voglia di<br>controllare..

iperabazon
27-09-2007, 02:11
ah,dimenticavo, inoltre è più facile sparare un singolo protone,seppure ad alta energia , ed ottenere 25 neutroni,che sono quello che si cerca,<br><br>che dover sparare 25 protoni assieme,anche ad energie relativamente più basse, per ottenere 25 neutroni...<br> mettere assieme e collidere su un bersaglio i protoni potrebbe essere difficile ...

stranger
27-09-2007, 08:20
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Isotopo @ 26/9/2007, 21:37)</div><div id="quote" align="left"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/73816b918749dbcc750b4d041985c678.gif" alt=":blink:"><br>A me risulta che la fonte più semplice di neutroni è un mix di berillio e iridio o un qualsiasi altro emettitore alfa.<br>Che da la reazione: Be9 + He4 -> C12 + n<br><br>Per il resto soprassedo</div></div><br>Ancora con sta&#39; storia del berillio....<br>(gi&agrave; elettrorik aveva detto)<br><br>Se l&#39;emettitore alfa è un pezzo di materiale radioatttivo allora il berillio emette una quantit&agrave; di neutroni che neanche basta per fare la misura, mentre invece col metodo del bombardamento ionico ne abbiamo una grossa quantit&agrave;, sufficiente addirittura per trasmutare chili di scorie radioattive in pochi giorni.<br>Col sistema del berillio occorrerebbero migliaia di anni, tanto vale che aspettassi che le scorie decadrebbero spontaneamente e naturalmente dopo migliaia di anni.<br>Il berillio è come una goccia d&#39;acqua che passa, mentre invece il bombardamento ionico è come un fiume in piena che passa.<br><br><br><br><br><br>Per Iperabazon<br>Lanciare un solo protone è difficilissimo mentre invece ionizzare gas di idrogeno è facilissimo lo si può fare anche in un garage.<br><br><br><br>----------------------------------<br>Acc<br>In questo momento mi sta frullando una nuova idea in testa.<br>E se l&#39;emettitore non è un pezzo di materiale radioattivo <span style="font-size:14pt;line-height:100%">?</span><br>E se ionizzassi il gas elio anzichè l&#39;idrogeno <span style="font-size:14pt;line-height:100%">?</span><br>E se usassi come bersaglio il berillio <span style="font-size:14pt;line-height:100%">?</span><br>Boh&#33;<br>è una nuova idea da studiare

iperabazon
27-09-2007, 11:06
urca genco..<br>è chiaro che non si lancia un solo protone, si tratta di ottimizzare il processo,<br>ottere il maggio numero di neutroni rispetto al nimero di protoni emessi.

stranger
27-09-2007, 12:26
e quanti elettronvolt occorrono per fare la reazione<br>Be9 + He4 -> C12 + n <span style="font-size:21pt;line-height:100%">?</span><br><br><br>Non mi dire che ci vogliono i GIGAelettronvolt perchè non ci crederei, non ci crederei perchè quella reazione la potrei fare con un pezzo di materiale radioattivo in mano e non credo che dal pezzo escono i GIGAelettronvolt.

Isotopo
30-09-2007, 17:41
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (stranger @ 27/9/2007, 13:26)</div><div id="quote" align="left">e quanti elettronvolt occorrono per fare la reazione<br>Be9 + He4 -> C12 + n <span style="font-size:21pt;line-height:100%">?</span><br><br><br>Non mi dire che ci vogliono i GIGAelettronvolt perchè non ci crederei, non ci crederei perchè quella reazione la potrei fare con un pezzo di materiale radioattivo in mano e non credo che dal pezzo escono i GIGAelettronvolt.</div></div><br>la reazione di fusione richiede qualche decina di KeV per avvicinare i due nuclei( berillio e elio), mentre il decadimento di C13* a C12 + n è esotermico e libera energia di qualche MeV<br>Però dato che in aria l&#39; elio con anche qualche MeV di energia viene smorzato in pochi cm, occorre che la fonte di alfa sa molto vicina agli atomi di berillio.<br>Bastano pochi decimi di mm di alluminio per fermare alfa da alcuni Mev.<br><br>Per strappare il neutrone dal berillio con un gamma:<br><br>Be9 ->Be8 +n<br><br>occorrono circa 1,6 MeV. Be8 poi decade a 2 atomi di elio con una liberazione di energia di pochi keV (una decina circa)

uforobot
25-06-2009, 09:04
<TABLE border=1><TBODY><TR><TD bgColor=pink>No.</TD><TD bgColor=pink>Nome</TD><TD bgColor=pink>nucleo di H</TD><TD bgColor=pink>nucleo di D</TD><TD bgColor=pink>nucleo di T</TD><TD bgColor=pink>nucleo di He4</TD></TR><TR><TD>3 </TD><TD>Litio </TD><TD>0,93 Mev</TD><TD>0,85 Mev</TD><TD>0,8 Mev</TD><TD>1,54 Mev</TD></TR><TR><TD>4 </TD><TD>Berillio </TD><TD>1,17 Mev </TD><TD>1,08 Mev </TD><TD>1,02 Mev </TD><TD>1,96 Mev </TD></TR><TR><TD>5 </TD><TD>Boro </TD><TD>1,4 Mev </TD><TD>1,29 Mev </TD><TD>1,23 Mev </TD><TD>2,36 Mev </TD></TR><TR><TD>6 </TD><TD>Carbonio </TD><TD>1,64 Mev </TD><TD>1,52 Mev </TD><TD>1,45 Mev </TD><TD>2,79 Mev </TD></TR><TR><TD>12</TD><TD>Magnesio </TD><TD>2,78 Mev </TD><TD>2,61 Mev </TD><TD>2,5 Mev </TD><TD>4,83 Mev </TD></TR><TR><TD>13 </TD><TD>Alluminio </TD><TD>2,93 Mev </TD><TD>2,75 Mev </TD><TD>2,63 Mev </TD><TD>5,1 Mev </TD></TR><TR><TD>14 </TD><TD>Silicio </TD><TD>3,12 Mev </TD><TD>2,93 Mev </TD><TD>2,81 Mev </TD><TD>5,45 Mev</TD></TR><TR><TD>16 </TD><TD>Zolfo </TD><TD>3,45 Mev </TD><TD>3,25 Mev </TD><TD>3,12 Mev </TD><TD>6,05 Mev </TD></TR><TR><TD>20 </TD><TD>Calcio </TD><TD>4,07 Mev </TD><TD>3,85 Mev </TD><TD>3,7 Mev </TD><TD>7,19 Mev </TD></TR><TR><TD>21 </TD><TD>Scandio </TD><TD>4,15 Mev </TD><TD>3,92 Mev </TD><TD>3,78 Mev </TD><TD>7,35 Mev </TD></TR><TR><TD>22 </TD><TD>Titanio </TD><TD>4,27 Mev </TD><TD>4,05 Mev </TD><TD>3,9 Mev </TD><TD>7,58 Mev </TD></TR><TR><TD>23 </TD><TD>Vanadio </TD><TD>4,4 Mev </TD><TD>4,17 Mev </TD><TD>4,02 Mev </TD><TD>7,82 Mev </TD></TR><TR><TD>24 </TD><TD>Cromo </TD><TD>4,56 Mev </TD><TD>4,33 Mev </TD><TD>4,17 Mev </TD><TD>8,12 Mev </TD></TR><TR><TD>25 </TD><TD>Manganese </TD><TD>4,68 Mev </TD><TD>4,44 Mev </TD><TD>4,29 Mev </TD><TD>8,35 Mev </TD></TR><TR><TD>26 </TD><TD>Ferro </TD><TD>4,85 Mev </TD><TD>4,6 Mev </TD><TD>4,44 Mev </TD><TD>8,65 Mev </TD></TR><TR><TD>74 </TD><TD>tungsteno </TD><TD>9,96 Mev </TD><TD>9,59 Mev </TD><TD>9,34 Mev </TD><TD>18,31 Mev </TD></TR><TR><TD>46 </TD><TD>palladio </TD><TD>7,22 Mev </TD><TD>6,91 Mev </TD><TD>6,7 Mev </TD><TD>13,1 Mev </TD></TR><TR><TD>74 </TD><TD>tungsteno </TD><TD>9,96 Mev </TD><TD>9,59 Mev </TD><TD>9,34 Mev </TD><TD>18,31 Mev </TD></TR><TR><TD>78 </TD><TD>platino </TD><TD>10,33 Mev </TD><TD>9,95 Mev </TD><TD>9,69 Mev </TD><TD>19,01 Mev </TD></TR><TR><TD>79 </TD><TD>oro </TD><TD>10,43 Mev </TD><TD>10,04 Mev </TD><TD>9,79 Mev </TD><TD>19,2 Mev </TD></TR><TR><TD>80 </TD><TD>mercurio </TD><TD>10,48 Mev </TD><TD>10,1 Mev </TD><TD>9,85 Mev </TD><TD>19,32 Mev </TD></TR><TR><TD>90 </TD><TD>torio </TD><TD>11,34 Mev </TD><TD>10,94 Mev </TD><TD>10,68 Mev </TD><TD>20,95 Mev </TD></TR><TR><TD>94 </TD><TD>plutonio </TD><TD>11,74 Mev </TD><TD>11,33 Mev </TD><TD>11,06 Mev </TD><TD>21,71 Mev </TD></TR></TBODY></TABLE>